Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Quante persone non credono alla teoria dell'evoluzione di Darwin ?

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Messaggiodi cattivo esempio » 15/02/2019, 16:12

Valentino ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Epidemia di Vierite!


Non direi che si tratta di "Vierite".
Chiamiamo le cose con il loro nome: si tratta semplicemente di tesi creazioniste che con la scienza non hanno nulla a che fare.


per quanto mi riguarda ti sbagli non sono un creazionista

ma la "scienza" pur non avendo (ancora?) le prove afferma,
ma lo faceva già 160 anni fa quando ancora non sapeva
praticamente niente rispetto a quello che ora si sa
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 743
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Giovanni64 » 15/02/2019, 16:46

cattivo esempio ha scritto:ma sapere di non sapere, non basta?

Non basta. Ci sono delle cose sulle quali non possiamo dire di non sapere perché se facessimo una cosa del genere non potremmo parlare più di niente e dovremmo rinunciare a qualsiasi oggettività.
La favola di Adamo ed Eva è ovviamente una favola e lo può capire anche un bambino. Come ho già detto, se facciamo finta di non sapere nemmeno questo allora non sappiamo veramente niente.
Chi ci dice con certezza che non sia esistito in carne ed ossa un essere identico al Topolino di Disney? Potremmo dire di non sapere. E invece lo sappiamo che non è esistito, se non vogliamo prenderci in giro e se non vogliamo mettere tutto in dubbio.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3120
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Valentino

Messaggiodi Vieri » 15/02/2019, 17:05

Valentino ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Epidemia di Vierite!


Non direi che si tratta di "Vierite".
Chiamiamo le cose con il loro nome: si tratta semplicemente di tesi creazioniste che con la scienza non hanno nulla a che fare.

Valentino, volevo chiudere l'argomento definitivamente, ma dato che mi rimetti sempre in ballo nonostante aver ripetuto più volte ESATTAMENTE la mia posizione che è concordante con quella della C.C. che da anni riconosce la teoria evoluzionistica non escludendo però che ad un certo momento della storia dell'uomo possano essere intervenuti "fattori particolari" che NESSUNO FINO AD OGGI ( da ambo le parti) POSSA ESSERE IN GRADO DI DIMOSTRARE e che abbiano inciso nella modifica sostanziale del genoma e tali da far prendere strade ASSOLUTAMENTE diverse al processo evolutivo.

Fatti pertanto una ragione che tale possibilità possa essere anche esistita e sicuramente indimostrabile come quella dell'evoluzione assolutamente random ( per processi casuali...) .

Rinnovo pertanto il mio desiderio (sempre disatteso) di non fare sempre il professore specie su avvenimenti specifici avvenuti e assolutamente da TUTTI indimostrabili....
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 15/02/2019, 17:39

Vieri ha scritto:Ma lo sai quante volte mi hai dato ancora dell'ignorante ?


Ma io non ti ho mai dato dell'ignorante "tout court": ho detto che sei ignorante in materia, ovvero ignorante della materia di cui si discute, ovvero ignorante riguardo alla teoria dell'evoluzione. Non ho "generalizzato". Sicuramente non sei ignorante nel tuo campo e probabilmente nemmeno in altri campi.
Ma qui si parla di biologia evolutiva e da quel che scrivi risulta evidente che sei ignorante in materia.

Vieri ha scritto:Contale


A quale scopo?

Vieri ha scritto:ma chi sei


Nell'economia del discorso in oggetto: uno che conosce la teoria dell'evoluzione.

Vieri ha scritto:e dove vivi?


In provincia di Napoli.

Vieri ha scritto:Nonostante tutto non hai voluto ancora capire cosa intendo per "pensiero"


Ho capito benissimo invece.

Vieri ha scritto:Il "Pensiero"può essere definito come quella attività mentale che comprende una serie svariata di fenomeni, come ragionare, riflettere, immaginare, fantasticare, prestare attenzione


Anche gli animali ragionano
Pare, invece, che non siamo i soli nel Regno animale ad essere capaci di ragionare in maniera razionale e sofisticata. Recenti studi dimostrano che i corvi della Nuova Caledonia sono in grado di ragionare su meccanismi nascosti e su "agenti causali" di un determinato avvenimento. È la prima volta che questa capacità cognitiva è stata dimostrata sperimentalmente in una specie non appartenente ai primati, ovvero non in una scimmia antropomorfa o in un essere umano, utilizzando un metodo che può dare un contributo a capire il meccanismo grazie al quale questo tipo di ragionamento si è evoluto.


continua su: https://scienze.fanpage.it/intelligenza-volatile/
http://scienze.fanpage.it/

https://scienze.fanpage.it/intelligenza-volatile/

Le ricerche hanno via via mostrato che gli animali più evoluti hanno dei "pensieri" che li avvicinano all' uomo. Essi, infatti, hanno dimostrato di saper ragionare, di compiere attività nuove rispetto a generazioni precedenti e di affrontare situazioni sconosciute non sfuggendo ad esse.

https://ricerca.repubblica.it/repubblic ... e-gli.html

Vieri ha scritto:benchè te lo abbia specificato e detto in chiaro, che per me gli animali NON HANNO TUTTE QUESTE DOTI ( fantasticare ?, immaginare ?....)


Certo che non hanno tutte queste doti. Ma questo nel paradigma evolutivo è del tutto coerente. Ma una cosa è dire che non hanno "tutte queste doti" ed altra cosa è dire, come tu facevi, che non ne hanno "nessuna". Sappiamo che non è così.

Il ragionamento causale, ovvero la capacità di eseguire un pensiero sofisticato che cerca di determinare la relazione tra un effetto e ciò che lo causa, è stato attribuito fino a poco tempo fa come caratteristica unica e peculiare dell’essere umano. Nella sua evoluzione l’uomo ha sviluppato capacità particolari , fra cui l’attività simbolica e, appunto, il ragionamento causale, che oltre a distinguerlo dal resto del regno animale, hanno largamente contribuito al suo successo.

Anche gli animali ragionano
Pare, invece, che non siamo i soli nel Regno animale ad essere capaci di ragionare in maniera razionale e sofisticata


continua su: https://scienze.fanpage.it/intelligenza-volatile/
http://scienze.fanpage.it/


Vieri ha scritto:e come al solito andando a vedere i particolari, non sei riuscito a comprendere il senso vero della discussione.
Morale. assoluta incomunicabilità fra due che parlano lingue diverse. Mi spiace


Qualsiasi problema di "incomunicabilità" non è da ascrivere al sottoscritto.

Vieri ha scritto:Da quanto ho potuto capire in tutte queste discussioni esiste alla fine un problema di fondo che si vuole o non si vuole riconoscere e cioè:
- l'uomo, è il frutto di una evoluzione random dopo miliardi di composizioni genetiche,.... ma solo e sempre un "animale" (appena) più intelligente degli altri


Il problema di fondo è che appunto tu non accetti le evidenze scientifiche che riguardano l'evoluzione umana. Per la teoria scientifica dell'evoluzione l'uomo è un organismo che discende da altri organismi e possiede certe caratteristiche perché i geni del DNA umano sono il prodotto di mutazioni genetiche e selezione naturale.

Vieri ha scritto:oppure è un elemento assolutamente UNICO la cui morfologia deriva da fattori genetici diversi e "volutamente modificati" ad un certo punto della storia dell'umanità?


Sono ovviamente i geni del DNA umano che determinano le sue caratteristiche fisiche e mentali. Ciò è vero per tutti gli organismi: ogni organismo deve le sue caratteristiche ai geni del proprio DNA. Una caratteristica dei geni è che essi mutano, ed è partendo dalle mutazioni genetiche che i vari organismi si sono differenziati sotto la pressione della selezione naturale. Ora non si capisce bene in base a quali evidenze escludi che i meccanismi evolutivi che hanno condotto al "gatto" non sarebbero gli stessi che hanno condotto all' "essere umano".
Le evidenze scientifiche indicano che tutti gli organismi sono geneticamente imparentati in quanto tutti discendenti da un comune progenitore unicellulare. La differenziazione è avvenuta in base a meccanismi ormai noti.

Vieri ha scritto:In breve, da un lato non si desidera riconoscere a livello religioso la presenza di un "Qualcosa o un Qualcuno" che abbia influito in questo processo evolutivo con la modificazione "particolare"del genoma nella differenziazione dell'uomo dagli altri animali


Ma questa è appunto una credenza religiosa. Ovviamente per fede puoi credere a quello che vuoi. Ma cosa c'entrano le tue credenze religiose con le discipline scientifiche?
Tu confondi religione e scienza.

Vieri ha scritto:mentre nell'altro caso, non esiste alcuna differenza e tutta l'evoluzione indistintamente, uomini e animali, è stata affidata al caso dopo miliardi di composizioni possibili


Vieri ma cosa dici? Lo vedi che non conosci per niente la teoria dell'evoluzione? Poi ti lamenti se ti faccio notare che sei ignorante in materia.

2. NON ci siamo evoluti per caso
Diversi creazionisti credono che secondo i biologi il cambiamento degli esseri viventi sia dovuto al puro caso, e spesso a loro supporto citano un esempio del celebre astronomo Fred Hoyle: se un tornado passasse sopra un deposito di rottami, quali sono le probabilità che il risultato sia un Boeing 747 perfettamente funzionante? In realtà l’esempio (ampiamente demolito) di Hoyle riguardava l’abiogenesi, ma argomenti di questo tipo risalgono addirittura ai tempi di Darwin.
Il caso ha una grande importanza nell’evoluzione, ma dire che l’evoluzione è un processo casuale è errato; allo stesso tempo è errato affermare che è un processo dove il caso non conta nulla. Sì, le mutazioni del dna sono in genere definite casuali, nel senso che l’emergere di una certa mutazione non dipende dai bisogni dell’individuo o della specie. Ma la selezione naturale (come quella sessuale) è l’opposto del caso: l’adattamento è reso possibile da questo onnipresente filtro che nel tempo modifica il patrimonio genetico delle popolazioni. Non è affatto un caso se alcune delle (rare) mutazioni che permettono agli individui di lasciare più discendenti si diffondono.


Vieri ha scritto:Sull'argomento, qui non si tratta pertanto, di fare la guerra fra "creazionisti puri" alla "Adamo ed Eva"


Vieri ritengo che tu non sappia che esistono diversi tipi di creazionisti. La tua è una definizione un po miope e ristretta. Non è che quelli che negano l'esistenza di Adamo ed Eva non sono creazionisti mentre tutti gli altri lo sono. Il fatto che tu non credi, come i tdG ed altri, all'esistenza di Adamo ed Eva...non ti rende "meno" creazionista di loro.

Vieri ha scritto:ed evoluzionisti assoluti


Fammi capire Vieri. Esistono "evoluzionisti assoluti" e..."evoluzionisti relativi"? E questa dove l'hai tirata fuori?

Vieri ha scritto:ma di fare solo delle supposizioni su un mistero incontestabile


Ma è un mistero che esiste solo nella tua testa. Per i biologi evoluzionisti l'evoluzione umana non è affatto un "mistero".

Vieri ha scritto:su una realtà che sotto gli occhi di tutti: un solo "animale" oggi vola in aereo, usa il computer, va in automobile, inventa studia ed è perfino riuscito ad andare sulla Luna.


Certo che questa realtà è sotto gli occhi di tutti. Ma in che modo questa realtà nega l'evoluzione umana attraverso i noti meccanismi di mutazione genetica e selezione naturale? :boh: :conf:

Vieri ha scritto:E' anche innegabile notare che fra altri "animali" anche se definiti "intelligenti" NESSUNO è mai riuscito in questi milioni di anni di evoluzione a raggiungere risultati assolutamente paragonabili a quelli umani rimanendo solo e sempre degli animali.


E quindi? E' ovvio che sia così, considerando che hanno avuto un percorso evolutivo diverso dal nostro.

Vieri ha scritto:In breve, la domanda che ci si pone è sempre la stessa : "PERCHE' E COME MAI ESISTONO QUESTE ENORMI DIFFERENZE SE SONO ORIGINE DA UN IDENTICO CEPPO EVOLUTIVO ?".


Queste differenze esistono per le stesse ragioni per cui esistono delle differenze tra un pesce ed un cane.

Vieri ha scritto:Dato allora che nessuno sia oggi in grado su tali domanda, di fornire una precisa risposta scientifica


Una precisa risposta scientifica ci proviene dalla biologia evolutiva e dalla biologia molecolare.

Vieri ha scritto:mi sembra logico che a parte la "storiella istruttiva di Adamo de Eva" ognuno possa rimanere delle proprie opinioni pur constatando che dalla realtà dei fatti, il problema resta.


Quale problema?
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1755
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Mauro1971 » 15/02/2019, 18:04

cattivo esempio ha scritto:
Valentino ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Epidemia di Vierite!


Non direi che si tratta di "Vierite".
Chiamiamo le cose con il loro nome: si tratta semplicemente di tesi creazioniste che con la scienza non hanno nulla a che fare.


per quanto mi riguarda ti sbagli non sono un creazionista

ma la "scienza" pur non avendo (ancora?) le prove afferma,
ma lo faceva già 160 anni fa quando ancora non sapeva
praticamente niente rispetto a quello che ora si sa


Come già ho riportato, evidenziato ed esposto più e più volte nel dorum, in diverse discussioni e pure a te direttamente: le prove le abbiamo. Sperimentali e non.
Se non te le ricordi, valle pure a ricercare.
Mi sono ripetuto abbastanza sinceramente.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Quale problema?

Messaggiodi Vieri » 15/02/2019, 18:10

Quale problema?

Il problema e che sei di una pedanteria esasperante e tale da abbandonarti per disperazione che essendo "talmente attaccato alle tue idee" non sei in grado di riuscire a entrare minimamente nei pensieri altrui e questo io la definisco "incomunicabilità".....
Non per niente mi hai ripetuto per l'ennesima volta le stesse cose che sapevo gia ma non capendo ancora il nocciolo del problema.....

La mia domanda "ma dove vivi"... non era riferita poi al fatto di sapere in quale posto d'Italia stavi di casa :risata: :risata: ma era particolarmente ovvio che la tua concezione di "dialogo" ti portava in un mondo irreale e fuori da quello composto da comuni mortali....con i quali si parla, si discute ma non si giudica ad ogni piè sospinto,.....Chiaro ora?... :ironico:
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 15/02/2019, 18:11

Vieri ha scritto:Valentino, volevo chiudere l'argomento definitivamente


Il fatto che tu voglia chiudere un argomento non significa che lo debbano chiudere anche gli altri foristi.

Vieri ha scritto:ma dato che mi rimetti sempre in ballo


Ma chi ti ha rimesso in ballo?!?!?

Vieri ha scritto:nonostante aver ripetuto più volte ESATTAMENTE la mia posizione che è concordante con quella della C.C.


Non mi sembra che la tua posizione sia "concordante" al 100% con quella della c.c. Ma tralasciamo pure questo punto.

Vieri ha scritto:che da anni riconosce la teoria evoluzionistica non escludendo però che ad un certo momento della storia dell'uomo possano essere intervenuti "fattori particolari" che NESSUNO FINO AD OGGI ( da ambo le parti) POSSA ESSERE IN GRADO DI DIMOSTRARE


Vieri la teoria dell'evoluzione contempla a monte dei processi evolutivi dei meccanismi ben precisi, ovvero le mutazioni genetiche e la selezione naturale. Questo per quanto riguarda la scienza. La stessa scienza non registra "fattori particolari" ma conosce e riconosce fattori ben precisi.
Poi puoi anche venirci a raccontare le tue credenze religiose, solo che in un dibattito scientifico c'entrano come i cavoli a merenda.
L'evoluzione funziona in un certo modo come la stessa gravità funziona in un certo modo.
Ora tu puoi anche venirmi a dire che "pensi" che tutte le cose che precipitano a terra precipitano a causa della "forza di gravità" TRANNE nel caso della caduta delle "pere cotte" che invece cadono per "fattori particolari". Per la scienza invece anche le pere cotte cadono per la forza di gravità! :ironico: :risata:
Ora tu ci vieni a dire che, PER TE, tutti gli organismi si sono evoluti attraverso i noti meccanismi di mutazione genetica e di selezione naturale TRANNE nel caso dell'uomo. Ok, va bene. Per la scienza invece anche l'uomo si è evoluto attraverso i meccanismi noti per l'evoluzione di altri organismi.

Vieri ha scritto:e che abbiano inciso nella modifica sostanziale del genoma e tali da far prendere strade ASSOLUTAMENTE diverse al processo evolutivo.


Nell'evoluzione anche la banana ha percorso una strada diversa dalla balena. Anche nel caso della balena prevedi altri fattori rispetto alle mutazioni genetiche e la selezione naturale? :ironico: :risata:

Vieri ha scritto:Fatti pertanto una ragione che tale possibilità possa essere anche esistita e sicuramente indimostrabile


Ah ecco. Finalmente lo hai ammesso. Non ci voleva poi molto.

Vieri ha scritto:come quella dell'evoluzione assolutamente random ( per processi casuali...) .


L'evoluzione per processi casuali esiste solo nella tua fantasia, e questo modo di esprimerti conferma ancora una volta la tua ignoranza in materia.

Vieri ha scritto:Rinnovo pertanto il mio desiderio (sempre disatteso) di non fare sempre il professore


Non faccio il professore. Constato solo che ignori alla grande la teoria dell'evoluzione. Come detto non ci vuole un professore per rendersene conto.

Vieri ha scritto:specie su avvenimenti specifici avvenuti e assolutamente da TUTTI indimostrabili


La teoria dell'evoluzione non è indimostrabile.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1755
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Confermo

Messaggiodi Vieri » 15/02/2019, 18:15

Confermo l'abbandono per disperazione....:cer:
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 15/02/2019, 18:22

Vieri ha scritto:Il problema e che sei di una pedanteria esasperante e tale da abbandonarti per disperazione


Fa un po come ti pare. Mica sei obbligato.

Vieri ha scritto:che essendo "talmente attaccato alle tue idee"


Ti sfugge un particolare. Qui non si stanno discutendo le "mie idee", ma semplicemente di evoluzione.
Io prendo semplicemente atto della realtà scientifica.
Non sono "attaccato" alla teoria dell'evoluzione più di quanto non sia "attaccato" ad altre teorie scientifiche.
Sono semplicemente informato. Ecco tutto.

Vieri ha scritto:non sei in grado di riuscire a entrare minimamente nei pensieri altrui e questo io la definisco "incomunicabilità"


I tuoi pensieri mi appaiono del tutto chiari.

Vieri ha scritto:Non per niente mi hai ripetuto per l'ennesima volta le stesse cose che sapevo gia ma non capendo ancora il nocciolo del problema


Hai detto che gli animali non ragionano. E non è così.

Vieri ha scritto:La mia domanda "ma dove vivi"... non era riferita poi al fatto di sapere in quale posto d'Italia stavi di casa :risata: :risata: ma era particolarmente ovvio che la tua concezione di "dialogo" ti portava in un mondo irreale


In realtà pretendere di parlare di scienza senza conoscerla a fondo, mi sembra davvero che ti pone in un "mondo irreale", ovvero quel mondo che piega la scienza alle proprie fantasie o credenze.

Vieri ha scritto:e fuori da quello composto da comuni mortali....con i quali si parla, si discute ma non si giudica ad ogni piè sospinto,.....Chiaro ora?


Io non ti ho mai giudicato. Mi sono solo accorto che non conosci la teoria dell'evoluzione.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1755
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

basta......pietà...

Messaggiodi Vieri » 15/02/2019, 18:28

:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi cattivo esempio » 15/02/2019, 21:11

Giovanni64 ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:ma sapere di non sapere, non basta?

Non basta. Ci sono delle cose sulle quali non possiamo dire di non sapere perché se facessimo una cosa del genere non potremmo parlare più di niente e dovremmo rinunciare a qualsiasi oggettività.
La favola di Adamo ed Eva è ovviamente una favola e lo può capire anche un bambino. Come ho già detto, se facciamo finta di non sapere nemmeno questo allora non sappiamo veramente niente.
Chi ci dice con certezza che non sia esistito in carne ed ossa un essere identico al Topolino di Disney? Potremmo dire di non sapere. E invece lo sappiamo che non è esistito, se non vogliamo prenderci in giro e se non vogliamo mettere tutto in dubbio.


stavamo parlando di evoluzione umana, cosa centrano adamo ed eva?

non è che se è una favola il racconto della creazione,........ allora è vera la teoria dell'evoluzione

l'evoluzione delle specie per essere vera deve essere dimostrata,
non semplicemente ridicolizzare la creazione
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 743
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi cattivo esempio » 15/02/2019, 21:20

Mauro1971 ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:[quote="Valentino"


Non direi che si tratta di "Vierite".
Chiamiamo le cose con il loro nome: si tratta semplicemente di tesi creazioniste che con la scienza non hanno nulla a che fare.


per quanto mi riguarda ti sbagli non sono un creazionista

ma la "scienza" pur non avendo (ancora?) le prove afferma,
ma lo faceva già 160 anni fa quando ancora non sapeva
praticamente niente rispetto a quello che ora si sa[/quote]

Come già ho riportato, evidenziato ed esposto più e più volte nel dorum, in diverse discussioni e pure a te direttamente: le prove le abbiamo. Sperimentali e non.
Se non te le ricordi, valle pure a ricercare.
Mi sono ripetuto abbastanza sinceramente.[/quote]

si scrive nei forum per ribadire quello che si pensa
la supponenza sta alla pari con la mancanza di prove, solo indizzi
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 743
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Valentino » 16/02/2019, 15:15

Vieri ha scritto:Vedi Muro, permetti se mi intrometto, tu potrai in questi anni aver studiato sicuramente qualche cosa per affermare le tue negazioni


Mauro "non afferma negazioni" (frase che già in italiano è poco comprensibile). Mauro ha semplicemente studiato la teoria dell'evoluzione ed ha preso atto della realtà scientifica.
Prendere atto della realtà scientifica della teoria dell'evoluzione non ha nulla a che vedere con l'ateismo di Mauro.
Coloro che prendono atto della realtà scientifica dell'evoluzione possono essere atei e possono non esserlo.

Vieri ha scritto:ma queste tua "scienza" e queste tue convinzioni, permetti ma non ti autorizzano a non rispettare o dare dell'ignorante alle persone.


Una cosa è la scienza ed altra cosa sono le "convinzioni". Se uno conosce un argomento scientifico ha tutto il diritto di dire ad una persona che non conosce tale argomento che è un ignorante in materia. Un medico che ha studiato medicina ha tutto il diritto di dirmi che sono ignorante in materia se faccio un'affermazione che contrasta con la realtà scientifica della medicina. Se, ad esempio, affermo che l'AIDS non lo provoca un virus ma uno "spirito maligno" il medico ha tutto il diritto di chiamarmi ignorante.
Se qualcuno afferma che la terra è piatta un astronomo (ma non ci sarebbe bisogno nemmeno dell'astronomo è sufficiente un bambino di prima elementare!) ha tutto il diritto di dirgli che è un ignorante.

Vieri ha scritto:In democrazia, e specie in un forum ognuno ha il diritto di esprimere le proprie idee anche se a volte non condivise.


La scienza non è democratica. O la conosci o corri il rischio di dire asinerie. Riguardo alla teoria dell'evoluzione hai mostrato e dimostrato di essere ignorante in materia.

Vieri ha scritto:E' anche questione di EDUCAZIONE:

Ti ho già ripetuto anche altre volte che per reazione ad una " religione farlocca" imposta con regole asfissianti da uomini e che non ha niente a che vedere con il vero messaggio di Cristo e rinnegandolo in toto, ti senti necessariamente in debito verso te stesso di convincerti che la scienza ( umana ) è in grado di risolvere tutti gli interrogativi della vita per offrirti quelle sicurezze interiori perse per non credere più in Dio.
E' indubbio che l'uomo per vivere necessiti di sicurezze e punti di riferimento e perso uno, il nuovo dio e la tua nuova "fede" sia per te la "scienza".


Vieri non dire sciocchezze! La scienza non è una fede religiosa. La scienza rappresenta una branca dello scibile umano. Possono accedervi credenti e non credenti. Mauro non si rivolge alla scienza per avere dei "punti di riferimento", Mauro si rivolge alla scienza per capire e conoscere.

Vieri ha scritto:Cosa allora un credente dovrebbe pensare o dire di te ? Studia, leggi il Vangelo, cerca di capire .....puntini puntini,...quello che non vedi e non intendi.....?


E perché presumi che Mauro non abbia mai studiato le religioni? Mi risulta proprio il contrario. Ma in ogni caso: cosa diamine c'entra?!?!?!

Vieri ha scritto:Ma scherziamo allora? Io questo non te l'ho mai detto e mai te lo dirò anche perchè "stranamente" in questo forum spesso si nega la presenza di Dio ma se uno dovesse fare delle affermazioni contrarie, viene allora tacciato di proselitismo


E' capitato che hai infranto il regolamento e ti sei messo a fare proselitismo. E' qualcosa che non puoi negare.

Vieri ha scritto:Spero allora che Panacca arrabbiato non lasci questo forum e che in futuro si possano accettare tutti: "terrapattisti" compresi in un dibattito più civile.
Un cordiale saluto


Il dibattito è sempre stato civilissimo, come civile è l'invito a studiare le cose che non si conoscono.

Vieri ha scritto:Ma sembra che anche con te parli arabo affermando di screditare la teoria dell'evoluzione ....ma allora leggete i miei post ?
Non inserirmi nello stesso calderone


Vieri da quel che scrivi si evince benissimo che sei un creazionista. I creazionisti non sono solo quelli che "non credono ad Adamo ed Eva".
Ed è una realtà che non accetti la teoria dell'evoluzione per quella che è.

Vieri ha scritto:Ma dove hai letto simili affermazioni quando ho più e più volte ribadito fino alla noia le mie opinioni che rivestono non i dubbi sulla veridicità della teoria ma sul solo e preciso interrogativo di QUANDO e PER QUALE PARTICOLARE MOTIVO avvenne un cambiamento epocale dove pochi elementi di DNA fecero cambiare il corso della storia dell'uomo dove solo uno fra le centinaia di migliaia di tutti gli elementi viventi del regno animale ha preso le caratteristiche dell'uomo attuale. Fino alla noia mi hanno dato dell'ignorante con la spiegazione che "tale passaggio" era solo un semplice fase evolutiva" e niente più come per tutti gli altri animali che si sono evoluti nel tempo.....e come se l'uomo come intelligenza e come pensiero fosse solo "appena" più evoluto.....ma pur sempre un animale ma niente di più...


Ed è esattamente quello che dice la scienza ed è esattamente quello che spiega nel dettaglio la teoria dell'evoluzione. Se metti in dubbio questo metti in dubbio l'intera teoria dell'evoluzione. Sembra quasi che tu ne faccia un problema di "estetica del linguaggio". Gli animali sono animali e gli uomini sono uomini. Gli uomini non sono animali. Queste affermazioni dal punto di vista della biologia evolutiva non hanno senso. Tu usi delle "categorie" che dalla prospettiva scientifica non hanno alcun senso.
La contrapposizione "uomo/animale" è una contrapposizione fittizia del nostro linguaggio. Sarebbe più corretto parlare di essere viventi o, ancora meglio, di organismi.
E se per questioni "estetiche" ti infastidisce riconoscere che siamo dal punto di vista biologico degli animali, allora diciamo meglio: un batterio è un organismo, un geranio è un organismo, la scimmia è un organismo, e l'uomo è un organismo. Il pianeta terra è abitato da organismi, uomo compreso, che si sono differenziati nel tempo grazie all'evoluzione un processo di differenziazione che si basa sulle mutazioni genetiche e la selezione naturale. La balena si è evoluta in maniera diversa rispetto ad una banana, la rana si è evoluta in maniera diversa rispetto ad un fringuello, e l'uomo si è evoluto in maniera diversa rispetto ad un cavallo. Questo prevede la teoria dell'evoluzione. L'essere umano è dal punto di vista scientifica un appartenente al regno animale.
NON è UNA BISLACCA CONVINZIONE DI MAURO: è "ciò che dice la scienza".

Vieri ha scritto:Qui non c'entra tanto la teoria dell'evoluzione


No Vieri c'entra proprio la teoria dell'evoluzione, che tu ignori bellamente!

Vieri ha scritto:ma nel credere fermamente che l'UOMO , pur con origini evolutive note, presenta delle caratteristiche assolutamente uniche e tali da elevarlo anche spiritualmente nell'essersi posto nella sua storia degli imporatanti interrogativi sulla sua esistenza anche con il credere in qualche cosa di superiore a lui.


Vieri se non te ne fossi accorto nessuno, e quantomeno Mauro, ha mai negato che l'essere umano presenta delle caratteristiche che lo rendono diverso da altri organismi presenti sulla terra. Come dire: ce lo sappiamo benissimo, allo stesso modo di come sappiamo che un gatto è diverso da un cane.
Ora come il gatto è diverso dal cane perché ha una storia evolutiva diversa. Allo stesso modo l'uomo è diverso dagli altri animali perché ha una sua storia evolutiva.
Non è che l'evoluzione ed i meccanismi che la sottendono "valgono solo" per gli animali e non per l'uomo. Sarebbe come dire che la forza di gravità "vale" per certi oggetti ma non per altri. Dal punto di vista scientifico non ha alcun senso.

Vieri ha scritto:Dato, pertanto, che non si ammette per "credo" personale, l'esistenza di un'anima" di un qualche cosa di assolutamente diverso, insito nell'uomo, alla fine è ovvio che ci si incapponisca sulla sua natura esclusivamente materiale e frutto di una semplice evoluzione al pari di altri animali.


Il "credo" personale non c'entra un bel niente. Abbiamo una teoria scientifica che spiega come si sono diversificati nelle ere geologiche gli organismi del nostro pianeta, compreso l'uomo. Se neghi questo fatto scientifico neghi la stessa teoria dell'evoluzione e dunque sei un creazionista, un creazionista che "non crede ad Adamo ed Eva" :ironico: ma pur sempre un creazionista.
Nel caso specifico sei tu che per "credo" personale tiri in ballo una credenza religiosa che con la scienza non ha nulla a che fare. La teoria dell'evoluzione non ha bisogno delle cose che "credi" essere vere.
PARAFRASANDOTI:
Dato, pertanto, che non si ammette per "credo" personale, che l'uomo si è evoluto esattamente come si sono evoluti tutti gli altri organismi del pianeta, e che deve le sue caratteristiche proprio al processo evolutivo che lo ha riguardato, alla fine è ovvio che tu ti incaponisca ad inserire ipotesi fantasiose che non hanno dignità scientifica, ma che sono semplicemente tue personali credenze religiose.

Vieri ha scritto:Spero ancora una volta di essermi spiegato e se no fossi stato chiaro faccio solo presente che "IO SONO IO" e non un "animaluccio intelligente"


vieri.PNG
vieri.PNG (18.23 KiB) Osservato 750 volte


https://it.wikipedia.org/wiki/Homo_sapiens
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1755
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Caro Vieri

Messaggiodi nello80 » 16/02/2019, 15:35

Vieri ha scritto:
In democrazia, e specie in un forum ognuno ha il diritto di esprimere le proprie idee anche se a volte non condivise.


Caro Vieri, come già ti è stato detto, non è questione di democrazia, ma di scienza....... e la scienza è scienza e fortunatamente prescinde (o dovrebbe prescindere) da quelle che sono le opinioni personali magari condizionate da una qualsiasi ideologia religiosa, (vedi tdg).
Poi riguardo al diritto di esprimere le proprie opinioni, ci mancherebbe........., ma dopo questo diritto si ha anche il dovere di motivarle!
Se non lo si fa o peggio, non lo si sa fare, significa che si è ignoranti in materia e quindi si è parlato a vanvera.
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1837
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 16:21

nello80 ha scritto:
Vieri ha scritto:
In democrazia, e specie in un forum ognuno ha il diritto di esprimere le proprie idee anche se a volte non condivise.


Caro Vieri, come già ti è stato detto, non è questione di democrazia, ma di scienza....... e la scienza è scienza e fortunatamente prescinde (o dovrebbe prescindere) da quelle che sono le opinioni personali magari condizionate da una qualsiasi ideologia religiosa, (vedi tdg).
Poi riguardo al diritto di esprimere le proprie opinioni, ci mancherebbe........., ma dopo questo diritto si ha anche il dovere di motivarle!
Se non lo si fa o peggio, non lo si sa fare, significa che si è ignoranti in materia e quindi si è parlato a vanvera.
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!


La Scienza è il Tuo dio ma è fatta da uomini FALLIBILI

Senti il Grande Fisico Emilio del Giudice
https://www.youtube.com/watch?v=A0u1ViQDx0s
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi nello80 » 16/02/2019, 16:39

Panacca ha scritto:
nello80 ha scritto:
Vieri ha scritto:
In democrazia, e specie in un forum ognuno ha il diritto di esprimere le proprie idee anche se a volte non condivise.


Caro Vieri, come già ti è stato detto, non è questione di democrazia, ma di scienza....... e la scienza è scienza e fortunatamente prescinde (o dovrebbe prescindere) da quelle che sono le opinioni personali magari condizionate da una qualsiasi ideologia religiosa, (vedi tdg).
Poi riguardo al diritto di esprimere le proprie opinioni, ci mancherebbe........., ma dopo questo diritto si ha anche il dovere di motivarle!
Se non lo si fa o peggio, non lo si sa fare, significa che si è ignoranti in materia e quindi si è parlato a vanvera.
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!


La Scienza è il Tuo dio ma è fatta da uomini FALLIBILI

Senti il Grande Fisico Emilio del Giudice
https://www.youtube.com/watch?v=A0u1ViQDx0s


Bene, ed io ti dirò che degli uomini FALLIBILI hanno creato un Dio con la pretesa di farlo essere INFALLIBILE.
Poi se vuoi credere che l'uomo esiste da 6000 anni e che Adamo sia stato creato nel 4026 a.e.v. problema tuo, ma certamente non lo puoi dimostrare o tanto meno hai portato argomenti a sostegno delle tue tesi.
Quindi senza nulla di personale accetta coloro che ti chiamano ignorante* e di conseguenza ti rimangono due strade da percorrere :

1) approfondire l'argomento e poi riparlarne con criterio e cognizione di causa.

2) tacere

Scegli quella che ti fa più comodo......!

*L'ignoranza è la condizione che qualifica una persona, detta ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche della conoscenza
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1837
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 17:09

Dice Nello
Bene, ed io ti dirò che degli uomini FALLIBILI hanno creato un Dio con la pretesa di farlo essere INFALLIBILE.
Poi se vuoi credere che l'uomo esiste da 6000 anni e che Adamo sia stato creato nel 4026 a.e.v. problema tuo, ma certamente non lo puoi dimostrare o tanto meno hai portato argomenti a sostegno delle tue tesi.
Quindi senza nulla di personale accetta coloro che ti chiamano ignorante* e di conseguenza ti rimangono due strade da percorrere :

1) approfondire l'argomento e poi riparlarne con criterio e cognizione di causa.

2) tacere

Scegli quella che ti fa più comodo......!

*L'ignoranza è la condizione che qualifica una persona, detta ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche della conoscenza[/quote]


-------------------------------------------------------------------
Tu sei Ignorante:
1) MAI DETTO che l'uomo vive sulla terra da 6000 anni
2) ho detto che non trovo impossibile che si discenda tutti da una unica coppia, poi se fatta da Alieno o da DIO allo stato attuale non lo so
3) Parlo sempre di probabilità di un'ipotesi perche figurati se Io o Te abbiamo certezze!!
4)se Io e Te non condividiamo un'Idea non vuol dire che uno dei due è IGNORANTE ma solo che abbiamo punti di vista diversi
ma ne fate una questione RELIGIOSA Di fatto avete solo cambiato RELIGIONE

puoi Ingannare Te stesso e chi ti sta a sentire ma a Me NO di certo!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi nello80 » 16/02/2019, 17:43

Panacca ha scritto:Dice Nello
Bene, ed io ti dirò che degli uomini FALLIBILI hanno creato un Dio con la pretesa di farlo essere INFALLIBILE.
Poi se vuoi credere che l'uomo esiste da 6000 anni e che Adamo sia stato creato nel 4026 a.e.v. problema tuo, ma certamente non lo puoi dimostrare o tanto meno hai portato argomenti a sostegno delle tue tesi.
Quindi senza nulla di personale accetta coloro che ti chiamano ignorante* e di conseguenza ti rimangono due strade da percorrere :

1) approfondire l'argomento e poi riparlarne con criterio e cognizione di causa.

2) tacere

Scegli quella che ti fa più comodo......!

*L'ignoranza è la condizione che qualifica una persona, detta ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche della conoscenza



-------------------------------------------------------------------
Tu sei Ignorante:
1) MAI DETTO che l'uomo vive sulla terra da 6000 anni
2) ho detto che non trovo impossibile che si discenda tutti da una unica coppia, poi se fatta da Alieno o da DIO allo stato attuale non lo so
3) Parlo sempre di probabilità di un'ipotesi perche figurati se Io o Te abbiamo certezze!!
4)se Io e Te non condividiamo un'Idea non vuol dire che uno dei due è IGNORANTE ma solo che abbiamo punti di vista diversi
ma ne fate una questione RELIGIOSA Di fatto avete solo cambiato RELIGIONE

puoi Ingannare Te stesso e chi ti sta a sentire ma a Me NO di certo![/quote]

Dove hai letto che io ti avrei accusato di credere che l'uomo esiste da 6000 anni?
Ho solo fatto una provocazione, come per dire che se vuoi credere delle cose più per fede che per ragione, scienza (o chiamala come meglio di aggrata), problemi tuoi.
Ma se fai delle affermazioni le devi dimostrare, cosa che puntualmente ti ostini a non fare!
Poi dici che se due hanno idee diverse non per forza di cose uno dei due deve essere ignorante.
Bene questo è vero, ma solo in parte.
Come definiresti chi nel 2019 si ostina a credere che la terra è piatta, che l'uomo esiste da 6000 anni, a credere a babbo natale e all'abominevole uomo delle nevi?
Uno che ha un opinione diversa o un emerito ignorante?
Comunque personalmente riguardo al discorso dell'evoluzione riconosco di essere ignorante in materia, ma di certo tu non mi hai convito delle tue tesi, diversamente a Valentino e Mauro.
Perciò studia prima di parlare di un argomento che non conosci, altrimenti evita di farlo, come da persona intelligente faccio io.
Nulla di personale.
Un abbraccio!
Ultima modifica di nello80 il 16/02/2019, 18:05, modificato 1 volta in totale.
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1837
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Valentino, ora fai anche l'avvocato degli altri ?

Messaggiodi Vieri » 16/02/2019, 17:52

Cominciamo ad evitare ora per principio le varie polemicucce da bar sport visto che mi hai risposto in maniera gentile ( finalmente...).
Mi dici:
Dato, pertanto, che non si ammette per "credo" personale, che l'uomo si è evoluto esattamente come si sono evoluti tutti gli altri organismi del pianeta, e che deve le sue caratteristiche proprio al processo evolutivo che lo ha riguardato, alla fine è ovvio che tu ti incaponisca ad inserire ipotesi fantasiose che non hanno dignità scientifica, ma che sono semplicemente tue personali credenze religiose.

Scusa se insisto ancora ma queste storie...
Dato, pertanto, che non si ammette per "credo" personale, che l'uomo si è evoluto esattamente come si sono evoluti tutti gli altri organismi del pianeta,

.....te le sei inventate di notte ? Ma quando mai ho negato la teoria dell'evoluzione ? Scusami e poi non mi devo alterare e dire che prendi "fischi per fiaschi"....Ma se l'ho ripetuto cento volte, ma cosa mi vieni a dire ?...

Quello che non sono riuscito a farmi capire utilizzando sicuramente anche dei termini impropri e sui quali mi avete bacchettato è che io, e ripeto per l'ennesima volta, non metto assolutamente in discussione tutta l'evoluzione fisica dell'uomo dalla scimmia visto che è noto deteniamo quasi interamente lo stesso DNA ma dato che questo processo evolutivo ha preso strade uniche ed assolutamente diverse mi sono solo posto degli interrogativi circa il perchè ed il come mai si sia sviluppato nel mondo animale un "essere" assolutamente diverso , non tanto per l'aspetto fisico che è ormai noto ma soprattutto ed esclusivamente per le incomparabili capacità mentali. Tali da non ritenerle, come opinione personale, frutto esclusivo dell'evoluzione delle sole capacità intelletive.

Voi avete sempre affermato che tale processo evolutivo sia dipeso sia da un insieme di fattori casuali, climatici ed altri, come del resto si sono evoluti anche tutti gli altri animali e su questo concordo pure e che la casualità pura non esiste completamente ma frutto di combinazione anche di altri fattori ma quello che mi incuriosisce è l'originalità e l'unicità di questa "strada diversa" che da scimmia alla fine dopo milioni di anni si sia evoluta nell'uomo moderno.
Mi leggo infatti dal sito che tra l'altro per primo ho anche segnalato.....:

http://www.didatweb.it/materiali/spagnolo2.pdf

L’ EVOLUZIONE NON…
NON spiega l’origine dell’Universo e
della vita


… NON si interessa del trascendente, di
“dei” vari

IL CASO E LA NECESSITA’
Come scriveva Darwin… deve essere in azione una qualche interazione fra il dominio del caso e il dominio delle leggi o, preferendo i termini di Jacques Monod, fra il regno del caso e quello della necessità.
Stabilire però dove si posiziona l’asticella di separazione fra le inflessibilità della natura e le singolarità storiche è assai arduo


Incremento della variabilità genetica
LA RIPRODUZIONE SESSUATA
- Distribuzione casuale dei cromosomi omologhi alla meiosi.
Nell’uomo, il numero totale di combinazioni di cromosomi nei gameti è 8x10 alla sesta ( sei zeri...)

- Combinazione casuale di due differenti genomi con la fecondazione. Nell’uomo le possibili combinazioni sono circa
64x10 alla docicesima ( 12 zeri....)
.
- Crossing over nella meiosi e ricombinazione genetica. Nella nostra specie avvengono da 1 a
3 eventi di crossing over per coppia di omologhi.

Noto pertanto da questo che anche se tale evoluzione è avvenuta nel corso di milioni di anni, il numero dei soggetti interessati non fosse sicuramente di milioni ma solo di poche decine di migliaia e con il calcolo delle probabilità di riuscire ad arrivare ad un unico risultato che è quello dell'uomo odierno, permetti che mi possa meravigliare ?

Poi su questo mistero dove ancora nessuno è in grado di conoscere l'esatto momento storico ed in quali modalità sia avvenuto questo "big bang" del cambiamento genetico, non mi sembra una tragedia o una offesa per nessuno pensare che tale "momento storico per l'umanità, possa essere dipeso o da un colpo di cu... o da un intervento esterno che come credente possa pensare eventualmente ad un intervento di Dio senza farne ovviamente un atto di fede.
alla fine è ovvio che tu ti incaponisca ad inserire ipotesi fantasiose che non hanno dignità scientifica

Se noti bene, dato "l'avvenimento" di modificazione genetica FONDAMENTALE ED UNICA nella storia dell'uomo, sicuramente dal lato strettamente scientifico , come anche precisato nel testo evidenziato prima, non possa essere giustamente non contemplato,ma non si può nemmeno escluderne altre ipotesi.

Del resto se ti ricordi è un po' come la stessa storia del "Gesù storico" dove come la storia non possa contemplare avvenimenti miracolosi ....e così, anche dal lato strettamente scientifico non si possano prendere in considerazione "parametri esterni" ma che non si possano ritenere "fantasiosi" al pari dei miracoli di Gesù.....

Quello che onestamente mi ha dato notevole fastidio è stato il tuo POSTER" . "Vieri è un creazionista, facciamocene una ragione..... Come dire è un povero pirla che crede agli asini che volano e prendiamo atto della sua imbecillità.... Lo hai capito ?

Le ragioni di queste diversità e direi anche grossi malintesi è che voi prendevate in esame esclusivamente l'evoluzione fisica e di semplice accrescimento dell' intelligenza umana nei suoi vari stadi di sviluppo in paragone al mondo animale tralasciando però quello che io intendo di fondamentale importanza che è il "pensiero" inteso però nel senso :
Il pensiero è l'attività della mente, un processo che si esplica nella formazione delle idee, dei concetti, della coscienza, dell'immaginazione, dei desideri, della critica, del giudizio, e di ogni raffigurazione del mondo; può essere sia conscio che inconscio.

e che ci separa nettamente da tutto il genere animale .

In conclusione, speriamo ci esserci finalmente capiti con idee alla fine simili e di intavolare prossimamente un dibattito meno "acceso".....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 16/02/2019, 18:01

Panacca ha scritto:2) ho detto che non trovo impossibile che si discenda tutti da una unica coppia,

Puoi dirlo quanto vuoi ma è impossibile e non è un'opinione ma un fatto.
Da una sola coppia di mammiferi non si può tirar fuori una specie. Ce lo assicurano la genetica e l'osservazione in natura: sotto un certo numero di coppie (mo non ricordo quante ma qualche decina) una specie è considerata estinta, ed abbiamo osservato abbastanza estinzioni, purtroppo, da saperlo.
Per cui no, non possiamo essere discesi da una singola coppia.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Mauro1971 » 16/02/2019, 18:11

Panacca ha scritto:Senti il Grande Fisico Emilio del Giudice
https://www.youtube.com/watch?v=A0u1ViQDx0s


Avevi già postato sta robe, e te l'avevo già smontata. Che me devo copiaincollà?

Con voi sempre fiato sprecato.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Caro Nello,...

Messaggiodi Vieri » 16/02/2019, 18:12

Mi scrivi:
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!

Io non ho mai voluto contraddire la teoria evoluzionistica della quale ne sono un fervente assertore ma al posto di assolute ed indimostrabili certezze relative ad un unico e preciso momento storico dove per modificazioni particolari solo di pochissimi geni, fosse cambiata così profondamente la storia dell'umanità, cosa potevo dimostrare se non alcuni miei interrogativi su come sia potuto accadere tale evento che ripeto non riguarda solo l'evoluzione fisica ed intellettuale dell'uomo ma anche e soprattutto il suo "pensiero" espresso nelle modalità spiegate prima? :boh:

In breve non era mio desiderio fare delle affermazioni contrastanti e non dimostrabili ma semplicemente evidenziare i miei interrogativi di carattere esclusivamente scientifico dove eventuali ipotesi potevano essere d natura strettamente personale..

Spero pertanto di essermi chiarito anche con te.
Un saluto
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6967
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:20

nello80 ha scritto:
Panacca ha scritto:Dice Nello
Bene, ed io ti dirò che degli uomini FALLIBILI hanno creato un Dio con la pretesa di farlo essere INFALLIBILE.
Poi se vuoi credere che l'uomo esiste da 6000 anni e che Adamo sia stato creato nel 4026 a.e.v. problema tuo, ma certamente non lo puoi dimostrare o tanto meno hai portato argomenti a sostegno delle tue tesi.
Quindi senza nulla di personale accetta coloro che ti chiamano ignorante* e di conseguenza ti rimangono due strade da percorrere :

1) approfondire l'argomento e poi riparlarne con criterio e cognizione di causa.

2) tacere

Scegli quella che ti fa più comodo......!

*L'ignoranza è la condizione che qualifica una persona, detta ignorante, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche della conoscenza



-------------------------------------------------------------------
Tu sei Ignorante:
1) MAI DETTO che l'uomo vive sulla terra da 6000 anni
2) ho detto che non trovo impossibile che si discenda tutti da una unica coppia, poi se fatta da Alieno o da DIO allo stato attuale non lo so
3) Parlo sempre di probabilità di un'ipotesi perche figurati se Io o Te abbiamo certezze!!
4)se Io e Te non condividiamo un'Idea non vuol dire che uno dei due è IGNORANTE ma solo che abbiamo punti di vista diversi
ma ne fate una questione RELIGIOSA Di fatto avete solo cambiato RELIGIONE

puoi Ingannare Te stesso e chi ti sta a sentire ma a Me NO di certo!

-----------------------------------------------------

Dice Nello
Dove hai letto che io ti avrei accusato di credere che l'uomo esiste da 6000 anni?
Ho solo fatto una provocazione, come per dire che se vuoi credere delle cose più per fede che per ragione, scienza (o chiamala come meglio di aggrata), problemi tuoi.
Ma se fai le affermazioni le devi dimostrare, cosa che puntualmente ti ostini a non fare!
Poi dici che se due hanno idee diverse non per forza di cose uno dei due deve essere ignorante.
Bene questo è vero, ma solo in parte.
Come definiresti chi nel 2019 si ostina a credere che la terra è piatta, che l'uomo esiste da 6000 anni, a credere a babbo natale e all'abominevole uomo delle nevi?
Uno che ha un opinione diversa o un emerito ignorante?
Comunque personalmente riguardo al discorso dell'evoluzione riconosco di essere ignorante in materia, ma di certo tu non mi hai convito delle tue tesi, diversamente a Valentino e Mauro.
Perciò studia prima di parlare di un argomento che non conosci, altrimenti evita di farlo, come da persona intelligente faccio io.
Nulla di personale.
Un abbraccio![/quote]
----------------------------------------------------------------

Panacca
1) dunque questi 1000 Scienziati secondo te sono Ignoranti!
https://www.discovery.org/m/2019/02/A-S ... 020419.pdf

2) Figurati se scrivo per Convincere Voi!
ma per far riflettere qualcuno che scrive e altri che leggono il Forum, Vedi Vieri che ha apprezzato il Fatto dell'Uomo non Ottimizzato per la Terra

2) I Terrapiattisti non puoi definirli IGNORANTI sono prese di posizioni IRRAZIONALI, partono dal Fatto Certo che la Terra è Piatta e qualsiasi prova a sostegno che non lo è viene scartata e
DERISA
Identico comportamento di chi non crede in DIO e non valuta NESSUNA PROVA A FAVORE

3) Ho molta più stima per gli Agnostici almeno ammettono che il nostro sapere è molto limitato in questi campi.

Per cui tranquilli, qualsiasi mio intervento sull'Evoluzione non è rivolto direttamente a Voi, perchè non mi interessa convincervi di nulla.
Ma solo a far riflettere qualche Lettore
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Mauro1971 » 16/02/2019, 18:30

Vieri ha scritto:Mi scrivi:
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!

Io non ho mai voluto contraddire la teoria evoluzionistica della quale ne sono un fervente assertore ma al posto di assolute ed indimostrabili certezze relative ad un unico e preciso momento storico dove per modificazioni particolari solo di pochissimi geni, fosse cambiata così profondamente la storia dell'umanità, cosa potevo dimostrare se non alcuni miei interrogativi su come sia potuto accadere tale evento che ripeto non riguarda solo l'evoluzione fisica ed intellettuale dell'uomo ma anche e soprattutto il suo "pensiero" espresso nelle modalità spiegate prima? :boh:

In breve non era mio desiderio fare delle affermazioni contrastanti e non dimostrabili ma semplicemente evidenziare i miei interrogativi di carattere esclusivamente scientifico dove eventuali ipotesi potevano essere d natura strettamente personale..

Spero pertanto di essermi chiarito anche con te.
Un saluto

Vieri tu sei un sostenitore, inconsapevole e che non conosce neppure l'ipotesi filosofica di appartenenza, della "evoluszione assistita". Che però non è evoluzione, è una forma di creazionismo in quanto prevede comunque un Dio che avrebbe "guidato" questa evoluzione. Solo che non c'è aluna traccia di alcun tipo di guida nei dati sino ad oggi osservati.

Comunque sei un Creazionista, di un tipo specifico affine a quelli del Disegno Intelligente.

Affermi di sostenere la teoria dell'evoluzione ma poi quando si parla di esseri umani cerchi di negarla in ogni modo che il tuo cervello ti faccia sospettare possa funzionare. Cosa che poi non fa.
La nostra intelligenza è qualcosa di fisico legata al nostro cervello, che è un organo biologico.
L'evoluzione dei cervelli nel genere Homo la abbiamo abbastanza chiara, la storia del nostro cervello, com già ho scritto, è evidente.
Meravigliarsi di questo è come meravigliarsi del sonar dei delfini, della coppia do ali divenuta bilanceri nelle mosche o della proboscide degli elefanti, o della durata dell'apnea dei capodogli. Ovvero proprio quei processi che la Teoria dell'Evoluzione spiega.
Se sostieni la Teoria dell'Evoluzione, perchè fai tanto chiasso su questioni che dovrebbero essere chiarissime?

Perchè sei sempre un tipo di creazionista.
Punto.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:36

Noto in Voi Evoluzionisti del forum un gran Astio nel vedere che qualcuno ancora crede in DIO
Vi deve far gran Rabbia!!!

Ma che vi ha fatto DIO !?!?! :boh:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Mauro1971 » 16/02/2019, 18:39

Panacca ha scritto:Noto in Voi Evoluzionisti del forum un gran Astio nel vedere che qualcuno ancora crede in DIO
Vi deve far gran Rabbia!!!

Ma che vi ha fatto DIO !?!?! :boh:

Soffri di allucinazioni?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:42

Mauro1971 ha scritto:
Vieri ha scritto:Mi scrivi:
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!

Io non ho mai voluto contraddire la teoria evoluzionistica della quale ne sono un fervente assertore ma al posto di assolute ed indimostrabili certezze relative ad un unico e preciso momento storico dove per modificazioni particolari solo di pochissimi geni, fosse cambiata così profondamente la storia dell'umanità, cosa potevo dimostrare se non alcuni miei interrogativi su come sia potuto accadere tale evento che ripeto non riguarda solo l'evoluzione fisica ed intellettuale dell'uomo ma anche e soprattutto il suo "pensiero" espresso nelle modalità spiegate prima? :boh:

In breve non era mio desiderio fare delle affermazioni contrastanti e non dimostrabili ma semplicemente evidenziare i miei interrogativi di carattere esclusivamente scientifico dove eventuali ipotesi potevano essere d natura strettamente personale..

Spero pertanto di essermi chiarito anche con te.
Un saluto

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,.
La nostra intelligenza è qualcosa di fisico legata al nostro cervello, che è un organo biologico.
L'evoluzione dei cervelli nel genere Homo la abbiamo abbastanza chiara, la storia del nostro cervello, com già ho scritto, è evidente.
Meravigliarsi di questo è come meravigliarsi del sonar dei delfini, della coppia do ali divenuta bilanceri nelle mosche o della proboscide degli elefanti, o della durata dell'apnea dei capodogli. Ovvero proprio quei processi che la Teoria dell'Evoluzione spiega.
Se sostieni la Teoria dell'Evoluzione, perchè fai tanto chiasso su questioni che dovrebbero essere chiarissime?

Perchè sei sempre un tipo di creazionista.
Punto.


L'evoluzione del Cervello è chiara!?!?!
Non sappiamo quasi nulla di come Funziona!!!!

Ma cosa dici su un Forum Pubblico!!!!

Ma te lo sei Fumato!!! :help:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:43

Mauro1971 ha scritto:
Panacca ha scritto:Noto in Voi Evoluzionisti del forum un gran Astio nel vedere che qualcuno ancora crede in DIO
Vi deve far gran Rabbia!!!

Ma che vi ha fatto DIO !?!?! :boh:

Soffri di allucinazioni?


Messo il dito nella piaga eh!?!?!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:49

Mauro1971 ha scritto:
Vieri ha scritto:Mi scrivi:
Personalmente non conosco approfonditamente la teoria dell'evoluzione, e quindi evito di parlare, ma non mi pare che tu sia riuscito a motivare le tue affermazioni /convinzioni!

Io non ho mai voluto contraddire la teoria evoluzionistica della quale ne sono un fervente assertore ma al posto di assolute ed indimostrabili certezze relative ad un unico e preciso momento storico dove per modificazioni particolari solo di pochissimi geni, fosse cambiata così profondamente la storia dell'umanità, cosa potevo dimostrare se non alcuni miei interrogativi su come sia potuto accadere tale evento che ripeto non riguarda solo l'evoluzione fisica ed intellettuale dell'uomo ma anche e soprattutto il suo "pensiero" espresso nelle modalità spiegate prima? :boh:

In breve non era mio desiderio fare delle affermazioni contrastanti e non dimostrabili ma semplicemente evidenziare i miei interrogativi di carattere esclusivamente scientifico dove eventuali ipotesi potevano essere d natura strettamente personale..

Spero pertanto di essermi chiarito anche con te.
Un saluto

Vieri tu sei un sostenitore, inconsapevole e che non conosce neppure l'ipotesi filosofica di appartenenza, della "evoluszione assistita". Che però non è evoluzione, è una forma di creazionismo in quanto prevede comunque un Dio che avrebbe "guidato" questa evoluzione. Solo che non c'è aluna traccia di alcun tipo di guida nei dati sino ad oggi osservati.

Comunque sei un Creazionista, di un tipo specifico affine a quelli del Disegno Intelligente.

Affermi di sostenere la teoria dell'evoluzione ma poi quando si parla di esseri umani cerchi di negarla in ogni modo che il tuo cervello ti faccia sospettare possa funzionare. Cosa che poi non fa.
La nostra intelligenza è qualcosa di fisico legata al nostro cervello, che è un organo biologico.
L'evoluzione dei cervelli nel genere Homo la abbiamo abbastanza chiara, la storia del nostro cervello, com già ho scritto, è evidente.
Meravigliarsi di questo è come meravigliarsi del sonar dei delfini, della coppia do ali divenuta bilanceri nelle mosche o della proboscide degli elefanti, o della durata dell'apnea dei capodogli. Ovvero proprio quei processi che la Teoria dell'Evoluzione spiega.
Se sostieni la Teoria dell'Evoluzione, perchè fai tanto chiasso su questioni che dovrebbero essere chiarissime?

Perchè sei sempre un tipo di creazionista.
Punto.


Ti rode tanto che qualcuno ancora crede in DIO eh!?!?!

Veramente, che ti ha fatto???? :help:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Panacca » 16/02/2019, 18:52

Mauro1971 ha scritto:
Panacca ha scritto:Senti il Grande Fisico Emilio del Giudice
https://www.youtube.com/watch?v=A0u1ViQDx0s


Avevi già postato sta robe, e te l'avevo già smontata. Che me devo copiaincollà?

Con voi sempre fiato sprecato.


Il Cervello ti Sei Smontato ma lo sai chi è Lo Giudice!?!?!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.

Le persone Intelligenti sono piene di Dubbi
Gli Stupidi pieni di Certezze
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

PrecedenteProssimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Achille e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici