Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Per chi di voi era TdG nel 1995

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Per chi di voi era TdG nel 1995

Messaggiodi enkidu » 23/12/2017, 23:34

Vorrei sapere cosa accadde concretamente nele congregazioni, in voi nei vostri amici e familiari quando nel 1995 la WTS abbandonò la dottrina della generazione e per es sparì la famosa dicitura su " Svegliatevi" riguardo alla generazione del 1914. Inoltre concretamente cosa ci fu? Un annuncio, un discorso? Credo che ci sia voluto più di un numero della Torre di Guardia per farlo passare, no?
Mi piacerebbe se me lo diceste grazie
enkidu
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 09/05/2011, 19:11

Messaggiodi nello80 » 23/12/2017, 23:57

Io c'ero, avevo 15 anni, ma lo ricordo abbastanza bene.....!
Ci fu una torre di guardia che trattò l'argomento in tre studi diversi, da tenere ovviamente in tre domeniche consecutive!
Onestamente se devo dire che ci fu una qualche tipo di "delusione" non lo posso affermare, anzi, la cosa fu accolta con una sorta di "felicità" in quanto "Geova ci stava illuminando sempre di più, ed inoltre noi potevamo mostrare tutto il nostro amore e la nostra fedeltà poichè non lo stavamo servendo più in vista di una data.......!"
La motivazione però credo che sia stata ben diversa, ovvero che la maggioranza dei tdg non ci capì una mazza!
In effetti ora, quanti tdg saprebbero spiegare l'attuale intendimento sulla generazione???
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1745
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Socrate69 » 24/12/2017, 0:28

Confermo Nello80, e aggiungo che anche dopo i "mitici" tre studi, per più volte alle adunanze (e studio di libro in case private), non appena si presentava l'occasione, si cercava di chiarire il concetto, anche se non per forza era limpido per chi lo spiegava. Il paradosso stà nel fatto che da un lato venne intensificata da lì l'idea che "non serviamo per una data" (come detto da Nello) e dall'altro veniva ripetuto che nonostante la nuova luce, la fine era ancora più vicina. Sono passati più di 20 anni...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3634
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi enkidu » 24/12/2017, 8:38

Grazie. Mi aspettavo più disorientamento. I semplici proclamatori TdG se ci pensate, ci fanno una bella figura, risultano piu sinceri e meno " attaccati alle date". Mi aspettavo piu delusione. Mi ricordo benissimo gli anni 80 anni di predicazione " travolgente" diversi miei amici ci cascarono. Un martellare incredibile ed anche con grande ostentazione. Intere famiglie tdg che sulle spiagge a leggere e parlare di Geova. Si mostravano come famiglie felici, convinte ed unite. La dottrina della generazione era fonda mentale.
enkidu
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 09/05/2011, 19:11

Messaggiodi Socrate69 » 24/12/2017, 10:00

Direi che a quei tempi ci si rassegnava, facendo piena fiducia che le cose sarebbero state chiarite da chi si ergeva a mezzo con cui Dio parlava agli uomini, ma con il senno di poi capiamo che era una farsa nel tentativo di rimediare all'ennesimo smacco profetico tipico del loro "schiavo".
È solo col tempo che ti rendi conto che chi è alla guida del gruppo sono solo gurù i cui interessi non hanno niente di divino, e scendi dalla barca, come molti stanno facendo da alcuni anni.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3634
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi deliverance1979 » 24/12/2017, 12:04

Ekkime, presente all'appello....

Nel 1995 avevo 16 anni e mi ricordo benissimo quel momento.
Per uno come me che ha sempre vissuto in funzione della data...... :cer:

Potrebbe sembrare strano a molti TDG, ma sapete comè, per uno che è stato indottrinato a credere alla fine di questo sistema di cose, a non investire in questo mondo perchè presto sarebbe passato, il servire in vista di una data è una cosa totalmente illogica.... :fronte:

Ma veniamo a noi ed al tema di questo thread.

Personalmente la cosa o per meglio dire quel cambiamento, non mi ha turbato più di tanto, oddio, un pò di delusione c'è stata, ma alla fine, io l'avevo metabolizzata in questa maniera:

Se il vecchio intendimento della generazione si riferiva a persone fisiche, che con un'aspettativa di vita di 70 - 80 anni (presa dalla scrittura di Salmo), partendo dal 1914 (anno di inizio del tempo della fine) avrebbe poi portato al 1994, il nuovo intendimento, cambiava (a detta del Corpo Direttivo) concettualmente una generazione di 70 - 80 anni, con un periodo di tempo, che comunque si sovrapponeva in larga misura a tutti gli eventi storici che dal 1914 in poi i TDG additavano come segni degli utlimi giorni.
Per come era messa la faccenda, per logica si poteva benissimo accettare questo "piccolo" cambiamento, a patto che, la fine, sarebbe comunque, e ripeto comunque, venire presto, e ripeto presto.

Mi ricordo che a quell'epoca, gli oratori, i sorveglianti e chi conduceva gli studi torre di guardia, nell'affrontare questo argomento continuavano a ribadire che la sostanza non cambiava e che il tempo della fine era ridotto.
Tale cambiamento, venne inserito nell'allora libro di studio "Conoscenza che conduce alla vita eterna", che sostituiva l'ormai obsoleto "Potete vivere in una terra paradisiaca", che invece spiegava con molti dettagli il vecchio intendimento della generazione del 1914, legata alla durata di vita di tutti coloro che ricordando o nascendo nell'anno 1914, avrebbero anche ricordato la fine di questo sistema di cose.
Come non dimenticarsi la foto, o per meglio dire il disegno, creato e studiato ad hoc dagli editori della WTS, dove nel capitolo che parlava appunto degli ultimi giorni, illustrava l'approssimarsi del tempo della fine, raffigurando un giovane con accanto altre sue raffigurazioni indicanti il trascorrere del tempo, e di come ogni nuova figura facesse vedere come lui stava invecchiando, con alle sue spalle, un calendario con le pagine che cadevano e che dimostravano come, da quando il ragazzo nato nel periodo del 1914 fosse ad oggi invecchiato e pertanto, quanto poco rimaneva a questo mondo malvagio prima di essere distrutto ad Harmagheddon. (operazione nostalgia.... :prega: )

Ora come uscire da tutto questo cambiamento.

Possiamo fare un piccolo esempio.

Se il vecchio intendimento contemplava una durata di 70 - 80 anni, diciamo che il nuovo, ovvero l'arco di tempo che sostituiva la generazione, poteva allungare il brodo di poco.
Quindi, sostanzialmente, per uno che segue una data, poteva anche essere accettabile questo breve ritardo di, che ne sò, dieci anni? Quindici anni?

Senza considare che l'11 settembre del 2001 ci fu l'attacco alle torri gemelle, anche se, il discorso tenuto all'assemblea estiva del 2002, quindi un anno dopo, intitolato (ancora me lo ricordo), "La scena di questo mondo cambia".... si rivelò un insulso pastrocchio di scritture lette e rilette, di ricordare i segni dei tempi che ormai, da almeno due anni, facevano parte del XX° secolo, e con esse tutte le aspettative deluse prima della generazione di 70 - 80 anni, e poi anche di questo nuovo intendimento.

Tuttavia, nel 2003 ci furono imponenti manifestazioni per la pace e contro l'intervento americano in Iraq.
Sapete, per uno che serve per una data, i parallelismi con i segni biblici sono importanti, quindi vi ricordate il famoso passo biblico "Quando grideranno pace e sicurezza...." si, proprio quello.
Prima, quelli del Corpo Direttivo lo avevano appiopppato all'evento del 1986, quando l'allora Papa Giovanni Paolo II, ad assisi aveva riunito tutti i più grandi rappresentanti delle religioni mondiali per una preghiera della pace.
Poi, secondo gli ultimi intendimenti, che guarda caso dovevano ricollegarsi anche al nuovo cambiamento inerente alla generazione, quello del 1995, tale grido, in realtà, rappresentava pure questo un arco di tempo, che dal 1986 si protraeva per gli anni avvenire fino al suo adempimento finale che avrebbe fatto scoppiare la grande tribolazione....

Al che, nel 2003, con centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, che gridano alla pace con bandiere arcobaleno, sia mai che ci siamo....

Macché, manco per il ca..o

Il problema nasce nel momento in cui, anche questo intendimento (quello del 1995) va in pensione, e nel 2007, quindi ben 12 anni dopo quel cambiamento, e passando per l'11 settembre 2001, esce l'ennesima vaccata delle generazioni che si sovrappongono.
Generazioni riferite agli unti... :fronte: :fronte: :fronte:

Vaccata preceduta da un'altra enorme vaccata che fa da fondamenta a questa nuova revisione della generazione ora riferita agli unti. Ovvero, che il numero dei 144.000, considerato concluso nel 1935, come per miracolo si riapre, e da 7800 unti, che erano rimasti dal XX° secolo, si raggiunge agli oltre 15.000 di oggi (anno del signore 2017.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:)

Comunque, a quell'epoca, ci fu una certa delusione, ma, come ho spiegato, poichè si lasciava intendere la generazione si riferiva ad un periodo che riassumeva tutti gli eventi (predicazione, guerre mondiali, terremoti, grido di pace e sicurezza, epidemie come la spagnola e l'AIDS, inquinamento del pianeta, etc) che facevano riferimento al vecchio intendimento della generazione di 70 - 80 anni, molti TDG pensavano che mancava veramente poco.

In sostanza, si poteva avere la speranza che la fine, sarebbe potuta comunque venire entro il XX° secolo, d'altronde dal 1995 al 1999 mancavano ancora quattro anni.

Il problema lo si ha oggi, a ben 22 anni (ormai 23) da quel cambiamento, in sostanza una generazione (25 anni, la vita di un uomo che da bambino diventa per cosi dire adulto), l'ennesima, che è nata con l'archiviazione della generazione del 1914, è cresciuta con la generazione come arco temporale, ed ora ha assistito al cambiamento di questo intendimento con gli unti...

Quante buffonate.... :fronte: :fronte: :fronte:

PS: Comunque, per non lasciarvi nell'ignoranza, e visto che è Natale, vi allego il link dell'enciclopedia Treccani, che tratta l'argomento generazione....
http://www.treccani.it/enciclopedia/generazioni_%28Enciclopedia-delle-scienze-sociali%29/
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4838
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Ray » 24/12/2017, 15:34

Infatti delive, quante buffonata , e non ultima unti che non fanno parte dello schiavo.
Se ripenso agli inizi che studiavo tutte queste ca...volate.
Ma vi rendete conto, pensare di aver scoperto una verità per pochi.
Ma jat a ... :cer:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10995
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Panacca » 24/12/2017, 16:16

Dopo 23 anni dal 95
la maggioranza dei TDG dice che non è cambiato assolutamente NULLA!!!
e che non fu mai predicata la generazione che non passava!!!

http://oi60.tinypic.com/2wqse1s.jpg
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1380
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi deliverance1979 » 24/12/2017, 16:46

Panacca ha scritto:la maggioranza dei TDG dice che non è cambiato assolutamente NULLA!!!
e che non fu mai predicata la generazione che non passava!!!


Si è, ho capito che da povero apostata devo prendermi tutto, che sono un maiale, un cane rivoltolato, un rinnegato e quant'altro.

Ma, come disse Fantozzi alla partita di biliardo a casa del conte Catellani, dopo il 38 coglionazzo...... "Scusi, permette un tiro?"

Immagine

Siccome questa parte me la ricordavo bene, erano i primi anni 90 e da povero sfigato TDG, oltre alle umiliazioni varie subite a scuola, ogni sabato o domenica (dipendeva) che comandava il signore, quando si andava a fare studi biblici, ho letto e riletto il libro "Potete vivere per sempre"....

Ora, visto che io vivevo per una data, e quindi non faccio testo..... Ma, come si evince chiaramente da questo libro che era la base da conoscere per diventare TDG, si capisce chiaramente lo spirito di attesa che c'era fino al 1994.


Ora, dire il contrario, è da.... non so, mettete voi l'offesa...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4838
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Romagnolo » 24/12/2017, 19:31

Io non rimasi scosso dal cambiamento,...anzi ne fui felice perchè pur TdG convinto capivo che non poteva filare quella storia della generazione oramai prossima all' estinzione.
Io ho sempre calcolato che prima si doveva predicare in misura adeguata in tutta la Terra, e nel 94 -95 eravamo ancora lontanissimi dal farlo.
Quindi raccolsi felice e contento il nuovo intendimento,..anche se vi confesso...che a dispetto del precedente semplice e facile nella sua linearità,...di quello nuovo che spostava la generazione su quelli del mondo,...non ne capii una mazza!
Tanto meno quando poi ci si trasferì sugli Unti,...accettavo la cosa solo perchè credevo che questa fosse la Verità e anche se non capivo...che importava...tanto mi raccontavano il vero, noo?
In congregazione non ho visto ne sentito un Bao sul cambio dottrinale avvenuto in quegli anni 90, tutti tranquilli come se si fosse assistito ad un' alba,...uguale a quella del giorno prima, del giorno prima ancora,..e così via!
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4791
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Malcico71 » 25/12/2017, 0:13

Certo che ricordo quel periodo ... e gli studi della rivista che parlavano del nuovo intendimento ...
Ricordo che c'era chi comunque continuava a predicare il vecchio intendimento sulla "generazione" ... :conf:
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1309
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Messaggiodi deliverance1979 » 25/12/2017, 9:39

Romagnolo ha scritto:Io ho sempre calcolato che prima si doveva predicare in misura adeguata in tutta la Terra, e nel 94 -95 eravamo ancora lontanissimi dal farlo.


Dipende, anche perchè, comunque, quelli della WTS erano bravi a dire tutto ed il contrario di tutto, e comunque, negli anni 90, i TDG erano presenti in oltre 200 nazioni.

Per quanto riguarda la capillarità della predicazione si adducevano i seguenti motivi:

1 - La scrittura del vangelo dove Gesù diceva che i suoi discepoli non avrebbero completato il giro di tutte le città della giudea prima che egli sia tornato.
2 - L'altra scrittura che diceva che questa buona notizia del regno sarebbe stata predicata in tutte le nazioni, si noti bene, tutte le nazioni e non a tutte le persone. Questa era un'altra argomentazione usata dai sorveglianti e dalla WTS per creare un intangibile senso di urgenza, poichè i TDG, in molte parti del mondo c'erano, quindi a livello globale la testimonianza era portata.
3 - La predicazione è guidata da Geova, per questo motivo, attraverso il suo spirito santo o gli angeli, prima che sarebbe venuta la Grande Tribolazione, avrebbe fatto si che i meritevoli sarebbero entrati in contatto con i TDG in qualche maniera.
4 - La scrittura che diceva che solo pochi avrebbero accettato la buona notizia, e giù con gli esempi di Noè e la sua famiglia al tempo del Diluvio, di Lot e le sue figlie con Sodoma e Gomorra, dei primi discepoli e cristiani all'epoca della distruzione di Gerusalemme.
Solo pochi sarebbero passati attraverso la porta stretta.
5- Satana ha fatto si di creare molte religioni, filosofie e modi di vita che portano o porteranno le persone di questo mondo ad essere molto distanti dal concetto di cristianesimo alla TDG maniera, per questo motivo, miliardi di persone sarebbero risultate comunque refrattarie al messaggio portato dai TDG.... solo i meritevoli si sarebbero salvati....

Di conseguenza, oggi hanno spostato la predicazione ad un targhet con la predicazione portata capillarmente ad singola persona (oltre 7 miliardi in tutto il mondo.... :help: ), ma prima non era cosi.
Oggi, per prendere tempo si inventano la vaccata delle congregazioni in lingua, di internet e via dicendo.
Come se, nuovi supporti possano aumentare il tempo della fine.

La cosa che sfugge di tutto il discorso dei TDG, è che la loro non è un'opera guidata da Geova.
Se cosi fosse stato, la fine, coerentemente con quanto detto da quelli del Corpo Direttivo a partire dal 1914, sarebbe venuta proprio nel 1994.
Un essere supremo (Geova) che dovrà portare su larga scala un evento apocalittico come la Grande Tribolazione prima, ed Harmagheddon poi, non riesce ad organizzare un opera di predicazione che dal 1914 al 1994, ovvero 80 anni, o non riesca a raccogliere i meritevoli in tutto il mondo pur avendo a disposizione qualche milione di TDG?
Allora non è un'opera guidata da forze ultraterrene, ma mandata avanti da persone che credono a vaccate sempre più grosse, utili a far dimenticare le vecchie profezie farlocche con nuove, e nel frattempo guadagnare altri anni per sfruttare i TDG e coloro che ci credono.

Ma per capire meglio tutto questo, scopiazziamo allegramente delle informazioni presenti su questo forum, dove c'è sta paginetta molto interessante..... Achille mi perdonerà, a Natale siamo tutti più buoni....

http://www.infotdgeova.it/statisti.php

Notate le nazioni ed il numero di proclamatori che vanno dal 1984 al 1994.
Ovvero il periodo incriminante, quello che prende in esame l'ultima decade della famosa generazione di 70 - 80 anni (di Salmo) che non sarebbe passata, ma, che avrebbe ricordato l'adempimento della predicazione mondiale, lo scoppio della Grande Tribolazione prima, Harmagheddon poi, ed infine il Nuovo mondo.....
Quelle stesse persone che non sarebbero mai morte ma avrebbero vissuto in eterno....
Ahhh poveri noi quante caz...e :fronte: :fronte: :fronte:

Dove in quel periodo si studiava "il libro potete vivere per sempre su una terra paradisiaca....." stampato non a caso nel 1982 e poi riveduto nel 1990, oppure "Rivelazione il suo grandioso culmine è vicino......." del 1988

Si passa cosi da 203 nazioni del 1984 a 232 nazioni del 1994 e da 2,6 milioni di proclamatori del 1984 a 4,6 milioni di proclamatori nel 1994.
All'epoca, nella mia congregazione c'erano oltre 20 pionieri regolari in questo periodo di tempo.
Altro che non si aspettava la fine.... :mirror: :mirror: :mirror: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Io questi dati li osservavo, perchè che se ne dica, a me sta religione del ca... vabbè avvete capito, costava in termini di stress, di rinunce di umiliazioni.
Allora, o tutti questi "sacrifici" dovevano avere un senso ed una ricaduta pratica, oppure, non c'era uno scopo...
Ed oggi, a distanza di ben 23 anni da allora, la risposta è sotto gli occhi di tutti....

PS: Ci ho ripensato proprio come i cornuti.... La scrittura dice che il giorno e l'ora nessuno lo sa.
Di conseguenza, la fine sarebbe dovuta venire in un tempo indefinito tra il 1914 ed il 1994, in maniera del tutto inaspettata, in un qualsiasi mese di uno di quegli anni.
Non dimentichiamoci che Geova, come dice sulla bibbia, non fa alcuna cosa prima di averla rivelata al suo servitore.
Di conseguenza, gli aveva rivelato un periodo (prendendo per buone tutte le vaccate dette).... periodo neanche tanto corto, 70 - 80 anni....

Vebbè su, buon Natale... :risata:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4838
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici