Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Quando la Storia smentisce il diluvio biblico

Un'analisi delle affermazioni della Watchtower in contrasto con i fatti scientifici accertati

Moderatore: Quixote

Messaggiodi Romagnolo » 23/01/2017, 18:14

Vieri ha scritto:Romagnolo, sei fortissimo!... :risata:
ed hai dato una spiegazione professionale da "uno del settore" anche se non esattamente il tuo.... :risata: :risata:

Ma caro mio ti sei dimenticato una cosa....non hai calcolato la quantità di "emme" che hanno dovuto spalare e buttare fuori dall'arca...e questo si che era un lavoraccio..... :risata: :risata: :risata:
Attendiamo allora precisazioni e calcoli....anche in merito ....per completare la spiegazione.... :ironico:
:ciao:

Tu scherzi....ma considererò di striscio...anche quell'argomento. :ironico:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4733
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Mauro1971 » 23/01/2017, 18:27

Signori, capisco l'emozione di fronte ad un neonato, ma non è nulla di "magico", sono due cellule che diventano 4, 4 diventano 8, 8 diventano sedici e poi ad un certo punto iniziano a differenziarsi, ecc... ecc... ecc.., e questo E' il risultato di più di un miliardo di anni tra abiogenesi ed evoluzione.
Capisco che sembri indicibile la sua complessità, ma questo crea un problema. Se fossimo molto più intelligenti e tutto questo ci apparisse di facile comprensione allora dio non sarebbe tirato in causa?
E' nostro il limite che ci fa apparire tutto così "impossibile" oppure è effettivamente indice di un qualche progettista superiore?
Così state affermando che Dio esiste nei vostri limiti di comprensione.

...mi sa che non la capiscono questa. Vabbeh, almeno non si può dire che non ci ho provato. :risata:

E' vita, è chimica, è DNA. Non potrebbe essere diverso e noi non potremmo essere che qui. Non siamo fortunati ad esistere in un universo con queste caratteristiche, perchè non potremmo proprio esistere in un altro, per cui non c'è nulla da stupirsi di questo. "Qui" è dove possiamo essere, è normale quindi che ci troviamo "qui".

Ed è normale che una donna partorisca un bambino, così come una mucca un vitello o una gallina faccia un pulcino, che i meccanismi alla base sono gli stessi, accadono praticamente le stesse cose, le sequenze del DNA che attendono al meccanismo della produzione di energia cellulare dal glucosio è la stessa, identica identica in noi, un fungo, una pianta, un'alga o un'ameba.
Nei mammiferi il processo di gestazione e parto è praticamente idendico in tutte le specie.

Quindi si, è cosa "normale", da centinaia di milioni di anni lo è. Un fenomeno diffusissimo su tutto il pianeta quello della riproduzione animale sessuata che ha vantaggi evolutivi enormi.

Mi parlate di un "Dio dei Vuoti", di un Dio che spazio in ciò che non conoscete o non comprendete, mi parlate di un Dio che nasce da un vostro bisogno per incapacità di vivere (Vieri, fai i distinguo, non tutto ciò che scrivo è riferito a te, arrivaci, fai il bravo) e poi pensate che possiate anche solo lontanamente suscitare un qualche dubbio? Sono argomenti senza pregnanza. Mi ci vuole decisamente parecchio di più per prendere in considerazione "l'ipotesi Dio" perchè l'Universo, vita inclusa, invero sembra cavarsela molto bene senza di esso, per questi non è presente in alcuna cosa da noi conosciuta, non serve, se non nelle vostre menti.
Ma la Terra gira intorno al Sole per la gravità e non perchè spinta da angeli come si credeva prima di Newton.
Il carbonio è "miracoloso", con la capacità di creare tutti quei legami e cambiarli così velocemente. Il vero miracolo della vita? Sta nelle caratteristiche quantistiche di un atomo di carbonio. Ma non è che le sue differenze dagli altri atomi ci siano perchè è fatto diverso, e come tutti li altri ma con un numero atomico che fa si che sia così.
Non potreste neppure fare i piccioni senza di lui. Non esisterebbero i vostri figli, non potreste sentire quel "vuoto nel cuore" da farvi sbronzare di Dio perchè non avreste un cuore. O meglio, non avreste un cervello capace di farvi sentire emozioni.

Cervello che non è affatto dissimile da tanti altri animali superiori. E no che non lo è anche se non vi piace. Si facciamo "cose in più", ma funzioniamo allo stesso modo. Noi abbiamo un'evoluzione diversa. Ma pensa.

Per cui che dire. Uno che non ci credeva sino a che non ci metteva il naso lo avere fatto santo, io che chiedo solo un paio d'etti di dio tagliato fino non ho diritto ad avere una prova reale e concreta della sua "esistenza"? No. Dovrei credere perchè siete depressi o vi emozionate di fronte a ciò che non capite.

Ma che mi avete preso per fesso?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Quixote » 23/01/2017, 18:43

Mauro1971 ha scritto:
Ma che mi avete preso per fesso?


Oh sí, eccome! Il bello è che spesso e volentieri ci casco anch’io…

:risata: :risata: :risata:
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3892
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 23/01/2017, 18:51

Quixote ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:
Ma che mi avete preso per fesso?


Oh sí, eccome! Il bello è che spesso e volentieri ci casco anch’io…

:risata: :risata: :risata:


Qu quoque, brutto Ovo :ironico: :ironico: :ironico: :appl:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Mauro, ma perchè......

Messaggiodi Vieri » 23/01/2017, 19:33

Mauro, Mauro,....
Signori, capisco l'emozione di fronte ad un neonato, ma non è nulla di "magico", sono due cellule che diventano 4, 4 diventano 8, 8 diventano sedici e poi ad un certo punto iniziano a differenziarsi, ecc... ecc... ecc.., e questo E' il risultato di più di un miliardo di anni tra abiogenesi ed evoluzione.
Capisco che sembri indicibile la sua complessità, ma questo crea un problema. Se fossimo molto più intelligenti e tutto questo ci apparisse di facile comprensione allora dio non sarebbe tirato in causa?
E' nostro il limite che ci fa apparire tutto così "impossibile" oppure è effettivamente indice di un qualche progettista superiore?
Così state affermando che Dio esiste nei vostri limiti di comprensione.

Mi parlate di un "Dio dei Vuoti", di un Dio che spazio in ciò che non conoscete o non comprendete, mi parlate di un Dio che nasce da un vostro bisogno per incapacità di vivere (Vieri, fai i distinguo, non tutto ciò che scrivo è riferito a te, arrivaci, fai il bravo) e poi pensate che possiate anche solo lontanamente suscitare un qualche dubbio? Sono argomenti senza pregnanza. Mi ci vuole decisamente parecchio di più per prendere in considerazione "l'ipotesi Dio" perchè l'Universo, vita inclusa, invero sembra cavarsela molto bene senza di esso, per questi non è presente in alcuna cosa da noi conosciuta, non serve, se non nelle vostre menti.

Non potreste neppure fare i piccioni senza di lui. Non esisterebbero i vostri figli, non potreste sentire quel "vuoto nel cuore" da farvi sbronzare di Dio perchè non avreste un cuore. O meglio, non avreste un cervello capace di farvi sentire emozioni.

Per cui che dire. Uno che non ci credeva sino a che non ci metteva il naso lo avere fatto santo, io che chiedo solo un paio d'etti di dio tagliato fino non ho diritto ad avere una prova reale e concreta della sua "esistenza"? No. Dovrei credere perchè siete depressi o vi emozionate di fronte a ciò che non capite.
Ma che mi avete preso per fesso?

Sono desolato, veramente desolato circa la enorme semplicità e superficialità delle tue spiegazioni e della tua visione della vita dove "pare" che tutto avvenga perché è sempre stato così senza mai essere riuscito in vita tua a capire non solo il "come" delle cose avvengono ma anche e soprattutto del "perchè"....

Perché alla fine precise cellule staminali sono alla fine "programmate" per generare sangue, ossa, muscoli, un cervello, un fegato, un intestino, uno stomaco, un cuore,.......e tutti gli altri organi di un corpo umano formando un uomo così perfetto ?
Non te lo sei mai chiesto ? Tutto è naturale ? E se "naturale", chi in quello che definisci "natura" ha stabilito che con DNA diverso vengono animali diversi e uomini diversi ?.....

Ma carissimo, non hai ancora mai avuto il dubbio che in tutte le tue "notevoli conoscenze" che tutto ma tutto in questo mondo sia regolato da precise leggi matematiche che regolano il movimento dei pianeti, dell'universo, della stessa struttura fisica dell'atomo ?
Lo scienziato sino ad oggi ha solo "scoperto", "trovato", "mischiato" elementi naturali al limite per fare cose nuove ma questo sempre in base alla adozione delle leggi fisiche o chimiche ma non ha mai creato niente.

A me, scusami, a parte la tua supponenza nel definire sempre degli imbecilli chi crede in Dio, rispetto a chi non si considera un "fesso"
Ma che mi avete preso per fesso?

oltre a tutti i tuoi commenti evidenziati di cui sopra, denoto una notevole superficialità di pensiero che sicuramente ti farà stare sereno senza farti creare altre "domande" nel cervello ma certamente e sicuramente non più intelligente di me.....
Mi parlate di un "Dio dei Vuoti", di un Dio che spazio in ciò che non conoscete o non comprendete, mi parlate di un Dio che nasce da un vostro bisogno per incapacità di vivere

Ma perdonami secondo te questi discorsi: "Dio nasce da un bisogno di incapacità di vivere".... :risata: :risata: :risata:

Ritieni che siano il giudizio di un "superuomo" o la mancanza assoluta di quello che significhi "rispetto", "condivisione" e "del concetto di fede" ?
Vedi caro Muro, sono veramente ma veramente desolato poiché anche cercando di impostare serenamente il tema della vita da diversi punti di vista, cerchi sempre lo scontro e l'offesa facile esplicita o implicita.

Direi a questo punto, di chiudere ogni discussione in merito quando non esiste reciproco rispetto e dire:"amici come prima" e prossimamente parleremo sicuramente di altro....
ma...non hai risposto alle mie domande circa quanto ti avevo prospettato di leggere....hai studiato ?..... :ironico:
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5185
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 23/01/2017, 21:59

Vieri ha scritto:Sono desolato, veramente desolato circa la enorme semplicità e superficialità delle tue spiegazioni e della tua visione della vita dove "pare" che tutto avvenga perché è sempre stato così senza mai essere riuscito in vita tua a capire non solo il "come" delle cose avvengono ma anche e soprattutto del "perchè"....


Spieghi per cortesia ai poveri mortali come sei riuscito a sciogliere l’arcano?:

. . . . . . . . . . . . . .tu forse intendi,
Questo viver terreno,
Il patir nostro, il sospirar, che sia;
Che sia questo morir, questo supremo
Scolorar del sembiante,
E perir dalla terra, e venir meno
Ad ogni usata, amante compagnia.
E tu certo comprendi
Il perchè delle cose, e vedi il frutto
Del mattin, della sera,
Del tacito, infinito andar del tempo.
Tu sai, tu certo, a qual suo dolce amore
Rida la primavera,
A chi giovi l'ardore, e che procacci
Il verno co' suoi ghiacci.
Mille cose sai tu, mille discopri,
Che son celate al semplice pastore.


Sei Dio? Sei venuto nel forum a proclamare la tua Eccelsitudine? Tu che sembri «riuscito in vita tua a capire non solo il "come" delle cose avvengono ma anche e soprattutto del "perchè"....»? Complimenti, la tua sicurezza eguaglia la superbia di Adamo, cui notoriamente il quia non bastava:

State contenti, umana gente, al quia,
chè se potuto aveste veder tutto,
mestier non era partorir Maria….


Vieri ha scritto:Perché alla fine precise cellule staminali sono alla fine "programmate" per generare sangue, ossa, muscoli, un cervello, un fegato, un intestino, uno stomaco, un cuore,.......e tutti gli altri organi di un corpo umano formando un uomo così perfetto ?
Non te lo sei mai chiesto ? Tutto è naturale ? E se "naturale", chi in quello che definisci "natura" ha stabilito che con DNA diverso vengono animali diversi e uomini diversi ?.....


Tu leggi «programmate» nel senso di finalizzate; cioè ti poni alla fine e non all’inizio del processo. Con ciò ignori completamente le teorie del darwinismo moderno: il pene non è finalizzato alla vagina, ma i nostri attuali organi sessuali sono complementari perché nel gioco delle probabilità, e quindi del caso e della tyche, sono quelli che hanno trionfato sui concorrenti, perchè piú economici e idonei a battere la concorrenza. Se ricordo bene, troverai nei post passati di un cattolico come Polymetis questa stessa tesi, che poi ci deriva, forse, dalla comune lettura di Hume (fermo restando che la filosofia è materia piú sua che mia).

Vieri ha scritto:Ma carissimo, non hai ancora mai avuto il dubbio che in tutte le tue "notevoli conoscenze" che tutto ma tutto in questo mondo sia regolato da precise leggi matematiche che regolano il movimento dei pianeti, dell'universo, della stessa struttura fisica dell'atomo ?
Lo scienziato sino ad oggi ha solo "scoperto", "trovato", "mischiato" elementi naturali al limite per fare cose nuove ma questo sempre in base alla adozione delle leggi fisiche o chimiche ma non ha mai creato niente.


Era l’idea di Galileo, per la quale la Chiesa non era d’accordo con lui; come poi è andata a finire lo sappiamo tutti fuor che te.

Vieri ha scritto:
oltre a tutti i tuoi commenti evidenziati di cui sopra, denoto una notevole superficialità di pensiero che sicuramente ti farà stare sereno senza farti creare altre "domande" nel cervello ma certamente e sicuramente non più intelligente di me.....


Ci complimentiamo con la tua perspicacia, e con la tua auto-certificazione di intelligenza: ma poichè qui non facciamo politica il giudizio sulla stessa spetta ai terzi. Preferisco soprassedere ad altri tuoi sgradevoli commenti nei confonti di chi non la pensa come te.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3892
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 23/01/2017, 22:25

Vedi Vieri, mi spiace che ti sfugga la semplice logica dei miei ragionamenti, perché non é altro. Tacci di superficialità sentra entrare nel merito e dimostrarla. J'accuse, ma almeno lo spiego il perchè.
Ma i temi non vengono trattati.
Parli del perchè, ma il fatto è che può benissimo non esserci. Non uno scopo prefissato all'esistenza.
Razionalmente non crea alcun problema, se non per chi ne ha necessitò, allora il pensiero atterrisce e risulta inaccettabile. Personalmente non ho alcun problema al riguardo.
Sarà che pure nel Buddhismo, cui per anni mi sono interessato, non c'è alcun perchè e non c'è alcun "dio creatore" ma è un'eventualità che mi sembra alquanto logica e probabile alla luce di ciò che ci raccontano la fisica e l'astofisica. Non testi mitologici di pastori di 2500 anni fa (e ti potrà anche far arricciare il naso, ma tecnicamente quello l'AT è), ma lo studio rigoroso del mondo che ci circonda.
L'ingenuità poi del "nessuno scienziato ha mai creato". E ci mancherebbe!
Nulla si crea e nulla si distrugge.
Ma perchè alla fine provo pure a spiegare?
Il problema é che nulla indica che un dio abbia mai creato alcunché, anzi nulla probabilmente è mai stato proprio "creato". Che sia stata una Singolaritò o una fluttuazione quantistica nulla è stato creato. Ma è come se stessi dicendo "patate patate patate", non credo per te faccia alcuna differenza, sono parole senza senso.
Un universo senza un "perchè". Senza un motivo o uno scopo ultimo.
Dove sarebbe davvero il problema?
Solo ed unicamente nel tuo cervello, la cui complessitò si spiega benissimo con l'evoluzione, così come concepimento, gestazione e parto, come... un sacco di altre cose.
Non c'è bisogno di dio in tutto questo, è un elemento aggiuntivo inutile. Anche questo è un fatto.
E si che pure voi avevate un monachello tanto bravo col rasoio, ma mai che andiate a farvici fare un bella rasatura come si deve. Povero Occam, così mistrattato.

L'universo si spiega senza alcun Dio. Nulla ne indica una benchè minima presenza. E questo è un fatto.
Ed io sarei superficiale... Ok..
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Mauro1971 » 23/01/2017, 22:57

Vieri ha scritto:Ma perdonami secondo te questi discorsi: "Dio nasce da un bisogno di incapacità di vivere".... :risata: :risata: :risata:

Ritieni che siano il giudizio di un "superuomo" o la mancanza assoluta di quello che significhi "rispetto", "condivisione" e "del concetto di fede" ?
Vedi caro Muro, sono veramente ma veramente desolato poiché anche cercando di impostare serenamente il tema della vita da diversi punti di vista, cerchi sempre lo scontro e l'offesa facile esplicita o implicita.


Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi play » 24/01/2017, 7:13

Je suis fils dell’ Om? E’ per me curioso il fatto che nell’ “ontologia”dell’ Antico Egitto il Ka era il soffio vitale che sopravviveva nei sepolcri. Nel linguaggio dei geroglifici il concetto di Ka è simboleggiato da due mani alzate che ricordano la danza di un Derviscio. Ma la parola Ka puo’ indicare anche il buco, l’ orifizio, il vuoto, lo spazio infinito, il cielo, l’ aria. Presso l’ isola di Bali quest’ aria viene chiamata Bayu, mentre in Giappone Ki-hai. In India incontriamo espressioni come prana o shakti , in Cina kung-fu. Senza forzare la polisemia di queste parole vorrei tornare per un attimo al racconto della Torre di Babele: la Teodicea traduce l'arroganza in incomunicabilità: non è la torre di Babele il simbolo dell’ incomunicabilita’? In evidenza non vi è un Dio geloso preoccupato nel preservare la sua onnipotenza a fronte della superbia dell’ uomo, ma l’ illusione dei babelici di fondare una lingua unica: Derrida docet. Ma se vogliamo il racconto non riguarda solo la Babele linguistica, ma è interpretabile anche come una lezione di democrazia politica. Ma questo fortissimo principio di identita’, un solo popolo, una sola lingua, non ascoltare l’ Altro che disturba, finché non cade nella tentazione del rigetto violento del dissenso, è una hybris che viola ogni processo inside di filiazione, perché esclude l’ esistenza stessa dell’ Altro.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1397
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 11:08

play ha scritto:Je suis fils dell’ Om? E’ per me curioso il fatto che nell’ “ontologia”dell’ Antico Egitto il Ka era il soffio vitale che sopravviveva nei sepolcri. Nel linguaggio dei geroglifici il concetto di Ka è simboleggiato da due mani alzate che ricordano la danza di un Derviscio. Ma la parola Ka puo’ indicare anche il buco, l’ orifizio, il vuoto, lo spazio infinito, il cielo, l’ aria. Presso l’ isola di Bali quest’ aria viene chiamata Bayu, mentre in Giappone Ki-hai. In India incontriamo espressioni come prana o shakti , in Cina kung-fu. Senza forzare la polisemia di queste parole vorrei tornare per un attimo al racconto della Torre di Babele: la Teodicea traduce l'arroganza in incomunicabilità: non è la torre di Babele il simbolo dell’ incomunicabilita’? In evidenza non vi è un Dio geloso preoccupato nel preservare la sua onnipotenza a fronte della superbia dell’ uomo, ma l’ illusione dei babelici di fondare una lingua unica: Derrida docet. Ma se vogliamo il racconto non riguarda solo la Babele linguistica, ma è interpretabile anche come una lezione di democrazia politica. Ma questo fortissimo principio di identita’, un solo popolo, una sola lingua, non ascoltare l’ Altro che disturba, finché non cade nella tentazione del rigetto violento del dissenso, è una hybris che viola ogni processo inside di filiazione, perché esclude l’ esistenza stessa dell’ Altro.


La Torre di Babele era una piccionaia.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi play » 24/01/2017, 11:13

Cosi è (se vi pare).
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1397
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Risposta multipla........

Messaggiodi Vieri » 24/01/2017, 11:28

Per Quixote:
In relazione alle notevolissime per non dire opposte visioni di pensiero non desidero più affrontare discussioni del genere, non per mancanza di idee ed argomentazioni, ma solo per "bontà di Dio".....

per Mauro 71:
Parli del perchè, ma il fatto è che può benissimo non esserci.

Vedi Mauro, contrariamente forse a Testimone di C. che usa spesso un linguaggio "mistico", io non desidero imporre in questa discussione alcun Dio ma, da un lato di fornirti, nel dialogo, delle informazioni più moderne circa l''attuale pensiero della Chiesa cattolica della quale ho denotato una certa ignoranza di pensiero, e dall'altro di formularti solo delle domande circa la tua visione della vita.

Eliminando per favore contrapposizioni e supponenze,.....è possibile che nonostante tutto una persona che non crede, e padronissima di farlo, debba sentirsi sempre aggredita dal solito cristianuccio esagitato del momento dal quale difendersi sempre ?

Lo volete capire si o no, una buona volta che non c'erco lo scontro ma il dialogo?
E' vero mi portate poi anche me sul campo della polemica ma non desidererei farlo....si può una buona volta parlarsi tra amici e non tra contendenti?

A me del resto, perdonami la franchezza, ma pensare che una persona "studiata" ed intelligente come te non si sia mai posta il problema del "perché" di certi avvenimenti derubricandoli semplicemente al fatto che leggi della chimica,della fisica e della biologia a tutti i livelli matematicamente ed esattamente definibili non abbiano un perché e siano originati dal caso, mi sembra "abbastanza strano" per non dire "impossibile"......

Che poi uno creda che sia stato Dio o meno, in questo discorso la cosa è secondaria. Il problema nasce dal fatto di come uno abbia cercato e trovato la sua LOGICA spiegazione.

Non è per mettere il dito nella piaga, come si suol dire, ma non ti pare strano che misteri così enormi circa la vita e l'esistenza di un universo così ampiamente ed esattamente regolato possa essere "spiegato" da una persona colta con solo due parole:
"......ma il fatto è che può benissimo non esserci"

A me e perdonami se avevo dato prima un giudizio severo ma avevo notato in questo pensiero una notevole superficialità di risposta.
Il caos genera il caos o secondo te potrebbe "benissimo" generare leggi chimiche, fisiche e biologiche perfette e sempre ripetibili nei millenni?
Che cosa secondo te, indipendentemente da un "essere superiore" può aver generato un sistema di cose cosi complesso ?

Se "uno" si dà una risposta e dice " è stato Dio"....benissimo e l'altro, dato che non ci crede deve dare altrettanto una risposta plausibile e veritiera ma certo non come mi hai risposto.
L'argomento e il problema resta e una qualsiasi ma LOGICA spiegazione, secondo il mio modesto modo di pensare, uno che la pensa diversamente, la deve dare.
In effetti rileggendoti, una "teorica risposta" l'hai data ma è sempre una "negazione" mai una "spiegazione"....
Il problema é che nulla indica che un dio abbia mai creato alcunché, anzi nulla probabilmente è mai stato proprio "creato".

Che sia stata una Singolarità o una fluttuazione quantistica nulla è stato creato. Ma è come se stessi dicendo "patate patate patate", non credo per te faccia alcuna differenza, sono parole senza senso.
Un universo senza un "perchè". Senza un motivo o uno scopo ultimo.
Dove sarebbe davvero il problema?

E allora è il caos che ha generato tutto dal famoso "Big bang"?

Solo ed unicamente nel tuo cervello, la cui complessità si spiega benissimo con l'evoluzione, così come concepimento, gestazione e parto, come... un sacco di altre cose.

Cosa spiega, scusami, la teoria dell'evoluzione" poichè per me la parola "evoluzione" significa sviluppo ulteriore di un processo esistente ma questo processo avrà o meno avuto un inizio o no ? E questo" inizio" è stato sempre generato casualmente da due cellule di una ameba che via via sono diventate sempre più "intelligenti" fino a diventare "uomo" ?... :boh:
Non c'è bisogno di dio in tutto questo, è un elemento aggiuntivo inutile. Anche questo è un fatto.

L'universo si spiega senza alcun Dio. Nulla ne indica una benchè minima presenza. E questo è un fatto.
Ed io sarei superficiale... Ok..

Il fatto come lo dici tu, caro Mauro è solo ed esclusivamente una tua gratuita, superficiale e personale affermazione poichè come io non ne posso provare la sua esistenza ma credo solo nella sua "presenza", altrettanto tu non hai nessun argomento logico che possa comprovarne la sua inesistenza..... :ironico:
E si che pure voi avevate un monachello tanto bravo col rasoio, ma mai che andiate a farvici fare un bella rasatura come si deve. Povero Occam, così mistrattato.

Come al solito "la volpe perde il pelo ma non il vizio"...di prendere per i fondelli e spero che prima o poi ti sarai annoiato anche su a fare queste solite battute .....

PS. perdonami ma le tue argomentazioni non hanno ancora portato a niente ma solo al vuoto più assoluto...
Buona giornata
Ultima modifica di Vieri il 24/01/2017, 11:57, modificato 1 volta in totale.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5185
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 11:49

Vedi Vieri, non comprendi quello che dico. Non puoi dirmi che in quello che dico non c'è logica perchè è perfettamente logico, certo dovresti avere un'idea di cosa dovrebbe essere una Singolarità o una "fluttuazione quantistica".
Il punto è che non vi è alcuna necessità di un "perchè". Il Big Bang può benissimo essere accaduto da solo, con solo un "come". La vita può originarsi da sola, la cosa è estemamente probabile e ci sono molti studi estremamente interessanti al riguardo.
Ma anche qui bisogna avere un interesse in merito e capire ciò di cui viene parlato.
La Teoria dell'Evoluzione pure, se ben intesa non c'è affatto nulla di straordinario o incredibile nel "caso", a patto di riuscire almeno in parte ad estendere la propria mente alla capacità di intuire almeno parzialmente cosa significhino determinate leggi naturali applicate per miliardi di anni.
E' una finestra temporale talmente ampia da essere davvero di difficile comprensione, ma se ci si sforza un minimo non è per nulla impossibile.
Ed allora si che ciò che a te sembra impossibile, per I limitati confini dai quali puoi osservare il mondo, diventa molto probabile.
Ci sono poi altri fattori, altri rami dello studio del DNA come l'epigenetica, scienza nuovissima ed estremamente interessante che potrebbero portare ad una comprensione molto migliore degli eventi, e magari darci una comprensione Chiara dell'andamento puntiforme dell'evoluzione.

ma se non comprendi ciò di cui parlo, come fai a dire che sono "illogico"?

tu non lo sai. La differenza invero è che ti comprendo benissimo, e se devo cercare di comprendere il pensiero della CC mi rivolgo ad un Polymetis perchè permettimi, ma spesso non hai le idee molto Chiara, anzi.

E questo comunque non toglie il punto: perchè DEVE esserci un perchè? Mi hai tacciato di illogicità, ma non ha per nulla spiegato perchè sarei illogico, in cosa. Non mi hai dimostrato che ci deve essere un peerchè.

Questo sarebbe "logico"?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Achille » 24/01/2017, 12:14

Romagnolo ha scritto:...
Io comunque driblo la piega che ha preso da un pò il trehad e mi rifiondo su ciò che mi interessa maggiormente.
Dunque chi ha fatto caso che Genesi non dice che tutte le specie furono rappresentate da una sola coppia?
In Genesi 7 Dio dice a Noè di far entre 7 coppie di animali puri,...gli impuri solo una coppia.
Ora dato che ancora non si mangiava carne secondo la WT, la distinzione in puri ed impuri riguarderebbe solo gli animali atti ai sacrifici; e siccome nella Legge si comprende che gli animali puri per tale scopo erano i Bovini, gli Ovini e i Caprini ne sovviene che entrarono 14 bovini, 14 ovini e 14 caprini.
La mia curiosità è...ma quanto mangiavano gia solo questi 42 animali?
Quanta scorta di cibo doveva provvedere Noè solo per loro?
Facendo qualche breve ricerca le mucche si attestano sui 20 kg di fieno secco giornaliero, le altre due specie solo 2 kg come razione giornaliera.
Poi stando al racconto di Genesi ..o almeno come lo interpreta la WT,..Noè, famiglia e animali si rintanarono nell' arca 7 giorni prima del diluvio..per cui già da allora incominciarono ad utilizzare le scorte immagazzinate, tenendo conto che restarono nell' Arca per un anno e 17 giorni dovettero avere come minimo provviste per 377 giorni ( non 382 perchè il racconto si rifà a mesi lunari di 30 giorni l' uno.)
Allora..per i bovini avremmo 14 x 20Kg di razione procapite giornaliera = 280 KG fieno al giorno.
Ovini e caprini 28 x 2 Kg di razione procapite giornaliera = 56 Kg fieno al giorno.
Kg 280 x 377 giorni= 105560 Kg solo per i Bovini per tutto il periodo in cui furono rinchiusi nell' Arca, peso pari 105 Tonnellate e mezza.
Kg 56 x 377 giorni= 21112 Kg solo per gli Ovini e i Caprini per tutto il periodo in cui furono rinchiusi nell' Arca, peso pari a poco più di 21 tonnellate.
Ergo...solo per quei 42 animali Noè e famiglia dovettero raccogliere qualcosa come 126 Tonnellate di fieno, più precisamente 126672 Kg che...stando a questo sito https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q= ... 4cRWMFjCWg
corrisponderebbero a 1266 Metri Cubi ( ho preso a riferimento il fieno di 6 mesi in fienile dato che senz' altro Noè lo avrà raccolto per tempo).
Se i calcoli letti in fmboschetto sono corretti,..sù 31000 metri cubi di spazio disponibile, 1266 sarebbero serviti solo per il fieno degli animali puri.
Mi domando...quanto cibo e quanto spazio avrebbe richiesto....quello per tutto il resto degli animali.
Per ora mi fermo qui,...ma ho già il seguito del racconto!
A presto. :occhiol:
A dimenticavo...stando a quanto ho trovato in rete...i bovini necessitano anche di altri cibi integrativi alla loro dieta:
Per nutrire una mucca da latte sarà necessario procurarsi una attrezzatura adeguata. Dovrai avere a portata di mano, durante il periodo invernale, del fieno, dei cereali come avena ed orzo, delle verdure quali rape e barbabietole. Non farle mai mancare per evitare carenze di minerali, un blocco di sale da farle leccare quando sono particolarmente indebolite.
Ok,..senz' altro quelle di 4000 anni fà saranno state da meno latte rispetto alle odierne..ma non credo che non avrebbero gradito un pò di cereali pure loro. :blu:
Mi hai fatto venire in mente una discussione di 13 anni fa nel vecchio forum: http://infotdgeova.freeforumzone.com/di ... 591362&p=3
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12157
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Testimone di Cristo » 24/01/2017, 12:18

Oh si che siamo frutto del "caso", che il Big Bang c'è stato.

Ciao Mauro
Sai, sono ancora un perplesso, per quanto hai scritto sopra; magari non più di tanto .
Infatti come sopra , scrivi: si siamo frutto del caso, e quindi per te , ed altri amici che hanno la tua stessa visione, non esiste un Creatore..
Allora ti chiedo :
Se per esempio vai a far visita ad una fabbrica di auto come : Lamborghini, Ferrari, Mercedes..., ed ammirando uno dei modelli di alta ingegneria che sfornano ogni giorno, e gli ingegneri di queste, ti dicessero che le auto che vi si trovano in quelle fabbriche sono venute all'esistenza da sole, che sono frutto del caso; ossia che non sono state progettate, ed assmblate da qualche esperto "nelle loro Migliaia di parti singole", Tu ci crederesti , e ne saresti anche convinto ??
E credo di si giusto ??
Poichè tra dire che l'Universo è frutto del caso , senza la Mano di un Creatore e dire che queste auto sono frutto del caso; che non sono state assemblate da mani esperte, equivale a dire la stessa cosa; non credo di cadere nell'errore.
Allo stesso modo , se tu facessi visita ad un telescopio spaziale, composto da Migliaia e Migliaia di parti singole e che anche quì gli ingegneri del settore , ti dicessero che tale gioiello di alta ingegneria , non è stato progettato, ed assemblato da nessun esperto, ma è frutto del caso.., tu ci crederesti e ne fossi anche convinto ??
Credo ancora di si , giusto ??
Poichè il paragone è calzante..
Ora crtedo che nei contesti , tutti gli astanti , alla tua " senza offesa, ingenuità, creduloneria,... che mostreresti, essi incomincerebbero a deriderti come minimo; non sei d'accordo ?
Quindi amico caro, pensi veramente che , questa tua convinzione , come altri del forum, ti faccia apparire una persona assennataintelligente, coerente ? :boh:


L'universo si spiega senza alcun Dio. Nulla ne indica una benchè minima presenza. E questo è un fatto.
Ed io sarei superficiale... Ok..

Quindi non vi è stata la Mano di un Progettista e Fautore estremamente intelligente , che ha dettato Legge all'universo e tutto segue un ordine a dir poco perfetto ?
E' ancora come dire , per esempio , che anche la Torre Eiffel si è progettata ed assemblata da sola senza l'ausilio di personale esperto.
Ancora il paragone è calzante.
Che uno non creda all'esistenza di Dio , ci sta, ma voler far credere che anche l'universo è frutto del caso, dico....
Scusa la franchezza, ma queste per chi legge , sono convinzioni risibili caro Mauro, e quì veramente te le stai cercando :triste:

Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?

Caro Mauro
Il mio pensiero non è una offesa per alcuno, ma convinzione , riflessione critica, " nell'altro , non buttiamola sull'offesa ", su basi di fatto, e che quì ancora non ho letto il contrario.
Vi prego, postatemi la sezione testimonianze e fatemi leggere il contrario della mia convinzione....

:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 822
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Achille » 24/01/2017, 12:32

Mauro1971 ha scritto:Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?
Mi inserisco brevemente nell'OT di questa discussione (eventualmente se ne può aprire una nuova) per osservare che personalmente, da agnostico o assai poco credente nelle religioni in genere, sto molto meglio di quando ero credente.
E per quanto riguarda i credenti, penso sempre a come ve ne siano di tanti generi e spesso questi credenti sono in contrapposizione fra di loro.
Per esempio, i cattolici considerano eretici i pentecostali: http://www.cristianicattolici.net/i-pen ... zione.html
Ed i pentecostali invitano i cattolici a convertirsi a Cristo. Es.: http://excattoliciromani.blogspot.it/

Insomma è un bel groviglio capire come fare ad essere credenti....

Chiusa parentesi OT.

Se volete parlare di questi argomenti, aprite una nuova discussione.
Torniamo in tema, grazie.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12157
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Romagnolo » 24/01/2017, 12:54

Si Achille lo lessi qualche anno fa,...grazie per averlo riportato. :ok: alla pagina due Seabiscuit ricorre alle parole di Cascot ( che provvidi tempo fa a smontare) per sostenere il diluvio universale. :fronte: :fronte:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4733
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Romagnolo » 24/01/2017, 13:33

Confrontando fmboschetto con il Perspicacia alla voce Arca noto alcuni errori da entrambe le parti.
Il sito fmboschetto dichiara che il calcolo della superficie calpestabile sull'arca fosse di 5926 metri quadri,....eppure facendo lo stesso calcolo da lui esposto si arriva ad una cifra ben maggiore di poco inferiore da quella proposta nel Perspicacia che la da a 8900 metri quadri.
Anche le misure dell' arca sono leggerissimamente diverse ( questione di centimetri) tra i due conteggi.
Poi il Perspicacia mostra una disattenzione ( se così la vogliamo chiamare) degli scrittori,...i quali presentano il volume in metri cubi dell'arca in 40000 metri cubi, cifra vicinissima ai 39497 metri cubi di fmboschetto.
Quest' ultimo però è più onesto..perché scorpora L'ipotetico volume occupato dalla travatura della struttura interna e dei suoi scompartimenti.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4733
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 13:54

Testimone di Cristo ha scritto:
Oh si che siamo frutto del "caso", che il Big Bang c'è stato.

Ciao Mauro
Sai, sono ancora un perplesso, per quanto hai scritto sopra; magari non più di tanto .
Infatti come sopra , scrivi: si siamo frutto del caso, e quindi per te , ed altri amici che hanno la tua stessa visione, non esiste un Creatore..
Allora ti chiedo :
Se per esempio vai a far visita ad una fabbrica di auto come : Lamborghini, Ferrari, Mercedes..., ed ammirando uno dei modelli di alta ingegneria che sfornano ogni giorno, e gli ingegneri di queste, ti dicessero che le auto che vi si trovano in quelle fabbriche sono venute all'esistenza da sole, che sono frutto del caso; ossia che non sono state progettate, ed assmblate da qualche esperto "nelle loro Migliaia di parti singole", Tu ci crederesti , e ne saresti anche convinto ??
E credo di si giusto ??
Poichè tra dire che l'Universo è frutto del caso , senza la Mano di un Creatore e dire che queste auto sono frutto del caso; che non sono state assemblate da mani esperte, equivale a dire la stessa cosa; non credo di cadere nell'errore.
Allo stesso modo , se tu facessi visita ad un telescopio spaziale, composto da Migliaia e Migliaia di parti singole e che anche quì gli ingegneri del settore , ti dicessero che tale gioiello di alta ingegneria , non è stato progettato, ed assemblato da nessun esperto, ma è frutto del caso.., tu ci crederesti e ne fossi anche convinto ??
Credo ancora di si , giusto ??
Poichè il paragone è calzante..
Ora crtedo che nei contesti , tutti gli astanti , alla tua " senza offesa, ingenuità, creduloneria,... che mostreresti, essi incomincerebbero a deriderti come minimo; non sei d'accordo ?
Quindi amico caro, pensi veramente che , questa tua convinzione , come altri del forum, ti faccia apparire una persona assennataintelligente, coerente ? :boh:


No Testimone, il paragone che fai è errato nelle sue fondamenta.
L'universo non è una fabbrica, l'universo è ciò che accade quando metti abbastanza energia con determinate costanti universali. Fa tutto da solo.

Il fatto che sia "preciso e perfetto", ripeto quanto detto prima: non potremmo essere che in un questo universe, per cui non c'è nulla da stupirsi se ci troviamo proprio in questo. E potrebbero molto facilmente esistere infiniti universi. Per cui la matematica diventa semplce.

Altresì, il nostro universe e noi stessi esistiamo per "piccolo imperfezioni", se non sarebbe una distesa uniforma di particelle elementari equidistanti tra loro.

"Patate patate patate" BUH!

L'universo si spiega senza alcun Dio. Nulla ne indica una benchè minima presenza. E questo è un fatto.
Ed io sarei superficiale... Ok..

Quindi non vi è stata la Mano di un Progettista e Fautore estremamente intelligente , che ha dettato Legge all'universo e tutto segue un ordine a dir poco perfetto ?
E' ancora come dire , per esempio , che anche la Torre Eiffel si è progettata ed assemblata da sola senza l'ausilio di personale esperto.
Ancora il paragone è calzante.
Che uno non creda all'esistenza di Dio , ci sta, ma voler far credere che anche l'universo è frutto del caso, dico....
Scusa la franchezza, ma queste per chi legge , sono convinzioni risibili caro Mauro, e quì veramente te le stai cercando :triste:


No, sono risibili per te, per molti altri decisamente no. Ma tu dai per scontato che la tua esperienza sia "universale".

Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?

Caro Mauro
Il mio pensiero non è una offesa per alcuno, ma convinzione , riflessione critica, " nell'altro , non buttiamola sull'offesa ", su basi di fatto, e che quì ancora non ho letto il contrario.
Vi prego, postatemi la sezione testimonianze e fatemi leggere il contrario della mia convinzione....

:ciao:
[/quote]
Lo è. Tu vuoi definire anche me secondo una tua vision del mondo talmente assurda ed ottusa che è offensiva. Offensiva anche per chi seriamente soffe di depression clinica. Non è "un pensiero", è una boiata (perchè tale è un'affermazione capace di una generalizzazione così assoluta fondata sul nulla) di cattivittisimo gusto che non dovresti minimamente permetterti. E allora io ti do del piccione che gioca a scacchi solo che a differenza tua la motivo validamente la mia affermazione.

"riflessione critica" poi come definizione di queste tue affermazione... meglio di una barzelletta sui carabinieri :risata: :risata: :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 13:56

Achille ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?
Mi inserisco brevemente nell'OT di questa discussione (eventualmente se ne può aprire una nuova) per osservare che personalmente, da agnostico o assai poco credente nelle religioni in genere, sto molto meglio di quando ero credente.
E per quanto riguarda i credenti, penso sempre a come ve ne siano di tanti generi e spesso questi credenti sono in contrapposizione fra di loro.
Per esempio, i cattolici considerano eretici i pentecostali: http://www.cristianicattolici.net/i-pen ... zione.html
Ed i pentecostali invitano i cattolici a convertirsi a Cristo. Es.: http://excattoliciromani.blogspot.it/

Insomma è un bel groviglio capire come fare ad essere credenti....

Chiusa parentesi OT.

Se volete parlare di questi argomenti, aprite una nuova discussione.
Torniamo in tema, grazie.

Achille/mod


Chiedo venia, ho letto dopo aver risposto a TdC. Se credi per me va bene spostare in altra discussione.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Caro Mauro e poi chiudiamo...

Messaggiodi Vieri » 24/01/2017, 13:57

Ciao Mauro, finalmente denoto una tua risposta equilibrata e non polemica come al solito e per questo ti ringrazio.

Ovviamente non condivido le tue opinioni ma almeno sono riuscito a capire le tue ragioni che si basano, da quanto ho potuto capire solo ed esclusivamente su una fiducia immensa nella scienza e nell'intelligenza dell'uomo:
La vita può originarsi da sola, la cosa è estremamente probabile e ci sono molti studi estremamente interessanti al riguardo.
Ma anche qui bisogna avere un interesse in merito e capire ciò di cui viene parlato.

Scusami ma non sono arrivato a questa età senza mai aver avuto interesse in tutte queste cose e certamente ne sono a conoscenza e non sono uno da "pane e S.Messa tutti i giorni".... :ironico:
La Teoria dell'Evoluzione pure, se ben intesa non c'è affatto nulla di straordinario o incredibile nel "caso", a patto di riuscire almeno in parte ad estendere la propria mente alla capacità di intuire almeno parzialmente cosa significhino determinate leggi naturali applicate per miliardi di anni.
E' una finestra temporale talmente ampia da essere davvero di difficile comprensione, ma se ci si sforza un minimo non è per nulla impossibile.

Perdonami poi se ritorno sempre all'origine della parola poiché per me "evoluzione" significa "processo" di un qualche cosa che è andato avanti nel tempo PARTENDO sicuramente e sempre da un qualche cosa. Una ameba? Una semplice combinazione di amminoacidi ?

Onestamente da li ed arrivare alla enorme complessità del corpo umano, onestamente, con tutta la fiducia nella scienza la vedo dura....
Tagliando corto ed arrivare alla conclusione del discorso:

Alla fine denoto due forme di pensiero:
La prima dove l'uomo, la sua intelligenza, la scienza ed il progresso porteranno a dare TUTTE le risposte. Punto (mi sbaglio?)

La seconda è che l'uomo, nonostante i suoi mezzi, la sua intelligenza e la sua scienza si sentirà sempre umile ed indifeso rispetto alla immensità degli interrogativi che regolano la vita della quale è conscio che non riuscrà mai a svelarne i misteri.
Fra questi ci saranno quelli chi rimarranno nel dubbio e chi si affiderà invece alla fede per trovare le sue risposte...

Nella seconda categoria denoto però un certo grado di umiltà.....

Buona giornata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5185
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 14:02

Vieri ha scritto:Alla fine denoto due forme di pensiero:
La prima dove l'uomo, la sua intelligenza, la scienza ed il progresso porteranno a dare TUTTE le risposte. Punto (mi sbaglio?)

Ti sbagli.


La seconda è che l'uomo, nonostante i suoi mezzi, la sua intelligenza e la sua scienza si sentirà sempre umile ed indifeso rispetto alla immensità degli interrogativi che regolano la vita della quale è conscio che non riuscrà mai a svelarne i misteri.
Fra questi ci saranno quelli chi rimarranno nel dubbio e chi si affiderà invece alla fede per trovare le sue risposte...

Nella seconda categoria denoto però un certo grado di umiltà.....

Buona giornata

Dubbio... fede... qualcosa non torna in questo abbinamento di parole :risata: :risata: :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Si caro Achille condivido...

Messaggiodi Vieri » 24/01/2017, 14:07

Achille ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?
Mi inserisco brevemente nell'OT di questa discussione (eventualmente se ne può aprire una nuova) per osservare che personalmente, da agnostico o assai poco credente nelle religioni in genere, sto molto meglio di quando ero credente.
E per quanto riguarda i credenti, penso sempre a come ve ne siano di tanti generi e spesso questi credenti sono in contrapposizione fra di loro.
Per esempio, i cattolici considerano eretici i pentecostali: http://www.cristianicattolici.net/i-pen ... zione.html
Ed i pentecostali invitano i cattolici a convertirsi a Cristo. Es.: http://excattoliciromani.blogspot.it/

Insomma è un bel groviglio capire come fare ad essere credenti....

Chiusa parentesi OT.

Se volete parlare di questi argomenti, aprite una nuova discussione.
Torniamo in tema, grazie.

Achille/mod


In risposta alle tue osservazioni concordo che spesso da un tema iniziale si scarrocci su altre cose e che quindi non insisterò più sull'argomento, almeno su questo thread.
Concordo inoltre che esistano diverse religioni e forme di religiosità a volte concordi su punti essenziali come la Trinità ed a volte per non dire spesso, completamente agli antipodi.

Il bello di questo forum è pertanto l'esperienza che una persona dovrebbe farsi nell'apprenedere e prendere conoscenza di opinioni e forme di "fede" o "non fede", spesso molto differenti ma ritengo però che dovrebbero essere auspicabilmente, sempre nel massimo rispetto.
Grazie e buona giornata.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5185
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Mauro, continuiamo se vuoi in altro thread?

Messaggiodi Vieri » 24/01/2017, 14:18

Mauro1971 ha scritto:
Vieri ha scritto:Alla fine denoto due forme di pensiero:
La prima dove l'uomo, la sua intelligenza, la scienza ed il progresso porteranno a dare TUTTE le risposte. Punto (mi sbaglio?)

Ti sbagli.
La seconda è che l'uomo, nonostante i suoi mezzi, la sua intelligenza e la sua scienza si sentirà sempre umile ed indifeso rispetto alla immensità degli interrogativi che regolano la vita della quale è conscio che non riuscrà mai a svelarne i misteri.
Fra questi ci saranno quelli chi rimarranno nel dubbio e chi si affiderà invece alla fede per trovare le sue risposte...
Nella seconda categoria denoto però un certo grado di umiltà.....
Buona giornata

Dubbio... fede... qualcosa non torna in questo abbinamento di parole :risata: :risata: :risata:


Questa è l'ultima mia risposta per dare ascolto giustamente ad Achille.

Cosa vuol dire allora con questo . "ti sbagli" ? Non è che affidi tutte le risposte alla scienza (attuale e futura)?

Dubbio e fede secondo te "ridicolo" tanto da farti fare una risata dove qualcosa "non torna".

Se hai un interrogativo lo devi risolvere affidandoti, alla scienza alla teoria dell'evoluzione, ecc.ecc, al dubbio o alla fede. Cosa ci sarebbe di strano? Hai altre soluzioni possibili?

Apri se vuoi altro thread.
:non posto:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5185
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 24/01/2017, 16:24

Vieri ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:
Vieri ha scritto:Alla fine denoto due forme di pensiero:
La prima dove l'uomo, la sua intelligenza, la scienza ed il progresso porteranno a dare TUTTE le risposte. Punto (mi sbaglio?)

Ti sbagli.
La seconda è che l'uomo, nonostante i suoi mezzi, la sua intelligenza e la sua scienza si sentirà sempre umile ed indifeso rispetto alla immensità degli interrogativi che regolano la vita della quale è conscio che non riuscrà mai a svelarne i misteri.
Fra questi ci saranno quelli chi rimarranno nel dubbio e chi si affiderà invece alla fede per trovare le sue risposte...
Nella seconda categoria denoto però un certo grado di umiltà.....
Buona giornata

Dubbio... fede... qualcosa non torna in questo abbinamento di parole :risata: :risata: :risata:


Questa è l'ultima mia risposta per dare ascolto giustamente ad Achille.

Cosa vuol dire allora con questo . "ti sbagli" ? Non è che affidi tutte le risposte alla scienza (attuale e futura)?

Dubbio e fede secondo te "ridicolo" tanto da farti fare una risata dove qualcosa "non torna".

Se hai un interrogativo lo devi risolvere affidandoti, alla scienza alla teoria dell'evoluzione, ecc.ecc, al dubbio o alla fede. Cosa ci sarebbe di strano? Hai altre soluzioni possibili?

Apri se vuoi altro thread.
:non posto:


Tu dai l'ultima risposta ma poi fai domande, e manco ti accorgi che sulla prima hai posto due domande diverse, ma che per te sono la stessa cosa.
Chiedermi se penso che la scienza troverà TUTTE le risposte o chiedermi dove cerco (io non affido) le mie risposte sono due cose diverse, non la stessa.

Se vuoi lo apri tu un altro thread. Per me direi che sarebbe solo una ripetizione ad interim.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Testimone di Cristo » 25/01/2017, 13:14

No Testimone, il paragone che fai è errato nelle sue fondamenta.
L'universo non è una fabbrica, l'universo è ciò che accade quando metti abbastanza energia con determinate costanti universali. Fa tutto da solo.

Caro Mauro
Ma ti rendi conto di come cade nel ridicolo quanto sostieni ?
Quindi dimmi: se prima dell'universo vi era il Nulla, il Niente , questa energia da dove nasce ...?
una mente assennata e coerente con se, se la farebbe tale domanda; ti pare ?

Il fatto che sia "preciso e perfetto", ripeto quanto detto prima: non potremmo essere che in un questo universe, per cui non c'è nulla da stupirsi se ci troviamo proprio in questo. E potrebbero molto facilmente esistere infiniti universi. Per cui la matematica diventa semplce.

Altresì, il nostro universe e noi stessi esistiamo per "piccolo imperfezioni", se non sarebbe una distesa uniforma di particelle elementari equidistanti tra loro.

"Patate patate patate" BUH!

Ancora, ma ti rendi conto che sostieni cose senza alcun fondamento " come dire che un grattacielo è nato dal Nulla, venuto ancora dal Niente; non fatto da qualcuno ?
Questa sarebbe una convinzione e conclusione intelligente ?

No, sono risibili per te, per molti altri decisamente no. Ma tu dai per scontato che la tua esperienza sia "universale".

Non universale; ognuno può raccontare la sua " e sto aspettando ", ma la mia è basata sui Fatti raccontati , e non è poco Mauro..

Sono milli mila post che Testimone afferma che prima di cristo sta sfranto ed affranto, che gli atei sono tristi ed i non cristiani tutti infelici, che vuoi da me mo?


Caro Mauro
Il mio pensiero non è una offesa per alcuno, ma convinzione , riflessione critica, " nell'altro , non buttiamola sull'offesa ", su basi di fatto, e che quì ancora non ho letto il contrario.
Vi prego, postatemi la sezione testimonianze e fatemi leggere il contrario della mia convinzione....
:ciao:

Lo è. Tu vuoi definire anche me secondo una tua vision del mondo talmente assurda ed ottusa che è offensiva. Offensiva anche per chi seriamente soffe di depression clinica. Non è "un pensiero", è una boiata (perchè tale è un'affermazione capace di una generalizzazione così assoluta fondata sul nulla) di cattivittisimo gusto che non dovresti minimamente permetterti. E allora io ti do del piccione che gioca a scacchi solo che a differenza tua la motivo validamente la mia affermazione.

"riflessione critica" poi come definizione di queste tue affermazione... meglio di una barzelletta sui carabinieri :risata: :risata: :risata:

Caro Mauro
Ma perchè vuoi travisare le cose ; perchè ora vuoi divagare buttandola sulle offese ? Sii almeno coerente dai.. :boh:
Chi legge, vede che sono critico, scrivo convinzioni personali basandole su fatti oggettivi, che poi siano condivisibili o meno , ma nulla di personale.
Se fossi in errore , lo avresti scritto dimostrandolo con la tua esperienza, testimonianza..
Poi se in qualche modo ti senti offeso, scusami, non era voluto credimi. :strettamano:
Luigi
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 822
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Romagnolo » 25/01/2017, 13:29

Wow...allora ho il Trehad tutto per me adesso? :ironico: :risata:
Ok,...procedo con le mie disquisizioni volumetriche allora. :blu:
Forse a molti scappa un altro particolare circa quanti animali salirono sull' Arca,..ovvero che oltre gli animali puri saliti a 7 a 7, anche degli uccelli viene detto che sarebbero saliti a coppie di 7. (Genesi 7:3)
Ergo ne sovviene che se le specie di uccelli sono 10000 stando a quanto riporta il libro Perspicacia, sull' Arca avrebbero trovato posto qualcosa come 140000 volatili!
Ci sarebbero stati tutti?
Ora basandomi su dimensioni medie dei volatili che ho potuto visionare sia dal vivo che nelle sezioni Ornitologia dei musei , direi che attribuire una media di 40 Centimetri quadrati a coppia, possa essere fattibile...anche se così facendo i due starebbero strettini.
Quindi se si calcolano 70000 coppie di uccelli per metri cubici 0,40 si ottiene un volume pari a 28000 metri cubi! (Correggetemi se sbaglio qualche calcolo mi raccomando)
Se come ho calcolato nel post precedente sul volume di poco più di 31000 metri cubi di capienza dell' Arca, all' incirca 1500 metri cubi erano necessari per l' alimentazione dei soli animali Puri, risulta palese che togliendo ulteriori 28000 metri cubi,...rimarrebbero solo poco più di 2000 metri per tutti gli altri animali, per Noè e famiglia e i restanti alimenti!
Ma non fermiamoci qui,...quanto spazio sara stato necessario per alimentare tutti quei volatili?
Se erano veramente tutti ..."vegetariani" prema del diluvio,...potrei ipotizzare che magari Noè li avrà sfamati a granaglie.
Di Quanto cibo giornaliero avrebbero avuto bisogno?
Anche qui...tenedoli a stecchetto...io mi ipotizzo una media di un KG di granaglie per specie,...quindi 1Kg ogni 14 uccelli, il che se le specie sono 10000, fa 10000 Kg di granaglia al giorno; 10 Tonnellate insomma!
Per cui se facciamo Kg 10000 x 377 giorni,...abbiamo 3770000Kg di granaglie caricate!
Quanto spazio occupperebbero?
Sempre stando al sito dei pesi e volumi linkato nel post precedente,...il grano pesa al massimo 780 Kg per metro cubo, quindi dividendo 3770000 per 780 si ha 4833 metri cubi!!! :sor:
Direi che a questo punto abbiamo già sforato la capienza massima stimata per l'Arca di Noè,...e questo senza aver ancora fatto entrare tutti gli altri animali terrestri e Noè con la sua famiglia.
.....Però ..questo calcolo non è ancora preciso...perchè se è vero che Genesi 7:3 dice "creature volatili" è chiaro che non si parla di soli uccelli....infatti abbiamo escluso i pipistrelli in tutte le loro specie!
E le Mosche? Api? Libellule? Locuste?...e tutti i restanti insetti volanti? Che Dio solo sà quanti siano....anche queste sono da intendere Creature volatili??
Chiudo con un ultima osservazione riguardante le granaglie; da un mio amico che se ne intende...ho saputo che le rese di grano per ettaro qui nella pianura Padana, si attestano sui 7000Kg per ettaro...e questo tenendo presente delle moderne tecniche di coltivazione coi selezionati grani di oggi.
Prendiamo quindi per buono e valido questo parametro...anche se per 4000 anni fà direi che le stime siano da rivedere al ribasso :blu: , ne risulta che per ottenere un carico di 3770000 Kg di granaglie a fronte di una produzione di 7000Kg per ettaro, Noè e famiglia avrebbero dovuto coltivare e mietere qualcosa come 538,5 ettari di terreno!!
Ci tenevo a far sapere...che per quanto mi risulta,..latifondi del genere coltivati a granaglie,...esistono solo negli Stati Uniti d' America.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4733
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Romagnolo » 25/01/2017, 13:35

Caro Mauro
Ma ti rendi conto di come cade nel ridicolo quanto sostieni ?
Quindi dimmi: se prima dell'universo vi era il Nulla, il Niente , questa energia da dove nasce ...?una mente assennata e coerente con se, se la farebbe tale domanda; ti pare ?

Azz....ma allora qua si continua! :ironico:
L'astrofisico Stephen Awkins ( quello sulla carrozzina a rotelle per intenderci che parla grazie ad un compiuter) sostiene proprio questo, che il Nulla può regalarci un intero Universo!
Il suo documentario era in rete sù you tube alcuni anni fà,..chissà se c'è ancora. :boh:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4733
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2017, 11:10

@Testimone:

"Tutto quello che lei non capisce, signore, lo attribuisce a Dio. Dio per lei è dove si spazzano via tutti i misteri del mondo, tutte le sfide alla nostra intelligenza. Lei spegne semplicemente il suo cervello e dice che l'ha fatto Dio" (cit)

Purtroppo ciò che appare evidenze è la tua assoluta ignaranza in questa materia, ma vorresti parlarne autoritativamente.



@Romagnolo:

Le ho tutte!!! Hawking intento, ho tutti i suoi documentari ovviamente. :)
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8723
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi mr-shadow » 26/01/2017, 11:32

Testimone di Cristo ha scritto:
No Testimone, il paragone che fai è errato nelle sue fondamenta.
L'universo non è una fabbrica, l'universo è ciò che accade quando metti abbastanza energia con determinate costanti universali. Fa tutto da solo.

Caro Mauro
Ma ti rendi conto di come cade nel ridicolo quanto sostieni ?
Quindi dimmi: se prima dell'universo vi era il Nulla, il Niente , questa energia da dove nasce ...?
una mente assennata e coerente con se, se la farebbe tale domanda; ti pare ?


La realtà è che dell'origine dell'universo non sappiamo niente. Esistono delle teorie come quella dell'esplosione iniziale dal nulla (concetto difficile da comprendere perché si presume che non esisteva nemmeno il vuoto) ma si basano sulla fisica come la intendiamo su questo pianeta...
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2508
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

PrecedenteProssimo

Torna a Scienza e Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici