Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Cosa pensi del bando dei TdG in Russia

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Come pensi del bando dei TdG in Russia

Sono totalmente favorevole, la Russia ha fatto bene a mettere al bando la loro organizzazione.
9
12%
Sono contrario. La Russia viola i diritti umani con questa azione contro i TdG.
18
23%
Penso che uno Stato abbia molti modi per difendersi da simili ideologie senza arrivare al punto di dichiararle fuori legge.
50
65%
 
Voti totali : 77

Messaggiodi play » 24/04/2017, 20:59

Scelgo la terza opzione.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Ely » 24/04/2017, 23:16

Non sopporto i divieti assoluti imposti da uno Stato, soprattutto se si tratta di fede.
Lo stesso dicasi però delle imposizioni e dei precetti dei tdg!
Loro pretendono la libertà di religione ma non concedono tale libertà a chi vuole uscire dal loro culto, infatti danno la morte sociale a chi decide di lasciarli o a chi si ritrova fuori per un qualsivoglia motivo. Grazie a Dio non viviamo più ai tempi dell'antico testamento altrimenti ci avrebbero pure lapidati.
Per cui io suggerirei al governo russo e a tutti i governi in generale di NON riconoscere i tdg e qualsiasi, pseudo religione che calpesta i diritti umani, come religione approvata, pur lasciando loro libertà di culto, e autorizzare solo la predicazione con l'utilizzo di espositori, banchetti e gazebo così che siano solo gli interessati ad avvicinarsi a loro per parlarne e non il contrario.
Inoltre, come Stato, prenderei seriamente in questione argomenti come trasfusioni, votazioni e ostracismo, rendendo illegali, semmai, le imposizioni dettate dai capi dei tdg al riguardo.
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1927
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/04/2017, 0:26

Ely ha scritto:Non sopporto i divieti assoluti imposti da uno Stato, soprattutto se si tratta di fede.
Lo stesso dicasi però delle imposizioni e dei precetti dei tdg!
Loro pretendono la libertà di religione ma non concedono tale libertà a chi vuole uscire dal loro culto, infatti danno la morte sociale a chi decide di lasciarli o a chi si ritrova fuori per un qualsivoglia motivo. Grazie a Dio non viviamo più ai tempi dell'antico testamento altrimenti ci avrebbero pure lapidati.
Per cui io suggerirei al governo russo e a tutti i governi in generale di NON riconoscere i tdg e qualsiasi, pseudo religione che calpesta i diritti umani, come religione approvata, pur lasciando loro libertà di culto, e autorizzare solo la predicazione con l'utilizzo di espositori, banchetti e gazebo così che siano solo gli interessati ad avvicinarsi a loro per parlarne e non il contrario.
Inoltre, come Stato, prenderei seriamente in questione argomenti come trasfusioni, votazioni e ostracismo, rendendo illegali, semmai, le imposizioni dettate dai capi dei tdg al riguardo.


Ecco, già iniziamo a ragionare...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi rubenfortugno » 25/04/2017, 6:45

rubenfortugno
Nuovo Utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 22/04/2017, 18:14

Messaggiodi Giovanni64 » 25/04/2017, 7:23

In queste faccende è molto facile cadere in contraddizione anche quando si è animati dalle migliori intenzioni. Ora nel caso del bando russo io già metto in dubbio le migliori intenzioni, ancora prima di essere decisamente contrario al bando stesso.

E' chiaro che l'espressione o la propaganda delle proprie credenze, delle proprie passioni più viscerali, anche non religiose, dei propri giudizi e pregiudizi deve essere libera. Tuttavia alcuni eccessi deplorevoli possono anche essere sanzionati e anche quando non si presentano in forma di violenza fisica.

Se per esempio una organizzazione consigliasse più o meno direttamente o furbescamente di fare buuuu quando un giocatore di colore calcia il pallone, allora qualche problema si potrebbe anche porre. La limitazione del problema però non può certo consistere nel mettere al bando il tifo per una certa squadra me nel sanzionare, eventualmente, gli specifci comportamenti deplorevoli, a partire prima di tutto da chi li promuove.
Poi, fra l'altro, la libertà di fare buuu ce l'hanno tutti, di per sé, cioè, non può certamente essere considerato né deplorevole né un reato. Tuttavia quando, di fatto, una organizzazione promuove un comportamento che sempre di fatto, limita o lede la libertà religiosa o la libertà in genere o la dignità di alcune persone allora non deve essere consentito nemmeno tanto semplicemente uscirsene con il diritto di una persona di fare tutti i versi che vuole.

Da una parte poi potrei anche essere d'accordo a consentire alle minoranze qualche eccesso in più, come già di fatto si fa, ma dall'altra si deve pensare che ci sono sempre le vittime di tali eccessi e che sono minoranza anche loro.

Insomma, premesso che la soluzione "bando" la escludo a priori, non ho soluzioni miracolose per arginare comportamenti deplorevoli. Forse la difesa migliore è identificarli come tali.
Non escludo anche sanzioni o deterrenti di vario genere, ma sempre con molta cautela.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2898
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi GiovanniC » 25/04/2017, 11:14

Ognuno , la propria fede.
Quindi 2 o 3 Opzione!
GiovanniC
Nuovo Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 21/03/2011, 16:58

Messaggiodi Wyclif » 25/04/2017, 13:04

Giovanni64 ha scritto:.........E' chiaro che l'espressione o la propaganda delle proprie credenze, delle proprie passioni più viscerali, anche non religiose, dei propri giudizi e pregiudizi deve essere libera. Tuttavia alcuni eccessi deplorevoli possono anche essere sanzionati e anche quando non si presentano in forma di violenza fisica.

Se per esempio una organizzazione consigliasse più o meno direttamente o furbescamente di fare buuuu quando un giocatore di colore calcia il pallone, allora qualche problema si potrebbe anche porre. La limitazione del problema però non può certo consistere nel mettere al bando il tifo per una certa squadra me nel sanzionare, eventualmente, gli specifci comportamenti deplorevoli, a partire prima di tutto da chi li promuove.
Poi, fra l'altro, la libertà di fare buuu ce l'hanno tutti, di per sé, cioè, non può certamente essere considerato né deplorevole né un reato. Tuttavia quando, di fatto, una organizzazione promuove un comportamento che sempre di fatto, limita o lede la libertà religiosa o la libertà in genere o la dignità di alcune persone allora non deve essere consentito nemmeno tanto semplicemente uscirsene con il diritto di una persona di fare tutti i versi che vuole.

Da una parte poi potrei anche essere d'accordo a consentire alle minoranze qualche eccesso in più, come già di fatto si fa, ma dall'altra si deve pensare che ci sono sempre le vittime di tali eccessi e che sono minoranza anche loro.

Insomma, premesso che la soluzione "bando" la escludo a priori, non ho soluzioni miracolose per arginare comportamenti deplorevoli. Forse la difesa migliore è identificarli come tali.
Non escludo anche sanzioni o deterrenti di vario genere, ma sempre con molta cautela.


:quoto100:
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1558
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Romagnolo » 25/04/2017, 13:27

Trovo che il bando in Russia sia un tassello di un puzzle a più ampio respiro, lo scontro tra Russia e USA sta crescendo di livello con la messa al bando di tutto ciò che viene visto con matrice di importazione americana.
Bandire i Tdg non è una crociata contro la setta ma una mossa di compattamento interno per affrontare un futuro che non promette bene.
Sono contrario non tanto per i diritti dei Tdg o minoranze varie ma per il meccanismo che così si sta innescando.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4989
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi nike » 25/04/2017, 14:42

Sono anni che non passo di qui ma tira sempre la stessa aria... (cmq ciao a tutti, felice di vedervi). TUTTE le religioni monoteiste sono sessiste, omofobe e discriminanti creandosi leggi interne loro. Il bando Russo è semplicemente ridicolo ed è motivato dalla loro paranoia che tutto ciò che ha una sede in USA sia qualcosa di eversivo e pericoloso.
"Ciao a tutti, belli e brutti" Nike

presentation presentation old forum
Avatar utente
nike
Utente Junior
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 04/03/2011, 14:01

Messaggiodi rubenfortugno » 25/04/2017, 15:04

Fahrenheit 451?

PS1 – Ho scelto la seconda, senza se e senza ma.

PS2 – Kiss you, K.


Ho visto Farheneit e anche 1984 e anche il mondo nuovo di Aldous Huxley si positivo
Ultima modifica di rubenfortugno il 25/04/2017, 15:17, modificato 1 volta in totale.
rubenfortugno
Nuovo Utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 22/04/2017, 18:14

Messaggiodi rubenfortugno » 25/04/2017, 15:17

rubenfortugno
Nuovo Utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 22/04/2017, 18:14

Messaggiodi Giulio87 » 25/04/2017, 20:13

Ho messo la seconda risposta, che reputo la più giusta. Tuttavia la terza la condivido purchè lo stato non limiti il loro culto, reprimendo o punendo pesantemente singoli casi di condotte deplorevoli dovute ai dettami della religione in questione. Intanto pesanti condanne penali ai genitori che lasciano morire i figli invece che farli avere una trasfusione ( che in parte c'è già). Ma sarebbe utile che l'organizzazione venisse multata pesantemente qualora venisse provato un serio coinvolgimento in alcune condotte dei membri a danno di altre persone. Per esempio se in un caso specifico viene dimostrato un fortissimo incoraggiamento a non fare una trasfusione di sangue (anche per adulti) richiesta dai medici e la persona in questione morisse. Ovviamente se viene scoperto che l'organizzazione ha coperto i responsabili di reati gravi, multa salata. In caso non vengano pagate queste multe in tempi brevi ,come pena ci vorrebbe un sequestro dell'edificio utilizzato come luogo di culto e nessun permesso dello stato di costruirne un altro finchè le multe non vengono pagate. Invece sono fortemente contrario al proibire la diffuzione delle riviste, in quanto sarebbe una violazione della libertà di espressione e di culto.


Achille ha scritto:Nuovo sondaggio. Potete esprimere anche due preferenze. Se scegliente la terza risposta, sarbbe interessante se inseriste qualche suggerimento su come lo Stato può combattere questi culti senza ricorrere necessariamente ad un bando.
Giulio87
Nuovo Utente
 
Messaggi: 334
Iscritto il: 01/12/2013, 0:52

Cosa pensi del bando dei TdG in Russia

Messaggiodi cercaverità » 26/04/2017, 6:41

Ho risposto barrando la seconda opzione, queste persone che aderiscono ai TDG mica hanno una pistola puntata alla tempia...Hanno deciso di rinunciare alle loro libertà e delegare ad altri.
Comunque la Russia non è una vera democrazia e il bando sembra fatto perché quella dei TDG è una religione sotto cui si nasconde una ideologia pericolosa per la Russia. Per noi l'obiezione di coscienza è discutibile, come il rifiutare cure mediche come le trasfusioni specialmente sui minori e lo è anche l'ostracismo verso chi esce o viene cacciato dai TDG. In Russia invece il vero motivo è il volere essere indipendenti dalle autorità statali e la penso come altri che sostengono che il crimine dei TDG in realtà sia anche di essere sotto il controllo di altre autorità esterne al territorio russo. L'unica religione che sarei tentato di bandire è quella islamica perché fra i mezzi per diffondersi giustifica le guerre, la violenza e anche quello che io chiamo razzismo religioso che pone il mussulmano sopra chi è di altre religioni e il ruolo della donna come essere inferiore. Ci sono insomma religioni ben più pericolose dei TDG.
Avatar utente
cercaverità
Utente Junior
 
Messaggi: 484
Iscritto il: 09/05/2012, 17:55

Bando TG in Russia

Messaggiodi Alfo » 26/04/2017, 9:52

Io penso che certe cosiddette forme religiose nascono da una profonda ignoranza della religione che ci viene tramandata da generazioni e che viene accettata come lo status personale di altre cose tipo il nascere in una nazione o avere la pelle bianca o nera
La "colpa" o responsabilità e di noi genitori che non abbiamo mai approfondito l'argomento da trasmetterlo poi ai nostri figli o di non averlo fatto in maniera esaustiva
Poi alcuni paesi che hanno nelle loro amministrazioni leggi che vanno a colpire certe forme di plagio per certi versi sono ammirevoli però di contro creano la convinzione di essere nel giusto quindi un effetto contrario a quello voluto
Alfo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 97
Iscritto il: 04/10/2011, 5:15

Messaggiodi Ancientofdays » 26/04/2017, 13:56

rubenfortugno ha scritto:Io credo senza apparire paranoico e complottista, che la Russia ha compreso che dietro la predicazione biblica
e l'espansione proselitismo religioso, c'e qualcosa di piu'
Collegamenti tra religione e intelligence americana politica



La Watch Tower e la famiglia Trump sono da diversi anni in affari sul mercato real estate (immobiliare) di New York.
Jared Kusher, genero di Donald Trump, ha già investito 1 Miliardo di $ , a partire dal 2013 , nel progetto DUMBO nell'area in cui ci sono gli immobili della Watch Tower a New York.
Inoltre ha in programma di continuare l'espansione e rilevare anche i restanti 733.000 square feet della Watch Tower ancora in vendita, come dice l'articolo.
https://therealdeal.com/2017/04/01/jared-kushner-wont-cash-out-of-dumbo-heights/

Quindi la WTS e Jared Kusher sono buoni partner in un sodalizio di affari che dura da diversi anni, e pare con reciproca soddisfazione a vedere da quanto spazio questo video di JW.ORG riserva per intervistare il genero di Trump.

Però Jared Kusher , genero di Donald Trump, ed ora è diventato il consigliere anziano (senor advisor) del presidente USA, un ruolo politico di altissimo profilo.

Affari , politica , religione …
E’ possibile che le autorità Russe siano sospettose nei confronti di una setta religiosa che ha origine in USA, che ha le caratteristiche di grande multinazionale e che con il proselitismo e dinamiche di marketing ha aggredito il mercato religioso Russo.
Anche senza voler essere complottisti si può scorgere nel bando dei Testimoni in Russia anche un risvolto politico.
Ancientofdays
Nuovo Utente
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 11/06/2009, 16:44

Messaggiodi Finn86 » 26/04/2017, 20:17

Ho scelto la 3' opzione perché ritengo che mettendo al bando i tdg in Russia si esacerba la situazione.
Come hanno gia commentato altri utenti, i tdg che vedono questa persecuzione da parte di Satana, si sentiranno dei martiri, aggrappandosi più saldamente alla loro fede. Per non parlare che penseranno che la grande tribolazione è ormai giunta.
Il CD ci va a nozze con queste cose!

Uno stato non dovrebbe disinteressarsi di tutto quello che fa una setta, ne censurarla totalmente.
Un modo per tenere a bada questo culto potrebbe essere quello di sanzionare gli aspetti più abominevoli, così da spingere l'organizzazione a cambiare le proprie regole interne.
Un po come sta avvenendo in Australia.
"Affermo solo che le parole e le idee della Bibbia vengono dalla mente umana, dagli uomini che scrissero questi brani e immaginarono... no farei meglio a dire desiderarono assomigliare a Dio, essere fatti a immagine di Dio"
Baruc Spinoza da "Il problema Spinoza" di Irvin D. Yalom

Avatar utente
Finn86
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 11/08/2016, 17:00

Messaggiodi diego.1966 » 26/04/2017, 21:20

Buona serata a tutti voi,
Non mi sento di scegliere nessuna delle 3 opzioni, mi perdonerà il buon Achille.
Un solo quesito per meglio interpretare il "fattaccio"...
Se non erro l'accusa rivolta al governo Russo è quella di venir meno di una delle libertà che l'articolo 18 della dichiarazione dei diritti dell'uomo, REDATTA DALL'ONU e ratificata da tutti gli stati membri che sancisce:

"""Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiamento di religione o di credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, e sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo ...."""""

Ora, pur condividendo in pieno il sopra scritto, vorrei chiedere agli esperti qual 'è il pensiero e l'insegnamento del CD in riferimento all' ONU?

Un caro saluto.
Presentazione

Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell'oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all'oceano mancherebbe.
-- Madre Teresa di Calcutta --
Avatar utente
diego.1966
Nuovo Utente
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 21/03/2014, 22:11
Località: Abruzzo - PE

Disapprovo ciò che dici ma darei la vita per il tuo diritto a farlo

Messaggiodi Amalia » 27/04/2017, 2:10

Come ha puntualizzato Quixote è una frase falsamente attribuita a Voltaire ma credo che qui calzi a pennello, anche perchè è esattamente ciò che penso anch'io. Mettiamo dei paletti però, sennò si finisce per giustificare tutto e tutti.

Quali dovrebbero essere questi paletti in un Paese civile, laico e moderno? A mio avviso il principio base è che sei liberissimo di professare la fede che preferisci, per quanto non condivisibile da altri, sono fatti tuoi e tuo diritto imprescindibile sancito dalla Carta dei diritti universali dell'uomo da tutti universalmente riconosciuta (beh, tranne dai totalitarismi, ma è un altro paio di maniche). Tale diritto si ferma però quando và a ledere altri diritti, egualmente riconosciuti dalla stessa carta, come il diritto a cambiare religione senza ritorsioni, la tutela dei minori e via dicendo.

Quindi cosa può fare un Paese per far stare ognuno al suo posto? Mettere al bando una religione e i suoi adepti tout court? No di certo. Hanno il diritto di fare quello che vogliono del loro pensiero libero, anche di metterlo sotto formalina o venderlo insieme alla macchina e alla casa per finanziare una società casa editrice con sede negli USA. Ma...ma ciò che lo Stato ha il potere (e direi il dovere) di fare è di indagare come ogni culto religioso, a sua volta, si pone di fronte ai diritti dell'uomo e di fronte alle leggi civili, penali ed amministrative dello Stato. Se attua politiche e pratiche dannose alla società e nel caso identifichi l'esistenza di tali atteggiamenti ed attività le regolamenti con leggi atte allo scopo. Aver seguito tutto ciò che è accaduto in Australia di fronte alla Royal Commission è illuminante anche se mi rendo conto che vedersi tutte le sessioni, sia del 2015 che quella di marzo 2017, è un lavoraccio ma ve lo consiglio; ci sono anche le trascrizioni complete disponibili sul sito della commissione (cercate i case studies 29 e 54, se non ne avete già parlato mentre ero assente).
Tornando alla Russia. Mi pare chiaro che è quanto di più lontanamente paragonabile all'Australia. Proprio per questo non posso condividere ciò che hanno fatto. Per una serie di motivi:
1) cui prodest? Quali sono le ragioni, e ve ne sono diverse, che si possono ravvisare dietro a questo bando? La politica russa vira fortemente verso il nazionalismo, un nazionalismo che si basa sull'unità culturale della società. E di cosa si compone la base culturale di un Paese se non delle sue tradizioni e della sua religione storica, in questo caso la Chiesa Ortodossa? Quindi è logico che nell'ottica di stringere la popolazione in una sorta di uniformità di pensiero nazionalistico e popolare la politica vada a braccetto con la Chiesa tradizionale e cerchi di eliminare delle tendenze divergenti, per di più di stampo americano. Non condivido questo bando però ne comprendo il logico motivo, logico dal punto di vista di un regime tutt'altro che liberale, dispotico e in cui ravviso una intrinseca pericolosità per le libertà individuali.
2) I Tdg in Russia non se la sono forse cercata? Pensate alle centinaia di unità immobiliari adibite al loro culto e tutte, senza eccezione, intestate alla Wts Inc. con sede negli USA. Non è forse ovvio che ad un certo punto ad uno stato come la Russia la cosa ha cominciato a non stare più tanto bene? Again. Non condivido ma capisco, a casa loro i russi non vedono bene tutte queste proprietà in mano al loro storico nemico d'oltreoceano, anche se si tratta di una società travestita da culto. E che per di più alle strette è andata a chiedere aiuto nientemeno che all'Onu e agli Stati Uniti. Alla faccia della neutralità politica che professano. Tra l'altro ho anche letto che si sono appellati alla corte per essere considerati "perseguitati politici" e non religiosi. Perché mai se sono così neutrali? E scrivere lettere, prepreparate nelle linee guida, al governo russo non è forse immischiarsi in politica? Vedo molte idee confuse in tutto ciò.
3) Neutralità politica. Rifiuto del servizio militare. Stiamo parlando della Russia, non della Svizzera. Non mi pare strano che stiano scomodi al Governo centrale.
4) Accusati di estremismo. Non è estremismo lasciar morire degli innocenti solo perchè non si consente loro di ricevere una trasfusione di sangue? Un Paese ideale semplicemente attuerebbe delle politiche per cui d'ufficio non si possano negare cure salvavita ai minori e non si permetta di influenzare pesantemente in momenti critici la decisione di un adulto nella scelta migliore per se stesso, senza minacce velate o meno (disassociazione ed ostracismo conseguente). Ma si sa, la Russia non è proprio il Paese ideale nè sotto questo nè sotto altri aspetti.
5) Erano stati avvertiti. Già da anni era stato loro richiesto di cambiare certe direttive accusate appunto di essere estremistiche; non lo hanno fatto. Ora ne pagano le conseguenze. Ma chi? I 7 vegliardi che se ne stanno al sicuro negli studi di JW.broadcasting a predicare compassione e pietà per i fratelli russi o le povere pecorelle senza colpa (se non quella di aver barattato la propria libertà di pensiero con il pacchetto all inclusive made in Wts comprensivo di viaggio premio per il nuovo mondo) che si vedono perseguitate nel proprio Paese. Di nuovo. È una persecuzione ingiusta, un bando che non dovrebbe esistere in nessun luogo libero e civile ma la colpa non è solo della Russia che, in quanto Stato sovrano, fa la politica che vuole a casa sua, ma in parte anche dei vertici della Wts che ha esposto tranquillamente al pericolo i propri fedeli, stando al sicuro lontano dal cuore del problema.
6) E se se la sono cercata, come si suol dire, siamo sicuri che non fosse un atto premeditato? A ben vedere la persecuzione è stata sempre una carta che hanno giocato volentieri a loro favore, per rimarcare come siano loro la unica e sola verità perché i più perseguitati da tutti (sicuri?) e perchè segno "inequivocabile" che si stanno adempiendo le scritture circa gli ultimi giorni. A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Senza considerare che in ogni caso, sia se la persecuzione prosegue o si inasprisce sia nel caso che lo Stato russo desista e revochi il bando, i Tdg ne escono bene; nel primo caso giocando appunto la carta dei perseguitati, dall'altro spiegando che Geova è intervenuto a salvaguardia del suo popolo eletto.

Ci sarebbe ancora molto da dire, tanto la situazione è complessa.
In ogni caso su alcune cose ho le idee chiare e spero che sia stato chiaro il mio discorso. Ricapitolando a) nessuno Stato democratico ha il diritto di limitare il diritto dei cittadini alla libertà di pensiero e religione b) uno Stato maturo democraticamente ha altri strumenti per arginare le derive estremistiche di certi tipi di culti e il bando tout court non è un'opzione rispettosa dei diritti universali dell'uomo c) esistono Stati che, per un motivo o un altro, se ne fanno un baffo dei diritti umani e sono solidale con tutte, tutte le persone che vivono in tali situazioni dove se li vedono negati e calpestati...e sotto la definizione di "situazioni" includo sia la circostanza di essere Tdg e subire la repressione di uno Stato autoritario sia, all'inverso, essere un Tdg in uno Stato democratico e vedersi negare gli stessi diritti di tutti gli altri cittadini dallo stesso Cd a cui in un momento della loro vita si sono assoggettati trovandosi ora limitati nei propri diritti dalle sue politiche e pratiche.

P.S. Lo so che sono stata assente per un bel po', ma ne avevo davvero abbastanza di parlare sempre e solo di questi argomenti...e ora torno così a gamba tesa ma i recenti fatti mi hanno veramente fatto tornare interesse per questo argomento, mi sono aggiornata sugli sviluppi più recenti, anche riguardanti la situazione in Polonia (ve ne parlerò). Quindi bentrovati a tutti e un grande abbraccio ai vecchi amici e a tutti i nuovi :timido2:

Vi lascio con un paio di video che spero gradirete



"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Wyclif » 27/04/2017, 8:34

diego.1966 ha scritto:Non mi sento di scegliere nessuna delle 3 opzioni, mi perdonerà il buon Achille.




Idem :ok:
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1558
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Mauro1971 » 27/04/2017, 12:58

Amalia ha scritto:P.S. Lo so che sono stata assente per un bel po', ma ne avevo davvero abbastanza di parlare sempre e solo di questi argomenti...e ora torno così a gamba tesa ma i recenti fatti mi hanno veramente fatto tornare interesse per questo argomento, mi sono aggiornata sugli sviluppi più recenti, anche riguardanti la situazione in Polonia (ve ne parlerò). Quindi bentrovati a tutti e un grande abbraccio ai vecchi amici e a tutti i nuovi :timido2:


Bentornata!!! :balla: :balla: :balla: :balla: :balla: :balla: :balla: :balla: :appl: :strettamano: :ok: :bufalotta:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Cogitabonda » 27/04/2017, 23:48

Che bello rileggerti Kamila/Amalia!
Abbiamo sentito la tua mancanza.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8405
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Una Simpatizzante » 29/04/2017, 11:54

Tutti gli stati dovrebbero far rispettare le leggi e proteggere i più indifesi;
chi non appartiene alla seconda categoria ,ovviamente è libero di farsi prendere per il bavero da chi gradisce.
Un uccellino sogna di volare. Sbatte le ali, ma ha paura di sollevarsi in aria. Un giorno, un uccello gli chiede: "perché non provi? Hai le ali per farlo!" Questi risponde: "ho le ali, è vero, ma ho anche molta paura." "Avere gli strumenti giusti per realizzare un sogno alla nostra portata non basta se non si ha anche il coraggio di realizzarlo."
Avatar utente
Una Simpatizzante
Utente Junior
 
Messaggi: 668
Iscritto il: 19/09/2009, 11:03

Messaggiodi Wyclif » 29/04/2017, 17:54

Amalia ha scritto:
Quali dovrebbero essere questi paletti in un Paese civile, laico e moderno? A mio avviso il principio base è che sei liberissimo di professare la fede che preferisci, per quanto non condivisibile da altri, sono fatti tuoi e tuo diritto imprescindibile sancito dalla Carta dei diritti universali dell'uomo da tutti universalmente riconosciuta (beh, tranne dai totalitarismi, ma è un altro paio di maniche). Tale diritto si ferma però quando và a ledere altri diritti, egualmente riconosciuti dalla stessa carta, come il diritto a cambiare religione senza ritorsioni, la tutela dei minori e via dicendo.

......................

Tornando alla Russia. Mi pare chiaro che è quanto di più lontanamente paragonabile all'Australia. Proprio per questo non posso condividere ciò che hanno fatto. Per una serie di motivi:
1) cui proteste? Quali sono le ragioni, e ve ne sono diverse, che si possono ravvisare dietro a questo bando? La politica russa vira fortemente verso il nazionalismo, un nazionalismo che si basa sull'unità culturale della società. E di cosa si compone la base culturale di un Paese se non delle sue tradizioni e della sua religione storica, in questo caso la Chiesa Ortodossa? Quindi è logico che nell'ottica di stringere la popolazione in una sorta di uniformità di pensiero nazionalistico e popolare la politica vada a braccetto con la Chiesa tradizionale e cerchi di eliminare delle tendenze divergenti, per di più di stampo americano. Non condivido questo bando però ne comprendo il logico motivo, logico dal punto di vista di un regime tutt'altro che liberale, dispotico e in cui ravviso una intrinseca pericolosità per le libertà individuali.
2) I Tdg in Russia non se la sono forse cercata? Pensate alle centinaia di unità immobiliari adibite al loro culto e tutte, senza eccezione, intestate alla Wts Inc. con sede negli USA. Non è forse ovvio che ad un certo punto ad uno stato come la Russia la cosa ha cominciato a non stare più tanto bene? Again. Non condivido ma capisco, a casa loro i russi non vedono bene tutte queste proprietà in mano al loro storico nemico d'oltreoceano, anche se si tratta di una società travestita da culto. E che per di più alle strette è andata a chiedere aiuto nientemeno che ALL'ONU e agli Stati Uniti. Alla faccia della neutralità politica che professano. Tra l'altro ho anche letto che si sono appellati alla corte per essere considerati "perseguitati politici" e non religiosi. Perché mai se sono così neutrali? E scrivere lettere, preparate nelle linee guida, al governo russo non è forse immischiarsi in politica? Vedo molte idee confuse in tutto ciò.
3) Neutralità politica. Rifiuto del servizio militare. Stiamo parlando della Russia, non della Svizzera. Non mi pare strano che stiano scomodi al Governo centrale.

4) Accusati di estremismo. Non è estremismo lasciar morire degli innocenti solo perché non si consente loro di ricevere una trasfusione di sangue? Un Paese ideale semplicemente attuerebbe delle politiche per cui d'ufficio non si possano negare cure salvavita ai minori e non si permetta di influenzare pesantemente in momenti critici la decisione di un adulto nella scelta migliore per se stesso, senza minacce velate o meno (disassociazione ed ostracismo conseguente). Ma si sa, la Russia non è proprio il Paese ideale ne sotto questo ne sotto altri aspetti.

5) Erano stati avvertiti. Già da anni era stato loro richiesto di cambiare certe direttive accusate appunto di essere estremistiche; non lo hanno fatto. Ora ne pagano le conseguenze. Ma chi? I 7 vegliardi che se ne stanno al sicuro negli studi di JW.broadcasting a predicare compassione e pietà per i fratelli russi o le povere pecorelle senza colpa (se non quella di aver barattato la propria libertà di pensiero con il pacchetto all inclusive made in Wts comprensivo di viaggio premio per il nuovo mondo) che si vedono perseguitate nel proprio Paese. Di nuovo. È una persecuzione ingiusta, un bando che non dovrebbe esistere in nessun luogo libero e civile ma la colpa non è solo della Russia che, in quanto Stato sovrano, fa la politica che vuole a casa sua, ma in parte anche dei vertici della Wts che ha esposto tranquillamente al pericolo i propri fedeli, stando al sicuro lontano dal cuore del problema.

6) E se se la sono cercata, come si suol dire, siamo sicuri che non fosse un atto premeditato? A ben vedere la persecuzione è stata sempre una carta che hanno giocato volentieri a loro favore, per rimarcare come siano loro la unica e sola verità perché i più perseguitati da tutti (sicuri?) e perchè segno "inequivocabile" che si stanno adempiendo le scritture circa gli ultimi giorni. A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Senza considerare che in ogni caso, sia se la persecuzione prosegue o si inasprisce sia nel caso che lo Stato russo desista e revochi il bando, i Tdg ne escono bene; nel primo caso giocando appunto la carta dei perseguitati, dall'altro spiegando che Geova è intervenuto a salvaguardia del suo popolo eletto.

Ci sarebbe ancora molto da dire, tanto la situazione è complessa.
In ogni caso su alcune cose ho le idee chiare e spero che sia stato chiaro il mio discorso. Ricapitolando a) nessuno Stato democratico ha il diritto di limitare il diritto dei cittadini alla libertà di pensiero e religione b) uno Stato maturo democraticamente ha altri strumenti per arginare le derive estremistiche di certi tipi di culti e il bando tout court non è un'opzione rispettosa dei diritti universali dell'uomo c) esistono Stati che, per un motivo o un altro, se ne fanno un baffo dei diritti umani e sono solidale con tutte, tutte le persone che vivono in tali situazioni dove se li vedono negati e calpestati...e sotto la definizione di "situazioni" includo sia la circostanza di essere Tdg e subire la repressione di uno Stato autoritario sia, all'inverso, essere un Tdg in uno Stato democratico e vedersi negare gli stessi diritti di tutti gli altri cittadini dallo stesso Cd a cui in un momento della loro vita si sono assoggettati trovandosi ora limitati nei propri diritti dalle sue politiche e pratiche.

P.S. Lo so che sono stata assente per un bel po', ma ne avevo davvero abbastanza di parlare sempre e solo di questi argomenti...e ora torno così a gamba tesa ma i recenti fatti mi hanno veramente fatto tornare interesse per questo argomento, mi sono aggiornata sugli sviluppi più recenti, anche riguardanti la situazione in Polonia (ve ne parlerò). Quindi bentrovati a tutti e un grande abbraccio ai vecchi amici e a tutti i nuovi :timido2:





La sostanza del ragionamento la condivido :ok:
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1558
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Precedente

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici