Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Gli insegnamenti di Gesù, novità o convergenza evolutiva?

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Gli insegnamenti di Gesù, novità o convergenza evolutiva?

Messaggiodi Romagnolo » 07/09/2018, 20:15

Che titolo strano penseranno sicuramente alcuni, ma non è un caso che lo abbia scelto; per convergenza evolutiva si intende di solito quando due specie differenti vievndo in ambienti simili e dovendo affrontare le medesime prove della vita sviluppano morfologie e adattamenti simili.
Cosa centra questo con Gesù e i suoi insegnamenti?
Come ho già detto in un altro post, queste settimane lo studio di libro di congregazione si concentra sul famoso discorso della montagna tenuto da Gesù; certe espressioni e certi ragionamenti che espone mi hanno sempre fatto pensare a lui come ad un faro di novità interpretativa nello studio della Sacra Scrittura,....il modo in cui và a fondo su questioni che rientrano nella sfera dell' animo umano può portare facilmente a pensare che solo il vero figlio di Dio potesse arrivare a tanta comprensione delle Sacre Scritture, in particola per quanto riguarda i comandi che hanno attinenza con la regola dell' amore verso gli altri.
Eppure...proprio complice questo tema di studio,...ho voluto non accontentarmi delle affermazioni e i giudizi prefatti dall' Organizzazione sù Gesù in contrasto con quei saccenti dei suoi oppositori ebrei e mi sono messo ad indagare quale poteva essere il pensiero giudaico in raffronto a quello insegnato da Gesù, scoprendo che....erano simili!!!
Se prendiamo l' insegnamento centrale dell' amore come regola di vita, si può scoprire che il pensiero giudaico era molto affine a quello di Gesù e non prettamente legalistico come ce lo proporrebbero i Vangeli, leggere riguardo ai pensieri e gli insegnamenti dei rabbini degli anni successivi al primo secolo come rabbi Mehir ad esempio porta a domandarsi se questi avessero copiato da Cristo e dai Cristiani,...la cosa la trovo alquanto improbabile...perchè mai avrebbero dovuto far proprio l' insegnamento di uno che ritenevano un falso Messia e fondatore di un movimento eretico?
Molto più facile invece l' ipotesi della....convergenza evolutiva...passatemi la presa in prestito di questa espressione tipicamente evoluzionistica,...ma abbastanza ben si adatta per poter capire che gli enunciati di Cristo altro non erano che la sua versione di come andasse capita ed applicata nel profondo la Sacra Scrittura alora accettata e riconosciuta, ....essa era il medesimo ambiente in cui crescevano e si sviluppavano le menti dei vari studiosi che si applicavano ad essa,...giungendo alla fine a pervenire alle medesime (o per lo meno similari) conclusioni...ognuno con la sua variante dovuta a chissà quali circostanze.
In parole povere Gesù perde quell' unicità che lo fà risaltare sui sapienti religiosi del suo tempo e degli anni successivi, per divenire uno dei tanti.
L' unica sua fortuna è stato lo sdoganamento dei suoi insegnamenti a tutte le genti di tutto il mondo allora conosciuto grazie ad una attiva opera di evangelizzazione, mentre un sacco di altri saggi Ebrei non sono mai saliti agli onori della fama mondiale proprio perchè rimasti saldamente legati alla loro appartenenza al popolo ebraico...e se non fosse stato per questo che ne ha tramandato storie ed insegnamenti sarebbero irrimediabilmente scomparsi dalla storia.
Per farsi una idea di quanto ho voluto sostenere vi invito a leggere il seguente link,..sopratutto la parte da metà in poi dove viene dato risalto a come la legge dell' Amore predicata da Gesù non sia poi per forza una sua esclusiva intuizione.

https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q ... ULk_0_tuw1
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4978
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Valentino » 07/09/2018, 20:52

Ti consiglio anche questi lavori che definirei "introduttivi" per la loro semplicità. Sul tema esiste ovviamente una vasta letteratura specialistica per approfondire ulteriormente. Lo stesso Pinchas Lapide che hai citato ha dato un grande contributo in questo campo di ricerca. :ok:

https://www.amazon.com/Jesus-Pharisee-N ... 1592443133

https://www.amazon.com/Jesus-Pharisee-H ... 7MKDHZB3ZP
Allegati
faris.jpg
faris.jpg (21.38 KiB) Osservato 293 volte
fari.jpg
fari.jpg (16.07 KiB) Osservato 293 volte
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Romagnolo » 08/09/2018, 11:56

Grazie Valentino per il libro suggerito,..ma esiste solo in inglese?
Continuando a cercare sull' argomento Gesù e i religiosi ebrei del suo tempo ho trovato interessante ( prendendo spunto nella ricerca dal libro che hai linkato) questa carrellata di studiosi che hanno pubblicato i loro lavori in merito al Gesù contestualizzato come ebreo.
http://www.nostreradici.it/sievers.htm
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4978
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Valentino » 08/09/2018, 16:38

Romagnolo ha scritto:Grazie Valentino per il libro suggerito,..ma esiste solo in inglese?


Anche se hanno lo stesso titolo sono stati scritti da due autori diversi. In ogni caso si, i due libri citati esistono solo in inglese.

Romagnolo ha scritto:Continuando a cercare sull' argomento Gesù e i religiosi ebrei del suo tempo ho trovato interessante ( prendendo spunto nella ricerca dal libro che hai linkato) questa carrellata di studiosi che hanno pubblicato i loro lavori in merito al Gesù contestualizzato come ebreo.
http://www.nostreradici.it/sievers.htm


:ok:
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Vera Icona » 14/09/2018, 16:48

Grazie Romagnolo, c'è sempre da imparare.

Forte anche la citazione di Lutero che non conoscevo:

La lingua ebraica è la migliore, la più ricca di parole; essa è pura e non va a mendicare, ha un suo colorito, tanto che nessuno è in grado di imitarla... Se fossi più giovane mi piacerebbe studiare questa lingua, perché senza di essa è assolutamente impossibile comprendere rettamente la Scrittura. Il Nuovo Testamento, infatti, sebbene sia scritto in greco, è pieno di ebraismi e di modi di dire ebraici. Perciò è stato detto con ragione che gli ebrei bevono dalla sorgente originaria, mentre i greci bevono dai rigagnoli che dalla sorgente si dipartono; i latini, infine, bevono dalle pozzanghere».
-----
Da un'antisemita come lui non me lo sarei aspettato.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici