Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La Verità non può contraddire se stessa

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

La Verità non può contraddire se stessa

Messaggiodi Achille » 07/12/2020, 11:55

E' possibile che la Verità si contraddica e debba essere sostituita nel tempo da "verità" nuove e diverse? Ecco cosa scrisse su ciò il fondatore della Watch Tower Society:

Immagine

La Torre di Guardia del 1 febbraio 1881 p. 3, reprints p. 188.

Traduzione:

«Se seguissimo un uomo, senza dubbio sarebbe diverso; indubbiamente un'idea umana ne contraddice un'altra e ciò che era luce uno, due, sei anni fa oggi sarebbe considerato tenebre: Ma presso Dio non vi è variazione né volgimento d'ombra, e così è con la verità; ogni conoscenza o luce che viene da Dio deve essere come il suo autore. Una nuova visione della verità non può mai contraddire una precedente verità. La "Nuova Luce" non estingue la vecchia "luce", ma si somma ad essa ... Così è con la luce della verità; essa è da aggiungere, non da sostituire con un'altra».

Considerando i numerosi cambiamenti che la WTS ha apportato nel corso del tempo ai suoi insegnamenti, - non si può che concludere, per usare le parole di Russell, che i TdG seguono degli insegnamenti di uomini e non l'immutabile Verità che proviene da Dio.

Si veda anche https://www.infotdgeova.it/il-vero-sign ... #nuovaluce
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14898
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Malcico71 » 07/12/2020, 12:06

Una volta che riesci a far credere che la verità può cambiare, hai il potere di far credere tutto ciò che vuoi ...
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1370
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

<CHE COSA E' VERITA'?> P. Pilato

Messaggiodi sandrosolustri » 07/12/2020, 14:46

Poi Pilato se ne uscì. La Bibbia non ci dice che dopo questa domanda Pilato attese o ricevette risposta. E' disarmante udire i T.d.G. quando sostengono di "essere nella verità". Sin dalla nostra tenere età siamo incoraggiati dai nostri genitori e DIRE la verità, quindi noi possiamo "dire la verità" , ma mai e poi mai alcun essere umano può affermare di "essere nella Verità".
Ho appena finito di leggere (su carta) il 7° capitolo del IV libro di Aristotele ETICA NICOMECHEA che tratta della sincerità. Già nel 4° secolo avanti cristo quell'opera smascherava senza mezzi termini il modus operandi dell'attuale Corpo Direttivo dei T.G. definendolo millantatorio. Ma tornando alla verità, come la si potrebbe definire? Che cosa è? Per certo, pochi o nessun Testimone di Geova ha letto o studiato quanto vi posto, altrimenti capirebbero benissimo di essere in fallo , loro e l'organizzazione che li ha convinti di "essere" nel vero.
https://it.wikipedia.org/wiki/Verit%C3%A0
sandrosolustri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi deliverance1979 » 07/12/2020, 16:08

La cosa imbarazzante di tutta questa vicenda, nasce per l'appunto agli albori di questa religione.
Quando pastor Russel fondò gli studenti biblici nel lontano 1870, credeva veramente che il loro sincero interesse di studio della bibbia, fosse stato poi premiato ed apprezzato da Dio in persona.
E tutto questo senza uno straccio di prova alcuna (per lo meno apparente)

Ed è proprio da questa illusione o auto convincimento, che in futuro nasceranno errori madornali e buffonate stratosferiche.

Infatti da Russel in poi, i TDG si sono autoconvinti (anno dopo anno), che veramente i loro intendimenti biblici fossero corretti e guidati da una "forza superiore" che li approvava.
Non solo, si sono convinti che sempre questa "forza superiore" li avvesse per cosi dire creati proprio alla fine del XIX secolo con l'approssimarsi del fatidico anno del 1914, periodo definito come "Ultimi giorni".

Ma questo sogno, bello all'inizio, si è poi rivelato illusorio con il trascorrere dei decenni.
Già le previsioni e gli scritti di Russel dovettero scontrarsi con la realtà, quando nel 1914, il loro convincimento di andare in cielo, venendo rapiti dallo Spirito Santo, li costrinse ad un brusco risveglio come "appiedati qui sulla terra".

Poi vennero le vaccate di Rhuterford, il quale pensava che prima del 1942 sarebbero tornati in vita qui sulla terra gli antichi patriarchi biblici, e che milioni di allora viventi non sarebbero mai morti....

Poi venne il tempo del 1984-94, quando scadde il periodo della generazione che dal 1914 avrebbe dovuto ricordare la Grande tribolazione prima, Harmaghedon poi ed entrare cosi nel "Nuovo Mondo"....

Poi nel 2007 venne infranto un altro tabù, il gruppo degli unti o 144.000 che il Corpo Direttivo disse ed affermò più volte di aver raccolto negli anni 1930-35, e che si era mano a mano ridotto di numero fino a raggiungere le 8600 unità, improvvisamente dal 2007 risale per raggiungere il numero di 20000 unità nel 2020.

Che dire, per essere una religione millenaristica, che aspettava una fine del mondo imminente fin dal 1870, visti da oggi, nel 2020, i TDG ed il loro Corpo Direttivo sembrano veramente un monumento della contraddizione....

PS: I TDG poi, al sentire tali accuse, la butteranno come al solito sulle questioni pratiche (ovvero sulle cose che da uomini possono dimostrare), ovvero che non fanno la guerra, che hanno ripristinato la pura adorazione biblica ripulendola da "presunti" legami con la falsa religione pagana, cosa che invece non ha mai fatto la Chiesa definita da loro apostata, cosi come che si sforzano di aver elevato (a detta loro) gli standard morali, e predicato la buona notizia in tutto il mondo.
Peccato per loro che tutte queste cose dovevano essere i risultati prodotti dal fatto che loro erano la "VERA" religione, nata per annunciare il regno di Geova e che tale divinità li benediceva...
Mentre oggi, a distanza di 150 anni, rimangono solo questi annunci spot totalmente inutili, che non cambiano la vita a nessuno, se non forse alla dirigenza geovista, che con gli sforzi di milioni di fedeli, intortati da questa illusione di "Nuovo mondo", hanno creato una religione millenaristica farlocca con miliardi di dollari di capitali.
Mentre il famoso "nuovo mondo" che doveva cambiare la vita a miliardi di persone e dimostrare che Dio esiste, che il reame spirituale esiste e che hanno il diritto di governare quì sulla terra, rimane solo una fantasia intangibile, e con molta probabilità inesistente.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6457
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 07/12/2020, 19:00

dely
tu sei uno dei pilastri di infotdg
che hai coniato il famoso detto sono "tutte vaccate"
io un rompiscatole liberale
che difende la libertà di tutti
che non attacca mai nessuno essendo tutti liberi di creare o seguire
le credenze che più gli aggradano,

ma ho smesso di credere da svariati decenni

però scrivi
Mentre il famoso "nuovo mondo" che doveva cambiare la vita a miliardi di persone e dimostrare che Dio esiste, che il reame spirituale esiste e che hanno il diritto di governare quì sulla terra, rimane solo una fantasia intangibile, e con molta probabilità inesistente.

sottolineo il creatore di "tutte vaccate"
e con molta probabilità inesistente

che fai ti tieni aperta una possibilità?
un...non si sa mai all'italiana?
tutto una vaccata però..........
cattivo esempio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1115
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi deliverance1979 » 07/12/2020, 21:57

cattivo esempio ha scritto:che fai ti tieni aperta una possibilità?
un...non si sa mai all'italiana?


:ironico: :ironico: :ironico: volevo vedere se stavi attento... :occhiol:
Certo che sei proprio una zeppa nel "...." :ironico:
Ma ti vogliamo bene comunque... :ironico:

e poi volevo dare un minimo di speranza anche ai geovi che ci leggono... :ironico:
Sennò poi si deprimono...


La risposta reale è che in determinati aspetti, intangibili, invisibili e molto probabilmente inesistenti, i da buon agnostico, che ha passato una vita come credente a prendere come certezze "vaccate" non fondate, non cerco di non avere certezze....
E quindi, diciamo che per un buon 99.999999999999999999999% periodico tendente all'infinito, questa religione, quella dei TDG, è una vaccata.
Ora se quello 0.000000000000000000000000000000.....1% è la dimostrazione che io ancora ci creda, bè che dire, sono un tipo pragmatico e ti rispondo con le ultime frasi che scrissi nella mia lettera di disassociazione....

"Qualora si verificassero eventi reali, tangibili e dimostrabili che le cose dette siano reali, io mediterei una profonda valutazione di ripensamento in proposito....
Ma queste cose devono essere reali, non frutto di auto convincimenti...."

Alla fine Geova, ha perdonato il Re Manasse che pur avendo la legge scritta (equivalente delle pubblicazioni geoviste), aveva i miracoli, i profeti, viveva una vita agiata, ma fece in grandi proporzioni il male....
E che facciamo, ha perdonato a lui ed a me no?
O tali situazioni bibliche servono solo per intortare le persone del mondo che hanno una vita disordinata e dissoluta, cosi da convincerle a diventare TDG e non farli sentire sporchi, poi però, una volta che sei dentro, la pubblicità spot dell'inizio non funziona più? :ironico:

Comunque se proprio dovessi mai cercare risposte religiose, di sicuro mi rivolgerei a religioni millenarie..... ebrei, cattolici, ortodossi....e chissà, sia mai qualche filosofia o religione orientale, anche se è distante dai miei gusti.
Per ora, me ne sto bene con i miei quattro guai da agnostico.

Ma comunque, visto che siamo in tema di "contraddizioni bibliche e di verità", voglio dirti una mia piccola vicenda personale che mi accadde molti anni fa.
Una specie di esperienza del secolo scorso...

Siamo a metà anni 90 del XX secolo...
Andavo alle scuole superiori con un mio amico, anche lui TDG
Entrambi sedicenni, entrambi non battezzati.
Io avevo la famiglia completamente nella "verità", ovvero in questa religione.
Mentre lui solo la madre, anche se lo zio, mi sembra che all'epoca era già disassociato (ma frequentava la sua famiglia, vista la parentela) era diventato TDG durante la sbornia degli anni 1970, o forse alla fine degli anni 60.
Quindi parliamo di un TDG di quelli che avevano (all'epoca) il coltello in bocca, quelli che erano venuti dal mondo, la generazione di TDG che in Italia aveva predicato in lungo e largo, costruito sale del regno, fatto dibattiti religiosi nei teatri, nelle trasmissioni radio e via dicendo.
Quella "verità" che oggi molti TDG rimpiangono e cercano di riportare in vita....
Una "verità" figlia di quei tempi, di un millenarismo imminente, di una fine del mondo che si toccava quasi con mano.


Vabbè, un giorno questo mio amico mi fece...."Ma ci hai mai pensato se questa religione fosse tutta una truffa, un'illusione?"
Frequentavamo le scuole superiori, e lui aveva iniziato a dare i primi segni di cedimento (cose normalissime per un adolescente), fumarsi qualche sigaretta, discoteche.... roba che fa ridere i polli, ma nei TDG, a metà anni 90, non erano cose innocenti.

Comunque quando mi fece quell'obiezione, i gli replicai, da buon TDG convinto.... "Ma che dici, le scritture, le profezie...."
Ma mio zio mi ha detto che Russel si è inventato tutto, sono cose stanno nella tua mente....

Io ribattei con dozzine di citazioni bibliche, con eventi geopolitici, il 1914 e via dicendo...
Il mio amico non era preparato come me, e con sguardo corrucciato e poco convinto mi diede una tiepida ragione come si fa con i "fessiù"...
Forse quello, poteva essere il mio biglietto di uscita per i TDG, ma all'epoca non era il tempo, il momento, non avevo consapevolezza o gli strumenti per compiere quel passo

Poi la cosa finì lì, ma quella conversazione rimase nella mia mente... anche se io, all'epoca, ero convinto che questa era la "verità", la vera religione, e che presto sarebbe venuta la fine.

Passarono gli anni ed 11 anni dopo me ne andai, ricordando come ora quelle parole, e convincendomi che i TDG vivono in una prigione fatta di false promesse ed illusioni, che si ripetono in continuazione convincendosi che siano vere.
Anche io facevo cosi, ma gli anni passavano e non succedeva nulla.
Fino a che non capisci che i TDG non seguono Geova, Dio o chi per loro, ma solo le ideologie di un gruppo di persone, che a partire da Russel nel lontano 1870, e poi proseguendo per Rhuterford e tutti quelli del Corpo Direttivo venuti dopo, hanno creato un movimento illusorio basato su una finta promessa, basata appunto su una chiave di lettura millenaristica della bibbia.

E qui torniamo proprio a al titolo di questo tread, ovvero tutte quelle contraddizioni e bugie teocratiche che nella storia si sono stratificate pagine su pagine nelle loro pubblicazioni, che ora, il loro Corpo Direttivo minimizza o cerca di non dissotterrare.

Dopo 14 anni da che me ne sono andato via, leggendo le pubblicazioni geoviste, non trovo più la "verità", ma solo una grottesca caricatura di quello che un tempo era un movimento nato per annunciare il proposito di Dio e la fine di questo mondo. :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6457
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Necche » 08/12/2020, 9:54

La verità dei tdg è una verità che barcolla come un ubriaco: va a destra, va a sinistra , va avanti e poi di nuovo a destra e poi a sinistra e via di seguito, con la scusa di andare avanti così, barcollando. Il tutto giustificato dal Bordeggio(di Eghel: e meno male che sono contro ogni filosofia!). La verità, quella vera, va sempre dritta per la sua strada, senza tentennamenti, nè ripensamenti: "Tutto si logora come un vestito, ma io sono sempre lo stesso" dice un salmo! Conoscono questo versetto i tdg?, Se sì, come possono accettare i cambiamenti della Verità? Un esempio di bordeggio l'ho scoperto da poco: dall'inizio, in tanti scritti geovisti veniva raccomandato di adorare Gesù come si adora Geova, quindi Gesù sullo stesso piano di Geova(non ha importanza se è un'adorazione in "senso lato" o esclusiva, sempre adorazione è!), poi dal 1954 fino ad oggi , si svolta a destra: Gesù, essendo una creatura non va adorato, tutto al più gli si rende omaggio e hanno subito sostituito, nella loro traduzione, adorare con rendere omaggio tutte le volte che si parla di Gesù. Vi saluto
Necche
Utente Junior
 
Messaggi: 427
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Testimone di Cristo » 08/12/2020, 14:35

Necche ha scritto:.... Un esempio di bordeggio l'ho scoperto da poco: dall'inizio, in tanti scritti geovisti veniva raccomandato di adorare Gesù come si adora Geova, quindi Gesù sullo stesso piano di Geova(non ha importanza se è un'adorazione in "senso lato" o esclusiva, sempre adorazione è!), poi dal 1954 fino ad oggi , si svolta a destra: Gesù, essendo una creatura non va adorato, tutto al più gli si rende omaggio e hanno subito sostituito, nella loro traduzione, adorare con rendere omaggio tutte le volte che si parla di Gesù. Vi saluto


Cara Necche c'è di più; in rapporto al Signore Cristo la loro incoerenza va oltre i limiti..
Infatti si legge nei loro scritti che la lode spetta solo all'Iddio Y-H "Ap. 19...", e loro ubbidiscono senza riserva, ma quando poi si notare loro che, parimenti la lode , la gloria, l'onore...,va tributata altresì al Figlio di Dio, non sono disposti a riconoscere questi tributi a LUI e rispondono con un non senso: l'adorazione va solo al Padre..
Ma che risposta è..?

"Qualora si verificassero eventi reali, tangibili e dimostrabili che le cose dette siano reali, io mediterei una profonda valutazione di ripensamento in proposito....
Ma queste cose devono essere reali, non frutto di auto convincimenti...."


Caro deliver, sono d'accordo con te, ma consentimi di dirti che, la tua "lacuna" è stata quella di ricercare D-o in seno ad una organizzazione,
mentre LUI ha detto che chi LO cerca con tutto il cuore , LO trova, e ciò te lo dico per testimonianza personale,
poichè io non avevo mai visto na cosa del genere, mistica Potente, quando IL Figlio di D-o ,in un battito di ciglia, mi liberò da una oppressione che durava da circa due anni, nei quali non ricordo di aver dormito-riposato...; caro questo è un Fatto.

Buona serata
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1301
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Achille » 08/12/2020, 18:11

Necche ha scritto:La verità dei tdg è una verità che barcolla come un ubriaco: va a destra, va a sinistra , va avanti e poi di nuovo a destra e poi a sinistra e via di seguito, con la scusa di andare avanti così, barcollando. Il tutto giustificato dal Bordeggio(di Eghel: e meno male che sono contro ogni filosofia!). La verità, quella vera, va sempre dritta per la sua strada, senza tentennamenti, nè ripensamenti: "Tutto si logora come un vestito, ma io sono sempre lo stesso" dice un salmo! Conoscono questo versetto i tdg?, Se sì, come possono accettare i cambiamenti della Verità? Un esempio di bordeggio l'ho scoperto da poco: dall'inizio, in tanti scritti geovisti veniva raccomandato di adorare Gesù come si adora Geova, quindi Gesù sullo stesso piano di Geova(non ha importanza se è un'adorazione in "senso lato" o esclusiva, sempre adorazione è!), poi dal 1954 fino ad oggi , si svolta a destra: Gesù, essendo una creatura non va adorato, tutto al più gli si rende omaggio e hanno subito sostituito, nella loro traduzione, adorare con rendere omaggio tutte le volte che si parla di Gesù. Vi saluto
Sì. questo è uno dei tanti esempi di come la "verità" della WTS è soggetta a cambiamenti:

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14898
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 09/12/2020, 15:10

Si potrebbero fare innumerevoli esempi di come la "verità" sia stata cambiata nel corso del tempo. Ne cito uno:

Parlando della parabola della lievito che una donna usa per impastare il pane (Matteo 13:33), Russell diede questa spiegazione nella "Torre di Guardia di Sion" (inglese) dell’aprile 1881, a pagina 5:

«Quest’opera di progresso e glorioso successo pare sia illustrata dalla parabola del Salvatore, in cui paragonò il regno del cielo a lievito, che una donna prese e nascose in tre misure di farina finché l’intera massa fu lievitata. Matt. 13:33. … in questo caso il Salvatore, nella Sua illustrazione, si riferisce a un unico aspetto del lievito, cioè al suo potere di permeare. Non si ferma finché non ha finito il lavoro, così il regno di Dio non cesserà le sue operazioni finché la maledizione non sarà stata rimossa.»

Da notare che questa spiegazione, in cui il lievito ha un significato positivo, e simile a quella che viene data anche da tutte le chiese cristiane.

Applicando le parole di Russell sul fatto che la Verità non può contraddire se stessa, come si spiega che in seguito questa parabola venne spiegata in senso del tutto contrario, le venne cioè attribuito un significato negativo? Ecco, per esempio, cosa si legge nel libro "Perspicacia", p. 141, a proposito del lievito:

«A motivo degli aspetti negativi associati al lievito, Gesù doveva avere in mente elementi corruttori quando disse: “Il regno dei cieli è simile al lievito, che una donna prese e nascose in tre grosse misure di farina, finché l’intera massa fu fermentata”. (Mt 13:33; Lu 13:20, 21) Le Scritture indicano effettivamente che certuni, i quali professavano di essere destinati a far parte del Regno celeste, avrebbero corrotto la verità. — At 20:29, 30; 1Tm 4:1-3.»

Quindi in questo caso “una verità” ne ha contraddetta un’altra: Russell diceva una cosa, i suoi successori insegnarono esattamente il contrario.

Intendimento progressivo? Non secondo le parole di Russell citate qui sopra.

Ma non è finita. Nella "Torre di Guardia" del 15/7/2008 si è tornati all’intendimento inziale di Russell!:

Immagine
(pagina 20).

Riassumendo:

1) Russell spiega correttamente la parabola (come la spiegano da sempre anche le chiese della cristianità);
2) In seguito, e per molti decenni, la Watchtower diede una spiegazione del tutto contraria alla verità espressa da Russell;
3) Alla fine, dopo 127 anni da che Russell espresse la verità sulla parabola del lievito, la Watchtower ha cambiato di nuovo idea, ed è tornata alla spiegazione di Russell.

Non si può certo parlare di intendimento progressivo, ma tutt’al più di intendimento a zig zag, con cui si è contraddetta la verità iniziale, insegnando per decenni una cosa del tutto sbagliata.

Adesso rileggetevi le parole di Russell citate all'inizio di questa discussione.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14898
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi deliverance1979 » 09/12/2020, 18:50

Achille ha scritto:Non si può certo parlare di intendimento progressivo, ma tutt’al più di intendimento a zig zag, con cui si è contraddetta la verità iniziale, insegnando per decenni una cosa del tutto sbagliata.


Vorrei sommessamente ricordare che in tutte queste date che tu hai citato, ne hai dimenticata una fondamentale, esterna ma fondamentale....

il 1919, anno in cui i TDG vennero (a detta del Corpo Direttivo.... senza prove alcune), sono stati liberati da Babilonia la Grande, e da lì in poi, il legame tra questa religione ed il reame celeste sarebbe aumentato...
Visto che nel 1914 erano inizati già gli ultimi giorni.

Da quell'anno in poi le vaccate dette e rimangiate sulla raccolta degli Unti, sulla Fine di questo sistema di cose e sul periodo della fine si sono sprecate.

E non dimentichiamoci mai una cosa.... i TDG sono una religione che esistono solo ed esclusivamente per predicare ed annunciare la Fine del Mondo....

La conoscenza della bibbia era in funzione di questo trascorrere del tempo, dove con il passare degli anni e dei decenni dall'inizio degli Ultimi Giorni (1914) le questioni interenti alla "verità" si sarebbero dovute capire.

Ma ad oggi, a distanza di 150 anni da che Russel fondò questo movimento, non solo la fine di questo mondo non è venuta (e stiamo fuori misura di almeno 30 anni, mica un anno o due), cosa già di per se gravissima tra l'altro, che basta solo lei a sancire l'inutilità totale di questo gruppo di persone (e di tutti i suoi sforzi fatti sul nulla cosmico), ma a far piovere altra acqua sul bagnato ci pensano i contraddittori cambi di intendimento fatti dal Corpo Direttivo :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6457
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Testimone di Cristo » 10/12/2020, 18:21

Achille ha scritto:
Necche ha scritto:La verità dei tdg è una verità che barcolla come un ubriaco: va a destra, va a sinistra , va avanti e poi di nuovo a destra e poi a sinistra e via di seguito, con la scusa di andare avanti così, barcollando. Il tutto giustificato dal Bordeggio(di Eghel: e meno male che sono contro ogni filosofia!). La verità, quella vera, va sempre dritta per la sua strada, senza tentennamenti, nè ripensamenti: "Tutto si logora come un vestito, ma io sono sempre lo stesso" dice un salmo! Conoscono questo versetto i tdg?, Se sì, come possono accettare i cambiamenti della Verità? Un esempio di bordeggio l'ho scoperto da poco: dall'inizio, in tanti scritti geovisti veniva raccomandato di adorare Gesù come si adora Geova, quindi Gesù sullo stesso piano di Geova(non ha importanza se è un'adorazione in "senso lato" o esclusiva, sempre adorazione è!), poi dal 1954 fino ad oggi , si svolta a destra: Gesù, essendo una creatura non va adorato, tutto al più gli si rende omaggio e hanno subito sostituito, nella loro traduzione, adorare con rendere omaggio tutte le volte che si parla di Gesù. Vi saluto
Sì. questo è uno dei tanti esempi di come la "verità" della WTS è soggetta a cambiamenti:

Immagine


Ciao Achille, ma questo documento che riporti, è la pagina di una edizione della wts..?
Se è affermativo, qual'è il titolo del libro, quello in fondo alla pagina..:Make sure...?
Ciao
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1301
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Achille » 10/12/2020, 19:37

Testimone di Cristo ha scritto:Ciao Achille, ma questo documento che riporti, è la pagina di una edizione della wts..?
Se è affermativo, qual'è il titolo del libro, quello in fondo alla pagina..:Make sure...?
Ciao
No, è tratta da un libro di Aldo Lorenzi. Vedi qui:

https://www.infotdgeova.it/altre-pubbli ... ldolorenzi
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14898
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Testimone di Cristo » 11/12/2020, 9:04

Grazie Achille
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1301
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Adorazione Gesù

Messaggiodi Mario70 » 14/12/2020, 12:34

Sono andato a leggere il contesto della citazione 19, direi che è molto interessante, per Russell il logos non fu disintegrato in cielo e ricreato come uomo in Maria come diranno molti anni dopo ma ebbe un cambio di natura:

Wt 3/1880 pag 83:
https://archive.org/details/1880ZionsWa ... r/page/n83

"UN CRISTO VIVENTE.
C'è e c'è sempre stato un solo Cristo. Un cambiamento di natura non cambia l'identità. Sia come il preesistente, sia come il Verbo fatto carne, sia come il Sommo Sacerdote che può essere toccato con i sentimenti delle nostre infermità, Egli è ancora Signore, e come tale lo adoriamo. "Chiamatemi Signore e Maestro", disse Lui sulla terra, "e fate bene, perché così sono io". Il perdono dei peccati è una delle prerogative di Dio. "Egli disse ai malati di paralisi: 'Figlio, ti siano perdonati i tuoi peccati, ... perché tu sappia che il Figlio dell'uomo ha il potere di perdonare i peccati sulla terra'".
I saggi vennero alla sua nascita per adorarlo. (Matteo 2) Il lebbroso Lo adorava. Essi nella nave Lo adoravano, come anche il sovrano e la donna di Canaan. Eppure nessuno fu mai rimproverato per questo.
Anche nella carne Egli era "Dio manifesto". "Dal suo carattere nella sua perfezione si ricava la nostra prima e più vera idea di Dio. Quando Filippo
chiese di vedere il Padre, Egli gli rispose: "Sono stato così a lungo con te, Filippo, e ancora non mi conosci? Colui che mi ha visto ha visto anche il Padre, e come dici tu, allora mostracelo". (Giovanni). Sia che noi, come Filippo, lo conosciamo attraverso la sua vita terrena, sia che catturiamo lo spirito della parola scritta, i cui insegnamenti vitali contengono l'immagine di Colui il cui nome è chiamato Parola di Dio, se è così che lo conosciamo, per noi sarà la vita eterna. Conoscere Lui è conoscere anche il Padre.
Adorare un falso Cristo sarebbe davvero peccato, ma adorare Cristo in qualsiasi forma non può essere sbagliato, perché quando Egli mette al mondo il primo generato, Egli dice: "Che tutti gli angeli di Dio lo adorino". E ancora: "Tu, Signore, in principio hai posto le fondamenta della terra e i cieli sono opera delle Tue mani". Essi periranno, ma tu rimani.... Come un paramento li piegherai e saranno cambiati, ma Tu sei lo stesso, e i Tuoi anni non avranno mai fine". (Eb. 1:6,10,12.)
L'umanità è rappresentata come in una condizione di morte, perché è condannata a morte. Cristo, che ha ricevuto dal Padre una vita non favorita, non è mai entrato in quella condizione di morte, non è mai stato condannato a morte, finché non si è volontariamente consegnato nelle mani di uomini malvagi. Quindi, qualunque sia la Scrittura che caratterizza la sua morte (come i sacrifici della legge), o ogni volta che si parla della sua morte, si deve fare riferimento alla morte sulla croce, l'unica morte che Egli abbia mai assaggiato. "In Lui era la VITA, e la vita era la luce degli uomini. Giovanni venne a testimoniare di quella luce. Era nel mondo, e il mondo è stato fatto per mezzo di Lui, e il mondo non lo conosceva. "
Non è morto quando è diventato umano, eppure ha assunto nuovi rapporti e nuove cariche, e di conseguenza nuovi titoli. Prima della sua umanità non è mai stato chiamato Figlio di Dio, né si è mai parlato di lui come di Cristo, che significa l'Unto (è stato unto al suo battesimo). Ricordiamoci allora che quando si parla di Cristo, è nel suo incarico di unto e non nel suo stato preesistente.
L. A. A.
Traduzione deepl

Secondo un articolo del Gris di Imola addirittura nell'articolo vii dello statuto si parlava dell'adorazione del Figlio (traducono male onnipotenza, meglio: "Adorazione di Dio onnipotente e Gesù cristo":

Immagine

https://www.gris-imola.it/ultime_notizi ... learca.php
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6061
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mario70 » 14/12/2020, 13:57

Con quanto sopra non sto dicendo che Russell e Rutherford credessero alla trinità o che per loro il figlio non fosse creato, ma concordo sul fatto che una certa adorazione al figlio veniva data e lo dissero più volte fino agli anni 50 del secolo scorso, poi si accorsero che proskineo poteva essere tradotto con "rendere omaggio" e tradussero tutti i passi che attribuivano a Cristo la proskinesi di conseguenza, capirono anche che se "devi adorare solo Geova tuo Dio" eppure adoravano il figlio, lo avrebbero reso indirettamente uguale a Dio, esattamente come i cristiani trinitari, e questo non era possibile, curioso che ci misero 70 anni per capirlo, eppure (secondo loro) Dio li scelse lo stesso, anche se adoravano una creatura, se pur la più eccelsa, insieme a Dio Padre... Se fossi ancora tdg una domanda me la farei.
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6061
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici