Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La sessualità e l'omosessualità in paradiso

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Messaggiodi mauroz » 12/08/2011, 10:33

Lidia ha scritto:
Girella ha scritto:Nel paradiso cattolico o geovista è prevista la presenza di omosessuali oppure sono tutti etero?
Ho memoria di commentatori autorevoli di estrazione cattolica che parlano dell'esperienza ultraterrena in termini di vissuto corporale e materiale (non per nulla si parla di risurrezione della carne), ovvero di un paradiso dove si può mangiare, correre, giocare a palla, nuotare e persino avere rapporti sessuali, godere cioè di una effettiva materialità illuminata però dalla benevolenza della gloria divina. Quando un cristiano omosessuale muore e poi risorge, potrà continuare ad essere omosessuale oppure subirà una conversione?


...Suor Bartolomea, che sicuramente ne capiva più di chi ti ha descritto il paradiso in questi termini direi quasi "islamici", diceva che risorgeremo con un corpo glorioso non più soggetto alle concupiscenze carnali (tutte). Anche lei "ipotizzava" ovviamente ma mi sembra ragionevolmente più vicina all' idea di Paradiso in cui la nostra beatitudine sarà quella di godere la vista di Dio per l' eternità.
Per quanto riguarda gli omosessuali, hanno accesso al Paradiso come chiunque altro e i metodi per accedervi sono gli stessi che per tutti.
Va da sè che se il corpo è glorioso e la nostra beatitudine sarà nella visione del Creatore, saremo noi stessi senza la necessità delle limitazioni terrene. :ciao:


bho'...pensavo ci volessero mille anni per raggiungere la perfezione assoluta, e questo vale anche per i risorti se non ricordo male.... Durante questi mille anni di "messa alla prova", e' possibile che chi e' etero diventi invece gay? cosa succederebbe? sarebbe trasferito in una comunita' di recupero?
Se non puoi volare,corri.
Se non puoi correre, cammina.
Se non puoi camminare,striscia...
ma con tutti i mezzi, continua a muoverti sempre!!!
Avatar utente
mauroz
Utente Junior
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 17/07/2009, 18:15
Località: Cagliari

BALAU, MIO CARO...

Messaggiodi Lidia » 12/08/2011, 10:35

Blauauge1 ha scritto: Quale paradiso può sostituire l' amore di una bella donna procace magari con una 6°di reggiseno , su un corpo atletico, occhi verdi come il riflesso del mare

...per caso hai avuto una visione profetica di MEMEDESIMA? Sono esterefatta :sor: :sor: :sor:

Blauauge1 ha scritto:capelli nero corvino
:piange: :piange: :piange: bhooohoooh sob... :piange: sob..sigh... :piange: sniff :piange:
NON sono io!!!!!!!!!!
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/08/2011, 10:38

mauroz ha scritto:sarebbe trasferito in una comunita' di recupero?

Nein, subiten stronkaten :mrgreen:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi mauroz » 12/08/2011, 10:39

polymetis ha scritto:Il paradiso cattolico prevede che Dio, infinito, ci appaghi in modo totale nella Sua visione. Non c'è dunque spazio per piaceri carnali, o per la successione di piaceri, in caso contrario nel paradiso avremmo momenti di maggiore e di minore felicità (minor felicità prima di godere della gastrononia, maggior felicità dopo aver pranzato). Il tutto implicherebbe l'esistenza del tempo, e i moti dell'anima.
Il paradiso invece è la beatitudine perfetta posseduta simultaneamente, tutta insieme, e non ci possono dunque essere piaceri che vanno e vengono.

Ad maiora


se dovesse essere cosi', bhe'...io in paradiso non voglio andarci, preferisco la dissolutezza e il peccato terreno! :balla:
Se non puoi volare,corri.
Se non puoi correre, cammina.
Se non puoi camminare,striscia...
ma con tutti i mezzi, continua a muoverti sempre!!!
Avatar utente
mauroz
Utente Junior
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 17/07/2009, 18:15
Località: Cagliari

Messaggiodi nelly24 » 12/08/2011, 10:41

Gabriella Prosperi ha scritto:
mauroz ha scritto:sarebbe trasferito in una comunita' di recupero?

Nein, subiten stronkaten :mrgreen:
Gabriella

:risatina:

Ragazzi, negli ultimi giorni (voglio dire - in questa settimana, non ultimi giorni di questo sistema di cose) ho letto tante :cer: ( autocensura Alenka/mod) che vi dico:
USCITE A PRENDERE UN PO´DI SOLE, RILASSATEVI CHE VI FARÁ BENE!
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4579
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Girella » 12/08/2011, 11:03

Mettiamo in chiaro una cosa, i risorti di entrambe le religioni sono dotati di gambe letterali, ossa letterali, apparati digerenti letterali, organi sessuali letterali etc.etc.

Ora mi state dicendo che in entrambe le religioni il sesso non sarà praticabile, così come il nutrirsi o altre funzioni della sfera sensibile non sarebbero in teoria accessibili ai risorti della religione cattolica - questo quello che dicono Polymetis, Trianello, Lidia e Mario - però ancora non mi avete convinto e vi spiego il perché:

1) Il commentatore cattolico che sentii alla radio fu molto chiaro: nel paradiso potremo godere anche dei piaceri materiali, seppur moltiplicati cento volte tanto in quanto "illuminati" dalla visione beatifica di Dio.

2) Il catechismo della chiesa cattolica dice quanto segue:


659 « Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio » (Mc 16,19). Il corpo di Cristo è stato glorificato fin dall'istante della sua risurrezione, come lo provano le proprietà nuove e soprannaturali di cui ormai gode in permanenza. 586 Ma durante i quaranta giorni nei quali egli mangia e beve familiarmente con i suoi discepoli


Questo è già più che sufficiente per smentire le dichiarazioni di Polymetis Trianello Lidia e Mario (e anche altri che chiedo perdono se non cito per brevità).

E' chiaro che i risorti possono mangiare, bere, etc.etc. e se Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali, per quale ragione escludere cose come correre, camminare, giocare, cantare o... fare sesso?

Le mie ricerche in internet proseguono ma quanto detto sopra mi pare più che sufficiente per affermare che forse dovreste rivedere le vostre posizioni.
"Il dovere di evitare lo scandalo spesso esige una discrezione rigorosa. Nessuno è tenuto a palesare la verità a chi non ha il diritto di conoscerla". Catechismo della chiesa cattolica, 2489
Avatar utente
Girella
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 26/07/2011, 15:28

Messaggiodi Blauauge1 » 12/08/2011, 11:23

nelly24 ha scritto:
Blauauge1 ha scritto:Nooooooooooooooo non posso pensare che al paradiso senza sesso: che paradiso è ?
Toglietemi tutto, ma non .......il mio breil! Meglio allora la definizione geovista che il paradiso è sulla terra : che bello sarà mangiare un bel piatto di spaghetti a vongole ( anche se non ho fame ) con i pomodorini, il prezzemolo e l' aglio soffritto quel tanto che basta nell' olio extra vergine d' oliva , che accende l' olfatto e ti fa pregustare con la mente il sapore di tante vongole veraci mischiate a un bel vermicello nr. 19 cotto al dente. Quale paradiso può sostituire l' amore di una bella donna procace magari con una 6°di reggiseno , su un corpo atletico, occhi verdi come il riflesso del mare contrastato al cielo del mese di marzo, capelli nero corvino che ti si sveglia accanto e ti dice: " prendimi , siamo nel paradiso geovista e quindi non ho mai mal di testa" !
E tu bello, fisico statuario, tartaruga scolpita sull' addome, pettorali e braccia da Schwartznegger , che non hai bisogno più del viagra per dimostrare la tua virilità , perchè tua moglie, non è più imperfetta , non ha più i seni attorcigliati attorno al collo a mo' di sciarpa, non ha più le arance al posto delle gambe e finalmente gli è sparita l' anguria da 20 kg che gli era rimasta sulla pancia dopo il II mese di matrimonio .
Perdonate se ho spostato il discorso, ma sono troppo carnale per pensare ad una vita immortale senza questi piaceri : mi sa che mi riconverto al geovismo. ah dimenticavo che geovista lo sono ancora ...........uhmmmm allora che faccio ? beh continuerò a fare l' apostata finto come finto geovista che faceva il testimone vero ma finto nel falso. Non ce sto a capì più niente . Mi sa che mi portano al manicomio!

:quoto100: :appl: :bravo: Blau, mi piaci!
p.s. Porto la 5° d. Andrebbe bene? :risatina:


Si si Alenka per me va bene anche la I° , purchè nessuno ci tolga la gioia del piacere carnale, la miglior trovate dell' essere supremo che ci ha creato. Gli và un plauso solo per quello!!!!!!
Blauauge1
 

Messaggiodi mauroz » 12/08/2011, 11:29

Girella ha scritto:Mettiamo in chiaro una cosa, i risorti di entrambe le religioni sono dotati di gambe letterali, ossa letterali, apparati digerenti letterali, organi sessuali letterali etc.etc.
Ora mi state dicendo che in entrambe le religioni il sesso non sarà praticabile, così come il nutrirsi o altre funzioni della sfera sensibile non sarebbero in teoria accessibili ai risorti della religione cattolica - questo quello che dicono Polymetis, Trianello, Lidia e Mario - però ancora non mi avete convinto e vi spiego il perché:
E' chiaro che i risorti possono mangiare, bere, etc.etc. e se Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali, per quale ragione escludere cose come correre, camminare, giocare, cantare o... fare sesso?
Le mie ricerche in internet proseguono ma quanto detto sopra mi pare più che sufficiente per affermare che forse dovreste rivedere le vostre posizioni.


dipende tutto a quale tipo di resurrezione si voglia credere visto che ogni religione ne adotta una: (solo per citarne alcune)
1)la nuova vita faccia rifiorire le medesime spoglie terrene del defunto (e si parla di risurrezione vera e propria)
2) lo spirito del defunto ritrovi la vita terrena nel corpo di un altro essere vivente (e si parla invece di reincarnazione, per lo più con riferimento alla rinascita nelle carni di un essere di specie o genere differente)
3)lo spirito del defunto sia dopo la morte ammesso a vivere una vita di puro spirito
4)rinascano dopo la morte sia lo spirito che il corpo del defunto (in tal caso con tempi differenti).


dal canto mio, io prendo alla lettera solo ed esclusivamennte questo, prendendolo in senso letterato e non figurato:
< In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. In verità, in verità vi dico: è venuto il momento ed è questo, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e quelli che l'avranno ascoltata, vivranno. Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso al Figlio di avere la vita in se stesso; e gli ha dato il potere di giudicare, perché è il Figlio dell'uomo” (Giovanni 5, 24-27, cfr. 3,15-16).
Se non puoi volare,corri.
Se non puoi correre, cammina.
Se non puoi camminare,striscia...
ma con tutti i mezzi, continua a muoverti sempre!!!
Avatar utente
mauroz
Utente Junior
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 17/07/2009, 18:15
Località: Cagliari

Messaggiodi Blauauge1 » 12/08/2011, 11:30

Gabriella Prosperi ha scritto:Vedi Blau, il tuo desiderio ha però dei limiti anche nel tuo credo, perchè tutto ciò tu auspichi, si può verificare (per mill'anni, poi c'è lo stop) solo se sopravvivi ad armaghedon, perchè facciamo scongiuri, dovessi morir prima, ecco che non solo ti sarebbe precluso il godimento d'una moglie ridiventata giovinetta, ma dovresti pur anche benedire i suoi amplessi con un altro ringiovanito.
A te e agli altri resuscitati resterebbero solo le gioie della gola. :mrgreen:
Gabriella


Gli ultimi intendimenti del credo geovista si sono fatti più moderati su tale argomento e non è escluso che se un resuscitato ha il desiderio di accoppiarsi , non posso egli soddisfarlo . in pratica il CD , concede forse la possibilità al resuscitato di fare sesso a seconda di come gli gira: immaggina fra 2100 anni, dopo il famigerato millennio, un resuscitato che sta vivendo la gioia del sesso , nell attimo clou , improvvismante gli scompare ......l' attributo , la moglie che anche lei ere li li ......... gli chiede cosa è successo e il resuscitato gli dice : accipicchia un nuovo intendimento del CD retroattivo. .........
Mah, sono confuso!
Però resto della mia opinione che nessun paradiso sarebbe tale senza che ci si possa mostrare amore in tutti i "sensi"!
poi alla fine : chi vivrà vedrà!
Blauauge1
 

Messaggiodi Blauauge1 » 12/08/2011, 11:31

Lidia ha scritto:
Blauauge1 ha scritto: Quale paradiso può sostituire l' amore di una bella donna procace magari con una 6°di reggiseno , su un corpo atletico, occhi verdi come il riflesso del mare

...per caso hai avuto una visione profetica di MEMEDESIMA? Sono esterefatta :sor: :sor: :sor:

Blauauge1 ha scritto:capelli nero corvino
:piange: :piange: :piange: bhooohoooh sob... :piange: sob..sigh... :piange: sniff :piange:
NON sono io!!!!!!!!!!


Cara Lidia, anche se sei bionda mi va bene lo stesso!!!!
Blauauge1
 

Messaggiodi MauriF » 12/08/2011, 11:41

Blauauge1 ha scritto:Nooooooooooooooo non posso pensare che al paradiso senza sesso: che paradiso è ?
Toglietemi tutto, ma non .......il mio breil! Meglio allora la definizione geovista che il paradiso è sulla terra : che bello sarà mangiare un bel piatto di spaghetti a vongole ( anche se non ho fame ) con i pomodorini, il prezzemolo e l' aglio soffritto quel tanto che basta nell' olio extra vergine d' oliva , che accende l' olfatto e ti fa pregustare con la mente il sapore di tante vongole veraci mischiate a un bel vermicello nr. 19 cotto al dente. Quale paradiso può sostituire l' amore di una bella donna procace magari con una 6°di reggiseno , su un corpo atletico, occhi verdi come il riflesso del mare contrastato al cielo del mese di marzo, capelli nero corvino che ti si sveglia accanto e ti dice: " prendimi , siamo nel paradiso geovista e quindi non ho mai mal di testa" !
E tu bello, fisico statuario, tartaruga scolpita sull' addome, pettorali e braccia da Schwartznegger , che non hai bisogno più del viagra per dimostrare la tua virilità , perchè tua moglie, non è più imperfetta , non ha più i seni attorcigliati attorno al collo a mo' di sciarpa, non ha più le arance al posto delle gambe e finalmente gli è sparita l' anguria da 20 kg che gli era rimasta sulla pancia dopo il II mese di matrimonio .
Perdonate se ho spostato il discorso, ma sono troppo carnale per pensare ad una vita immortale senza questi piaceri : mi sa che mi riconverto al geovismo. ah dimenticavo che geovista lo sono ancora ...........uhmmmm allora che faccio ? beh continuerò a fare l' apostata finto come finto geovista che faceva il testimone vero ma finto nel falso. Non ce sto a capì più niente . Mi sa che mi portano al manicomio!


Io di solito mi immagino questo esempio, e mi convince in qualche modo:

Nel mondo del bambino esistono solo i giocattoli...non può vedere nient'altro che quelli...le bambine e le ragazzine non gli interessano ^^
Se dovesse scegliere, sceglierebbe un mondo in cui ci sono i giocattoli e non ci sono le ragazzine e le bambine :risata:
E' un comportameno alquanto istintivo ma ingannevole a quanto pare...

Quando cresce lascia da parte tutta la sua vita (i suoi giocattoli preferiti) e salpa verso altri lidi...dei "lidi" che ha i mezzi per poter gustare di più. :)

Ecco...a questo punto, è ipotizzabile che l'uomo possa giungere ad una condizione tale percui ci possa essere qualcosa che gli da di più...piuttosto che quanto ha adesso?

Perchè le parole di Gesù alla samaritana mi sembra che abbiano questo significato:

Gv 4:13 Rispose Gesù: «Chiunque beve di quest'acqua avrà di nuovo sete; 14 ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna». 15 «Signore, gli disse la donna, dammi di quest'acqua, perché non abbia più sete e non continui a venire qui ad attingere acqua». 16 Le disse: «Va' a chiamare tuo marito e poi ritorna qui». 17 Rispose la donna: «Non ho marito». Le disse Gesù: «Hai detto bene "non ho marito"; 18 infatti hai avuto cinque mariti e quello che hai ora non è tuo marito; in questo hai detto il vero».

Il parallelismo fra i "mariti" ed il suo continuare a dover andare ad attingere l'acqua dal pozzo è palese.

Vi sono soddisfazioni che l'uomo non può che cercar di placare, ma che non lo soddisferanno mai abbastanza e che non lo lasceranno mai completo...è l'acqua della quale abbiamo di nuovo sete.

Sembra, quindi, che noi siamo fatti per qualcosa che nemmeno la nostra più fervida fantasia può arrivare a pensare....
Gesù che parla alla samaritana (ed anche a noi indirettamente), sembra quasi come un uomo che sta insegnando al bambino che c'è qualcosa di meglio del divertimento che riceve dai suoi giocattoli...

Ok l'esempio non è perfetto, non calza molto...
giocattoli e donne sono sempre "acqua della quale uno ha di nuovo sete"... però forse aiuta a fare quello slancio di fantasia per immaginare quali sono le potenzialità delle quali Gesù parlava.
MauriF
Utente Senior
 
Messaggi: 587
Iscritto il: 16/07/2009, 22:42

Messaggiodi Lidia » 12/08/2011, 11:43

Girella ha scritto:Questo è già più che sufficiente per smentire le dichiarazioni di Polymetis Trianello Lidia e Mario (e anche altri che chiedo perdono se non cito per brevità).

E' chiaro che i risorti possono mangiare, bere, etc.etc. e se Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali, per quale ragione escludere cose come correre, camminare, giocare, cantare o... fare sesso?

Chiariamo bene che nessuno, almeno io, vuole convincerti di checchessia!
Sbaglio o Gesù dopo la resurrezione mangia per convincere i suoi che era veramente lui in mezzo a loro e non uno spirito? E poi, cosa vuol dire:
Girella ha scritto:e Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali,
? Gesù in quanto Dio può quello e altro.
Per quanto mi riguarda, dopo aver goduto dei piaceri di questo mondo in modo del tutto soddisfacente, spero in una vita ulteriore che sia un pò meno terra-terra di questa. Una vita dove finalmente vedremo e capiremo e tutto ci sarà chiarito. Per ora attendo con fede. :ciao:
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

SOB...SOB...SNIFF...SNIFF...SOB...

Messaggiodi Lidia » 12/08/2011, 11:46

Blauauge1 ha scritto:
Lidia ha scritto:
Blauauge1 ha scritto: Quale paradiso può sostituire l' amore di una bella donna procace magari con una 6°di reggiseno , su un corpo atletico, occhi verdi come il riflesso del mare

...per caso hai avuto una visione profetica di MEMEDESIMA? Sono esterefatta :sor: :sor: :sor:

Blauauge1 ha scritto:capelli nero corvino
:piange: :piange: :piange: bhooohoooh sob... :piange: sob..sigh... :piange: sniff :piange:
NON sono io!!!!!!!!!!


Cara Lidia, anche se sei bionda mi va bene lo stesso!!!!


:piange: :piange: :piange: :piange: oramai...sono bianca... :piange: :piange:
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi Girella » 12/08/2011, 11:59

Lidia ha scritto:
Girella ha scritto:Questo è già più che sufficiente per smentire le dichiarazioni di Polymetis Trianello Lidia e Mario (e anche altri che chiedo perdono se non cito per brevità).

E' chiaro che i risorti possono mangiare, bere, etc.etc. e se Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali, per quale ragione escludere cose come correre, camminare, giocare, cantare o... fare sesso?

Chiariamo bene che nessuno, almeno io, vuole convincerti di checchessia!
Sbaglio o Gesù dopo la resurrezione mangia per convincere i suoi che era veramente lui in mezzo a loro e non uno spirito? E poi, cosa vuol dire:
Girella ha scritto:e Gesù risorto - con il corpo glorificato - era capace di tali atti materiali,
? Gesù in quanto Dio può quello e altro.
Per quanto mi riguarda, dopo aver goduto dei piaceri di questo mondo in modo del tutto soddisfacente, spero in una vita ulteriore che sia un pò meno terra-terra di questa. Una vita dove finalmente vedremo e capiremo e tutto ci sarà chiarito. Per ora attendo con fede. :ciao:


Il mio ragionamento è semplice, se come dicono Trianello e Polymetis ci trovassimo di fronte ad un fatto paradossale allora forse nemmeno Dio potrebbe fare quello che ha fatto, ma proprio perché invece l'ha fatto allora vuol dire che non ci troviamo di fronte ad un fatto paradossale, e quindi non si tratta di una impossibilità.

«Se tu non avessi il corpo, Dio ti concederebbe doni puramente incorporei, ma poiché l’anima è congiunta al corpo, Dio ti comunica le realtà spirituali sotto le specie di cose sensibili» S. GIOVANNI CRISOSTOMO, In Matth. Ev., III vol. 3, 82, IV.
"Il dovere di evitare lo scandalo spesso esige una discrezione rigorosa. Nessuno è tenuto a palesare la verità a chi non ha il diritto di conoscerla". Catechismo della chiesa cattolica, 2489
Avatar utente
Girella
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 26/07/2011, 15:28

Messaggiodi MauriF » 12/08/2011, 12:05

MauriF
Utente Senior
 
Messaggi: 587
Iscritto il: 16/07/2009, 22:42

Messaggiodi polymetis » 12/08/2011, 12:11

Che Gesù mangi da risorto, non significa nulla. Egli lo fa solo finché è sulla terra e per socializzare per i discepoli, ma non ne ha bisogno.
Come già detto per provare soddisfazione nel magiare dovremmo aver fame, cioè passare da stati di carenza, a nuovi stati si sazietà. Il piacere in questo caso avrebbe una fluttuazione, perché passeremmo dal meno al più. Il paradiso invece è sempre pienezza, e per questo non può conoscere piaceri "dinamici", cioè che si hanno solo nel tempo, e che crescono o decrescono.
Quanto al corpo, sarà un corpo glorificato, trasfigurato, e dunque non sappiamo quale sarà la sua anatomia né in che misura sarà uguale al nostro. Sicché, cara Girella, il commentatore cattolico cui ti riferisci, per quanto mi riguarda, diceva cose grandemente erronee.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4609
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi MauriF » 12/08/2011, 12:17

Volendo ben vedere è anche logica questa cosa dal punto di vista biologico...
Infatti i dediseri e le pulsioni basilari hanno uno scopo biologico preciso.

Pulsioni, piacere e soddisfazioni rientrano infatti nell'ambito della sopravvivenza e del bisogno dell'uomo.
E' tutto un'inganno della nostra natura biologica per portare l'uomo a sopravvivere...

Se, infatti, non si provassero pulsioni, piaceri e soddisfazioni...l'uomo non mangerebbe e non procreerebbe...

Qual'ora l'uomo non avesse più bisogno di mangiare, di bere e di procreare....... pulsione, piaceri e soddisfazioni di questo genere perderebbero di senso.

Si può ipotizzare un uomo pienamente soddisfatto e che "non ha più sete"?
Gesù ce ne parla.... lo possiamo ipotizzare ma ci è difficile immaginarlo ^^

MEGLIO...vuol dire che ci aspetta qualcosa che va oltre la nostra immaginazione! ;)
MauriF
Utente Senior
 
Messaggi: 587
Iscritto il: 16/07/2009, 22:42

Messaggiodi deliverance1979 » 12/08/2011, 12:23

Continuo a non capire diverse cose.....

1-perchè andare in cielo quando sono stato concepito come carne e sangue e con lo scopo di vivere sulla terra.....io sto creatore supremo che fà questi traslochi alla giornata per chissà quali oscuri motivi non li capisco..... :boh:
2- Non si capisce neanche perchè creare un essere che ha una propria sessualità, ed in essa insito il piacere, (perchè io faccio sesso per un bisogno piacevole, non per crampi di fame, dolori che mi costringono al riposo....
quindi di tutte le esigenze il sesso è l'unico che uno lo fà per gusto e non per necessità) in paradiso sono concepito diversamente.....ma a questo punto io mi chiedo ancora.....ho i ricordi di quanto era piacevole fare sesso?
oppure questo amorevole padre misericordioso mi psicofarmacizza???? :boh:
3- secondo la dottrina ufficiale i gay dovrebbero essere un'aberrazione genetica, poichè la bibbia non li contepla e le fantomatiche benedizioni di essere fecondi e moltiplicarsi date da Dio all'uomo erano e sono sempre state rivolte alla famiglia classica di moglie e marito per come noi canonicamente la conosciamo.... :ok: :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6399
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Cogitabonda » 12/08/2011, 12:30

deliverance1979 ha scritto: di tutte le esigenze il sesso è l'unico che uno lo fà per gusto e non per necessità


Tu non mangi mai per pura golosità? Secondo me dimentichi che se mangiassimo solo secondo necessità non esisterebbe il problema del sovrappeso.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi mauroz » 12/08/2011, 12:30

deliverance1979 ha scritto:Continuo a non capire diverse cose.....

1-perchè andare in cielo quando sono stato concepito come carne e sangue e con lo scopo di vivere sulla terra.....io sto creatore supremo che fà questi traslochi alla giornata per chissà quali oscuri motivi non li capisco..... :boh:
2- Non si capisce neanche perchè creare un essere che ha una propria sessualità, ed in essa insito il piacere, (perchè io faccio sesso per un bisogno piacevole, non per crampi di fame, dolori che mi costringono al riposo....
quindi di tutte le esigenze il sesso è l'unico che uno lo fà per gusto e non per necessità) in paradiso sono concepito diversamente.....ma a questo punto io mi chiedo ancora.....ho i ricordi di quanto era piacevole fare sesso?
oppure questo amorevole padre misericordioso mi psicofarmacizza???? :boh:
3- secondo la dottrina ufficiale i gay dovrebbero essere un'aberrazione genetica, poichè la bibbia non li contepla e le fantomatiche benedizioni di essere fecondi e moltiplicarsi date da Dio all'uomo erano e sono sempre state rivolte alla famiglia classica di moglie e marito per come noi canonicamente la conosciamo.... :ok: :strettamano:


nascere sulla terra come uomo, anche se perfetto, ma con tutte le caratteristiche carnali degli uomini, provando sentimenti, propulsioni, desideri, e non poterle soddisfare, e' un atto di crudelta' in aggiunta alla gia' spiacevole situazionei psicologica di chi sa di essere condannato a morte. Non doveva essere certamente facile per lui!!!
Se non puoi volare,corri.
Se non puoi correre, cammina.
Se non puoi camminare,striscia...
ma con tutti i mezzi, continua a muoverti sempre!!!
Avatar utente
mauroz
Utente Junior
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 17/07/2009, 18:15
Località: Cagliari

Messaggiodi Girella » 12/08/2011, 12:32

X polymetis: parli ancora di fluttuazioni, ma ti ho già spiegato che se le fluttazioni passano dal piano del tempo a quello dell'essere - cioè nell'eternità e senza successioni temporali - il problema non si pone. Se invece quello che stai dicendo è che nell'altro mondo non esistono distinzioni di alcun tipo allora vorrebbe dire che in quelle condizioni non esisterebbe la possibilità di distinguere una A da una B, non esisterebbe cioè alcuna forma di eterogeneità, e quindi scomparirebbero anche le individualità personali. Ma dal momento che i risorti continueranno ad avere una propria individualità e a distinguersi l'uno dall'altro allora ne deduco che sarà anche possibile distinguere tra una linea retta e un cerchio, sarà possibile distinguere il blu e il rosso, la "brezza del vento" dal "calore di una giornata assolata". Te lo ripeto per l'ultima volta, non sto parlando di successioni temporali ma di distinzioni eterne.
"Il dovere di evitare lo scandalo spesso esige una discrezione rigorosa. Nessuno è tenuto a palesare la verità a chi non ha il diritto di conoscerla". Catechismo della chiesa cattolica, 2489
Avatar utente
Girella
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 26/07/2011, 15:28

Messaggiodi Mario70 » 12/08/2011, 13:22

Girella ha scritto:X polymetis: parli ancora di fluttuazioni, ma ti ho già spiegato che se le fluttazioni passano dal piano del tempo a quello dell'essere - cioè nell'eternità e senza successioni temporali - il problema non si pone. Se invece quello che stai dicendo è che nell'altro mondo non esistono distinzioni di alcun tipo allora vorrebbe dire che in quelle condizioni non esisterebbe la possibilità di distinguere una A da una B, non esisterebbe cioè alcuna forma di eterogeneità, e quindi scomparirebbero anche le individualità personali. Ma dal momento che i risorti continueranno ad avere una propria individualità e a distinguersi l'uno dall'altro allora ne deduco che sarà anche possibile distinguere tra una linea retta e un cerchio, sarà possibile distinguere il blu e il rosso, la "brezza del vento" dal "calore di una giornata assolata". Te lo ripeto per l'ultima volta, non sto parlando di successioni temporali ma di distinzioni eterne.


Hai capito Girella... caruccia questa teoria, comunque sia, possiamo dire che il fine del fare sesso è dato dall'orgasmo che ne deriva (procreazione a parte ovv.) questo a prescindere se a farlo è un etero o un gay o perchè no un autodidatta :lingua: Detto questo se il "contemplare il volto di Dio" conferisce all'uomo un qualcosa di paragonabile all'orgasmo, chissenefrega di tutto il resto non credi?
Ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6044
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Blauauge1 » 12/08/2011, 13:52

Lidia ha scritto: :piange: :piange: :piange: :piange: oramai...sono bianca... :piange: :piange:


Cara lidia non ti preoccupare, nel nuovo mondo tornerai giovane e allora potrai di nuovo spassartela sempre che non si decida che il sesso non è fattibile nel paradiso!

Ad maiori ( Pr. di salerno mare azzurrissimo)
Blauauge1
 

Messaggiodi MauriF » 12/08/2011, 14:27

Continuo a non capire diverse cose.....

1-perchè andare in cielo quando sono stato concepito come carne e sangue e con lo scopo di vivere sulla terra.....io sto creatore supremo che fà questi traslochi alla giornata per chissà quali oscuri motivi non li capisco..... :boh:


Magari non siamo stati concepiti con lo scopo di vivere su questa terra...
O magari non in questa condizione imperfetta...può darsi che noi siamo in via di perfezionamento come pure il cosmo.

2- Non si capisce neanche perchè creare un essere che ha una propria sessualità, ed in essa insito il piacere, (perchè io faccio sesso per un bisogno piacevole, non per crampi di fame, dolori che mi costringono al riposo....
quindi di tutte le esigenze il sesso è l'unico che uno lo fà per gusto e non per necessità) in paradiso sono concepito diversamente.....ma a questo punto io mi chiedo ancora.....ho i ricordi di quanto era piacevole fare sesso?
oppure questo amorevole padre misericordioso mi psicofarmacizza???? :boh:


il sesso ha come scopo la procreazione, dal punto di vista bilogico...la natura ti inganna a fine procreativo.
Ti da il piacere in maniera da indurti a procreare...indipendentemente dal fatto che tu abbia capito come funzioni il meccanismo e riesci a prenderti la tua dose di piacere evitando la procreazione.

3- secondo la dottrina ufficiale i gay dovrebbero essere un'aberrazione genetica, poichè la bibbia non li contepla e le fantomatiche benedizioni di essere fecondi e moltiplicarsi date da Dio all'uomo erano e sono sempre state rivolte alla famiglia classica di moglie e marito per come noi canonicamente la conosciamo.... :ok: :strettamano:


Ovviamente l'uomo vive in una condizione di imperfezione a seguito delle conseguenze del peccato...i "gay" non sono un'aberrazione genetica....tutta la "genetica", se la vogliamo mettere così, è imperfetta.
MauriF
Utente Senior
 
Messaggi: 587
Iscritto il: 16/07/2009, 22:42

Messaggiodi polymetis » 12/08/2011, 14:32

Ripeto che piaceri come quelli della tavola, o il sesso, implicano il desiderio che precede la soddisfazione. Se una persona è già satura, non mangia, neppure per golosità, perché non sente alcuno stimolo per farlo, e, se lo sentisse, vuol dire che le manca qualcosa. Se il paradiso è sempre pienezza, non ci può essere il desiderio di qualcosa, perché tutto è già sempre dato nel medesimo istante.
Quanto alle distinzioni tra cerchi e linee, il paradiso non ha alcuna spazialità, essendo uno stato nell'esistenza, e non un luogo, sicché anche i corpi non avranno dimensione alcuna: per questo la corporeità come la conosciamo noi non è paragonabile a quella ultraterrena.
Gesù sceglie di apparire in una maniera comprensibile ai suoi discepoli, ma ciò non implica che egli sia prigioniero di questa forma, ed infatti leggiamo che attraversa i muri, e che scompare e ricompare, ergo, da capo, non c'è nessuna prova neotestamentaria che questa carne abbia limiti spaziali. Questo ovviamente non vuol dire che la carne sia un'illusione, altrimenti cadremmo nell'eresia dei doceti, ma sarà qualcosa di radicalmente diverso dalla nostra attuale corporeità limitata tridimensionalmente.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4609
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi MauriF » 12/08/2011, 14:45

mauroz ha scritto:nascere sulla terra come uomo, anche se perfetto, ma con tutte le caratteristiche carnali degli uomini, provando sentimenti, propulsioni, desideri, e non poterle soddisfare, e' un atto di crudelta' in aggiunta alla gia' spiacevole situazionei psicologica di chi sa di essere condannato a morte. Non doveva essere certamente facile per lui!!!


Perchè bisognerebbe soddisfare pulsioni, desideri, ecc?
la carne non desidera sempre il bene dell'uomo...

Se tutti dovessero soddisfare pulsioni e desideri senza freno...se questa terra non è già un inferno, lo diventerebbe... :verde:

Per questo Dio ci insegna innanzitutto ad AMARE....perchè l'amore è la regola che permette all'uomo di evitare questo spiacevole inconveniente.
E l'amore è sacrificio e rinuncia e dono di se stessi.

In questo si trova diviso ed imperfetto l'uomo....come spiegava San Paolo assai meglio di me.. :risata:

Il sesso è un giochino che mi piace adesso?? Ok...
Ma se c'è qualcosa di più grande io me lo prendo e vi lascio giocare con questo giochino (che, a lungo andare è pure monotono...eheh)! ^^ contenti tutti! :P
MauriF
Utente Senior
 
Messaggi: 587
Iscritto il: 16/07/2009, 22:42

Messaggiodi emet » 12/08/2011, 15:19

[ :pace: quote="Girella"]Nel paradiso cattolico o geovista è prevista la presenza di omosessuali oppure sono tutti etero?
[...] Quando un cristiano omosessuale muore e poi risorge, potrà continuare ad essere omosessuale oppure subirà una conversione?[/quote]
La domanda posta in essere è molto interessante dal punto di vista ideologico-concettuale, senonchè di ordine teologico.

Dunque da entrabe le visioni concettuali ed Teologiche, Geovita-o-Cattolico che sia, porsi la domanda ,è come porsi una domanda retorica.
Infatti entrambe le visioni, pongono l'espletarsi della personalità omosessuale su di un piano differente dall'Agire omosessuale e,
dunque un omosessuale in quanto tale puo essere meritevole del paradiso con -conditio-sine qua non,
ovvero anche se puo apparire un ossimoro, non viene condannata la "condizione"( é pongo condizione tra parentesi)di chi è omosessuale,
ma l'agire da omosessuale.
Quindi per entrabi le visioni un omosessuale puo meritare il paradiso a patto che non viva la sua omossessualità,
dato che tale agire non è visto come espletarsi della personalità umana, ma viene relegato ad un comportamento dunque un comportamento secondo tale visione può essere modificato.
Ora dato che entrambi relegano l'agire omosessuale,dunque l espletarsi della detta personalità su di un campo prettamente comportamentale,
è facile che slitti, sul campo del giudizio della morale,quindi soggetto al giudizio della coscienza
di un gruppo che si trascende avendosi dato delle norme ,in un dato momento storico. Essendo ora relegato in tale ambito viene definito come " comportamento deviante" e dunque contro-natura.Data la questione il comportamento omosessuale va corretto perchp contro le "leggi divine" quindi viene condannato in maniera sottile l 'espletarsi della personalità stessa pena la dannazione degli uni, la morte eterna per gli altri.

In secondo luogo implicito nella domanda vi era se si fosse continuato a provare piacere in tale concezione di Paradiso,
avendo risolto il primo quesito dal punto di vista teologico si estingue.
Ma fa sorgere al credente un altra domanda :
una di tipo teleologico (dal greco τέλος (télos) fine o scopo )della concezione di paradiso e della resurrezione .
Se dunque l' uomo è immortale e alla fine sara resuscitato con un un "nuovo corpo" quale sarà il fine ultimo di esso? che fine faranno le sue emozioni ?
avrà ancora senso il suo agire ?
(mi permetto di dire che è gia tanto trovarne il sesnso ora figuriamoci il dopo del dopo)comunque procediamo per logica:
un aiuto ce lo puo dare la fisica quantistica, in comncomitanza con cio che ci vien lasciato dagli scritti in merito alla resurrezione ed il paradiso.

E’ davvero sconvolgente pensare che in un “luogo” dove copulano il nulla (vuoto-vuoto) e ciò che può riempirlo regni l’intelligenza ! Poi ci si rende conto che un animo sconvolto è ben poca cosa, rispetto alla collisione frontale di due galassie… e se ha una minima importanza, non la ha per la “fisica” !
Bisogna sempre ricordare il detto latino: “nemo sapiens nisi fortis” = (Nessuno può essere sapiente se non è forte spiritualmente).
Tanto per capirci, sia ben chiaro che da un po’ di tempo siamo sconfinati dalla Fisica alla Epistemologia pura; pertanto ora stiamo camminando su un sentiero, che ci porta a conoscere la verità sul vivere e sul morire e intorno a tutti i misteri di questi momenti esistenziali e se non abbiamo paura di andare oltre quella linea di confine, dalla quale poi non si può tornare indietro nemmeno urlando e piangendo lacrime tinte di rosso, dobbiamo essere consapevoli di quello che finiremo per incontrare.
La nostra origine, finiremo per incontrare
l’equivalenza semantica delle parole, del tipo: gravità, intesa come fenomeno fisico dell’attrazione dei corpi e gravità, intesa come momento di una malattia, che si manifesta in modo estremo. Gravidanza, che è la condizione della gestazione di un essere prossimo a venire alla luce del mondo, ha a che vedere strettamente con la ragione per cui la Terra gira intorno al Sole.
(Equivalenza tra gravidanza e gravitazione).
L'averlo Chiamato VuotoQuantoMeccanico non e' stato un "caso", visto che l'analisi etimologica della parola rivelo' qualcosa di piu' profondo ed adeguato allo stesso tempo: QU = KA in aramaico (forza pene-trante) e' equipollente al CHI = Colui del Latino + UANTO = WANT in aramaico significa "provvidente", come dire, giu' nelle profondita' insondabili del nucleo, risiede l'Ente che provvede e muove il mondo = Meccanico questo vuol dire !
per non andare alle lunghe:
La materia seduce attraendo. Lo Spirito seduce affascinando. Sembra niente, ma è l’economia dell’Universo.
La materia non potrebbe far agire lo spirito, se questo almeno per un attimo non cedesse alla sua “sopraffazione”.
“dentro” al VuotoQuantomeccanico troviamo V e T, “intrecciati” a ViTa. La Vita è l’effetto del Coito tra la Materia e lo Spirito.

Ma è il “vuoto-vuoto” la Materia ! …E lo Spirito è rappresentato da “ciò che può riempirlo”, che anche se è solo “pre-sunzione” sembrerebbe in prima analisi qualcosa di “tangibile”. La Materia è così vacua, che è un “buco” e lo Spirito è così “solido”, che potete “riempircelo” completamente.
La presenza della “logica” nel Vuoto Quantomeccanico, è il segno tangibile che in quel “luogo” si cela l’Intelligenza Divina e potremmo farLe “domande”, ottenendo “ris-poste” adeguate !
Dunque da quanto suntivamente postulato le leggi della Fisica, non sono leggi “materiali”, come per errore si è portati a pensare. Sono “psicologiche”, nel senso letterale del termine.
Esempio :se mi affaccio dalla finestra e mi sporgo troppo, perché cado ? Perché psicologicamente immagino che questo debba essere l’effetto “ovvio”.
si pensi a quei “cartoni animati” dove i protagonisti che non si avvedono di aver superato il bordo di un precipizio, continuano a camminare senza cadere giù ?
Che cosa insegnano ? Che in Fisica avviene tutto ciò che “crediamo” debba avvenire !
Demenziale pensare che si possa rimanere “sos-pesi” a mezz’aria, sporgendosi troppo da una finestra di un altissimo palazzo ?
Non direi proprio.
Intanto è vero che un essere privo di vita cadrebbe lievemente meno accelerato di un essere vivo e vegeto. Gli esperimenti alla bilancia atomica hanno dimostrato che, nel perdere la vita, si perdono molti grammi, “peso”, non certo grammi massa.

In effetti la Scrittura dichiara: “Ma non viene prima ciò che è spirituale, prima viene ciò che è materiale. Quel che è spirituale viene dopo. Il primo uomo, Adamo, è stato tratto dalla polvere della terra; il secondo, Cristo, viene dal cielo. Finché siamo su questa terra, siamo simili ad Adamo, fatto con la terra. Quando invece apparterremo al cielo, saremo simili a Cristo, che viene dal cielo. Come siamo simili all'uomo tratto dalla terra, così allora saremo simili a colui che è venuto dal cielo.”

il Vuoto Quantomeccanico è il Luogo per antonomasia, la Casa di Dio, dove abita colui che provvede e muove tutte le cose .
Tornando alla Bibbia ai primi capitoli si attinge:
Nel testo ebraico, dopo le parole "All'inizio Dio creo'.." e prima delle parole "cielo e la terra" c'e' il termine ET, la denotazione dell'accusativo (equivalente al nostro articolo "il"). La parola ET e' composta dalla prima e dall'ultima lettera dell'alfabeto (Alef-Beit), e quindi si puo' considerare come la definizione abbreviata di tutto l'alfabeto dall'Alef alla Tau.
quindi Dio creo' prima l'alfabeto, e poi il cielo e la terra. E con l'alfabeto dell'antico Fenicio, ebraico, samaritano, fu scritta la Torah..
l'ALFA-BETO cosa e', se non un "Progetto" iDeoLogico di linguaggio ?
Quindi la parola Baraschit, PRIMA di avere il significato temporale, ha quello ideologico del "Progetto" spirituale-iDEO-logico: l'idea che si fa suono (logos) parola, che diviene successivamente "scritta", cioe' materializzata nella forma, attraverso l'Energia degli Aelohim, che poi si manifesta nella materia con ed attraverso i suoi vari stati (plasma, gas, liquido, solido).
Infatti nel testo Mosaico conferma questa traduzione, perche' e' scritto: che il cielo fu fatto successivamente, e per cielo si intende in quel testo, il "luogo" la base, l'Etere, la Rete che modula lo spazio-tempo ove "nascono" le cose che si manifesteranno successivamente in quel "luogo", che a quel momento e' ancora, ci riferisce il testo: "informe e vuoto"....
L'Etere in fenicio antico significa la lotta, il movimento, la copula per rendersi gravida, per iniziare a concepire e quindi partorire un essere; quindi lo scopo dell'Etere e' generare-formare, dal concepimento al parto, il Vivente nel Progetto di Vita
La "creazione" descritta in Genesi ricalca e/o deriva dalle varie creazioni degli antichi testi anche dell'estremo oriente, che infatti gli assomigliano. La Genesi descrive anche le varie fasi (giorni) necessarie per far passare il Progetto vita (L'I-dea) dal piano Spirituale (quello dell'In-Form-Azione) al piano materiale, con tutti i vari passaggi che ne conseguono.
Dunque per non dilungarmi oltre cito Paolo di Tarso
" Ecco, fratelli, quel che voglio dire: il nostro corpo fatto di carne e di sangue non può far parte del regno di Dio, e quel che muore non può partecipare all'immortalità.” (1 Corinzi 15:36-50 TILC).

“Sappiamo infatti che quando verrà disfatto questo corpo, nostra abitazione sulla terra, riceveremo un’abitazione da Dio, una dimora eterna, non costruita da mani di uomo, nei cieli. Perciò sospiriamo in questo nostro stato, desiderosi di rivestirci del nostro corpo celeste: a condizione però di esser trovati già vestiti, non nudi. In realtà quanti siamo in questo corpo, sospiriamo come sotto un peso, non volendo venire spogliati ma sopravvestiti, perché ciò che è mortale venga assorbito dalla vita. E’ Dio che ci ha fatti per questo e ci ha dato la caparra dello Spirito” (2 Corinzi 5:1-5)
dunque ad ognuno di noi le proprie conclusioni, capendo bene però che siamo ben lontani dalle esemplificazioni morali di esegesi religiose dettate dai contesti storici-sociali umani.
La vita è complessa, e nella sua complessità è meravigliosamente semplice, di una semplicità concettuale che noi esseri umani non ci è dato comprendere in fondo , se non attraverso l' esperienza di essa : il vivere; con la consapevolezza che la fine di essa in senso materiale non è la fine come la intendiamo ma nel senso vero del termine"Fine" in Iatino si dice finem, e la radice è find.
! Find è la "fenditura", attraverso la quale passa qualcosa.
La parola "finestra" è un derivato di find.
Lo scopo della vita è penetrare in quella fenditura. Andare oltre
Emet :pace: :saggio:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)

Messaggiodi Aquarivs » 12/08/2011, 15:28

Io penso solo che gli ultimi argomenti affrontati sul forum hanno un eterogeneità di foristi che non si vedeva da un pezzo.. Sono contento :verde:

Anche qui ho avuto la mia risposta: Gli omosessuali vanno in paradiso. Gli omosessuali praticanti non andranno in paradiso.

Segue domanda numero 2: Gli omosessuali che passano la prima selezione, perderanno lo stato d'omosessuali perché un errore di natura o perché semplicemente TUTTI perderanno l'essere sessuati?
Aquarivs
 

Messaggiodi emet » 12/08/2011, 15:42

[quote="Aquarivs"]Io penso solo che gli ultimi argomenti affrontati sul forum hanno un eterogeneità di foristi che non si vedeva da un pezzo.. Sono contento :verde:

Aquarivs ,mi piacerebbe partecipare di piu al forum, ma dato
i miei impegni per fortuna ad oggi differenti da quelli che mi imponeva la torre di carta, spesso leggo i post di sfuggita perchè non avendo molto tempo a disposizione per rispondere adeguatamente preferisco aggiornarmi delle novità tramite voi, ed in questo vi ringrazio:-),
per quanto riguarda la seconda domanda posta in essere penso leggendo il post precedente si risolve da se :-) dato che sde ragioniamo per logica e a rigore di nuovi aspetti scientifici, si conferma l essenza spirituale dell'uomo ma si estinguono le favole moralistiche dei (pre)concetti religiosi socio.culturali e storici.




EMET :bimbomare: :santo:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)

Messaggiodi Cogitabonda » 12/08/2011, 15:45

@ Emet:
Scusa sai, spero che tu non ti offenda, ma ... è meglio che ti ripassi un po' la fisica quantistica perchè secondo me non l'hai capita proprio bene bene.
:pace:
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

PrecedenteProssimo

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici