Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

tdG oppure atei, agnostici

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

tdG oppure atei, agnostici

Messaggiodi Testimone di Cristo » 20/08/2018, 11:23

Nelle tante esperienze lette, degli ex tdG dissociati-disassociati, ed anche degli ex tdG in questo forum ,ho notato che nella totalità "correggetemi" quando si abbandona l'organizzazione , non si continua ad avere fede in Dio e a seguirlo, ma si diventa atei, agnostici ... :boh:

E' forse perchè ,associandosi all'organizzazione ,fin dall'inizio, hanno posto la loro fiducia ,nell'organo dirigente ,che li conduceva e non in Dio ?
Poichè se la loro fiducia era posta in Dio, uscendo dall'organizzazione, avrebbero continuato a sperare e seguire Lui; non vi pare ?
:ciao:
Ultima modifica di Testimone di Cristo il 20/08/2018, 11:49, modificato 1 volta in totale.
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 891
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 11:38

No.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Testimone di Cristo » 20/08/2018, 11:43

Scusa Mauro; No che significa :sorriso: ?
Significa forse che, eri ateo come adesso ,già quando eri un tdG ,e per tutto il tempo ,o cosa ?
:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 891
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Quixote » 20/08/2018, 11:49

Credo che le due cose (Geova-Dio e la sua organizzazione), ma questo te lo sapranno dire meglio gli ex, per un generico TdG coincidano: cade l’una, cade anche l’altra. Se poi non cade, magari consideri cult alternativi, ma non troppo divergenti come l’avventismo, con cui ha in comune le radici; al piú, ma in altri stati, non in Italia, divieni protestante: il Cattolicesimo mi sembra escluso e per la sua natura diversa (es. dogmi vs sola scriptura ecc.), e poi perché dopo averne dette di cotte e crude per decenni sullo stesso, abbracciarlo mi pare un pochino arduo. Se però hai un certo spirito critico (e lo devi avere, se hai la forza di staccarti dai TdG) coglierai inevitabilmente le contraddizioni fra la città di Dio e la città dell’uomo, questa rappresentata dalle istituzioni religiose (WTS, Chiesa, LDS Church ecc., fa poca differenza), e tenderai a rimanere o un credente generico, non affiliato a nessuna religione istituzionale (in sostanza un teista), o un agnostico o un ateo. Mi pare logico e consequente.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3993
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Romagnolo » 20/08/2018, 12:07

Ciao Quixi hai fatto una interessante disamina :strettamano:
Certamente la vedo dura il tornare al cattolicesimo...anche per chi lo era prima di divenire tdg,...però persone come Rocco Politi ad esempio dimostrano che metamorfosi del genere sono possibili. :blu:
Personalmente posso dire che non si può fare una considerazione troppo generalizzata sul cosa motivi chi smette di credere a farlo, ogni individuo è un mondo a se stante,....io posso dire che ne sono uscito a fronte di una fortissima repulsione scatenata da un evento traumatico con un anziano di congregazione,....da allora come allora voglio essere ateo nel limite del possibile...purtroppo mi tocca accontentarmi di un più modesto agnosticismo :triste: , vedi caro Testimone volendo invece generalizzare mi rifarei all' esempio del buon Quixi, potrei buttarla così: la città dell' uomo esiste perché si basa sulle leggi e le norme prese (o date ) dalla città di Dio,...verranno per forza di cose o stravolte o mal applicate...siamo poveri esseri umani imperfetti purtroppo,...e quando QUESTA distorsione genera sofferenza di qualche tipo ed intensita, allora c' è chi preferisce eliminare il problema alla radice....e vivere finalmente di leggi proprie. :spumante:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4978
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Ciao t.d.C....e buona giornata...

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 12:09

Testimone di Cristo ha scritto:Nelle tante esperienze lette, degli ex tdG disassociati, ed anche degli ex tdG in questo forum ,ho notato che nella totalità "correggetemi" quando si abbandona l'organizzazione , non si continua ad avere fede in Dio e a seguirlo, ma si diventa atei, agnostici ... :boh:

E' forse perchè ,associandosi all'organizzazione ,fin dall'inizio, hanno posto la loro fiducia ,nell'organo dirigente ,che li conduceva e non in Dio ?
Poichè se la loro fiducia era posta in Dio, uscendo dall'organizzazione, avrebbero continuato a sperare e seguire Lui; non vi pare ?
:ciao:

Mah, a suo tempo avevo posto anch'io questa domanda ma ricevendo però un sacco di "non è detto"..... :ironico:

La mia impressione è che l'ossessione verso la religione diventata non simbolo di speranza, di liberazione e di redenzione dell'uomo, ma di rispetto rigido di regole (attento sempre a quello che fai..che Geova di guarda...) frequenze ed indottrinamento assillanti, credo assoluto anche in tutte le leggende bibliche anche dove era evidente "il linguaggio per immagini"....abbiano portato sicuramente molte persone a rigettare alle ortiche tali "insegnamenti" divenendo atei o agnostici.
Del resto trovo questo comportamento emotivamente abbastanza naturale poichè quando fai indigestione di un qualche "cibo" alla fine ti fa schifo sentirne perfino l'odore.....

Se noti ho scritto " comportamento emotivamente naturale" e difatti da un lato lo condivido poichè qualsiasi persona a forza di "imposizioni" alla fine giustamente "sbotta" mandando poi tutti al diavolo.....

Quello che mi meraviglia un poco è che terminata questa fase diciamo "emotiva" per alcuni non possa intervenire una fase "ragionata" nel desiderare di scoprire le vere le finalità, non solo della Bibbia (V.T.) ma soprattutto del Vangelo, insegnamento questo che esula da fantasie e da esagerazioni storiche come noto, presenti sulla Bibbia stessa.

La "ragione", effettivamente interviene ma noto che venga quasi sempre indirizzata alla ricerca spasmodica di "prove" come se alla fine la fede di una persona che per me è sempre "agape": amore incondizionato debba avere l'obbligo di motivarlo come nell'amore che porti verso tua moglie o come spiegato benissimo nell'inno alla carità di S. Paolo.

La contestazione "scientifica" allora diventa totale basandosi spesso su un pessimismo di base ( sicuramente motivato per alcuni...dopo aver preso, a lungo, pugni in faccia ...) e nella spasmodica ricerca e critica di tutte le esagerazioni teologiche specie nella Bibbia (V.T.) e dei fatti truci narrati ma con l'occhio di una persona di 3000 anni dopo e non riuscendo ad immedesimarsi nella cultura del tempo.....

La ricerca della verità è sempre stata una caratteristica dell'uomo e quando le "precedenti verità" ( ma derivate da interpretazioni umane..) ti hanno reso quasi infelice la vita, è comprensibile che la mente possa spaziare alla fine su qualsiasi altra "idea".......

Per concludere, se vedi poi, i miei "clienti" più agguerriti sono sempre alla fine sempre gli stessi mentre altri, diciamo: "più pacifici" restano sempre nell'ombra.....e ovviamente senza conoscere niente o poco delle loro idee.

Aspetta e vedrai che su queste mie note inizierà alla fine il solito "vespaio".... :risata: :risata: ma sai che non sono "buono" come te.... :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 13:20

Non è una regola.
Conosco chi è tornato al cattolicesimo.
Chi è rimasto credente ma preferisce avere una fede personale.
Chi ha perso interesse per l'argomento e non si pone proprio il problema.
Chi abbraccia l'agnosticismo o l'ateismo.

Personalmente, posso dire che, anche se l'ho spiegato più volte e c'è chi si ostina a non voler sentire ragioni, quando si mette in discussione la propria religione facendo ricerche a 360 gradi inevitabilmente, ormai che ci siamo, si mette in discussione tutto l'apparato religioso.

Non avendo più un dogma da far quadrate a tutti i costi ecco che vengono fuori tutte le magagne logiche del credo religioso. A meno che non ci si diano degli assunti di base da accettare a scatola chiusa, difficilmente chi fa una ricerca di questo tipo, può rimanere religioso. Mia opinione, ovviamente.
Ultima modifica di VictorVonDoom il 20/08/2018, 13:24, modificato 1 volta in totale.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Condivido

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 13:24

VictorVonDoom ha scritto:Non è una regola.
Conosco chi è tornato al cattolicesimo.
Chi è rimasto credente ma preferisce avere una fede personale.
Chi ha perso interesse per l'argomento e non si pone proprio il problema.
Chi abbraccia l'agnosticismo o l'ateismo.

Personalmente, posso dire che, anche se l'ho spiegato più volte e c'è chi si ostina a non voler sentire ragioni, quando si mette in discussione la propria religione facendo ricerche a 360 gradi inevitabilmente, ormai che ci siamo, si mette in discussione tutto l'apparato religioso.

:ok:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 13:25

Vieri ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Non è una regola.
Conosco chi è tornato al cattolicesimo.
Chi è rimasto credente ma preferisce avere una fede personale.
Chi ha perso interesse per l'argomento e non si pone proprio il problema.
Chi abbraccia l'agnosticismo o l'ateismo.

Personalmente, posso dire che, anche se l'ho spiegato più volte e c'è chi si ostina a non voler sentire ragioni, quando si mette in discussione la propria religione facendo ricerche a 360 gradi inevitabilmente, ormai che ci siamo, si mette in discussione tutto l'apparato religioso.

:ok:


Che non è quello che sostieni tu eh, attenzione! :ok:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Non direi,,,

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 13:32

VictorVonDoom ha scritto:
Vieri ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Non è una regola.
Conosco chi è tornato al cattolicesimo.
Chi è rimasto credente ma preferisce avere una fede personale.
Chi ha perso interesse per l'argomento e non si pone proprio il problema.
Chi abbraccia l'agnosticismo o l'ateismo.


Personalmente, posso dire che, anche se l'ho spiegato più volte e c'è chi si ostina a non voler sentire ragioni, quando si mette in discussione la propria religione facendo ricerche a 360 gradi inevitabilmente, ormai che ci siamo, si mette in discussione tutto l'apparato religioso.

:ok:


Che non è quello che sostieni tu eh, attenzione! :ok:

Hai esteso giustamente tutte le possibili casistiche, solo che sul forum sono i dichiaratamente atei che "battagliano"..... :ironico:
:ok:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 13:53

non mi pare...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 13:53

Testimone di Cristo ha scritto:Scusa Mauro; No che significa :sorriso: ?
Significa forse che, eri ateo come adesso ,già quando eri un tdG ,e per tutto il tempo ,o cosa ?
:ciao:


"No" è la risposta alla tua domanda: non mi pare.
Dopo decenni cresciuti tra Dio, Gesú e le cravatte si può arrivare ad averne avuto abbastanza di tutti e 3.
E le cravatte possono essere un problema in alcuni posti di lavoro.
Dio e Gesù... diventano di una inutilità assoluta, cosa quasi sconvolgente all'inizio ma poi una volta usciti dalle pippe mentali religiose diventa elementare ed evidente.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 13:58

Mauro1971 ha scritto:
Testimone di Cristo ha scritto:Scusa Mauro; No che significa :sorriso: ?
Significa forse che, eri ateo come adesso ,già quando eri un tdG ,e per tutto il tempo ,o cosa ?
:ciao:


"No" è la risposta alla tua domanda: non mi pare.
Dopo decenni cresciuti tra Dio, Gesú e le cravatte si può arrivare ad averne avuto abbastanza di tutti e 3.
E le cravatte possono essere un problema in alcuni posti di lavoro.
Dio e Gesù... diventano di una inutilità assoluta, cosa quasi sconvolgente all'inizio ma poi una volta usciti dalle pippe mentali religiose diventa elementare ed evidente.


Quello che non riescono a capire è che è più difficile per un ex tdg diventare agnostico o ateo che rimanere credente in dio e nella Bibbia.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Agnostico, agnostico, agnostico...

Messaggiodi virtesto » 20/08/2018, 14:03

...al 100%. Lasciati i TdG, con disassociazione, parlai una volta con un sacerdote , amico d'infanzia fra l'altro e, dopo aver considerato il mio quasi odio per le religioni, mi rispose additandomi il cielo stellato per dire che qualcuno deve averlo fatto il tutto. Sì, in verità mi fece un discorso un po' sempliciotto ma almeno questo mi è rimasto in mente e mi arrovella un pochino.

Per il resto, lasciati i TdG perchè constatai quante balle raccontavano, ho fatto molte ricerche in campo religioso per constatare che alla WTS sono ancora degli angioletti rispetto agli altri, CC in primis ovviamente.

Leggete l'ultima sugli abusi sessuali in Pensylvania.
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1102
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 14:32

VictorVonDoom ha scritto:
Quello che non riescono a capire è che è più difficile per un ex tdg diventare agnostico o ateo che rimanere credente in dio e nella Bibbia.


Non lo capiscono proprio.
Io per primo ho passato dai 17 ai 43 anni a cercare e girare molte realtà diverse prima di approdare al ateismo.
Per un credente è spesso drammaticamente impossibile immaginare che per qualcuno il mondo continui ad esistere anche senza un dio. Purtroppo questa incapacitá a comprendere rende impraticabile il dialogo, per questa tipologia di credenti noi siamo qualcosa di impossibile, lnaccettabile.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Gocciazzurra » 20/08/2018, 14:43

Testimone di Cristo ha scritto:E' forse perchè ,associandosi all'organizzazione ,fin dall'inizio, hanno posto la loro fiducia ,nell'organo dirigente ,che li conduceva e non in Dio ?
Poichè se la loro fiducia era posta in Dio, uscendo dall'organizzazione, avrebbero continuato a sperare e seguire Lui; non vi pare ?
:ciao:
Per quanto mi riguarda, prima di conoscere i Tdg ero totalmente indifferente alla cosiddetta spiritualità non ponendomi mai domande su Dio.
Una volta conosciuti i Tdg mi hanno stimolato questo lato mancante e mi hanno fornito spiegazioni - che avevano un senso logico - sulle domande della vita, tipo: perchè ci sono malattie, la morte, tanta cattiveria nel mondo e via discorrendo. E quindi credevo di seguire Dio mentre invece, inconsapevolmente, seguivo la Wts. Ma d'altronde era stata quest'ultima a "raccontarmi" Dio e autoproclamandosi "il canale diretto con Dio" poteva anche starci.

Una volta scoperte le varie bufale ovviamente mi disassociai ma però mi rimasero le domande circa Dio e da subito capii che nessuna religione al mondo avrebbe potuto soddisfarle. Ecco che da allora mi rimase nel cervello questo concetto: Dio, o chi per lui, ha creato l'universo C. e poi si è defilato lasciandoci nella m... e infischiandosene della atroce sofferenza umana (tipo lager, guerre, catastrofi, ecc.).
Pertanto questo Dio, se per assurdo fosse ancora esistente, non merita alcun rispetto nè tanto meno amore.
E la certezza che nutrivo poco tempo fa che dopo la morte saremmo venuti a conoscenza della tanto decantata Verità mi è venuta a mancare. Il mio pensiero è che anche "dopo" non sapremo un emerito nulla. E se così fosse, la presa per i fondelli sarebbe completa.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5374
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Cara Gocciazzurra...

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 15:42

E la certezza che nutrivo poco tempo fa che dopo la morte saremmo venuti a conoscenza della tanto decantata Verità mi è venuta a mancare. Il mio pensiero è che anche "dopo" non sapremo un emerito nulla. E se così fosse, la presa per i fondelli sarebbe completa.

Devo dire in effetti che le tue parole per un "credente" pesano come macigni ma poi rileggendo la tua "storia", che è indubbiamente molto triste, non posso essere sicuramente io a giudicare il tuo allontanamento da Dio, anche se questo era stato per anni manipolato dalla falsità assoluta di uomini.

Volevo solo concludere, confermandoti il mio rispetto e la mia sincera vicinanza per la tua volontà e forza di essere riuscita ad uscire da una tragica situazione di assoluto degrado morale spacciato per "religione".

Un caro e cordiale saluto
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi play » 20/08/2018, 15:55

Non lo so, ho l’impressione che di questo argomento se ne è già parlato. Ma così, tanto per dire, la spiritualità non implica necessariamente la ricerca del trascendente attraverso la religione. Una persona che abbandona i TdG puo’ soddisfare questi bisogni in tanti modi diversi. Siamo pur sempre nell’ambito di esperienze soggettive vissute in maniera differente gli uni dagli altri. Vedo che un po’ tutti quanti però ci tenete ad autodefinirvi o credenti, o atei , o agnostici, e spesso, alcuni fra voi, non appena si presenta l’occasione, prendono la palla al balzo per parlare della fede in Dio che si perde o non si perde una volta lasciata l’organizzazione dei TdG. Mah! Forse avete letto Ray Franz. Non è necessario che rispondiate a quella che probabilmente sembrerà una provocazione; mi domando: non vi sorge mai il dubbio che star lì a classificare per categorie puo’ essere alla lunga una faccenda noiosa, oltre che antipatica? soprattutto quando si tratta di parlare di scelte personali che poi alla fin fine cosa dovrebbero dimostrare??? :boh:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1452
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 15:58

Non capisco l'obiezione. È stato aperto un thread che si intitola atei... Agnostici...
Queste due parole hanno un loro significato...
Di cosa dovremmo parlare, della ricetta della carbonara?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Ray » 20/08/2018, 16:09

Una volta scoperte le varie bufale ovviamente mi disassociai ma però mi rimasero le domande circa Dio e da subito capii che nessuna religione al mondo avrebbe potuto soddisfarle. Ecco che da allora mi rimase nel cervello questo concetto: Dio, o chi per lui, ha creato l'universo C. e poi si è defilato lasciandoci nella m... e infischiandosene della atroce sofferenza umana (tipo lager, guerre, catastrofi, ecc.).
Pertanto questo Dio, se per assurdo fosse ancora esistente, non merita alcun rispetto nè tanto meno amore.
E la certezza che nutrivo poco tempo fa che dopo la morte saremmo venuti a conoscenza della tanto decantata Verità mi è venuta a mancare. Il mio pensiero è che anche "dopo" non sapremo un emerito nulla. E se così fosse, la presa per i fondelli sarebbe completa.


:ok:
Più o meno il mio percorso è identico a Goccia, forse siamo attaccati ad un filo di speranza
che tutto questo teatrino che è l'universo abbia come input una forza creatrice, oppure per un "caso" o eventi fisici è
chimici ecc...si è creato l'universo, quindi le possibili risposte restano sempre due ,o esiste una forza creatrice che ha dato l'input a tutto
oppure dal nulla che nulla non lo è ,si sono verificate delle situazioni che hanno dato il via a tutto.

Quello che è scaturito dai molti confrontisu questo forum e non, almeno quello che attualmente si è venuto

a comprendere e scoprire , il D-o della Bibbia non è altro
che una delle tante entità create dall'uomo ,che con "il Creatore" di questo universo non ha nulla a che fare.
:ciao:
Se esiste un D-o non ha dato il monopolio a nessun uomo per elargire, manipolare, condannare ,risolvere ,salvare ecc...
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11085
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Gianni27 » 20/08/2018, 16:12

[quote][/quote]
Quelli che riscontrano di essere stati schiavi ed ingannati dalla Torre di Guardia, escono nervosi d'aver sprecato il prezioso loro tempo nel sotto stare agli ordini e statuti del C.D. Si ribbellano poi a tal punto di dire a se stessi: "Dio non esiste"; poiche', se questa zelante religione della Torre di guardia e' risultata vana, figurati spreco che esiste nelle fredde religioni della Cristianita', e molti degli usciti diventono agnostici, oppure atei.
La vita gioiosa ed esuberante che Cristo ha acquistata e poi data a tutti i suoi credenti, la Torre, non l'ha mai data alla sua grande maggioranza dei suoi seguaci che credono profondamente nelle strutture del loro C.D. Ecco che si abbattono da non credere piu' in nessuna Deita'. - Sento il dovere d'annunciare loro, che la Vita eterna sta in Cristo (Col.3:3) da darla subito ad ogni suo fedele e seguace cristiano . Fate ancora in tempo a ricuperarla.
Gianni27
Gianni27
Nuovo Utente
 
Messaggi: 395
Iscritto il: 20/09/2009, 14:55

Ciao Mauro,.....

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 16:12

Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Quello che non riescono a capire è che è più difficile per un ex tdg diventare agnostico o ateo che rimanere credente in dio e nella Bibbia.


Non lo capiscono proprio.
Io per primo ho passato dai 17 ai 43 anni a cercare e girare molte realtà diverse prima di approdare al ateismo.
Per un credente è spesso drammaticamente impossibile immaginare che per qualcuno il mondo continui ad esistere anche senza un dio. Purtroppo questa incapacitá a comprendere rende impraticabile il dialogo, per questa tipologia di credenti noi siamo qualcosa di impossibile, lnaccettabile.


Io penso che tu sia un po' drastico nei tuoi giudizi dove debba esserci incomprensione assoluta ed incapacità da parte di un credente nei confronti di un ateo anche se ovviamente i punti di partenza sono completamente diversi.

In questo discorso ritengo più che dire :"incapacità a comprendere per un credente", bisognerebbe dire, a parer mio, " incapacità umana a comprendere..." poichè alla fine per me tutto dipende principalmente dalle persone e dalla loro apertura mentale.

PS. conoscendo un poco i tdG che qualche volta mi vengono a suonare alla porta, non devi ovviamente prendere loro come termine di paragone quando come "uomo del mondo" ed appartenente alla chiesa di Satana" si chiudono a qualsiasi forma di dialogo tirando fuori la solita "bibbietta" studiata a memoria.
Se poi loro come gli dissi una volta, che mi trasfondevo una volta al mese, allora "il demonio viveva in quella casa".....
.

Sul termine "apertura mentale", sicuramente mi fischiano le orecchie imputandomi forse il fatto di non mettere la scienza e la razionalità al primo posto e dove la biologia e l'evoluzione umana sono scienze in grado di dare tutte le risposte.

Bene, è verissimo ma.....
ma...visto che a questo mondo si debba convivere tutti pacificamente e come disse uno...di ogni razza, religione e colore.....se siamo allora persone intelligenti e non "pippate" da qualche ideologia strana ritengo sia indispensabile allora trovare i punti che ci uniscono e non i punti di divisione.

Una volta avevo fatto l'esempio di due triangoli che rappresentano al vertice i nostri irrinunziabili principi di base mentre , via via scendendo alla base tutte le nostre idee, aspirazioni, comportamenti,.....

Se allora avviciniamo questi due "triangoli" e cerchiamo di avvicinarli ed integrarli, tramite il dialogo ed il rispetto reciproco, alla fine noteremo che alla base magari già molte cose potranno essere condivise pur lasciando separati sempre i due vertici.

Morale, alla fine è sempre questione non tanto di fede o non fede ma di "intelligenza" nel voler cercare il dialogo e mai lo scontro....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 16:14

Si certo, dalla Torre di Guardia al Libro di Mormon. Hai visto che affare? :risata: :risata: :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi gabbiano74 » 20/08/2018, 16:21

Mauro1971 ha scritto:Non lo capiscono proprio.
Io per primo ho passato dai 17 ai 43 anni a cercare e girare molte realtà diverse prima di approdare al ateismo.
Per un credente è spesso drammaticamente impossibile immaginare che per qualcuno il mondo continui ad esistere anche senza un dio. Purtroppo questa incapacitá a comprendere rende impraticabile il dialogo, per questa tipologia di credenti noi siamo qualcosa di impossibile, lnaccettabile.


Che Dio vi perdoni brutti miscredenti che non siete altro :risatina:

Scherzi a parte, non si può negare che nel pensiero moderno dopo Nietzsche la questione non è più tanto se Dio esiste, ma se l'uomo ha realmente bisogno di Dio.
Da questo punto di vista, l'ateo è superato dal superuomo che sopravvive alla morte di Dio. Non solo non crede più in esso ma non ne ha più bisogno.
Ora come Diogene bisogna cercare il superuomo, io non lo ancora trovato :boh:


Saluti
Gabbiano74
Avatar utente
gabbiano74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 216
Iscritto il: 10/05/2017, 13:00

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 16:24

No no confermo, incapacità a comprendere. Devo ancora capire se sia dolosa o meno ma propondo per il no.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 16:27

Ogni tanto metto la Super a 100 ottani. Va bene uguale? :risata:

Sarà strano, personalmente non ho mai conosciuto nessuno che abbia bisogno di un Dio, molti attaccati alla propria idea di Dio, o dio, invece si.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Grazie Gianni27

Messaggiodi Vieri » 20/08/2018, 16:29

Gianni27 ha scritto:

Quelli che riscontrano di essere stati schiavi ed ingannati dalla Torre di Guardia, escono nervosi d'aver sprecato il prezioso loro tempo nel sotto stare agli ordini e statuti del C.D. Si ribbellano poi a tal punto di dire a se stessi: "Dio non esiste"; poiche', se questa zelante religione della Torre di guardia e' risultata vana, figurati spreco che esiste nelle fredde religioni della Cristianita', e molti degli usciti diventono agnostici, oppure atei.
La vita gioiosa ed esuberante che Cristo ha acquistata e poi data a tutti i suoi credenti, la Torre, non l'ha mai data alla sua grande maggioranza dei suoi seguaci che credono profondamente nelle strutture del loro C.D. Ecco che si abbattono da non credere piu' in nessuna Deita'. - Sento il dovere d'annunciare loro, che la Vita eterna sta in Cristo (Col.3:3) da darla subito ad ogni suo fedele e seguace cristiano . Fate ancora in tempo a ricuperarla.
Gianni27

Grazie condivido in toto :ok: anche perchè i TdG, non riconoscendo Gesù come parte della Trinità e quindi una specie di Arcngelo o giù di li.....relegano spesso e volentieri, per non dire sempre, in un angolo la parole del Vangelo mentre nella C.C. è esattamente l'inverso.

PS. Complimenti poi, per i tuoi anni sempre lucidi e pieni di saggezza....
Un cordiale saluto....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 20/08/2018, 16:30

VictorVonDoom ha scritto:No no confermo, incapacità a comprendere. Devo ancora capire se sia dolosa o meno ma propondo per il no.


Concordo. E aggiungo che non è una questione di intelligenza quanto una sorta di blocco, qualcosa che la loro mente si rifiuta anche solo di concepire, quasi una forma di difesa dall'idea.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 20/08/2018, 16:39

Gianni27 ha scritto:

Quelli che riscontrano di essere stati schiavi ed ingannati dalla Torre di Guardia, escono nervosi d'aver sprecato il prezioso loro tempo nel sotto stare agli ordini e statuti del C.D. Si ribbellano poi a tal punto di dire a se stessi: "Dio non esiste"; poiche', se questa zelante religione della Torre di guardia e' risultata vana, figurati spreco che esiste nelle fredde religioni della Cristianita', e molti degli usciti diventono agnostici, oppure atei.
La vita gioiosa ed esuberante che Cristo ha acquistata e poi data a tutti i suoi credenti, la Torre, non l'ha mai data alla sua grande maggioranza dei suoi seguaci che credono profondamente nelle strutture del loro C.D. Ecco che si abbattono da non credere piu' in nessuna Deita'. - Sento il dovere d'annunciare loro, che la Vita eterna sta in Cristo (Col.3:3) da darla subito ad ogni suo fedele e seguace cristiano . Fate ancora in tempo a ricuperarla.
Gianni27


Abbiamo... Ho... Già spiegato diverse volte e con diverse parole il percorso che può compiere uno che si allontana dalla watchtower. Mi viene adesso il dubbio se essere credenti presuppone un certo grado di analfabetismo funzionale o, semplicemente, si voglia sempre e comunque inserire la propria predica religiosa.
Ragazzi, non é così o, almeno, non lo è per tutti SPECIE PER QUELLI CHE MATURANO UNA VISIONE DELLA VITA NON RELIGIOSA. Ripeto che passare da tdg ad agnostici o atei non è cosa facile, presuppone uno sforzo e un "calvario" non indifferente. La cosa più naturale sarebbe rimanere credenti, davvero... Fidatevi... Sopratutto se non siete mai stati tdg non potete presuntuosamente insistere sempre sulla solita litania. Cambiare totalmente modo di pensare e vedere la vita presuppone uno sforzo cosciente e tanto impegno intellettuale, nel senso che, chi più chi meno, bisogna farsi domande non indifferenti e accettare anche risposte che non "piacciono".
Non saprei come farlo capire se ancora non è chiaro :strettamano:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi gabbiano74 » 20/08/2018, 16:54

Mauro1971 ha scritto:Ogni tanto metto la Super a 100 ottani. Va bene uguale? :risata:


bhe se non altro eviti ti picchiare in testa :risata: :risata: :risata:
Intendevo dire che non ho ancora incontrato il superuomo perchè ancora non ho assistito
alla morte di Dio e quindi alla sua manifestazione.

Mauro1971 ha scritto:Sarà strano, personalmente non ho mai conosciuto nessuno che abbia bisogno di un Dio,


Non è strano, il più delle volte abbiamo in noi una concezione "bambina" di Dio che non sopravvive
all'età della ragione. Quindi presto o tardi ci accorgiamo di non averne bisogno e non è detto
che questa concezione sia sostituita da una più matura o che sia necessario per forza averne una.
Personalmente io ho un "bisogno" di Dio che definirei "mistico", che trascende le domande intrinseche
dell'uomo, da dove veniamo, dove andiamo, ecc. ecc.

Mauro1971 ha scritto:molti attaccati alla propria idea di Dio, o dio, invece si.


Persone che non si mettono mai in discussione. Se ne incontra tra i credenti e i non credenti.
Della serie ho ragione io e basta.

Saluti
Gabbiano74
:ciao:
Ultima modifica di gabbiano74 il 20/08/2018, 17:00, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
gabbiano74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 216
Iscritto il: 10/05/2017, 13:00

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici