Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Lazzaro, vieni fuori!

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

ma hanno fatto un nuovo vangelo ?

Messaggiodi moesc_anthon » 11/10/2009, 21:50

cavdna ha scritto:vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "moesc_anthon" :

moesc_anthon ha scritto:E cosa vorrebbe dire la sfilza di versetti biblici che hai citato? Il fatto che "Tutta la scrittura è utile" significherebbe che possiamo fare un collage a nostro uso e costume per dimostrare ciò che vogliamo? Come tutti i TDG non leggi quello che gli altri ti scrivono. Mi pareva d'aver scritto che spiegare la bibbia prendendo un versetto in un libro e uno in un'altro non ha alcun senso, è semplicemente puerile e denota in realtà una superficialità devastante.
Infatti sopra hai continuato a fare lo stesso sbaglio, decontestualizzi i versi che citi. Ti avevo proposto di esaminare il contesto di ogni singolo brano ma vedo che non hai capito.

Scusa ma mica ti posso citare tutto il capitolo o tutto il libro dove riporto i versetti.

E' chiaro che noi TdG leggiamo tutto il contesto...ma se parli di un tema (es. la risurrezione) è chiaro che si prendono in evidenza versetti che ne parlano.

Parlandovi con i versetti Biblici ........credo siano superflue le mie parole....


R I S P O S T A

mio caro fratello


converrai con il sottoscritto che anche satana fa rilanci Scritturali

ricordi il dialogo con il CRISTO nel deserto (le tentazioni)???

quel sta Scritto....sta Scritto....sta Scritto....
(questo accade sopratutto quando noi ci limitiamo alla sterilità della Scrittura - quando rendiamo morta una PAROLA VIVA)

ora poiché la PAROLA di DIO E' una PAROLA VIVA

per poter essere tale necessità anche della nostra linfa

quella necessaria "INTERPRETAZIONE" che darà tono/colore e partecipazione

un DIO che PARLA attraverso l'Uomo.

inoltre,

sei in forte contraddizione
detto francamente

tu dici di non aver tempo e chiedi tempo per rispondere ai tanti post lasciati in sospeso (VOLUTAMENTE perché privo di vitalità???)

però noto che di tempo ne hai a IOSA per aprire nuovi 3d

a che gioco stai giocando???

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO




Ma non era Gesù che diceva sta scritto ?
moesc_anthon
 

Messaggiodi Sal80 » 11/10/2009, 22:09

Moesc: Quindi non è tutta la scrittura ispirata ?
Non ne dobbiamo tenere conto dei libri Biblici del Nuovo Testamento, è così ?


Quello che volevo dire io, non è che non dobbiamo tenere conto del Nuovo Testamento, ma di stare attenti a come applicare i versetti, cioè non prenderli a casaccio, ma interpretarli assieme al contesto. Quindi anche se il nuovo testamento è ispirato, con questa scrittura di Timoteo non lo puoi provare.
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi cavdna » 11/10/2009, 22:47

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "moesc_anthon"][" :
moesc_anthon ha scritto:Ma non era Gesù che diceva sta scritto ?



R I S P O S T A

mio caro fratello


ma davvero vuoi prenderti gioco dei tuoi interlocutori??

oppure hai bisogno di un cucchino per essere imboccato ???

io ho parlato delle tentazioni

dal Vangelo di Luca 4, 10 - 11:
......."sta scritto infatti:

Ai suoi angeli darà ordine per te, perché essi ti custodiscano;
11 e anche:
essi ti sosterranno con le mani, perché il tuo piede non inciampi in una pietra”."



oppure nella tua Bibbia tale riporto pronunciato da satana è stato rimosso???

grazie :strettamano:

PS
ma io posso sempre attendere la tua Educazione e cultura Cristiana - VERO?????

vi saluto in CRISTO RISORTO
Ultima modifica di cavdna il 11/10/2009, 23:13, modificato 1 volta in totale.
cavdna
 

Messaggiodi cavdna » 11/10/2009, 23:04

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "moesc_anthon" :


moesc_anthon ha scritto:Quindi non è tutta la scrittura ispirata ?
Non ne dobbiamo tenere conto dei libri Biblici del Nuovo Testamento, è così ?



R I S P O S T A

mio caro fratello


deformazione professionale???

perché sei così SGUSCIANTE???? (..........)

perché vivi di estrapolazioni sia nel leggere che nel postare???
(estrapoli deformando tutto ciò che leggi e che scrivi????)

possibile che non riesci a comprendere le motivazioni sollevate alle tue affermazioni??

vai a rileggerti i post precedenti e fai appello alla tua INTELLIGENZA (che sicuramente non ti manca)

forse con un pò di impegno riuscirai anche a comprederne il senso di ciò che ti E' stato mosso.

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi Achille » 12/10/2009, 5:38

moesc_anthon ha scritto:Pace duratura sulla terra

Post n°3 pubblicato il 08 Ottobre 2009 da moesc_anthon
Dove è stato pubblicato questo post?
Se copi/incoli da altri forum o blog, devi o cheidere il permesso ai mod o almeno indicare la fonte.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 12/10/2009, 5:49

moesc_anthon ha scritto:
... base a questa scrittura, accetteremo solo in parte quello che ci dice la Bibbia?

Venga il tuo regno. Si compia la tua volontà, come in cielo, anche sulla terra’”. (Matteo 6:9, 10) Qual'è la volantà di Dio sulla terra ?

44 “E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefinito.

11 Ma i mansueti stessi possederanno la terra,

fu Gesù Cristo stesso, nel Sermone del Monte, a fare questa nota e bella dichiarazione: “Beati i miti, perché erediteranno la terra”. — Matteo5:5, CEI.
Una disamina contestuale dei vari passi "usati" dai TdG per "dimostrare" che il futuro eterno dell'umanità si compirà su questa terra, la si può trovare qui: http://www.infotdgeova.it/dottrine/terra.php

Cito una parte della pagina dove si commentano i passi di Sal. 37 e Matteo 5:
.....
Ecco uno dei passi più citati dai Testimoni, secondo i quali qui si parlerebbe di vita eterna sulla terra:«
E ancora un poco, e il malvagio non sarà più; E certamente presterai attenzione al suo luogo, ed egli non sarà. Ma i mansueti stessi possederanno la terra, E in realtà proveranno squisito diletto nell'abbondanza della pace... i giusti stessi possederanno la terra e risiederanno su di essa per sempre» (Salmo 37:10,11, 29).
Il Salmo 37 venne scritto da Davide e si riferisce, nella sua applicazione originale, a quello che sarebbe accaduto agli abitanti della terra di Israele. Quando si parla di "possedere la terra" ci si riferisce quindi alla "terra promessa", al paese in cui vivevano gli Ebrei. Anche la WTS ha dato questa spiegazione:
«"Poiché i malfattori stessi saranno stroncati, ma quelli che sperano in Geova sono coloro che possederanno la terra". - Sal. 37:7-9. Cosa vuole dirci il salmista? ... Nel caso degli israeliti, ai quali in origine erano dirette le parole del salmista, rimanere nella Terra Promessa e godere una lunga vita dipendeva dalla loro ubbidienza a Dio. Una persistente condotta illegale, d'altra parte, avrebbe avuto come risultato il ritiro della benedizione e della protezione di Dio. Spesso questo significava la morte per mano di nazioni nemiche o per la carestia e le malattie» - La Torre di Guardia del 15/10/79, p.23, sottolineatura mia.
Anche la Società riconosce quindi che il salmista stava solo parlando di lunga vita e di risiedere nella terra promessa. Non c'è nessun riferimento in questo brano ad una vita eterna sulla "terra", intesa come pianeta. Il messaggio che viene trasmesso nel Salmo è che i fedeli israeliti dovevano avere fiducia che i malfattori non avrebbero prevalso su di loro e non sarebbero riusciti a toglierli, violentemente e prematuramente, dal paese in cui Dio li aveva stabiliti. A differenza dei malvagi, che sarebbero stati stroncati, i giusti "risiederanno sulla terra (= terra promessa) per sempre" (= per tutta la durata della loro vita).

Gesù si riferì a questo passo in Mt 5:5, ampliandone notevolmente il significato. Dio soccorre i miti ed i mansueti che potranno continuare a dimorare in sicurezza. Gesù non dice che i mansueti dovranno vivere per sempre sulla terra, non dice che questa sia la speranza offerta alla stragrande maggioranza dei salvati.
Nell'immediato contesto (vv. 1-3, 6-11) il Signore parla chiaramente della speranza cristiana di salvezza riservata ai fedeli:
Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli....
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.
È chiaro che l'allusione al Salmo 37 fatta da Gesù nelle beatitudini deve essere intesa nel contesto generale del suo messaggio nel quale ai fedeli è offerta la speranza di condividere con Lui il "regno dei cieli".
Anche l'apostolo Paolo completa il pensiero del salmista, affermando che ai giusti perseguitati, ai miti d'Israele, sarà data una patria celeste (Ebrei 11,13-16). Non c'è un singolo versetto in tutta la Bibbia in cui si parli di una vita eterna sulla terra. Tutti i passi che la Società cita nelle sue pubblicazioni non autorizzano le conclusioni dogmatiche - e contrastanti con altre scritture - a cui sono pervenuti i TdG.
....

Come si può notare, il CD estrapola dal contesto per far dire alla Scritture quello che in realtà essa non dice. E lo stesso si può dire di tutti gli altri passi usati per sostenere questa "speranza terrena", come viene chiaramente spiegato nella mia pagina.
...Certo per capire a fondo la questione bisognerebbe trattare tutto il tema, non è semplice quì sopra in pochi minuti argomentare un tema così importante come questo.
Perciò i TdG tengono adunanze e studi regolari, per argomentare i temi nel loro contesto. Hai mai assistito ad una adunanza di studio dei TdG ?
Ti ricordo che in questo forum non è consentito il proselitismo.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Aquarivs » 12/10/2009, 9:01

R I S P O S T A

mio caro fratello

ma davvero vuoi prenderti gioco dei tuoi interlocutori??

oppure hai bisogno di un cucchino per essere imboccato ???

io ho parlato delle tentazioni

dal Vangelo di Luca 4, 10 - 11:
......."sta scritto infatti:

Ai suoi angeli darà ordine per te, perché essi ti custodiscano;
11 e anche:
essi ti sosterranno con le mani, perché il tuo piede non inciampi in una pietra”."


oppure nella tua Bibbia tale riporto pronunciato da satana è stato rimosso???

grazie

PS
ma io posso sempre attendere la tua Educazione e cultura Cristiana - VERO?????

vi saluto in CRISTO RISORTO


Cavdna non esagerare come al tuo solito adesso. Stai parlando scrivendo ad un tdg. Il che complica la comunicazione! Io eviterei di appesantirla con espressioni EVIDENTEMENTE infiammate.
Tra l'altro dire che Gesù abbia dato validità alla parola ispirata, quando questo è scritto nella stessa parola ispirata non HA SENSO. E come se io dicessi davanti ad uin tribunale: Io sono innocente infatti nell'anno X io dissi che ero già innocente.. Ma che autorità ha uno che si rende autorevole con le proprie parole?
Aquarivs
 

Messaggiodi moesc_anthon » 12/10/2009, 12:04

Achille Lorenzi ha scritto:moesc_anthon ha scritto:
... base a questa scrittura, accetteremo solo in parte quello che ci dice la Bibbia?

Venga il tuo regno. Si compia la tua volontà, come in cielo, anche sulla terra’”. (Matteo 6:9, 10) Qual'è la volantà di Dio sulla terra ?

44 “E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefinito.

11 Ma i mansueti stessi possederanno la terra,

fu Gesù Cristo stesso, nel Sermone del Monte, a fare questa nota e bella dichiarazione: “Beati i miti, perché erediteranno la terra”. — Matteo5:5, CEI.
Una disamina contestuale dei vari passi "usati" dai TdG per "dimostrare" che il futuro eterno dell'umanità si compirà su questa terra, la si può trovare qui: http://www.infotdgeova.it/dottrine/terra.php" target="_blank

Cito una parte della pagina dove si commentano i passi di Sal. 37 e Matteo 5:
.....
Ecco uno dei passi più citati dai Testimoni, secondo i quali qui si parlerebbe di vita eterna sulla terra:«
E ancora un poco, e il malvagio non sarà più; E certamente presterai attenzione al suo luogo, ed egli non sarà. Ma i mansueti stessi possederanno la terra, E in realtà proveranno squisito diletto nell'abbondanza della pace... i giusti stessi possederanno la terra e risiederanno su di essa per sempre» (Salmo 37:10,11, 29).
Il Salmo 37 venne scritto da Davide e si riferisce, nella sua applicazione originale, a quello che sarebbe accaduto agli abitanti della terra di Israele. Quando si parla di "possedere la terra" ci si riferisce quindi alla "terra promessa", al paese in cui vivevano gli Ebrei. Anche la WTS ha dato questa spiegazione:
«"Poiché i malfattori stessi saranno stroncati, ma quelli che sperano in Geova sono coloro che possederanno la terra". - Sal. 37:7-9. Cosa vuole dirci il salmista? ... Nel caso degli israeliti, ai quali in origine erano dirette le parole del salmista, rimanere nella Terra Promessa e godere una lunga vita dipendeva dalla loro ubbidienza a Dio. Una persistente condotta illegale, d'altra parte, avrebbe avuto come risultato il ritiro della benedizione e della protezione di Dio. Spesso questo significava la morte per mano di nazioni nemiche o per la carestia e le malattie» - La Torre di Guardia del 15/10/79, p.23, sottolineatura mia.
Anche la Società riconosce quindi che il salmista stava solo parlando di lunga vita e di risiedere nella terra promessa. Non c'è nessun riferimento in questo brano ad una vita eterna sulla "terra", intesa come pianeta. Il messaggio che viene trasmesso nel Salmo è che i fedeli israeliti dovevano avere fiducia che i malfattori non avrebbero prevalso su di loro e non sarebbero riusciti a toglierli, violentemente e prematuramente, dal paese in cui Dio li aveva stabiliti. A differenza dei malvagi, che sarebbero stati stroncati, i giusti "risiederanno sulla terra (= terra promessa) per sempre" (= per tutta la durata della loro vita).

Gesù si riferì a questo passo in Mt 5:5, ampliandone notevolmente il significato. Dio soccorre i miti ed i mansueti che potranno continuare a dimorare in sicurezza. Gesù non dice che i mansueti dovranno vivere per sempre sulla terra, non dice che questa sia la speranza offerta alla stragrande maggioranza dei salvati.
Nell'immediato contesto (vv. 1-3, 6-11) il Signore parla chiaramente della speranza cristiana di salvezza riservata ai fedeli:
Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli....
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.
È chiaro che l'allusione al Salmo 37 fatta da Gesù nelle beatitudini deve essere intesa nel contesto generale del suo messaggio nel quale ai fedeli è offerta la speranza di condividere con Lui il "regno dei cieli".
Anche l'apostolo Paolo completa il pensiero del salmista, affermando che ai giusti perseguitati, ai miti d'Israele, sarà data una patria celeste (Ebrei 11,13-16). Non c'è un singolo versetto in tutta la Bibbia in cui si parli di una vita eterna sulla terra. Tutti i passi che la Società cita nelle sue pubblicazioni non autorizzano le conclusioni dogmatiche - e contrastanti con altre scritture - a cui sono pervenuti i TdG.
....

Come si può notare, il CD estrapola dal contesto per far dire alla Scritture quello che in realtà essa non dice. E lo stesso si può dire di tutti gli altri passi usati per sostenere questa "speranza terrena", come viene chiaramente spiegato nella mia pagina.
...Certo per capire a fondo la questione bisognerebbe trattare tutto il tema, non è semplice quì sopra in pochi minuti argomentare un tema così importante come questo.
Perciò i TdG tengono adunanze e studi regolari, per argomentare i temi nel loro contesto. Hai mai assistito ad una adunanza di studio dei TdG ?
Ti ricordo che in questo forum non è consentito il proselitismo.

Achille



E dove dice che (Gesù avrà sudditi da un'estremità all'altra sulla terra ?

I puri di cuore sulla terra vedranno Dio con gli occhi della mente, vedranno l'adiempiersi delle promesse di Dio.
Saremo tutti chiamati figli di Dio , sia i risuscitati in Spirito sia quelli fisico.
Il Regno dei cieli appartiene sia agli Unti che saranno sacerdoti col Cristo sia ai sudditi terreni che ne beneficeranno gli effetti. (devo ripetere cosa farà il Regno ? )



(ma sicuro avete studiato con i TdG.........o in tanti anni che siete stati TdG guardavate solo i difetti degl'altri ? )
moesc_anthon
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/10/2009, 12:13

moesc_anthon ha scritto: (devo ripetere cosa farà il Regno ? )


Credo sia inutile, non ci intendiamo-


(ma sicuro avete studiato con i TdG.........o in tanti anni che siete stati TdG guardavate solo i difetti degl'altri ? )

Se analisi critica per te significa guardare i difetti altrui, snettiamola qui, visto che non solo le idee divergono, ma anche la lingua parlata.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Achille » 12/10/2009, 12:22

moesc_anthon ha scritto:
E dove dice che Gesù avrà sudditi da un'estremità all'altra sulla terra ?
Leggi il contesto. Il passo parla di Salomone e la "terra" si riferisce innanzitutto all'estensione del dominio di questo sovrano. "Terra" è da intendere come "paese", come si osserva anche nelle note della TNM. Salomone difatti non dominò su tutto il mondo. Quindi come vedi già da un primo esame il passo non può essere preso alla lettera ma è da contestualizzare e da relativizzare.
Il dominio di Salomone fu una prefigurazione del Regno di Cristo. Ma una prefigurazione non è la realtà. E Cristo fece chiaramente capire che il Suo Regno non sarebbe stato un regno terreno, contrariamente a quello che credevano i Suoi contemporanei.
I puri di cuore sulla terra vedranno Dio con gli occhi della mente, vedranno l'adiempiersi delle promesse di Dio.
Questa è una tua interpretazione non ciò che è scritto. La più grande speranza offerta nelle Scritture è quella di vedere Dio: "Lo vedremo come Egli è perché saremo come Lui", dice la Scrittura.
Saremo tutti chiamati figli di Dio , sia i risuscitati in Spirito sia quelli fisico.
L'unico punto nel NT in cui si descrive la resurrezione mostra con chiarezza che i risorti avranno tutti un corpo spirituale glorificato (leggi 1 Cor. 15).
Il Regno dei cieli appartiene sia agli Unti che saranno sacerdoti col Cristo sia ai sudditi terreni che ne beneficeranno gli effetti. (devo ripetere cosa farà il Regno ? )
Se parli di "Regno dei cieli" non puoi dire coerentemente che il Regno (cioè il governo) appartiene anche ai sudditi: i governati non sono i governanti.
(ma sicuro avete studiato con i TdG.........o in tanti anni che siete stati TdG guardavate solo i difetti degl'altri ?)
Io non ho solo studiato con i TdG ma lo sono stato per diversi anni, e ti assicuro che la dottrina geovista la conosco molto bene, al punto che posso facilmente metterne in evidenza errori e contraddizioni.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

in giro per internet

Messaggiodi Mario70 » 12/10/2009, 14:56

Ho letto un tdg che asserisce che nella seconda metà del II secolo i cristiani avrebbero raggiungono le 140000 unità.
A parte che secondo me è una stima per difetto, ma facciamo finta che costui avesse ragione...
Nel 150 DC l'apostasia per i tdg non poteva essere così tanto avanzata dal momento che Giovanni era morto da poco più di 40 anni, ma voglio essere buono e diciamo che i veri cristiani fossero 100.000.
Calcolando che oggi gli unti sono circa 9000 unità abbiamo come risultato una mancanza di 35000 persone.
Questo significa che dall'anno 150 DC al 1935 in più di 1800 anni di storia solo 35000 persone sono stati approvati da Dio come suoi servitori!
A questa cifra poi si dovrebbero togliere tutti gli unti prenenti prima del 1935 dai tempi di Russell a quelli di Rutherford...
i quali secondo me superavano anche le 35000 unità... insomma in quasi 2000 anni di storia nessun discepolo di Cristo?
Possibile che i tdg non si facciano queste domande e ancora si ostinanao a considerare letterale il numero dei 144000?

Mah :test: poi dicono che siamo noi a non aver studiato bene, vero moet chandon?

p.s. MI ERO DIMENTICATO DI QUESTA PAGINA:

http://www.infotdgeova.it/dottrine/unti.php

" Questo lo si può notare esaminando sia gli annuari che la riviste Torre di Guardia del 1° Gennaio di ogni anno. Nel 1935, secondo i dati pubblicati dalla Società, gli unti (formatisi dal 1879 sino al 1935), erano circa 90.434 e tutti testimoni di Geova o studenti biblici internazionali (come erano chiamati allora); ciò significherebbe che durante lo sviluppo della chiesa primitiva dal 1° sec. d.C. sino al 1879 gli unti ammonterebbero a 144.000-90.434 e cioè 53.566 cristiani; " a questi vanno tolti i 10000 attuali e quelli morti dal 1935 ad oggi...

Ovvero molto meno della metà di quei famosi 100000 di cui abbiamo ipotizzato prima!
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/10/2009, 15:14

Mario70 ha scritto:Ho letto un tdg che asserisce che nella seconda metà del II secolo i cristiani avrebbero raggiungono le 140000 unità.
A parte che secondo me è una stima per difetto, ma facciamo finta che costui avesse ragione...
Nel 150 DC l'apostasia per i tdg non poteva essere così tanto avanzata dal momento che Giovanni era morto da poco più di 40 anni, ma voglio essere buono e diciamo che i veri cristiani fossero 100.000.
Calcolando che oggi gli unti sono circa 9000 unità abbiamo come risultato una mancanza di 35000 persone.
Questo significa che dall'anno 150 DC al 1935 in più di 1800 anni di storia solo 35000 persone sono stati approvati da Dio come suoi servitori!
A questa cifra poi si dovrebbero togliere tutti gli unti prenenti prima del 1935 dai tempi di Russell a quelli di Rutherford...
i quali secondo me superavano anche le 35000 unità... insomma in quasi 2000 anni di storia nessun discepolo di Cristo?
Possibile che i tdg non si facciano queste domande e ancora si ostinanao a considerare letterale il numero dei 144000?

Mah :test: poi dicono che siamo noi a non aver studiato bene, vero moet chandon?

p.s. MI ERO DIMENTICATO DI QUESTA PAGINA:

http://www.infotdgeova.it/dottrine/unti.php

" Questo lo si può notare esaminando sia gli annuari che la riviste Torre di Guardia del 1° Gennaio di ogni anno. Nel 1935, secondo i dati pubblicati dalla Società, gli unti (formatisi dal 1879 sino al 1935), erano circa 90.434 e tutti testimoni di Geova o studenti biblici internazionali (come erano chiamati allora); ciò significherebbe che durante lo sviluppo della chiesa primitiva dal 1° sec. d.C. sino al 1879 gli unti ammonterebbero a 144.000-90.434 e cioè 53.566 cristiani; " a questi vanno tolti i 10000 attuali e quelli morti dal 1935 ad oggi...

Ovvero molto meno della metà di quei famosi 100000 di cui abbiamo ipotizzato prima!

La risposta di un Testimone a questo tuo sacrosanto ragionamento?
"Eh, ma non tutti si sono mostrati degni e Geova ha dovuto, via, via, ....sostituirli"
Come dire: teniamo buone le "riserve", che non si sa mai.
Sigh :piange:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 9:36

Achille Lorenzi ha scritto:moesc_anthon ha scritto:
E dove dice che Gesù avrà sudditi da un'estremità all'altra sulla terra ?
Leggi il contesto. Il passo parla di Salomone e la "terra" si riferisce innanzitutto all'estensione del dominio di questo sovrano. "Terra" è da intendere come "paese", come si osserva anche nelle note della TNM. Salomone difatti non dominò su tutto il mondo. Quindi come vedi già da un primo esame il passo non può essere preso alla lettera ma è da contestualizzare e da relativizzare.
Il dominio di Salomone fu una prefigurazione del Regno di Cristo. Ma una prefigurazione non è la realtà. E Cristo fece chiaramente capire che il Suo Regno non sarebbe stato un regno terreno, contrariamente a quello che credevano i Suoi contemporanei.
I puri di cuore sulla terra vedranno Dio con gli occhi della mente, vedranno l'adiempiersi delle promesse di Dio.
Questa è una tua interpretazione non ciò che è scritto. La più grande speranza offerta nelle Scritture è quella di vedere Dio: "Lo vedremo come Egli è perché saremo come Lui", dice la Scrittura.
Saremo tutti chiamati figli di Dio , sia i risuscitati in Spirito sia quelli fisico.
L'unico punto nel NT in cui si descrive la resurrezione mostra con chiarezza che i risorti avranno tutti un corpo spirituale glorificato (leggi 1 Cor. 15).
Il Regno dei cieli appartiene sia agli Unti che saranno sacerdoti col Cristo sia ai sudditi terreni che ne beneficeranno gli effetti. (devo ripetere cosa farà il Regno ? )
Se parli di "Regno dei cieli" non puoi dire coerentemente che il Regno (cioè il governo) appartiene anche ai sudditi: i governati non sono i governanti.
(ma sicuro avete studiato con i TdG.........o in tanti anni che siete stati TdG guardavate solo i difetti degl'altri ?)
Io non ho solo studiato con i TdG ma lo sono stato per diversi anni, e ti assicuro che la dottrina geovista la conosco molto bene, al punto che posso facilmente metterne in evidenza errori e contraddizioni.

Achille



Si....io vorrei capire........allora la Bibbia per lo più è un libro di profezie......quando mi dice i mansueti possederanno la terra per sempre......al tempo di Salomone i mansueti possederono la terra per sempre ?

Poi vorrei capire i morti (quelli distrutti direttamente da Dio al diluvio, a sodoma e al mar rosso.......adesso le loro anime dove stanno ?

(può darsi che a me sfugge qualcosa e me ne renda conto anche io dopo vari anni da TdG.........e chi lo può sapere)

moesc_anthon
 

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 9:43

Gabriella Prosperi ha scritto:
Mario70 ha scritto:Ho letto un tdg che asserisce che nella seconda metà del II secolo i cristiani avrebbero raggiungono le 140000 unità.
A parte che secondo me è una stima per difetto, ma facciamo finta che costui avesse ragione...
Nel 150 DC l'apostasia per i tdg non poteva essere così tanto avanzata dal momento che Giovanni era morto da poco più di 40 anni, ma voglio essere buono e diciamo che i veri cristiani fossero 100.000.
Calcolando che oggi gli unti sono circa 9000 unità abbiamo come risultato una mancanza di 35000 persone.
Questo significa che dall'anno 150 DC al 1935 in più di 1800 anni di storia solo 35000 persone sono stati approvati da Dio come suoi servitori!
A questa cifra poi si dovrebbero togliere tutti gli unti prenenti prima del 1935 dai tempi di Russell a quelli di Rutherford...
i quali secondo me superavano anche le 35000 unità... insomma in quasi 2000 anni di storia nessun discepolo di Cristo?
Possibile che i tdg non si facciano queste domande e ancora si ostinanao a considerare letterale il numero dei 144000?

Mah :test: poi dicono che siamo noi a non aver studiato bene, vero moet chandon?

p.s. MI ERO DIMENTICATO DI QUESTA PAGINA:

http://www.infotdgeova.it/dottrine/unti.php



]Devo dire ai miei fratelli TdG di studiare bene la matematica (e anche la storia) ..............sbaliano sempre con le date e i numeri.

" Questo lo si può notare esaminando sia gli annuari che la riviste Torre di Guardia del 1° Gennaio di ogni anno. Nel 1935, secondo i dati pubblicati dalla Società, gli unti (formatisi dal 1879 sino al 1935), erano circa 90.434 e tutti testimoni di Geova o studenti biblici internazionali (come erano chiamati allora); ciò significherebbe che durante lo sviluppo della chiesa primitiva dal 1° sec. d.C. sino al 1879 gli unti ammonterebbero a 144.000-90.434 e cioè 53.566 cristiani; " a questi vanno tolti i 10000 attuali e quelli morti dal 1935 ad oggi...

Ovvero molto meno della metà di quei famosi 100000 di cui abbiamo ipotizzato prima!

La risposta di un Testimone a questo tuo sacrosanto ragionamento?
"Eh, ma non tutti si sono mostrati degni e Geova ha dovuto, via, via, ....sostituirli"
Come dire: teniamo buone le "riserve", che non si sa mai.
Sigh :piange:
Gabriella
Ultima modifica di moesc_anthon il 13/10/2009, 10:12, modificato 1 volta in totale.
moesc_anthon
 

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 10:09

cavdna ha scritto:vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "moesc_anthon"][" :
moesc_anthon ha scritto:Ma non era Gesù che diceva sta scritto ?



R I S P O S T A

mio caro fratello


ma davvero vuoi prenderti gioco dei tuoi interlocutori??

oppure hai bisogno di un cucchino per essere imboccato ???



Scusa caro fratello, hai ragione anche satana ha citato delle scritture.........ed è ciò che intendevi.........però come sai meglio di me che anche Gesù citava spesso le scritture.....quindi non vedo il nesso con l'isterismo nel citarle.

:pace:



io ho parlato delle tentazioni

dal Vangelo di Luca 4, 10 - 11:
......."sta scritto infatti:

Ai suoi angeli darà ordine per te, perché essi ti custodiscano;
11 e anche:
essi ti sosterranno con le mani, perché il tuo piede non inciampi in una pietra”."



oppure nella tua Bibbia tale riporto pronunciato da satana è stato rimosso???

grazie :strettamano:

PS
ma io posso sempre attendere la tua Educazione e cultura Cristiana - VERO?????

vi saluto in CRISTO RISORTO
moesc_anthon
 

mo mi do la zappa sui piedi

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 10:25

C'è una scrittura che avvalorerebbe di molto la vostra tesi ( a me la semplice spiegazione o intendimento dei TdG non mi soddisfa molto)

Vediamo se avete capito di che scrittura parlo (non vi dico qual'è) vi dico solo che lo disse Gesù ed è riportata nei vangeli.

Questa scrittura mi spiazzerebbe un bel pò..........sono curioso di vedere chi la trova per primo.


N.B se avete voglia...lo so che non state quì a giocare.
moesc_anthon
 

Messaggiodi Achille » 13/10/2009, 10:51

moesc_anthon ha scritto:
Si....io vorrei capire........allora la Bibbia per lo più è un libro di profezie......quando mi dice i mansueti possederanno la terra per sempre......al tempo di Salomone i mansueti possederono la terra per sempre ?
Guarda che ti ho già risposto, citandoti le parole della stessa Watch Tower.
Se davvero vuoi capire, anziché rispondere a casaccio, leggi quello che ti viene detto.

Ripropongo comunque di nuovo la spiegazione della Società del Salmo 37:
«"Poiché i malfattori stessi saranno stroncati, ma quelli che sperano in Geova sono coloro che possederanno la terra". - Sal. 37:7-9. Cosa vuole dirci il salmista? ... Nel caso degli israeliti, ai quali in origine erano dirette le parole del salmista, rimanere nella Terra Promessa e godere una lunga vita dipendeva dalla loro ubbidienza a Dio. Una persistente condotta illegale, d'altra parte, avrebbe avuto come risultato il ritiro della benedizione e della protezione di Dio. Spesso questo significava la morte per mano di nazioni nemiche o per la carestia e le malattie»
La Torre di Guardia del 15/10/79, p.23, sottolineatura mia.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

riflessioni

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 20:22

Chissà Gesù cosa starà pensando, in fondo siamo tutti credenti in Dio (quì sopra) e abbiamo tutti fede in una risurrezione, solo che dottrine e vari insegnamenti ci hanno portato a credere diversamente su determinati punti.

9 Che cosa! Non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio ?

Crediamo noi a questo ?

12 Poiché al presente vediamo a contorni vaghi per mezzo di uno specchio di metallo, ma allora sarà faccia a faccia. Al presente conosco parzialmente, ma allora conoscerò accuratamente come sono anche accuratamente conosciuto. 13 Ora, comunque, rimangono fede, speranza, amore, queste tre [cose]; ma la più grande di queste è l’amore.
moesc_anthon
 

Messaggiodi moesc_anthon » 13/10/2009, 20:38

moesc_anthon ha scritto:C'è una scrittura che avvalorerebbe di molto la vostra tesi ( a me la semplice spiegazione o intendimento dei TdG non mi soddisfa molto)

Vediamo se avete capito di che scrittura parlo (non vi dico qual'è) vi dico solo che lo disse Gesù ed è riportata nei vangeli.

Questa scrittura mi spiazzerebbe un bel pò..........sono curioso di vedere chi la trova per primo.


N.B se avete voglia...lo so che non state quì a giocare.



Ok. la dico io la scrittura (in parte ne avete citato) Matteo 22: 24 a 33.............voglio sentire i vostri commenti :grazie:
moesc_anthon
 

Messaggiodi cavdna » 13/10/2009, 21:47

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "moesc_anthon" :

moesc_anthon ha scritto:bla bla bla - bla bla bla, bla bla bla.....



R I S P O S T A

mio caro fratello


giunti allo stato attuale riconosecrti un AUTOMA non dovrebbe più essere OFFENSIVO

anche perché mi pare PIUì che EVIDENTE a te non interessa rispettare i tuoi interlocutori ne tanto meno DIALOGARE/CONFRONTARE

ma vuoi solo continuare a rilanciare in maniera del tutto STERILE i riferimenti Scritturali che volta per volta vai a pescare nella "....RAM...." del tuo cervello

mi pare di ricordare in maniera del tutto verosimile il comportamento di un tuo "SPECIFICO CONFRATELLO" che ho incontrato tempo addietro in altro spazio WEB,
e se non ricordo male il nome era Maurizio


quando ti riprenderai manda un segnale ed allora ne riparleremo

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi cavdna » 13/10/2009, 21:55

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "Aquarivs" :

Aquarivs ha scritto:Cavdna non esagerare come al tuo solito adesso. Stai parlando scrivendo ad un tdg. Il che complica la comunicazione! Io eviterei di appesantirla con espressioni EVIDENTEMENTE infiammate.
Tra l'altro dire che Gesù abbia dato validità alla parola ispirata, quando questo è scritto nella stessa parola ispirata non HA SENSO. E come se io dicessi davanti ad uin tribunale: Io sono innocente infatti nell'anno X io dissi che ero già innocente.. Ma che autorità ha uno che si rende autorevole con le proprie parole?



R I S P O S T A

mio caro fratello


ti fa sicuramente merito la parte di paciere che vuoi assumere

ma dimmi,
in quale momento/circostanza hai esortato anche l'altrui interessato??

anche tu viaggi a senso unico???

inoltre,


se vuoi dire la tua sei sicuramente libero di farlo

ma se accetti un consiglio, lasciati dire,
la prossima volta parla di cose che conosci (la Bibbia)
e per le cose che non conosci forse è il caso che tu ti ponga in maniera differente,

ma questo voleva solo essere un consiglio

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi Aquarivs » 14/10/2009, 10:17

Chissà come mai, per te, in materia, sono tutti tremendamente ignoranti, Cavdna..
Ma non mi dolgo neanche lontanamente di quello che scrivi. Ho sottolineato solo te perchè sovente scendi a livelli pericolosi con commenti personali. Al mio paese si dice che questo accade quando non si ha modo di avere ragione con la giustezza delle proprie parole. A me fa ridere, l'altro vostro interlocutore per i modi di rilanciare con le scritture. Mi ricorda tanto com'ero io e com'eravamo noi in molti e come tu sei tutt'ora. Ma mi pare che quando abbia oltrepassato il segno lui sia stato già ripreso pubblicamente, a differenza tua. Reputati fortunato, no?
Aquarivs
 

Messaggiodi Mario70 » 14/10/2009, 10:28

moesc_anthon ha scritto:
moesc_anthon ha scritto:C'è una scrittura che avvalorerebbe di molto la vostra tesi ( a me la semplice spiegazione o intendimento dei TdG non mi soddisfa molto)

Vediamo se avete capito di che scrittura parlo (non vi dico qual'è) vi dico solo che lo disse Gesù ed è riportata nei vangeli.

Questa scrittura mi spiazzerebbe un bel pò..........sono curioso di vedere chi la trova per primo.


N.B se avete voglia...lo so che non state quì a giocare.



Ok. la dico io la scrittura (in parte ne avete citato) Matteo 22: 24 a 33.............voglio sentire i vostri commenti :grazie:


Secondo questa scrittura dal vostro punto di vista, vi aspetta un eternità sulla terra senza poter fare sesso...
Anche a me questa scrittura non è mai andata giu, comunque stavo riflettendo su come è stato tradotto il verso 30 nelle varie traduzioni:
IEP Matthew 22:30 Infatti nella risurrezione non si prende né moglie né marito, ma si è come angeli di Dio in cielo.

NRV Matthew 22:30 Perché alla risurrezione non si prende né si dà moglie; ma i risorti sono come angeli nei cieli.

LND Matthew 22:30 Nella risurrezione, infatti, né si sposano né sono date in moglie, ma essi saranno in cielo come gli angeli di Dio.

CEI 2008 30Alla risurrezione infatti non si prende né moglie né marito, ma si è come angeli nel cielo.

Insomma non ci avevo mai fatto caso ma sembra che si possa tradurre in modo da far appartenere anche i resuscitati in cielo.
In greco suona cosi: "ma come angeli del Dio nei cieli saranno essi"

Ciao

P.S. per Cavdna e aquarius: i moderatori ci sono gia, non mi sembra che nessuno vi abbia rivestito di questo ruolo, non è vero?
Mario (mod)
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 14/10/2009, 20:29

moesc_anthon ha scritto:
moesc_anthon ha scritto:C'è una scrittura che avvalorerebbe di molto la vostra tesi ( a me la semplice spiegazione o intendimento dei TdG non mi soddisfa molto)

Vediamo se avete capito di che scrittura parlo (non vi dico qual'è) vi dico solo che lo disse Gesù ed è riportata nei vangeli.

Questa scrittura mi spiazzerebbe un bel pò..........sono curioso di vedere chi la trova per primo.


N.B se avete voglia...lo so che non state quì a giocare.



Ok. la dico io la scrittura (in parte ne avete citato) Matteo 22: 24 a 33.............voglio sentire i vostri commenti :grazie:

L'interpretazione di questo passo è piuttosto semplice. E' complicato per i testimoni di Geova solo perchè si trovano a dover spiegare la risurrezione sulla terra, quindi si devono arrampicare sui vetri.
Non c'è da rimaner perplessi: Saranno come angeli semplicemente perchè essendo risuscitati come angeli, che non hanno un corpo carnale e il parallelo chiarisce indubbiamente la condizione spirituale dei risuscitati, non avranno il desiderio di sposarsi, ect ect.

Inoltre, non è la nostra tesi ma "quanto dice l'intero mondo Cristiano". Sono i TDG che la pensano diversamente senza per altro avere il conforto delle scritture e della tradizione Apostolica.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi cavdna » 14/10/2009, 23:03

vi saluto in CRISTO SIGNORE

miocaro fratello "mario.." :
Mario70 ha scritto:Ciao
P.S. per Cavdna e aquarius: i moderatori ci sono gia, non mi sembra che nessuno vi abbia rivestito di questo ruolo, non è vero?
Mario (mod)



R I S P O S T A

mio caro fratello


non posso che ringraziarti

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi cavdna » 14/10/2009, 23:06

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello "Aquarivs" :
Aquarivs ha scritto:Chissà come mai, per te, in materia, sono tutti tremendamente ignoranti, Cavdna..
Ma non mi dolgo neanche lontanamente di quello che scrivi. Ho sottolineato solo te perchè sovente scendi a livelli pericolosi con commenti personali. Al mio paese si dice che questo accade quando non si ha modo di avere ragione con la giustezza delle proprie parole. A me fa ridere, l'altro vostro interlocutore per i modi di rilanciare con le scritture. Mi ricorda tanto com'ero io e com'eravamo noi in molti e come tu sei tutt'ora. Ma mi pare che quando abbia oltrepassato il segno lui sia stato già ripreso pubblicamente, a differenza tua. Reputati fortunato, no?



R I S P O S T A

mio caro fratello


mai pensato che tu possa confondere quello che si dice al tuo paese
con quello che è una tua personale interpretazione??

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi Achille » 15/10/2009, 5:45

cavdna ha scritto:....mio caro fratello
mai pensato che tu possa confondere quello che si dice al tuo paese
con quello che è una tua personale interpretazione??
Proseguite eventualemente in privato questo vostro "scambio di idee".
Torniamo in tema.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi moesc_anthon » 19/10/2009, 10:55

Mario70 ha scritto:
Mario70 ha scritto:
moesc_anthon ha scritto:[size=150]Risponderò alle tue domande un' altra volta, quando avrò più tempo.[/size]

:ciao:


Ebrei 11:4 4 Per la fede Abele...
11:5 Per la fede Enoch...
11:7 Per la fede Noè...
11:8 Per la fede Abramo...
11:11 Per la fede anche la stessa Sara...
11:13-16 13 Secondo la fede tutti questi morirono, pur non avendo ricevuto le promesse, ma avendole viste e salutate da lontano, e riconoscendosi stranieri e pellegrini sulla terra. 14 Quelli infatti che dicono tali cose mostrano chiaramente che cercano una patria. 15 E se avessero avuto nella memoria quella patria da cui erano usciti, avrebbero avuto occasione di ritornarvi. 16 Ora invece essi aspirano a una patria migliore, e cioè alla celeste. Perciò Dio non ha vergogna di essere chiamato il loro Dio. Infatti egli ha preparato loro una città.


Quale è la città che Dio gli ha preparato?
Lasciamo che sia lo stesso scrittore di Ebrei a dircelo:

IEP Ebrei 12:22 Al contrario vi siete avvicinati al monte Sion, alla città del Dio vivente, alla Gerusalemme celeste e alle miriadi di angeli,

ancora:
NRV Matteo 8:11 E io vi dico che molti verranno da Oriente e da Occidente e si metteranno a tavola con Abraamo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli,

IEP Matteo 22:31 Quanto poi alla risurrezione dei morti, non avete letto ciò che a voi disse Dio: 32 Io sono il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe? Dio non è un Dio di morti, ma di viventi».

Efesini 4:3-5 3 preoccupati di conservare l'unità dello spirito col vincolo della pace: 4 un solo corpo e un solo spirito, così come siete stati chiamati a una sola speranza, quella della vostra vocazione; 5 un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo;

Non ci sono due speranze una in terra e una in cielo, la speranza è unica!

Ti sei mai soffermato a riflettere su queste scritture senza il filtro del CD?


Forse ti è sfuggito, mi interesserebbe conoscere il tuo pensiero su quanto ti ho scritto in questo post...
ciao



Si mi è sfuggito i versetti 39,40 -
39 Eppure tutti questi, benché ricevessero testimonianza mediante la loro fede, non ottennero [l’adempimento del]la promessa, 40 poiché Dio previde per noi qualcosa di migliore, affinché essi non fossero resi perfetti senza di noi.

Ancora quì si fa confusione con i santi e la grande folla. --
L'Apostolo Paolo nelle sue lettere parlava e si riferiva (nella maggior parte) a quelli che sarebbero stati chiamati ad essere santi, per formare la gerusalemme celeste, la città santa.
Tutto il resto dei risuscitati (i meritevoli) saranno resi perfetti.......tramite chi?...........Gesù e i santi che unitamente a Gesù formano il governo celeste il Regno di Dio.



moesc_anthon
 

Messaggiodi Ely » 19/10/2009, 13:05

Non voglio togliere a Mario la soddisfazione di risponderti ed eventualmente, chiarirti l punto, mi limito solo a constatare che non hai meditato abbastanza su quelle scritture.

Ciao, Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1927
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi Mario70 » 19/10/2009, 19:39

[color=#004000]Si mi è sfuggito i versetti 39,40 -
39 Eppure tutti questi, benché ricevessero testimonianza mediante la loro fede, non ottennero [l’adempimento del]la promessa,


Ci credo, morirono prima dell'avvento di Cristo!


40 poiché Dio previde per noi qualcosa di migliore,


Infatti doveva morire e risorgere Cristo con il corpo spiritualizzato, per poter dar via alla risurrezione in cielo, prima di lui "nessuno salì al cielo" per gli ebrei questo era un mistero:

Romani 16:25-26 "25 A Colui che può darvi stabilità nella condotta di vita conforme al mio vangelo e all'annuncio di Gesù Cristo -- secondo la rivelazione del mistero taciuto per una durata indeterminata, 26 ma reso noto adesso, per mezzo delle Scritture profetiche, secondo l'ordinamento stabilito da Dio "

Ecco perchè è inutile che mi prendi scritture del VT a sostegno della vita eterna sulla terra, per loro era un mistero la vita in cielo.

affinché essi non fossero resi perfetti senza di noi.


Ma una volta iniziata la resurrezione "ora" dice ebrei, i patriarchi potevano far parte della famosa città celeste, ovvero la gerusalemme celeste.
Credi davvero che questi due vrsetti smentiscono quanto detto poco prima?
Non credi che tutti devono essere presi indistintamente?
O preferisci prendere quelli che fanno comodo alla tua teologia e lasciare gli altri?
Infine non so se te ne sei reso conto ma non hai risposto, non è citando due versetti che dici nulla.

Ancora quì si fa confusione con i santi e la grande folla. --
L'Apostolo Paolo nelle sue lettere parlava e si riferiva (nella maggior parte) a quelli che sarebbero stati chiamati ad essere santi, per formare la gerusalemme celeste, la città santa.


nella quale volevano entrare proprio i patriarchi come visto sopra dalla scrittura stessa!

Tutto il resto dei risuscitati (i meritevoli) saranno resi perfetti.......tramite chi?...........Gesù e i santi che unitamente a Gesù formano il governo celeste il Regno di Dio.


Tutti i resuscitati aspettano la resurrezione in cielo, non è scritto da nessuna parte che la grande folla resuscita in terra, anzi è detto che sta davanti al trono di Dio, quello che dice il CD per scusare questa scrittura è un suo punto di vista personale, io leggo che stanno davanti al trono e non da un' altra parte, quelli che vide prima (i 144000) sono i martiri (lo dice la scrittura stessa) presi come classe a parte, per distinguerli dagli altri per la speciale morte che fecero, ma non è scritto da nessuna parte che gli altri sono trattati diversamente, leggi il testo senza gli occhiali della WT!
Il regno poi ha una durata definita, Paolo puntualizza che esso avrà una fine e dopo questa fine, tutti sarano uguali ovvero Dio sarà tutto in tutti, la famosa deificazione in cui tutti i cristiani hanno sempre creduto:
1 Corinti 15:25-28 "25 Deve infatti regnare finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi. 26 L'ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte, perché ogni cosa ha sottoposto ai suoi piedi. 27 Ma quando dice: «ogni cosa è sottoposta», è chiaro che si eccettua Colui che ha sottomesso a lui ogni cosa. 28 E quando tutto gli sarà stato sottomesso, anch'egli, il Figlio, farà atto di sottomissione a Colui che gli ha sottomesso ogni cosa, affinché Dio sia tutto in tutti."

E' inutile quindi che continuate a dire "su chi regneranno i santi se tutti vanno in cielo", perchè il regno avrà un termine, ci sarà un nuovo cielo e una nuova terra e i risorti con il corpo speciale che avranno, potranno accedere ad entrambe le dimensioni celeste e terrestre, altro che vita eterna sulla terra in carne e senza sesso.
ciao
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici