Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Lazzaro, vieni fuori!

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Messaggiodi flabot » 19/07/2011, 17:49

Sempre dal Filippo

“….Coloro che dicono che il signore prima è morto, poi risorto, si sbagliano, perchè egli prima è resuscitato poi è morto. Se uno non consegue prima la resurrezione non morirà, perchè -come è vero che Dio vive- egli sarà già morto”... :boh: :boh: :boh: :boh:
flabot
Utente Junior
 
Messaggi: 420
Iscritto il: 16/07/2009, 18:31

Messaggiodi cavdna » 10/09/2011, 14:14

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mia cara sorella


Gabriella Prosperi ha scritto:Uhmm, ammesso e non concesso, come la mettiamo con il puzzo della decomposizione affermato dalla stessa sorella? :sorriso:
Gabriella


R I S P O S T A

mia cara sorella

(scusami se solo ora mi accorgo di questo Tuo msg)

certo se i Vangeli fossero resoconti di "cronache" - il riporto di avvenimenti realmente accaduti e che non avessero null'altro da insegnare se non quello che è l'episodio accaduto

ma poichè i Vangeli non si possono ritenere dei semplici resoconti di "cronache", ma bensì "Catechesi"
ecco che allora nella Catechesi va ricercato il messaggio che l'Agiografo vuol far passare
messaggio che era l'insegnamento della Chiesa

messaggio veicolato attraverso la cultura, i linguaggi gli usi e i costumi di quella popolazion e di quei tempi

pertanto, distattaccandoci dallo stretto Scrittursale (fondamentalisticamente parlando),
cerchiamo di cogliere il senso di ciò che si vuol far giungere ai fedeli (in seno alla Chiesa)

i Padri della Chiesa insegnano che non è la morte fisica di Lazzro (così come anche quella degli altri due racconti di ritorno allavita) la tematica d'insegnamento,
ma bensì va sottolineato e messo in risalto come Catechesi, il Peccato che conduce alla morte, il Peccato che se confessato (rimesso nelle mani di GESU') non porta più alla morte, ma bensì alla vita
quel : "Signore, già manda cattivo odore, poiché è di quattro giorni".
sta a dire, il peccato di Lazzaro è un peccato che non lascia speranza, (E' un peccato che ormai ha logorato completamente l'anima)
quell'Uomo è ormai così tanto compromesso che ormai non vi E' più alcuna SPERANZA per Lui
ma CRISTO ci insegna che, anche là dove sembrano perse tutte le speranze, se rimettiamo tutto nelle SUE mani, tutto ci viene perdonato

e come viene perdonato simile peccato???

CRISTO ci dice: " "Togliete la pietra!"", quel magigno che opprime il cuore Umano deve essere alleviato/rimosso dall'operato di altri uomini (Sacramento Confessione)
l'Uomo si riconcilia con DIO attraverso il suo simile
e solo allora CRISTO ci riabiliterà alla SUA Comunione

infatti, CRISTO che tutto può, non toglie ESSO stesso la pietra, ma chiede l'intervento di Uomini

grazie :fiori e bacio: :strettamano: :fiori e bacio:

vi saluto in CRISTO ROSORTO
cavdna
 

Messaggiodi Deliver » 22/05/2012, 1:11

In altre occasioni Gesù, rassicurando i familiari del defunto, disse che "stavano dormendo" e che non "dovevano preoccuparsi", a sottolineare che la risurrezione era cosa possibile. Ora, il ragionamento è anche questo: Gesù, non avrebbe fatto alcuna fatica nel descrivere la condizione dell'anima di questi defunti. Poteva benissimo dire che stavano benissimo altrove e che, riportandoli in vita, non avrebbe fatto altro che assoggettarli nuovamente al peccato e quindi ad una seconda morte sottraendosi così dal praticare un così impegnatissimo miracolo!. L'anima, non c'entra nulla con la risurrezione se non il fatto che ritorna in vita col defunto. Sono la stessa cosa. Non avrebbe senso la risurrezione. Prima di tale miracolo, gesù dice a marta di ESSERE LA VIA, LA VERITA' E LA VITA. tre elementi in uno. E' a Cristo che si deve guardare se si vuole ottenere la vita eterna e non allla preoccupazione se l'anima sia qualcosa che trascenda il corpo.
Avatar utente
Deliver
Nuovo Utente
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 10/04/2012, 23:27

Messaggiodi Mario70 » 22/05/2012, 9:49

Deliver ha scritto:In altre occasioni Gesù, rassicurando i familiari del defunto, disse che "stavano dormendo" e che non "dovevano preoccuparsi", a sottolineare che la risurrezione era cosa possibile. Ora, il ragionamento è anche questo: Gesù, non avrebbe fatto alcuna fatica nel descrivere la condizione dell'anima di questi defunti. Poteva benissimo dire che stavano benissimo altrove e che, riportandoli in vita, non avrebbe fatto altro che assoggettarli nuovamente al peccato e quindi ad una seconda morte sottraendosi così dal praticare un così impegnatissimo miracolo!. L'anima, non c'entra nulla con la risurrezione se non il fatto che ritorna in vita col defunto. Sono la stessa cosa. Non avrebbe senso la risurrezione. Prima di tale miracolo, gesù dice a marta di ESSERE LA VIA, LA VERITA' E LA VITA. tre elementi in uno. E' a Cristo che si deve guardare se si vuole ottenere la vita eterna e non allla preoccupazione se l'anima sia qualcosa che trascenda il corpo.

Vedi caro, é per me fondamentale capire se quello risorto sarò realmente io o una mia copia ricreata, un mio clone.
Quando Cristo disse che Lazzaro dormiva, non poteva certo Intendere che non esisteva più, altrimenti avrebbe usato un altro termine, il sonno non é la non esistenza, tu quando dormi sei vivo e sogni...
Se l'uomo non avesse un' anima che conserva il suo vero io, la sua essenza, insomma l'unico Mario esistente oggi, l'uomo che verrá ricreato non sará realmente Mario, ma una sua triste copia che ne continuerá il semplice ricordo.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5779
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Tiziano » 22/05/2012, 10:23

Deliver ha scritto:In altre occasioni Gesù, rassicurando i familiari del defunto, disse che "stavano dormendo" e che non "dovevano preoccuparsi", a sottolineare che la risurrezione era cosa possibile. Ora, il ragionamento è anche questo: Gesù, non avrebbe fatto alcuna fatica nel descrivere la condizione dell'anima di questi defunti. Poteva benissimo dire che stavano benissimo altrove ......

Qua... ad esempio... la descrive:
Lc..19 C'era un uomo ricco, che vestiva di porpora e di bisso e tutti i giorni banchettava lautamente. 20 Un mendicante, di nome Lazzaro, giaceva alla sua porta, coperto di piaghe, 21 bramoso di sfamarsi di quello che cadeva dalla mensa del ricco. Perfino i cani venivano a leccare le sue piaghe. 22 Un giorno il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abramo. Morì anche il ricco e fu sepolto. 23 Stando nell'inferno tra i tormenti, levò gli occhi e vide di lontano Abramo e Lazzaro accanto a lui. 24 Allora gridando disse: Padre Abramo, abbi pietà di me e manda Lazzaro a intingere nell'acqua la punta del dito e bagnarmi la lingua, perché questa fiamma mi tortura. 25 Ma Abramo rispose: Figlio, ricordati che hai ricevuto i tuoi beni durante la vita e Lazzaro parimenti i suoi mali; ora invece lui è consolato e tu sei in mezzo ai tormenti. 26 Per di più, tra noi e voi è stabilito un grande abisso: coloro che di qui vogliono passare da voi non possono, né di costì si può attraversare fino a noi. 27 E quegli replicò: Allora, padre, ti prego di mandarlo a casa di mio padre, 28 perché ho cinque fratelli. Li ammonisca, perché non vengano anch'essi in questo luogo di tormento. 29 Ma Abramo rispose: Hanno Mosè e i Profeti; ascoltino loro. 30 E lui: No, padre Abramo, ma se qualcuno dai morti andrà da loro, si ravvederanno. 31 Abramo rispose: Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno risuscitasse dai morti saranno persuasi».E qua non si può dire stia raccontando una parabola perchè cita le persone chiamandole per nome

........e che, riportandoli in vita, non avrebbe fatto altro che assoggettarli nuovamente al peccato e quindi ad una seconda morte sottraendosi così dal praticare un così impegnatissimo miracolo!.

A me sembra che il miracolo ...Gesù...lo compia ...non tanto per i defunti ...ma per i vivi...
Gv 11,14 Allora Gesù disse loro apertamente: «Lazzaro è morto 15 e io sono contento per voi di non essere stato là, perché voi crediate.
Gv 11,35 Gesù scoppiò in pianto...Gesù soffre...che motivo aveva di soffrire se tutto quello che gli importava e che Lazzaro stesse bene?...ma lui ...vero uomo...sta male e capisce benissimo quanto stiano male i suoi famigliari
L'anima, non c'entra nulla con la risurrezione se non il fatto che ritorna in vita col defunto.

Se per anima intendi la persona fisica allora non si può dire...come affermi tu... che ritorni in vita con il defunto ...ma ritorna in vita ...e basta...in quanto... è...il defunto.
Se invece vuoi distinguere la parte carnale dell'uomo con la parte spirituale dell'uomo allora l'anima non muore ma sta nel caso auspicabile...vivcini a Gesù...e siccome Gesù non parlava a vanvera l'"oggi sarai com me in paradiso" ha un preciso significato
.
Prima di tale miracolo, gesù dice a marta di ESSERE LA VIA, LA VERITA' E LA VITA. tre elementi in uno. E' a Cristo che si deve guardare se si vuole ottenere la vita eterna e non allla preoccupazione se l'anima sia qualcosa che trascenda il corpo


In effetti non la dovrebbe essere ne la è...in quanto da sempre i cristiani hanno creduto ad una vita immediata subito dopo la morte...la preoccupazione sta nel fatto che c'è gente in giro che va a raccontare di non credere a questi cristiani perchè fanno parte del male di questo mondo ...cioè sono di satana.
Capisci che allora ...difendesi...diventa necessario
Per il fatto che Gesù sia la via la verità e la vita e che è a Lui che si deve guardare...forse non lo sai...ma è il fondamento della religione cristiana
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Utente Senior
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi Panacca » 22/08/2016, 20:19

jwscientist ha scritto:Lazzaro non era morto Ely, aveva mangiato la mandragola, che da una morte apparente per tre giorni


Ecco perchè si dice: sei un Lazzarone!!! :ciuccio:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1458
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Vera Icona » 02/09/2017, 15:43

Oggi, ho avuto il piacere di avere i tdG a casa, ovviamente non sanno che io sono una extdG, altrimenti non mi parlerebbero´.
Ho semplicemente detto che ho studiato con i tdG e che alla fine molte cose non mi tornavano, tra l´altro il concetto dell´anima.

Mi ero quasi scordata questa argomentazione di Lazzaro, ma me l´hanno di nuovo presentato.

Vorrei un consiglio come sfatare questo loro concetto con parole convincenti ma non troppi complicati, ho cercato oggi di usare anche il concetto dell´atemporalita´ in un´altra questione, ma mi guardavano come se stessi parlando di forze aliene.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 720
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Ray » 02/09/2017, 16:57

Vera Icona ha scritto:Oggi, ho avuto il piacere di avere i tdG a casa, ovviamente non sanno che io sono una extdG, altrimenti non mi parlerebbero´.
Ho semplicemente detto che ho studiato con i tdG e che alla fine molte cose non mi tornavano, tra l´altro il concetto dell´anima.

Mi ero quasi scordata questa argomentazione di Lazzaro, ma me l´hanno di nuovo presentato.

Vorrei un consiglio come sfatare questo loro concetto con parole convincenti ma non troppi complicati, ho cercato oggi di usare anche il concetto dell´atemporalita´ in un´altra questione, ma mi guardavano come se stessi parlando di forze aliene.


C'è un 3D in merito a Lazzaro .

viewtopic.php?f=13&t=22906&p=343001&hilit=lazzaro#p343001

Immagine
:ironico:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11092
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Vera Icona » 02/09/2017, 17:13

Ray ha scritto:
Vera Icona ha scritto:Oggi, ho avuto il piacere di avere i tdG a casa, ovviamente non sanno che io sono una extdG, altrimenti non mi parlerebbero´.
Ho semplicemente detto che ho studiato con i tdG e che alla fine molte cose non mi tornavano, tra l´altro il concetto dell´anima.

Mi ero quasi scordata questa argomentazione di Lazzaro, ma me l´hanno di nuovo presentato.

Vorrei un consiglio come sfatare questo loro concetto con parole convincenti ma non troppi complicati, ho cercato oggi di usare anche il concetto dell´atemporalita´ in un´altra questione, ma mi guardavano come se stessi parlando di forze aliene.


C'è un 3D in merito a Lazzaro .

viewtopic.php?f=13&t=22906&p=343001&hilit=lazzaro#p343001

Immagine
:ironico:


Grazie ma quella discussione parla del ricco e di Lazzaro e non di Lazzaro risorto da Gesu
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 720
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Ray » 02/09/2017, 18:31

:scuse:

@ Veronika :
In questo 3d si parla di Lazzaro il risorto,.


viewtopic.php?f=17&t=23653&p=353754&hilit=lazzaro#p353754

Puoi fare tu stessa la ricerca cliccando in alto a sx, alla voce "indice" è poi
dopo aver cliccato a destra nel riquadro "cerca" inserisci la parola chiave.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11092
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Precedente

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici