Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Fu Eva la prima donna?

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi liberopensatore » 23/09/2009, 13:03

Alla luce di queste versetti di Genesi :

Genesi 1:26,27 E Dio disse: "Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra." Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò."


Genesi 2:21,23 Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e rinchiuse la carne al suo posto. Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo. Allora l'uomo disse: "Questa volta essa è carne dalla mia carne e osso dalle mie ossa. La si chiamerà donna perché dall'uomo è stata tolta."

In Genesi 1 si narra che dio li creò maschio e femmina, in genesi 2 si ritorna apparentemente indietro e viene indicata la creazione di Eva per mezzo di dio attraverso l'uso di un osso di adamo; tuttavia notiamo che in questa traduzione Adamo afferma "questa volta", l'affermazione potrebbe far presumere che vi sia stata una precedente esperienza (forse fallimentare?).

Saluti LP
Avatar utente
liberopensatore
Nuovo Utente
 
Messaggi: 60
Iscritto il: 20/09/2009, 22:42
Località: Lombardia

Re: Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi prays » 23/09/2009, 13:34

Può semplicemente voler dire che, a differenza degli altri animali creati da Dio, "questa volta" la nuova creatura era
effettivamente un suo simile, "carne della sua carne".
prays
 

Re: Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi Ely » 23/09/2009, 13:53

prays ha scritto:Può semplicemente voler dire che, a differenza degli altri animali creati da Dio, "questa volta" la nuova creatura era
effettivamente un suo simile, "carne della sua carne".



Infatti, condivido in pieno.
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1927
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Re: Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi Anam » 23/09/2009, 14:03

La teologia non crede alla cronaca "letterale" della Genesi. Leggendo la Genesi pare infatti ci siano due creazioni; questo perché si rifanno alle tradizioni orali antiche, la tradizione Elohista, quella Jahvista e quella sacerdotale.
Il racconto della Genesi non è infatti compatto come l'opera di un solo autore (come vuol far credere la WT) ma all'interno confluiscono "tradizioni" diverse antiche e meno antiche.
E' ormai risaputo e ammesso che Il libro della Genesi non'è un libro "normale" che tratta il pensiero di un unico scrittore, ma al suo interno confluiscono idee e tradizioni diverse trasmesse oralmente e a memoria, e poi infine elaborate scritte nel libro che oggi conosciamo come Genesi.
Il libro della Genesi, come tutta la Torah, è una "sistemazione" o raccolta del materiale delle varie tradizioni. Gli antichi maestri Ebrei attribuivano questo compito a Esdra, ma oggi si ritiene abbia avuto inizio dopo l'esilio in territorio babilonese ad opera di vari sacerdoti.
Va ricordato quindi che quando furono scritti, questi racconti esistevano già!
E' ovvio che quindi i suoi racconti non vadano presi letteralmente, come fa la WT. Leggendo la Genesi con queste premesse risulterà meno strano pensare che tratti di due creazioni, figlie infatti di due tradizioni, sacerdotale e Jahvista.
Infatti la teologia non prende "letteralmente" la creazione di Eva.


Comunque ci sono foristi molto più esperti di me su questo argomento che possono aiutarti!! bisogna "invocare" i nostri super compagni!

P.S. Mi sembra di averli già visti iscriversi tutti tranne Polymetis! ...La cosa mi preoccupa.... ci sei???? batti un colpo!


P.P.S. Comunque se non ricordo male il secondo capitolo della Genesi è più vecchio di 300 anni rispetto al primo!!! ...ma dovrei verificare...
Avatar utente
Anam
Nuovo Utente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Re: Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi polymetis » 23/09/2009, 17:23

Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Re: Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi Anam » 23/09/2009, 17:58

polymetis ha scritto:Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.


:welcome: :bravo:
Rapido, preciso e accurato! come sempre!
...per curiosità ma hai a memoria tutto quanto?! :sorriso:
Avatar utente
Anam
Nuovo Utente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi liberopensatore » 23/09/2009, 19:42

polymetis ha scritto:Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.


Potrebbero essere questi versetti ispirati al Talmud stesso con qualche omissione?
Avatar utente
liberopensatore
Nuovo Utente
 
Messaggi: 60
Iscritto il: 20/09/2009, 22:42
Località: Lombardia

Messaggiodi Anam » 23/09/2009, 21:06

liberopensatore ha scritto:
polymetis ha scritto:Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.


Potrebbero essere questi versetti ispirati al Talmud stesso con qualche omissione?


il Talmud è la tradizione orale riconosciuta dagli ebrei. Per loro equivale alla Torah, ma sarebbe la tradizione orale trasmessa da Mosè.
Nella stesura della Torah esiste la tradizione Sacerdotale che ne ha influenzato gli scritti, ma per certo si può dire che sono quei passi che contengono numeri, date misure e leggi. Per esempio i dati sul contratto della tomba di Sara in Genesi 23 si è certi derivi dalla tradizione Sacerdotale come anche molto di Levitico e Numeri.

Ho controllato su dei testi di studio di teologia per sicurezza. Allora, la "prima" creazione, quella di Gen. 1 è quella di tradizione sacerdotale, quella di Gen. 2, la "seconda creazione" è di tradizione Jahvista.
Il libro "Nuova guida alla Bibbia" di G. Ravasi infatti dice questo:

Gen.1
"...che offre un disegno rigoglioso dell'universo e della sua origine. La creazione non è frutto di una lotta tra dei, come si legge negli antichi miti della Mesopotamia, ma deriva dalla volontà e dall'ordine di Dio. Egli non usa nè materiali preesistenti nè membra di dei vinti e uccisi, come raccontavano quei miti."

Gen.2
"...rappresenta il nulla da cui Dio parte per la sua opera con il deserto, privo di acqua, di vegetazione, e di presenze umane. L'uomo è creato per primo perchè collabori con Dio nell'atto creativo: nel primo racconto egli era l'ultima creatura; ora è la prima, ma il senso è lo stesso. In ebraico <uomo> è adam e la terra adamah. Adamo, perciò, non è un nome proprio ma indica ogni uomo che è legato all'argilla, cioè alla materia. In lui Dio insuffla <un alito di vita>. Non si tratta dell'anima, ma di qualcosa simile a ciò che noi chiamiamo <coscienza>."
Avatar utente
Anam
Nuovo Utente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi polymetis » 24/09/2009, 0:43

liberopensatore ha scritto:
polymetis ha scritto:Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.


Potrebbero essere questi versetti ispirati al Talmud stesso con qualche omissione?


No, come ripeto sono due storie della Creazione distinte scritte in secoli diversi, non un'unica storica in cui prima viene creata una donna e poi un'altra. La seconda storia infatti presenta anch'essa una creazione dell'uomo e degli enti di natura, ma in ordine diverso rispetto alla storia precedente!
Il Talmud è di secoli posteriore, e, in questo caso, riporta delle leggende della tradizione orale e derivazione babilonese.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi shadow » 24/09/2009, 8:34

La leggenda di Lilith,
la prima moglie "ribelle di Adamo"
Se non sbaglio ne avevamo già discusso nel vecchio forum un po' di tempo fa!

:gossip:
Avatar utente
shadow
Nuovo Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 17/07/2009, 18:00
Località: Alba

Fu Eva la prima donna?

Messaggiodi moesc_anthon » 01/10/2009, 21:23

Fu Eva la prima donna?

No...........fu la madonna madre di dio


e........dio non è una trinità.............ma un quartetto (il famoso quartetto cetra)
Ultima modifica di moesc_anthon il 01/10/2009, 21:26, modificato 1 volta in totale.
moesc_anthon
 

Messaggiodi polymetis » 01/10/2009, 21:25

No carissimo, perché come disse San Bernardo all'inizio dell'ultimo canto del Paradiso rivolgendosi a Maria ella è "Vergine Madre, figlia del suo figlio".
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

lo vedete che sono quattro

Messaggiodi moesc_anthon » 01/10/2009, 21:31

trinità: natura, persona, essenza, sostanza.
di Mario70 » 21/09/2009, 22:50

Stavo riflettendo su questa frase che mi è stata posta altrove:

"Dio è il Padre, quindi la sostanza è persona.
Il Padre è Dio, quindi la persona è sostanza."

Per rispondere a questa asserzione è necessario chiarire cosa intendono i trinitari per:

1)sostanza
2)essenza
3)natura
4)persona
moesc_anthon
 

Messaggiodi Sal80 » 01/10/2009, 21:46

Fu Eva la prima donna?


Forse ci si potrebbe domandare, fu Eva la prima donna a credere in Dio?
Se si, allora fu la prima donna in senso allegorico riferito a Dio.
Se no, si devono cercare altre donne prima di Eva, che credevano ad un solo Dio, cioè monoteista o almeno monolatra.
Dal punto di vista della bibbia, comunque, fu Eva la prima donna ed Adamo il primo uomo, o comunque l`origine dell`umanità.#

Io credo che Adamo ed Eva sono veramente esistiti, poichè li definisco: la prima coppia che si sono resi conto di Dio. Per peccare, dovevano avere il concetto di un Dio supremo.
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi cavdna » 01/10/2009, 23:23

vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello in CRISTO "polymetis" che scrivi :

polymetis ha scritto:Non ha senso cercare di fare una cronologia della creazione mettendo insieme i due racconti. Il primo è più antico, di fonte J, il secondo invece è più recente e probabilmente risale all'epoca esilica. Non c'è nessuna donna prima di Adamo nella Bibbia.
Per trovare cose del genere occorre andare a pescare nel Talmud, dove si può trovare la leggenda di Lilith, una prima donna di Adam. Ma nella Bibbia non v'è nulla di simile.



R I S P O S T A

mio caro fratello

ho compreso male io??
oppure hai invertito l'ordine della redazione dei due racconti??

infatti io ho sempre saputo il contrario, ovvero : che il primo è successivo al secondo

il primo è "Sacerdotale";
il secondo è "Jahvista".


grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO SIGNORE
cavdna
 


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici