Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Se questa si chiama integrazione....

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Se questa si chiama integrazione....

Messaggiodi Vieri » 11/10/2017, 10:49

Se questa si chiama integrazione dover rinunciare alla nostra storia ed al nostro "paesaggio" ...per non urtare la sensibilità degli islamici..... :piange:
Via le croci dalle foto alla Lidl di Camporosso. “Urtano la sensibilità religiosa”
La decisione fa infuriare il sindaco di Dolceacqua. Era già successo in Grecia

http://www.lastampa.it/2017/10/11/itali ... agina.html

Croci delle chiese cancellate per non urtare la sensibilità dei clienti di fedi religiose diverse, in particolare i musulmani. È questa la strategia di marketing messa in atto dal supermercato Lidl di Camporosso, che utilizza una maxi foto del borgo di Dolceacqua sulla parete di fronte alle casse, dalla quale sono «sparite» le croci sulla facciata e sul campanile della chiesa di Sant’Antonio Abate. Ma il sindaco di Dolceacqua non ci sta a una rappresentazione falsata di una delle «cartoline» più popolari del paese e scrive ai vertici nazionali e internazionali del colosso alimentare, annunciando di rivolgersi a un legale se le foto non saranno ripristinate secondo la vista originale.


Tra poco per far la spesa al Lidl bisognerà anche far coprire le donne e farle vestire di nero?
Proibiranno di vendere le salsicce ed i prosciutti ?
Faranno due casse una per gli uomini e l'altra per le donne? :cer:
Ma per favore,..... :triste:
Cambio supermercato....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3606
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 11/10/2017, 11:37

Ah la mia zona natale.

Dolceacqua è un paese molto bello e caratteristico, famoso per il "Ponte Romano" che poi è opera di ricostruzione medievale, ma soprattutto per il vino Rossese, che se passate da quelle parti straconsiglio.

Camporosso è un comune "moderno", frutto più dell'immigrazione dal sud dal dopoguerra in poi. Non ha particolarità di patrimonio artistico o enogastronomico ma ha l'unica pianura della zona, per cui i pochi capannoni industriali stanno da quelle parti, così come un supermercato come Lidl, in altri paesi della zona il costo di un affittò o la proprietà di un edificio delle dimensioni richieste sarebbe esorbitante.

Trovo un po' assurda una situazione di questo tipo.
Proprio perchè nato e cresciuto in quella zona il panorama di Dolceacqua fa parte dei miei ricordi più belli, molto spesso da ragazzo andavo, dalla bicicletta alla vespa di mamma, al motorino super-elaborato sino allo scooter 4 tempi, è strada quella che ho percorso innumerevoli volte per andare da diversi amici che avevo che vivevano in zona.

Mi urta un bel po' che venga cancellata la nostra storia. Non sono affatto d'accordo.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8142
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Morpheus » 11/10/2017, 15:13

A me urta che se lo chiedessimo noi a loro, loro non lo farebbero.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 722
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi mario » 11/10/2017, 15:59

Se contintinua così fra pochi decenni saremo tutti mussulmani.
Donne tutte in burla, e abolito il cristianesimo.
È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una falsità.
A. Einstein
La falsità è la verità degli altri.
O. Wilde
La religione è vera per la plebe, falsa per il saggio e redditizia per quelli che ne fanno un mestiere.Seneca


Presentazione
Avatar utente
mario
Utente Junior
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 11/01/2011, 17:00

Messaggiodi Mauro1971 » 11/10/2017, 16:00

Morpheus ha scritto:A me urta che se lo chiedessimo noi a loro, loro non lo farebbero.


Io da ateo in molti loro paesi rischierei la pena capitale solo a mettere piede giù dall'aereo. Non è bello.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8142
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi pasqualebucca » 11/10/2017, 16:40

A Gallipoli vecchia, davanti alla padella è stato costruito un bruttissimo grattacielo in cristalli oscurati, tante cause ci sono state ma senza esito.
Bene, tutte le foto del centro storico dentro la padella o il manico della stessa, o le cartoline, NON HANNO IL PALAZZONE che viene rimosso con il photo shop.
Si distorce la realtà di una bellezza storica, per colpa di uno scempio edilizio.

Qui da noi l'islam moderato, si lamenta e chiede, e subito trova chi gli da ragione, di modificare i nostri credi e le nostre abitudini.
Quindi a scuola da mia figlia NON si mangia maiale, in altre scuole via i crocifissi e i presepi e gli alberi di Natale, e via dicendo.
Purtroppo oramai è diventato "normale" tutto ciò, da noi intendo, da loro impossibile e a rischio della vita magari per lapidazione.
Integrazione possibile ma con grande difficoltà.
Avatar utente
pasqualebucca
Nuovo Utente
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi deliverance1979 » 11/10/2017, 18:18

Alla fine tutto ha un prezzo.
L'integrazione che viene forzata dall'alto e che non si conquista gli onori partendo dal basso, prima o poi viene rigettata con pesanti conseguenze.

I nostri andavano all'estero perchè richiesti e spesso con lavori (umilissimi) che li aspettavano.

Questi vengono non si sa con quali competenze, a fare cosa, con un sistema di accoglienza già bello che pronto, con la fanfara dei politici e con tutte le vaccate indottrinanti che i politici vogliono rifilarci pensando che siamo poveri idioti.

Noi ci dobbiamo adattare.
Noi li dobbiamo aiutare.
Noi li dobbiamo capire.
Noi li dobbiamo aiutare.
Noi li dobbiamo accettare.
Noi, noi, noi, noi....

Poi sapete che succede... a forza di tirare la corda....

Immagine

Che questi tornano....
Dopo è meglio?
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4336
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi mr-shadow » 11/10/2017, 20:02

I CATTOLICI DIFENDONO LA FESTA MUSULMANA
Il prete: “vietare a qualcuno di pregare non è democrazia”
Comune Sesto San Giovanni non concede il PalaSesto per la festa islamica del Sacrificio: polemica politica e la difesa dei cattolici, "vietare di pregare è un passo falso della democrazia"


http://www.ilsussidiario.net/News/Crona ... a-/780218/
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2286
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Musulmani si, musulmani no,....

Messaggiodi Vieri » 11/10/2017, 20:49

Il problema principale consiste sempre nel fatto dell'accettazione del proprio credo e nella tolleranza rispettando i valori del paese ospitante.
Se io islamico desidero rimanere in Italia e so benissimo in partenza le tendenze religiose ed alimentari del paese ospitante le devo semplicemente accettare. Punto. Cosa ovviamente identica se fossi in Egitto o altro paese islamico e non pretenderei assolutamente di cancellare in Photoshop la mezzaluna dalle loro moschee.....

Nelle scuole italiane si deve lasciare il crocefisso, fare l'albero di Natale, il Presepe e mangiare anche carne di maiale.
Chi non desidera questo non vorrà mai integrarsi ed al limite in mensa si porterà il panino da casa....

E' giusto che nell'ambito di un paese democratico ognuno possa essere libero di professare apertamente la sua religione in spazi a lui dedicati.

In ambito chiuso come il Palasesto non avrei visto pertanto problemi particolari.
Ovviamente pregare inginocchiati verso la Mecca sulla piazza antistante il duomo di Milano o davanti ad altre chiese come a San Petronio a Bologna, l'ho trovato semplicemente un affronto ed una prova di forza decisamente inaccettabile quando alla Mecca ci sono zone assolutamente proibite ai non musulmani?

Per il Palasesto probabilmente ci saranno stati anche problemi economici relativi all'affitto....
Buona giornata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3606
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi deliverance1979 » 12/10/2017, 16:29

Visto che siamo in tema, temiamo.... :risata: :risata: :risata:

Molti anni fa, diciamo una trentina, quando andavo a scuola, mi sorbettavo tutte le liturgie del mondo cattolico,
Avevo una maestra neo catecumentale, molto fervente, che ogni benedetta mattina che ha fatto il signore, faceva dire a tutta la classe il padrenostro e l'ave maria.
Io ovviamente da buon mini TDG che ero, stavo in piedi, rispettoso ed in silenzio.
Cosi per le feste di natale e via dicendo.

La mia famiglia, e diverse altre famiglie di TDG, all'epoca, non facevano problemi per tale scelta (di certo non laica) che molti insegnanti di propria spontanea volontà compivano.
D'altronde, non è che esistevano altre religioni, soprattutto nella bucolica provincia italiana...
Eravamo solo noi TDG (uno ogni non sò quanti centinaia di ragazzi del mondo) e loro i cattolici.

Tuttavia c'erano alcuni TDG che invece, iniziavano a dare battaglia, pretendendo che il presepe a scuola non si facesse, che alcuni festività si evitassero di farle in presenza dei figli e via dicendo.

Personalmente ho sempre pensato che forse, nella mia classe e per la mia esperienza, l'ostentazione di questa fede cattolica fosse sbagliata, ma essendo io una minoranza, non è che un sistema poteva adattarsi a me.

In sostanza, all'epoca, si sopportava, d'altronde, i primi cristiani o gli antichi profeti, quando erano in minoranza sopportavano.

Ora, io che ho vissuto quanto detto per diversi anni, osservare le pretese di questi figuri, in un Italia del XXI° secolo dove tutto è esagerato, esasperato ed ingigantito, mi sembra veramente grottesco.

Oggi esistono moltissime minoranze tanto che se sommate insieme, in alcune classi sono i cattolici (sulla carta ovviamente) ad esserlo.

Il problema viene poi, quando con lo stesso metro di paragone si dovrebbe giudicare l'islam o altre religioni retrograde che invece per prepotenza si riempiono la bocca di laicismo.
Qui, nasce un controsenso, poichè la Chiesa si vede scristianizzata dalla politica laica, mentre invece, molte minoranze religiose aumentano di forza e di diritti, grazie a quella stessa politica laica che le coccola e le tutela... :boh: :boh: :boh:

C'è qualcosa che non torna....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4336
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Ciao Deliverance....

Messaggiodi Vieri » 12/10/2017, 16:53

Avevo una maestra neo catecumentale, molto fervente, che ogni benedetta mattina che ha fatto il signore, faceva dire a tutta la classe il padrenostro e l'Ave Maria.

Per dirti la verità ho fatto le medie dai padri Scolopi di Firenze, non ho mai recitato preghiere in classe ma in compenso mi hanno fatto due marroni così sulle Odi Sacre del Manzoni da impararsi a memoria.....Quindi posso comprenderti che il giusto va bene ( al limite nell'ora di religione) ma l'imposizione MAI.....

Tra l'altro me ne dolgo anche che l'ora di religione nelle medie e negli istituti superiori viene oggi fatta spesso da cani e che fanno solo allontanare i ragazzi da quel briciolino di fede insegnata da casa....
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3606
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Cogitabonda » 12/10/2017, 17:11

Per me il sindaco di Dolceacqua ha fatto benissimo a protestare. Avere ben visibili i simboli della propria religione non è cosa di cui vergognarsi e quindi è offensivo andare a ritoccare le foto in quel modo.
Sarei anche pronta a scommettere che l'iniziativa di LIDL (analoga a un'altra simile che riguardava una chiesa greca) è stata spontanea, cioè non dovuta a richieste da parte di musulmani. Perché lo penso? Perché qualche anno fa, mentre ero coinvolta nella preparazione di un convegno a Milano una persona aveva osservato che forse non era il caso di utilizzare il Duomo nel logo, dato che il convegno era rivolto a un pubblico che comprendeva anche musulmani ed ebrei. Gli feci osservare che in occasione dello stesso evento quattro anni prima ad Istanbul avevamo come logo una veduta con un minareto, e questo argomento chiuse la discussione. Ebbene, quel tizio così politically correct era un austriaco cattolico.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8222
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Romagnolo » 12/10/2017, 22:24

Io mi domando se alla massa musulmana in Italia....interessino veramente queste iniziative anti croci che ogni tanto saltano fuori.
Me lo domando perché non è che per i musulmani la croce sia una cosa sbagliata in se per se,...che so...tipo il tdg che ritiene sia sbagliata perché in realtà era un semplice palo e la croce un simbolo pagano, per loro la croce così come è fatta va sempre bene,...soltanto non fu Gesù a morirci....ma un poveraccio a cui furono miracolosamente date le Sue sembianze .
Quindi che problema ci debba essere per un musulmano, vedere un simbolo che gli ricorda la brutta fine di quel disgaziato...proprio non lo saprei. :boh:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4071
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi mr-shadow » 13/10/2017, 1:17

Vieri ha scritto:Tra l'altro me ne dolgo anche che l'ora di religione nelle medie e negli istituti superiori viene oggi fatta spesso da cani e che fanno solo allontanare i ragazzi da quel briciolino di fede insegnata da casa....


A parte che quei "cani" li sceglie l'autorità ecclesiastica (... e noi li paghiamo) l'ora settimanale di religione potrebbe avere una sua utilità se in luogo di insegnare una singola dottrina si insegnasse la storia e il messaggio delle varie religioni professate nel mondo. Per logica conseguenza non ci si ammazzerebbe più sulle proibizioni delle ricorrenze cristiane (questo no per non offendere Tizio, quest'altro forse ma potrebbe prendersela Caio: ancora un mese e ricomincia la solita tiritera di tutti gli anni) ma si potrebbe dare uguale valore alle ricorrenze di ogni religione (chi la professa festeggia, chi non la professa impara qualcosa).
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2286
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Romagnolo » 13/10/2017, 11:06

mr-shadow ha scritto:
Vieri ha scritto:Tra l'altro me ne dolgo anche che l'ora di religione nelle medie e negli istituti superiori viene oggi fatta spesso da cani e che fanno solo allontanare i ragazzi da quel briciolino di fede insegnata da casa....


A parte che quei "cani" li sceglie l'autorità ecclesiastica (... e noi li paghiamo) l'ora settimanale di religione potrebbe avere una sua utilità se in luogo di insegnare una singola dottrina si insegnasse la storia e il messaggio delle varie religioni professate nel mondo. Per logica conseguenza non ci si ammazzerebbe più sulle proibizioni delle ricorrenze cristiane (questo no per non offendere Tizio, quest'altro forse ma potrebbe prendersela Caio: ancora un mese e ricomincia la solita tiritera di tutti gli anni) ma si potrebbe dare uguale valore alle ricorrenze di ogni religione (chi la professa festeggia, chi non la professa impara qualcosa).

Ho sempre pensato la stessa cosa! :ok:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4071
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi mr-shadow » 13/10/2017, 21:49

il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2286
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Per "fortuna" qualcosa si muove.....

Messaggiodi Vieri » 14/10/2017, 9:14

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali


PS. Posso capire "Geova" ma l'altro Dio cosa vi ha fatto ?
Per logica conseguenza non ci si ammazzerebbe più sulle proibizioni delle ricorrenze cristiane (questo no per non offendere Tizio, quest'altro forse ma potrebbe prendersela Caio: ancora un mese e ricomincia la solita tiritera di tutti gli anni) ma si potrebbe dare uguale valore alle ricorrenze di ogni religione (chi la professa festeggia, chi non la professa impara qualcosa).

Facciamo allora il contrario dei tdG e mettiamoci a festeggiare tutto l'anno dal Natale al ramadam, l'ultimo fine settimana di maggio, il “Vesak”, il Dharma, ecc, dei buddisti, utsava, Makar Sankranti, Vasant Panchami, Thaipusam ecc.ecc. degli induisti,...il shabbàt, ta'anìt, פסח, ecc.ecc, degli ebrei.....



Però l'idea di aggiungere anche l'insegnamento della storia delle religioni oltre a quella attuale non sarebbe male per far notare le differenze di credo...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3606
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 14/10/2017, 10:13

No. L'idea è quella di insegnare storia delle religioni al posto della religione cattolica...
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2286
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Valentino » 14/10/2017, 12:43

L'insegnamento della religione cattolica nelle scuole (laiche) statali è un retaggio fascista! Non ha alcun senso. Avrebbe più senso insegnare storia delle religioni così come si studiano "storia dell'arte" o "storia della musica". Per l'insegnamento della religione cattolica ci sono già le chiese con i loro corsi di catechismo! In Italia non esiste una "religione di Stato" dunque non si capisce perché mai lo stato italiano debba farsi carico dell'insegnamento della religione cattolica.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
"Gesù non fu cristiano, fu ebreo" (Julius Wellhausen)
"I soli uomini a vivere, lungo tutto il Medioevo, a imitazione di Gesù furono gli ebrei" (Karl Jaspers).
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi deliverance1979 » 14/10/2017, 18:27

Valentino ha scritto: In Italia non esiste una "religione di Stato" dunque non si capisce perché mai lo stato italiano debba farsi carico dell'insegnamento della religione cattolica.


Stendiamo poi un velo pietoso su come vengono ingaggiati gli insegnati di religione.
Nominati dalla curia, ma pagati dallo Stato italiano.
Se poi dovessero essere "rimossi", entrano in particolari graduatorie (in base alla classe di concorso curriculare di appartenenza, differente da quella dell'insegnamento alla religione cattolica) con vantaggi su altri titolati...

E vabbè, viva l'Itaglia.... :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4336
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi pasqualebucca » 14/10/2017, 20:21

Pensate se fossero tdg.......e insegnassero il geovismo......meglio Cattolici dunque, magari cattocomunisti una vera elite della chiesa.
Avatar utente
pasqualebucca
Nuovo Utente
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Pasquale....

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 14:11

.....magari cattocomunisti una vera elite della chiesa.

Ma non sono quelli dell'"armiamoci e partite ?"..... :ironico: :cer:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3606
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici