Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Sulla Svegliatevi di Giugno 2012 "è scappata inavvertitamente" una frase evoluzionista?

Un'analisi delle affermazioni della Watchtower in contrasto con i fatti scientifici accertati

Moderatore: Cogitabonda

Sulla Svegliatevi di Giugno 2012 "è scappata inavvertitamente" una frase evoluzionista?

Messaggiodi MatrixRevolution » 24/03/2012, 23:27

Sulla Svegliatevi di Giugno 2012 a pagina 27 incappo per caso in una frase un pò troppo "evoluzionista" (a mio parere) per un Tdg:

Sani e nutrienti
Anche se non tutti gli insetti sono commestibili,
quando sono raccolti in zone in cui non vengono
usati pesticidi e fertilizzanti e quando sono opportunamente
preparati di solito non si corrono
rischi. Ovviamente chi `e allergico ai crostacei, parenti
stretti degli insetti
visto che si tratta sempre
di artropodi, farebbe bene a evitarli.


Ma Geova non aveva creato tutte le specie distinte? Allora come è possibile che un'aragosta o un granchio possa essere "parente stretto" di una cavalletta??? :boh: :boh: :boh:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1641
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi MatrixRevolution » 25/03/2012, 0:10

MatrixRevolution ha scritto:Sulla Svegliatevi di Giugno 2012 a pagina 27 incappo per caso in una frase un pò troppo "evoluzionista" (a mio parere) per un Tdg:

Sani e nutrienti
Anche se non tutti gli insetti sono commestibili,
quando sono raccolti in zone in cui non vengono
usati pesticidi e fertilizzanti e quando sono opportunamente
preparati di solito non si corrono
rischi. Ovviamente chi `e allergico ai crostacei, parenti
stretti degli insetti
visto che si tratta sempre
di artropodi, farebbe bene a evitarli.


Ma Geova non aveva creato tutte le specie distinte? Allora come è possibile che un'aragosta o un granchio possa essere "parente stretto" di una cavalletta??? :boh: :boh: :boh:

Se non l'avete capito per dire che i Crostacei sono parenti stretti degli insetti bisogna essere EVOLUZIONISTI!!!! :risata: :risata:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1641
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi Cento » 25/03/2012, 7:01

Si certo sia crostacei che insetti sono -ARTROPODI- ma dire che sono parenti stretti... :blu: -forse intendono dire che sono (fratelli spirituali...) :risatina:
Le mani che aiutano, sono più sacre delle bocche che predicano.. facebook in principio
Avatar utente
Cento
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 29/11/2009, 7:13

Messaggiodi Cento » 25/03/2012, 7:23

Le mani che aiutano, sono più sacre delle bocche che predicano.. facebook in principio
Avatar utente
Cento
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 29/11/2009, 7:13

Messaggiodi lovelove84 » 25/03/2012, 10:14

sia le cavallette che i crostacei hanno una copertura rigida ..per questo sono fratelli :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Verdemare » 25/03/2012, 10:17

Che ci sia all' orizzonte un nuovo intendimento? :bb:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Ray » 25/03/2012, 10:29

lovelove84 ha scritto:sia le cavallette che i crostacei hanno una copertura rigida ..per questo sono fratelli :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:

bèh anche i componenti del CD hanno una copertura rigida , la testa, in pratica hanno la testa dura . :risatina: :risatina: :risatina:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11410
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi polymetis » 25/03/2012, 10:49

Si può essere parenti anche i prospettiva creazionista. Cosa impedisce a Dio di creare specie con un DNA simile in simultanea? Ad es. noi abbiamo il 98% di DNA di uno scimpanzè, ma cosa impedisce che Dio abbia creato l'uomo e lo scimpanzè con questo DNA simile in simultanea?

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4545
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Cogitabonda » 25/03/2012, 11:04

Verdemare ha scritto:Che ci sia all' orizzonte un nuovo intendimento?
:risata: :risata: No, cè solo la solita ignoranza degli autori degli articoli, che fanno i loro bravi copia e incolla senza riflettere che l'uso della parola "parenti" implica l'esistenza di qualche antenato comune. Se qualcuno più avveduto lo avesse fatto notare avrebbe corretto con "molto simili" o qualcosa del genere.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8454
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Citocromo » 25/03/2012, 11:43

Ad una prima lettura potrebbe sembrare un'espressione evoluzionista, ma anche i creazionisti parlano di parentele. Il motivo è semplice, ma si deve conoscere il pensiero creazionista. Tempo fà, Mario70 in questa sezione del forum riportò questo brano tratto da Perspicacia, vol. 1, pag. 178:

"Il termine “specie” si riferisce agli animali inclusi nei confini o limiti inalterabili e ben definiti dal Creatore, entro i quali le creature sono in grado di riprodursi “secondo le loro specie”. Alcuni hanno calcolato che le centinaia di migliaia di specie di animali oggi esistenti si potrebbero classificare in relativamente pochi generi e famiglie, per esempio gli equini e i bovini, per non menzionarne che due. I limiti di riproduzione secondo la “specie” stabiliti da Geova non dovevano e non potevano essere superati. Tenendo conto di ciò alcuni ricercatori hanno detto che se nell’arca ci fossero state solo 43 “specie” di mammiferi, 74 “specie” di uccelli e 10 “specie” di rettili, queste avrebbero potuto benissimo produrre la varietà di specie oggi conosciute. Secondo altre stime, 72 “specie” di quadrupedi e meno di 200 “specie” di uccelli sarebbero state sufficienti. Che la grande varietà di animali oggi conosciuti possa essere venuta dopo il Diluvio da incroci entro così poche “specie” è dimostrato dall’infinita varietà che esiste nel genere umano: uomini bassi, alti, grassi, magri, con infinite gradazioni nel colore dei capelli, degli occhi e della pelle, tutti discesi dall’unica famiglia di Noè."

Avete notato che il termine specie è posto tra le virgolette? In un'intervista che ho ascoltato alla radio, un ingegnere creazionista (dall'accento era americano) spiegava che il termine ebraico usato nel 1° capitolo della Genesi (tradotto in italiano con "specie") viene reso in inglese non col termine species ma con kind e, sulla base di questo, affermava che questo termine non indica le specie che abbiamo classificato nel sistema di classificazione linneano, ma le famiglie (dello stesso sistema). Secondo i creazionisti, Dio avrebbe creato queste famiglie (di numero limitato) e da loro sarebbero poi derivate tutte le specie oggi conosciute mediante la riproduzione e le variazioni genetiche. Se non sbaglio, è la stessa cosa che viene detta in quel brano di Perspicacia. E' questo che, secondo loro, rende i crostacei parenti stretti degli insetti.
Le verità della fede sono una collana di perle preziose, tenute insieme da un filo che è la divinità di Cristo. Tagliato il filo perdete tutta la collana. (padre A. Gasparino)
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=78
Citocromo
Utente Junior
 
Messaggi: 635
Iscritto il: 18/07/2009, 9:36

Messaggiodi MatrixRevolution » 25/03/2012, 18:29

Citocromo ha scritto:Avete notato che il termine specie è posto tra le virgolette? In un'intervista che ho ascoltato alla radio, un ingegnere creazionista (dall'accento era americano) spiegava che il termine ebraico usato nel 1° capitolo della Genesi (tradotto in italiano con "specie") viene reso in inglese non col termine species ma con kind e, sulla base di questo, affermava che questo termine non indica le specie che abbiamo classificato nel sistema di classificazione linneano, ma le famiglie (dello stesso sistema). Secondo i creazionisti, Dio avrebbe creato queste famiglie (di numero limitato) e da loro sarebbero poi derivate tutte le specie oggi conosciute mediante la riproduzione e le variazioni genetiche. Se non sbaglio, è la stessa cosa che viene detta in quel brano di Perspicacia. E' questo che, secondo loro, rende i crostacei parenti stretti degli insetti.

A parte il fatto che la vecchia lingua ebraica era rudimentale e non aveva termini per queste "sfumature" di significato e quindi chi vuole "tirare l'acqua al proprio mulino" con l'ebraico antico ha gioco facile...e vabbè.. :blu:
Ma quello di cui stiamo parlando non è più creazionismo ma una disciplina nota come "Disegno Intelligente" che la comunità scientifica rigetta. Cito un passo da Wikipedia:

Applicando questo principio a vari organismi e organi presenti in natura se ne desume, secondo i sostenitori del Disegno intelligente, che è impossibile che essi siano lo "stadio evoluto" di qualcosa che c'era prima. Ciò induce a ritenere probabile (assai più che sotto un'ipotesi di pura casualità) che questi organismi siano apparsi in questo stadio perfetto e funzionante da un momento in poi e non abbiano avuto "progenitori". Esempi portati a sostegno di questo argomento sono i batteri unicellulari, l'occhio, il sangue, i reni.

Il disegno intelligente non è tuttavia rigorosamente scientifico, e la maggior parte della comunità scientifica, la quale sostiene la teoria evoluzionistica, non lo considera valido. Infatti, la quasi totalità degli scienziati afferma che il suo maggiore argomento, quello della irriducibilità degli organismi complessi, sia stato superato già negli anni immediatamente successivi a Darwin stesso, in particolare:

constatando che molte "parti complesse" degli organismi hanno, o hanno avuto, nel corso della evoluzione dell'organismo stesso, funzioni multiple (si pensi per esempio alle funzioni uditive e di equilibrio dell'orecchio nei mammiferi, alle diverse funzioni endocrine svolte contemporaneamente dalle stesse ghiandole, nonché alle numerose funzioni sovrapposte del cervello animale).
notando come la stessa funzione viene a volte svolta in modo ridondante da organi diversi, permettendo quindi uno spostamento anche lento e parziale delle funzioni importanti o vitali da un organo ad un altro (si pensi per esempio alle funzioni simili svolte da ghiandole diverse)

Un esempio classico è l'origine degli ossicini nella catena uditiva dell'orecchio interno dei vertebrati, la cui evoluzione è descritta in termini strettamente darwiniani, oltre a quella dell'occhio negli animali superiori, e in altri casi ritenuti significativi dai sostenitori del Disegno intelligente, con taglio divulgativo, nei testi di Stephen Jay Gould e Richard Dawkins, e, in modo non divulgativo, da numerosi autori fin dai primi anni del 1900.

La ricerca paleontologica inoltre ha messo alla luce sequenze evolutive di forme viventi, permettendo spesso di evidenziare la variazione nel tempo delle funzioni di alcuni organi e mostrando un panorama coerente di evoluzione ed espansione sulla terra degli esseri viventi a partire da forme semplici a forme più complesse.


Possiamo notare che alcune tesi proprie del Creazionismo "Evolutivo" sono già state smentite dalla scienza. Mi limito a citarne un paio:

1) Le funzioni del corpo che un organo compie possono passare ad un'altro organo e durante questo passaggio possono essere persino condivise (ad es: La Milza e I'Appendice svolgono funzioni che vengono espletate anche da altri organi del corpo (ridondanza))
2) Attualmente L'occhio e L'orecchio hanno una linea evolutiva che la scienza conosce e di cui alcuni animali fanno attualmente uso. (ad es. gli pseudo-occhi in formazione di un certo mollusco di cui non ricordo il nome)

Insomma, secondo il mio parere queste "spiegazioni" che i creazionisti danno per spiegare l'evidenza dell'evoluzione sono solo un modo di arrampicarsi sugli specchi... :blu:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1641
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi MatrixRevolution » 25/03/2012, 23:08

In ogni caso esprimo la mia grande ammirazione per la diabolica astuzia dei vertici della WTS che con le loro spiegazioni "Creazionistico-Evoluzioniste" si sono parate il di dietro alla grande. In questo modo potranno scrivere tutte le affermazioni Evoluzioniste e tutte le affermazioni Creazioniste che vogliono senza mai pagare pegno. :devil:

Mi inchino a tanta furbizia!
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1641
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi Barfedio » 25/03/2012, 23:32

MatrixRevolution ha scritto:come è possibile che un'aragosta o un granchio possa essere "parente stretto" di una cavalletta???
Perché si sono sposati tra di loro nella verità :ironico:
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Tiziano » 26/03/2012, 0:54

Barfedio ha scritto:
MatrixRevolution ha scritto:come è possibile che un'aragosta o un granchio possa essere "parente stretto" di una cavalletta???
Perché si sono sposati tra di loro nella verità :ironico:

:risata:
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Utente Senior
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi Lucio » 26/03/2012, 9:20

Il software CREALATERRA, versione 1.0 ha la funzione copia-incolla, cioè ti permette di creare un essere vivente e poi copiarlo per modificarlo anche di poco.
Sarà poi abilitata dalla versione 2.0 la funzione "drag and drop" (che permette di trascinare da una libreria gli attributi di un essere vivente ad un altro, ad esempio trascini le corna dall'alce all'ippopotamo). Dal test di questa funzionalità, ancora in fase beta, sono nati in passato per errore unicorni, satiri e centauri :risata:
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi flavio » 28/03/2012, 17:38

:quoto100: :quoto100: :witdg:
polymetis ha scritto:Si può essere parenti anche i prospettiva creazionista. Cosa impedisce a Dio di creare specie con un DNA simile in simultanea? Ad es. noi abbiamo il 98% di DNA di uno scimpanzè, ma cosa impedisce che Dio abbia creato l'uomo e lo scimpanzè con questo DNA simile in simultanea?

Ad maiora
"E'OVVIO CHE IL VERO DIO E'IL DIO DI VERITA' E CHE ODIA LE MENZOGNE,NON GUARDERA' CON FAVORE QUELLI CHE ADERISCONO ALLE ORGANIZZAZIONI CHE INSEGNANO FALSITA'.E',REALMENTE,VORRESTI ANCORA ASSOCIARTI CON UNA RELIGIONE CHE CON TE NON E' STATA SINCERA?(E' questa vita tutto quello che c'e'?1975p.46)
Avatar utente
flavio
Nuovo Utente
 
Messaggi: 184
Iscritto il: 25/04/2011, 16:21
Località: milano

Messaggiodi Barfedio » 28/03/2012, 21:22

polymetis ha scritto:Si può essere parenti anche i prospettiva creazionista. Cosa impedisce a Dio di creare specie con un DNA simile in simultanea? Ad es. noi abbiamo il 98% di DNA di uno scimpanzè, ma cosa impedisce che Dio abbia creato l'uomo e lo scimpanzè con questo DNA simile in simultanea?
In effetti non ci sarebbe nulla che potrebbe impedire ad un dio onnipotente di fare ciò, ma sarebbe anche un dio bisognoso di uno psichiatra perché ha disseminato la Terra di prove inconfutabili che l'evoluzione c'é stata.
Un dio col bi-pensiero orwelliano?
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Dario Piraino » 28/03/2012, 21:37

Qualcuno può mettere la scannerizzazione?
Ai miei tempi la fine era più vicina!!!


http://freeforumzone.leonardo.it/d/4595 ... sione.aspx
Dario Piraino
Nuovo Utente
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 16/07/2009, 19:39

Messaggiodi MatrixRevolution » 28/03/2012, 21:47

Dario Piraino ha scritto:Qualcuno può mettere la scannerizzazione?

Che ci devi fare?
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1641
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi Wallkill » 20/07/2012, 15:00

Caro Matrix,

ho la soluzione alla tua domanda del titolo.

Il mezzo elettromeccanico di cui si avvalgono per la selezione random delle frasi, per la legge dei grandi numeri, ha selezionato un'associazione casuale di lemmi che potrebbero ricordare alla lontana una frase evoluzionista.

E' un evento non molto frequente, ma può capitare. Del resto sono capitate anche cose con probabilità molto inferiori!! :balla:
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?" A. Gramsci
Avatar utente
Wallkill
Nuovo Utente
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 17/07/2009, 18:03
Località: Padova

Messaggiodi Amalia » 20/07/2012, 17:34

Un po' off topic ma non troppo...Gli organi vestigiali....tipo la coda nell'uomo:
L'amica Wiki ci spiega:

"La coda nell'uomo

Gli embrioni umani hanno una coda che misura circa un sesto della dimensione dell'embrione stesso. Con il successivo sviluppo dell'embrione in feto, la coda viene assorbita dal corpo. Questa temporanea coda è quindi una struttura vestigiale dell'uomo. Raramente capita che nascano bambini con una "coda morbida", non contenente vertebre ma solo vasi sanguigni, muscoli e nervi, sebbene ci siano stati pochissimi casi documentati di code contenenti cartilagine o fino a cinque vertebre. La tecnologia moderna permette ai dottori di eliminare la coda al momento del parto. La più lunga coda umana nota è stata quella di un ragazzo di dodici anni, vissuto nell'allora Indocina francese, che misurava 22,9 cm. Un uomo chiamato Chandre Oram, nato in India, è famoso per la sua coda di 330 mm, ma si crede che più che di una vera e propria coda si tratti di un caso di spina bifida.

Gli uomini hanno un osso della coda, il coccige, unito al bacino nello stesso punto dove altri mammiferi hanno la coda. L'osso della coda è formato da vertebre fuse, solitamente quattro, al di sotto della colonna vertebrale. Esso non sporge esternamente ma ha uno scopo anatomico: fornisce un attaccamento per muscoli come il grande gluteo (gluteus maximus)."

http://it.wikipedia.org/wiki/Organi_vestigiali per ampliare il discorso...

Non solo...da che mi ricordo dei miei studi di biologia un fatto sorprendente è che lo sviluppo dell'embrione dell'uomo, se confrontato con lo sviluppo embrionale di altre specie animali, anche molto differenti tra loro e appartenenti a classi differenti, parte con fasi che sono comuni, per poi differenziarsi pian piano fino a generare esseri totalmente differenti....mi spiego meglio...se si confrontano immagini delle varie fasi di sviluppo di embrioni di uomo, tartaruga, pollo, cane, inizialmente si vedranno 0 differenze, poi poche, poi alcune, poi molte...come se si ripercorresse in quello sviluppo l'evoluzione dell'intero mondo animale! Con l'approdo alla forma più complessa, l'uomo.

Idem per il cervello...le strutture più primitive e vitali sono le più interne e man mano che la specie è più evoluta si aggiungono "strati" più complessi, come se "crescessero" sopra il nucleo man mano che l'organismo necessita lo sviluppo di nuove capacità...e questo porta a pensare all'evoluzione graduale, da semplice a complesso e arricchito di nuove funzioni...

Inoltre, curiosità a latere e da approfondire: se non ricordo male l'embrione umano, o forse già il feto, presenta manine palmate...poi le cellule della membrana che unisce le dita ricevono "l'ordine" di morire per rendere le falangi libere ed indipendenti...perchè dovrebbe crescere qualcosa per poi essere eliminato da se stesso? Forse perchè fino a quel punto l'embrione, in potenza, attiva i geni che lo accomunano a dei progenitori "pinnati" e successivamente si attivano i geni che lo conducono a sviluppare le caratteristiche umane...mi informerò meglio però sono certa che sono cose che insegnano allo scientifico nelle normali lezioni di biologia...inclusa l'attivazione in sequenza dei geni durante lo sviluppo embrionale, dai più "arcaici" e comuni a tutte le specie animali, passando per quelli comuni al genere, per poi arrivare a quelli propri del singolo individuo...

In quanto a Dio...ma perchè tutte queste complicazioni se ha inteso creare ogni specie diversa? :boh:
Perchè per arrivare ad essere uomini, nel pancione, siamo prima pesci, poi rettili, uccelli e mammiferi e solo alla fine esseri umani e poi individui? (Le immagini comparate delle varie fasi di sviluppo si trovano su un qualsiasi libro di scienze o di biologia del liceo)

Non ci capisco più niente...sta venendo fuori la Bereana che c'è in me! :risatina: :risatina: :risatina:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi luisa » 26/08/2012, 21:19

rispondo ad amelia x quel che ne so io:lavorando con il respiro si riesce a entrare in alcuni spazi dell'inconscio,si chiamano stati di coscienza alterati.Ed è appunto qui che si può sperimentare ciò che noi siamo stati in forma animale.Ecco perchè non credo nella creazione(non dopo queste esperienze).Quello che avviene quando veniamo concepiti esprime bene la fase evoluzionistica di cui siamo stati protagonisti.Noi siamo stati tutte queste cose,non sarebbe possibile se nò fare quella esperienza come embrione.E tutto questo è ben presente nel nostro inconscio.
luisa
Nuovo Utente
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 22/08/2012, 1:26


Torna a Scienza e Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici