Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

Messaggiodi Achille » 23/09/2009, 5:33

Non è una nuova notizia. E' una discussione del vecchio forum di più di un anno fa ( link: http://tinyurl.com/m7ay8f ).

Il forum nel frattempo non ha chiuso. Evidentemente si era trattato di un momento di crisi e sconforto che poi è stato superato
Ritengo molto interessante riportare anche qui i motivi che avevano indotto l'autore del precedente forum a pensare di chiudere il forum.

-----------------------------
Copio/incollo il messaggio postato da Cerebrale:

Qualche giorno fa riportai la notizia che si trova qui:
freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=7759717&tid=e531493b0a97c55f48edc8b39ecc9755d761ea86a8ae48e2217b2439...

Achille mi ha chiesto se potevo tradurla. Ecco fatto:
----------------------------------------------------------------------------------------------

TRADUZIONE

Sì, ho finalmente deciso di chiudere il forum!

JWD è stato continuamente online (a parte qualche sporadica interruzione minore) per ben più di 8 anni e che nel tempo ha visto decine di migliaia di membri inserire 3 milioni di post e centinaia di migliaia di MP (Messaggi Personali).

Gli abbiamo dato vita mentre lasciavamo l’Organizzazione e si intendeva che fosse un luogo civile, dove le persone erano benvenute e potevano incontrarsi per discutere delle loro credenze, le loro preoccupazioni e ricevere sostegno quando attraversavano un momento difficile.

Allo stesso tempo mentre volevo fare qualcosa di buono per gli altri ho anche voluto fare qualcosa di buono per me stesso. Volevo incanalare il dolore causato dalla Watchtower [WT] in qualcosa di positivo. Attraverso gli anni, ho visto persone che hanno finito per distruggersi internamente dall’amarezza e dal desiderio di una certa vendetta e non volevo finire come loro.

Con il senno di poi, ho capito che aiutare le persone è l’unica cosa che realmente fa del male alla WT.

Le persone entrano a far parte di una religione primariamente a motivo di fattori sociali (pochi lo fanno a causa delle dottrine, ma credo che la maggior parte non sappiano nemmeno quali queste siano!) perciò provvedere assistenza sociale è ciò che aiuta realmente le persone ad uscirsene. Vedere le persone uscire e vivere una normale vita soddisfacente può aiutare coloro che sono ancora intrappolati a fare i passi per incamminarsi verso la libertà. È la migliore vendetta.

Credo che abbiamo compiuto quanto ci eravamo prefissi.

Durante la sua esistenza, JWD ha visto eventi importanti avvenire nel mondo dei TdG – la scoperta della loro appartenenza all’ONU, gli accordi per mettere a tacere i problemi di abusi all’infanzia, vari processi, documentari sui maggiori canali TV attorno al mondo e molte altre cause, alcune delle quali sono diventate pubbliche o sono state annunciate su questo forum. Ricordo quando ero al telefono con il produttore della trasmissione Panorama della BBC quando mi chiese della religione dei TdG e il lavoro che abbiamo fatto insieme per tenere confidenziale il programma televisivo fino a quando non furono pronti a mandarlo in onda!

Molti si sono incontrati e sono diventati amici, ci sono stati incontri e apostafeste (Florida – wau!) alcuni sono diventati intimi amici e ci sono stati alcuni matrimoni e nascite grazie agli incontri favoriti dalla partecipazione al forum! Tristemente, abbiamo anche perso alcuni dei nostri durante il viaggio e ciò ha toccato molti e abbiamo condiviso le tragedie di alcuni e spero portato loro qualche sostegno.

Molti sono stati di valido aiuto per il Forum, partecipando a farne ciò che è diventato e ciò è stato veramente molto apprezzato. Siamo molto riconoscenti ovviamente a coloro che ci hanno aiutato con la moderazione del Forum che molte volte è un impegno molto ingrato – hanno avuto a che fare con voi e CON ME! (Risata).

Il forum non avrebbe potuto esistere così a lungo se non fosse stato per loro e voglio esprimere il mio profondo apprezzamento e riconoscimento per il tempo e le energie spese cercando di mantenere l’ordine, prendendosi cura del forum come pure il sostegno emotivo che ci hanno dato dietro le quinte. Hanno sempre detto ciò che pensavano e, cosa molto importante, non si sono trattenuti dal riprendermi quando a volte sono stato stupido.

Attraverso gli anni ho visto molti venire, risolvere i loro problemi e continuare. Alcuni si soffermano per un po’ per aiutare altri e alcuni ritornano qualche volta per salutarci ma come ho continuamente affermato, questo dovrebbe essere lo scopo di ogni ex-TdG di diventare ex-ex-TdG. È una cosa salutare e un indicazione che non ci si ferma ma che si sta crescendo, e che il forum è stato di qualche utilità.

Penso che ora sia venuto il nostro turno.

Questo non significa certo che sia stato facile prendere la decisione, ma ci pensavamo già da molto tempo e gli avvenimenti recenti hanno rafforzato la nostra risoluzione e ci confermano che abbiamo preso la giusta decisione.

Tenere un buon forum non è cosa facile o semplice. Non si può fare piacere a tutti e non tutti sono disposti a comportarsi civilmente nella comunità o perfino lasciare gli altri farlo.

Attraverso gli anni, siamo stati oggetto di ciò che si può solo definire “campagne di odio” con innumerevoli menzogne e calunnie nel tentativo di rovinare la nostra reputazione e la nostra dignità e lo stesso è successo ai moderatori. Siamo stati oggetto di continue molestie, minacce e tentativi di intimidazione ad un livello che, credo, pochi possono immaginare.

Di recente, le attività maliziose alle quali alcuni si sono dedicati ha raggiunto livelli tali di bassezza con posta elettronica oscena inviatemi sul luogo di lavoro (senza nessun successo devo dire in quanto ho un datore di lavoro eccezionale che conosce bene il mio passato di TdG e il forum, essendo anche stato di sostegno a questo riguardo). Queste persone hanno minacciato me, mia moglie e i nostri figli e stanno cercando attivamente di scoprire l’indirizzo del nostro domicilio (pretendendo di averlo già trovato e di distribuirlo ad altre persone). Hanno anche molestato alcuni dei moderatori che offrono o tempo e energie liberamente per aiutare gli altri.
Internet permette a ogni a codardo di trovare un angolo virtuale dove alzare la voce. A proposito: qualsiasi informazione potreste avere a proposito di costoro sarà molto apprezzata così che si possa perseguirli in azioni legali per cose che sono niente altro che delitti.

La comunità degli ex-TdG è certamente cambiata con gli anni.
Le persone hanno e avranno sempre dei disaccordi, ma nel passato c’era un certo livello di muto rispetto, anche se si era veementemente in disaccordo con qualcuno, e c’era una linea che nessuno varcava. Ora sembra che il minimo disaccordo è subito portato agli estremi e in modo completamente sproporzionato addirittura a livello di vetriolo, che si nota solo in pochissime comunità virtuali. Alcuni hanno rancori per cose successe letteralmente 5 o 6 anni fa! Veramente triste e patetico, non è vero?

Sembra che troppe persone non desiderano un luogo civile e per qualche motivo non vogliono che nemmeno altri possano averlo.
Penso che la maggioranza silenziosa ha sempre apprezzato ciò che facciamo e continua a sostenerci ma c’è anche una minoranza importante che brancola o è troppo pigra o stupida per vedere ciò che sta succedendo oppure semplicemente non importa loro o perfino trovano divertente stare a guardare, come se fosse un gioco – forse non hanno nulla di meglio da fare nella vita?

Altri sembra che abbiano problemi con qualsiasi tipo di autorità e rifiutano di cooperare a proposito del più semplice appello. Vediamo continuamente semplici appelli o annunci diventare delle vere campagne o battaglie in prima linea.

Alcune persone sono troppo egoiste e sembrano essere interessate solo ai loro “diritti” mentre ignorano quelli degli altri che non sono disposti ad accettare questa stupida situazione. Non sono capaci di vedere la vera portata o l’intento dietro quanto viene detto e invece preferiscono controbattere su ogni parola in merito a qualsiasi richiesta o annuncio. Sono certo che sanno esattamente ciò che sta succedendo – molta della rabbia e frustrazione che ho espresso di recente deriva dal fatto che costoro sanno benissimo ciò che è stato detto ma non se ne curano. Hanno un progetto e fanno ciò distorcendo volutamente quanto dico per spaventare gli altri così che abbandonino il forum e ci mettano in cattiva luce.

Se qualcuno si schiera pubblicamente dalla nostra parte, allora si rivoltano anche contro di loro irritandoli con insulti, attacchi e minacce di rivelare la vera identità di alcuni, causando loro molti problemi.

Non mi sono mai piaciuti i prepotenti ed è per questo motivo che durante tutti questi anni mi sono testardamente rifiutato di cedere loro. A volte alcuni sono stati sorpresi in cose che non si addicono perché non sono stati capaci di vedere ciò che stava veramente accadendo, oppure hanno accettato e ripetuto le menzogne che avevano sentito altrove. Ho poca pazienza con persone del genere sia perché hanno fatto queste cose con malizia, stupidità o per semplice pigrizia.

Mentre il forum è sempre sopravvissuto ( e penso che potrebbe ancora sopravvivere vista la maggioranza di discussioni decenti) la campagna di odio finisce per rallentare per un pò, ma non si ferma mai del tutto e sappiamo che ricomincerà di nuovo a proposito dell’ultima controversia del giorno o richiesta. Tutte le vecchie beghe e bugie vengono risuscitate e il ciclo riprende. Il forum finisce per discutere di se stesso il che è una perdita di tempo.

Mentre alcuni possono non essere d’accordo con alcune mie decisioni prese nel corso del tempo o per come ho diretto il forum si deve riconoscere che è diventato comunque un forum importante che è durato a lungo, fino ad ora a rivendicazione del mio approccio. Altri forum sono nati e sono finiti con metodi diversi di gestione e poi abbandonati in quanto non si erano dimostrati efficaci nella loro funzione. Si, ci vuole veramente uno testardo come me per riuscirci e il nostro successo prova che abbiamo scelto il giusto percorso.

Certo, avrò fatto molti errori e avrei potuto fare certe cose in maniera più efficace. Ma a mia difesa dirò che non ho mai preteso di avere la perfezione ed è stato un processo di apprendimento durante tutto il percorso. Non penso che tutti possano apprezzare la quantità di tempo, denaro e energie che abbiamo dedicato a tenere questo forum e quanto abbiamo dovuto sopportare durante tutto questo tempo. Si è vero, sono stato tortuoso a volte, ma avrei potuto senz’altro passare il tempo a farmi prendere in giro da alcuni o ricevendo posta elettronica intimidatoria. La gente vuole che si usi pazienza con loro, ma essi stessi non sanno essere pazienti con gli altri, specie quando facciamo del nostro meglio per fare ciò che è giusto con le migliori intenzioni.

Questa settimana è successo un esempio tipico. Qualcuno mi calunnierà accusandomi di essere un “ubriacone furioso” ma quando replico si alza un coro di proteste e mi si chiede di scusarmi. Scusatemi, ma non farò quanto mi chiedete!

Ci sono altri forum dove si complotta per venire su questo forum a postare delle calunnie menzognere. Sembra che abbiano pochissime cose da fare nella vita, comunque abbiamo raggiunto il punto dove ho deciso di abbandonare e lasciarli “vincere” (ma vincere che cosa, dubito che lo sappiano essi stessi, ma spero che siano contenti). Mi dispiace per coloro per i quali questo forum era la migliore cosa su cui concentrare le proprie energie – in effetti è veramente desolante.

È inevitabile che ci sentiamo rattristati, come se stessimo abbandonando qualcuno. So che la maggior parte dei foristi che vengono qui e usano il forum senza creare problemi potrebbero essere delusi e siamo veramente spiacenti per loro ma cercate di capire che siamo veramente troppi stanchi per continuare ancora e qualsiasi cosa in relazione con i TdG sta ormai svanendo.

Il forum non avrebbe potuto mai finire su una nota alta e poteva concludersi solo in questo modo. Non avremmo mai potuto chiuderlo quando tutto andava bene e navigava a gonfie vele. Perfino ora ci sono tante cose che avevo previsto di fare che avrebbe dato quel certo non so che di differente al forum per contrapporsi ad alcune delle azioni negative in preparazione, ma so che è il tempo di chiudere.

Porteremo con noi tanti buoni ricordi, alcuni buoni amici che abbiamo conquistati durante questo tempo e un enorme senso di orgoglio per quanto abbiamo compiuto – costruire qualcosa che ha aiutato e toccato molte persone. I messaggi di apprezzamento che abbiamo ricevuto durante tutti questii anni ha veramente significato molto per noi, e questo ci ha incoraggiato a continuare così a lungo come abbiam fatto.

Allora, cosa succederà ora?

Sono certo che alcuni si rallegreranno e gongoleranno e facendo qualsiasi cosa ben sapendo che non mi piacerà. Ma so anche che ci saranno molti di più ancora che si rattristeranno nel vedere che il sito chiude e che sono arrabbiati verso coloro che sono responsabili e perfino contro di noi per abbandonarli – siamo sinceramente spiacenti.

Altri forum rimpiazzeranno questo e se qualcuno avesse bisogno d’ aiuto per costruirlo seriamente (non un forum di chiacchiere) con lo scopo di aiutare altri, allora sono disposto a dare il mio contributo (tecnico o altro). Se mi manderanno dei PM (Messaggi Personali), allora sarò felice di promuoverlo a meno che non sia un “distruggiamo il forum di Simon” , come hanno fatto altri.

Non ho ancora deciso l’esatto meccanismo ma, per il momento il forum continuerà ad operare, benché non saranno accettate nuove iscrizioni. Non ho ancora stabilito una data precisa ma non chiuderò l’interruttore senza prima aver dato preavviso con largo anticipo.

Quando infine saranno disabilitati i post (non preoccupatevi sarete avvertiti con molto anticipo) allora l’archivio del forum sarà reso disponibile e se ci sarà un altro forum valido allora aggiungeremo dei links verso quel forum in modo che i nuovi che vorrebbero iscriversi ad un sito attivo possano farlo.

So che Laddy Lee ha compiuto un lavoro enorme nel raccogliere molte discussioni sotto la sezione “i migliori selezionati” e vorrebbe continuare a farlo. Ha raccolto tante “ gemme preziose” per facilitare la ricerca su un numero importante di soggetti.

Più tardi potrei vendere il nome di dominio se qualcuno mi facesse un’offerta decente (coloro che hanno seminato zizzanie si possono astenere, ovviamente).

Cosa sarà di noi?

Ebbene, abbiamo iniziato una nuova vita e va tutto veramente bene! Abbiamo entrambi dei buoni impieghi che ci danno soddisfazione in ottime compagnie che apprezziamo molto. Abbiamo una famiglia fantastica, qui in Gran Bretagna (fino a che li convinciamo di trasferirsi qui) e non potremmo essere più felici. Condurre il forum è stato per noi un’esperienza straordinaria e penso ci ha entrambi resi più fiduciosi e sicuri di noi stessi, cosa che ci ha molto aiutato dal punto di vista professionale.

Ho altri progetti sui quali vorrei lavorare e le cose che ho imparate creando e conducendo questo forum saranno estremamente utili. Inoltre ora posso dedicargli molto più tempo.

Per lo più, però, penso che potremo goderci il sole o la neve nella bellissima città in cui viviamo o fare delle gite in montagna (perché abbiamo deciso che non possiamo essere gli unici in Canada a non sapere sciare o fare del pattinaggio).

Saremo ancora qui per un altro pò, ma vorremo poter dire “grazie” a tutti coloro che hanno usato questo forum attraverso gli anni e che hanno partecipato a costruire la comunità e soprattutto coloro che hanno partecipato a condurlo – tutti i moderatori, attuali e precedenti (in questo momento abbiamo veramente una squadra di persone eccellenti). È stato un vero schianto.

Come soleva dire Dave Allen, “Arrivederci, e che il vostro dio sia con voi”.

- Simon & Angharad
--------------------
Il messaggio originale di Cerebrale: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=7772776
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 23/09/2009, 5:43

Interessante che la decisione (poi abbandonata) di chiudere il forum non era motivata dall'opposizione ricevuta da "nemici", ma dalle critiche e attacchi provenienti da "amici", da persone cioè che avrebbero dovuto sostenerne la causa.

Cito alcune frasi piuttosto amareggiate di questo ex TdG:

«...... Tenere un buon forum non è cosa facile o semplice. Non si può fare piacere a tutti e non tutti sono disposti a comportarsi civilmente nella comunità o perfino lasciare gli altri farlo.

Attraverso gli anni, siamo stati oggetto di ciò che si può solo definire “campagna di odio” con innumerevoli menzogne e calunnie nel tentativo di rovinare la nostra reputazione e la nostra dignità e lo stesso è successo ai moderatori. ...

La comunità degli ex-TdG è certamente cambiata con gli anni.
Le persone hanno e avranno sempre dei disaccordi, ma nel passato c’era un certo livello di muto rispetto, anche se si era veementemente in disaccordo con qualcuno, e c’era una linea che nessuno varcava. Ora sembra che il minimo disaccordo è subito portato agli estremi e in modo completamente sproporzionato addirittura a livello di vetriolo, che si nota solo in pochissime comunità virtuali. Alcuni hanno rancori per cose successe letteralmente 5 o 6 anni fa! Veramente triste e patetico, non è vero?

Sembra che troppe persone non desiderano un luogo civile e per qualche motivo non vogliono che nemmeno altri possano averlo.
Penso che la maggioranza silenziosa ha sempre apprezzato ciò che facciamo e continua a sostenerci ma c’è anche una minoranza importante che brancola o è troppo pigra o stupida per vedere ciò che sta succedendo oppure semplicemente non importa loro o perfino trovano divertente stare a guardare, come se fosse un gioco ...

Altri sembra che abbiano problemi con qualsiasi tipo di autorità e rifiutano di cooperare a proposito del più semplice appello. Vediamo continuamente semplici appelli o annunci diventare delle vere campagne o battaglie in prima linea.

.... costoro sanno benissimo ciò che è stato detto ma non se ne curano. Hanno un progetto e fanno ciò distorcendo volutamente quanto dico per spaventare gli altri così che abbandonino il forum e ci mettano in cattiva luce.

Se qualcuno si schiera pubblicamente dalla nostra parte, allora si rivoltano anche contro di loro irritandoli con insulti, attacchi e minacce... alcuni ... non sono stati capaci di vedere ciò che stava veramente accadendo, oppure hanno accettato e ripetuto le menzogne che avevano sentito altrove.

Mentre il forum è sempre sopravvissuto (e penso che potrebbe ancora sopravvivere vista la maggioranza di discussioni decenti) la campagna di odio finisce per rallentare per un pò, ma non si ferma mai del tutto e sappiamo che ricomincerà di nuovo a proposito dell’ultima controversia del giorno o richiesta. Tutte le vecchie beghe e bugie vengono risuscitate e il ciclo riprende. Il forum finisce per discutere di se stesso il che è una perdita di tempo.

Mentre alcuni possono non essere d’accordo con alcune mie decisioni prese nel corso del tempo o per come ho diretto il forum si deve riconoscere che è diventato comunque un forum importante che è durato a lungo, fino ad ora a rivendicazione del mio approccio. Altri forum sono nati e sono finiti con metodi diversi di gestione e poi abbandonati in quanto non si erano dimostrati efficaci nella loro funzione. Si, ci vuole veramente uno testardo come me per riuscirci e il nostro successo prova che abbiamo scelto il giusto percorso.

Certo, avrò fatto molti errori e avrei potuto fare certe cose in maniera più efficace. Ma a mia difesa dirò che non ho mai preteso di avere la perfezione ed è stato un processo di apprendimento durante tutto il percorso. Non penso che tutti possano apprezzare la quantità di tempo, denaro e energie che abbiamo dedicato a tenere questo forum e quanto abbiamo dovuto sopportare durante tutto questo tempo. ... La gente vuole che si usi pazienza con loro, ma essi stessi non sanno essere pazienti con gli altri, specie quando facciamo del nostro meglio per fare ciò che è giusto con le migliori intenzioni.

... Ci sono altri forum dove si complotta per venire su questo forum a postare delle calunnie menzognere. Sembra che abbiano pochissime cose da fare nella vita, comunque abbiamo raggiunto il punto dove ho deciso di abbandonare e lasciarli “vincere” (ma vincere che cosa? dubito che lo sappiano essi stessi, ma spero che siano contenti). Mi dispiace per coloro per i quali questo forum era la migliore cosa su cui concentrare le proprie energie – in effetti è veramente desolante».


Sono parole in cui mi rispecchio al 100% e che dimostrano che in fondo "tutto il mondo è paese" e che quello che a volte accade in questo forum non è nulla di insolito o particolarmente nuovo.
Comunque, io e gli altri moderatori del forum non intendiamo abbandonare l'impegno assunto a causa delle critiche e dei vergognosi e inqualificabili attacchi personali che regolarmente riceviamo. Questo forum continuerà nonostante tutto nella sua missione di analizzare l'ideologia dei TdG e di offire informazioni utili per chi è stato in qualche modo coinvolto nel culto.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Re: Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

Messaggiodi Brambilla Bruna » 23/09/2009, 6:48

:ok: se qualcuno mettesse il tuo nome sembrerebbe il tuo forum , dai pensieri e descrizioni di ciò che questo signore ha citato mi sembra che cambiando nome saresti tu Achille . se non sapessi che è una persona diversa e molto lontana da noi, ..SI HAI RAGIONE
ogni mondo è un paese , questo mi consola molto perchè a volte mi sembra di essere diversa , cieca ,sorda di non saper piu valutare onestamente ciò che è gusto o no.
Caro Achille sono contenta di aver trovato nel mio cammino una persona come te , di difendere nel mio piccolo la tua persona i miei amici e il mio forum ....grazie!!!! :appl: :fiori e bacio: BRUNA
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi The Red Baron » 23/09/2009, 8:05

Ho dato una letta veloce, ma non mi è tanto chiaro cosa sia successo

si dice che ci sono stati problemi causati non da "nemici" ma da "amici"

Che si intende che c'è statao un attrito tra Apostati tanto per intenderci!?!?!
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Junior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Messaggiodi Achille » 23/09/2009, 8:20

The Red Baron ha scritto:Ho dato una letta veloce, ma non mi è tanto chiaro cosa sia successo

si dice che ci sono stati problemi causati non da "nemici" ma da "amici"

Che si intende che c'è statao un attrito tra Apostati tanto per intenderci!?!?!
Scusa Red, leggi meno velocemente e potrai capire quello che è successo. Nella pagina succitata l'autore del sito spiega tutto nei dettagli.
Nulla di nuovo sotto il sole, purtroppo.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Re: Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

Messaggiodi d. gilmour » 23/09/2009, 9:37

sì, certe situazioni di infotdgeova rispecchiano quanto letto, purtroppo.
la mia impressione è che alcuni tendano a coltivare il proprio orticello, anteponendo simpatie e antipatie al bene comune.

tieni duro, Achille!
Avatar utente
d. gilmour
Utente Junior
 
Messaggi: 638
Iscritto il: 16/07/2009, 17:37

Re: Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

Messaggiodi lovelove84 » 23/09/2009, 10:10

ahahah, mi ha fatto sorridere questa lettere, perchè rispecchia proprio te.
il mondo è bello perchè è vario, ma alcuni non lo capiscono, non riescono a rispettare le vedute del prossimo, e si incapricciano come dei bambini, ma come si fa con i bambini, bisogna lasciarli sfogare,

mi ha fatto tristezza un pezzo dove dice che hanno perso alcune persone durante un viaggio... ma che sarà successo?

Continua cosi! :ok:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Re: Chiude il più grande Forum di dissidenti americano

Messaggiodi Anam » 23/09/2009, 11:01

A me ha fatto sorridere un po meno.... Achille, non pensarci neanche eh! non farti tentare! :sorriso: :non mollare:
In effetti ogni tanto penso alla difficoltà che deve esserci nel gestire un forum e un sito di questo tipo, dove ci si fa molti nemici esterni e dove spesso anche coloro che dovrebbero essere amici si rivoltano perché vorrebbero far andare le cose a modo loro. E' vero quello che scrivono nella lettera che non si può accontentare tutti. Purtroppo questa religione crea degli stati emotivi fortissimi, dove spesso si è così condizionati da non vedere più chiaramente le cose. Un forum di questo tipo è sicuramente dei più difficili da gestire, ma il lavoro che fa, l'utilità che può avere, rende essenziale l'esistenza di questi forum! E infotdgeova, in Italia, è senz'altro il più importante! :witdg: :witdg:
Personalmente dico che questo forum è stato essenziale! Non ce l'avrei mai fatta senza, e non so se sarei riuscito ad affrontare tutto, ad aprire gli occhi, senza questo splendido sito e le bellissime discussioni che compongono questo forum!
Avatar utente
Anam
Nuovo Utente
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi Achille » 23/09/2009, 11:36

Inserisco anche qui l'interessante commento che venne fatto da Gialuca (wall.kill) nel precedente forum su questo argomento:

26/08/2008 16.07
wall.kill
Registrato il: 22/04/2005

Utente Senior

L'attacco di cui è oggetto questo forum in altri spazi virtuali è costante e riesce a mettere d'accordo sia tdG convinti sia ex tdG. Non so come fosse esattamente la situazione intorno al forum JWD, ma forse è possibile immaginarlo guardando un pò ciò che avviene qui da noi.
Non credo che nessun "attacco" condotto da parte di tdG furiosi possa impensierire più di tanto l'amministratore di questo forum, o abbia potuto impensierire l'amministratore di JWD. Certi interventi, per quanto condotti con l'intento impellente di nuocere fanno più sorridere che altro. (Mi riferisco e limito solo agli atteggiamenti e interventi "trolleschi" e incivili)

Credo che facciano più male a chi gestisce un luogo di incontro virtuale come questo ben altre situazioni. Come per esempio l'affezionarsi o il considerare importante l'opinione di chi si presenta inizialmente come amico ma che in realtà non ha capito nulla nè del forum nè di chi lo gestisce.
L'amministratore di JWD constata che nei forum di fuoriusciti dai tdG vi è una tendenza alla coltivazioni di FAIDE e rancori che vanno avanti per anni, ben più che in altri spazi virtuali. Le vicende inerenti un forum di fuoriusciti dai tdG assumono spesso una drammaticità che non è riscontrabile in nessun altro posto su internet.
Io credo che ciò sia dovuto al fatto che alcune persone, una volta abbandonato un sistema "oppressivo" come quello comportamentale tdG, abbiano la necessità impellente di colmare il vuoto creatosi nella propria "ossatura emotiva" e fanno ciò attaccandosi in maniera a volte insana alla prima "ancora" che trovano, ad esempio forum come JWD o questo.

Perdendo in un certo modo il senso delle proporzioni, arrivano a bissare l'esperienza appena conclusa e a vivere la loro permanenza sul forum con la stessa intensità con cui avevano vissuto la loro vita da tdG.

Ahimè, questo spazio virtuale, per quanto importante e conosciuto, è e rimane comunque solo un forum; dei forum e degli spazi virtuali "puliti" in genere condivide le regole, le peculiarità e i "mores" (costumi); eppure viene vissuto, o è stato vissuto, da una certa minoranza come se fosse un'alternativa in tutto e per tutto al movimento appena abbandonato dei tdG.

Questo spiega, a mio modestissimo avviso, la veemenza di certi attacchi che Achille subisce senza soluzione di continuità, e che fanno più male perchè talvolta vengono da persone che sono state considerate amiche ma che purtroppo da parte loro hanno visto in Achille più una specie di santone che un semplice amico gravato dall'onerosa responsabilità di gestire un forum controverso e frequentatissimo.

Ho avuto modo di passare un pò di tempo con Achille ai margini dell'incontro di Roma.
Da diverse persone in ambito virtuale viene attaccato e descritto come una specie di dittatore ottuso e malevolo.
Posso assicurare di aver conosciuto una persona normale, appassionata, modesta e disponibile.
Le sue mosse sono spesso passate al microscopio per trovare qualsiasi appiglio a cui attaccarsi per annullarlo sia come persona che come personalità virtuale.
Ma lui non è un'organizzazione religiosa multinazionale. Non è il capo di una setta. E' un essere umano che come tutti ha bisogno di fidarsi, di avere amici e di difendere la propria personalità. Più degli altri ha avuto senz'altro il coraggio e le palle di mandare avanti per anni un forum come questo, oltre che il sito annesso, il che sarebbe davvero stressante, per chiunque, specie se si intendesse gestirlo in modo da scoraggiare chi abbia l'attitudine a considerarlo come se fosse un ring, una setta, un tribunale, un'occasione di propaganda e pubblicità a se stesso, un poligono di tiro al bersaglio, (con bersaglio proprio il gestore o altri utenti), o quant'altro.
Nei suoi panni probabilmente mi chiederei chi me lo fa fare. Fortunatamente per tante persone invece, lui non se lo chiede, o se anche se lo chiede, sceglie comunque di andare avanti.

Non so se la situazione tra JWD e Liberamente finirà per assomigliarsi tanto che alla fine anche Achille decida di seguire l'esempio del suo "collega" e di risparmiarsi i 20 euri di dominio annui.
Personalmente, e credo come me tanti altri, mi auguro di no.


Il link: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=7772776

C'è davvero molto su cui riflettere...

Achille
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi The Red Baron » 23/09/2009, 21:32

Ho riletto il tutto con un pò di calma,

dunque se non ho capito male, alcuni da estremisti esaltati TdG sono diventati estremisti esaltati ExTdG

del resto se uno è un Estremista esaltato lo è come persona in qualsiasi sua attività.

della serie il lupo perde il pelo ma non il vizio!

Il fanatismo è una brutta bestia, molto pericoloso

ho capito bene????
Ci sono due tipi di sciocchi, chi non ha dubbi, chi dubita di tutto
entrambi sono dispensati dal pensare

Bella la Democrazia, così bella che ha messo a morte il Cristo e liberato Barabba!
Avatar utente
The Red Baron
Utente Junior
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 22/09/2009, 12:37

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 24/09/2009, 15:37

Achille Lorenzi ha scritto:Inserisco anche qui l'interessante commento che venne fatto da Gialuca (wall.kill) nel precedente forum su questo argomento:

[size=150]26/08/2008 16.07
wall.kill
Registrato il: 22/04/2005

Io credo che ciò sia dovuto al fatto che alcune persone, una volta abbandonato un sistema "oppressivo" come quello comportamentale tdG, abbiano la necessità impellente di colmare il vuoto creatosi nella propria "ossatura emotiva" e fanno ciò attaccandosi in maniera a volte insana alla prima "ancora" che trovano, ad esempio forum come JWD o questo.

Perdendo in un certo modo il senso delle proporzioni, arrivano a bissare l'esperienza appena conclusa e a vivere la loro permanenza sul forum con la stessa intensità con cui avevano vissuto la loro vita da tdG.
....................

--------------Questo spiega, a mio modestissimo avviso, la veemenza di certi attacchi che Achille subisce senza soluzione di continuità, e che fanno più male perchè talvolta vengono da persone che sono state considerate amiche ma che purtroppo da parte loro hanno visto in Achille più una specie di santone che un semplice amico gravato dall'onerosa responsabilità di gestire un forum controverso e frequentatissimo.


Ho riportato alcuni brani del post di Giamluca perchè, a mio avviso, ha analizzato benissimo il problema.
I guai che qualsiasi organizzazione integralista procura sono profondi e terribili.
In molti casi la personalità rimane turbata molto a lungo, oserei quasi dire permanentemente.
Ma più ancora che le tendenze riportate, credo siano nefaste quelle, per così dire, nascoste o intime, che dir si voglia: cioè una personalità a cui viene inibita la crescita, costringendola in una dimensione di pensieri, azioni e rapporti infantili.
Non sono psicologa, ma ho dovuto ricorrere all'aiuto di tali professionisti quando mi son resa conto che il mio modo di ragionare e di interagire col mio prossimo era regredito dopo la "terapia" WTS.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 15:01

Ho riportato alcuni brani del post di Giamluca perchè, a mio avviso, ha analizzato benissimo il problema.
I guai che qualsiasi organizzazione integralista procura sono profondi e terribili.
In molti casi la personalità rimane turbata molto a lungo, oserei quasi dire permanentemente.
Ma più ancora che le tendenze riportate, credo siano nefaste quelle, per così dire, nascoste o intime, che dir si voglia: cioè una personalità a cui viene inibita la crescita, costringendola in una dimensione di pensieri, azioni e rapporti infantili.
Non sono psicologa, ma ho dovuto ricorrere all'aiuto di tali professionisti quando mi son resa conto che il mio modo di ragionare e di interagire col mio prossimo era regredito dopo la "terapia" WTS.
Gabriella


Sono io uno psicologo, e posso dirti, con etrema preparazione ed estrema considerazione dei fatti, che la deviazione comportamentale fin qui esposta narra solo di individui che, persa la loro dipendenza, ne creano un surrogato, idealizzato e creato ad arte dalle lacune che la propria emotività tira fuori in modo morboso. Quando, ovviamente, il mito si scosta dall'ideale creato ecco che si originano (non sempre intendiamoci) sentimenti oppressivi, invadenti e morbosi. (ma anche sentimenti di distacco, presa di coscienza, maturità; dipende dai casi.).
Eppure non avete accennato ad un altra componente fondamentale in quest'analisi psicologica che avete fatto, perdonatemi, da ignoranti.
Non sono solo i più che, avendo una personalità da ripiego e che vive emozioni e vissuti solo filtrati dal proprio idolo, i soli a mostrare segni di turbamento dovuti al trauma legato all'abbandono di un credo così costrittivo. Lo sono anche coloro che mettono in moto siti come questo. In cui, i soggetti che, non riuscendo a scindere il vissuto dal vivendo, preferiscono attuare alcuni meccanismo di difesa, quali la rimozione, sublimazione, superamento.
Non è salutare il comportamento dei primi. Ma non lo è neanche quello dei secondi. Tra l'altro, altro sintomo (come potete leggere dalla mia frase) "attivo" (perchè siete solo stati capaci di nominare comportamenti passivo aggressivi) è l'erezione a capo o titolo malsanamente equiparato, che porta l'individuo a ripetere gli atteggiamenti di cui egli stesso è stato vittima. (il frutto di tale deviazione è chiamato bullismo).

Ora, rispondo in termini tecnici, non me ne vogliate. Non ho da dire nulla in merito alla conduzione del sito (anche perchè arrivo tardi per metterci parola, anche se credo che, a leggere diversi post arretrati, comunque non sarei stato il benvunto nel farlo) ma vi esorto a tenere in vista la totalità delle sfumature che la ribellione al geovismo può scatenare. Siano esse passive, aggressive che attive e opprimenti. Tra l'altro sono di più i passivi ma fanno più danno gli attivi. Soprattuto se questi (come spesso accade) arrivono a ricoprire incarichi di comando.
Aquarivs
 

Messaggiodi jwscientist » 25/09/2009, 15:07

) è l'erezione a capo o titolo malsanamente equiparato,


lo sentivo che Achille godeva a fare il capo, ma che gli procurasse l'erezione mi sfuggiva
Avatar utente
jwscientist
Utente Junior
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 19/09/2009, 8:35

Messaggiodi jwscientist » 25/09/2009, 15:17

C'e' una cosa che sfugge a Matrix e a Acquarius, io ho fatto parte di tanti forum ex tdg, uno inglese uno australiano ,e altri americani, e ho semrpe attaccato chi li gestiva.
Per il semplice fatto che dopo aver avuto autorita' ingombranti come genitori fanatici tdg, anziani ,e Societa'. soltanto il fatto che uno gestisce, mi faceva pensare ad abusi e ingiustizie.
Credevo nell'autogestione popèolare, mi sono innamorato dell'anarchia di woostock, dei movimenti di ribellione, delle frasi le regole sono fatte per essere disobbedite e cosi' via
Avatar utente
jwscientist
Utente Junior
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 19/09/2009, 8:35

Messaggiodi jwscientist » 25/09/2009, 15:23

ma vi esorto a tenere in vista la totalità delle sfumature che la ribellione al geovismo può scatenare. Siano esse passive, aggressive che attive e opprimenti. Tra l'altro sono di più i passivi ma fanno più danno gli attivi. Soprattuto se questi (come spesso accade) arrivono a ricoprire incarichi di comando.



io non la vedo come ribellione il fattoche una persona lascia l'ambiente dei testimoni di geova, io la vedo piu' come una persona che scopre il padre e la madre autoritari e per farsi una vita piu' decente lascia la famiglia.
Il problema e' che se la persona non e' pronta , invece di crearsi una vita piu' decente si crea un inferno, in particolare se 'e rimasto un infantile sognatore.
Quindi si possono creare danni, a spingere a lasciare un gruppo autoritario o una famiglia autoritaria .
Ma non e' la persona il ribelle veros una causa giusta, e' l'opposto .
Avatar utente
jwscientist
Utente Junior
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 19/09/2009, 8:35

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 15:57

è l'erezione a capo o titolo malsanamente equiparato,


lo sentivo che Achille godeva a fare il capo, ma che gli procurasse l'erezione mi sfuggiva


io non la vedo come ribellione il fattoche una persona lascia l'ambiente dei testimoni di geova, io la vedo piu' come una persona che scopre il padre e la madre autoritari e per farsi una vita piu' decente lascia la famiglia.
Il problema e' che se la persona non e' pronta , invece di crearsi una vita piu' decente si crea un inferno, in particolare se 'e rimasto un infantile sognatore.
Quindi si possono creare danni, a spingere a lasciare un gruppo autoritario o una famiglia autoritaria .
Ma non e' la persona il ribelle veros una causa giusta, e' l'opposto .


C'è differenza tra le parole dette tra due contadini e quelle dette tra due dottori. Mi spiace che tu non abbia afferato il senso della mia diagnosi. La ribellione in senso psicocomporamentale è l'insieme delle risposte attuate contro uno stimolo fastidioso o malsano per colui che lo subisce. Alcuni individui, nel ribellarsi a questo stimolo non si rendono conto che la ribellione stessa è un comportamento STIMOLO-RISPOSTA per cui anche quando lo stimolo cessa continuano a fornire la stessa risposta per associazione, inglobamento, similitudine, e persino in diversi casi, per inventiva!
Non ho detto che l'uscita dai testimoni di geova sia quello che intendi tu per ribellione all'autorità, perchè, a quanto mi dici, per te la ribellione è un atteggiamento sbagliato di rifiuto ad una cosa giusta e quindi trovi nel mio uso del termine, dissenso. Ti invito a guardare ad un ampio uso del termine ribellione che in moti campi, nella fattispecie quello della mia professione, significa opposizione, scontro. Non ha una connotazione negativa o positiva ma solo oppositiva.
Aquarivs
 

Messaggiodi jwscientist » 25/09/2009, 15:59

Non ho detto che l'uscita dai testimoni di geova sia quello che intendi tu per ribellione all'autorità, perchè, a quanto mi dici, per te la ribellione è un atteggiamento sbagliato di rifiuto ad una cosa giusta e quindi trovi nel mio uso del termine, dissenso. Ti invito a guardare ad un ampio uso del termine ribellione che in moti campi, nella fattispecie quello della mia professione, significa opposizione, scontro. Non ha una connotazione negativa o positiva ma solo oppositiva.


Ok sebbene sono un contadino sono d 'accordo
Avatar utente
jwscientist
Utente Junior
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 19/09/2009, 8:35

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 25/09/2009, 16:03

Aquarivs ha scritto:
ma vi esorto a tenere in vista la totalità delle sfumature che la ribellione al geovismo può scatenare. Siano esse passive, aggressive che attive e opprimenti. Tra l'altro sono di più i passivi ma fanno più danno gli attivi. Soprattuto se questi (come spesso accade) arrivono a ricoprire incarichi di comando.

Il succo di quanto hai esposto, interpretato in modo naturalmente ignorante (non ho preparazione in merito) è che, comunque, chi è passato sotto il torchio di un regime totalitario sia religioso che laico è persona nefasta per sè e per gli altri.
Ho capito bene?
Non sono d'accordo, perchè, consapevole dei miei limiti, non vedo nè capi nè schiavi, ma solo persone che consapevoli del vissuto del prossimo, perchè a loro volta provato, cercano di dare uno spazio in cui ci si possa, a vicenda, aiutare.
Nessuno cerca di imporre una "cura" o una ideologia, ma ognuno cerca, anche in base alle esperienze di altri, una propria via.
Una specie di terapia di gruppo, insomma, dove ognuno è psicoterapeuta e del prossimo e di sè stesso, senza "capi" subliminali o altro.
D'altronde se non si cerca di aiutare il prossimo a capirsi, io credo non si arriverà mai a comprendere noi stessi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 25/09/2009, 16:13

Aquarivs ha scritto:[quote
C'è differenza tra le parole dette tra due contadini e quelle dette tra due dottori. .

Il problema è che spesso il dottore dimentica che il suo interlocutore è un contadino...ops..dimentica? oppure la padronanza della sua materia non è tale da poter tradurre in linguaggio semplice i teoremi della scienza?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 16:29

Il succo di quanto hai esposto, interpretato in modo naturalmente ignorante (non ho preparazione in merito) è che, comunque, chi è passato sotto il torchio di un regime totalitario sia religioso che laico è persona nefasta per sè e per gli altri.
Ho capito bene?


Hai capito malissimo. Riquoto una parte che forse di fretta avrai saltato. (tra l'altro si parlava di deviazioni e a queste mi sono attenute poi se vogliamo fare l'elenco dei modi più salutari per attuare il superamento è un altro discorso)

Quando, ovviamente, il mito si scosta dall'ideale creato ecco che si originano (non sempre intendiamoci) sentimenti oppressivi, invadenti e morbosi. (ma anche sentimenti di distacco, presa di coscienza, maturità; dipende dai casi).


Una specie di terapia di gruppo, insomma, dove ognuno è psicoterapeuta e del prossimo e di sè stesso, senza "capi" subliminali o altro.

La terapia di gruppo va SEMPRE guidata da un esperto.. e per esperto intendo un VERO esperto.

D'altronde se non si cerca di aiutare il prossimo a capirsi, io credo non si arriverà mai a comprendere noi stessi.

Molto filobiblica quest'espressione che condivido solo in parte ma in quella parte che condivido ti do pienamente ragione.

Il problema è che spesso il dottore dimentica che il suo interlocutore è un contadino...ops..dimentica? oppure la padronanza della sua materia non è tale da poter tradurre in linguaggio semplice i teoremi della scienza?
NOn ho dato del contadino a nessuno. Ho usato un termine che JW ha quotato ridendo. Ho sottolineato dunque che c'è differenza fra il reale intendimento di una parola e quello che invece vi attribuiamo come gergo popolare..

In ultima analisi, tanto per cogliere la tua provocazione (ai fini del puro dibattito perchè comunque stimo te e le tue opinioni) è mio modesto parere che chi usa la lingua italiana per quella che è e per come è corretto usarla, non debba vergognarsene nè incespicare in ogni riga per tradurre l'intero concetto a chi non si è mai preso il tempo e l'interesse di accrescere il proprio vocabolario.

Aggiungo che JW da persona intelligente qual è abbia capito benissimo tutto quello che ho detto, infatti alla fine era d'accordo con me.
Aquarivs
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 25/09/2009, 17:45

Aquarivs ha scritto:

In ultima analisi, tanto per cogliere la tua provocazione (ai fini del puro dibattito perchè comunque stimo te e le tue opinioni) è mio modesto parere che chi usa la lingua italiana per quella che è e per come è corretto usarla, non debba vergognarsene nè incespicare in ogni riga per tradurre l'intero concetto a chi non si è mai preso il tempo e l'interesse di accrescere il proprio vocabolario.

Aggiungo che JW da persona intelligente qual è abbia capito benissimo tutto quello che ho detto, infatti alla fine era d'accordo con me.

La provocazione non era tanto nei tuoi riguardi quanto un'obiettiva, almeno spero, considerazione di quanto, in campo intellettuale, si "smerci" (scusa il verbo improprio, ma efficace) facilmente condendo con vocaboli tecnici e inusuali.
Anche ad un conoscitore della lingua italiana, che normalmente non fa parte dell'Accademia della Crusca, risultano ostici e, spesso, nascondono l'incapacità di spiegare (quando non mascherano l'ignoranza del concetto).
Non è il tuo caso, certamente, tuttavia, scrivendo in un sito in cui la cultura non è allo stesso livello per tutti, ti consiglierei un linguaggio più semplice, anche perchè trovo interessanti i tuoi concetti e, come hai notato, perdendomi nelle circonvoluzioni del discorso, non avevo capito granchè.
Per tornare al succo, pragmaticamente, cosa consigli a chi, reduce dall'esperienza di cui si parla, intendesse iscriversi ad un forum analogo a questo nella speranza di trarne giovamento?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Achille » 25/09/2009, 18:10

jwscientist ha scritto:C'e' una cosa che sfugge a Matrix e a Acquarius, io ho fatto parte di tanti forum ex tdg, uno inglese uno australiano ,e altri americani, e ho semrpe attaccato chi li gestiva.
Per il semplice fatto che dopo aver avuto autorita' ingombranti come genitori fanatici tdg, anziani ,e Societa'. soltanto il fatto che uno gestisce, mi faceva pensare ad abusi e ingiustizie.
E già, è questo è il nocciolo della questione...

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 19:03

La provocazione non era tanto nei tuoi riguardi quanto un'obiettiva, almeno spero, considerazione di quanto, in campo intellettuale, si "smerci" (scusa il verbo improprio, ma efficace) facilmente condendo con vocaboli tecnici e inusuali.
Anche ad un conoscitore della lingua italiana, che normalmente non fa parte dell'Accademia della Crusca, risultano ostici e, spesso, nascondono l'incapacità di spiegare (quando non mascherano l'ignoranza del concetto).
Non è il tuo caso, certamente, tuttavia, scrivendo in un sito in cui la cultura non è allo stesso livello per tutti, ti consiglierei un linguaggio più semplice, anche perchè trovo interessanti i tuoi concetti e, come hai notato, perdendomi nelle circonvoluzioni del discorso, non avevo capito granchè.


La mia professione mi ha spinto ad essere preciso e per far questo, ho dovuto far ricorso alle mie conoscenze che devono, per forza di cose essere espresse con certe parole. Però non fraintendermi. Non voglio prendere nessuno per ignorante ma non posso farci nulla se certi concetti devono per essere deontologici essere espressi in una certa maniera. Proverò comunque in futuro afare cme mi consigli.

Per tornare al succo, pragmaticamente, cosa consigli a chi, reduce dall'esperienza di cui si parla, intendesse iscriversi ad un forum analogo a questo nella speranza di trarne giovamento?

Consiglierei di non giungere affatto a questo forum. O, per meglio dire, giungervi solo per una presa di coscienza generale sulle credenze nelle quali si era edificato una vita, ma solo in concomitanza ad una terapia efficace (nei casi di una sintomatologia grave e persistente)o di una terapia di autoanalisi lenta e pacata (nei casi più lievi).
Per coloro che hanno vissuto il geovismo di riflesso per qualche parente, anche lì mostrerei la stessa cautela. La scoperta di certi fatti potrebbero acuire lo stato di rabbia e frustrazione.
Non parlo da individuo. Se lo facessi ti direi: "Il sito di Achille è un pozzo di conoscenze utile e necessario". Ma in questo post parliamo, in un certo senso, delle problematiche psicologiche in cui alcuni hanno imperversato in seguito alla fuoriuscita dai tdg senza un'accurata e specifica terapia (individuale). Trovo, ed ho sempre trovato lacunoso sotto questo punto di vista il forum.
Quando esso rimane luogo di confluenza, posso capire che nessuno di noi è un esperto e, quindi, nessuno di noi può farci quel po' di terapia o darci quel po' di supporto psicologico.
Ma questo forum è anche un avamposto. Di Achille, dell'opposizione geovista. Di coloro i quali sono ancora a leccarsi le ferite venendo a cercare(sbagliando)conforto psicologico e umanitario.
Il supporto informatico, sterile, asettico non può sostituire l'immensa vastità di bisogni che l'uscita dai tdg scatena. Soprattuto non deve! Ma da ex tdg prima che psicologo mi rendo conto che cerchiamo di alleviare i nostri dolori come possiamo, anche in questo modo. Quindi, suppongo che dobbiamo tutti stare attenti a controllare dove sta la nostra latente deviazione dalla normalità (o dalla normalità del vivere il dolore e il lutto) capi e sudditi.

Che ne dici? Ho mediato abbastanza?
Aquarivs
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 25/09/2009, 19:19

Aquarivs ha scritto:
Che ne dici? Ho mediato abbastanza?

Abile.
Hai ragione quando inviti sia alla cautela che al supporto di uno specialista.
Tuttavia per ricorrere a quest'ultimo occorre rendersi conto d'aver bisogno d'aiuto e...a questo punto si è già avviati verso buone prospettive di "guarigione"
Pur sempre nell'ambito della prudenza ritengo che siti come questo siano di qualche utilità, anche se marginale e plaudo sia a chi dedica parte del proprio tempo e delle proprie energie per conservarlo sia a chi, una volta in grado di riprendere il proprio percorso di vita, ad un certo punto si defila avendo oramai perso l'interesse per il tema.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 25/09/2009, 19:30

Riprendendo il discorso di Aquarius sono convinto che un Forum come questo debba rappresentare un punto di riferimento per chi vuole informazioni sui Testimoni di Geova e su cosa realmente sono. E' ovvio che questo spazio non deve essere la medicina di un fuoriuscito dal gruppo, tuttavia è innegabile che l'informazione porta l'individuo (deluso, amareggiato, arrabbiato, ect) a comprendere "il perchè" di tutto ciò che gli è accaduto. Questa consapevolezza, che è il principio della guarigione, la si può ottenere solo analizzando a fondo cos'è il culto (dei Testimoni di Geova), e in questo momento non vedo posto migliore.

Sono altrettanto convinto che "una terapia" con un'esperto possa dare un'aiuto più profondo al fuoriuscito, anche se esiste un grosso, anzi, enorme problema. La maggior parte degli psicologi non conosce minimamente la realtà dei culti abusanti (figuriamoci le singole realtà) e spesso si trovano in difficoltà nell'aiutare persone che hanno perso tutto, compresa la loro dignità. Sarebbe buona cosa se medici e magistrati fossero più ferrati su certe problematiche che non sono certo relative solo al mondo dei Testimoni di Geova.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 20:02

In merito alla preparazione degli psicologi, potrete ovviare scegliendo degli orientamenti più vicini alla causa. Escluderei feudiani e comportamentisti. Appoggerei gli psicologi della gestalt e la psicoterapia.
Aquarivs
 

Messaggiodi Aquarivs » 25/09/2009, 20:03

Pur sempre nell'ambito della prudenza ritengo che siti come questo siano di qualche utilità, anche se marginale e plaudo sia a chi dedica parte del proprio tempo e delle proprie energie per conservarlo sia a chi, una volta in grado di riprendere il proprio percorso di vita, ad un certo punto si defila avendo oramai perso l'interesse per il tema.


Squisitamente precisa. Sono d'accordo.
Aquarivs
 

Messaggiodi Achille » 24/11/2009, 15:07

Achille Lorenzi ha scritto: ...Il forum finisce per discutere di se stesso il che è una perdita di tempo...
Ogni tanto mi viene in mente questo annuncio e anche queste parole che ho citato.
Fa bene secondo me ogni tanto rileggere questo annuncio: sembra lo specchio fedele di ciò che accade spesso anche qui...

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14183
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Ely » 24/11/2009, 16:12

Mia modesta opinione: forum come questi servono, non solo per prendere coscienza del culto abusante da cui si è usciti, ma anche a ricominciare a CONFRONTARSI dopo essersi riappropriati delle proprie facoltà mentali e della propria libertà d'espressione, cosa che all'interno del culto ci era impossibile fare.
E' ovvio che per far questo e per tenere a bada gli stati d'animo d'ognuno, ci vogliono delle regole, regole che caratterizzano OGNI comunità, virtuale e non, e chi le fa rispettare non lo fa perché è stato a sua volta vittima di un culto abusante quindi, fuori dal culto, perpetua la sua voglia di emergere sugli altri stabilendo delle regole per il proprio forum o per la comunità creata, bensì per necessità ovvia!

Non metto in dubbio che molti farebbero bene a rivolgersi a degli psicologi professionisti per essere aiutati ad avere coscienza di se stesso e a riappropriarsi della capacità di rapportarsi col prossimo, arrivando a vederlo come un proprio simile sotto tutti gli aspetti e non come "uno del mondo" quindi alieno al nostro concetto d'esistenza; ma l'aiuto, per chi ne dovesse aver bisogno, deve venire da un reale PROFESSIONISTA e questa qualifica la si ottiene dopo anni e anni di esperienza in materia. Se poi il professionista possiede anche una modesta conoscenza dei danni psicologici procurati dai culti abusanti, meglio ancora!


Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi Brambilla Bruna » 24/11/2009, 16:28

Achille Lorenzi ha scritto:
Achille Lorenzi ha scritto: ...Il forum finisce per discutere di se stesso il che è una perdita di tempo...
Ogni tanto mi viene in mente questo annuncio e anche queste parole che ho citato.
Fa bene secondo me ogni tanto rileggere questo annuncio: sembra lo specchio fedele di ciò che accade spesso anche qui...

Achille



Si è ciò che sta capitando perchè alcune persone vogliono che capiti questo ....e ci stanno riuscendo a dividerci...a non essere piu uniti .....BRUNA
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici