Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

INCREMENTO DEGLI UNTI: NON DOVEVA ESSERE UN SEGNO DEGLI ULTIMI GIORNI?

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

INCREMENTO DEGLI UNTI: NON DOVEVA ESSERE UN SEGNO DEGLI ULTIMI GIORNI?

Messaggiodi Metallo Pesante » 29/10/2020, 20:23

“Sei convincenti prove che siamo negli ultimi giorni […] In sesto luogo, il numero di unti discepoli di Cristo sta diminuendo, anche se alcuni saranno evidentemente ancora sulla terra quando inizierà la grande tribolazione. La maggior parte sono piuttosto anziani, e nel corso degli anni il numero di coloro che sono unti è andato a diminuire” – La Torre di Guardia, 15 gennaio 2000.


Piuttosto in contrasto con le aspettative e gli insegnamenti del Corpo Direttivo, dopo una rapida diminuzione iniziale, il numero di Unti è rimasto costante per quasi 40 anni, attorno agli 8.000 membri. Dal 2007 vi è stato invece un aumento. A ciò ha fatto seguito la rimozione del 1935 come data di termine della chiamata celeste, con l’affermazione “non possiamo fissare una data precisa per il termine della chiamata dei cristiani alla speranza celeste” (La Torre di Guardia, 1° maggio 2007).
Metallo Pesante
Nuovo Utente
 
Messaggi: 179
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Hanno già trovato la soluzione

Messaggiodi sandrosolustri » 29/10/2020, 20:46

Il Corpo Direttivo ha già trovato la spiegazione: I nuovi unti potrebbero essere malati mentali. E i vecchi? :boh:
sandrosolustri
Utente Senior
 
Messaggi: 919
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi Marvin The Martian » 30/10/2020, 8:17

sandrosolustri ha scritto:Il Corpo Direttivo ha già trovato la spiegazione: I nuovi unti potrebbero essere malati mentali. E i vecchi? :boh:



si Sandro è vero la soluzione del CD è stata prorpio quella di definire chi si dichiara unto, un probabile malato di mente... ora mi chiedo ma si puo applicare anche a loro? Perchè alcuni menbri del CD i sintomi di demenza li stanno mostrando tutti.... :ironico:
Avatar utente
Marvin The Martian
Nuovo Utente
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 25/09/2020, 10:55

Messaggiodi Achille » 30/10/2020, 9:21

Ma gli "unti" non dovevano diminuire?

In diverse pubblicazioni della Società Torre di Guardia si legge che i cosiddetti "unti" avrebbero dovuto diminuire costantemente, man mano che passavano gli anni:

«A motivo della crescita della grande folla e della diminuzione della classe degli unti, che si assottiglia sempre più man mano che molti dei suoi componenti terminano la loro vita terrena...» (La Torre di Guardia del 15/5/1997, p. 18).

«Molto presto Gesù riceverà nella dimora celeste gli ultimi componenti del rimanente del “piccolo gregge”, il numero dei quali continua a diminuire» (Km 3/98 p. 1).

«...la grande folla che serve lealmente i fratelli unti seguendone la direttiva nella predicazione della buona notizia. Così, anche se il numero degli unti continua a diminuire, il nome di Geova viene dichiarato in tutta la terra come mai prima» (La Torre di Guardia del 1/1/2000, p. 13).

Invece, anziché diminuire, a partire in particolare dal 2007, anno in cui la "Torre di Guardia" pubblicò un articolo in cui diceva che la "chiamata alla vita celeste" non si era ancora conclusa, il numero di questi professanti "unti" è salito vertiginosamente, come si vede nel sottostante grafico.

Immagine

Altri particolari qui: https://www.infotdgeova.it/rapporto-di- ... -2019.html
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi deliverance1979 » 30/10/2020, 10:51

Questo è uno dei miei cavalli di battaglia preferiti.... :ironico: :ironico: :ironico:

Le fanta vaccate del reame celeste...

Bene, iniziamo con un pò di storia....
Sta volta ce la facciamo raccontare dai TDG stessi....

Torre di Guardia del 1956, 1/8 pagine 468-471... Queste sono perle di saggezza.... umiliatevi... :saggio: :saggio: :saggio:
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1955881?q=raccolta+unti&p=par

"L’Iddio vivente, Geova, è il grande unificatore. Egli è la grande calamita che, insieme col suo intimo socio, Cristo Gesù, costituisce la forza unificatrice che attrae tutti gli uomini retti verso se stessa in una organizzazione. (Giov. 6:44) Quasi quattromila anni fa, ai giorni di Abrahamo, Geova rivelò il suo proposito e comando di unificazione: “Io certo ti benedirò [Abrahamo] e moltiplicherò la tua progenie [Israele spirituale di 144.001 unti — Gal. 3:29; 6:16] come le stelle del cielo e come la rena ch’è sul lido del mare [rimasto imprecisato fino al 96 d.C., quando il loro numero fu rivelato in Apocalisse 7:4]; e la tua progenie [principalmente Cristo Gesù, il capo dell’organizzazione della progenie di 144.000 membri] possederà la porta de’ suoi nemici [ad Armaghedon]. E tutte le nazioni della terra [la gran folla di molte origini nazionali descritta in Apocalisse 7:9] saranno benedette nella tua progenie [l’organizzazione del Regno di 144.001 membri], perché tu hai ubbidito alla mia voce”. (Gen. 22:17, 18) Al tempo e nell’ordine stabilito la Progenie e Re, Cristo Gesù, si presentò quale primo principale testimone di Geova dal 29 al 33 d.C. Quindi, durante un periodo di 1900 anni dalla Pentecoste del 33 d.C. fino al 1931, il “piccolo gregge” di 144.000 unti fu raccolto e unificato in una organizzazione che faceva capo a Geova, in qualità di Suoi testimoni. (Luca 12:32; Giov. 17:21) L’ultima in ordine dopo il 1931 fino ad Armaghedon è la raccolta delle “altre pecore” nell’organizzazione protettiva di Dio affinché anch’esse diventino testimoni di Geova con la prospettiva di vita terrestre per essere tutti unificati come ‘un solo gregge sotto un solo pastore’. — Giov. 10:16 ed Efes. 1:10, 11.

Dopo il 1931 gli unti testimoni sulla terra cominciarono a comprendere che aveva già cominciato ad associarsi con loro un gruppo terrestre, i cui membri essi chiamavano “Gionadab”. Però, fu al congresso di Washington (Stati Uniti), nel 31 maggio 1935, che si ebbe un pieno intendimento della “gran folla” menzionata in Apocalisse 7:9, ed essa fu riconosciuta come classe terrestre prefigurata dalle “nazioni della terra” che sarebbero state benedette con la vita eterna sulla terra in adempimento del patto abrahamico. Tutto questo portò una gigantesca trasformazione nei concetti, nell’organizzazione e nell’attività di predicazione. Per millenovecento anni la congregazione degli unti si era curata principalmente della propria salvezza, dell’acquisto del premio della “chiamata di sopra”. La loro organizzazione era ritenuta semplicemente temporanea, per tenerli uniti fino al tempo del loro mutamento e della loro assunzione in cielo per regnare con Cristo Gesù nel suo regno. Quanto alla predicazione, i loro sforzi furono limitati alla proclamazione della chiamata al “piccolo gregge”, ad eccezione del messaggio “Milioni di persone ora viventi non morranno mai” che cominciò ad essere proclamato nel febbraio 1918."


Avete capito?


Nel 1956 si aveva bene in mente il contesto storico-biblico di tale religione.

nei 1900 anni che erano trascorsi dal 33 E.V. fino al 1930, Geova, tramite gli Studenti Biblici di Russell, diventati poi Testimoni di Geova, ha completato la raccolta degli Unti o 144.000.

Ora non stiamo qui a cavillare sui numeri precisi, e su come abbiano fatto a sapere con estrema esattezza quanti Unti fossero esistiti prima del 1870, periodo in cui Russell fondò il movimento degli Studenti Biblici, fino al 1930-35 periodo in cui il Corpo Direttivo stabilì la raccolta totale di tale gruppo...
Siete i soliti apostati del ca..o

Ma proseguiamo....
Passano gli anni, 20 per l'esattezza, e l'argomento Unti e loro raccolta cambia?
Sembra proprio di no...
Quindi, una generazione di TDG dopo il 1956, precisamente nel 1976, si legge quanto segue....

Nella Torre di Guardia del 1976 15/2 alle pagine 120-124, si fa riferimento ad una pubblicazione stampata 7 anni prima, ovvero "Vita eterna, nella libertà dei figli di Dio"
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1975122

dove si riporta quanto segue...

"Com’è considerato nel libro Vita eterna, nella libertà dei figli di Dio, alle pagine da 146 a 150, le prove indicano che verso il 1934 l’attenzione di Dio fu rivolta alla formazione della “grande folla” di coloro che sopravvivranno alla “grande tribolazione” avvenire per entrare in un terrestre Nuovo Ordine e che verso quel tempo il numero di coloro che erano stati chiamati al regno celeste aveva raggiunto la cifra completa di 144.000. (Riv. 7:9-14; 14:1-3) Pertanto, si sarebbe atteso che da quel momento in poi solo in seguito all’infedeltà di uno degli unti un’altra persona avrebbe avuto l’occasione d’essere chiamata per sostituirla. (Si paragoni Rivelazione 3:11). E, come mostra il numero de La Torre di Guardia del 15 giugno 1975, pagine da 381 a 383, la dichiarazione di Gesù che “molti sono invitati, ma pochi eletti” non indica che la maggioranza di quelli che sono unti sarebbe stata infedele e si sarebbe dovuta sostituire. I “molti” a cui si riferì Gesù erano i milioni di persone che formavano la nazione giudaica a cui fu rivolto prima l’“invito” di Dio e di fra cui furono scelti solo pochi, comparativamente parlando, come coeredi di Cristo. — Matt. 22:14.


Quindi, loro stessi, nel 1969 confermano che nel periodo del 1930-1935 la raccolta di questi unti era per cosi dire terminata, e l'attenzione del reame celeste, insediatosi nel 1914, era praticamente rivolta alle altre pecore, o tutti coloro che, non essendo Unti o 144.000, avevano la speranza di vivere per sempre qui sulla terra....

Non paghi di ciò, 10 anni dopo tale pubblicazione, e siamo già nel 1986 (ma ce ne sono molte altre che trattano l'argomento), nel libro:

Sicurezza sotto il principe della pace, capitolo 6 "Vigilanti durante il “termine del sistema di cose”", pagine 47-55
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1101986076#h=9:0-12:347

"6 A metà degli anni trenta, accadde qualcosa di significativo, a indicare che il numero dei membri della spirituale sposa di Cristo era stato completato, che sulla terra c’erano sufficienti discepoli dello Sposo generati dallo spirito per completare il numero dei membri della sua celeste sposa.

7 A quel tempo, nel 1935, si cominciò a richiamare l’attenzione su un’altra classe di discepoli di Gesù simili a pecore. Questa classe era già stata portata all’attenzione del pubblico durante la prima guerra mondiale. Il 24 febbraio 1918 una conferenza dal tema “Milioni ora viventi possono non morire mai” era stata pronunciata davanti a un uditorio incuriosito e forse dubbioso. Al congresso tenuto dai Testimoni a Washington nel 1935 fu introdotto un aspetto positivo in relazione al radunamento di questi milioni di “altre pecore” di Cristo in un “gregge” unificato sotto il “solo pastore” Gesù Cristo. (Giovanni 10:16) Fu spiegata l’identità di questa parte delle “altre pecore” menzionata in Rivelazione 7:9-17.

8 Il rimanente del “piccolo gregge” venne a trovarsi quindi sotto la responsabilità di iniziare il radunamento di questa “grande folla” di “altre pecore”. (Luca 12:32) Questo perché il numero delle vergini discrete necessario per completare la sposa di Gesù era ormai stato raggiunto. Ma tali vergini non furono portate immediatamente in cielo. Devono ancora essere introdotte in quel festoso salone celeste al termine della loro vita terrena come integri testimoni del loro Dio, Geova. A motivo della loro fedele opera di illuminazione svolta fino al 1935, furono ammesse a uno speciale privilegio che prima della metà degli anni trenta non avevano mai immaginato di poter ricevere.

9 Dal 1935 è trascorso più di mezzo secolo, e in questi anni il numero delle vergini discrete della classe delle vergini è andato diminuendo. Dall’altro lato, l’opera di testimonianza si è estesa fino ad assumere proporzioni mondiali, sì, fino a includere più di 200 diversi paesi. Attualmente la classe delle vergini è scesa a circa 9.000 membri."


Quindi, come potete ben notare, nel 1986 si dava grande risalto a due aspetti, il primo che il numero di tali unti era stato finito di essere raccolto nel 1930-35, ed il secondo, a riprova di questo e dell'avanzare dell'età di questo gruppo di persone, che tale numero si stava assottigliando sempre di più man mano che passavano gli anni e ci si allontanava da quel periodo di fine raccolta...
Tutto lineare quindi....

Ma siccome io so che cosa state pensando, brutte scrofe e cani, o cagne e scrofi....no scrofi non si dice.... :boh: :boh: vabbè.... brutti apostati maledetti.... :ironico:
Vi anticipo io...

Ehhh si, ma nel 1994-1995 poi è cambiato anche l'intendimento sulla generazione, forse li Geova ed il suo Spirito Santo che per 1900 anni dal 33 E.V. al 1930-35 ha censito rigorosamente gli Unti, cosi da farli capire ai TDG quanti ne rimanevano, ha sicuramente messo una pezza ed avvertito il Corpo Direttivo che forse si stavano sbagliando....

Ve piacerebbe è?

E invece no....

Domanda dai lettori 1996 15/8 pagine 30-31
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1996607#h=3:0-7:949

"Da alcuni anni i rapporti indicano un leggero aumento nel numero di coloro che prendono gli emblemi alla Commemorazione. Dobbiamo ritenere che molti nuovi vengano unti con lo spirito santo?

Ci sono buone ragioni per ritenere che il numero dei 144.000 cristiani unti sia stato completato decenni fa.

In Atti 2:1-4 leggiamo in merito ai primi componenti di questo gruppo limitato: “Or mentre era in corso il giorno della festa della Pentecoste, erano tutti insieme nello stesso luogo, e improvvisamente si fece dal cielo un rumore proprio come quello di una forte brezza che soffia, e riempì tutta la casa in cui erano seduti. E divennero loro visibili lingue come di fuoco che si distribuirono, posandosi una su ciascuno di loro, e furono tutti pieni di spirito santo e cominciarono a parlare diverse lingue, come lo spirito concedeva loro di esprimersi”.

Dopo ciò Geova scelse altri e li unse col suo spirito santo. Nei primi anni del cristianesimo se ne aggiunsero migliaia. Quando oggi celebriamo la Commemorazione, spesso l’oratore richiama l’attenzione sulle parole dell’apostolo Paolo che troviamo in Romani 8:15-17, secondo cui gli unti ‘ricevono uno spirito di adozione come figli’. Paolo aggiunse che lo spirito santo che ricevono ‘rende testimonianza col loro spirito, che sono figli di Dio, coeredi di Cristo’. Quelli che hanno veramente questa unzione dello spirito lo sanno con certezza. Non si tratta di un semplice desiderio o del riflesso di un’opinione non realistica di se stessi dettata dall’emozione.

Comprendiamo che questa chiamata celeste è proseguita nel corso del tempo, anche se durante i cosiddetti secoli bui possono esserci stati dei periodi in cui gli unti erano pochissimi.* Col ripristino del vero cristianesimo verso la fine del secolo scorso, altri furono chiamati ed eletti. Ma sembra che verso la metà degli anni ’30 di questo secolo l’intero numero dei 144.000 sia stato fondamentalmente completato. Cominciò allora a delinearsi un gruppo di cristiani leali che avevano la speranza terrena. Gesù ne parlò come delle sue “altre pecore”, che si uniscono agli unti nell’adorazione così da formare un unico gregge approvato. — Giovanni 10:14-16.

Gli avvenimenti degli scorsi decenni rispecchiano sia il completamento della chiamata degli unti che la benedizione di Geova sulla sempre più numerosa “grande folla”, che spera di sopravvivere alla “grande tribolazione”. (Rivelazione [Apocalisse] 7:9, 14) Per esempio, alla Commemorazione del 1935, cui assisterono 63.146 persone, quelli che presero gli emblemi professando di essere unti furono 52.465. Trent’anni dopo, nel 1965, i presenti furono 1.933.089, mentre il numero dei partecipanti scese a 11.550. Dopo altri 30 anni, nel 1995, il numero dei presenti è balzato a 13.147.201, ma solo 8.645 hanno preso il pane e il vino. (1 Corinti 11:23-26) È chiaro che, col passare dei decenni, il numero di coloro che professavano di appartenere al rimanente è diminuito notevolmente: circa 52.400 nel 1935; 11.500 nel 1965; 8.600 nel 1995. Comunque, quelli che hanno la speranza terrena sono stati benedetti e il loro numero è cresciuto notevolmente."


Quindi, anche nel 1996 confermano chiaramente come tale numero sia stato raccolto in maniera chiara, definitiva ed inequivocabile entro l'anno 1935, ribadendo anche il numero di Unti che erano rimasti e che nel 1996 erano di 8600

Ma ora veniamo al tasto dolente.....
Ma prima riepiloghiamo....
Nel 1956, nel 1969, nel 1976, nel 1986 e nel 1996, il Corpo Direttivo ha ribadito più e più volte che, tale numero di unti o 144.000, dal 33 E.V. in poi, sono stati finiti di essere raccolti nel 1935 E.V.
Mi sembra chiaro.... oppure no, avete qualche dubbio?

Ohh, poi che ti succede.... arriva un bel giorno del XXI secolo, quando cambia anche l'intendimento sulla fine di questo sistema di cosa, che alla WTS debbono anche mettere una pezza ai loro intendimenti....
Ohh, ci avevano detto che Geova è un Dio di ordine, e che grazie a lui ed al suo spirito santo, tale raccolta durata per un arco di tempo di 1900 anni, si era conclusa proprio nel XX secolo, 1935...

Ma poi qualcosa si è rotto....
Sarà il XXI secolo...

Torre di guardia del 2007 1/5 pagine 30-31 Domande dai lettori
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2007327#h=1:0-10:0

"Quando termina la chiamata dei cristiani alla speranza celeste?

La Bibbia non fornisce una risposta precisa a questa domanda. Sappiamo che l’unzione dei discepoli di Gesù in vista della loro eredità celeste iniziò nel 33 E.V. (Atti 2:1-4) Sappiamo inoltre che dopo la morte degli apostoli “il grano”, i veri cristiani unti, ‘crebbe insieme’ alle “zizzanie”, i falsi cristiani. (Matteo 13:24-30) Poi, a partire dalla fine del XIX secolo, i cristiani unti furono di nuovo attivi in modo evidente. Nel 1919 iniziò la mietitura della “messe della terra”, che includeva il radunamento degli ultimi unti. — Rivelazione (Apocalisse) 14:15, 16.

Dalla fine del XIX secolo fino al 1931 il principale obiettivo dell’opera di predicazione fu il radunamento dei rimanenti membri del corpo di Cristo. Nel 1931 gli Studenti Biblici assunsero il nome biblico di Testimoni di Geova, e nel numero inglese della Torre di Guardia del 15 novembre 1933 (agosto 1934 in italiano) fu spiegato che questo nome speciale era il “denaro” della parabola di Gesù riportata in Matteo 20:1-16. Si pensava che le 12 ore menzionate nella parabola corrispondessero ai 12 anni che andavano dal 1919 al 1931. Da allora in poi, per molti anni, si credette che la chiamata al Regno celeste fosse finita nel 1931, e che coloro che erano stati chiamati nel 1930 e nel 1931 per essere coeredi di Cristo fossero stati gli “ultimi” a ricevere tale chiamata. (Matteo 20:6-8) Tuttavia nel 1966 fu presentato un intendimento corretto di quella parabola, e fu chiaro che essa non aveva nulla a che vedere con la fine della chiamata degli unti."


Alla fine di tale paragrafo il corpo direttivo abbozza una mezza vaccata riguardante il 1966 dove si ipotizzava un intendimento corretto sugli unti, smentito però dalle (alcune delle tante riviste che ho postato) successive a tale anno il 1966.
Infatti nel 1969 con il libro, poi nel 1976, nel 1986 e nel 1996 essi confermano l'esatto contrario.... ovvero che la chiamata era terminata nel 1935...

Sono dei buffoni. :mirror: :mirror: :mirror:
E questi sarebbero gli Unti membri del Corpo Direttivo.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:
E questa sarebbe la famosa guida di Geova e dello Spirito Santo.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Lascio a voi il resto dei commenti impietosi...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6252
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Jeff » 30/10/2020, 11:40

Era la prima cosa che si andava a consultare nel nuovo annuario: il numero degli unti e tutti ci sfregavamo le mani perché la loro diminuzione di anno in anno era una prova che la fine si avvicinava. Poi quando vi fu un aumento inspiegabile era perché un virus aveva fatto ammattire parecchi fratelli per lo più anzianotti. Anche il fratello che mi fece lo studio che era sulla quarantina ho saputo che recentemente ha preso gli emblemi . Alla soglia degli 80 ha avuto la chiamata celeste ! :boh:
Avatar utente
Jeff
Utente Junior
 
Messaggi: 340
Iscritto il: 24/04/2018, 6:42


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici