Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Prova inequivocabile di ispirazione divina?

Un'analisi delle affermazioni della Watchtower in contrasto con i fatti scientifici accertati

Moderatore: Quixote

Prova inequivocabile di ispirazione divina?

Messaggiodi Romagnolo » 18/05/2018, 12:43

Come tutti ben sanno i TdG..e non solo loro quando si tratta di dimostrare che la Bibbia è di ispirazione divina tendono a volte a far risaltare quanto sia scientificamente accurata, un cavallo di battaglia è quanto si legge in Giobbe 26:7
Egli distende il cielo del nord nel vuoto e tiene sospesa la terra sul nulla;
Per contrasto sulle pubblicazioni della WT si legge che gli antichi credessero invece che la Terra fosse sorretta da 4 elefanti poggiati sul guscio di una enorme tartaruga che nuotava in un immenso oceano.
A parte che questa visione era da far risalire agli antichi Indù,..così studiavamo ai miei tempi a scuola e non che fosse una concezione universalmente accettata, il raffronto tra le due opzioni rende subito evidente che quella proposta nel libro di Giobbe sia quella scientificamente corretta, la riflessione che gli integralisti religiosi soventemente fanno è quella di attribuire tale esattezza...all' operato Divino dato che gli uomini dell' epoca non avevano conoscenze scientifiche e geografiche tali da poter fare una affermazione del genere.
Ma quanto è vera questa riflessione di logica?
Purtroppo moltissimi Testimoni di Geova ( da ora in poi mi riferisco solo a loro...ma di fatto varrebbe per tutti) non sanno che già nell' antica Grecia vi furono persone che credevano la medesima cosa sostenuta in Giobbe, ovvero che la Terra fosse sospesa nel vuoto!
Il primo di questi di cui si ha notizia fù Anassimandro di Mileto vissuto nel 610-546 a.E.V , la discussione tenuta in questo link mi pare la più pertinente riguardo alla possibile sua paternità di tale idea: https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q ... 2t-NGCPXxl
Ma non solo, un suo discepolo Anassimene fece un passo ulteriore...ritenendo che pure la Luna, il Sole e i Pianeti conosciuti fluttuassero senza sostegno alcuno. http://www.homolaicus.com/teorici/democ ... _greca.zip
Ora pur essendo evidente che insegnarono anche emerite strafalcionerie, teniamo presente che quegli stessi individui e chi tra i pensatori dell' epoca accettarono le loro teorie, non avevano nulla di più in fatto di conoscenze scientifiche e geografiche di quanto potessero avere avuto gli scrittori bibblici,...con la loro testa e i mezzi dell' epoca senza tirare in ballo ispirazioni divine o simili, arrivarono a sostenere ciò che poi si è dimostrato corretto; la Terra, la Luna, il Sole e i pianeti sono effettivamente sospesi nel vuoto non essendo sorretti o agganciati ad alcun chè di visibile!
Quindi se esseri umani del VI-V secolo a.E.V arrivarono autonomamente a si tale conclusione, che motivi abbiamo per vedere indiscutibilmente l' influsso divino in Giobbe?
Non stò dicendo che non ci si debba credere,...chissà..magari è proprio andata così,...ma resta pur sempre una teoria, una ipotesi non una certezza!
Probabilmente il Testimone zelante noterà subito che tra Anassimandro ed il presunto scrittore di Giobbe, cioè Mosè intercorrono 9 secoli, per cui avendo Mosè anticipando di così tanto Anassimandro...deve per forza essere stato ispirato!
Accettando pure l' idea che Giobbe sia stato scritto durante la peregrinazione dei 40 anni nel deserto del Sinai, resta pur sempre da dimostrare che quel versetto a quel tempo comparisse effettivamente nella forma in cui lo leggiamo oggi; infatti i rotoli più antichi a nostra disposizione non vanno oltre il 200 a.E.V e sappiamo benissimo che date le campagne espansionistiche di Alessandro Magno l' area mediorientale fù pervasa da una costante penetrazione culturale Greca per i secoli successivi!
Possiamo veramente escludere che il passo di Giobbe 26:7, lungi dall' essere una rivelazione divina non sia il risultato delle idee originatesi in Grecia qualche secolo prima?
Ovviamente nessuno di noi può sostenerlo, ciò che è certo è che uomini dell' antichità con la scarsezza di mezzi e conoscenze che avevano, hanno comunque dimostrato che tra tante sciocchezze erano comunque in grado di arrivare a dedurre realtà scientifiche certificate solo molti secoli dopo!
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4698
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Achille » 20/05/2018, 7:51

Nello stesso libro di Giobbe si parla delle colonne e della pietra angolare su cui appoggerebbe la terra. Per cui, se si vuole dare un valore scientifico al passo di Giobbe 26:7, bisogna attribuirlo anche a questi altri versetti:
"Fa scuotere la terra dal suo luogo, Così che le sue medesime colonne vacillano ... In che cosa sono stati affondati i suoi piedistalli con incastro, O chi ne pose la pietra angolare..." (Giobbe 9:6 e 38:6, TNM).

Vedi anche https://www.infotdgeova.it/scienza/circolo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12081
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Romagnolo » 20/05/2018, 14:42

Grazie Achille,in effetti per correttezza andrebbe fatto proprio così!
Se non ricordo male un breve articolo su una rivista Svegliatevi diceva che in quel passo si faceva riferimento alle catene montuose e a quanto siano profonde le loro basi nella crosta terrestre....ovviamente ciò è tutta "interpretazione" bella e buona per non cadere in contraddizione con Giobbe 26:7
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4698
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Scienza e Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici