Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Clonazione

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Clonazione

Messaggiodi Dafne75 » 10/10/2010, 20:50

Come ben sapete l'uomo è riuscito a clonare alcuni animali e ci è riuscito anche abbastanza bene, anche se, da quel che mi risulta ma non vorrei ricordare male, la loro vita non è stata molto lunga.

Ora, ed ecco il motivo del mio post in "argomenti dottrinali", che ne pensate della clonazione di esseri umani che possano servire in vista di donazione di organi?
L'etica religiosa lo impedisce, ma scientificamente parlando si potrebbe fare e molte persone avrebbero salva la SACRA vita grazie a questa innovazione.

Che ne dite? Anche in questo caso la religione potrebbe fare da freno all'avanzamento di quella scienza atta ad aiutare l'uomo a prolungare la propria vita?

:ciao: Dafne75
Avatar utente
Dafne75
Nuovo Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 08/02/2010, 20:37

Messaggiodi Tiziano » 10/10/2010, 21:05

Cioè...dovrei essere favorevole alla creazione di un altro "io" per poi poterlo sgozzare nel momento che mi servisse per salvarmi la vita?
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Utente Senior
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi Dafne75 » 10/10/2010, 21:24

Messa così risulta una cosa orrenda..


La clonazione terapeutica umana potrebbe invece servire per prelevare delle cellule staminali dal clone tramite le quali arrivare ad ottenere tessuti e organi vitali che non procurerebbero una risposta immune da parte del nostro organismo

Dafne75
Avatar utente
Dafne75
Nuovo Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 08/02/2010, 20:37

Messaggiodi predestinato74 » 10/10/2010, 21:46

Per te il clone è un non-uomo?
predestinato74
 

Messaggiodi Sal80 » 10/10/2010, 21:52

Meglio sarebbe, "coltivare" delle cellule che permettono di ricavare degli organi. Così non ci sarebbero problemi dal punto di vista etico, ma bisogna vedere come si ricavano le prime cellule..
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Dafne75 » 10/10/2010, 21:55

di predestinato74 » 8 minuti fa

Per te il clone è un non-uomo?

No, la mia etica mi impedisce di pensare che un clone è solo un clone a cui si può prelevare qualsiasi organo.

I sostenitori e difensori della clonazione umana parlano di cellule staminali prelevate dai cloni ancora embrioni o neonati, cellule staminali con le quali si arriverebbe ad ottenere tessuti e organi vitali che non creerebbero rigetto al ricevente.

In questo caso, perchè rigettare questa tecnica?
La fede in Dio potrebbe impedire il progresso in medicina, progresso che potrebbe salvare delle vite e soprattutto migliorare la vita di persone costrette ad attuare un trapianto d'organo visto che tali trapianti non richiederebbero terapie con immunosoprressori a vita?
Dafne75
Avatar utente
Dafne75
Nuovo Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 08/02/2010, 20:37

Messaggiodi JackieWhite » 11/10/2010, 0:22

Chi te le ha messe in testa queste idee, Claude Vorilhon? :risata:
O hai visto stanotte The Island? :mrgreen:


Scherzi a parte, secondo te cosa verrebbe fuori da una clonazione umana?
Un individuo vero e proprio o una specie di corpo vuoto?

Nel caso di un mero coltivare organi, non vedrei il problema etico, almeno non palesemente.
LOVE is everything
JackieWhite
Nuovo Utente
 
Messaggi: 326
Iscritto il: 07/08/2010, 18:53

No al clone umano

Messaggiodi Gianni27 » 11/10/2010, 1:30

Caro Dafne
Tu non sei il primo a far circolare l’intenzione di creare cloni umani.
In America alcuni anni fa quando a Bush,( il Presidente scorso) fu fatto arrivare un documento che chiedeva l’approvazione del Presidente per creare cloni; la risposta di Bush fu NO!
Egli disse: “che faremo? Creeremo degli umani quali poi saranno uccisi nella lor giovane età per promulgare la vita d’un altro? NO!
Ed io dico la stessa cosa .
Nel nord America vi sono alcuni in televisione che apertamente si oppongono al sistema farmaceutico che non producono medicine per guarire; altrimenti tutti guariscono, e si prevede la chiusura degli stessi impianti, per mancanza di malati.
Allora producono medicine per tenere il malato, ammalato, alleggerendo solamente le sofferenze. Te ne rendi conto?
Gianni27
Gianni27
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: 20/09/2009, 14:55

Messaggiodi Trianello » 11/10/2010, 12:43

Dafne75 ha scritto:No, la mia etica mi impedisce di pensare che un clone è solo un clone a cui si può prelevare qualsiasi organo.


Allora già ti sei data la risposta all'interrogativo che poni.
Kant diceva che l'imperativo categorico dell'etica è il dover considerare sempre ogni persona come un fine e mai come un mezzo. Il clonare esseri umani al fine di utilizzarli come incubatrici di cellule ed organi significa concepirli come mezzi e non fini in sé.
Del resto, la scienza già oggi ci da la possibilità di fare un sacco di cose, le bombe H per esempio, ma questo non significa che sia giusto avvalerci di queste possibilità.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3340
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Mario70 » 11/10/2010, 13:55

Mia madre ha una gemella identica nata cioè dallo stesso embrione, hanno lo stesso identico DNA, sono a tutti gli effetti una il clone dell'altra, non per questo una è meno umana dell'altra, quanto ipotizzi è aberrante...
ciao
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5894
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici