Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Quante persone non credono alla teoria dell'evoluzione di Darwin ?

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/02/2019, 15:38

Non c'è alcun mistero. E' la capacità di parlare che ci ha permesso di evolverci in maniera così "diversa". Anche qui, nulla di miracoloso... circa 100.000 anni fa, una mutazione chiamata Area di Broca ci ha permesso di sviluppare man mano, regolando i movimenti di laringe e lingua, il linguaggio.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Vieri » 14/02/2019, 15:45

VictorVonDoom ha scritto:
Panacca ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Ma....io direi che vieri tutto sommato chiede una cosa semplice ,....da dove viene la caratteristica che rende unico nel regno animale il genere umano,...cioè la sua spiccata intelligenza ?
Ovvio per il credente è Dio, per l' evoluzionista è il frutto di processi evolutivi.
Ma alla stessa maniera si potrebbe domandare da dove proviene la caratteristica che rende unico dagli altri un qualsiasi altro essere vivente?
Alla fine .....le risposte rimangono sempre le stesse. :blu:


L'uomo è l'unico essere che nudo e crudo non è adatto a vivere sulla Terra, a differenza degli Animali,
ma ha bisogno di una Tecnologia per vivere in modo ottimale
ulteriore prova che non può essere frutto di adattamento, visto che non è adatto!


1. i nostri "antenati" erano adatti a vivere nel loro ambiente
2. l'ambiente attuale non è quello dei nostri antenati, che infatti si sono evoluti o estinti
3. siamo perfettamente in grado di vivere nel nostro attuale ambiente "tecnologico", dovesse cambiare l'ambiente ci evolveremmo o ci estingueremmo, esattamente come qualsiasi altro organismo

Ma pensandoci bene io proprio non direi poichè un orso ha già la pelliccia ed un cammello è già di natura adatto a sopportare il sole e la sete anche a 40 °
Oltre a questo, ai felini, per cacciare gli bastavano i denti....

L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca.....

Altra risposta:
Non c'è alcun mistero. E' la capacità di parlare che ci ha permesso di evolverci in maniera così "diversa". Anche qui, nulla di miracoloso... circa 100.000 anni fa, una mutazione chiamata Area di Broca ci ha permesso di sviluppare man mano, regolando i movimenti di laringe e lingua, il linguaggio.

Il pensiero ( inventare, sognare, prevedere,.....) come hai potuto leggere ( forse) ritengo che possa essere assolutamente indipendente dal saper parlare.
In genere si pensa soprattutto quando siamo soli e zitti...... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6662
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 16:00

Non c'è riuscita la WT$ a farmi perdere la Fede in DIO figuriamci gli Evo_Luzionisti :-)
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/02/2019, 16:00

Vieri ha scritto:Ma pensandoci bene io proprio non direi poichè un orso ha già la pelliccia ed un cammello è già di natura adatto a sopportare il sole e la sete anche a 40 °


Ma che vuol dire? :risata:
Allora visto che l'orso non potrebbe vivere nell'ambiente del cammello e viceversa significa che anche loro non si sono adattati...
L'evoluzione non va bene neanche per loro, sono stati creati così!

Mamma mia!! :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/02/2019, 16:02

Vieri ha scritto:Il pensiero ( inventare, sognare, prevedere,.....) come hai potuto leggere ( forse) ritengo che possa essere assolutamente indipendente dal saper parlare.


Ritieni o hai fatto ricerche in merito?

Vieri ha scritto:In genere si pensa soprattutto quando siamo soli e zitti...... :ironico:


Eh, meno male che hai messo la faccina ironica... :risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Oh finalmente!!! Era ora...

Messaggiodi Valentino » 14/02/2019, 16:04

Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


Finalmente Vieri ha esplicitamente ammesso di essere un creazionista.
Fine del discorso.
Ce ne faremo una ragione.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1683
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 16:12

Valentino ha scritto:
Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


Finalmente Vieri ha esplicitamente ammesso di essere un creazionista.
Fine del discorso.
Ce ne faremo una ragione.


è grave?!?!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Casseruola..... per non dilrlo in edizione originale.....

Messaggiodi Vieri » 14/02/2019, 17:47

Valentino ha scritto:
Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


Finalmente Vieri ha esplicitamente ammesso di essere un creazionista.
Fine del discorso.
Ce ne faremo una ragione.

Senti Valentino, te l'ho già detto e ripetuto fino alla noia che il tuo comportamento è palesemente offensivo e con il commento finale " ce ne faremo una ragione" denota chiaramente il fatto di sentirti tanto superiore culturalmente ad "altri" da dover "accettare il fatto di dover ( disgraziatamente) dialogare e "perdere tempo con un vecchio imbecille....." ce ne faremo una ragione"....pazienza cosa volete farci se poi è cosi "gnocco"per l'età....

Non fare il "verginello" come al solito, che sono meno stupido di quello che pensi ed il succo del discorso è questo. Fine del discorso,

Io con te non so cosa alla fine devo dire poichè, nonostante aver ripetuto 100 volte lo stesso discorso e l'ultima volta anche detto espressamente in chiaro con 4 "smile" che non condivido la teoria pura creazionista, o non leggi quello che scrivo oppure non hai ancora imparato ad ascoltare gli altri ripetendo fino alla noia sempre i tuoi stessi discorsi .

Ma quante volte "casseruola" te lo devo dire che non sono un creazionista fine a sé stesso.

Da cattolico condivido pertanto le stesse opinioni di Papa Francesco e dove la Chiesa da tempi ( anche se abbastanza recenti principalmente anche per motivi politici) ha accettato e condivide la teoria evolutiva....
"Evoluzionismo e Chiesa cattolica"
https://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzion ... _cattolica
Con queste conclusioni finali
Papa Francesco
Durante il suo discorso tenutosi all'Accademia Pontificia delle Scienze [149], il 27 ottobre 2014, Papa Francesco chiarisce che la natura, seppure creazione di Dio, non è stata creata con la magia, sottolineando che non si può pensare a Dio come a un mago. Nel suo discorso Papa Francesco sottolinea che : “Il Big Bang che è considerato l'origine del nostro pianeta, non contraddice l'atto divino della creazione, che anzi ne è il presupposto. L'evoluzione della natura non contrasta con la creazione, poiché l'evoluzione presuppone la creazione di esseri che si evolvono

In breve non era tanto difficile e non ci voleva un "cervellone" per capire quali fossero le mie idee...... :ironico:

L''inizio della lenta evoluzione umana rappresenta ancora dei punti che difficilmente saranno risolvibili poichè di questo processo lungo 3.5 miliardi di anni dall'origine della vita all'uomo, ne conosciamo solo ed esclusivamente l'inizio e la fine a parte l'evoluzione dell'uomo in base alla conformazione del cervello e di pochi manufatti ma non del "pensiero"..se non per tempi relativamente recenti...

Come cattolico credo fermamente in questo processo evolutivo ma "dove" in un particolare momento della storia dell'evoluzione terrestre ci sia stato per l'uomo una specie di "bing bag" dove solo ed esclusivamente una sola razza di ominidi acquisì per motivi precisi e voluti da Dio una particolare struttura del genoma tale da prendere "una strada diversa", dividendosi nettamente dal regno animale ed evolvendosi successivamente come uomo di oggi...

Se non ti è chiaro ora.....professore....e fattene una ragione... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6662
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 14/02/2019, 18:03

Vieri ha scritto:Mauro ma perchè mi devo sempre ripetere ?
Io non metto assolutamente in discussione TUTTA l'evoluzione umana come mi scrivi:


Ma che diamine significa che non metti in discussione TUTTA l'evoluzione?
Non è che di una teoria scientifica puoi "sceglierti" solo le "parti" che ti aggradano scartando quelle che ti fanno venire il "mal di pancia". :ironico: :risata:
Quindi praticamente sei per metà evoluzionista e per metà creazionista. No perché molte delle cose che scrivi le scrivono paro paro i creazionisti.

Vieri ha scritto:ma la domanda di base era il sapere COME MAI e PERCHE' da Primate ( scimmia animale) siamo passati agli australopitechi e poi agli ominidi


Ancora una volta le cose che scrivi tradiscono la tua ignoranza in materia. Confermi in sostanza di non conoscere nulla di tassonomia.
La frase: da Primate ( scimmia animale) siamo passati agli australopitechi e poi agli ominidi non ha alcun significato di senso compiuto.
Non si è "passati" dagli australopitechi agli ominidi, gli australopitechi erano ominidi.
Inoltre Primate NON è sinonimo di "scimmia animale"!
I primati in tassonomia sono un ORDINE DI MAMMIFERI PLACENTATI. ORDINE DEI PRIMATI.
Se non lo sai, noi essere umani apparteniamo proprio all'ordine dei primati.

I primati (sing. primate) (Primates Linnaeus, 1758; dal latino primus, "migliore") sono un ordine di mammiferi placentati comprendenti i tarsi, i lemuri, le scimmie e l'uomo moderno.

https://it.wikipedia.org/wiki/Primates

Vieri ha scritto:In breve l'inizio preciso della ramificazione.


Si ha a partire dal genere HOMO: "è un genere di primati della famiglia degli ominidi, comprendente numerose specie estinte e un'unica esistente senza sottospecie: l'Homo sapiens, cioè l'uomo moderno". Questo genere fa la sua comparsa a partire da progenitori della linea degli australopiteci all'incirca 2,5 milioni di anni fa come Homo habilis, la specie più arcaica ascrivibile al genere fino alla scoperta di Homo gautengensis[2], ritenuto un diretto discendente di Australopithecus garhi. https://it.wikipedia.org/wiki/Homo

Vieri ha scritto:Ho usato ( per Valentino) impropriamente in precedenza la parola "semi-scimmia" per passare a "semi-uomo"


No Vieri. Non si tratta di un uso improprio di termini (questo è solo "uno" degli aspetti correlati al tuo pressapochismo!), si tratta proprio che cerchi di discutere di cose che ignori alla grande. Usi termini alla rinfusa: parli di primati E NON SAI che l'essere umano è un primate, parli di australopitechi come se fossero qualcosa di diverso dagli ominidi...senza sapere che gli australopitechi vengono classificati tassonomicamente come ominidi.

Vieri ha scritto:ma il concetto ritengo possa rendere per i profani l'idea del passaggio da uno stato evolutivo all'altro dove l'aumento riscontrato delle dimensioni del cervello lasciano ancora molti interrogativi in merito circa l'alimentazione e la socialità:


Abbiamo già detto e ripetuto che nell'ambito della biologia evolutiva (e più in generale in tutte le scienze) esistono delle "questioni aperte" e degli "interrogativi", tuttavia nessun biologo mette in discussione la filogenesi umana.

Vieri ha scritto:Alla fine cosa vorrei dimostrare? Nessuna ipotesi religiosa


Più che altro l' "ipotesi religiosa" te la sei "rimangiata". In ogni caso se non vuoi "dimostrare" nessuna "ipotesi religiosa"...di cosa stai parlando?

Vieri ha scritto:A tutto questo ritengo però che possa rimanere ancora un mistero di come mai esista nell'uomo anche il "pensiero" che rimane sempre unico e non assolutamente presente nel mondo animale a qualsiasi livello evolutivo.


Non assolutamente presente nel mondo animale a qualsiasi livello evolutivo???!?!?!?
Ma quali panzane vai raccontando?!?!?!?!?
Scimmie e delfini hanno "un sofisticato processo di pensiero chiamato metacognizione, che dimostra come gli animali abbiano più "autocoscienza" di quanto gli uomini attribuiscano loro."
http://www.lescienze.it/news/2003/12/06 ... bi-587250/

Vieri ha scritto:In breve: questa è la realtà inconfutabile dei fatti


No Vieri; non confondere i fatti con le tue fantasie.
Dai per scontate cose che scontate non sono.
Come detto: "Scimmie e delfini sono in grado di rendersi conto di non sapere qualcosa, un sofisticato processo di pensiero chiamato metacognizione"
Informati meglio prima di dire baggianate!
http://www.lescienze.it/news/2003/12/06 ... bi-587250/

Vieri ha scritto:in base ai quali ritengo che ognuno di noi possa essere libero di dare le risposte che vuole


No Vieri. Di fronte a quesiti scientifici si danno le risposte che è possibile dare secondo i criteri dell'epistemologia delle scienze moderne.

Vieri ha scritto:PS. Se volete ancora pensare di "evoluzione" rammento che il suo significato è : "Svolgimento, sviluppo graduale e completo" dell'intelligenza logica ma non certamente di passare al "pensiero"(immaginare, fantasticare,...credere,...ecc.)


http://www.lescienze.it/news/2003/12/06 ... bi-587250/
Ultima modifica di Valentino il 14/02/2019, 18:13, modificato 2 volte in totale.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1683
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Valentino » 14/02/2019, 18:08

Vieri inutile negare l'evidenza.

"Uno" che scrive:

Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


...è creazionista...ed infatti Panacca lo ammette candidamente.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1683
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 18:14

Valentino ha scritto:Vieri inutile negare l'evidenza.

"Uno" che scrive:

Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


...è creazionista...ed infatti Panacca lo ammette candidamente.



Diciamo che credo in DIO che ha creato il tutto
ma non sono Creazionista nel senso che crede che lo abbia fatto il 6 giorni letterali di 24 ore
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Valentino » 14/02/2019, 18:18

Panacca ha scritto:
Valentino ha scritto:Vieri inutile negare l'evidenza.

"Uno" che scrive:

Vieri ha scritto:L'uomo primitivo doveva coprirsi con delle pelli, farsi una capanna per il sole e se non si costruiva delle armi primitive con cavolo che mangiava.....

Morale. Teoria errata e do ragione a Panacca


...è creazionista...ed infatti Panacca lo ammette candidamente.



Diciamo che credo in DIO che ha creato il tutto
ma non sono Creazionista nel senso che crede che lo abbia fatto il 6 giorni letterali di 24 ore


Secondo la terminologia anglosassone sei un OEC (Old Earth Creationst) e non un YEC (Young Earth Creationist) come lo sono ad esempio gli avventisti del settimo giorno.

https://en.wikipedia.org/wiki/Old_Earth_creationism

https://en.wikipedia.org/wiki/Young_Earth_creationism
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1683
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Mauro1971 » 14/02/2019, 18:33

Panacca ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Ma....io direi che vieri tutto sommato chiede una cosa semplice ,....da dove viene la caratteristica che rende unico nel regno animale il genere umano,...cioè la sua spiccata intelligenza ?
Ovvio per il credente è Dio, per l' evoluzionista è il frutto di processi evolutivi.
Ma alla stessa maniera si potrebbe domandare da dove proviene la caratteristica che rende unico dagli altri un qualsiasi altro essere vivente?
Alla fine .....le risposte rimangono sempre le stesse. :blu:


L'uomo è l'unico essere che nudo e crudo non è adatto a vivere sulla Terra, a differenza degli Animali,
ma ha bisogno di una Tecnologia per vivere in modo ottimale
ulteriore prova che non può essere frutto di adattamento, visto che non è adatto!


Errato. Ci siamo evoluti da specie che usavano la tecnologia in modo progressivo. Come già ho ricordato in altra discussione, abbiamo ereditato la capacità di sopravvivere in un determinato modo.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9454
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 18:36

Purtroppo il problema è che chi è Evoluzionista dice che chi crede in DIO sia un Idiota
e tende a schernire,

io sarei molto più cauto e certi problemi così complessi meglio affrontarli con umiltà e andando piano con le certezze!

Molte cose sono o non sono probabili un approccio stile Quantistico è più appropriato.

Poi non è assolutamente vero che gli Scienziati sono TUTTI evoluzionisti non Credenti https://dissentfromdarwin.org/

ma anche se lo fossero ognuno dovrebbe ragionare senza pregiudizi

eco una lista di 1000 Scienziati che hanno forti dubbi sul'Evoluzione
https://www.discovery.org/m/2019/02/A-S ... 020419.pdf
Ultima modifica di Panacca il 14/02/2019, 18:40, modificato 1 volta in totale.
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 18:37

Mauro1971 ha scritto:
Panacca ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Ma....io direi che vieri tutto sommato chiede una cosa semplice ,....da dove viene la caratteristica che rende unico nel regno animale il genere umano,...cioè la sua spiccata intelligenza ?
Ovvio per il credente è Dio, per l' evoluzionista è il frutto di processi evolutivi.
Ma alla stessa maniera si potrebbe domandare da dove proviene la caratteristica che rende unico dagli altri un qualsiasi altro essere vivente?
Alla fine .....le risposte rimangono sempre le stesse. :blu:


L'uomo è l'unico essere che nudo e crudo non è adatto a vivere sulla Terra, a differenza degli Animali,
ma ha bisogno di una Tecnologia per vivere in modo ottimale
ulteriore prova che non può essere frutto di adattamento, visto che non è adatto!


Errato. Ci siamo evoluti da specie che usavano la tecnologia in modo progressivo. Come già ho ricordato in altra discussione, abbiamo ereditato la capacità di sopravvivere in un determinato modo.



ERRATO, Ahhhhhhhhhh è arrivato l'Oracolo della Verità alla WT$ gli fai un Baffo!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Mauro1971 » 14/02/2019, 18:54

Panacca il tuo ragionamento è errato.
La tecnologia è il nostro adattamento e non è qualcosa che sia spuntato di punto in bianco con noi ma che abbiamo ereditato. Ci siamo "nati dentro".
La tua affermazione non tiene conto della nostra storia.
Questo non è certo una mia colpa.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9454
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Valentino » 14/02/2019, 19:51

Vieri ha scritto:Senti Valentino, te l'ho già detto e ripetuto fino alla noia che il tuo comportamento è palesemente offensivo


Nulla di quello che ho scritto è offensivo. Te lo sei sognato.

Vieri ha scritto:e con il commento finale " ce ne faremo una ragione" denota chiaramente il fatto di sentirti tanto superiore culturalmente ad "altri" da dover "accettare il fatto di dover ( disgraziatamente) dialogare e "perdere tempo con un vecchio imbecille....." ce ne faremo una ragione"....pazienza cosa volete farci se poi è cosi "gnocco"per l'età....


E pure questa altra serie di sciocchezze che hai scritto non sono altro che una tua idiosincrasia.
1) Non mi sento superiore: le cose di cui discutiamo fa parte del curriculum di studi di uno studente delle medie.
2) Non ti reputo un "vecchio imbecille", e non ho mai scritto nulla che andasse in questa direzione.
3) Non credo che tu sia "gnocco per l'età", e non ho mai scritto nulla che andasse in questa direzione.
Ho sempre e solo constatato un fatto: riguardo alla biologia evolutiva sei ignorante in materia. L'età non c'entra. Si può essere ignoranti anche a 20 anni.
Ho poi constatato un altro fatto: scrivi e sostieni delle cose che oltre a tradire la tua ignoranza in materia, tradiscono pure certe tue posizioni creazioniste.

Vieri ha scritto:Non fare il "verginello" come al solito, che sono meno stupido di quello che pensi ed il succo del discorso è questo. Fine del discorso


No Vieri, il succo del discorso non è questo. Non ti ho mai insultato e non ho mai scritto nulla di offensivo: ho solo constatato, in base alle cose che scrivi, che sei ignorante in materia.

Vieri ha scritto:Io con te non so cosa alla fine devo dire poichè, nonostante aver ripetuto 100 volte lo stesso discorso e l'ultima volta anche detto espressamente in chiaro con 4 "smile" che non condivido la teoria pura creazionista


Che significa "la teoria pura creazionista"?

Vieri ha scritto:o non leggi quello che scrivo oppure non hai ancora imparato ad ascoltare gli altri ripetendo fino alla noia sempre i tuoi stessi discorsi.


No Vieri, io ti leggo con molta attenzione, e comprendo benissimo quando scrivi delle cose che indicano chiaramente che non hai una cognizione precisa su cosa sia e cosa prevede la teoria dell'evoluzione.

Vieri ha scritto:Ma quante volte "casseruola" te lo devo dire che non sono un creazionista fine a sé stesso.


Altra bizzarra espressione: ma cosa significa "creazionista fine a sé stesso"? Ma tralasciamo pure tali bizzarrie ed andiamo al sodo.
Se appoggi il creazionismo di Panacca, sei creazionista come Panacca.
Ti contraddici ogni due righe.

Vieri ha scritto:Da cattolico condivido pertanto le stesse opinioni di Papa Francesco e dove la Chiesa da tempi ( anche se abbastanza recenti principalmente anche per motivi politici) ha accettato e condivide la teoria evolutiva....
"Evoluzionismo e Chiesa cattolica"
https://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzion ... _cattolica
Con queste conclusioni finali
Papa Francesco
Durante il suo discorso tenutosi all'Accademia Pontificia delle Scienze [149], il 27 ottobre 2014, Papa Francesco chiarisce che la natura, seppure creazione di Dio, non è stata creata con la magia, sottolineando che non si può pensare a Dio come a un mago. Nel suo discorso Papa Francesco sottolinea che : “Il Big Bang che è considerato l'origine del nostro pianeta, non contraddice l'atto divino della creazione, che anzi ne è il presupposto. L'evoluzione della natura non contrasta con la creazione, poiché l'evoluzione presuppone la creazione di esseri che si evolvono

In breve non era tanto difficile e non ci voleva un "cervellone" per capire quali fossero le mie idee


E quindi?
Il punto è che la teoria dell'evoluzione non si occupa di religione.
Non solo!
Tu hai espressamente detto che non volevi parlare di religione!
Poi ecco che la tiri in ballo nuovamente.
In pratica alternativamente dici delle cose e poi te le rimangi!
La teoria dell'evoluzione spiega scientificamente come si sono evolute sulla terra tutte le forme di vita esistenti, uomo compreso.
Ti spiega anche i meccanismi a monte dell'evoluzione stessa.

Vieri ha scritto:L''inizio della lenta evoluzione umana rappresenta ancora dei punti che difficilmente saranno risolvibili poichè di questo processo lungo 3.5 miliardi di anni dall'origine della vita all'uomo, ne conosciamo solo ed esclusivamente l'inizio e la fine


Ti sbagli Vieri. Non ne conosciamo solo l' "inzio e la fine" ma anche il "durante".

Vieri ha scritto:a parte l'evoluzione dell'uomo in base alla conformazione del cervello e di pochi manufatti ma non del "pensiero"..se non per tempi relativamente recenti...


Aridaglie con questa storia del "pensiero"!
http://www.lescienze.it/news/2003/12/06 ... bi-587250/

Vieri ha scritto:Come cattolico credo fermamente in questo processo evolutivo ma "dove" in un particolare momento della storia dell'evoluzione terrestre ci sia stato per l'uomo una specie di "bing bag" dove solo ed esclusivamente una sola razza di ominidi acquisì per motivi precisi e voluti da Dio una particolare struttura del genoma tale da prendere "una strada diversa", dividendosi nettamente dal regno animale ed evolvendosi successivamente come uomo di oggi.


Ma questa è appunto una tua CREDENZA RELIGIOSA che nessuno ti contesta: liberissimo di credere a quello che vuoi.
Solo che non si capisce cosa c'entri con la teoria dell'evoluzione che spiega le fasi evolutive che hanno condotto all'uomo! :boh: :conf:
Tu mescoli questioni che non c'entrano le une con le altre.

Vieri ha scritto:Se non ti è chiaro ora.....professore....e fattene una ragione


Ma Vieri: le tue credenze religiose le conosciamo. Come detto: nessuno ti contesta le tue credenze religiose. Puoi credere a quello che vuoi.
Solo che si parlava d'altro, si parlava di biologia evolutiva.
Le tue credenze religiose cosa cappero c'entrano con la biologia evolutiva? :boh: :conf:
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1683
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Eg. professor Valentino

Messaggiodi Vieri » 14/02/2019, 20:34

Eg. professore, come al solito con la sua maniacale visione polemica di andare sempre a trovare il pelo nell'uovo sulle parole anche se impropriamente date, evidenziavano il nocciolo del problema, e avvicinando la parola "pensiero" anche agli animali con le sue dotte dimostrazioni NON HA CAPITO COME AL SOLITO UNA MAZZA , di cosa intendessi per parola "pensiero" che come descritto nel sito:
http://www.dsu.univr.it/documenti/Occor ... 569086.pdf
che forse non ha nemmeno letto....
sono compresi diversi concetti tra i quali:
Cos'è il pensiero?
Il "Pensiero"può essere definito come quella attività mentale che comprende una serie svariata di fenomeni, come ragionare, riflettere, immaginare, fantasticare, prestare attenzione, ricordare, che permette di essere in comunicazione con il mondo esterno, con se stessi e con gli altri; nonché di costruire ipotesi sul mondo e sul nostro modo di pensarlo.
Oltre a questo noterà che in merito esiste una notevole articolazione del concetto stesso.

In breve io mi riferivo ovviamente alle parole: riflettere, immaginare, fantasticare che SICURAMENTE, da quanto mi risulta, non facciano parte del mondo animale poichè a tutt'oggi non mi risulta che nessun animale abbia inventato niente o che una scimmia si fosse messa con le mani giunte a pregare con la testa rivolta al cielo, con l'elaborazione del pensiero rivolta al perchè della sua esistenza..... :risata: :ironico:

In breve la pregherei cortesemente ancora una ennesima volta di usare altri toni che non sono di dialogo ma di ennesima e noiosa lezioncina... senza alcuna volontà di comprendere e di dialogare.

Sarebbe gentilmente pregato poi in tali suoi post di non andare a sindacare sempre il pelo nell'uovo ma di vedere nel contesto del discorso anche la gallina, il pollaio, la fattoria ed il padrone della fattoria......con una visione più moderata. Grazie.
Con ossequi.

PS: Quello che noto è chi ha abbandonato ogni idea religiosa o la stessa religione cattolica, consideri alla fine questi ultimi dei poveri pirla assurgendosi sempre su una piattaforma di assoluta superiorità intellettuale dove solo ed esclusivamente loro, abbiano sempre la Verità in mano senza mai ombra di dubbio.

Se poi con le vostre considerazioni scientifiche vi considerate "appena più intelligenti ed evoluti degli altri animali e niente di più, scusate ma IO la penso diversamente. "COGITO ERGO SUM"
La locuzione "cogito ergo sum", che significa letteralmente «penso dunque sono», è la formula con cui Cartesio esprime la certezza indubitabile che l'uomo ha di se stesso in quanto soggetto pensante.
Cartesio vi perviene mosso dalla ricerca di un metodo che dia la possibilità all'uomo di distinguere il vero dal falso, non soltanto per un fine strettamente speculativo, ma anche in vista di un'applicazione pratica nella vita. Per scoprire tale metodo, il filosofo francese adotta un procedimento di critica totale della conoscenza, il cosiddetto dubbio metodico, consistente nel mettere in dubbio ogni affermazione, ritenendola almeno inizialmente falsa, nel tentativo di scoprire dei principi ultimi o delle massime che risultino invece indubitabili e su cui basare poi tutta la conoscenza
.
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6662
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 20:38

Quando non si crede più a DIO
si finisce per Credere a Tutto!!! :cer:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/02/2019, 20:51

Panacca ha scritto:Quando non si crede più a DIO
si finisce per Credere a Tutto!!! :cer:


E io che pensavo il contrario, pensa un po'!
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/02/2019, 21:04

"non mi risulta che nessun animale abbia inventato niente o che una scimmia si fosse messa con le mani giunte a pregare con la testa rivolta al cielo,"

Evidentemente, in questo, sono più avanti di noi :risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Cogitabonda » 14/02/2019, 22:15

Panacca ha scritto:L'uomo è l'unico essere che nudo e crudo non è adatto a vivere sulla Terra, a differenza degli Animali,
ma ha bisogno di una Tecnologia per vivere in modo ottimale
ulteriore prova che non può essere frutto di adattamento, visto che non è adatto!

Se loro non sono adatti come mai sopravvivono da millenni?
Immagine
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Panacca » 14/02/2019, 23:12

Cogitabonda ha scritto:
Panacca ha scritto:L'uomo è l'unico essere che nudo e crudo non è adatto a vivere sulla Terra, a differenza degli Animali,
ma ha bisogno di una Tecnologia per vivere in modo ottimale
ulteriore prova che non può essere frutto di adattamento, visto che non è adatto!

Se loro non sono adatti come mai sopravvivono da millenni?
Immagine


Hai detto BENE SOPRAVVIVONO, vita media 30 anni!!!

Ho detto che l'uomo nudo e crudo non vive in MODO OTTIMALE sulla Terra non che non ci può vivere per niente,

insomma non è integrato bene come gli animali e per questo che non può essere un risultato di ADATTAMENTO Evolutivo
a differenza degli Animali che sono Perfettamente Adattati all'Ambiente.
L'Uomo è Alieno a questo Pianeta!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi VictorVonDoom » 15/02/2019, 7:43

I nostri "parenti" più prossimi, gli scimpanzé, raramente superano i 50 anni. Quindi? Anche loro non sono frutto di adattamento?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2054
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 15/02/2019, 9:06

Panacca ha scritto:Hai detto BENE SOPRAVVIVONO, vita media 30 anni!!!

Non si comprende bene cosa intendi per "sopravvivere" e "vivere" e quale ne sarebbe la differenza.
Da un punto di vista naturalistico non credo ve ne sia se non forse nella disponibilità e facilità di accesso al cibo ed altre risorse in una data zona, da un'ottica filosofica credo si possa distinguere un livello qualitativo del vissuto, ma questo non significa che avere una vita media breve debba significare avere un basso livello qualitativo di vita.
Insomma è un'affermazione che non ha senso la tuqa.

Ho detto che l'uomo nudo e crudo non vive in MODO OTTIMALE sulla Terra non che non ci può vivere per niente,

"modo ottimale", sarebbe interessante comprendere cosa sarebbe.

insomma non è integrato bene come gli animali e per questo che non può essere un risultato di ADATTAMENTO Evolutivo
a differenza degli Animali che sono Perfettamente Adattati all'Ambiente.

Sarebbe buona abitudine, prima di fare determinate affermazioni, avere la premura di verificare se corrispondono al vero. Questa ad esempio è decisamente falsa.
Tutti gli animali soffrono di malattie, se non forse qualche specie di squalo, e di stenti. Anche loro hanno una vita più lunga se curati e se non rischiano di essere predati e così via.
Nessun essere vivente è "perfettamente adattato", siamo tutti "adattati al meglio". Questa distinzione che affermi tra uomo ed animale non esiste. Siamo tutti animali.

L'Uomo è Alieno a questo Pianeta!

Semplicemente la genetica, il DNA, ti smentisce in modo assoluto. Questa è una balla colossale. Non abbiamo nulla di "alieno", ma proprio nulla. Siamo figli di questa Terra come qualsiasi altro essere vivente.

Verifica quello che affermi.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9454
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Achille » 15/02/2019, 9:26

Gli animali sono adattati all'ambiente (limitato) in cui vivono. Se si portano fuori dal loro ambiente muoiono o soffrono. L'uomo può vivere ovunque, anche sott'acqua o sulla luna, ma per farlo deve "adattarsi". Ci sono uomini che vivono nudi in ambienti naturali, senza bisogno di coprirsi o proteggersi in alcun modo.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12982
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Panacca » 15/02/2019, 10:00

Achille ha scritto:Gli animali sono adattati all'ambiente (limitato) in cui vivono. Se si portano fuori dal loro ambiente muoiono o soffrono. L'uomo può vivere ovunque, anche sott'acqua o sulla luna, ma per farlo deve "adattarsi". Ci sono uomini che vivono nudi in ambienti naturali, senza bisogno di coprirsi o proteggersi in alcun modo.



l'Uomo non vive ovunque, sopravvive ovunque
l'uomo nelle zone naturali vive 30/35 anni ma se lo porti nelle città con tutti i confort vive come noi mediamente 70/80 anni e anche 100 e passa

questo dimostra non è adatto al suo Abitat naturale, ma necessita di uno artificiale per vivere al meglio

Per gli animali un leone nella giugla vive mediamente 10 anni negli Zoo con tutte le cure arriva a 16 ma il divario rispetto all'uomo è molto più piccolo
perchè nel suo ambiente naturale benchè ostile è ADATTATO

E non sono solo a rendersene conto che l'Evoluzione fa H20 da tutte le parti
vedi i 1000 Scienziati che non concordano con L'evoluzione
https://www.discovery.org/m/2019/02/A-S ... 020419.pdf
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi cattivo esempio » 15/02/2019, 10:04

sono due cose assolutamente imparagonabili

negli animali l'adattamento è morfologico (il collo della giraffa)
negli uomini è intellettuale, dato che fisicamente siamo molto inferiori agli animali in tutti i campi
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 666
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Panacca » 15/02/2019, 10:07

Mauro1971 ha scritto:
Panacca ha scritto:Hai detto BENE SOPRAVVIVONO, vita media 30 anni!!!

Non si comprende bene cosa intendi per "sopravvivere" e "vivere" e quale ne sarebbe la differenza.
Da un punto di vista naturalistico non credo ve ne sia se non forse nella disponibilità e facilità di accesso al cibo ed altre risorse in una data zona, da un'ottica filosofica credo si possa distinguere un livello qualitativo del vissuto, ma questo non significa che avere una vita media breve debba significare avere un basso livello qualitativo di vita.
Insomma è un'affermazione che non ha senso la tuqa.

Ho detto che l'uomo nudo e crudo non vive in MODO OTTIMALE sulla Terra non che non ci può vivere per niente,

"modo ottimale", sarebbe interessante comprendere cosa sarebbe.

insomma non è integrato bene come gli animali e per questo che non può essere un risultato di ADATTAMENTO Evolutivo
a differenza degli Animali che sono Perfettamente Adattati all'Ambiente.

Sarebbe buona abitudine, prima di fare determinate affermazioni, avere la premura di verificare se corrispondono al vero. Questa ad esempio è decisamente falsa.
Tutti gli animali soffrono di malattie, se non forse qualche specie di squalo, e di stenti. Anche loro hanno una vita più lunga se curati e se non rischiano di essere predati e così via.
Nessun essere vivente è "perfettamente adattato", siamo tutti "adattati al meglio". Questa distinzione che affermi tra uomo ed animale non esiste. Siamo tutti animali.

L'Uomo è Alieno a questo Pianeta!

Semplicemente la genetica, il DNA, ti smentisce in modo assoluto. Questa è una balla colossale. Non abbiamo nulla di "alieno", ma proprio nulla. Siamo figli di questa Terra come qualsiasi altro essere vivente.

Verifica quello che affermi.


Tu inganni te stesso e i Gaggi che ti stanno a sentire! :appl:

Leggiti la lista di 1000 Scienziati che non condividono l'Evolutzione

https://www.discovery.org/m/2019/02/A-S ... 020419.pdf
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Panacca » 15/02/2019, 10:12

cattivo esempio ha scritto:sono due cose assolutamente imparagonabili

negli animali l'adattamento è morfologico (il collo della giraffa)
negli uomini è intellettuale, dato che fisicamente siamo molto inferiori agli animali in tutti i campi


Che ci vuoi fare sono un IDIOTA come questi 1000 Scienziati

https://www.youtube.com/watch?v=_nnc_yZ1pR8&t=964s
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

PrecedenteProssimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici