Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ma è esistito realmente un corpo direttivo?

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Ma è esistito realmente un corpo direttivo?

Messaggiodi Romagnolo » 12/08/2014, 21:36

Salve a tutti, volevo far notare alcuni aspetti che mi hanno portato a domandarmi se realmente nel primo secolo sia esistito realmente un corpo direttivo alla guida della congregazione cristiana, non sò se la cosa sia gia stata qui trattata quindi scusate se magari ripeto l'argomento.
Da che mi sono associato coi TdG circa una ventina d'anni fà, mi è sempre stato insegnato che gia nel I° secolo la congregazione cristiana era guidata da un corpo direttivo formato dai 12 Apostoli e dagli Anziani di Gerusalemme, a riprova di ciò ho sempre visto nella letteratura della Società che si faceva riferimento alla risoluzione del problema relativo alla circoncisione come descritto in Atti 15, come dimostrazione che esisteva un corpo direttivo, da qui la legittimazione dell'attuale corpo direttivo dei TdG.
Esaminando diverse narrazioni, specialmente in ATTI, mi pare però di scorgere una realtà un tantino diversa.
Come punto di partenza vorrei rifarmi all'ultimo studio Torre di Guardia della riv. del 15 Maggio 2014 pag 29 paragrafo 15, riporto quanto si legge:....dopo la morte di Gesù migliaia di cristiani ebrei "zelanti nella Legge" trovavano difficile smettere di seguirla.
La scrittura indicata è quella di Atti 21:17-20 17 che dice:  Essendo entrati a Gerusalemme, i fratelli ci ricevettero lietamente. 18 Ma il [giorno] seguente Paolo entrò con noi da Giacomo; ed erano presenti tutti gli anziani. 19 E li salutò e si mise a narrare nei particolari le cose che Dio aveva fatto fra le nazioni per mezzo del suo ministero. 20 Dopo avere udito questo, essi glorificavano Dio, e gli dissero: “Vedi, fratello, quante migliaia di credenti ci sono fra i giudei; e tutti sono zelanti nella Legge.

Ora se notiamo sono presenti Giacomo( che in Galati 2:9 Paolo definisce colonna della congrazione) e tutti gli Anziani i quali non è che chiedono a Paolo di intervenire per...far cambiare idea ai cristiani ebrei, ma esaltano il fatto che moltissimi erano zelanti nella legge dei loro padri (interessante la nota in calce dell' Rb8 dove migliaia letteralmente sta per decine di migliaia).
Interessante poi che dopo aver richiesto a Paolo di compiere un'azione che avrebbe potuto calmare le opinioni negative dei suoi confratelli sul suo conto, notare come concludono quelli dell'allora corpo direttivo al versetto 25 : In quanto ai credenti delle nazioni, abbiamo comunicato, prendendo la nostra decisione, che si astengano da ciò che è sacrificato agli idoli come pure dal sangue e da ciò che è strangolato e dalla fornicazione.
In pratica tutto ciò che il presunto corpo direttivo di allora aveva fatto...non era avanzato di una virgola dai tempi del primo concilio! :triste:
Secondo il Perspicacia Vol 2 tale concilio avvenne verso il 49 E.V e si concluse con le parole riportate sopra rivolte ai cristiani delle nazioni, il terzo viaggio missionario di Paolo al cui termine fanno riferimento i fatti di Atti 21 si concluse probabilmente nel 56 E.V quindi probabilmente passarono 5 anni interi dagli avvenimenti di Atti 15 fino a quelli di Atti 21 e nel frattempo come si era adoperato il corpo direttivo di allora per far avanzare la verità tra le genti?
Ebbene sembrerebbe che sul piano dottrinale prevalesse l'immobilismo! :cer:
Ma come? Non dovevano essere gli Apostoli e gli Anziani di Gerusalemme come corpo direttivo a guidare l'opera?
Leggendo le Scritture Greche Cristiane non si può non vedere che l'esegesi cristiana fu portata avanti e sviluppata quasi unicamente da Paolo, è interessante che benchè lui avesse tenuto diversi contatti epistolari con le varie congregazioni di varie città non risulta mai una corrispondenza tra lui e il corpo direttivo di Gerusalemme, non ricevette mai da loro indicazioni o direttive su come o dove compiere l'opera e cosa insegnare o non insegnare. Fece tutto autonomamente.
Interessante anche come si sviluppò il suo primo viaggio missionario ATTI 13 : 1-5
Ora ad Antiochia c’erano profeti e maestri nella congregazione locale, sia Barnaba che Simeone che era chiamato Negro, e Lucio di Cirene, e Manaen che era stato educato con Erode il governante del distretto, e Saulo. 2 Mentre servivano pubblicamente Geova e digiunavano, lo spirito santo disse: “Fra tutti appartatemi Barnaba e Saulo per l’opera a cui li ho chiamati”. 3 Allora digiunarono e pregarono e posero su di loro le mani, e li lasciarono andare. 4 Così questi uomini, mandati dallo spirito santo, scesero a Seleucia, e di là salparono per Cipro. 5 E giunti a Salamina proclamavano la parola di Dio nelle sinagoghe dei giudei...

Da notare che Paolo riceve l'investitura dallo Spirito Santo mentre si trova ad Antiochia, alla presenza di "profeti e maestri nella congregazione locale", non vi è presente alcun...dirigente...di Gerusalemme, ora perchè mai lo Spirito Santo bypassa il corpo direttivo di allora?
Non sarebbe stato più logico che fossero loro a venire avvisati divinamente e che poi provvedessero a inviare Paolo?
A quanto si legge invece fu lo Spirito Santo a inviarli e non il Corpo Direttivo.
E quando tornarono dal viaggio?
ATTI 14: 26-28 E di là salparono per Antiochia, dove erano stati affidati all’immeritata benignità di Dio per l’opera che avevano pienamente compiuto. 27 Quando furono arrivati ed ebbero radunato la congregazione, riferivano le molte cose che Dio aveva fatto per mezzo d’essi e che aveva aperto alle nazioni la porta della fede. 28 E trascorsero non poco tempo con i discepoli.

Quando Paolo e Barnaba tornarono dove si fermarono a rendere conto del loro operato?
Ad Antiochia, alla congregazione locale, non corsero a presentare i risultati della loro predicazione agli Anziani di Gerusalemme; li ci finirono solo perchè stando alla narrazione, dei Cristiani Giudaizzanti crearono non poco disturbo ad Antiochia riguardo al problema della circoncisione.
Anche il secondo viaggio missionario non è da imputare alla guida dell'allora corpo direttivo, ma solo dalla privata iniziativa di Paolo di tornare a visitare le congregazioni formate.
Da questo esame personalmente mi domando se realmente all'epoca esistesse un corpo direttivo che fungesse veramente in tale maniera, la rivista da cui ho tratto spunto continuava....Comunque Grazie alla lettera di Paolo agli Ebrei (aggiungo io:unico esempio di corrispondenza che ci è pervenuta dove oltretutto è Paolo che dà direttive e non lui che le riceve ) , accettarono il fatto che non erano santificati per mezzo dei sacrifici "offerti secondo la Legge",bensì "per mezzo dell'offerta del corpo di Gesù Cristo una volta per sempre" (Ebrei 10:5-10). Senza dubbio la maggioranza di quei cristiani di origine ebraica modificò il proprio modo di pensare e avanzò in senso spirituale.
Ora mi domando da dove gli autori dell'articolo prendano queste certezze di ravvedimento, per quanto mi risulta la chiesa di Gerusalemme viene da tutti gli storici definita chiesa Gerosolimitiana per indicare la loro attitudine a seguire fedelmente le disposizioni della Legge pur credendo in Gesù come messia, tale chiesa continuò a esistere fino al 135 d.c quando fù definitivamente stroncata ogni forma di violenta ribellione giudaica all'impero Romano; i cambiamenti sociali e religiosi nella regione influirono anche sù tale chiesa portandola all'estinzione.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4976
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Socrate69 » 12/08/2014, 23:03

Romagnolo, credo tu stesso, nella tua lunga e giusta riflessione, abbia risposto : No, non è esistito nel primo secolo nessun organo chiamato Corpo Direttivo.
È solo stato erroneamente elaborato dai TdG a sostegno della loro stessa struttura piramidale e autoritaria (che chiamano teocrazia).
Anzi, da quello che sò, i primi cristiani non erano uniti, come si vuol far credere, ma vi erano delle correnti, le due principali essendo quelli provenienti dalla fede ebraica e i gentili convertitosi.
Potresti procurarti qualche libro dii storia sulle origini del cristianesimo, per approfondire l'argomento.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3708
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi mr-shadow » 12/08/2014, 23:19

http://www.infotdgeova.it/dottrine/corpodirettivo.php

È degno di nota il fatto che questa "nuova luce" non menziona più espressamente il "Corpo Direttivo" quando parla dello Schiavo Fedele, ma preferisce usare l'espressione "un gruppo" di unti fratelli che servono alla sede centrale della Watchtower e che si può solo applicare al Corpo Direttivo dei nostri giorni. È un fatto significativo perché riconosce che prima del 1971 non vi era nessun Corpo Direttivo come oggi lo conosciamo, ma solo il Consiglio dei Direttori della Watch Tower Society che solo a partire dal 1943 - e informalmente - viene descritto come corpo direttivo, con le iniziali minuscole[8]. Cosa vogliamo dire con questo? Semplicemente che se Cristo venne per ispezionare la sua organizzazione e nominare il Corpo Direttivo come suo Schiavo Fedele nel 1919 sarebbe stato profondamente deluso perché tale entità non sarebbe esistita come gruppo collettivo decisionale per altri 52 anni! Se, invece facciamo essere Cristo meno specifico e gli facciamo dire semplicemente che egli scelse in quel tempo "un gruppo di uomini unti della sede centrale", in tal caso sia Rutherford, presidente della Società che il suo consiglio di subordinati direttori erano già disponibili per essere scelti collettivamente come lo Schiavo Fedele. Al tempo di Rutherford e fino al tempo di Knorr, comunque, non esistette un Corpo Direttivo con le caratteristiche che oggi gli conosciamo; in realtà vi era soltanto un "consiglio dei direttori" con a capo il Presidente al quale spettava l'ultima parola in quanto alle politiche organizzative. Ma, nel 1971 ebbe luogo il cambiamento, quando si decise che il "corpo direttivo" dei testimoni di Geova dovesse essere separato dal Consiglio dei Direttori. Il motivo era semplice: il Consiglio dei Direttori, in base alle leggi della Pennsylvania doveva essere eletto ogni tre anni dai membri della Società, che erano (e sono) circa 450 Testimoni dei quali molti non appartenenti agli "unti"; sembrò opportuno che non spettasse a questi ultimi decidere chi dovesse prendere la direttiva ma soltanto a quelli appartenenti agli unti e non soggetti a nessuna elezione se non nell'ambito di essi stessi. Così si cominciarono a trovare dei paralleli con la situazione esistente nel primo secolo e si cominciarono a usare le maiuscole per indicare quell'organismo. Tutto ciò trovò la sua forma definitiva nell'edizione della Torre di Guardia del 15 maggio 1972:

Secondo l'esempio apostolico del primo secolo E.V., questi dedicati, battezzati cristiani chiamati oggi testimoni di Geova hanno un corpo direttivo, come si nota specificamente dall'anno 1944 in poi. Nel corso degli anni questo corpo direttivo è stato associato con gli editori della rivista Torre di Guardia e con il Consiglio dei Direttori della società religiosa legale ora chiamata Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania (p. 309).
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2583
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi goodvin60 » 13/08/2014, 12:49

Tutto ciò che è pervenuto dalla Bibbia si è trasformato ,prima o dopo , in struttura religiosa. Tanto da farmi dubitare fortemente che la Bibbia sia ispirata da Dio. Troppi lutti,tragedie, infiniti dolori hanno provocato le strutture religiose. Io credo che non c'era alcun Corpo Direttivo. Furono gli uomini come sempre ad avvelenare tutto. ciao.
goodvin60
Utente Junior
 
Messaggi: 530
Iscritto il: 10/02/2012, 11:48

Messaggiodi geovologo » 13/08/2014, 13:04

Nel recente libro di Aveta e Vona, alle pp. 100-105, si discute del cosiddetto "Concilio di Gerusalemme" mettendo a confronto i resoconti di Atti cap. 15 e Galati 2.
Cordialmente
geovologo
Presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=4592011

Sii tu il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo - Gandhi
Avatar utente
geovologo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 13/06/2009, 20:39

Messaggiodi Leo » 13/08/2014, 20:29

Grazie per l'argomento, ne trarrò utile giovamento
Leo
Leo
Utente Junior
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 25/01/2013, 19:34

Messaggiodi Paxuxu » 13/08/2014, 20:57

Però, immaginate il CD subito dopo l'ascesa al cielo di Cristo, il resto dei discepoli che parlano ebraico mentre i prescelti del CD che parlano inglese.


:ironico:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Romagnolo » 13/08/2014, 22:44

geovologo ha scritto:Nel recente libro di Aveta e Vona, alle pp. 100-105, si discute del cosiddetto "Concilio di Gerusalemme" mettendo a confronto i resoconti di Atti cap. 15 e Galati 2.

Ciao Geovologo, per curiosità non è che potresti postare un sunto di cosa viene detto o mettere le foto delle pagine?
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4976
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi geovologo » 14/08/2014, 6:48

Romagnolo ha scritto:
geovologo ha scritto:Nel recente libro di Aveta e Vona, alle pp. 100-105, si discute del cosiddetto "Concilio di Gerusalemme" mettendo a confronto i resoconti di Atti cap. 15 e Galati 2.

Ciao Geovologo, per curiosità non è che potresti postare un sunto di cosa viene detto o mettere le foto delle pagine?


Riporto le osservazioni conclusive degli autori citati: "il cap 15 di Atti è molto problematico, con ogni probabiltà Luca ha fuso assieme due episodi che nella realtà erano distinti sia per il conenuto che per il tempo incui ebbero luogo. Il carattere composito del cap. 15 è oggi comunemente ammesso; come pure si è d'accordo nell'affermare che l'aspetto storico di quanto viene in esso riportato va accuratamente distinto dall'intento lucano che ha determinato il modo particolare di disporre il suo materiale. La correlazione della visita a Gerusalemme di cui parla Paolo in Gal 2,1-10 con i dati riportati in Atti rappresenta uno dei problemi esegeticii più difficili del NT. Se le cose stanno così, quanta credibilità può essere riconosciuta alla pretesa geovista secondo la quale l'autorità dell'odierno Corpo Direttivo poggerebbe sugli eventi descritti in Atti 15?"
Cordialmente
geovologo
Presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=4592011

Sii tu il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo - Gandhi
Avatar utente
geovologo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 13/06/2009, 20:39

Messaggiodi Paxuxu » 14/08/2014, 7:21

geovologo ha scritto:Riporto le osservazioni conclusive degli autori citati: "il cap 15 di Atti è molto problematico, con ogni probabiltà Luca ha fuso assieme due episodi che nella realtà erano distinti sia per il conenuto che per il tempo incui ebbero luogo. Il carattere composito del cap. 15 è oggi comunemente ammesso; come pure si è d'accordo nell'affermare che l'aspetto storico di quanto viene in esso riportato va accuratamente distinto dall'intento lucano che ha determinato il modo particolare di disporre il suo materiale. La correlazione della visita a Gerusalemme di cui parla Paolo in Gal 2,1-10 con i dati riportati in Atti rappresenta uno dei problemi esegeticii più difficili del NT. Se le cose stanno così, quanta credibilità può essere riconosciuta alla pretesa geovista secondo la quale l'autorità dell'odierno Corpo Direttivo poggerebbe sugli eventi descritti in Atti 15?"


Ma non puoi scrivere come mangi, invece di usare questi paroloni, dei quali sono tuttora a cercarli nei vocabolari?


:test: :test: :test:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Romagnolo » 14/08/2014, 23:07

Grazie Geovologo, ok non posso dire tutto chiaro al 100% però quella che Atti 15 sia la fusione di 2 differenti storie separate nel tempo non lo sapevo proprio, mi hai dato spunto per una nuova ricerca, grazie mille. :sorriso:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4976
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici