Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Disegno di legge riguardante le realtà religiose non cattoliche

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Disegno di legge riguardante le realtà religiose non cattoliche

Messaggiodi Achille » 14/03/2019, 20:11

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Ray » 14/03/2019, 20:19

Ma k rè ? ehm.. Ma cosa c'è ,ti brillano gli occhi ? :risatina: :risatina:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11219
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Achille » 14/03/2019, 20:39

Ray ha scritto:Ma k rè ? ehm.. Ma cosa c'è ,ti brillano gli occhi ? :risatina: :risatina:
Inserito la gif per errore...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi deliverance1979 » 14/03/2019, 21:34

Articolo 2

a) divieto di ogni pratica religiosa contraria al buon costume e di attività che inducono effetti emotivi e mentali a lungo termine di alterazione della personalità dell'individuo con tecniche di condizionamento e manipolazione mentale e di suggestione psicologica, volte a soggiogare una persona alla volontà altrui e strutturare relazioni patologiche caratterizzate da dinamiche di potere distruttivo finalizzato all'annullamento della sua identità e alla sua strumentalizzazione;

b) rispetto della salute e della vita dell'individuo in tutte le sue forme e rispetto dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione nonché esplicito riconoscimento della dignità dell'uomo e della famiglia, in conformità ai princìpi costituzionali e, nello specifico, all'articolo 29 della Costituzione;

Vogliamo parlare dei TDG e di come la loro visione di vita estranei l'individuo dalla società, impedendogli, tramite coercizione psicologica moltissime attività sportive, culturali o di altro genere, facendogliele passare come poco spirituali, come superflue, o anche come sbagliate?

Coercizioni che iniziano fin dalla giovane età, dove la famiglia che dovrebbe essere una guida per le inclinazioni dei figli, è utilizzata a mò di clava per indottrinare l'individuo e uniformarlo al prototipo ideale del buon cristiano che deve essere "separato dal mondo"...

Ce ne sarebbe di carne al fuoco, ma poi la giurisprudenza come interpreterebbe tali questioni?
Zelo della famiglia?
Essere nati nel posto sbagliato?

Eppure, tali atteggiamenti non sono tipici di una famiglia, ma un modus operandi propagandato su larga scala dal Corpo Direttivo attraverso la sua chiave di lettura biblica, ed attraverso la famosa etichetta di "essere spirituale o meno", motivo per cui, in una famiglia che non vuole essere marginalizzata all'interno della congregazione, questa dovrà attuare per forza di cose gli standard educativi e comportamentali di questa religione....

Quindi?

A voi il resto....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi polymetis » 15/03/2019, 8:35

I proponenti sono dei senatori di Forza Italia quindi non può che essere il male.
Il termine manipolazione mentale è troppo vago e si presta a qualsivoglia abuso.


Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4442
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Achille » 15/03/2019, 9:41

Mi pare che l'articolo 2, in cui si parla di salute e famiglia, sia stato scritto pensando ai TdG, al loro rifiuto delle trasfusioni e alla divisione famigliare provocata dall'ostracismo.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi VictorVonDoom » 15/03/2019, 10:05

Il problema, come scriveva deli, è la difficoltà ad applicare una legge del genere.

"tecniche di condizionamento e manipolazione mentale e di suggestione psicologica, volte a soggiogare una persona alla volontà altrui"

E come si decide una cosa del genere? Chiaramente nessun TdG ammetterà mai, probabilmente non ne è neanche cosciente, di essere manipolato o suggestionato. Anzi, nessuno che sia manipolato lo riconosce, se no che manipolazione sarebbe?

"divieto di ogni pratica religiosa contraria al buon costume"

Chi è che decide cosa sia il "buon costume"? Io potrei anche decidere che una suora che va in giro vestita come un pinguino sia contrario al buon costume.

"rispetto della salute e della vita dell'individuo"

Eh, ma se un adulto decide di rifiutare alcune cure per una ideologia religiosa, come fai ad impedirlo?
Stiamo parlando solo di trasfusioni oppure poi va esteso a qualsiasi cura o terapia medica o condizione (penso al fine-vita in caso di malattie terminali)?

Semmai vanno potenziate le leggi a tutela della salute dei minori. Ma un adulto deve poter decidere da se cosa fare della sua vita, seppur spinto da una fantasia religiosa.

Quello che penso è che non è con le leggi che si combattono le sette o i culti religiosi coercitivi, ma con l'informazione.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1837
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Valentino » 15/03/2019, 13:03

Achille ha scritto:Mi pare che l'articolo 2, in cui si parla di salute e famiglia, sia stato scritto pensando ai TdG, al loro rifiuto delle trasfusioni e alla divisione famigliare provocata dall'ostracismo.


Caro Achille, questo disegno di legge è palesemente anticostituzionale e fortemente discriminatorio in barba al principio di libertà di culto e religione.
Non penso che chi l'ha proposto avesse in mente i tdG: mi sembra invece evidente che chi l'ha proposto avesse in mente i musulmani.
Nel testo è evidentissima l'enfasi discriminatoria. Già non si capisce ad esempio perché vengono usate espressioni quali "confessioni religiose diverse dalla cattolica" e "confessioni religiose acattoliche minoritarie" come se la religione cattolica fosse una sorta di "pietra di paragone" con cui misurare le altre religioni professate in Italia.
Sarebbe sufficiente parlare genericamente di "minoranze religiose".
Per non parlare di tutte le altre corbellerie presenti nel testo di questo disegno di legge, come per esempio l'obbligo di usare la lingua italiana nella liturgia.
Questa norma è evidente che è stata scritta pensando ai musulmani.
Ma sarebbe un atto discriminatorio davvero grave.
Dovremmo quindi proibire anche alle congregazioni anglicane di celebrare i culti in inglese, oppure proibire le messe in latino dei cattolici tradizionalisti, vietare la liturgia bizantina in lingua greca, o vietare alle chiese luterane presenti in Italia di celebrare i culti in tedesco.
Dovremmo proibire anche la liturgia sinagogale in ebraico.
Non ha alcun senso e creeremmo un grave precedente.
A me sembra solo un disegno di legge vergognoso o, per dirla come Poly, il "male assoluto".
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1637
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi cattivo esempio » 15/03/2019, 13:30

Valentino ha scritto:
Achille ha scritto:Mi pare che l'articolo 2, in cui si parla di salute e famiglia, sia stato scritto pensando ai TdG, al loro rifiuto delle trasfusioni e alla divisione famigliare provocata dall'ostracismo.


Caro Achille, questo disegno di legge è palesemente anticostituzionale e fortemente discriminatorio in barba al principio di libertà di culto e religione.
Non penso che chi l'ha proposto avesse in mente i tdG: mi sembra invece evidente che chi l'ha proposto avesse in mente i musulmani.
Nel testo è evidentissima l'enfasi discriminatoria. Già non si capisce ad esempio perché vengono usate espressioni quali "confessioni religiose diverse dalla cattolica" e "confessioni religiose acattoliche minoritarie" come se la religione cattolica fosse una sorta di "pietra di paragone" con cui misurare le altre religioni professate in Italia.
Sarebbe sufficiente parlare genericamente di "minoranze religiose".
Per non parlare di tutte le altre corbellerie presenti nel testo di questo disegno di legge, come per esempio l'obbligo di usare la lingua italiana nella liturgia.
Questa norma è evidente che è stata scritta pensando ai musulmani.
Ma sarebbe un atto discriminatorio davvero grave.
Dovremmo quindi proibire anche alle congregazioni anglicane di celebrare i culti in inglese, oppure proibire le messe in latino dei cattolici tradizionalisti, vietare la liturgia bizantina in lingua greca, o vietare alle chiese luterane presenti in Italia di celebrare i culti in tedesco.
Dovremmo proibire anche la liturgia sinagogale in ebraico.
Non ha alcun senso e creeremmo un grave precedente.
A me sembra solo un disegno di legge vergognoso o, per dirla come Poly, il "male assoluto".


un ritorno al medioevo ai secoli bui
(e sarebbero liberali i firmatari.......)

valentino purtroppo la cc ha una tutela costituzionale che discrimina tutte le altre
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Achille » 15/03/2019, 13:56

In effetti il linguaggio fa pensare a quando esisteva ancora la religione di Stato.
Anche la conclusione mi sembra alquanto liberticida: il ministero dell'interno (= Salvini) può disporre lo "scioglimento delle confessioni acattoliche minoritarie".
Stiamo tornando al fascismo?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 15/03/2019, 14:11

Interessante anche il commento di un mio contatto su Facebook:

"Incredibile. Silenzio tombale da parte di certi dichiarati difensori della libertà di credo e dei diritti delle minoranze religiose e spirituali. Mi riferisco, nella fattispecie ai soci Cesnur, Fob, Lirec, ossia, tra, altri, a Massimo Introvigne, Alex Amicarelli, Raffaella Di Marzio, Camillo Maffia, oltre a certi anonimi quali l'operoso Mario Casini. Impegnati a dar battaglia senza esclusione di colpi e sulla base di considerazioni farneticanti alle associazioni di tutela delle vittime delle sette, non si avvedono, (o fingono di non avvedersi), della presentazione di una simile proposta di legge. Questi proclamati studiosi di fama internazionale e i loro sodali, insomma, sembrano avere il sonno pesante laddove dovrebbero essere quanto mai
desti e vigili, perché loro ci tengono a difendere le minoranze. Loro sono i sinceri e instancabili paladini delle libertà. O no?"

https://m.facebook.com/story.php?story_ ... 1579024794
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi anima » 15/03/2019, 14:55

divieto dell'uso di lingue diverse da quella italiana in tutte le attività pubbliche, particolarmente in quelle strettamente collegate all'esercizio del culto e all'esposizione del sermone;


guai per i gruppi non italiani TDG ? :boh:
Mi presento



Immagine
Siamo tutti in una fogna, ma alcuni di noi guardano le stelle. (Oscar Wilde)
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4503
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi nello80 » 15/03/2019, 15:51

Non penso possa mai andare in porto, (anche perchè è di un anno fa) e credo che sia meglio così.............! Troppo anti democratico!
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1808
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 8:50

Valentino ha scritto:aro Achille, questo disegno di legge è palesemente anticostituzionale e fortemente discriminatorio in barba al principio di libertà di culto e religione.
Non penso che chi l'ha proposto avesse in mente i tdG: mi sembra invece evidente che chi l'ha proposto avesse in mente i musulmani.


Questa tua affermazione mi è utile per compiere un ragionamento.

Cosa è più importante la libertà di religione o quella dell'individuo?

Mi spiego meglio, la visione teologica di molti movimenti religiosi, impone degli stili di vita, delle visioni, e delle classificazioni tra uomo e donna, discriminatori.

Ora per il quieto vivere si accettano queste vaccate qui, ma se uno iniziasse a tirare una linea ed a dire, bene, visto che parliamo di diritti, di uguaglianza, di libertà di espressione e via dicendo, vediamo un pò anche voi credenti, come state messi?

Pretendere di avere un trattamento democratico e di libertà, quando poi all'interno della teologia o della visione religiosa di un qualsiasi culto rivelato o di altra matrice tale questione "democratica" non esiste neanche lontanamente mille miglia, proprio perchè si è in presenza di "teocrazia", o vittime di leggende fantastiche che però dettano ancora legge su chi è cosa e come dovrebbe comportarsi, si diventa grotteschi.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 8:57

Achille ha scritto:Anche la conclusione mi sembra alquanto liberticida: il ministero dell'interno (= Salvini) può disporre lo "scioglimento delle confessioni acattoliche minoritarie".
Stiamo tornando al fascismo?


Caro Achille, come per Valentino, ma chi va a controllare sotto la sottana della religione, cosa succede all'interno di tali gruppi, e come le persone appartenenti a tali confessioni vengano indottrinati fin da piccoli, a credere ad un mondo fantastico, senza prove che esso esista, ma, attraverso coercizioni, sensi di colpa, raduni ed eventi si fa tutto il possibile affinchè il nuovo nato e piccolo individuo venga immediatamente fagocitato all'interno di questa visione di vita e si uniformi al più presto con i dettami ed i precetti di tali movimenti religiosi più o meno oscurantisti?

Se il fascismo è dittatura, perchè voleva che tutti parlassero, si uniformassero e pensassero la stessa cosa, la religione con la sua organizzazione più o meno secolarizzata, più o meno opprimente, che cosa è?
Ora, lasciamo stare la Chiesa Cattolica ed altre forme di religione massificate, che comunque premono per imporre ad altri, attraverso voti di legge o "libertà di coscienza" una propria visione di vita, ma, scendendo negli inferi, ovvero entrando all'interno di culti più marginali e fondamentalisti o di invasati, si entra in un mondo che tutto è meno che democratico e liberale...

Dittatura, teocrazia e settarismi, sono la stessa cosa descritte con parole diverse.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 12:46

deliverance1979 ha scritto:
Achille ha scritto:Anche la conclusione mi sembra alquanto liberticida: il ministero dell'interno (= Salvini) può disporre lo "scioglimento delle confessioni acattoliche minoritarie".
Stiamo tornando al fascismo?


Caro Achille, come per Valentino, ma chi va a controllare sotto la sottana della religione, cosa succede all'interno di tali gruppi, e come le persone appartenenti a tali confessioni vengano indottrinati fin da piccoli, a credere ad un mondo fantastico, senza prove che esso esista, ma, attraverso coercizioni, sensi di colpa, raduni ed eventi si fa tutto il possibile affinchè il nuovo nato e piccolo individuo venga immediatamente fagocitato all'interno di questa visione di vita e si uniformi al più presto con i dettami ed i precetti di tali movimenti religiosi più o meno oscurantisti?

Se il fascismo è dittatura, perchè voleva che tutti parlassero, si uniformassero e pensassero la stessa cosa, la religione con la sua organizzazione più o meno secolarizzata, più o meno opprimente, che cosa è?
Ora, lasciamo stare la Chiesa Cattolica ed altre forme di religione massificate, che comunque premono per imporre ad altri, attraverso voti di legge o "libertà di coscienza" una propria visione di vita, ma, scendendo negli inferi, ovvero entrando all'interno di culti più marginali e fondamentalisti o di invasati, si entra in un mondo che tutto è meno che democratico e liberale...

Dittatura, teocrazia e settarismi, sono la stessa cosa descritte con parole diverse.


se i.... tdg..... sono come il..... fascismo.....allora bisogna combatterli con le armi
i componenti vanno messi in prigione e buttata via la chiave
e in futuro a chi avrà combattuto, si dovranno intitolare vie e piazze e monumenti.......

p.s. mi sa che le vere idee fasciste le esprimi tu
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi play » 16/03/2019, 13:11

Date un po' un'occhiata anche a questo link: http://www.senato.it/documenti/reposito ... -dsbHpugp0
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1475
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 13:59

cattivo esempio ha scritto:se i.... tdg..... sono come il..... fascismo.....allora bisogna combatterli con le armi
i componenti vanno messi in prigione e buttata via la chiave
e in futuro a chi avrà combattuto, si dovranno intitolare vie e piazze e monumenti.......

p.s. mi sa che le vere idee fasciste le esprimi tu


Come spesso accade, siamo completamente fuori strada, caro Cattivo Esempio...

Il fascismo lo si combatteva con le armi, cosi come il comunismo, perchè esso imponeva la sua volontà con le armi.

Quindi, si, mi trovi d'accordo nel combattere ogni forma violenta di politica e di religione con le armi.

In questi casi però, parliamo di movimenti religiosi che vogliono usare le regole di uno stato democratico occidentale, per portare avanti la loro visione oscurantista di "verità rivelata" o "superiore", all'interno del proprio culto o recinto, nel quale utilizzano una politica di repressione dell'individuo e di conformazione della personalità ad una visione "ideale" del fervente devoto.

Fino a che questi si mantengono sul piano delle chiacchiere, lo scontro lo si fa rimanere nel campo delle chiacchiere, quindi, facendo leggi e sanzioni civili volte a non riconoscere tali movimenti illiberali.

Credi a delle fanta cazzate?

Bene, falle rimanere nella tua mente, e mettile in pratica nella TUA vita, evita alla tua eventuale progenie o famiglia di avere una vita pre confezionata nei confronti di queste fanta cazzate.
Puoi parlarne, ma non imporle.
E neanche usare mezzuci di ricatto come mettere il broncio, rappresaglie economiche o psicologiche se non si segue la presunta "verità rivelata" della religione di appartenenza...

Credi fermamente che per vivere secondo i voleri o dettami di una religione o credo o visione filosofica di vita serve un certo tipo di comportamento o di rinunce?
Bene, falle tu e non imporle agli altri che hanno la sfiga di nascere dentro una famiglia del genere.

Chi mi viene a parlare di democrazia quando poi per le sue fanta cazzate astratte applica la verità rivelata dove l'individuo è messo a pecorina difronte alle fanta cazzate e ad esse deve essere sottomesso (psicologicamente, e nei casi peggiori anche fisicamente), allora non può parlare di democrazia, di libertà e di pieno sviluppo dell'individuo secondo le sue inclinazioni, passioni e tendenze.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 14:54

Come spesso accade, siamo completamente fuori strada, caro Cattivo Esempio...

purtroppo per te no
Il fascismo lo si combatteva con le armi, cosi come il comunismo, perchè esso imponeva la sua volontà con le armi.

no imponeva la sua volontà con ......le leggi.....
Il fascismo lo si combatteva con le armi, cosi come il comunismo, perchè esso imponeva la sua volontà con le armi.

invece bisogna impedire che siano promulgate leggi liberticide
In questi casi però, parliamo di movimenti religiosi che vogliono usare le regole di uno stato democratico occidentale, per portare avanti la loro visione oscurantista di "verità rivelata" o "superiore", all'interno del proprio culto o recinto, nel quale utilizzano una politica di repressione dell'individuo e di conformazione della personalità ad una visione "ideale" del fervente devoto.

se siamo in una nazione liberale priva di leggi dittatoriali il "fervente devoto" entra e esce quando vuole da qualsiasi culto
ino a che questi si mantengono sul piano delle chiacchiere, lo scontro lo si fa rimanere nel campo delle chiacchiere, quindi, facendo leggi e sanzioni civili volte a non riconoscere tali movimenti illiberali.

i movimenti non hanno bisogno di riconoscimento che è una cosa in più
ma hanno bisogno di non essere vessati da leggi illiberali
Credi a delle fanta cazzate?

no
Bene, falle rimanere nella tua mente, e mettile in pratica nella TUA vita, evita alla tua eventuale progenie o famiglia di avere una vita pre confezionata nei confronti di queste fanta cazzate.
Puoi parlarne, ma non imporle.
E neanche usare mezzuci di ricatto come mettere il broncio, rappresaglie economiche o psicologiche se non si segue la presunta "verità rivelata" della religione di appartenenza...

dunque vuoi far diventare il........broncio.....reato, interessante
Credi fermamente che per vivere secondo i voleri o dettami di una religione o credo o visione filosofica di vita serve un certo tipo di comportamento o di rinunce?
Bene, falle tu e non imporle agli altri che hanno la sfiga di nascere dentro una famiglia del genere.

i maggiorenni facciano quello che vogliono
l'educazione religiosa dei minorenni, penso sia responsabilità dei genitori
ma se hai una proposta di legge in merito la leggerò
Chi mi viene a parlare di democrazia quando poi per le sue fanta cazzate astratte applica la verità rivelata dove l'individuo è messo a pecorina difronte alle fanta cazzate e ad esse deve essere sottomesso (psicologicamente, e nei casi peggiori anche fisicamente), allora non può parlare di democrazia, di libertà e di pieno sviluppo dell'individuo secondo le sue inclinazioni, passioni e tendenze.

penso che i genitori abbiano dei diritti e dei doveri, ma diciotto anni arrivano presto
e davanti si ha una vita
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi VictorVonDoom » 16/03/2019, 15:39

E certo, giustamente dopo che i tuoi genitori non ti hanno permesso di fare amicizia con gente del mondo, non ti hanno fatto studiare o fare qualsiasi altra cosa che sia distribuire volantini perché la fine è vicina.. Ecc. Ecc... Poi è facile dire che 18 anni arrivano presto e uno può uscire dalla setta.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1837
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 16:10

cattivo esempio ha scritto:purtroppo per te no


E invece si ed alla grande...

cattivo esempio ha scritto:no imponeva la sua volontà con ......le leggi.....


La legge è un concetto astratto, che se lo porta via il vento, scritto su di un pezzo di carta buono a pulircisi il fondoschiena se dietro non ha un apparato più o meno forte, con potere esecutivo tale da importela e fartela rispettare.
La democrazia ha leggi che ad oggi sono tra le migliori, e logicamente fino a che il potere di farle rispettare con la forza di un apparato giudiziario che ha come braccio armato le forze di polizia o l'esercito, tutti vivono felici e contenti.
Poi possiamo discutere sulla giustezza di queste leggi, sulla loro efficacia e sul grado di efficienza ma questo è un altro discorso.

cattivo esempio ha scritto:se siamo in una nazione liberale priva di leggi dittatoriali il "fervente devoto" entra e esce quando vuole da qualsiasi culto


Il fervente devoto esce ed entra se non ci è nato, e se non è vittima di un plagio, o di un'attività predatoria da parte di scaltri venditori di fanta cazzare che cercano persone deboli da illudere e di cui approfittare in vari modi.
Poi se vogliamo fare un discorso naturale sull'esistenza di prede e predatori mi può anche star bene, ma qui entriamo in un altro campo.

Senza contare che, se proprio vogliamo calare la situazione all'interno del mondo dei TDG o di altri movimenti chiusi simili, il fervente entra, (tralasciando molte situazioni per cui entra, o momento di debolezza, o nascita), segue questo culto che gli impone dei comportamenti illiberali, e quando esce ne paga le conseguenze...

Bene, ci può stare, poi però quando tale religione chiede di avere un trattamento privilegiato attraverso leggi liberali, la democrazia dovrebbe per coerenza prenderla a calci in culo, visto che si richiede un diritto che poi viene negato agli adepti.
Oppure no, qui giochiamo all'intermittenza.
Si pretende libertà di parola da parte di un governo democratico, ma all'interno di questi culti si utilizzano regole oscurantiste..... Ipocrisia all'ennesima potenza....

cattivo esempio ha scritto:dunque vuoi far diventare il........broncio.....reato, interessante

cattivo esempio ha scritto:i maggiorenni facciano quello che vogliono

cattivo esempio ha scritto:l'educazione religiosa dei minorenni, penso sia responsabilità dei genitori


Ti ha già risposto Victor, ma ti amplio il discorso.
L'educazione dei genitori è limitata ad un'educazione libertaria.
Se entriamo nel mondo delle leggi che a te piacciono tanto, e che hanno i loro bug enormi come una casa, il genitore deve educare il figlio secondo le sue inclinazioni, secondo le sue ambizioni (parliamo sempre di cose lecite).
Costringere una persona a credere fin dall'infanzia a delle fanta cazzate, utilizzando ogni mezzo a disposizione, psicologico, economico, emotivo, al fine di farlo diventare un perfetto proclamatorino che annunci una fine del mondo che non verrà mai, inventata da una casa editrice americana che sull'illusione di un nuovo mondo inesistente ha fatto il suo impero, è una presa per il culo e della democrazia e dell'intelligenza umana.

Non puoi uscirtene con la mediocre argomentazione che a 18 anni fai quello che vuoi, quando con l'educazione ricevuta non ti sono stati dati i mezzi per cavartela da solo, hai perso dei treni, hai delle tare mentali derivanti da un indottrinamento compiuto da adulti che ti ha condizionato il modo di vedere il futuro, le persone che non sono TDG e via dicendo.

Ora, se tu pensi che allo scoccare della mezzanotte del diciottesimo anno di età, appaia l'annunciazione suprema e ti consenta di cambiare vita con uno schiocco di dita, allora siamo veramente nel grottesco più totale.
La base dell'indottrinamento è proprio questa, condizionare un bambino o una persona debole a tal punto da tenerlo prigioniero a delle illusioni, a dei sensi di colpa o ad una determinata filosofia per il resto della sua vita.
Questo fanno i TDG e molti movimenti come loro.

E tu mi parli di fascismo?
Mi parli di democrazia?
Mi parli di libertà?

E che culo.... detto da uno che segue una religione teocratica...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 16:22

VictorVonDoom ha scritto:E certo, giustamente dopo che i tuoi genitori non ti hanno permesso di fare amicizia con gente del mondo, non ti hanno fatto studiare o fare qualsiasi altra cosa che sia distribuire volantini perché la fine è vicina.. Ecc. Ecc... Poi è facile dire che 18 anni arrivano presto e uno può uscire dalla setta.


quando manca l'obbiettività
quì al nord quasi tutti i tdg fanno le superiori e dunque passano molto del
loro tempo fuori dai tdg con persone "del mondo"
a diciotto anni si è in quarta, la maggiore eta rende indipendenti se lo si vuole
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 16:32

cattivo esempio ha scritto:quando manca l'obbiettività
quì al nord quasi tutti i tdg fanno le superiori e dunque passano molto del
loro tempo fuori dai tdg con persone "del mondo"
a diciotto anni si è in quarta, la maggiore eta rende indipendenti se lo si vuole


Ma ti senti?

Cioè, ricapitoliamo, metti un figlio dentro una religione millenaristica che crede a delle vaccate assurde, e poi, dopo che gli hai condizionato la vita a dovere, a diciotto anni deve essere lui a tirarsi fuori da solo da una cosa del genere dove lo hai obbligato tu come genitore a crescere?

Ma che è una barzelletta?

Ed io dovrei assecondare con delle leggi democratiche una monnezza del genere? :fronte: :fronte: :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

cavolate una dietro all'altra...

Messaggiodi Ray » 16/03/2019, 17:14

cattivo esempio ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:E certo, giustamente dopo che i tuoi genitori non ti hanno permesso di fare amicizia con gente del mondo, non ti hanno fatto studiare o fare qualsiasi altra cosa che sia distribuire volantini perché la fine è vicina.. Ecc. Ecc... Poi è facile dire che 18 anni arrivano presto e uno può uscire dalla setta.


quando manca l'obbiettività
quì al nord quasi tutti i tdg fanno le superiori e dunque passano molto del
loro tempo fuori dai tdg con persone "del mondo"
a diciotto anni si è in quarta, la maggiore eta rende indipendenti se lo si vuole


... Passano molto tempo fuori dal circuito tdg ? :boh:
Questa è una cavolata e chi l'ha scritto sa che lo è.

Per non parlare che a diciotto anni si è indipendenti, ma da cosa ? :conf:

Se lavori e quindi non vai a scuola c'è una remota possibilità, ma questo rende nulla la questione indipendenza
perché a quella età si è ancora legati alla famiglia ,che se è tdg ti controlla e col cavolo che fai il libertino senza conseguenze.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11219
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 18:13

La legge è un concetto astratto, che se lo porta via il vento, scritto su di un pezzo di carta buono a pulircisi il fondoschiena se dietro non ha un apparato più o meno forte, con potere esecutivo tale da importela e fartela rispettare.
La democrazia ha leggi che ad oggi sono tra le migliori, e logicamente fino a che il potere di farle rispettare con la forza di un apparato giudiziario che ha come braccio armato le forze di polizia o l'esercito, tutti vivono felici e contenti.
Poi possiamo discutere sulla giustezza di queste leggi, sulla loro efficacia e sul grado di efficienza ma questo è un altro discorso.

la legge non è un concetto astratto
il disegno di legge di cui stiamo discutendo darebbe poteri assoluti al ministro degli affari interni
(salvini) riguardo alle confessioni a-cattoliche
se siamo in una nazione liberale priva di leggi dittatoriali il "fervente devoto" entra e esce quando vuole da qualsiasi culto


Il fervente devoto esce ed entra se non ci è nato, e se non è vittima di un plagio, o di un'attività predatoria da parte di scaltri venditori di fanta cazzare che cercano persone deboli da illudere e di cui approfittare in vari modi.

la cassazione ha stabilito che il plagio (come lo intendi tu) non esiste
esiste la circonvenzione di incapace
Senza contare che, se proprio vogliamo calare la situazione all'interno del mondo dei TDG o di altri movimenti chiusi simili, il fervente entra, (tralasciando molte situazioni per cui entra, o momento di debolezza, o nascita), segue questo culto che gli impone dei comportamenti illiberali, e quando esce ne paga le conseguenze...

tra i tdg nessuno "impone" comportamenti illiberali
Bene, ci può stare, poi però quando tale religione chiede di avere un trattamento privilegiato attraverso leggi liberali, la democrazia dovrebbe per coerenza prenderla a calci in culo, visto che si richiede un diritto che poi viene negato agli adepti.
Oppure no, qui giochiamo all'intermittenza.
Si pretende libertà di parola da parte di un governo democratico, ma all'interno di questi culti si utilizzano regole oscurantiste..... Ipocrisia all'ennesima potenza....

ogni movimento ha le sue regole,
forse un prete cc può ribellarsi al fatto che non può sposarsi?
eppure lo sposarsi è un diritto costituzionale
tu vorresti regole pro domo tua
ma negarle agli altri
Ti ha già risposto Victor, ma ti amplio il discorso.
L'educazione dei genitori è limitata ad un'educazione libertaria.
Se entriamo nel mondo delle leggi che a te piacciono tanto, e che hanno i loro bug enormi come una casa, il genitore deve educare il figlio secondo le sue inclinazioni, secondo le sue ambizioni (parliamo sempre di cose lecite).
Costringere una persona a credere fin dall'infanzia a delle fanta cazzate, utilizzando ogni mezzo a disposizione, psicologico, economico, emotivo, al fine di farlo diventare un perfetto proclamatorino che annunci una fine del mondo che non verrà mai, inventata da una casa editrice americana che sull'illusione di un nuovo mondo inesistente ha fatto il suo impero, è una presa per il culo e della democrazia e dell'intelligenza umana.

Non puoi uscirtene con la mediocre argomentazione che a 18 anni fai quello che vuoi, quando con l'educazione ricevuta non ti sono stati dati i mezzi per cavartela da solo, hai perso dei treni, hai delle tare mentali derivanti da un indottrinamento compiuto da adulti che ti ha condizionato il modo di vedere il futuro, le persone che non sono TDG e via dicendo.

Ora, se tu pensi che allo scoccare della mezzanotte del diciottesimo anno di età, appaia l'annunciazione suprema e ti consenta di cambiare vita con uno schiocco di dita, allora siamo veramente nel grottesco più totale.
La base dell'indottrinamento è proprio questa, condizionare un bambino o una persona debole a tal punto da tenerlo prigioniero a delle illusioni, a dei sensi di colpa o ad una determinata filosofia per il resto della sua vita.
Questo fanno i TDG e molti movimenti come loro.

che uno a 18 anni abbia perso treni.........
gli adolescenti sono per natura ribelli
i genitori non ne fanno quello che vogliono........che film vedi?
E tu mi parli di fascismo?
Mi parli di democrazia?
Mi parli di libertà?

E che culo.... detto da uno che segue una religione teocratica...

ho detto molte volte che non seguo nessuna religione
credo..... di non credere in dio...forse.... boh
ma credo nella libertà e il testo di legge di cui paliamo è liberticida
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 18:19

Ray ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:E certo, giustamente dopo che i tuoi genitori non ti hanno permesso di fare amicizia con gente del mondo, non ti hanno fatto studiare o fare qualsiasi altra cosa che sia distribuire volantini perché la fine è vicina.. Ecc. Ecc... Poi è facile dire che 18 anni arrivano presto e uno può uscire dalla setta.


quando manca l'obbiettività
quì al nord quasi tutti i tdg fanno le superiori e dunque passano molto del
loro tempo fuori dai tdg con persone "del mondo"
a diciotto anni si è in quarta, la maggiore eta rende indipendenti se lo si vuole


... Passano molto tempo fuori dal circuito tdg ? :boh:
Questa è una cavolata e chi l'ha scritto sa che lo è.

Per non parlare che a diciotto anni si è indipendenti, ma da cosa ? :conf:

Se lavori e quindi non vai a scuola c'è una remota possibilità, ma questo rende nulla la questione indipendenza
perché a quella età si è ancora legati alla famiglia ,che se è tdg ti controlla e col cavolo che fai il libertino senza conseguenze.


libertino ora capisco,
tu vorresti una famiglia tdg che ti permetta
sesso droga rock en roll, e ti dica pure bravo.......
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

ora comprendo il tuo nick ,volevi essere un cattivo esempio ma non te l'hanni permesso...

Messaggiodi Ray » 16/03/2019, 18:57

Libertino:aggettivo e sostantivo maschile
1.
sostantivo maschile
. Persona di costumi corrotti, di condotta disordinata; come agg., dissoluto.
"vita l."
2.
sostantivo maschile
. In epoca illuministica, fautore della libertà di pensiero e, in particolare, dell'emancipazione dalla fede e dalla morale cristiana.

cattivo esempio ha scritto:libertino ora capisco,tu vorresti una famiglia tdg che ti permettasesso droga rock en roll, e ti dica pure bravo.......


:boh:

Da dove lo hai dedotto che intendevo droga sesso e rock and roll ? Ero indicizzato più per la libertà ...

Non è più tosto un tuo pallino forse di quando eri giovane ? :risata:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11219
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi cattivo esempio » 16/03/2019, 19:25

Ray ha scritto:Libertino:aggettivo e sostantivo maschile
1.
sostantivo maschile
. Persona di costumi corrotti, di condotta disordinata; come agg., dissoluto.
"vita l."
2.
sostantivo maschile
. In epoca illuministica, fautore della libertà di pensiero e, in particolare, dell'emancipazione dalla fede e dalla morale cristiana.

cattivo esempio ha scritto:libertino ora capisco,tu vorresti una famiglia tdg che ti permettasesso droga rock en roll, e ti dica pure bravo.......


:boh:

Da dove lo hai dedotto che intendevo droga sesso e rock and roll ? Ero indicizzato più per la libertà ...

Non è più tosto un tuo pallino forse di quando eri giovane ? :risata:

dato che stiamo discutendo di una legge che è l'esatto contrario del pensiero illuminista,
non puoi essere libertino in quel senso
anzi ricordi le idee dell' anciem regime
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi deliverance1979 » 16/03/2019, 19:44

cattivo esempio ha scritto:la legge non è un concetto astratto


Per concetto astratto mi riferisco al semplice fatto che ogni legge produce una regola o serie di regole, che all'atto pratico, sono fuffa se non si ha una forza o autorità dietro che riesca a farla rispettare.
La legge è figlia dei tempi, oggi può andare bene per un tipo di società, tra 50 anni va rivista o abrogata.
Ma diciamo che il sistema di leggi occidentali, è per ora quanto di meglio si potrebbe avere, anche se, in base alla nazione di appartenenza si avranno pro e contro.

cattivo esempio ha scritto:la cassazione ha stabilito che il plagio (come lo intendi tu) non esiste


La cassazione dice tutto ed il contrario di tutto.
Nella cassazione trovi su un medesimo argomento di legge delle sentenze a favore, ed altrettante contrarie.
Ogni sentenza è a se anche se simile, a differenza del sistema anglosassone che cerca di dare una coerenza in base alla situazione analizzata.
Se ogni anno perdiamo 17 miliardi di euro di investimenti a causa della mala giustizia, un perchè ci sarà.

Comunque la cassazione quando si trova a dover legiferare su un tema cosi delicato sceglie di non decidere, semplicemente perchè, molte situazioni che possiamo discutere qui, le si ritrova all'interno della Chiesa Cattolica, dell'Islam, del protestantesimo e di molte altre religioni.
Logicamente, più il movimento è piccolo, fondamentalista, integralista e settario, e maggiori saranno le pressioni psicologiche che una persona subisce o dalla nascita o una volta entrato.

cattivo esempio ha scritto:tra i tdg nessuno "impone" comportamenti illiberali


A no?
Iniziamo con l'elenco?
Sport, cultura, politica, frequentazione di persone del mondo, o dell'altro sesso del mondo?

Uno che nasce o entra a far parte di questa religione, subisce tali influenze.
Ora, ci sono numerosi situazioni che possono fare riferimento a questo problema.

La prima è quella di uno che ci nasce, la cui famiglia crede fermamente a tale religione, ed il cui padre vuole fare "carriera teocratica", diventando servitore di ministero o anziano.
Ora, pensi che al figlio gli faccia fare tutte quelle attività che sulle riviste e pubblicazioni dei TDG sono sconsigliate?
E ripeto, sconsigliate...

Sport, istruzione superiore, attività politica, carriera nelle forze armate, frequentazione con persone del mondo, carriere culturali....

L'educazione tipica nei TDG è quella di prevenire anzichè curare, basta citare due scritture alla bisogna Romani 1:21-22
"21 ebbene, come mai tu, che insegni agli altri, non insegni a te stesso? Tu che predichi di non rubare, rubi? 22 Tu che proibisci l'adulterio, sei adùltero? Tu che detesti gli idoli, ne derubi i templi? 23 Tu che ti glori della legge, offendi Dio trasgredendo la legge?"

e sempre per rimanere in tema Romani 8:1-13
Quanto alle carni sacrificate agl’idoli, noi sappiamo che tutti abbiamo conoscenza. La conoscenza gonfia, ma la carità edifica.
2 Se alcuno si pensa di conoscer qualcosa, egli non conosce ancora come si deve conoscere;
3 ma se alcuno ama Dio, esso è conosciuto da lui.
4 Quanto dunque al mangiar delle carni sacrificate agl’idoli, noi sappiamo che l’idolo non è nulla nel mondo, e che non c’è alcun Dio fuori d’un solo.
5 Poiché, sebbene vi siano de’ cosiddetti dèi tanto in cielo che in terra, come infatti ci sono molti dèi e molti signori,
6 nondimeno, per noi c’è un Dio solo, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi per la gloria sua, e un solo Signore, Gesù Cristo, mediante il quale sono tutte le cose, e mediante il quale siam noi.
7 Ma non in tutti è la conoscenza; anzi, alcuni, abituati finora all’idolo, mangiano di quelle carni com’essendo cosa sacrificata a un idolo; e la loro coscienza, essendo debole, ne è contaminata.
8 Ora non è un cibo che ci farà graditi a Dio; se non mangiamo, non abbiamo nulla di meno; e se mangiamo, non abbiamo nulla di più.
9 Ma badate che questo vostro diritto non diventi un intoppo per i deboli.
10 Perché se alcuno vede te, che hai conoscenza, seduto a tavola in un tempio d’idoli, la sua coscienza, s’egli è debole, non sarà ella incoraggiata a mangiar delle carni sacrificate agl’idoli?
11 E così, per la tua conoscenza, perisce il debole, il fratello per il quale Cristo è morto.
12 Ora, peccando in tal modo contro i fratelli, e ferendo la loro coscienza che è debole, voi peccate contro Cristo.
13 Perciò, se un cibo scandalizza il mio fratello, io non mangerò mai più carne, per non scandalizzare il mio fratello.


Con queste due scritture e mille vaccate umane per contorno, si impone di fare o non fare qualsiasi cosa, in nome di una spiritualità codificata ad hoc da una guida spirituale chiamata "Corpo Direttivo"....

Quindi, tutti a pecorina, a vivere una vita da mediocri, con bene in mente l'unica speranza (farlocca), di avere una vita migliore nel futuro nuovo mondo.... molto futuro.... talmente futuro che nessuno ricorderà.

E cosi, si mortifica la persona nel presente, castrando le sue ambizioni, la sua formazione personale e le possibili opportunità che gli si potrebbero creare, ma, rinunciate per forza o per ragione a causa della famiglia e delle vaccate di cui sopra, lette, rilette ed applicate ad ogni aspetto della vita secondo la chiave di lettura del Corpo Direttivo.

Quindi, che senso ha praticare sport o andare a scuola se poi il mondo deve finire?
Penseranno tra loro i genitori ebeti che vanno alle adunanze....e che pensano che hanno trovato l'oro in mezzo allo sterco....

Non posso far praticare a mio figlio sport agonistici, se poi devo dire alla sorella che frequenta le adunanze ed il cui figlio pratica sport agonistico, di mettere Geova al primo posto....
Penserà tra se il genitore che vuole diventare servitore di ministero o anziano....

Se mettiamo Geova al primo posto, si dovrà rinunciare a tutte quelle attività che occupano spazio per l'adorazione o che possono minare la spiritualità con la loro filosofia o conoscienza che va contro molti principi biblici...
Penseranno molti altri TDG secondo ciò che gli viene propinato loro alle mediocri adunanze, o pubblicazioni....

Ma vi rendete conto della proporzione di vaccate cosmiche che uno deve subire attraverso questi ragionamenti circolari compiuti da migliaia di TDG?
La cassazione queste meccaniche le conosce, o fa finta di non conoscerle.....

Eh lo sò, "Mica si può sapere tutto nella vita" diceva un mio prof di meccanica quando alle interrogazioni non sapevi cosa rispondere.... poi ti metteva 3 però....

Ma andiamo ad esaminare la situazione relativa alle questioni religiose e di come queste fanno presa sulle persone deboli....

Uno che ha una malattia, che gli muore una persona cara, che è un emarginato dalla società, che ha perso il lavoro, che ha vari problemi.
Ti vengono a predicare e ti dicono che Geova, presto (sempre con il presto), risolverà tutti questi problemi....
E' scritto sulla bibbia.... :fronte: :fronte: :fronte:

Ti impacchettano la vaccata facendo si che il periodo storico in cui viviamo è quello descritto dalla bibbia ed è chiamato "Ultimi giorni", e che al termine di questi ultimi giorni, si riceveranno tutte queste grandi benedizioni.... è la bibbia che lo dice.
(Veramente la bibbia non dice ne il tempo, ne nulla, dice un mare di cose, tra vaccate e cose intelligenti).

Quelli che fanno dire alla bibbia che viviamo negli ultimi giorni sono i TDG o altre religioni simili, ed a tal proposito utilizzano carotaggi ad hoc, utili per accalappiare fedeli attraverso un'illusione che fa leva sull'egoismo delle persone.
Stare meglio, vivere in un paradiso....

Ma per fare questo..... eh, amici miei, niente è gratis, ti devi uniformare al pensiero ed allo stile di vita teocratico....
E quindi, le pippe di cui sopra.
Se poi uno si dovesse svegliare e capire che è una vaccata, giustamente ne pagherà le conseguenze con l'ostracismo ed i treni persi.

Ma la WTS ed il corpo direttivo che hanno detto 145 anni di vaccate e false aspettative, illudendo la vita di migliaia di persone, non sarebbe ora che paghi?

E dove li trovi dei giudici di cassazione che si mettono ad analizzare una cosa cosi trasversale, chiamata "fede", che però interagisce attraverso paure, false speranze, sensi di colpa ed espiazioni catartiche, sulla vita pratica delle persone.... e che genera mostruosità del genere?

cattivo esempio ha scritto:ogni movimento ha le sue regole,
forse un prete cc può ribellarsi al fatto che non può sposarsi?
eppure lo sposarsi è un diritto costituzionale
tu vorresti regole pro domo tua
ma negarle agli altri


Innanzi tutto il prete, ha scelto di sua spontanea volontà tale carriera, entrando in seminario, e che se ne dica alla Chiesa Cattolica.
Poi possono esserci preti che hanno compiuto tale scelta per via dell'indotrinamento impostogli dalla famiglia, e questo è profondamente sbagliato, come per i TDG.

Per lo meno però, la Chiesa non usa l'ostracismo come mezzo di rappresaglia, come invece fanno i TDG.

Ho un esempio recente del fratello di una mia collega, frate, ora ex frate perchè ha trovato una compagna ed ha rinunciato ai voti, che però ha trovato lavoro come insegnante di religione, e sappiamo benissimo che gli insegnanti di religione sono ordinati dalla curia.
Motivo per cui, se il vescovo voleva fargliela pagare per il fatto che ha abbandonato i voti, poteva ostracizzarlo, anzichè trovargli un lavoro...
Volevo vedere se era un TDG che succedeva.
Io che difendo la Chiesa, non si affronta.... :ironico:

Tu non mi puoi parlare di libertà su una religione che entra nella vita di una persona e cerca di impostargliela con mille dettagli, come da pubblicazioni dei TDG che nell'analizzare la bibbia ci ritaglia il comportamento ideale per ogni situazione dicendo cosa è "consigliato" fare, cosa è "sconsigliato", cosa è giusto e cosa è sbagliato.... su un libro fantastico.

e poi questi sono gli stessi che invece vorrebbero professare allegramente le loro fanta vaccate?
Anche i figli vorrebbero professare allegramente le loro lecite aspirazioni o ambizioni.

O chi entrando nei TDG si è visto "ingannato" tra le speranze pubblicizzategli dai proclamatori ed anziani di turno, con i tempi di attesa, o i continui revisited che hanno spostato una fede millenaristica ad una secolarizzata.
Purtroppo però, la favoletta degli ultimi giorni, del "presto l'umanità vedrà risolti tutti i suoi problemi", di "Harmagheddon è sempre più vicino", erano argomentazioni accattivanti per il Corpo Direttivo, utili a prendere quante più persone possibili.

Come la mettiamo quindi?

Nessuna responsabilità in merito?

E' lo sò, è colpa sempre degli altri....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5136
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Appunto...

Messaggiodi Ray » 16/03/2019, 19:51

cattivo esempio ha scritto:dato che stiamo discutendo di una legge che è l'esatto contrario del pensiero illuminista,non puoi essere libertino in quel sensoanzi ricordi le idee dell' anciem regime


:boh:
Ripeto cosa c'entra , se si discute di questa legge, che poi nello specifico tu hai scritto altro

libertino ora capisco,
tu vorresti una famiglia tdg che ti permetta
sesso droga rock en roll, e ti dica pure bravo.......



non comprendo perché tu deduca che non si possa essere
contrari alla stessa e quindi avere un pensiero più vicino alla filosofia illuminista, libertà di pensiero a 360° .

Non a caso cito spesso uno dei miei filosofi preferiti.

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.

Ci sono uomini che usano le parole all'unico scopo di nascondere i loro pensieri.
Voltare
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11219
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici