Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La preghiera (paradossale) del Testimone di Geova

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

La preghiera (paradossale) del Testimone di Geova

Messaggiodi Socrate69 » 02/08/2017, 8:47

Apro questo argomento ispirato da una triste notizia pervenutami questi giorni, ossia la morte di un "fratello" che conoscevo da quando i miei iniziarono a lasciarsi indottrinare. Passo i perticolari, dico solo che in vari decenni ne ho visti partire sull'altra sponda, tutte persone della generazione a cui la WT aveva fatto tante belle promesse mai mantenute (tipo 'possibilità di non morire mai', 'generazione del 1914 ultima' ecc.).
Ora, quante migliaia di volte questi avranno pregato il loro dio Geova, 'ringraziandolo della vita', mentre dio li aveva già dalla nascita abbandonati a una vita di sofferenza e infine morte ?

Pregano perché 'venga il regno', ma non ve n'è traccia.

Il Testimone inoltre viene esortato a pregare di cuore, ma voi che lo siete stati sapete che per la maggiore le preghiere sono stereotipate, e specie quelle pubbliche, dove le medesime espressioni sono spesso ripetute, addirittura spesso nella medesima sequenza.

Un'altro aspetto che lessi pochi giorni fà su un forum: Uno che assistette a uno degli ultimi congressi racconta che durante la lunga preghiera finale alzò la testa e scorse che chi pregava leggeva... Ricordo che una volta un sorvegliante disse che non era una cosa da considerarsi sbagliata dato che chi legge i Salmi stà leggendo preghiere. Ma come si può pregare con cuore se la preghiera è scritta, me lo spieghino.

Se ricordate voi altri aspetti...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3673
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi mario » 02/08/2017, 14:41

Voi mettere con un aveMaria o con un rosario magari a ripetizione.
È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una falsità.
A. Einstein
La falsità è la verità degli altri.
O. Wilde
La religione è vera per la plebe, falsa per il saggio e redditizia per quelli che ne fanno un mestiere.Seneca


Presentazione
Avatar utente
mario
Utente Junior
 
Messaggi: 839
Iscritto il: 11/01/2011, 17:00


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici