Pagina 1 di 1

il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 21/09/2009, 7:57
di jwscientist
Una delle cose che attira le persone nei culti e' il loro alto livello di presunta moralita', dico presunta adesso poiche' sembra che ci sia un livello nascosto e sotteraneo di ipocrisia e di comportamenti perversi.
Comunque il culto ha un livello alto di moralita' dove tutti non devono dire parolacce, non devono rubare, devono pagare le tasse, non devono tradire la moglie , e devono essere ospitali amorevoli con i propri vicini, non devono essere violenti e spesso usare le armi .
Ora il 63 per cento delle persone nate nei testimoni di Geova , apprentemente non ha ritenuto possibile resistere a questa alta morale, ed ha lasciata il gruppo.
In Gran Bretagna esiste una malattia , la sindroma da stanchezza cronica , che viene considerata la malattia dei testimoni di Geova.
I gay , si ammalano, si suicidano , entrano nelle Betel, per salvarsi, e quando escono hanno mille partner.
Ora questo livello di moralita' che poi sembra sia assunto solo dalla base del gruppo, ma non dal veritce che invece e' scaltro e fa business e movimenta milioni di soldi , e' quello epr cui il gruppo attira le persone.
Anche questo sembra di plastica irreale , poiche' sebbene esista una comportamento esemplare spesso , poi non e' collegato con la parte profonda emozionale delle persone

Re: il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 22/09/2009, 14:33
di liberopensatore
Tutto ciò da che fonte?

Re: il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 22/09/2009, 15:09
di jwscientist
La signora Barbara Anderson

Re: il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 22/09/2009, 15:34
di liberopensatore
jwscientist ha scritto:La signora Barbara Anderson

ho visto frettolosamente qualche suo video, non ricordavo queste parole.
Per amore dell' informazione sarebbe bene tu aggiungessi il suo nome nel post.

Saluti LP

Re: il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 22/09/2009, 19:15
di jwscientist
Il post non e' piu' editabile oramai

Re: il comportamento pretestuoso di alta moralita'

MessaggioInviato: 22/09/2009, 21:38
di deep-blue-sea
L'alta moralità é infatti richiesta dagli aderenti, ma in 'alto loco', non si fanno alcun scrupolo per esempio:

di non uscire in servizio..perché abbiam viaggiato tutto il mese e non so quando avrei potuto fare un po di predicazione (dal libro di Franz, dalla bocca delle mogli dei viaggianti)

di assumere bei giovanotti (????) per lavorare alla Betel e ai quali piacesse anche bere alcool (dalla storia di Rutherford)

di ricevere casse del miglior whisky in pieno proibizionismo , dunque di contrabbando... (storia di Rutherford)

di possedere 2 Cadillac sulle 25 che circolavano negli USA in piena 'depressione' (storia di Rutherford)

di entrare in possesso di azioni di compagnie come Rand Cam, Philip Morris, eccc in netto contrasto con affari che come Org hanno sempre condannato

di dichiararsi 'Società di Beneficenza' in Inghilterra e Francia pur di essere dispensati dalle tasse

di avere la bottiglia 'facile' (sia sorveglianti viaggianti che mogli....se ne parla sui forum americani) pur condannando l'abuso di alcool

e mi fermo qui per il momento dato che la lista é infinita.

MessaggioInviato: 25/09/2009, 9:08
di jwscientist
La mia impressione e' che l'affetto e il comportamento ineccepibile de iculti, oltre ad essere un modo narcisista di sentirsi differenti , coem la giacca e la cravatta ad agosto , e' anche un modo per attirare le persone.
Ma poi la sostanza i veri sentimenti, l' occuparsi degli altri , l'empatia, il conoscere l'anim odegli amici ecc.ec... non esiste.
Tutti sono doverosamente indirizzati verso una cosa che non esiste, l'organizzazione, tutto ruota su quella e non c'e spazio per ninete altro ,amore amicizia, dialogo , domande ricerche ecc,eccc c'e una bolla di sapone dove si vive coem vegetali, che guardano fuori quelli che non sono nella bolla, e li reputano pazzi senza dio.
Mi ricorda molto un pazzo dietro ai cancelli di un ospedale psichiatrico che chiede "ma quanti siete la fuori!!!"

MessaggioInviato: 25/09/2009, 12:36
di Gabriella Prosperi
jwscientist ha scritto:La mia impressione e' che l'affetto e il comportamento ineccepibile de iculti, oltre ad essere un modo narcisista di sentirsi differenti , coem la giacca e la cravatta ad agosto , e' anche un modo per attirare le persone.
Ma poi la sostanza i veri sentimenti, l' occuparsi degli altri , l'empatia, il conoscere l'anim odegli amici ecc.ec... non esiste.
Tutti sono doverosamente indirizzati verso una cosa che non esiste, l'organizzazione, tutto ruota su quella e non c'e spazio per ninete altro ,amore amicizia, dialogo , domande ricerche ecc,eccc c'e una bolla di sapone dove si vive coem vegetali, che guardano fuori quelli che non sono nella bolla, e li reputano pazzi senza dio.
Mi ricorda molto un pazzo dietro ai cancelli di un ospedale psichiatrico che chiede "ma quanti siete la fuori!!!"

Tutto il bene che indichi non può essere imposto nè da una religione nè da una legge: in parole povere nessuno ci può imporre un comportamento se non crediamo fermamente che sia quello che dobbiamo perseguire.
La lotta infinita di noi esseri umani è questa; non l'appartenenza ad una organizzazione religiosa o laica che ci indichi la morale, ma la nostra personale ricerca di raggiungere e perseguire gli obiettivi in cui crediamo.
Senza etichette.
Gabriella

MessaggioInviato: 25/09/2009, 12:40
di jwscientist
Tutto il bene che indichi non può essere imposto nè da una religione nè da una legge: in parole povere nessuno ci può imporre un comportamento se non crediamo fermamente che sia quello che dobbiamo perseguire.
La lotta infinita di noi esseri umani è questa; non l'appartenenza ad una organizzazione religiosa o laica che ci indichi la morale, ma la nostra personale ricerca di raggiungere e perseguire gli obiettivi in cui crediamo.
Senza etichette.
Gabriella

interessante