Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

ancora sul sangue

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

ancora sul sangue

Messaggiodi lovelove84 » 31/10/2009, 16:56

non so se nel sito è già stato trattato, ma per me è la prima volta che lo leggo, e lo volevo condividere con voi


Ma sono stati i ‘primi cristiani’ e i Testimoni di Geova dei tempi moderni i soli che hanno avuto tale opinione basata sulla Bibbia?
38 Niente affatto. Commentando Atti 15:29, l’erudito biblico cattolico Giuseppe Ricciotti (1890-1964) si riferisce all’incidente avvenuto a Lione (descritto in precedenza) come prova che i primi ‘cristiani non potevano mangiar sangue’. Quindi aggiunge: “Ma anche nei secoli successivi fino al Medio Evo, incontriamo l’inattesa eco di questo antico ‘abominio’ [del sangue], dovuto senza dubbio al decreto”.12
39 Per esempio, il Concilio Quinisesto tenuto a Costantinopoli nel 692 E.V. dichiarò: “La Scrittura divina ci comanda di astenerci dal sangue, dalle cose strangolate e dalla fornicazione. . . . Da ora in poi chiunque tenti di mangiare in alcun modo il sangue di un animale, se è ecclesiastico, sia deposto; se è laico, sia stroncato”.13 In modo simile, Otto di Bamberg (c. 1060-1139 E.V.), noto prelato ed evangelista, spiegò ai convertiti della Pomerania “che non avrebbero dovuto mangiare nessuna cosa impura, o morta da sé, o strangolata, o sacrificata agli idoli, o sangue di animali”.14
40 Avvicinandoci maggiormente al nostro tempo, Martin Lutero pure riconobbe le implicazioni del decreto del 49 E.V. Protestando contro le pratiche e le credenze cattoliche, egli fu incline a raggruppare il concilio apostolico con successivi concili ecclesiastici i cui decreti non facevano parte della Bibbia. Tuttavia, riguardo ad Atti 15:28, 29 Lutero scrisse:
“Ora se vogliamo avere una chiesa che si conformi a questo concilio (com’è giusto, giacché è il primo concilio e il più importante, e fu tenuto dagli stessi apostoli), dobbiamo insegnare e insistere che da ora in poi nessun principe, signore, cittadino o contadino mangi oca, coniglio, cervo o maiale cotti nel sangue . . . E i cittadini e i contadini devono specialmente astenersi dalle salsicce rosse e dalle salsicce di sangue”.15
41 Nel diciannovesimo secolo Andrew Fuller, ritenuto “forse il più eminente e influente dei teologi battisti”, scrisse riguardo alla proibizione sul sangue di Genesi 9:3, 4:
“Poiché questo fu proibito a Noè, è ovvio che è stato proibito anche a tutto il genere umano; né deve ritenersi che questa proibizione appartenga alle cerimonie della legge religiosa giudaica. Essa fu imposta non solo prima che quella legge religiosa esistesse, ma fu imposta ai cristiani gentili per decreto degli apostoli: Atti XV. 20. . . . Il sangue è la vita, e sembra che Dio la reclami come sacra”.16
42 Avrebbe potuto un cristiano pretendere che l’esercizio di ciò che alcuni chiamano “la libertà cristiana” gli consentisse di non tenere conto di questa proibizione sul sangue? Nel suo libro The History of the Christian Church, l’ecclesiastico William Jones (1762-1846) risponde:
“Nulla può essere più chiaro della proibizione: Atti XV. 28, 29. Possono quelli che difendono la loro ‘libertà cristiana’ su questo argomento indicarci qualsiasi altra parte della Parola di Dio in cui questa proibizione sia in seguito annullata? Se no, ci sia consentito chiedere: ‘Con quale autorità, eccetto quella di Dio, si può revocare alcuna delle sue leggi?’” — Pag. 106.
43 La conclusione è chiara: Sotto la guida dello spirito santo, il concilio apostolico decretò che i cristiani che vogliono l’approvazione di Dio devono ‘astenersi dal sangue’, come Dio ha richiesto sin dai giorni di Noè. (Atti 15:28, 29; Genesi 9:3, 4) Questa veduta scritturale fu accettata e seguita dai primi cristiani, anche quando ciò sarebbe costato loro la vita. E nel corso dei secoli questa esigenza è stata riconosciuta come ‘necessaria’ per i cristiani. Così la determinazione dei Testimoni di Geova di astenersi dal sangue si basa sulla Parola di Dio la Bibbia ed è sostenuta da molti precedenti nella storia del cristianesimo.
Opuscolo. Sangue pag 16


sono veramente senza parole, come fa ad essere daccordo Lutero sul non fare le trasfusioni, quando prima di tutto all'ora penso che neanche l ombra c'era, e poi li parla degli animali.
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/10/2009, 17:32

Unfatti,
Tutto ruota sull'equivoco mangiare sangue=essere trasfusi.
Non sono in grado di contestare gli scritti riportati a favore di questa tesi, ma ho notato che il più recente è del 1700.
Del resto anche i primi trapianti d'organi vennero dalla ccTdG bollati come forma di cannibalismo.
Ed i cristiani che prendono l'Eucarestia, vengono chiamati cannibali, poichè hanno fede di assumere il corpo del Cristo.
Per sostenere le loro tesi non hanno remore e nemmeno buon senso.
Per farti un esempio banale, quando studiavo queste dottrine, mi spiegarono che non è sostituendo la parte corpuscolata del sangue che si può salvare una vita, ma basta sostituire il volume perso con altrettanto volume di un liquido.
Che ti devo dire?
Spero non ci siano medici o infermieri che pratichino con tali convinzioni.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Trianello » 31/10/2009, 17:38

Prima della coperta dei gruppi sanguigni e del fattore RH le trasfusioni di sangue avevano spessissimo esito mortale. Ecco perché sia la legge civile che quella religiosa le vietavano.
C'è poi la questione, fatta notare da Gabriella, che una cosa è il divieto di ingerire sangue, un'altra il divieto di trasfondersi. Tanto è vero che sia gli ebrei che i mussulmani, che per ragioni religiose non mangiano sangue animale, non hanno alcun problema a praticare trasfusioni.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Moderatore
 
Messaggi: 3336
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 31/10/2009, 22:50

Gabriella Prosperi ha scritto:Unfatti,
Tutto ruota sull'equivoco mangiare sangue=essere trasfusi.
Non sono in grado di contestare gli scritti riportati a favore di questa tesi, ma ho notato che il più recente è del 1700.
Del resto anche i primi trapianti d'organi vennero dalla ccTdG bollati come forma di cannibalismo.
Ed i cristiani che prendono l'Eucarestia, vengono chiamati cannibali, poichè hanno fede di assumere il corpo del Cristo.
Per sostenere le loro tesi non hanno remore e nemmeno buon senso.
Per farti un esempio banale, quando studiavo queste dottrine, mi spiegarono che non è sostituendo la parte corpuscolata del sangue che si può salvare una vita, ma basta sostituire il volume perso con altrettanto volume di un liquido.
Che ti devo dire?
Spero non ci siano medici o infermieri che pratichino con tali convinzioni.
Gabriella

ieri a fasano è morto un ragazzo di 22 anni d incidente stradale i genitori hanno donato gli organi del figlio queste persone li chiameremo cannibbali ? io sono socio e donatore avis i medici tutte le volte che doniamo ci ringraziano x tutte le vite che salvano ,se tutto questo è peccato sono felice di essere un peccatore :senzaparole:
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Utente Senior
 
Messaggi: 1140
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi ladyfeline » 01/11/2009, 13:52

gira anche un cd sulle trasfusioni e sul fatto che se si esegue appunto una volumizzazione de l sangue oppure se si pratica un certo tipo di chirurgia si potrebbero evitare. idem sui neonati minimizando i prelievi. tutto questo in teoria è bellissimo. ma in pratica esistono incidenti e complicazioni durante il parto e varie operazioni. inoltre mi ha colpito tantissimo un loro articolo su svegliatev dove riportavano esempi di talassemici che si curavano con una dieta ricca di ferro :test: :test: :test: . tutto ciò è semplicemente criminale. ma non esiste una legislatura in merito, ovviamente se parlano di religione sono intoccabili ma quanto la sporcano di pseudoscienza è orribile.
Leucemia e trasfusioni

Corriere salute. Ti curera' Leucemia e trasfusioni Per la cura della leucemia attualmente si ricorre al trapianto di midollo ma questo metodo potrebbe presto essere sostituito da una semplice trasfusione. + infatti ora disponibile una tecnica che sfrutta la possibilita' di raccogliere cellule staminali del midollo osseo dal sangue periferico: infatti, basta trattare il paziente con fattori di crescita per far liberare e rendere facilmente disponibili piu' cellule dal midollo al circolo sanguigno. Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Lancet ha confrontato il classico trapianto di midollo con quello di cellule staminali su una quarantina di malati affetti da leucemia. I risultati osservati dai ricercatori hanno confermato l' efficacia terapeutica della nuova tecnica.
Avatar utente
ladyfeline
Nuovo Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16/10/2009, 21:22

Messaggiodi Trianello » 01/11/2009, 13:55

Giovanni da Fasano ha scritto:ieri a fasano è morto un ragazzo di 22 anni d incidente stradale i genitori hanno donato gli organi del figlio queste persone li chiameremo cannibbali ? io sono socio e donatore avis i medici tutte le volte che doniamo ci ringraziano x tutte le vite che salvano ,se tutto questo è peccato sono felice di essere un peccatore :senzaparole:


Oggi come oggi, la WTS consente il trapianto degli organi... c'è stato un periodo, però, in cui li aveva vietati perché considerati alla stregua di cannibalismo.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Moderatore
 
Messaggi: 3336
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 01/11/2009, 13:57

ladyfeline ha scritto:gira anche un cd sulle trasfusioni e sul fatto che se si esegue appunto una volumizzazione de l sangue oppure se si pratica un certo tipo di chirurgia si potrebbero evitare. idem sui neonati minimizando i prelievi. tutto questo in teoria è bellissimo. ma in pratica esistono incidenti e complicazioni durante il parto e varie operazioni. inoltre mi ha colpito tantissimo un loro articolo su svegliatev dove riportavano esempi di talassemici che si curavano con una dieta ricca di ferro :test: :test: :test: . tutto ciò è semplicemente criminale. ma non esiste una legislatura in merito, ovviamente se parlano di religione sono intoccabili ma quanto la sporcano di pseudoscienza è orribile.
.

Bhe, sai, sono molto prudenti, ufficialmente, dicono e non dicono, proprio per evitare eventuali denuncie.
Tanto, ufficiosamente, il passaparola funziona egregiamente.
Ma nulla oramai mi scandalizza, visto che tempo fa commercializzavano gocce miracolose alla Vanna Marchi.
Ma non ci sono prove.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi ladyfeline » 01/11/2009, 14:14

Bhe, sai, sono molto prudenti, ufficialmente, dicono e non dicono, proprio per evitare eventuali denuncie.
Tanto, ufficiosamente, il passaparola funziona egregiamente.
Ma nulla oramai mi scandalizza, visto che tempo fa commercializzavano gocce miracolose alla Vanna Marchi.
Ma non ci sono prove.
Gabriella[/quote]
scusami se mi fisso ma io l'articolo me lo ricordo bene, portava delle""vere tesimonianze"" di talassemici che facevano una vita "normale e senza trasfusioni seguendo una dieta".ok per la legge magari non ci sono degli apigli, ma non ci sta un organo che gli obliggi a dire che tutto ciò non ha basi scientifiche, (per sdramattizare, qualcosa del tipo don't try this at home)
Avatar utente
ladyfeline
Nuovo Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16/10/2009, 21:22

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 01/11/2009, 14:27

ladyfeline ha scritto:scusami se mi fisso ma io l'articolo me lo ricordo bene, portava delle""vere tesimonianze"" di talassemici che facevano una vita "normale e senza trasfusioni seguendo una dieta".ok per la legge magari non ci sono degli apigli, ma non ci sta un organo che gli obliggi a dire che tutto ciò non ha basi scientifiche, (per sdramattizare, qualcosa del tipo don't try this at home)

Ma per carità, non hai nulla da scusare, siamo qui per parlarne.
Non so se in Italia esiste a livello di controllo un organo simile a quelli esistenti in altri paesi, ma, da incompetente, stampando "esperienze" vere o fasulle ( di cui abbiamo ampia conoscenza) non so se si può considerare un incitamento ad abbandonare cure mediche.
Se ne potrebbe parlare con un legale, anche se la WTS ha uffici legali che, son certa, servono non solo per cause civili e/o penali, ma anche per consultare eventuali pubblicazioni border line.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi giggio1951 » 01/11/2009, 19:53

Ma non ci sono prove.

Chi lo dice che non ci sono prove?
giggio1951
Nuovo Utente
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 22/07/2009, 17:21

divieto del sangue

Messaggiodi amico0405 » 01/11/2009, 23:35

La spiegazione di fatti 15 e il perchè di quel divieto?

Atti 15:29 di astenervi dalle carni sacrificate agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati, e dalla fornicazione; da queste cose farete bene a guardarvi.
State sani».

E' molto "lunga" e volentieri ne parlerei.Accenno.
La chiesa non subito ha lasciato il cerimoniale del V.test. e per un tempo è vissuta tra i due testamenti.lo ricorda le varie "lotte" di Paolo con quelli della circoncisione ,che asserivano che se non avveniva la circoncisione non si poteva essere salvati.Ricordo che il concilio di fatti 15 si tenne per il problema della circoncisione e non per il sangue.

Atti 15:1 OR alcuni, discesi di Giudea, insegnavano i fratelli: Se voi non siete circoncisi, secondo il rito di Mosè, voi non potete esser salvati.
Atti 15:2 Onde essendo nato turbamento e quistione non piccola di Paolo e di Barnaba contro a loro, fu ordinato che Paolo, e Barnaba, ed alcuni altri di loro, salissero in Gerusalemme agli apostoli, ed anziani, per questa quistione.
Atti 15:3 Essi adunque, accompagnati dalla chiesa fuor della città, traversarono la Fenicia, e la Samaria, raccontando la conversion dei Gentili; e portarono grande allegrezza a tutti i fratelli.
Atti 15:4 Ed essendo giunti in Gerusalemme, furono accolti dalla chiesa, e dagli apostoli, e dagli anziani; e rapportarono quanto gran cose Iddio avea fatte con loro.
Atti 15:5 Ma, dicevano, alcuni della setta de' Farisei, i quali hanno creduto, si son levati, dicendo che convien circoncidere i Gentili, e comandar loro d'osservar la legge di Mosè.
Atti 15:6 Allora gli apostoli e gli anziani si raunarono, per provvedere a questo fatto.


E' ,poi,è la prima volta ,e l'unica, che la scrittura parla di un comando del Signore per lo Sprito Santo con un "E' PARSO bene allo Sirito santo e a noi...."Neanche i legislatori della terra usano questo termine che lascia intendere piu una cosa permissiva da santa prudenza, che comando fermo, perchè la chiesa era ancora "bambina" per non sentira ancora il "fascino del vecchio"
Poi, io ricevetti luce e comprensione,perchè anch'io mi posi il problema del sangue quando lessi
Matteo 15;11"non contamina quello che entra dalla bocca ....
Ripeto che la spigazione è molto piu lunga perchè abbraccia "tutto il consiglio di Dio"

Voglio ricordaresize=150][/size]
un saluto a tutti.
amico0405
Nuovo Utente
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 15/09/2009, 19:10

Messaggiodi liberopensatore » 04/11/2009, 14:57

Trianello ha scritto:Prima della coperta dei gruppi sanguigni e del fattore RH le trasfusioni di sangue avevano spessissimo esito mortale. Ecco perché sia la legge civile che quella religiosa le vietavano.
C'è poi la questione, fatta notare da Gabriella, che una cosa è il divieto di ingerire sangue, un'altra il divieto di trasfondersi. Tanto è vero che sia gli ebrei che i mussulmani, che per ragioni religiose non mangiano sangue animale, non hanno alcun problema a praticare trasfusioni.



vorrei aggiungere che le prime trasfusioni furono praticate utlizzando: ossa cave (opportunamente lavorate) come aghi, budelli animali conciati come tubazione, rudimentali sacche di pelle come pompa e il primo sangue sperimentato sulle persone fu quello animale... potete immaginare i risultati...

saluti LP
Avatar utente
liberopensatore
Nuovo Utente
 
Messaggi: 60
Iscritto il: 20/09/2009, 22:42
Località: Lombardia


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici