Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

RE DEL NORD E RE DEL SUD

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

RE DEL NORD E RE DEL SUD

Messaggiodi Metallo Pesante » 15/07/2020, 13:40

Molti dicono che da tempo le pubblicazioni della Watctower Society sono piuttosto scialbe, e non parlo del numero limitato di pagine, ma del contenuto, meramente moralisteggiante, ma ma diametralmente differente dalle vecchie riviste dove l'Organizzazione faceva profezie. Credo che la cosa avvenga grosso modo con l'avvento del sito web JW.ORG e con l'uso massiccio di una nuova strategia di marketing fatta per rendere più accattivante l'Organizzazione, ma con risultati imbarazzanti (i video sono distopici, rivelano forti segni di manipolazione mentale degli associati, e tralascio i cartoni animati propagandistici che sono vergognosi...), una sorta di ritorno ai tempi di Rutherford, dato che all'epoca c'era la WBBR, oggi il JWBroadcasting, ieri si usavano i fonografi coi dischi coi discorsi di Rutherford, oggi si usano i tablet coi video fatti dal CD, senza dimenricare gli espositori mobili che a me ricordano l'uso degli uomini-sandwich. Ma non significa che la WTS non azzardi più profezie, e la sparata di Stephen Lett sul Covid-19 è palese.

Ora vanno coi piedi di piombo e parlano di cose trite e ritrite di ambito morale perché i vertici sanno che se si sbilanciano troppo sull'escatologia sono guai. Ma su certi articoli ne parlano: La Torre di Guardia (edizione per lo studio) del maggio 2020, articolo di studio 20 (13-19 luglio 2020), pp. 12-16 https://www.jw.org/it/biblioteca-digita ... -2020/Chi-è-il-re-del-nord-oggi/ qui pure in pdf, identifica il re del Nord. Chi è? Va fatta notare la sicurezza con cui la Watchtower afferma di avere “prove” riguardo agli ultimi giorni e alle lotte tra il “re del nord” e “il re del sud” ("NON abbiamo mai avuto così tante prove del fatto che stiamo vivendo nella parte finale degli ultimi giorni di questo sistema di cose. Presto Geova e Gesù Cristo distruggeranno tutti i governi che si oppongono al Regno. Prima che questo accada, però, il re del nord e il re del sud continueranno a combattere l’uno contro l’altro e contro il popolo di Dio", p. 12). E’ utile tenere a mente questo paragrafo nel proseguire con l’analisi dell’articolo:

"[…] Col tempo la Russia e i suoi alleati assunsero il ruolo di re del nord. […] Perché possiamo dire che la Russia e i suoi alleati sono l’attuale re del nord? (1) Influiscono direttamente sul popolo di Dio vietando l’opera di predicazione e perseguitando centinaia di migliaia di fratelli e sorelle che vivono in territori sotto il loro controllo; (2) con queste azioni dimostrano che odiano Geova e il suo popolo; (3) si scontrano con il re del sud, la potenza mondiale anglo-americana, in una lotta per il potere. Vediamo cosa fanno la Russia e i suoi alleati e come questo dimostra che sono il re del nord." (pp. 12-13)

Notiamo la decisione totalmente arbitraria di assegnare alla Russia e alla “potenza anglo-americana” rispettivamente il titolo di “re del nord” e “re del sud”, senza dire che sono supposizioni, ergo se li critichi o hai dubbi, sei apostata. Si tenga presente che i passi veterotestamentari che parlano dei due re si riferiscono ad eventi accaduti all’interno del contesto storico degli autori biblici e riguardano vicende legate al popolo di Israele. Ma la cosa interessante l'uso di congetture fantapolitiche da film americano anni '80. Infatti, citando il versetto di Daniele 11:40, riportato in parte dalla Watchtower (“Nel tempo della fine il re del sud si impegnerà in uno scontro con lui, e contro di lui il re del nord si riverserà con carri, cavalieri e molte navi; entrerà nei paesi e dilagherà come un’inondazione”), notiamo come il CD immagina scenari deliranti: immaginate la Russia di Vladimir Putin con carri e cavalieri che invade gli USA? Ok, sono senz'altro mezzi militari moderni, ma facciamo nuovamente finta di assecondare questa visione e vediamo se riusciamo a fare lo stesso con il versetto successivo che la Watchtower utilizza per avvalorare la propria tesi:

"Daniele 11:41 dice che il re del nord entrerà nel “Paese Splendido”. Di quale paese si tratta? Nell’antichità il paese di Israele era considerato “il più bello di tutti i paesi” (Ezechiele 20:6). Ma ciò che lo rendeva così prezioso era che lì si praticava la vera adorazione. Dalla Pentecoste del 33 E.V. quel paese non corrisponde a una specifica località geografica, perché i servitori di Geova sono sparsi su tutta la terra. Quindi oggi il “Paese Splendido” è il paese simbolico in cui i servitori di Dio svolgono attività come quella di adorare Dio attraverso le adunanze e il ministero di campo." (p. 13)

Anche in questo caso leggiamo cosa dice il versetto di Daniele citato: “Entrerà anche nel Paese Splendido, e saranno fatti cadere molti paesi. Ma questi sono quelli che sfuggiranno alla sua mano: Èdom, Mòab e la parte principale degli ammoniti.“. Come spesso accade, la Watchtower Society fa del testo biblico ciò che meglio crede, ma in questo caso è oltremodo palese che il passaggio in questione si sta riferendo al contesto storico degli autori biblici e ciò non può in alcun modo essere messo in dubbio, dal momento che il versetto parla di edomiti, moabiti e ammoniti, cioè popolazioni dell’antichità. Come si fa a prendere questo verso biblico e applicarlo alla realtà politica moderna, nonostante esso si riferisca indiscutibilmente a popoli vissuti millenni fa? Semplice: come con altre profezie che avevano un'adempimento solo all'epoca, si applica la regola del "doppio adempimento" (che Carl Olof Jonsson disse essere di origine avventista) e si fa comodamente finta di niente, usando comunque il versetto per fargli dire qualcosa che non dice. Tant’è che la Watchtower convenientemente prende da quel versetto solamente il termine “Paese splendido”, il quale, biblicamente, era riferito ad Israele, e fa diventare il “Paese splendido” un paese, guarda caso simbolico, popolato dai Testimoni di Geova che predicano fedelmente. Se il lettore sta iniziando a chiedersi come sia possibile accettare una simile presa in giro, operata alla luce del sole, consigliamo di tenersi forte e proseguire nella lettura:

Durante gli ultimi giorni il re del nord è entrato più volte nel “Paese Splendido”. Ad esempio, quando la Germania nazista ricoprì il ruolo di re del nord, in particolare durante la Seconda guerra mondiale, quel re entrò nel “Paese Splendido” perseguitando e uccidendo i servitori di Dio. Dopo la Seconda guerra mondiale, quando l’Unione Sovietica assunse il ruolo di re del nord, quel re entrò nel “Paese Splendido” perseguitando i servitori di Dio e condannandoli alla deportazione. (pp. 13-14)

Si, avete letto bene: la WT sta paragonando la persecuzione operata dai nazisti con la messa la bando dei Testimoni di Geova nella Russia di Putin che è in vigore ai giorni nostri. Tralasciando i paragoni ridicolmente inappropriati, in questo paragrafo entriamo nel vivo della fantapolitica watchtoweriana, scoprendo che il “re del nord” cambia nel tempo, infatti negli anni della seconda guerra mondiale fu la Germania nazionalsocialista a ricoprire tale ruolo, poi l'Unione Sovietica e oggi attribuito alla Russia. Ricordo ancora, quand'ero PIMI, le numerose speculazioni fatte coi fratelli sull'identità del re del Nord, specie dopo l'11 settembre 2001, con molti che lo identificavano con l'Islam e con me che c'avevo azzeccato... Ma tranquilli, niente scommesse... Non è cristiano! Ma facciamo una domanda, che sorge spontanea: dove è scritto, nei passi citati dalla WT, che il “re del nord” sarebbe cambiato invece di restare sempre lo stesso? Dove è scritto nella Bibbia che due paesi si sarebbero susseguiti nel ricoprire tale ruolo? Vediamo come la Watchtower rincara la dose:

"Negli ultimi anni anche la Russia e i suoi alleati sono entrati nel “Paese Splendido”. In che modo? Nel 2017 l’attuale re del nord ha vietato la nostra opera e ha messo in prigione alcuni nostri fratelli e sorelle. Ha anche messo al bando le nostre pubblicazioni, inclusa la Traduzione del Nuovo Mondo. Inoltre ha confiscato la nostra filiale in Russia, come anche Sale del Regno e Sale delle Assemblee. Dopo queste azioni, nel 2018 il Corpo Direttivo ha spiegato che la Russia e i suoi alleati sono il re del nord." (p. 14)

Ergo, non è la Bibbia a dire che il re del nord sarebbe cambiato.. è il Corpo Direttivo ad affermarlo! Ora tutto acquista un senso: il direttivo dei TdG insegna qualcosa che non trova conferma nei testi biblici e fa passare ciò come verità, nonostante essa non provenga dal libro che contiene la parola di Dio e che viene predicato in centinaia di paesi. A questo punto non possiamo esimerci dal riservare alcune parole direttamente ai lettori TdG: è noto che i Testimoni (i PIMI ovviamente) sono ferventi sostenitori del messaggio biblico e considerano la Bibbia l’unico vero punto di riferimento per l’intera umanità. Proprio ad essi mi rivolgo ponendo una domanda semplice ma fondamentale: come può un’organizzazione come la Watchtower essere considerata unico portavoce del messaggio biblico se afferma qualcosa che oggettivamente nella Bibbia non c’è? Non c’è margine di dibattito, semplicemente questo insegnamento sul “re del nord” che sarebbe cambiato non esiste nel testo biblico ma solo nella mutevole dottrina del direttivo WT.

L’articolo prosegue cambiando registro, poichè si iniziano ad utilizzare molti più “forse”, “pare che”, ecc. Vediamo alcuni esempi:

"A quanto pare, le profezie riportate in Ezechiele 38:10-23; Daniele 2:43-45; 11:44–12:1 e Rivelazione 16:13-16, 21 si riferiscono allo stesso periodo di tempo e agli stessi eventi. Se è così, sembra che possiamo aspettarci i seguenti sviluppi. […] Queste nazioni lanceranno un violento attacco finale contro il popolo di Dio. Cosa le spingerà ad attaccare? Parlando di quel tempo, l’apostolo Giovanni descrisse una grandinata con chicchi eccezionalmente grandi che si abbatteva sui nemici di Dio. Questa simbolica grandinata potrebbe rappresentare un forte messaggio di giudizio proclamato dai servitori di Geova. Può darsi che questo messaggio spinga Gog di Magog ad attaccare il popolo di Dio con l’obiettivo di spazzarlo via dalla terra. Questo forte messaggio e l’attacco finale da parte dei nemici di Dio potrebbero essere le stesse cose a cui fa riferimento Daniele 11:44, 45. (Leggi.) Daniele dice che “notizie da est e da nord” turberanno il re del nord, che “uscirà con gran furore” con lo scopo di “destinare molti alla distruzione”. Sembra che i “molti” di cui si parla qui siano i servitori di Geova. Pare che in questi versetti Daniele stia descrivendo il violento attacco finale contro il popolo di Dio." (p. 15)

Come appare evidente, la Watchtower si lancia in speculazioni fantapolitiche usando la Bibbia come punto di partenza, ma facendo come ha sempre fatto, e cioè azzardando ipotesi spacciate per certezze, che ovviamente il fedele non può contestare! Da notare, come tali "verità" possano un domani esser nuovamente smentite, scrivendo sulla Torre di Guardia "... un tempo alcuni nel popolo di Geova credevano che...", prassi già vista nel 1975 e con la generazione del 1914, col CD che se ne lava le mani incolpando i fedeli. Nell'articolo risulta palese come la Torre di Guardia metta in atto un’autentica presa in giro dei seguaci, usando dettagli biblici inesistenti, cambiando “profezie” a piacere e, come al solito, delineando scenari apocalittici che prevedono la distruzione delle potenze politiche/economiche e lo sterminio di miliardi di persone che non avranno accettato di obbedire alla dottrina watchtoweriana.

Vostro

Metallo Pesante
Metallo Pesante
Nuovo Utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Metallo Pesante » 15/07/2020, 13:45

L'articolo è qua: https://www.jw.org/it/biblioteca-digita ... -2020/Chi-è-il-re-del-nord-oggi/
Metallo Pesante
Nuovo Utente
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi deliverance1979 » 16/07/2020, 13:02

Ma guarda caro Metallo pesante, ormai l'ho detto e ridetto fino alla nausea.
Se il Corpo Direttivo aveva ragione ed era guidato dallo spirito santo di Geova, al netto delle vaccate sparate fino al 1994, la fine, doveva appunto venire all'ora.

Erano passati 80 anni dal 1914, i TDG predicavano il oltre 200 nazioni e territori nel mondo ed erano 4 milioni, più che sufficienti come forza numerica di testimonianza.
I segni dei tempi c'erano tutti, tra cui anche la predicazione.

Quindi, nel momento in cui nel 1995, entrò in vigore il primo grande revisited sulla generazione, li, a mio avviso, iniziò la corsa verso l'auto distruzione di questo culto.
Ormai, le profezie, gli adempimenti, i secondi intendimenti, tutto buttato nel cesso.
Credibilità 0.

Poi, nel 2008, la terza mazzata con il revisited degli unti, che confermava come, le vaccate sparate nei decenni precedenti, erano appunto vaccate.

Ora, possono cambiare dettagli di questa o quella profezia e dire che il Re del Nord un tempo nazisti, poi URSS è ora la Cina o di nuovo la Russia o il circolo delle bocce del mio paese.
Fatto sta, che queste trovate editoriali, servono solo per mandare avanti l'illusione-truffa che viviamo negli ultimi giorni che sono iniziati dal 1914, che si trascinano da 106 e che di ultimo oramai non hanno più neanche la definizione... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Achille » 17/07/2020, 7:06

Metallo Pesante ha scritto:Ergo, non è la Bibbia a dire che il re del nord sarebbe cambiato.. è il Corpo Direttivo ad affermarlo!
Nel sito ho fatto notare che ogni volta che l'identità dei due "re" cambiava la Scrittura lo faceva notare, mentre quando poi si passa ai cosiddetti "adempimenti moderni" (Impero Germanico, Hitler, blocco comunista) non si fa alcun accenno a tali presunti cambiamenti di identità:

Perché questi presunti cambiamenti di identità – così straordinari – non vengono minimamente evidenziati? Perché, per esempio, mentre nei primi 21 versetti ricorre tre volte l’espressione ‘al suo posto deve sorgere un altro’, in seguito non si fa alcun accenno alle trasformazioni, molto più significative, che sarebbero avvenute dalla dinastia seleucide a Roma, da Roma all’impero Tedesco, e dal Terzo Reich al blocco comunista?

Vedi https://www.infotdgeova.it/daniele1.html
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13971
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi deliverance1979 » 17/07/2020, 7:46

Ragazzi, ormai vedo che vi ci state appassionando... :ironico:

Come potete notare, la tecnica della WTS è quella di dare mille dettagli utili a distrarre la massa dei TDG per prendere tempo.
Infatti, in questa rivista, Articolo di studio 19 del Maggio del 2020
https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/riviste/torre-di-guardia-studio-maggio-2020/Il-re-del-nord-nel-tempo-della-fine/

Si parla di questa cooperazione per instaurare l'ONU.
Non solo, poi, l'articolo successivo, ovvero l'articolo di studio 20 sempre di Maggio 2020
https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/riviste/torre-di-guardia-studio-maggio-2020/Chi-%C3%A8-il-re-del-nord-oggi/

Ci dice chi è invece oggi il re del Nord, che dopo la caduta dell'URSS non si sapeva quale fosse la sua vera identità.
E come dice il paragrafo 9

"Dopo queste azioni, nel 2018 il Corpo Direttivo ha spiegato che la Russia e i suoi alleati sono il re del nord."

Bene....

Quindi dalla caduta o dissoluzione dell'URSS nel 1991, dopo praticamente 27 anni di prese per il c..o, nel 2018, sappiamo finalmente chi è questo re del Nord, è la Russia... :mirror:

Embè, che dire, tutto questo è molto coerente con il proposito di Geova, che già nel 1876 fece capire a pastor C. T. Russell l'importanza della data del 1914, per poi, nel 2018, quindi 104 anni dopo questa data, inserire un tassello profetico di fondamentale importanza utile a capire l'imminenza degli eventi che avrebbero portato alla Grande Tribolazione prima e poi ad Harmaghedon.

Ma la cosa buffa, che i TDG non riescono a capire, è che se noi dobbiamo avere un certo realismo profetico, allora, dobbiamo anche mantenere una certa coerenza interpretativa delle varie figure profetiche descritte nella profezia.
Ora, il re del Nord ed il re del Sud sono, a detta della WTS, due elementi chiave di un determinato periodo storico, che però, nel corso dei secoli, hanno mutato la loro identità alla bisogna, cosi da far dire a quelli del Corpo Direttivo chi di questi due re, in un dato periodo storico fosse stato riconosciuto per primo, e poi di conseguenza, si andava a vedere il suo principale rivale cosi da comprendere automaticamente chi fosse anche l'altro.

Ma la cosa buffa di queste riviste è che si parte con l'individuazione del re del Sud, nel lontano 1870, individuando con questa figura la potenza coloniale della Gran Bretagna, e questo fino al 1917, quando passo lo scettro di tale figura di re del Sud agli USA.
La stessa sorte accadrà al re del Nord che prima era l'impero tedesco di Bismarck, poi i Nazisti di Hitler, poi i comunisti dell'URSS ed infine la Russia (e perchè no la Cina.....? :boh: :boh: :boh: )

Comunque, quale è la pippa di tutto questo discorso.

Molto semplice, questa è un'arma di distrazione di massa.
Il TDG medio, neanche se le pone queste domande, quando all'epoca si studiava il libro di Daniele, negli studi di libro di congregazione, all'analizzare questi passaggi fanta-storici, alla domanda dei vari paragrafi in questione, tra l'uditorio si manifestavano imbarazzanti silenzi.
Quindi, per il TDG medio sapere se il re del Nord fosse Eric il Rosso, oppure Gengis Khan o il dio mitologico Odino, non fa alcuna differenza.
E' una sorta di zombie che presenzia alle adunanze per consuetudine....

Mentre invece, per quelli che un pò ci credono, tutti questi dettagli servono per distrarli e per far speculare loro sui tempi in cui viviamo.
Salvo poi venire ripresi dal Corpo Direttivo perchè non si deve vivere per una data, quando invece, notiamo benissimo come dal 1870, quelli del Corpo Direttivo hanno applicato ad una profezia biblica non si sa quante identità, le quali, una volta riconosciute, dovevano preludere alla fine di questo sistema di cose.
Quindi, ogni volta che si individuava il re del Sud e poi quello del Nord.....
Ahhh, la fine è vicina...

E quindi, Anglo Americani (capitanati dagli inglesi nel ruolo di Re del Sud) vs Imperi centrali (capitanati dai tedeschi di Bismarck come re del Nord)...... 1870-1917.... e niente, non è accaduto nulla....

Poi altra presa per il c..o, Alleati (capitanati dagli USA nel ruolo di re del Sud) vs Asse (capitanati dalla Germania nazista nel ruolo di re del Nord)....... 1918 - 1945..... e niente neanche qui.....

Altra per il c..o NATO (capitanati dagli USA nel ruolo di re del Sud) vs URSS (capitanati dalla Russia nel ruolo di re del Nord)......1946-1991.... e niente neanche qui, la fine ancora non arriva, ma in compenso sta per scadere il vecchio intendimento della generazione 1914-1994

Fase di stallo, dal 1992 al 2018 non si capisce chi è il re del Sud, dopo la caduta della Russia, fino a che i geni del Corpo Direttivo, decidono di affibbiare alla Russia, e non si sa perchè non alla Cina (che per storia millenaria, potenza economica ed ora anche militare), il ruolo di re del Nord.... :boh: :boh: :boh:

La cosa logica invece è che nel tempo della fine, essendo breve e ridotto, una volta comparso il primo re, e poi il suo corrispettivo avversario, i due governi o entità politiche dovevano proseguire insieme fino alla Grande Tribolazione ed Harmaghedon, e non cambiare identità ogni microsecondo.
Siccome questo non è accaduto, il comitato editori dei TDG, capitanati dal Corpo Direttivo (che dobbiamo capire come interagisce con lo spirito santo), si sono dovuti inventare tutte queste identità proprio perchè il re che cambiava aspetto non era quello del Sud o del Nord, ma una normale potenza storica che soccombeva alla sua avversaria.

Ma veniamo alle riflessioni conclusive....

In un periodo cosi corto della storia, quindi stiamo sempre parlando degli ultimi giorni, che per i TDG iniziano nel 1914, non ha veramente senso che (se si chiamano appunto ultimi giorni), il Re del Sud ed il Re del Nord cambino alla bisogna cosi tante identità.
Non solo, quelli del Corpo Direttivo, non a caso hanno fatto partire l'identità del re del Sud, nel 1870, individuando questa figura nella Gran Bretagna, con quella del re del Nord nella Germania o di Bismark, proprio perchè all'epoca, si era ufficialmente formato il gruppo degli Studenti biblici, che poi diventeranno TDG.
Tutto questo per ricreare un pathos inesistente di continuità profetica tra il famoso popolo di Geova (all'epoca Israele) con le figure bibliche del re del Sud e del Nord.
Quindi nel XIX, XX e XXI secolo, proprio come nei passi biblici del profeta Daniele, il popolo di Geova, rappresentato dagli Studenti Biblici prima e dai TDG poi, ci sono in un connubio da pre-fine del mondo.... che però, aspettiamo appunto dal 1870, ovvero da 150 anni.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Alla fine della fiera, di tutte queste pippe mentali che cosa rimane.
Una grande presa per il culo teocratica ai danni dei TDG.
La WTS continua a sfornare queste vaccate profetiche, tutte fallimentari (dopo 150 anni di tentativi falliti), utili solo a dare nuovi dettagli profetici e prendere tempo che ormai non hanno più.
La famosa buffonata degli utlimi giorni che iniziano nel 1914 sta diventando ridicola e stucchevole oltre che fasulla, ed anche il cambio di identità di questi due re, che in 150 anni sono cambiati per ben 4 volte, dimostrano ampiamente che tali interpretazioni profetiche della WTS non sono affidabili, ma tentativi abbozzati di dare i "numeri del lotto", difatti, non una ma ben quattro volte hanno toppato.
Ma nel dare questi numeri, quelli della WTS cercano di mantenere alta la tensione dei TDG cosi da far credere loro che la fine è imminente

Vedete cari fratelli? :saggio: :saggio: :saggio:
E' ricomparso il re del Nord... ci siamo.... :mirror: :ciuccio:

Invece nelle quattro volte precedenti, dal 1870 al 1991, che cosa è andato profeticamente storto cosi che la fine di questo sistema di cose non venisse....? :mirror: :ciuccio:

Che buffoni...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Achille » 18/07/2020, 17:56

Le "spiegazioni" di Russell:

Daniele 11:28
Quindi egli - Aureliano, dopo il rovesciamento di Zenobia. C33
Ritorna nella sua terra - Roma. C33
Con grandi ricchezze - Zenobia era confinata in catene d'oro e quasi svenne sotto il peso di
gioielli quando condotti prigionieri a Roma. C33
Sarà contro - Aureliano attribuì la sua vittoria su Zenobia al sole. Come il cristiano ha ritenuto il
sole indegno di adorazione, si presume che il loro rifiuto di partecipare a questa adorazione del sole
provocò la sua improvvisa e violenta opposizione. C34

La santa alleanza - Cristianesimo. Aureliano, al suo ritorno, iniziò una persecuzione di tutti i cristiani. C34
Daniele 11:29
At - Questo verso e il verso seguente devono essere tra parentesi. C35, C46

Il tempo nominato - Il tempo della fine. C46
Lui - Napoleone. C47
Torneranno - I versetti da 25 a 28 si riferiscono a una precedente invasione dell'Egitto, i versetti 29 e 30 lo intimano
la prossima grande invasione dell'Egitto sarebbe stata al tempo della fine. C46

E vieni verso - E invade. C47
Il sud - Egitto. C47
Non sarà - Non essere una vittoria così grande come. C47
Il primo - Invasione contro Cleopatra. C47
O come quest'ultimo - Invasion contro Zenobia. C47

Daniele 11:30
Perché - la ragione per cui l'invasione di Napoleone in Egitto non ebbe tanto successo come lo furono altre invasioni
perché. C47
Navi di Chittim - Dei romani. L'Inghilterra era una volta parte dell'impero romano, contro il
frammenti di cui Napoleone in quel momento stava combattendo. C47

La santa alleanza - La verità, stabilendo il Concordato con il Papa. C47
Così farà - E ci riuscirà. C47
Dovrà anche tornare - Cambia circa. C47
Avere intelligenza: progettare, organizzare, operare. C47
Con loro - Contro di loro. C47
Che ha abbandonato - Che ha abbandonato la chiesa apostata di Roma. C47

Portare via, non solo i doni di territorio di Carlo Magno 1000 anni dopo che furono fatti; ma
in seguito la giurisdizione civile del Papato a Roma, che fu in realtà riconosciuta da AD
539, 1260 anni prima del 1799 d.C. C58

Daniele 11:31
E le armi - Forti (traduzione di Young); quelli inebrianti. C36
Stai dalla sua parte - Alzati da lui, fuori dal Papato. C36, C64
Devono inquinare: indebolire, contaminare. C36, C25
Santuario della forza - Entrambi i recinti sacri dell'autorità civile, indeboliti da quelli del
chiesa che cercava il dominio attuale; e il santuario di Dio, la Chiesa, contaminato e
degradato dalle ambizioni di questi forti. C36
Il sacrificio quotidiano - Il sacrificio continuo, il sacrificio di Cristo. Questo non si riferisce all'interruzione
del culto del tempio di Antioco Epifane. C25, C36; R1484: 3

Dovranno essere collocati: il 539 d.C. è il momento in cui dovremmo considerare la L'abominio della desolazione istituito C76
Il Papato nell'embrione progettò di imporsi al potere come impero sacerdotale. C36
L'abominio - L'elemento centrale di questa profezia di Dan. 11. C25
That Wicked One (2 Thes 2: 8); the Man of Sin (2 Thes. 2: 3); il mistero dell'iniquità (2 Thes.
2: 7); l'Anticristo (1 Giovanni 2:18); il Figlio della Perdizione (2 Thes 2: 3); il piccolo corno (Dan. 7: 8); il papato (Matt.
24:15). B271, B272, B277; C64, C76; A258
In particolare la sua dottrina della transustanziazione e il sacrificio della Messa, integrati nella nostra
giorno da varie teorie di autoespiazione. C36; D572; F471
Il sacrificio della Messa - un grave errore introdotto nel terzo secolo. R3750: 3, R1484: 3,
R2822: 6
Quel maketh desolato - Il risultato della sua influenza eccessiva sarebbe la desolazione del respinto
Cristianità. D571
Allontanando le persone dall'unico sacrificio di espiazione per i peccati e attirando il loro sguardo
al sacerdote, alla Messa, alle benedizioni e all'acqua santa. R3750: 4; C36

E via con deliri di questo genere....
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13971
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 18/07/2020, 18:07

Potete scaricare il commentario di Russell al libro di Daniele (e dell'intero Antico Testamento) - con queste sue "preziose perle" :conf: , che non sono da meno di quelle dei suoi eredi - al seguente link:

https://www.infotdgeova.it/downloads/OTC.PDF
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13971
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici