Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Animali non scannati e sanguinacci???

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Animali non scannati e sanguinacci???

Messaggiodi The Red Baron » 23/02/2010, 13:29

Li mangiate????

o ritenete che sia vietato da DIO!?!?!
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Senior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Messaggiodi Achille » 23/02/2010, 19:10

Ho notato che ogni tanto ripeti le stesse domande:

http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=4598644

Il passo di 1 Cor. 1:27 dice che i cristiani, liberi dalla Legge, potevano in coscienza mangiare tutto quello che veniva loro offerto, senza fare particolari "indagini" sulla provenienza di tali cibi:«
Se qualcuno non credente vi invita e volete andare, mangiate tutto quello che vi viene posto davanti, senza fare questioni per motivo di coscienza».
E' vero che il contesto di 1 Cor. parla di cibi offerti agli idoli, ma anche gli idolotiti vennero inclusi - insieme ai cibi non dissanguati - nelle cose da cui sarebbe stato bene astenersi, per non far inciampare i cristiani di origine ebraica.
E' un passo che dimostra di per sé che il "decreto apostolico" di Atti 15 non era da considerarsi una "legge" permanente e vincolante.

I cristiani dovrebbero seguire lo spirito della legge e e non la lettera, in quanto - specialmente nel caso dei TdG, che arrivano al punto di rifiutare perfino delle indispensabili trasfusioni di sangue - "la lettera uccide" (2 Cor. 3:6).

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14399
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi The Red Baron » 23/02/2010, 22:16

e chi se lo ricordava !!!!

un post del 2007.

con il motore di ricerca di questo forum ho avuto sempre seri problemi
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Senior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Messaggiodi The Red Baron » 24/02/2010, 16:52

Achille Lorenzi ha scritto:Ho notato che ogni tanto ripeti le stesse domande:

http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=4598644" target="_blank

Il passo di 1 Cor. 1:27 dice che i cristiani, liberi dalla Legge, potevano in coscienza mangiare tutto quello che veniva loro offerto, senza fare particolari "indagini" sulla provenienza di tali cibi:«
Se qualcuno non credente vi invita e volete andare, mangiate tutto quello che vi viene posto davanti, senza fare questioni per motivo di coscienza».
E' vero che il contesto di 1 Cor. parla di cibi offerti agli idoli, ma anche gli idolotiti vennero inclusi - insieme ai cibi non dissanguati - nelle cose da cui sarebbe stato bene astenersi, per non far inciampare i cristiani di origine ebraica.
E' un passo che dimostra di per sé che il "decreto apostolico" di Atti 15 non era da considerarsi una "legge" permanente e vincolante.

I cristiani dovrebbero seguire lo spirito della legge e e non la lettera, in quanto - specialmente nel caso dei TdG, che arrivano al punto di rifiutare perfino delle indispensabili trasfusioni di sangue - "la lettera uccide" (2 Cor. 3:6).

Achille


Ma è anche scritto
Atti15:28-29
Poiché allo spirito santo e a noi è parso bene di non aggiungervi nessun altro peso, eccetto queste cose necessarie: 29 che vi asteniate dalle cose sacrificate agli idoli e dal sangue e da ciò che è strangolato e dalla fornicazione. Se vi asterrete attentamente da queste cose, prospererete. State sani!”
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Senior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Per Red Baron.

Messaggiodi virtesto » 24/02/2010, 17:51

Animali non scannati o strangolati non sono da mangiare non tanto perchè Dio li proibirebbe ma per salvaguardare la tua salute. Il sangue è la prima cosa che si deteriora quando muore un animale per cui nei tempi antichi, quando non c'era il frigorifero o il freezer era indispensabile dissanguare l'animale con cura. Per giunta il Levitico prescriveva di mangiarla dopo massimo due giorni solamente dalla macellazione quindi, poveretti, mangiavano carne non frollata, quindi non gustosa.

Naturalmente per stimolare le persone di quel tempo a dissanguare subito l'animale il gesto veniva caricato di significati religiosi: il sangue è la vita...il sangue è sacro...appartiene a Dio ecc. ma in pratica, nonostante la presunta santità del sangue, il comandamento era di buttare il sangue per terra e sotterrarlo, perchè faceva schifo col caldo.

Per capire meglio come andavano le cose allora (Ma mi pare di avere già scritto su questo argomento) : il maiale per esempio, perchè era proibito mangiarlo e quindi allevarlo? Perchè non è un ruminante; I ruminanti, come il bue, la , pecora , capra ecc. a causa della loro particolare digestione, possono digerire la cellulosa; di conseguenza li lasciavano all'aperto, mangiavano vegetazione spontanea e crescevano con costo zero. Il maiale invece mangia quello che mangiamo noi: frutta, cereali ecc. per cui costava allevarlo . In Assiria, ricca di cereali, il maiale era allevato (anche se faceva più caldo che in Palerstina; per dire che il caldo non c'entra niente, come molti pensano).

Il cammello è un ruminante però era proibito ucciderlo per mangiarlo. Come mai? Perchè era il loro mezzo di trasporto. Ciao.
virtesto
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1338
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Achille » 24/02/2010, 18:04

The Red Baron ha scritto:Ma è anche scritto
Atti15:28-29
Poiché allo spirito santo e a noi è parso bene di non aggiungervi nessun altro peso, eccetto queste cose necessarie: 29 che vi asteniate dalle cose sacrificate agli idoli e dal sangue e da ciò che è strangolato e dalla fornicazione. Se vi asterrete attentamente da queste cose, prospererete. State sani!”
Se rileggi con più attenzione il mio messaggio, noterai che nella mia risposta ho preso in considerazione anche il passo di Atti 15.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14399
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi The Red Baron » 24/02/2010, 18:42

Achille Lorenzi ha scritto:
The Red Baron ha scritto:Ma è anche scritto
Atti15:28-29
Poiché allo spirito santo e a noi è parso bene di non aggiungervi nessun altro peso, eccetto queste cose necessarie: 29 che vi asteniate dalle cose sacrificate agli idoli e dal sangue e da ciò che è strangolato e dalla fornicazione. Se vi asterrete attentamente da queste cose, prospererete. State sani!”
Se rileggi con più attenzione il mio messaggio, noterai che nella mia risposta ho preso in considerazione anche il passo di Atti 15.

Achille


Si, ma potrebbe essere pure l'opposto!

ossia che Atti 15 condiziona l'altra scrittura
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Senior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Messaggiodi Achille » 24/02/2010, 18:51

The Red Baron ha scritto:Si, ma potrebbe essere pure l'opposto!

ossia che Atti 15 condiziona l'altra scrittura
Non riesco a capire in che cosa Atti 15 condizionerebbe quello che scrive Paolo...
Anni dopo il "concilio" Paolo dice ai cristiani Corinto - che essendo di origine non ebraica non si erano mai fatti problemi alimentari - che possono mangiare tutto quello che vogliono, comprese le "carni offerte agli idoli". A meno che questo non facesse "inciampare" qualche "fratello debole".
Quindi si comprende che in Atti 15 non venne emanata nessuna legge assoluta, vincolante e permanente, altrimenti Paolo avrebbe contraddetto con le sue parole tale "legge".

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14399
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici