Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ancora sulla terra paradisiaca

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Ancora sulla terra paradisiaca

Messaggiodi Citocromo » 07/08/2012, 15:19

Cari amici, vorrei fare insieme a voi una ulteriore riflessione sulla terra paradisiaca dei tdg. Abbiamo già parlato molte volte di questo argomento, di cui vi segnalo due link:
viewtopic.php?f=25&t=2532&hilit=paradisiaca
viewtopic.php?f=17&t=6948&hilit=+paradisiaca
In questo thread non voglio riprendere le cose già trattate, ma vorrei avere la vostra opinione su un altro aspetto della questione relativa alla terra paradisiaca. E' ormai da alcuni giorni che sto riflettendo su un testo scritturistico, che, appena letto, mi ha fatto subito pensare alla terra paradisiaca geovista. Intanto vi propongo di leggere il testo e poi possiamo rifletterci sopra. Il brano è tratto dal libro dell'Esodo al capitolo 8 (CEI 2008):
6Osserva i comandi del Signore, tuo Dio, camminando nelle sue vie e temendolo, 7perché il Signore, tuo Dio, sta per farti entrare in una buona terra: terra di torrenti, di fonti e di acque sotterranee, che scaturiscono nella pianura e sulla montagna; 8terra di frumento, di orzo, di viti, di fichi e di melograni; terra di ulivi, di olio e di miele; 9terra dove non mangerai con scarsità il pane, dove non ti mancherà nulla; terra dove le pietre sono ferro e dai cui monti scaverai il rame. 10Mangerai, sarai sazio e benedirai il Signore, tuo Dio, a causa della buona terra che ti avrà dato. 11Guàrdati bene dal dimenticare il Signore, tuo Dio, così da non osservare i suoi comandi, le sue norme e le sue leggi che oggi io ti prescrivo. 12Quando avrai mangiato e ti sarai saziato, quando avrai costruito belle case e vi avrai abitato, 13quando avrai visto il tuo bestiame grosso e minuto moltiplicarsi, accrescersi il tuo argento e il tuo oro e abbondare ogni tua cosa, 14il tuo cuore non si inorgoglisca in modo da dimenticare il Signore, tuo Dio, che ti ha fatto uscire dalla terra d'Egitto, dalla condizione servile; 15che ti ha condotto per questo deserto grande e spaventoso, luogo di serpenti velenosi e di scorpioni, terra assetata, senz'acqua; che ha fatto sgorgare per te l'acqua dalla roccia durissima; 16che nel deserto ti ha nutrito di manna sconosciuta ai tuoi padri, per umiliarti e per provarti, per farti felice nel tuo avvenire.
17Guàrdati dunque dal dire nel tuo cuore: "La mia forza e la potenza della mia mano mi hanno acquistato queste ricchezze". 18Ricòrdati invece del Signore, tuo Dio, perché egli ti dà la forza per acquistare ricchezze, al fine di mantenere, come fa oggi, l'alleanza che ha giurato ai tuoi padri. 19Ma se tu dimenticherai il Signore, tuo Dio, e seguirai altri dèi e li servirai e ti prostrerai davanti a loro, io attesto oggi contro di voi che certo perirete! 20Perirete come le nazioni che il Signore sta per far perire davanti a voi, se non avrete dato ascolto alla voce del Signore, vostro Dio.

Perchè ho citato questo brano? Leggendolo, ho pensato che lo stesso ammonimento può essere rivolto ai tdg che dovranno entrare nella terra paradisiaca. Se Jahvè ha ammonito il popolo degli israeliti perchè il benessere materiale nella terra promessa poteva portarli a dimenticarsi di Lui, quanto più Geova dovrà fare la stessa cosa? Infatti, secondo il geovismo, gli uomini che vivranno per sempre in una terra paradisiaca, oltre ad avere abbondante ed eterno benessere materiale, diversamente dagli Israeliti non avranno le malattie, la vecchiaia, la morte, la fatica e, in generale, uno stato di bisogno che li possa portare a rivolgersi comunque a Geova. Quindi, secondo voi, non c'è il pericolo che i tdg si dimentichino del loro creatore e benefattore in poco tempo? E avete visto cosa succede a chi si dimentica di Dio? Sbaglio o Rutherford ha detto che il demone della ribellione potrebbe risvegliarsi nella mente, tanto che Geova potrà sempre comminare la pena di morte a possibili ribelli? Voi cosa ne dite? Badate che sono domande che mi danno l'ennesima conferma dell'assurdità di questa dottrina, che - ricordiamolo - fu inventata nel 1935.
Saluti
Le verità della fede sono una collana di perle preziose, tenute insieme da un filo che è la divinità di Cristo. Tagliato il filo perdete tutta la collana. (padre A. Gasparino)
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=78
Citocromo
Utente Junior
 
Messaggi: 635
Iscritto il: 18/07/2009, 9:36

Messaggiodi enkidu » 07/08/2012, 17:14

Infatti il loro paradiso........ Non sta n'è in cielo né..... In terra. La loro ê sostanzialmente una visione materialista ( anzi non solo sostanzialmente) ed in ultima analisi pagana, anche se di un paganesimo mediato, che non ha niente di religioso, spirituale elevato.
Il loro uso del termine spirituale poi ê ........orribile, oltreché scorretto. La persona spirituale per loro è quella che predica tanto, poi non importa se picchia i figli ( per giusti motivi teocratici) o la moglie, oppure se è molto attaccato ai soldi. Esagero le posizioni ê chiaro, ma molte storie lo riferiscono
enkidu
Nuovo Utente
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/05/2011, 19:11

Messaggiodi pavel43 » 07/08/2012, 17:17

Caro Citocromo

Mi pare che il concetto di “terra paradisiaca”, passi nella lettura della Bibbia attraverso varie fasi.
Quello che citi dall’Esodo è la terra promessa, poi con i profeti si annuncerà la venuta del Messia che segnerà l’inizio di un’epoca di prosperità e di benessere per Israele.Dal giudaismo il regno messianico passerà con Giovanni all’Apocalisse, che fissandone il periodo in mille anni diede inizio alle credenze millenariste che coinvolsero anche alcuni padri della Chiesa, sconfessato apertamente da altri, e definitivamente da Concili della Chiesa. Ricordiamo in pieno medio evo quanto seguito ebbe Giocchino da Fiore.
A prescindere dall’aspetto millenaristico va comunque sottolineato come il regno annunciato nel nuovo testamento non sia così materiale e compiacente con un grande varietà di immaginazioni come i regni descritti nel vecchio testamento, tende invece ad assumere un aspetto più spirituale.
Che dire della terra paradisiaca descritta dai tdG?
Mi pare che per quanto riguarda gli eventi si vogliano agganciare all’escatologia del nuovo Testamento, all’Apocalisse in particolare.
Per quel che riguarda le caratteristiche del regno citano sempre passi dell’antico testamento.
Forse perché immagini tanto accattivanti messe in contrasto con altre raccappricianti dell’attuale “sistema di cose” fanno presa sulle persone?
O magari la promessa “terra paradisiaca”, quale eterna vacanza alle Maldive è quasi preferibile alla “speranza celeste” che ha l’onere della “governance”.
Così la grande folla è fin d’ora felice e lo SFD ne amministra già ora il progresso spirituale.
pavel43
Nuovo Utente
 
Messaggi: 359
Iscritto il: 20/09/2009, 14:25

Messaggiodi MatrixRevolution » 08/08/2012, 0:38

Non li vedo particolarmente bene nel nuovo mondo, in quanto immagino che se fin d'ora la WTS li ossessiona di adunanze e studi personali, di famiglia e collettivi... Nel nuovo ordine come minimo gli imporrà preghiere di gruppo ogni 2 ore... Invocazioni del sacro tetragramma (ovviamente rivelato da Geova stesso) in ebraico (la lingua del nuovo mondo) a voce alta ogni ora come ringraziamento per averla vissuta nel nuovo ordine.
Obbligo di citazioni bibliche in tutti i brani... trasmissioni teocratiche su tutte le frequenze radio, Tv e satellitari (ci mancherebbe che non arrivi una lode a Geova in onde medie in un qualche angolo del pianeta...).

Roba da far impallidire Radio Maria... :prega: :prega: :prega: :prega: :prega: :prega: :prega: :prega:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1640
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici