Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ribadito l'ostracismo

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Gabriele Traggiai

Ribadito l'ostracismo

Messaggiodi Achille » 30/08/2017, 15:38

Torre di Guardia ottobre 2017: con i disassociati, anche se familiari, non si devono avere contatti, né per telefono, né per e-mail, né tramite messaggi...:

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11499
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi VictorVonDoom » 30/08/2017, 15:44

Ah, non è quindi un'invenzione degli apostati l'ostracismo??
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Junior
 
Messaggi: 863
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

C'è qualche cosa che non capisco.....

Messaggiodi Vieri » 30/08/2017, 16:02

Scusatemi se la vecchiaia... :saggio: mi fa capire le cose non nel verso giusto ma mi trovo scritto su:
https://www.jw.org/it/testimoni-di-geov ... -contatto/
I Testimoni di Geova evitano ogni contatto con gli ex membri della loro religione?

Che dire se un uomo viene disassociato ma la moglie e i figli continuano a essere Testimoni di Geova? Dal punto di vista religioso le cose cambiano, ma i legami di sangue restano inalterati. Il vincolo coniugale e i normali rapporti familiari e affettivi proseguono.

e poi....
Immagine
ma allora come stanno queste cose ...o qualcuno (parlando educatamente anche se vorrei dire ben altro...) :si prende gioco della mia pur misera intelligenza ? :boh:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 30/08/2017, 16:07

Vieri ha scritto:Scusatemi se la vecchiaia... :saggio: mi fa capire le cose non nel verso giusto ma mi trovo scritto su:
https://www.jw.org/it/testimoni-di-geov ... -contatto/
I Testimoni di Geova evitano ogni contatto con gli ex membri della loro religione?

Che dire se un uomo viene disassociato ma la moglie e i figli continuano a essere Testimoni di Geova? Dal punto di vista religioso le cose cambiano, ma i legami di sangue restano inalterati. Il vincolo coniugale e i normali rapporti familiari e affettivi proseguono.

e poi....
Immagine
ma allora come stanno queste cose ...o qualcuno (parlando educatamente anche se vorrei dire ben altro...) :si prende gioco della mia pur misera intelligenza ? :boh:


Sono le classiche mezze verità Watchtower: non cambiano i rapporti familiari... se si vive sotto lo stesso tetto!
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Junior
 
Messaggi: 863
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Nonostante si rendono conto del male continuano

Messaggiodi marcos » 30/08/2017, 16:14

Nonostante si rendono conto del male e delle sofferenze che questo crea continuano come sadici nella loro corsa folle per il solo piacere di proteggere gli interessi dell’organizzazione, pur sapendo, come hanno scritto sulla loro rivista che chi ubbidisce ad una organizzazione diviene idolatra e pecca contro l’altissimo .
Avatar utente
marcos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 25/09/2009, 7:29

Scusami se sono "tardo" Victor...

Messaggiodi Vieri » 30/08/2017, 16:28

Sono le classiche mezze verità Watchtower: non cambiano i rapporti familiari... se si vive sotto lo stesso tetto!

Allora sarebbe a dire che se ho la moglie e sono dissociato e ovviamente vive con me...posso parlargli (forse per lo stretto necessario) ah! e per i "rapporti coniugali intimi" con un dissociato cosa dicono in proposito, sono sempre "possibili" o "Geova ti vede"..... ?... :ironico:

Se invece avessi figli o parenti fuori casa....allora "amici " come prima e chi si è visto si è visto? ..... :boh:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Dolore e sofferenza

Messaggiodi Ray » 30/08/2017, 16:58

marcos ha scritto:Nonostante si rendono conto del male e delle sofferenze che questo crea continuano come sadici nella loro corsa folle per il solo piacere di proteggere gli interessi dell’organizzazione, pur sapendo, come hanno scritto sulla loro rivista che chi ubbidisce ad una organizzazione diviene idolatra e pecca contro l’altissimo .


Dolore:
dolore do·ló·re/sostantivo maschile 1. Sensazione penosa, diffusa o localizzata, susseguente alla
stimolazione di particolari ricettori sensitivi da parte di agenti di varia natura e intensità
2. -Stato o motivo di sofferenza spirituale, spec. se provocata da una realtà ineluttabile che colpisce o
condiziona duramente il corso della vita

Infatti anche se provi un dolore forte e questo potrebbe farti soffrire,niente da fare
devi continuare a soffrire oppure devi continuare a prenderti gli analgesici .

---
Leggendo il resto mi domando ,ma come facevo a farmi influenzare da queste cavolate ?
Ora questa lettura infastidisce le mie sinapsi.

Una delle risposte che posso darmi quando accettavo tale lettura è che forse sarà stato il coinvolgimento ,cioè una volta che
sei dentro a questo culto ,ti senti in un certo modo di farne parte,cioè di far parte di un comunità vera e cristiana e quindi
tutto ti coinvolge e ti fai coinvolgere ,e ti sorprende
fino al punto che anche se riconosci che qualcosa non va ,lasci fare perché pensi che la colpa è tua che non la comprendi.

lo stesso è l'ostracismo,questa forma manipolatoria che ti fa credere che lo fai per D-o, il CD te lo
fa credere e te lo propina come cibo spirituale,perché tu ami quella persona che si allontana, che sia un'amico o un
familiare e se questa persona non torna indietro sarà distrutta.
E' te la fa odiare perché pensi che non ami D-o perché non accetta la riprensione del D-o dei testimoni di Geova.

:addio:
Buon Natale buon anno.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10531
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

raccoglieranno ciò che seminano

Messaggiodi marcos » 30/08/2017, 17:28

Sono sicuro che prima o poi le persone prenderanno consapevolezza e coscienza di tutto questo e le cose si capovolgeranno))))
Avatar utente
marcos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 25/09/2009, 7:29

Messaggiodi CONSAPEVOLE » 30/08/2017, 18:59

Achille ha scritto:Torre di Guardia ottobre 2017: con i disassociati, anche se familiari, non si devono avere contatti, né per telefono, né per e-mail, né tramite messaggi...:

Se le cose stanno così significa che anche i disassociati/dissociati farebbero bene a comportarsi come loro.
Io che sono un dissociato lo sto già applicando: nessun genere di contatto con familiare tdg.
Quando si è sposato mio nipote non gli ho telefonato nemmeno per fargli gli auguri.

E appena mi contatteranno per la visita che fanno annualmente agli ex gli dirò che non intendo riceverli perchè li ho disassociati dalla mia vita!
CONSAPEVOLE
Nuovo Utente
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 07/01/2014, 20:47

Una tristezza infinita...

Messaggiodi Vieri » 30/08/2017, 19:26

CONSAPEVOLE ha scritto:
Achille ha scritto:Torre di Guardia ottobre 2017: con i disassociati, anche se familiari, non si devono avere contatti, né per telefono, né per e-mail, né tramite messaggi...:

Se le cose stanno così significa che anche i disassociati/dissociati farebbero bene a comportarsi come loro.
Io che sono un dissociato lo sto già applicando: nessun genere di contatto con familiare tdg.
Quando si è sposato mio nipote non gli ho telefonato nemmeno per fargli gli auguri.

E appena mi contatteranno per la visita che fanno annualmente agli ex gli dirò che non intendo riceverli perchè li ho disassociati dalla mia vita!

Perchè una "visita di cortesia" una volta l'anno? E' Geova che dice di andare a trovare una volta l'anno i peccatori ?
Gesù aveva detto" amatevi l'un l'altro come io ho amato voi..."
Poso dire di avere una infinita tristezza nel leggere queste cose ?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Pura violenza

Messaggiodi Finn86 » 30/08/2017, 20:27

La WT può scrivere in mille modi diversi come vanno trattati i fuoriusciti ma, che lo scriva facendo credere che si tratti di una disciplina amorevole o, di un atteggiamento che un vero cristiano deve assumere, di pura violenza si tratta.

E la violenza porta a violenza. Una forma di bullismo. Non può portare niente di buono ne insegna qualcosa. Anzi fa l'opposto.
E' una sofferenza inutile e continua da entrambi i lati. Chi è dentro è portato a discriminare e odiare il peccatore che a sua volta, essendo questo ostracizzato, prova rabbia e smarrimento.
La gente comincia piano piano a svegliarsi, il CD lo sa, non a caso ribadisce questo concetto sempre più con insistenza. :saggio:
"Affermo solo che le parole e le idee della Bibbia vengono dalla mente umana, dagli uomini che scrissero questi brani e immaginarono... no farei meglio a dire desiderarono assomigliare a Dio, essere fatti a immagine di Dio"
Baruc Spinoza da "Il problema Spinoza" di Irvin D. Yalom

Avatar utente
Finn86
Nuovo Utente
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 11/08/2016, 17:00

Messaggiodi deliverance1979 » 30/08/2017, 20:55

Ragazzi, io ci vedo un'altra chiave di lettura. Se continuano a ripeterlo è perchè molti famigliari non applicano l'ostracismo. O, la cosa sta loro sfuggendo di mano e sanno di non dominare più il gregge.
Se dovesse cadere la paura dell'ostracismo, questa religione imploderebbe.

Oppure, un'altra spiegazione è che le cose, all'interno dei TDG vanno veramente male, e loro pubblicano questi articoli per creare quel clima di terrore per i dissidenti.
Comunque non si respira più l'aria spensierata da nuovo mondo alle porte.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4405
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Socrate69 » 30/08/2017, 22:34

Il.link di Vieri (https://www.jw.org/it/testimoni-di-geov ... -contatto/) è fuorviante e disonesto, e ogni Testimone sa che non la dicono tutta !
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3315
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Romagnolo » 31/08/2017, 7:12

Scrivono " evitare contatti non necessari coi famigliari disassociati" .... bene io tdg sento il bisogno emotivo di avere contatti con chi della mia famiglia è stato disassociato,...essendo per me è una cosa necessaria per la mia stabilità emotiva.
Ecco fatto ! Quadratura del cerchio riuscita. :sorriso:
Basta solo "interpretare" per mandare il CD là dove merita.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4204
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Achille » 31/08/2017, 7:29

Romagnolo ha scritto:Scrivono " evitare contatti non necessari coi famigliari disassociati" .... bene io tdg sento il bisogno emotivo di avere contatti con chi della mia famiglia è stato disassociato,...essendo per me è una cosa necessaria per la mia stabilità emotiva.
Ecco fatto ! Quadratura del cerchio riuscita. :sorriso:
Basta solo "interpretare" per mandare il CD là dove merita.
Ma il "talmud" della WTS non mi pare includa questi "necessari" bisogni emotivi.
Ecco alcune citazioni (sottolineatura mia):

«…Un’altra sorta di perdita può essere sentita dai nonni cristiani leali i cui figli siano stati disassociati. Forse avevano l’abitudine di visitare regolarmente i loro figli, avendo così occasione di stare con i loro nipoti. Ora i genitori sono disassociati perché hanno rigettato le norme e le vie di Geova. Quindi le cose non sono le stesse nella famiglia. Senza dubbio, i nonni devono determinare se qualche necessaria questione familiare richieda un limitato contatto con i figli disassociati. E a volte i nipoti potrebbero visitarli. Com’è triste, però, che con la loro condotta non cristiana i figli interferiscano col normale piacere che provavano i nonni! […] A volte un cristiano il cui coniuge sia stato disassociato si sente isolato. Com’è stato menzionato sopra, il coniuge espulso ha mostrato di non essere la sorta di persona che vogliamo avere attorno. E dobbiamo stare attenti per non essere implicati nell’associazione con lui solo perché vogliamo visitare o aiutare il coniuge cristiano. Perciò la visita si può fare forse quando il disassociato è fuori di casa» (15/6/1983, p. 31).

«L’espulsione dalla congregazione cristiana non comporta la morte immediata, per cui i vincoli familiari sussistono. Pertanto un disassociato o dissociato può continuare a vivere a casa con la moglie cristiana e i figli fedeli. Il rispetto verso i giudizi di Dio e il provvedimento preso dalla congregazione spingerà la moglie e i figli a riconoscere che con la sua condotta egli ha alterato il legame spirituale che precedentemente li univa. Ma, dato che la sua disassociazione non pone fine al vincolo coniugale o alla parentela, i normali rapporti familiari e affettivi possono continuare. La situazione è diversa se il disassociato o dissociato è un parente che vive fuori di casa o non è dell’immediata cerchia familiare. Potrebbe essere possibile non avere quasi nessun contatto col parente. Anche se eventuali questioni di famiglia richiedessero qualche contatto, è certo che questi contatti dovrebbero essere mantenuti al minimo, in armonia col principio divino di "non mischiarsi con alcuno che, chiamandosi fratello, sia un fornicatore [o colpevole di un altro peccato grave] … con un tale non dovete neppur mangiare". - 1 Corinti 5:11. Si capisce che questo può essere difficile, a causa dei sentimenti e dei vincoli familiari, ad esempio dell’ amore che i nonni provano verso i nipoti. Tuttavia questa è una prova di lealtà a Dio [...] Chiunque provi la tristezza e il dolore che il parente disassociato ha in tal modo causato, può trovare conforto ed essere incoraggiato dall’ esempio di alcuni parenti di Cora» (15/4/1988, p. 28).
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11499
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Romagnolo » 31/08/2017, 22:01

A....sono articoli dell' 1988 e 83! Quindi già avariati da tempo! :ironico:
Battute a parte, la mia era una provocazione...non la scoperta di una scappatoia.
Grazie comunque Achille della tua ricerca. :occhiol:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4204
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 01/09/2017, 8:14

Caro Achille
Sotto il Sole........nulla di nuovo.
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3616
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Doppia faccia

Messaggiodi Morpheus » 01/09/2017, 16:31

Achille ha scritto:Torre di Guardia ottobre 2017: con i disassociati, anche se familiari, non si devono avere contatti, né per telefono, né per e-mail, né tramite messaggi...:

Immagine



https://www.jw.org/it/testimoni-di-geov ... -contatto/

"Che dire se un uomo viene disassociato ma la moglie e i figli continuano a essere Testimoni di Geova? Dal punto di vista religioso le cose cambiano, ma i legami di sangue restano inalterati. Il vincolo coniugale e i normali rapporti familiari e affettivi proseguono."
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 746
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi VictorVonDoom » 01/09/2017, 17:23

Morpheus ha scritto:
Achille ha scritto:Torre di Guardia ottobre 2017: con i disassociati, anche se familiari, non si devono avere contatti, né per telefono, né per e-mail, né tramite messaggi...:

Immagine



https://www.jw.org/it/testimoni-di-geov ... -contatto/

"Che dire se un uomo viene disassociato ma la moglie e i figli continuano a essere Testimoni di Geova? Dal punto di vista religioso le cose cambiano, ma i legami di sangue restano inalterati. Il vincolo coniugale e i normali rapporti familiari e affettivi proseguono."


Infatti quella pagina è disonesta, fa intendere come se non cambiasse nulla in famiglia. Ma:

"Quando un parente stretto viene disassociato, può essere difficile decidere a chi dimostrare lealtà. Ad esempio una sorella di nome Anne ricevette una telefonata dalla madre disassociata, che voleva andare a trovarla perché il fatto di essere isolata dalla famiglia la faceva soffrire molto. Anne fu molto turbata da questa supplica della madre, e le promise che le avrebbe risposto per lettera. Prima di scriverle, Anne rifletté su alcuni princìpi biblici (1 Cor. 5:11; 2 Giov. 9-11). Nella lettera ricordò con tatto alla madre che era stata lei con il suo comportamento errato e con la sua mancanza di pentimento a tagliare i ponti con la famiglia. Anne le scrisse: “L’unico modo in cui potrai stare meglio è quello di tornare a Geova” (Giac. 4:8). – La Torre di Guardia Febbraio 2016 p.29"

Ci stiamo dimostrando santi evitando di stare in compagnia di disassociati, siano essi familiari o altri? – La Torre di Guardia 15 Novembre 2014 p.14

Non cercate scuse per frequentare un familiare disassociato, ad esempio tramite e-mail – La Torre di Guardia 15 Gennaio 2013 p.16

"Supponiamo ad esempio che l’unico figlio di una coppia cristiana esemplare lasci la verità. Avendo preferito “il temporaneo godimento del peccato” a una buona relazione con Geova e con i propri genitori cristiani, il giovane viene disassociato … la Bibbia dice di ‘cessar di mischiarsi in compagnia di qualcuno chiamato fratello che è fornicatore … Comprendono anche che il “qualcuno” menzionato in questa scrittura include i familiari che non vivono sotto lo stesso tetto … Ci sentiamo vicini a quei genitori. Dopo tutto il loro figlio ha fatto la sua scelta, decidendo di seguire uno stile di vita non cristiano anziché continuare a godere della compagnia dei suoi genitori e degli altri compagni di fede. I genitori, invece, non hanno potuto fare altro che prendere atto della sua decisione … Cosa faranno adesso questi cari genitori? Ubbidiranno alle chiare istruzioni di Geova? O si sentiranno giustificati a frequentare regolarmente il loro figlio disassociato sostenendo che si tratta sempre di “necessarie questioni familiari”? Nel prendere la propria decisione, i genitori non devono trascurare di chiedersi cosa pensa Geova di quello che stanno facendo … Oggi Geova non mette immediatamente a morte quelli che violano le sue leggi. Amorevolmente dà loro l’opportunità di pentirsi delle loro opere ingiuste. Ma come si sentirebbe Geova se i genitori di un trasgressore impenitente continuassero a metterLo alla prova frequentando senza necessità il loro figlio disassociato? – La Torre di Guardia 15 Luglio 2011 p.31,32"

È davvero necessario evitarlo del tutto? Sì, e per diversi motivi … In altri casi il parente disassociato non fa parte dell’immediata cerchia familiare o vive fuori casa. Anche se in qualche rara occasione dovesse rendersi necessario avere dei contatti per sbrigare questioni familiari, tali contatti dovrebbero essere mantenuti al minimo. – Mantenetevi nell’amore di Dio (2008), p.207,208

La situazione è diversa se il disassociato non è minorenne e vive fuori casa. Ai cristiani dell’antica Corinto l’apostolo Paolo rivolse questa esortazione: “[Cessate] di mischiarvi in compagnia di qualcuno chiamato fratello che è fornicatore o avido o idolatra o oltraggiatore o ubriacone o rapace, non mangiando nemmeno con un tal uomo”. (1 Corinti 5:11) È vero che per sbrigare certe questioni familiari può essere necessario avere qualche contatto con la persona disassociata, ma il genitore cristiano cercherà di non starci in compagnia inutilmente. La Torre di Guardia 15 Gennaio 2007 p.20 (Rimanere saldi quando un figlio si ribella)

Dopo aver ascoltato un discorso ad un’assemblea di circoscrizione, un fratello e sua sorella carnale si resero conto che avevano bisogno di fare degli aggiustamenti nel modo di trattare la loro madre, che viveva altrove e che ha era disassociata da sei anni. Subito dopo l’assemblea, l’uomo chiamò sua madre, e dopo averla rassicurata del loro amore, le spiegò che non potevano più parlare con lei a meno che non ci fossero stati importanti questioni familiari che lo richiedevano.” – Il Ministero del Regno Agosto 2002 p.3

L’espulsione dalla congregazione cristiana non comporta la morte immediata, quindi i legami familiari continuano. Così, un uomo che viene disassociato o che si dissocia può ancora vivere a casa con la moglie cristiana e figli fedeli. La situazione è diversa se il disassociato o il dissociato è un parente che vive al di fuori della cerchia familiare e della casa. Potrebbe essere possibile evitare del tutto un parente. - La Torre di Guardia del 15 aprile 1988 p.27

Sono solo ALCUNI riferimenti in merito.
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Junior
 
Messaggi: 863
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Scusate ma...

Messaggiodi Vieri » 01/09/2017, 18:08

.... Ai cristiani dell’antica Corinto l’apostolo Paolo rivolse questa esortazione: “[Cessate] di mischiarvi in compagnia di qualcuno chiamato fratello che è fornicatore o avido o idolatra o oltraggiatore o ubriacone o rapace, non mangiando nemmeno con un tal uomo”. (1 Corinti 5:11)

Scusatemi ma la metto in ridere :risata: per non piangere.... :piange: :piange: .ma se tutti voi dissociati siete come quelli descritti da San Paolo,.... dovrei anch'io frequentare proprio della "brutta gente".....
Oppure direi che questi qua pensano di essere tutti santerellini :santo: e che appena esci diventi..... :diablo:
Continuo sempre ad essere basito...però guardandomi bene sono allora anch'io uno dei... :diablo: e vuol dire che ci terremo compagnia .....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 01/09/2017, 18:30

Vieri ha scritto:
.... Ai cristiani dell’antica Corinto l’apostolo Paolo rivolse questa esortazione: “[Cessate] di mischiarvi in compagnia di qualcuno chiamato fratello che è fornicatore o avido o idolatra o oltraggiatore o ubriacone o rapace, non mangiando nemmeno con un tal uomo”. (1 Corinti 5:11)

Scusatemi ma la metto in ridere :risata: per non piangere.... :piange: :piange: .ma se tutti voi dissociati siete come quelli descritti da San Paolo,.... dovrei anch'io frequentare proprio della "brutta gente".....
Oppure direi che questi qua pensano di essere tutti santerellini :santo: e che appena esci diventi..... :diablo:
Continuo sempre ad essere basito...però guardandomi bene sono allora anch'io uno dei... :diablo: e vuol dire che ci terremo compagnia .....


Esattamente. Siccome per loro non esiste un motivo serio per lasciare la loro religione sono indottrinati a pensare che chi esce è perchè vuole condurre una vita di bagordi. Chi si dissocia è anche peggio. Non è uno che è caduto vittima di qualche debolezza di cui non riesce a liberarsi. Sa che quella è la verità, ma siccome vuole condurre una vita di sesso, droga e rock'n roll lascia i TdG e decide di vivere gli "ultimi giorni" della sua vita tra i piaceri carnali, mentre aspetta di essere bruciato vivo come un hot dog (cit. Morris) all'Armageddon.
E lo pensano davvero! Ho provato anche l'ebrezza di sentirmelo dire direttamente :ironico: :ironico: :ironico:
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Junior
 
Messaggi: 863
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Morrisfriendly » 01/09/2017, 18:43

VictorVonDoom ha scritto:
Vieri ha scritto:
....
Esattamente. Siccome per loro non esiste un motivo serio per lasciare la loro religione sono indottrinati a pensare che chi esce è perchè vuole condurre una vita di bagordi. Chi si dissocia è anche peggio. Non è uno che è caduto vittima di qualche debolezza di cui non riesce a liberarsi. Sa che quella è la verità, ma siccome vuole condurre una vita di sesso, droga e rock'n roll lascia i TdG e decide di vivere gli "ultimi giorni" della sua vita tra i piaceri carnali, mentre aspetta di essere bruciato vivo come un hot dog (cit. Morris) all'Armageddon.
E lo pensano davvero! Ho provato anche l'ebrezza di sentirmelo dire direttamente :ironico: :ironico: :ironico:


Se vuoi citarmi devi chiedermi i diritti d'autore sennò verrai seriamente fucilato quando andrò in cielo a regnare con Cristo
Avatar utente
Morrisfriendly
Nuovo Utente
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 09/04/2017, 17:53

Messaggiodi VictorVonDoom » 01/09/2017, 19:05

Morrisfriendly ha scritto:Se vuoi citarmi devi chiedermi i diritti d'autore sennò verrai seriamente fucilato quando andrò in cielo a regnare con Cristo


Chiedo perdono, faccio 4 ave maria e 2 pad... ah no, quella era un'altra... 6 mesi senza il "privilegio" di commentare in sala. Basta che non mi togliete quello di pulire i cessi però, sarebbe una punizione troppo pesante! :risatina: :risatina: :risatina: :risatina:
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Junior
 
Messaggi: 863
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Morris,eccetera....

Messaggiodi Vieri » 01/09/2017, 19:51

Morrisfriendly ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:....
Esattamente. Siccome per loro non esiste un motivo serio per lasciare la loro religione sono indottrinati a pensare che chi esce è perchè vuole condurre una vita di bagordi. Chi si dissocia è anche peggio. Non è uno che è caduto vittima di qualche debolezza di cui non riesce a liberarsi. Sa che quella è la verità, ma siccome vuole condurre una vita di sesso, droga e rock'n roll lascia i TdG e decide di vivere gli "ultimi giorni" della sua vita tra i piaceri carnali, mentre aspetta di essere bruciato vivo come un hot dog (cit. Morris) all'Armageddon.
E lo pensano davvero! Ho provato anche l'ebrezza di sentirmelo dire direttamente :ironico: :ironico: :ironico:


Se vuoi citarmi devi chiedermi i diritti d'autore sennò verrai seriamente fucilato quando andrò in cielo a regnare con Cristo

Ma perché non hai mai detto a nessuno che eri un "unto" e parte dei 144.000...? :ironico:
E con la fortuna di andare in cielo e regnare con Cristo (poi....), al posto degli altri "poveracci" che avranno un paradiso "terreno, tu vai a perdere questa "occasione" e dissociarti prima del tempo ?...vergognati :risata: :risata: !
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Julian » 13/11/2017, 23:03

Ah, non è quindi un'invenzione degli apostati l'ostracismo??


Certo che è un'invenzione degli apostati. I testimoni di Geova hanno ripetuto e dimostrato mille volte che la disassociazione non cambia i legami famigliari.
Sotto 2 delle mille volte.




Pace.
Julian
Nuovo Utente
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 02/10/2009, 21:53

Messaggiodi Vera Icona » 14/11/2017, 12:14

L'ostracismo è il vero collante dei geovisti.
Avatar utente
Vera Icona
Nuovo Utente
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 21 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici