Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Signore Gesù ricevi il mio spirito

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Signore Gesù ricevi il mio spirito

Messaggiodi ryuzaki77 » 16/04/2013, 6:48

In atti 7:59 si legge di Stefano che, poco prima di morire, disse a Gesù: " “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”. Non vi sembra una vera e propria preghiera questa? Una preghiera rivolta a Gesù. Stefano affida il suo spirito non a Dio per mezzo di Gesù, ma semplicemente a Gesù. È come se io in difficoltà dicessi: Gesù mio aiutami tu! Non vi sembra questa un'altra prova della divinità del Cristo. Le preghiere vanno rivolte solo a Dio..
Avatar utente
ryuzaki77
Utente Senior
 
Messaggi: 510
Iscritto il: 26/09/2009, 8:22

però

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 8:37

poi il versetto finisce con Stefano che dice: "Geova non imputare loro questo peccato". non il contrario comunque. quindi, secondo me, nella mia ignoranza, Stefano sapeva che Dio e Gesù sono due identità separate, altrimenti non avrebbe nominato Gesù..
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 8:42

eros&thanatos ha scritto:poi il versetto finisce con Stefano che dice: "Geova non imputare loro questo peccato". non il contrario comunque. quindi, secondo me, nella mia ignoranza, Stefano sapeva che Dio e Gesù sono due identità separate, altrimenti non avrebbe nominato Gesù..

Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi papà61 » 16/04/2013, 8:51

stai tranquillo, Riyuzaki, i testimoni di geova affermano che Stefano NON stava pregando Gesù, ma semplicemente FACEVA APPELLO!!
:test: :test: :test: :test: :inca: :lingua:
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Utente Master
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 8:52

papà61 ha scritto:stai tranquillo, Riyuzaki, i testimoni di geova affermano che Stefano NON stava pregando Gesù, ma semplicemente FACEVA APPELLO!!
:test: :test: :test: :test: :inca: :lingua:

Mi verrebbe da rispondere di andare a....in un certo posto, in cui bisogna andare almeno una volta al giorno, ma non vorrei un warning !. :ironico:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi SNORT!! » 16/04/2013, 9:16

arwen ha scritto:
papà61 ha scritto:stai tranquillo, Riyuzaki, i testimoni di geova affermano che Stefano NON stava pregando Gesù, ma semplicemente FACEVA APPELLO!!
:test: :test: :test: :test: :inca: :lingua:

Mi verrebbe da rispondere di andare a....in un certo posto, in cui bisogna andare almeno una volta al giorno, ma non vorrei un warning !. :ironico:


Puoi sempre dire: "ti venisse l'effetto activia!!"
NON ABBIATE PAURA!! CHI HA PAURA MUORE TUTTI I GIORNI, CHI NON HA PAURA UNA VOLTA SOLA Presentazione viewtopic.php?f=7&t=12908
SNORT!!
Utente Senior
 
Messaggi: 816
Iscritto il: 13/10/2012, 8:41

Messaggiodi Amalia » 16/04/2013, 10:08

Dal libro "Rendiamo completa testimonianza riguardo al regno di Dio" Pag 50-51:

"“Signore Gesu` , ricevi il mio spirito” (Atti 7:54–8:3)
20 L’innegabile veracita` delle parole di Stefano fece andare su tutte le furie quei giudici. Perdendo ogni parvenza di digni`ta` , si misero a digri- gnare i denti. Quell’uomo fedele sicuram`ente capı che non avrebbero avuto alcuna misericordia per lui, non piu di quanta ne avevano avuta per il suo Signore Gesu` .
21 Stefano aveva bisogno di coraggio per affrontare cio` che lo attende- va, e senza dubbio fu molto rafforzato dalla visione che Geova benigna- mentegliconcesse.StefanovidelagloriadiDio,eGesu` inpiediallade- stra del Padre. Quando descrisse la visione, i giudici si tapparono le orecchie. Perche ́ ? In precedenza, davanti alla stessa corte Gesu` aveva detto di essere il Messia e aveva aggiunto che di lı` a poco sarebbe stato alla destra del Padre. (Mar. 14:62) La visione di Stefano confermava le parole di Gesu` . Il Sinedrio aveva dunque tradito e assassinato il Mes- sia! Di comune accordo si affrettarono a far lapidare Stefano.
22 Praticamente Stefano morı` nello stesso modo in cui era morto il suo Signore, cioe` rivelando serenita` e piena fiducia in Geova e perdo- nando i suoi uccisori. Forse poiche ́ vedeva ancora in visione il Figlio dell’uomo accanto al Padre, disse: “Signore Gesu`, ricevi il mio spirito”. Senz’altro Stefano conosceva le incoraggianti parole di Gesu` : “Io sono la risurrezione e la vita”. (Giov. 11:25) Infine si rivolse direttamente a Dio pregando ad alta voce: “Geova, non imputare loro questo peccato”. Dopo queste parole si addormento` nella morte. — Atti 7:59, 60."

Ma non spiegano se la frase che Stefano ha rivolto a Gesù sia una preghiera o solo un appello a ricevere il suo spirito. :boh:

Ma mi sorge ora la domanda: per i TdG, quale spirito avrebbe dovuto ricevevere Gesù con sè, se Stefano, come tutti gli umani non ha un'anima che sopravvive al corpo. Se alla sua morte l'uomo torna nella memoria di Geova che cosa affida Stefano a Gesù (e non a Geova per di più)? :boh:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Gold
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Quixote » 16/04/2013, 10:32

arwen ha scritto:
eros&thanatos ha scritto:poi il versetto finisce con Stefano che dice: "Geova non imputare loro questo peccato". non il contrario comunque. quindi, secondo me, nella mia ignoranza, Stefano sapeva che Dio e Gesù sono due identità separate, altrimenti non avrebbe nominato Gesù..

Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:


Anche qui hai ragione Arwen, ma messa così non è proprio chiara; trad. Diodati (pratic. letterale):

7, 59. E lapidavano Stefano che invocava Gesù e diceva: Signore Gesù [κύριε Ἰησοῦ], ricevi il mio spirito. 60. Poi, postosi in ginocchioni, gridò ad alta voce: Signore [κύριε], non imputar loro questo peccato. E detto questo, si addormentò.


TNM:

7, 59. E tiravano pietre a Stefano mentre faceva appello e diceva: “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”. 60. Quindi, piegando le ginocchia, gridò a gran voce: “Geova, non imputare loro questo peccato”. E dopo aver detto questo si addormentò [nella morte].


Sorvoliamo pure su quel patetico «faceva appello», su cui Arwen ha ancora una volta ragione, è scatologia pura. Sarebbe evidente anche a un infante che il cambio di referente (Gesù —> Geova) è arbitrario e ingiustificato, e che al contrario, in entrambi i casi, Stefano si rivolge al Cristo. O perlomeno il testo sarebbe volutamente ambiguo, ed eliminare l’ambiguità significherebbe comunque forzare il testo. D’altronde è operazione che hanno fatto 237 volte nel NT, per cui una più, una meno… quelli digeriscono anche i sassi.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4499
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 10:36

:risata: :piange:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

cara

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 11:10

Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:[/quote]

non sapevo questa cosa.. devo comprare un'altra bibbia.. :timido:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Amalia » 16/04/2013, 11:15

eros&thanatos ha scritto:
arwen ha scritto:Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:


non sapevo questa cosa.. devo comprare un'altra bibbia.. :timido:


Un'interlineare sarebbe la cosa migliore per affrontare questi temi con i Tdg... :ok:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Gold
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Cogitabonda » 16/04/2013, 11:24

eros&thanatos ha scritto:
arwen ha scritto:Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:


non sapevo questa cosa.. devo comprare un'altra bibbia.. :timido:

Se la sola Bibbia che hai in casa è quella dei TdG, sì, è proprio il caso di comprarne un'altra.

Per confrontare traduzioni diverse è molto utile questo sito: http://www.laparola.net/
Vedrai che è molto semplice e pratico da usare.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

grazie!!!

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 11:29

Per confrontare traduzioni diverse è molto utile questo sito: http://www.laparola.net/
Vedrai che è molto semplice e pratico da usare.
gentilissima.. :bacio:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Achille » 16/04/2013, 11:50

Ci si può anche domandare che cos'è questo spirito che Gesù riceve.
I TdG dicono che è semplicemente la "forza vitale", l'energia impersonale che anima ogni creatura vivente.
Se così fosse che senso avrebbe l'"appello" di Stefano? Il "suo" spirito non si distingue dallo "spirito" o forza vitale di qualsiasi altro essere vivente.
Chiedendo al Signore di accogliere il "suo" spirito", Stefano non pensava solo ad un'energia ma al suo essere interiore, alla sua identità di persona.
Per usare una terminologia tradizionale, Stefano chiedeva a Gesù di accogliere la sua "anima".

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mamy » 16/04/2013, 11:53

Achille Lorenzi ha scritto:Ci si può anche domandare che cos'è questo spirito che Gesù riceve.
I TdG dicono che è semplicemente la "forza vitale", l'energia impersonale che anima ogni creatura vivente.
Se così fosse che senso avrebbe l'"appello" di Stefano? Il "suo" spirito non si distingue dallo "spirito" o forza vitale di qualsiasi altro essere vivente.
Chiedendo al Signore di accogliere il "suo" spirito", Stefano non pensava solo ad un'energia ma al suo essere interiore, alla sua identità di persona.
Per usare una terminologia tradizionale, Stefano chiedeva a Gesù di accogliere la sua "anima".

Achille



:quoto100: in toto :ok:

Mamy :strettamano:
Mamy
 

Messaggiodi Achille » 16/04/2013, 11:55

Amalia ha scritto:Dal libro "Rendiamo completa testimonianza riguardo al regno di Dio" Pag 50-51:

.... Forse poiche ́ vedeva ancora in visione il Figlio dell’uomo accanto al Padre, disse: “Signore Gesu`, ricevi il mio spirito”.
Interessante questo "forse"... In realtà il racconto biblico dice che la visione di Stefano ebbe luogo non mentre veniva lapidato ma mentre si trovava davanti al Sinedrio. Si veda http://www.infotdgeova.it/bibbia/epikaleo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

fatto

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 11:58

Per confrontare traduzioni diverse è molto utile questo sito: http://www.laparola.net/
Vedrai che è molto semplice e pratico da usare.[/quote]

si è facilissimo.. però quante versioni.. qual'è la più fedele ai testi ebraici?
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Demolizioni Torri » 16/04/2013, 12:31

eros&thanatos ha scritto:
si è facilissimo.. però quante versioni.. qual'è la più fedele ai testi ebraici?


Ciao!
Atti è in greco.

La versione più fedele ai testi ebraici è probabilmente questa:

http://www.artscroll.com/stonetanach.html

Torry
Io ti conoscevo per sentito dire, ma ora i miei occhi ti vedono Gb 42,5

Demy & Torry: chi siamo
Avatar utente
Demolizioni Torri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 23/02/2011, 22:09

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 12:51

Ciao!
Atti è in greco.

La versione più fedele ai testi ebraici è probabilmente questa:

http://www.artscroll.com/stonetanach.html

Torry[/quote]

purtroppo il mio inglese maccheronico non mi consente di tradurre al meglio. il sito indica che la Bibbia di Gerusalemme è una delle migliori, per quanto riguarda l'Antico Testamento. :grazie:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Demolizioni Torri » 16/04/2013, 13:32

eros&thanatos ha scritto:il sito indica che la Bibbia di Gerusalemme è una delle migliori, per quanto riguarda l'Antico Testamento. :grazie:


:boh:
Per gentilezza, dove hai visto che il sito elogia la bibbia di Gerusalemme?



Per quel che riguarda il testo in italiano, la traduzione più fedele è probabilmente la seguente:

http://www.mamash.it/catalogo.htm

Al momento ci sono esclusivamente 2 libri tradotti in italiano: Genesi e Esodo. Per gli altri 22... mi sa che ci sarà un po' da aspettare :timido2:

Torry
Io ti conoscevo per sentito dire, ma ora i miei occhi ti vedono Gb 42,5

Demy & Torry: chi siamo
Avatar utente
Demolizioni Torri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 23/02/2011, 22:09

allora..

Messaggiodi eros&thanatos » 16/04/2013, 14:53

sul sito Societyandculture ne indicano tre: la Artscroll stone, la Koren Jerusalem e la Bibbia di re giacomo.. comunque credo che qualsiasi Bibbia sia meglio della tnm.. sul sito laparola c'è la Bibbia di Gerusalemme (non so se sia la Koren succitata) e molte altre.. andrò su quest'ultimo sito e farò un confronto
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Utente Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

ESATTO...

Messaggiodi Lidia » 16/04/2013, 17:36

arwen ha scritto:
eros&thanatos ha scritto:poi il versetto finisce con Stefano che dice: "Geova non imputare loro questo peccato". non il contrario comunque. quindi, secondo me, nella mia ignoranza, Stefano sapeva che Dio e Gesù sono due identità separate, altrimenti non avrebbe nominato Gesù..

Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:


...a me viene sempre la pelle d' oca quando viene usato il nome geova in sostituzione di Signore.
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 17:45

eros&thanatos ha scritto:Veramente, nell'originale ci sarebbe KYRIOS ( Signore ). I tdg hanno inserito in tutto il nuovo testamento, ARBITRARIAMENTE, Geova AL POSTO DI kYRIOS dove potevano farlo ( quando Kyrios è riferito a Gesù , no....) !. :cer:


non sapevo questa cosa.. devo comprare un'altra bibbia.. :timido:[/quote]
:sor: Non sapevi che fosse la più taroccata del mondo ?!. Proprio cambiata in quei passi chiave dove la dottrina della Trinità emerge prepotentemente, come la divinità di Cristo ?!.

Leggi qui,
http://www.infotdgeova.it/traduzione.php
tanto per averne un assaggio ed appena puoi compra il libro di un nostro forista , VALERIO POLIDORI -" La bibbia dei testimoni di Geova, storia e analisi di una falsificazione ", fresco fresco di stampa, un po' pesantino per i non addetti ai lavori ma splendido per capire fino in fondo come hanno "tradito" la sacra scrittura !.
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 17:46

eros&thanatos ha scritto:sul sito Societyandculture ne indicano tre: la Artscroll stone, la Koren Jerusalem e la Bibbia di re giacomo.. comunque credo che qualsiasi Bibbia sia meglio della tnm.. sul sito laparola c'è la Bibbia di Gerusalemme (non so se sia la Koren succitata) e molte altre.. andrò su quest'ultimo sito e farò un confronto

:quoto100: La bibbia di Gerusalemme è molto buona, ha anche delle belle note esplicative a piè pagina.
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi arwen » 16/04/2013, 17:48

Achille Lorenzi ha scritto:Ci si può anche domandare che cos'è questo spirito che Gesù riceve.
I TdG dicono che è semplicemente la "forza vitale", l'energia impersonale che anima ogni creatura vivente.
Se così fosse che senso avrebbe l'"appello" di Stefano? Il "suo" spirito non si distingue dallo "spirito" o forza vitale di qualsiasi altro essere vivente.
Chiedendo al Signore di accogliere il "suo" spirito", Stefano non pensava solo ad un'energia ma al suo essere interiore, alla sua identità di persona.
Per usare una terminologia tradizionale, Stefano chiedeva a Gesù di accogliere la sua "anima".

Achille

:quoto100: :quoto100: :quoto100: Il suo "essere" più profondo ed immortale .
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Per Mario 70

Messaggiodi Ray » 16/04/2013, 18:38

Mariooo tu che hai questa predilezione per la trinità...spiega ai nostri ex fratelli spioni.....


comunque ...da wiki..
Il dogma della "trinità" è in relazione alla natura divina: esso afferma che Dio è uno solo, unica e assolutamente semplice è la sua "sostanza", ma comune a tre "persone" (o "ipòstasi") della stessa numerica sostanza (consustanziali) e distinte. Ciò non va interpretato come se esistessero tre divinità (politeismo) né come se le tre "persone" fossero solo tre aspetti di una medesima divinità (modalismo). Le tre "persone" (o, secondo il linguaggio mutuato dalla tradizione greca, "ipòstasi") sono in effetti ben distinte ma formate della stessa sostanza:


Domande dai lettori W 1/1/2005
Le parole di Stefano riportate in Atti 7:59 indicano che le preghiere dovrebbero essere rivolte a Gesù?
Atti 7:59 dice: “Tiravano pietre a Stefano mentre faceva appello e diceva: ‘Signore Gesù, ricevi il mio spirito’”. Dato che la Bibbia dice che l’“Uditore di preghiera” è Geova, queste parole hanno fatto sorgere delle domande. (Salmo 65:2) Stefano pregò veramente Gesù? In tal caso, indica questo che Gesù è uguale a Geova?
La “Bibbia del re Giacomo” dice che Stefano “invocava Dio”. Si comprende, quindi, perché molti facciano lo stesso ragionamento del biblista Matthew Henry, che disse: “Qui Stefano prega Cristo; noi dobbiamo fare la stessa cosa”. Comunque, tale conclusione non è corretta. Perché?
A questo proposito un’opera di consultazione ammette candidamente: “La parola Dio non è nell’originale e non avrebbe dovuto essere neanche nella traduzione. Non è in nessuno degli antichi [manoscritti] o versioni”. (Barnes’ Notes on the New Testament) Come mai la parola “Dio” fu inserita nel versetto? L’erudito Abiel Abbot Livermore lo ha definito “un esempio dei preconcetti settari dei traduttori”. Pertanto, quasi tutte le traduzioni moderne non contengono questo riferimento spurio a Dio.
Nondimeno molte versioni bibliche dicono che Stefano ‘pregò’ Gesù. E la nota in calce nella Traduzione del Nuovo Mondo mostra che l’espressione “faceva appello” può anche significare “invocava; pregava”. Questo non indica che Gesù è l’Iddio Onnipotente? No. Un dizionario biblico spiega che in questo contesto l’originale parola greca epikalèo significa “Invocare; . . . fare appello a un’autorità”. (Vine’s Expository Dictionary of Old and New Testament Words) Paolo usò la stessa parola quando dichiarò: “Mi appello a Cesare!” (Atti 25:11) Appropriatamente, quindi, la Nuova Riveduta dice che Stefano “invocava” Gesù.
Cosa spinse Stefano a esprimersi così? Secondo Atti 7:55, 56, Stefano, “essendo pieno di spirito santo, guardò fisso in cielo e scorse la gloria di Dio e Gesù in piedi alla destra di Dio”. In condizioni normali Stefano avrebbe rivolto le sue richieste a Geova nel nome di Gesù. Ma vedendo in visione il risuscitato Gesù, Stefano a quanto pare si sentì libero di rivolgersi direttamente a lui dicendo: “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”. Stefano sapeva che a Gesù era stata data l’autorità di destare i morti. (Giovanni 5:27-29) Pertanto chiese a Gesù di salvaguardare il suo spirito, o forza vitale, fino al giorno in cui Gesù lo avrebbe destato alla vita immortale nei cieli.
La breve espressione di Stefano crea forse un precedente per pregare Gesù? Niente affatto. Innanzi tutto Stefano distinse chiaramente Gesù da Geova dato che, secondo il racconto, vide Gesù “in piedi alla destra di Dio”. Inoltre queste erano circostanze insolite. L’unico altro esempio di un’espressione simile indirizzata a Gesù è quello dell’apostolo Giovanni che gli si rivolse direttamente vedendolo in visione. — Rivelazione (Apocalisse) 22:16, 20.
Sebbene oggi i cristiani rivolgano giustamente tutte le loro preghiere a Geova Dio, hanno incrollabile fede che Gesù è “la risurrezione e la vita”. (Giovanni 11:25) Come accadde nel caso di Stefano, la fede nella capacità di Gesù di destare dai morti i suoi seguaci può aiutarci e sostenerci nelle prove.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11560
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Achille » 16/04/2013, 18:45

Cosa spinse Stefano a esprimersi così? Secondo Atti 7:55, 56, Stefano, “essendo pieno di spirito santo, guardò fisso in cielo e scorse la gloria di Dio e Gesù in piedi alla destra di Dio”. In condizioni normali Stefano avrebbe rivolto le sue richieste a Geova nel nome di Gesù. Ma vedendo in visione il risuscitato Gesù, Stefano a quanto pare si sentì libero di rivolgersi direttamente a lui dicendo: “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”.
Non è vero che Stefano in quel momento aveva una visione del Signore Gesù. Il racconto di Atti dice che tale visione la ebbe mentre era davanti al Sinedrio e non quando venne trascinato fuori per essere lapidato. Ho commentato queste parole della WTS nella pagina http://www.infotdgeova.it/bibbia/epikaleo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Quixote » 16/04/2013, 20:23

Ray ha scritto:Domande dai lettori W 1/1/2005
Le parole di Stefano riportate in Atti 7:59 indicano che le preghiere dovrebbero essere rivolte a Gesù?
Atti 7:59 dice: “Tiravano pietre a Stefano mentre faceva appello e diceva: ‘Signore Gesù, ricevi il mio spirito’”. Dato che la Bibbia dice che l’“Uditore di preghiera” è Geova, queste parole hanno fatto sorgere delle domande. (Salmo 65:2) Stefano pregò veramente Gesù? In tal caso, indica questo che Gesù è uguale a Geova?
La “Bibbia del re Giacomo” dice che Stefano “invocava Dio”. Si comprende, quindi, perché molti facciano lo stesso ragionamento del biblista Matthew Henry, che disse: “Qui Stefano prega Cristo; noi dobbiamo fare la stessa cosa”. Comunque, tale conclusione non è corretta. Perché?
A questo proposito un’opera di consultazione ammette candidamente: “La parola Dio non è nell’originale e non avrebbe dovuto essere neanche nella traduzione. Non è in nessuno degli antichi [manoscritti] o versioni”. (Barnes’ Notes on the New Testament) Come mai la parola “Dio” fu inserita nel versetto? L’erudito Abiel Abbot Livermore lo ha definito “un esempio dei preconcetti settari dei traduttori”. Pertanto, quasi tutte le traduzioni moderne non contengono questo riferimento spurio a Dio.
Nondimeno molte versioni bibliche dicono che Stefano ‘pregò’ Gesù. E la nota in calce nella Traduzione del Nuovo Mondo mostra che l’espressione “faceva appello” può anche significare “invocava; pregava”. Questo non indica che Gesù è l’Iddio Onnipotente? No. Un dizionario biblico spiega che in questo contesto l’originale parola greca epikalèo significa “Invocare; . . . fare appello a un’autorità”. (Vine’s Expository Dictionary of Old and New Testament Words) Paolo usò la stessa parola quando dichiarò: “Mi appello a Cesare!” (Atti 25:11) Appropriatamente, quindi, la Nuova Riveduta dice che Stefano “invocava” Gesù.
Cosa spinse Stefano a esprimersi così? Secondo Atti 7:55, 56, Stefano, “essendo pieno di spirito santo, guardò fisso in cielo e scorse la gloria di Dio e Gesù in piedi alla destra di Dio”. In condizioni normali Stefano avrebbe rivolto le sue richieste a Geova nel nome di Gesù. Ma vedendo in visione il risuscitato Gesù, Stefano a quanto pare si sentì libero di rivolgersi direttamente a lui dicendo: “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”. Stefano sapeva che a Gesù era stata data l’autorità di destare i morti. (Giovanni 5:27-29) Pertanto chiese a Gesù di salvaguardare il suo spirito, o forza vitale, fino al giorno in cui Gesù lo avrebbe destato alla vita immortale nei cieli.
La breve espressione di Stefano crea forse un precedente per pregare Gesù? Niente affatto. Innanzi tutto Stefano distinse chiaramente Gesù da Geova dato che, secondo il racconto, vide Gesù “in piedi alla destra di Dio”. Inoltre queste erano circostanze insolite. L’unico altro esempio di un’espressione simile indirizzata a Gesù è quello dell’apostolo Giovanni che gli si rivolse direttamente vedendolo in visione. — Rivelazione (Apocalisse) 22:16, 20.
Sebbene oggi i cristiani rivolgano giustamente tutte le loro preghiere a Geova Dio, hanno incrollabile fede che Gesù è “la risurrezione e la vita”. (Giovanni 11:25) Come accadde nel caso di Stefano, la fede nella capacità di Gesù di destare dai morti i suoi seguaci può aiutarci e sostenerci nelle prove.


Ma questi son fuori di testa. Oltre a non conoscere il greco, nemmeno conoscono l’italiano (o l’inglese, da cui immagino la pagina sia tradotta). Questi mi vogliono equiparare il verbo ‘invocare’ con ‘fare appello’, come se fossero due sinonimi intercambiabili. Il fatto è che ‘fare appello’ è proprio del linguaggio giuridico, mentre ‘invocare’ rientra benissimo nel campo semantico della preghiera, quale è, in realtà, nel contesto di Atti 7, 59, ove il senso giuridico ci sta come i cavoli a merenda.

Peggio, al solito ci troviamo di fronte a una citazione artatamente distorta; il dizionario del Vine dice l’esatto contrario:

Stephen died “calling upon the Lord,” Acts 7:59. In the more strictly legal sense the word is used only of Paul’s “appeal” to Caesar, Acts 25:11-12, 21, 25; 26:32; 28:19.


Vale a dire «Stefano morì invocando il Signore, Atti 7, 59. Nel suo più stretto senso giuridico la parola è usata solo nell’appello di Paolo a Cesare Atti 25, 11 ecc.».

Quanto poi alla visione di Stefano, qui le uniche visioni che vedo le ha chi ha scritto l’articolo. Un mio amico romano direbbe: «aripijateve».
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4499
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mario70 » 16/04/2013, 21:20

Ray ha scritto:Mariooo tu che hai questa predilezione per la trinità...spiega ai nostri ex fratelli spioni.....


comunque ...da wiki..
Il dogma della "trinità" è in relazione alla natura divina: esso afferma che Dio è uno solo, unica e assolutamente semplice è la sua "sostanza", ma comune a tre "persone" (o "ipòstasi") della stessa numerica sostanza (consustanziali) e distinte. Ciò non va interpretato come se esistessero tre divinità (politeismo) né come se le tre "persone" fossero solo tre aspetti di una medesima divinità (modalismo). Le tre "persone" (o, secondo il linguaggio mutuato dalla tradizione greca, "ipòstasi") sono in effetti ben distinte ma formate della stessa sostanza:


Domande dai lettori W 1/1/2005
Le parole di Stefano riportate in Atti 7:59 indicano che le preghiere dovrebbero essere rivolte a Gesù?
Atti 7:59 dice: “Tiravano pietre a Stefano mentre faceva appello e diceva: ‘Signore Gesù, ricevi il mio spirito’”. Dato che la Bibbia dice che l’“Uditore di preghiera” è Geova, queste parole hanno fatto sorgere delle domande. (Salmo 65:2) Stefano pregò veramente Gesù? In tal caso, indica questo che Gesù è uguale a Geova?
La “Bibbia del re Giacomo” dice che Stefano “invocava Dio”. Si comprende, quindi, perché molti facciano lo stesso ragionamento del biblista Matthew Henry, che disse: “Qui Stefano prega Cristo; noi dobbiamo fare la stessa cosa”. Comunque, tale conclusione non è corretta. Perché?
A questo proposito un’opera di consultazione ammette candidamente: “La parola Dio non è nell’originale e non avrebbe dovuto essere neanche nella traduzione. Non è in nessuno degli antichi [manoscritti] o versioni”. (Barnes’ Notes on the New Testament) Come mai la parola “Dio” fu inserita nel versetto? L’erudito Abiel Abbot Livermore lo ha definito “un esempio dei preconcetti settari dei traduttori”. Pertanto, quasi tutte le traduzioni moderne non contengono questo riferimento spurio a Dio.
Nondimeno molte versioni bibliche dicono che Stefano ‘pregò’ Gesù. E la nota in calce nella Traduzione del Nuovo Mondo mostra che l’espressione “faceva appello” può anche significare “invocava; pregava”. Questo non indica che Gesù è l’Iddio Onnipotente? No. Un dizionario biblico spiega che in questo contesto l’originale parola greca epikalèo significa “Invocare; . . . fare appello a un’autorità”. (Vine’s Expository Dictionary of Old and New Testament Words) Paolo usò la stessa parola quando dichiarò: “Mi appello a Cesare!” (Atti 25:11) Appropriatamente, quindi, la Nuova Riveduta dice che Stefano “invocava” Gesù.
Cosa spinse Stefano a esprimersi così? Secondo Atti 7:55, 56, Stefano, “essendo pieno di spirito santo, guardò fisso in cielo e scorse la gloria di Dio e Gesù in piedi alla destra di Dio”. In condizioni normali Stefano avrebbe rivolto le sue richieste a Geova nel nome di Gesù. Ma vedendo in visione il risuscitato Gesù, Stefano a quanto pare si sentì libero di rivolgersi direttamente a lui dicendo: “Signore Gesù, ricevi il mio spirito”. Stefano sapeva che a Gesù era stata data l’autorità di destare i morti. (Giovanni 5:27-29) Pertanto chiese a Gesù di salvaguardare il suo spirito, o forza vitale, fino al giorno in cui Gesù lo avrebbe destato alla vita immortale nei cieli.
La breve espressione di Stefano crea forse un precedente per pregare Gesù? Niente affatto. Innanzi tutto Stefano distinse chiaramente Gesù da Geova dato che, secondo il racconto, vide Gesù “in piedi alla destra di Dio”. Inoltre queste erano circostanze insolite. L’unico altro esempio di un’espressione simile indirizzata a Gesù è quello dell’apostolo Giovanni che gli si rivolse direttamente vedendolo in visione. — Rivelazione (Apocalisse) 22:16, 20.
Sebbene oggi i cristiani rivolgano giustamente tutte le loro preghiere a Geova Dio, hanno incrollabile fede che Gesù è “la risurrezione e la vita”. (Giovanni 11:25) Come accadde nel caso di Stefano, la fede nella capacità di Gesù di destare dai morti i suoi seguaci può aiutarci e sostenerci nelle prove.


Quello che a me fa piacere è il notare come tu finalmente cominci a capirci qualche cosa e riesci a tanare le toppe degli scritti della WTS, queste sono soddisfazioni...
Per quanto riguarda questo passo, ho scritto qualcosa qui:

http://testimonidigeovaedex.freeforumzo ... &p=1&pl=11
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6045
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Ray » 16/04/2013, 21:41

à partir discret pour une bonne ...
:risatina:



Quello che a me fa piacere è il notare come tu finalmente cominci a capirci qualche cosa e riesci a tanare le toppe degli scritti della WTS, queste sono soddisfazioni...
Per quanto riguarda questo passo, ho scritto qualcosa qui:


http://testimonidigeovaedex.freeforumzo ... &p=1&pl=11

il MI fa la differenza...


va bien...non userò più la Diodati... :uffa: :risatina: :risatina: :risatina:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11560
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Prossimo

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: virtesto e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici