Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

perle dal libro degli anziani

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Messaggiodi Amore e Psiche » 08/04/2011, 14:45

Partecipare ad una terapia di gruppo con un terapista professionale è una decisione personale. Se il Cristiano non usa discrezione potrebbero essere rivelati fatti confidenziali riguardanti altri membri della congregazione Cristiana. Paura ? :prega:
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi Katia » 08/04/2011, 14:52

Amore e Psiche ha scritto:Partecipare ad una terapia di gruppo con un terapista professionale è una decisione personale. Se il Cristiano non usa discrezione potrebbero essere rivelati fatti confidenziali riguardanti altri membri della congregazione Cristiana. Paura ? :prega:


Le minacce che ho ricevuto quando mi sono aggravata, nel 2007, dimostrano che hanno il terrore di far sapere cosa succede veramente nella congregazione. Raccontando pubblicamente le nostre esperienze li umilia e rafforza noi che abbiamo la verità dalla nostra parte.
Katia
 

Messaggiodi nike » 08/04/2011, 15:52

Lucio ha scritto:"Come al solito" cosa, scusa?


Come al solito che magari un 3d inizia bene e poi sembra trasformarsi in una gara a chi la spara più grossa, mia opinione personale
"Ciao a tutti, belli e brutti" Nike

presentation presentation old forum
Avatar utente
nike
Utente Junior
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 04/03/2011, 14:01

Messaggiodi Lucio » 08/04/2011, 16:00

nike ha scritto:
Lucio ha scritto:"Come al solito" cosa, scusa?


Come al solito che magari un 3d inizia bene e poi sembra trasformarsi in una gara a chi la spara più grossa, mia opinione personale


Fammi un esempio. Stai dicendo che noi siamo qui a spararla grossa e basta?

Guarda che le cose di cui discutiamo qui sono cose serie. Se leggi che uno non è stato invitato al matrimonio di sua sorella non è che lo scrive e basta. Sono questione serie e che per alcuni di noi hanno significato e significano tuttora sofferenze reali.

Sei libero di avere la tua opinione personale, ma mostra rispetto per chi non la "spara grossa" ma ci sta male davvero.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Barfedio » 08/04/2011, 20:31

nike ha scritto:
Barfedio ha scritto:Mi pare che al punto 16 vi sia un chiarissimo invito, rivolto agli anziani, di esercitare abusivamente la professione medica.
Provo ad informarmi presso l'Ordine dei medici per sapere cosa ne pensano.

Dai, non esageriamo come al solito
A me non pare affatto esagerato.
Non si sono forse sostituiti alla giustizia con i comitati giudiziari?
Non ti pare che sarebbe normale consigliare la persona depressa a rivolgersi ad uno psicologo/psichiatra/ecc.?
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi nike » 09/04/2011, 9:50

Lucio ha scritto:Fammi un esempio. Stai dicendo che noi siamo qui a spararla grossa e basta?

Lucio vedi di darci un taglio e di non ficcarmi in bocca parole che non ho mai detto, ho detto che x metante volte si inizia con critiche giuste e poi si degenera a chi la spara più grossa. L'esempio è inutile che te lo faccio perchè c'è già quello di questa discussione, io non ho nessun astio con Barfedio e credo sia pure in buona fede ma da quel brano estrapolato dal libro degli anziani non si evince affatto "un chiarissimo invito, rivolto agli anziani, di esercitare abusivamente la professione medica", non c'è mica scritto di dargli del prozac sottobanco ma di dare un aiuto "affrontando poi con l'aiuto delle Scritture e di pubblicazioni basate sulla Bibbia, il tema della depressione e del suicidio". E' questo cio che fa un medico?
"Ciao a tutti, belli e brutti" Nike

presentation presentation old forum
Avatar utente
nike
Utente Junior
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 04/03/2011, 14:01

Messaggiodi Lucio » 09/04/2011, 12:33

nike ha scritto:
Lucio ha scritto:Fammi un esempio. Stai dicendo che noi siamo qui a spararla grossa e basta?

Lucio vedi di darci un taglio e di non ficcarmi in bocca parole che non ho mai detto, ho detto che x metante volte si inizia con critiche giuste e poi si degenera a chi la spara più grossa.


Mi spiace, ma se persisti con frasi generaliste e in certi sensi offensive te lo farò notare tutte le volte che serve.
Una frase buttata lì "non esageriamo come al solito" a me infastidisce: perchè uno che passa e legge pensa "a ma questi son qui a raccontarsi balle"... se poi non sei TDG come hai detto in altri post non puoi sapere se quanto qui scriviamo è esagerato o no.
Se invece intendi che la frase sull'abuso della professione medica che qui si cita è un'esagerazione allora specificalo, e non generalizzare con un "come al solito".
Quando si ha solo la scrittura come mezzo l'uso delle parole è importante perchè si rischiano fraintendimenti.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi deliverance1979 » 09/04/2011, 12:45

Bè dalle varie pubblicazioni degli anziani e dal loro sistema di soluzione dei problemi delicati o meno all'interno della congregazione, traspare un fenomeno di repressione settaria, degno di alcune sette abbastanza pittoresche....

Sostanzialmente il corpo degli anziani è studiato per pascere-controllare il gregge, riferire a chi è più in alto, che riferirà a chi è ancora più in alto che alla fine prenderà delle decisioni in stile magistero inquisitoriale medievale da....

Sua santità si è pronunciata.....

Di conseguenza tutto questo ermetismo poi lo ritroviamo anche in regimi dittatoriali come il comunismo, il fascismo o il nazismo.....non tanto per metodi repressivi brutali, ma come sistema di controllo rigido e molto schematico.....

E' poi normale che i casi trattati anche a parità di gravità o specie di errore o crimine spirituale commesso vengono trattati in maniera diversificata da corpi di anziani eterogenei, ma la cosa che conta è il metodo....rigido, inflessibile ed a volte implacabile....

Che poi ci saranno sicuramente corpi degli anziani illuminati o comunque guidati da sorveglianti amorevoli non toglie di certo determinate regole che poi invece sono usate a mò di sfollagente per rimettere in riga gli indisciplinati.... :strettamano:

Io per mia esperienza ho avuto degli scontri dottrinali con gli anziani per quanto rioguarda delle vedute, delle spiegazioni bibliche o sulla reale autorità del CD di brooklin, anche se con me si sono comportati sempre bene, forse per una sorta di stima reciproca in cui degli scontri anche se portati con una certa violenza dottrinale non trascendevano mai nel personale ma si limitavano sempre al dibattito per cosi dire teologico.... :strettamano: :ok: :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4988
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Che ne pensate?

Messaggiodi Mario70 » 10/04/2011, 19:40

Mi riferisco al punto 39:
testimone.jpg
testimone.jpg (262.62 KiB) Osservato 3252 volte
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5779
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mario70 » 10/04/2011, 19:50

Notate anche la parte finale (punto 62) di questa trattazione:

proclamatore non battezzato.jpg
proclamatore non battezzato.jpg (312.09 KiB) Osservato 3243 volte
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5779
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi MoonRose » 10/04/2011, 19:55

NOn ho parole, davvero! Vorrei commentare ma qualsiasi cosa che io possa dire è influenzata dal fatto che mi sono scontrata personalmente con queste regole, in particolare quella dei due testimoni.... e le trovo ASSURDE e non commentabili
Immagine

Omnia Vincit Amor
(L'Amore vince su tutto)

"Voglio cambiare il mondo", disse la ragazzina.
Il professore rise. "E come penseresti di fare a cambiarlo?"
"Con l'Amore", disse lei sorridendo.
Avatar utente
MoonRose
Utente Junior
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 05/10/2010, 8:19

Padre del figliol prodigo vs anziani dei tdg

Messaggiodi Mario70 » 10/04/2011, 21:16

Volevo farvi rileggere la parabola del figliol prodigo e poi confrontarla con quello che fanno gli anziani quando un ex testimone di Geova vuole essere riassociato:
Parabola:
IEP Luca 15:1 Gli esattori delle tasse e i peccatori si avvicinavano a lui per ascoltarlo.
2 I farisei e i dottori della legge mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con essi».
3 Allora Gesù disse loro questa parabola:
4 «Chi di voi, se possiede cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto per andare a cercare quella che si è smarrita, finché non la ritrova?
5 Quando la trova, se la mette sulle spalle contento,
6 ritorna a casa, cònvoca gli amici e i vicini e dice loro: "Fate festa con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta".
7 Così, vi dico, ci sarà gioia nel cielo più per un peccatore che si converte, che non per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione».
8 «O quale donna, se possiede dieci dramme e ne perde una, non accende la lucerna e spazza bene la casa e si mette a cercare attentamente, finché non la trova?
9 Quando l'ha trovata, chiama le amiche e le vicine di casa e dice loro: "Fate festa con me, perché ho ritrovato la dramma che avevo perduta".
10 Così, vi dico, gli angeli di Dio fanno grande festa per un solo peccatore che si converte».
11 E diceva: «Un uomo aveva due figli.
12 Il più giovane disse al padre: "Padre, dammi subito la parte di eredità che mi spetta". Allora il padre divise le sostanze tra i due figli.
13 Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolti tutti i suoi beni, emigrò in una regione lontana e là spese tutti i suoi averi, vivendo in modo dissoluto.
14 Quando ebbe dato fondo a tutte le sue sostanze, in quel paese si diffuse una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno.
15 Andò allora da uno degli abitanti di quel paese e si mise alle sue dipendenze. Quello lo mandò nei campi a pascolare i porci.
16 Per la fame avrebbe voluto saziarsi con le carrube che mangiavano i porci; ma nessuno gliene dava.
17 Allora, rientrando in se stesso, disse: "Tutti i dipendenti in casa di mio padre hanno cibo in abbondanza, io invece qui muoio di fame!
18 Ritornerò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato contro il cielo e dinanzi a te;
19 non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi mercenari".
20 Si mise in cammino e ritornò da suo padre. Mentre era ancora lontano, suo padre lo vide e ne ebbe compassione. Gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò.
21 Il figlio gli disse: "Padre, ho peccato contro il cielo e dinanzi a te. Non sono più degno di essere considerato tuo figlio".
22 Ma il padre ordinò ai servi: "Presto, portate qui la veste migliore e fategliela indossare; mettetegli l'anello al dito e i sandali ai piedi.
23 Prendete il vitello grasso e ammazzatelo. Facciamo festa con un banchetto,
24 perché questo mio figlio era morto ed è ritornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato". E cominciarono a far festa.
25 Ora, il figlio maggiore si trovava nei campi. Al suo ritorno, quando fu vicino a casa, udì musica e danze.
26 Chiamò uno dei servi e gli domandò che cosa fosse successo.
27 Il servo gli rispose: "È ritornato tuo fratello e tuo padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché ha riavuto suo figlio sano e salvo".
28 Egli si adirò e non voleva entrare in casa. Allora suo padre uscì per cercare di convincerlo.
29 Ma egli rispose a suo padre: "Da tanti anni io ti servo e non ho mai disubbidito a un tuo comando. Eppure tu non mi hai mai dato un capretto per far festa con i miei amici.
30 Ora invece che torna a casa questo tuo figlio che ha dilapidato i tuoi beni con le meretrici, per lui tu hai fatto ammazzare il vitello grasso".
31 Gli rispose il padre: "Figlio mio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è anche tuo;
32 ma si doveva far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato"».

Cosa abbiamo appreso?
1) La persona smarrita o peccatrice che si pente ha più importanza rispetto a quelle che sono fedeli
2) Quando il padre lo vide da lontano già gli corse incontro, preparò subito la festa
3) il figlio che era "morto" e "smarrito" è tornato ad essere vivo e si è ritrovato e questo subito.

Vediamo ora cosa deve subire un disassociato per tornare ad essere un testimone di Geova:

riassociazione1.jpg
riassociazione1.jpg (247.55 KiB) Osservato 3231 volte


riassociazione2.jpg
riassociazione2.jpg (306.95 KiB) Osservato 3231 volte


riassociazione3.jpg
riassociazione3.jpg (87.6 KiB) Osservato 3231 volte


1) il disassociato deve fare richiesta scritta per essere riassociato e il suo precedente comitato giudiziario gli comunicherà che deve passare del tempo prima di essere riassociato.
2) il comitqato si riunisce e gli anziani pregano SENZA DI LUI che aspetta fuori e poi può entrare
3) il poveretto entra espone le sue motivazioni ed esce.
3) "passano molti mesi o un anno o di più" nel quale il disassociato dovrà dare prova del pentimento.
4) si può giungere alla conclusione che la persona non potrà essere riassociata e si dirà al poveretto come dimostrare il suo pentimento.
5) se il malcapitato si trova in un'altra congregazione... povero lui! I tempi sono ancora maggiori per i motivi che avete letto.
6) se si decide per la riassociazione il disassociato dovrà comunque comportarsi come tale finchè non verrà fatto l'annuncio in congregazione, nel frattempo viene inviata la richiesta alla filiale la quale darà l'assenzo.
7) Finalmente la persona viene riassociata, ma ancora non avrà alcun privilegio, le si IMPORRANNO delle restrizioni però potrà andare subito a predicare :risata:
8) gli anziani comunicheranno che dovrà avere un nuovo incontro affinchè potrà di nuovo avere il privilegio di poter commentare o fare i discorsi o pulire i cessi, però non possono passare MOLTI MESI.

Insomma la prassi è proprio come quella annunciata dalle parabole di Cristo!
Ciao :cer: :test:
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5779
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi abuonconsiglio » 10/04/2011, 21:48

Mario70 ha scritto:8) gli anziani comunicheranno che dovrà avere un nuovo incontro affinchè potrà di nuovo avere il privilegio di poter commentare o fare i discorsi o pulire i cessi, però non possono passare MOLTI MESI.




Mario,

Veramente credevi che gli anziani facevano passare molti mesi prima di dare il privlegio di "pulire i cessi"?
Avatar utente
abuonconsiglio
Utente Junior
 
Messaggi: 572
Iscritto il: 24/11/2009, 9:17

Messaggiodi nike » 11/04/2011, 7:48

Lucio ha scritto:.
... se poi non sei TDG come hai detto in altri post non puoi sapere se quanto qui scriviamo è esagerato o no.

In altri post ho anche detto che sono un "nato nella verità", che sono stato proclamatore ma non mi sono mai battezzato, e che sono andato in sala fino intorno ai 20 anni (ora ne ho più di 30), quindi so molto bene di cosa parlo.
"Ciao a tutti, belli e brutti" Nike

presentation presentation old forum
Avatar utente
nike
Utente Junior
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 04/03/2011, 14:01

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 11/04/2011, 8:07

Una delle grandi incongruenze che ho rilevato in questa esegesi e° che mentre la °chiamata° per gli unti deve essere cosa privata, relativa solo tra il °chiamato° e Dio, il pentimento deve esser palese alla intera comunità.
Considerando l°importanza delle due condizioni, a livello teologico s°intende, non si comprende perche° non venga presa in considerazione l°eventualità della menzogna in entrambi i casi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

A Gabriella Prosperi

Messaggiodi Xena67 » 30/05/2011, 11:22

Ti sei mai chiesta il perchè? :mrgreen:
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 30/05/2011, 11:38

Xena67 ha scritto:Ti sei mai chiesta il perchè? :mrgreen:

Bhe, i motivi sono molteplici, in primis il controllo.
Solo conoscendo le cose più intime degli adepti si riesce a controllarli bene.
Poi gli unti anonimi servono a giustificare sia i facenti parte del corpo direttivo che le loro profezie.
Fatto salvo che l°incremento costante del numero li ha costretti ad un nuovo intendimento.
Armi e escamotage che, a lungo andare, rischierebbero di divenire deleterie per coloro che le hanno elaborate se....già, se non avessero messo in campo la dissonanza cognitiva che cancella il passato.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

A gabriella Prosperi

Messaggiodi Xena67 » 30/05/2011, 11:49

Gli unti anonimi in che senso? :boh:
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

L'ultima volta che sono stata riassociata....

Messaggiodi Katia » 30/05/2011, 11:55

... ho dovuto aspettare un anno esatto da quando ero tornata in Sala. Presentai domanda di riassociazione tre volte.... Una vera odissea. La prima volta era troppo presto, erano passati solo 6 mesi. La seconda ... dovevo ancora dimostrare pentimento, avendo commesso un bell'elenco di peccati... La terza andò "bene".

Mi associavo alla congregazione vicina ma mi dissociai in un'altra perché erano sorti problemi. La fregatura sta che anche se frequenti un'altra sala, il comitato giudiziario di riassociazione lo devono fare gli anziani della congregazione alla quale ti associavi.

Ci dev'essere stato un cambio di intendimento perché mi riassociarono senza restrizioni se non quella di non fare il servizio di pioniera. La cosa mi stupì parecchio....

Che delusione 6 mesi dopo, quando mi resi conto di aver lottato contro dei mulini a vento...... :triste:
Katia
 

A Katia

Messaggiodi Xena67 » 30/05/2011, 11:59

non è che il CD :inca: ha redato queste nueve regole più resttrittive per cacciari dicamo elementi problematici e tenersi quelle persone che sono più facili alla sudditanza?
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 30/05/2011, 12:10

Xena67 ha scritto:Gli unti anonimi in che senso? :boh:

Nel senso che la dirigenza non s°è mai preoccupata nè di sapere qualcosa di loro nè, tantomeno, di associarli in qualche modo alle loro decisioni, anzi, si è sempre preoccupata di ribadire che non sono superiori in qualche modo ai bravi fratelli zelanti.
Tutto il contrario di ciò che avveniva dal primo secolo e nei successivi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi ..Anna.. » 30/05/2011, 12:36

Sul resto (tentati suicidi curati con la bibbia eccetera) mi riservo di commentare appena mi passa la voglia di cantargliene quattro.

Mario70 In casi così
disperati, gli anziani possono stabilire che gli possa essere fornita una
qualche forma di assistenza. (w81 9/15 pag 18 par 14). Questa assistenza
potrebbe essere considerata come un pubblico trasporto nel quale non ci sia
fraternizzazione o conversazione con il dissociato o il disassociato (2Giovanni
10,11).


Ma questa è veramente ridicola, talmente ridicola da essere comica.
Che ne dicono di legare uno skate al paraurti indi adagiarci sopra le chiappozze dell'ex e trascinarlo dietro così fino in sala? :risata:
Si evita ogni rischio di fraternizzazione o conversazione.


Nemmeno mister Bean che sotto i fumi di una canna con la cicoria dentro riuscirebbe a partorire una simile disposizione.
Non so se ridere o piangere. :test:
..Anna..
 

A Gabriella prosperi

Messaggiodi Xena67 » 30/05/2011, 12:39

questo non fa che confermare i miei sospetti....cioè che la società ha operato in un dato momento in poi in malafede...mettendo in atto tutte quelle tecniche...per sfruttare gli aderenti..e al primo posto i propri interessi economici..ma oggi che...sono stati smascherati..ritengo che sia un pò difficile dimostrare la loro "purezza spirituale" come spesso viene vantata nei discorsi pubblici... ho la netta sensazioni che si stanno arrampicando sugli specchi per salvare capra e cavoli con le loro ultime e inutili strategie dell'intendimento......
Xena67
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

Messaggiodi ..Anna.. » 30/05/2011, 13:05

nike ha scritto: non c'è mica scritto di dargli del prozac sottobanco


Ma non c'è nemmeno scritta la cosa più logica, consigliare all'aspirante suicida o ai suoi famigliari di rivolgersi a persone competenti (medici psichiatri/psicologi) in grado di dargli aiuto. Quando c'è di mezzo la pelle non si scherza e nemmeno si predono le cose sottogamba.

La faciloneria e la presunzione di poter risolvere ogni problema, persino un tentativo di suicidio, con due rivistine e quattro versetti biblici è inconcepibile. La vita è solo una, questi signori lo sanno?
..Anna..
 

Messaggiodi Katia » 30/05/2011, 14:55

..Anna.. ha scritto:
nike ha scritto: non c'è mica scritto di dargli del prozac sottobanco


Ma non c'è nemmeno scritta la cosa più logica, consigliare all'aspirante suicida o ai suoi famigliari di rivolgersi a persone competenti (medici psichiatri/psicologi) in grado di dargli aiuto. Quando c'è di mezzo la pelle non si scherza e nemmeno si predono le cose sottogamba.

La faciloneria e la presunzione di poter risolvere ogni problema, persino un tentativo di suicidio, con due rivistine e quattro versetti biblici è inconcepibile. La vita è solo una, questi signori lo sanno?


Magari ci fosse scritto questo. A parte che il Prozac può essere pericoloso perché può indurre al suicidio.

Lorsignori non si rendono conto della responsabilità che si prendono.

La cosa da fare, quando qualcuno manda dei segnali che vuole togliersi la vita è di andare immediatamente da un buon psichiatra prima che sia troppo tardi.

Per me le due rivistine e i quattro versetti non mi hanno aiutata per niente.

Io sono riuscita a sopravvivere a me stessa, dopo 9 tentativi di suicidio (non contando quelli degli anni prima). Tante volte anche gli psichiatri hanno difficoltà ad aiutare un suicida. E lorsignori pensano di potere fare meglio?

Io almeno sono ancora qui a raccontarlo......... Pensiamo un attimo a quelli che sono riusciti ad ammazzarsi!
Katia
 

Messaggiodi giuseppelipera46@yahoo.it » 11/06/2011, 21:11

Beh...non è mica una novità. L'Organizzazione ha le sue regole . E non vuole rischiare di essere trascinata in beghe legali. Se i Proclamatori sono così .....da farsi comandare a bacchetta cosa possono fare gli altri? Nulla. Ciao a tutti.
giuseppelipera46@yahoo.it
Nuovo Utente
 
Messaggi: 136
Iscritto il: 31/03/2011, 16:29

Riguardo alle regole dell'organizzazione

Messaggiodi Xena67 » 11/06/2011, 22:10

Mi sono battezzata nel 1983,
a quel tempo ero minorenne e non ero a conoscenza che l'organizzazione obbligasse il singolo appartenente al gruppo a regole taciute , come dire...gli anziani ti dicono che devi fare così (ma in realtà nelle controversie tra fratelli decidiamo noi) quale comportamento o atteggiamento dovete assumere senza neanche essere a conoscenza delle parti, e sul perché gli anziani assumono una certa presa di posizione.
Il comitato giudiziario degli anziani di congregazione, da quello che ho potuto leggere nello Statuto (e che non corrisponde alla realtà poi) e su quello che ho letto sull'argomento nel sito di Achille, non è abilitato a questa funzione dallo Stato Italiano perchè legato alle direttive organizzative della Siocietà dei Testimoni di Geova e non al rispetto della Legge civile e penale; in definitiva fanno gli interessi A COLORO hanno prestato giuramento cioè, la WTS e non per la GIUSTIZIA.
Di fatto possono agire solo sui loro aderenti fino a quando non ne fanno parte dopo la disassociazione non hanno più facoltà e autorità di agire contro gli ex Tdg.
Questo mi sembra comunque una incoerenza, infatti gli anziani gestiscono casi di adulterio, fornicazione, furto, stupro, pedofilia e li trattano tutti alla stessa maniera come casi di immoralità sessuale.... o come peccati non come reati civili e penali, e così dovrebbero essere denunciati... In secondo luogo, quando si trovano di fronte a un caso di furto ad esempio che dovrebbe essere trattato con la massima attenzione e severità, denunciando il colpevole alla polizia, vengono avvisati solo gli anziani non fanno intervenire come è da protocollo LA LEGGE ITALIANA; ma la escludono. Lasciando intendere SONO LORO LA LEGGE.......
Sinceramente mi farebbe ridere che chiamassero i carabinieri per l'atto o peccato di fornicazione o adulterio, ma comunque si sostituiscono alla Legge, assumendo il controllo di faccende che non sono di loro competenza come organizzazione religiosa, lasciamo al sacerdote la cura dello spirito, e la punizione dei reati Allo Stato.
Infatti nei casi di pedofilia si sono resi responsabili per quelli in Italia di complicità con il pedofilo perché non li hanno assicurati alla giustizia visto che si tratta di reati penali....né hanno aiutato le vittime inconsapevoli e mute a ricevere un sostegno psicologico...necessario a rimettersi in piedi. Questo libro Nascosto e Giudiziario Interno dei Tdg, è la chiara dimostrazione del tentativo di nascondere il reale ruolo assunto nell'ultimo decennio dal corpo Direttivo + Corpo degli ANZIANI ......di ESSERE LO STATO NELLO STATO e non pastori del gregge. Ciao Xena67
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

Messaggiodi Barfedio » 11/06/2011, 22:51

Xena67 ha scritto:quando si trovano di fronte a un caso di furto ad esempio che dovrebbe essere trattato con la massima attenzione e severità, denunciando il colpevole alla polizia, vengono avvisati solo gli anziani non fanno intervenire come è da protocollo LA LEGGE ITALIANA; ma la escludono. Lasciando intendere SONO LORO LA LEGGE.......
Dalla W del 15.12.1960 pag. 762-763
"... Se le circostanze richiedono che un cristiano deponga in tribunale, giurando di dire la verità, se parla, egli deve quindi dire la verità. Se si trova nell'alternativa di parlare e tradire i fratelli, o tacere ed essere denunciato in tribunale, il cristiano maturo metterà il benessere dei suoi fratelli prima del suo, ricordando le parole di Gesù ..."
Traduco per gli eventuali TdG ortodossi: se vedi uno del mondo tagliare la gola a qualcuno, in tribunale puoi dire la verità, ma se il tagliagole é un altro Tdg, allora in tribunale devi mentire, rischiando una denuncia per aver testimoniato il falso, pur di parare il c... lato B a ... noooo, non ad un fratello di fede come cercano di far credere, ma alla WT-USD che, agli occhi del mondo, deve apparire linda e paradisiaca, composta solo da puri e candidi angioletti.
Ma ... non esiste un Comandamento che parla di non mentire? :boh: Mah, forse é diventato obsoleto.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Katia » 12/06/2011, 18:09

Xena67 ha scritto:non è che il CD :inca: ha redato queste nueve regole più resttrittive per cacciari dicamo elementi problematici e tenersi quelle persone che sono più facili alla sudditanza?


Non mi stupirei se fosse così.
Ieri mio padre mi ha invitata, con gentilezza e rispetto, a tornare a Geova raccontandomi che mi sta aspettando e che è pronto ad accogliermi a braccia aperte. Sempre con rispetto, gli ho risposto che magari Geova mi ama ma i suoi testimoni no. Ad ogni modo non alcuna intenzione di tornare indietro. Ho lottato duramente per liberarmi dai loro condizionamenti, da sentimenti di colpa e indegnita....

... però ho provato ad immaginare cosa succederebbe se tornassi indietro e mi sono venuti i brividi. Praticamente cadrei direttamente nelle grinfie dei miei carnefici che mi farebbero pagare anche i peccati di 7 generazioni fa. Poi, altro che aspettare un anno o poco più... Mi farebbero aspettare 10 anni!... No, grazie, non ci tengo!
Katia
 

A Katia

Messaggiodi Xena67 » 14/06/2011, 12:38

Vedi che nella loro convinzione di essere nel giusto
macellano...... l'agnello,
quindi dell'amore agape, unico messaggio del nuovo testamento
non hanno capito nulla,
questo è una testimonianza che sanno giudicare con la massima forza, privi di pietà, comprensione
ma nel dopo, averti umiliata, reso il capo chino, piegata ecc. ecc.ecc. alle loro regole e che dovrebbero seguire...
non sanno poi applicare "il perdono"
per questo non sono convertiti, ma sottomessi a idee dell'uomo
e si arrogano a giudici dai capi al vertice al più basso della loro scaletta gerarchica, ma la domanda sorge spontanea: dov'è il capo? e non avevano detto che il capo era Cristo? Quindi chi dovrebbero giudicare con tanto affanno? :boh: :boh:
Ciao Xena
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

PrecedenteProssimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici