Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ambiguità...

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Ambiguità...

Messaggiodi Socrate69 » 20/06/2019, 14:48

Da Testimoni di Geova, come si può affermare una cosa del genere:
"La guerra è guerra che sia fatta dal popolo di Dio o altri",
e nel contempo rifiutarsi per questioni di coscienza di fare il servizio militare ?
(frase letta in un sito, in risposta a chi indicava un versetto in cui Dio autorizzò a sterminare popoli in modo indiscriminato, addirittura pacifici)
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3989
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/06/2019, 14:58

Socrate69 ha scritto:Da Testimoni di Geova, come si può affermare una cosa del genere:
"La guerra è guerra che sia fatta dal popolo di Dio o altri",
e nel contempo rifiutarsi per questioni di coscienza di fare il servizio militare ?
(frase letta in un sito, in risposta a chi indicava un versetto in cui Dio autorizzò a sterminare popoli in modo indiscriminato, addirittura pacifici)


Si chiama bispensiero! :occhiol:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Romagnolo » 20/06/2019, 15:01

È quando non si sa come giustificare le cose. :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5426
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Wyclif » 20/06/2019, 15:17

Quando ero oratore avevo uno schema di un discorso pubblico (della WTS) allora della durata di 45 minuti, in cui trattava le "guerre di Israele", ero (allora) orgoglioso di spiegare alle persone interessate che le guerre di Geova erano diverse, e spiegavo usando le scritture di Deuteronomio che "Geova aveva il diritto di mettere a morte chi come e quando," ma dovete credetemi anche durante il mio condizionamento mentale di allora dentro di me avevo una voce che mi indicava che gli stermini di massa e genocidi autorizzati da Geova non erano per niente giusti. Ma soffocavo quella voce perché dicevo fra me e me "cosa posso sapere io più del CD ?"

"La guerra e guerra!" sono frasi dette senza cognizione di causa, gratuite sotto un condizionamento tale che le poche qualità umane che abbiamo vengono soffocate dagli insegnamenti del Corpo Direttivo dei TdG.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1671
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Socrate69 » 20/06/2019, 17:03

I vv. discussi sono quelli di Giudici 18: 7 e 27
https://wol.jw.org/it/wol/b/r6/lp-i/nwtsty/I/2018/7/18
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3989
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi deliverance1979 » 20/06/2019, 17:07

Loro ti risponderanno che le guerre bibliche, essendo volere di Geova (infatti i TDG ci sono stati 3000 anni fa quando iniziarono le battaglie per la conquista della terra promessa.... :fronte: ), erano guerre giuste e tutte le nazioni, paesi o civiltà sterminate erano meritevoli di morire.

La giustificazione della mente umana dinanzi a certi auto convincimenti è sconvolgente.

Poi, ci sarebbe da chiedere loro, come mai Geova, che è un Dio di ordine, sapendo che l'uomo con i suoi governi avrebbe causato guerre, morte e distruzione, non è intervenuto il prima possibile a porre fine al dominio umano, e sta ancora aspettando.

Non solo, il concetto di neutralità cristiana ha senso solo in un periodo breve di storia umana, dove nel mentre che si aspetta che venga il regno di Dio, ci si mantiene al di fuori degli affari politico-religiosi, nel mentre che si aspetta la fine del sistema di cose.
Ma se tale fine non viene e gli anni si trasformano in decenni, i decenni in secoli, si capisce che bisogna ricorrere a sistemi temporali per sopravvivere.
Quello che i TDG non capiscono e che ho provato più volte a far capire loro, è come il cristianesimo primitivo, da movimento millenaristico, con il passare dei secoli, e con l'acquisizione di nuovi poteri e responsabilità, dovette organizzarsi come un ente statale, con un esercito, una forza di polizia e via dicendo.
Ora, i TDG fanno questo perchè la loro sede principale e la stragrande maggioranza della loro popolazione ricca che finanzia l'opera si trova in ambienti occidentali o comunque con regole più o meno democratiche, l'incarcerazione per motivi di fede può essere la massima espressione di persecuzione.
Ma se dovevano avere a che fare con altri credi che volevano sterminarli, e Dio con il suo miracoloso intervento non appariva all'orizzonte, hai voglia ad aspettare un anno, due anni o dieci anni.
Se non hai nessuno che ti difende, devi difenderti da solo e quindi passare all'azione.
Sono queste le situazioni che fanno trasformare delle chiavi di lettura bibliche in atteggiamenti meno filosofici ma più pratici.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5408
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Gott mit uns (Dio è con noi)

Messaggiodi Vieri » 20/06/2019, 19:38

Per saperne di più da Wikipedia:
Presente nel libro di Giuditta fu in epoca storica urlo di battaglia romano, Deus nobiscum, utilizzato anche dalle truppe di Bisanzio; esso compare anche durante la guerra dei trent'anni, usato da Gustavo II Adolfo di Svezia.[1]

Dopo essere stato motto ufficiale degli elettori di Prussia nella campagna di Germania del 1813, accompagna la dinastia degli Hohenzollern fino alla loro ascesa alla guida del Reich tedesco.[2] Terminato il conflitto e decaduta la monarchia, il piccolo esercito della neonata Repubblica di Weimar, la Reichswehr, mantiene il motto sulle fibbie dei cinturoni e al centro viene inserita l'aquila, simbolo della Germania. Con l'avvento del Nazismo (1933), la fibbia rimane inalterata fino al 1936, quando, al posto dell'aquila di Weimar, viene inserita un'aquila in posizione di riposo, che ha negli artigli una svastica, lasciando inalterato il motto dell'esercito prussiano per non accentuare i già forti dubbi della classe degli ufficiali tedeschi verso il regime. Dopo il conflitto, la fibbia non riporterà più tale motto, sostituito da quello della Repubblica Federale Tedesca, e l'aquila della Repubblica di Weimar farà nuovamente la sua comparsa.

Il motto, in cirillico (Съ нами богъ!), fu utilizzato anche dall'Impero Russo.

Morale:
quando si vuole fare la guerra a qualcuno, da sempre si incitavano i soldati dicendo loro che erano SEMPRE DALLA PARTE DEL GIUSTO e che "DIO ERA CON LORO"......
Non c'è pertanto da meravigliarsi se nella Bibbia, quando si narrano fatti storici, che spesso secondo la mia opinione esulano dagli insegnamenti "ispirati" Il Dio di allora fosse sempre con loro e giustificasse anche eccidi di massa dato anche il fatto che spesso allora era "abitudine" non fare prigionieri......

Il fatto è che dato il basso livello culturale di molti, spesso non siano al corrente della storia del mondo e vanno ad attaccarsi su vetri per "giustificare", si fa per dire tali misfatti.....
Naturalmente, quelli più furbi ed istruiti, alla fine escono giustamente dalla "setta" e dall'approvare simili ragionamenti.......
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6664
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Socrate ha scritto giusto

Messaggiodi Vieri » 20/06/2019, 19:57

L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6664
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/06/2019, 7:15

Vieri ha scritto:Morale:
quando si vuole fare la guerra a qualcuno, da sempre si incitavano i soldati dicendo loro che erano SEMPRE DALLA PARTE DEL GIUSTO e che "DIO ERA CON LORO"......
Non c'è pertanto da meravigliarsi se nella Bibbia, quando si narrano fatti storici, che spesso secondo la mia opinione esulano dagli insegnamenti "ispirati" Il Dio di allora fosse sempre con loro e giustificasse anche eccidi di massa dato anche il fatto che spesso allora era "abitudine" non fare prigionieri......

Il fatto è che dato il basso livello culturale di molti, spesso non siano al corrente della storia del mondo e vanno ad attaccarsi su vetri per "giustificare", si fa per dire tali misfatti.....
Naturalmente, quelli più furbi ed istruiti, alla fine escono giustamente dalla "setta" e dall'approvare simili ragionamenti.......


Un monito per tutti quelli che oggi, anche se non riguardo la guerra, pretendono di parlare per conto di Dio, essere con Gesù, affermano che dio sia con loro, di essere la giusta religione, avere la giusta chiave di lettura del testo sacro e chi più ne ha più ne metta.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Victor, .....

Messaggiodi Vieri » 21/06/2019, 20:29

Un monito per tutti quelli che oggi, anche se non riguardo la guerra, pretendono di parlare per conto di Dio, essere con Gesù, affermano che dio sia con loro, di essere la giusta religione, avere la giusta chiave di lettura del testo sacro e chi più ne ha più ne metta.

Guardiamoci da quelli che "pretendono di parlare per conto di Dio"......

Ripettiamo quelli che dicono di "essere con Gesù".....

Sospettiamo di quelli che affermano che Dio sia con loro".

....di essere la giusta religione.....dipende quale....

.....avere la giusta chiave di lettura dei testi sacri......dipende da quale edizione.......

Diffidiamo da "chi più ne ha e più ne metta".....

:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6664
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici