Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La Testimone di Geova Serena Williams Medaglia d'oro alle Olimpiadi 2012

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

La Testimone di Geova Serena Williams Medaglia d'oro alle Olimpiadi 2012

Messaggiodi agabo » 04/08/2012, 20:31



(Mio il video).
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Junior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

come la mettiamo

Messaggiodi M.B.C. » 04/08/2012, 20:47

la societa'wts parla e sparla contro lo sport agonistico , in questo caso che dice ?
M.B.C.
Nuovo Utente
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/09/2009, 11:16

Messaggiodi Verdemare » 04/08/2012, 21:18

M.B.C. ha scritto:la societa'wts parla e sparla contro lo sport agonistico , in questo caso che dice ?



Diciamo che Serena non e' una TG, ma solo una simpatizzante. :mi sono spieg:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Amalia » 04/08/2012, 21:23

Verdemare ha scritto:
M.B.C. ha scritto:la societa'wts parla e sparla contro lo sport agonistico , in questo caso che dice ?



Diciamo che Serena non e' una TG, ma solo una simpatizzante. :mi sono spieg:


Ora è tutto più plausibile...finchè è simpatizzante...

Ma vorrei vedere la sua faccia quando verrà a sapere che da battezzata non potrà più gareggiare :sor:

Con sta storia del divieto dello sport agonistico rischiano di perdersi per strada una bella "testimonial"...come lo è Tom Cruise per la sua setta... :fronte:

Che cose assurde... :triste:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi papà61 » 04/08/2012, 21:38

Quindi sarebbe solo una persona interessata? E come si comporta chi le fa lo studio, se lo fa, con la posizione della wts sullo sport? Fanno uno strappo alla regola per lei?..
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi Verdemare » 04/08/2012, 21:41

papà61 ha scritto:Quindi sarebbe solo una persona interessata? E come si comporta chi le fa lo studio, se lo fa, con la posizione della wts sullo sport? Fanno uno strappo alla regola per lei?..



Secondo me , rimane una persona interessata a vita, chi glielo fa fare di convertirsi in questa sottospecie di religione? Quante rinunce dovrebbe fare, per cosa, poi? :test:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Amalia » 05/08/2012, 1:19

Ho cercato in rete ed ho trovato questo articolo interessante sulla Williams:
Serena Williams ha chiuso: basta con gli appuntamenti galanti. E non sono gossip, l'ha detto lei: «I will never date again» , scritto nel suo... appuntamento del venerdì con i Twitter-fan, che sono tanti, oltre 2 milioni. Cosa vuol dire: che ha trovato l'anima gemella oppure che si è stancata di cercarla?

Questo ancora non è stato rivelato, per il momento l'ex numero 1 del tennis mondiale non è entrata nei particolari
Quello che è noto sono solo i suoi flirt, più o meno seri che finora sono riconducibili a tre nomi: in ordine alfabetico LaVar Arrington, ex giocatore di football americano, un linebacker che ha giocato con i Washington Redskins per poi chiudere la carriera con i New York Giants e adesso ha una trasmisisone radiofonica. Poi il rapper Common, una relazione andata avanti a singhiozzo per tre anni e infine, più recentemente, l'attore-cantante canadese Drake. «Lei è definitivamente nella mia vita e io nella sua» , uno stralcio di una intervista di Drake del novembre scorso. Parole e fatti che però non sono piaciuti a Common, evidentemente ancora infatuato di Serena, che ha scritto subito un brano attaccando il rivale in amore, il quale ha immediatamente risposto, sempre a suon di musica.

STESSA FEDE - In questa lite tra rapper per avere il cuore di Serena, lei, almeno pubblicamente non è mai intervenuta prima della frase, comunque molto generica, scritta su Twitter che ha scatenato tutte le illazioni. «Se ti mando una foto, possiamo incontrarci?» , le ha anche domandato uno dei suoi fan. «Non accetto gli appuntamenti », ha ribadito secca la Williams. Ma dietro a tutto potrebbe esserci anche la fede: Serena è una Testimone di Geova e per lei, lo ha ammesso, è fondamentale trovare un compagno che segua la sua stessa fede: «Penso - ha spiegato in una intervista concessa al magazine “Sister 2 Sister” citando anche un verso della Bibbia - che quando ti sposi sia importante formare una coppia omogenea. Sono cresciuta come una Testimone e quello che so e le cose che andiamo insegnando vengono dalla Bibbia» . Ma per quello che si sa, nessuno tra Arrington, Common (che comunque è un Cristiano) e Drake segue lo stesso movimento religioso della più piccola delle Williams.

http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2012/04/25/702810-chiedete_serena_uscire_zanni.shtml

Allora non è solo una simpatizzante... :conf:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Amalia » 05/08/2012, 1:27

Estratto da un altro articolo:
RELIGIONE — “Per noi la fede è sempre stata al primo posto, perfino più importante del tennis – racconta Serena da Doha, dove è impegnata nel torneo che chiude la stagione - . La fede mi dà equilibrio e prospettiva. Mia madre è una Testimone di Geova, mio padre si assicurava che andassimo in chiesa tre volte alla settimana. Ci sedevamo sempre in terza fila e non ci perdevamo mai una funzione. Anche adesso per me è la cosa più importante, tanto che quando viaggio porto sempre con me una Bibbia e parlo agli altri di fede: per noi Testimoni di Geova è importante condividere la parola di Dio”.


http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Tennis/27-10-2009/regina-serena-si-racconta-601762935951.shtml

Comincio ad essere confusa davvero...ma allora ad alcuni TDG è concesso l'agonismo sportivo??? :sor:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Fraps » 05/08/2012, 2:27

Da quello che so io viene da famiglia di testimoni, ma non si é mai battezzata, forse proprio per continuare questa carriera. Credo che, se condivide realmente la fede, si battezzerá dopo il ritiro dallo sport.
Fraps
Nuovo Utente
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 04/06/2012, 19:16

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 05/08/2012, 6:28

Amalia ha scritto:Comincio ad essere confusa davvero...ma allora ad alcuni TDG è concesso l'agonismo sportivo??? :sor:

Si, certo, specialmente se hanno una posizione di rilievo tale da essere frequentemente citati dai media.
Sono gli sponsor, i promoter del credo.
Sai quanti poveri illusi portano alle casse...pardon alle sale del regno?
Loro continueranno la loro attivita', perseguiranno i loro sogni, gli altri tapini convertiti dal loro miraggio, no, ma oramai sara' troppo tardi, quando lo capiranno.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi arwen » 05/08/2012, 7:00

Verdemare ha scritto:
M.B.C. ha scritto:la societa'wts parla e sparla contro lo sport agonistico , in questo caso che dice ?



Diciamo che Serena non e' una TG, ma solo una simpatizzante. :mi sono spieg:

Aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaah!. quindi anche le foto moooolto in desabillé, possono ancora essere fatte....ho capito.... :cer: :inca:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Master
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi arwen » 05/08/2012, 7:02

papà61 ha scritto:Quindi sarebbe solo una persona interessata? E come si comporta chi le fa lo studio, se lo fa, con la posizione della wts sullo sport? Fanno uno strappo alla regola per lei?..

Ovvio. Pur di avere lo sponsor gratis.....che schifo......schifo e più schifo!. :inca:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Master
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi Verdemare » 05/08/2012, 7:03

Se fosse TG battezzata, sarebbe d' inciampo , a parte l' agonismo, ma avete visto l' abbigliamento sportivo che si usa nel tennis? Con quelli gonnelline striminzite e le scollature , e' impossibile che sia TG. Come e' stato detto, e' figlia di TG ma lei non lo e' ancora ( e non le conviene per adesso) .
Ci sono stati altri sportivi, io ricordo un portiere , che una volta battezzato TG :boh: ha dovuto cambiar mestiere.
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi agabo » 05/08/2012, 7:34

Serena:come sono riemersa dalla fossa dopo la morte di mia sorella
Matthew Syed, Timeonline
Trad. a cura di Luca Feola

Il trattato è intitolato: la vita in un nuovo e pacifico mondo, e sulla copertina c’è una foto di una madre e una figlia immerse nel verde e avvolte dalla intensa luce del sole. All’ interno si legge : tutto ci dimostra che ci stiamo avvicinando verso la fine del tragico esperimento dell’ esistenza dell’ uomo in assenza di dio……solo la sovranità di dio può portare la pace, la salute perfetta e la vita eterna.
Serena Williams ha appena finito di stampare l’ opuscolo, me lo porge con un caldo sorriso: “in quanto testimoni di Geova, è molto importante condividere la parola di Dio” dice lei “quando sono in viaggio su di una aereo mi capita spesso di parlare di religione con la persona che mi siede accanto”.
Sono seduta con la Williams, su un divano morbido al Ritz-Carlton hotel, Doha. La Williams è qui per giocare il Sony Ericsson Championships. Esprimo la mia sorpresa per l’ importanza che ricopre la religione nella vita di Serena: “ sai questa è sempre stata la cosa più importante nella nostra vita, ancora più del tennis” ha detto la Williams, “con mia madre e mio padre siamo sempre andati al Kingdom Hall ogni martedi, giovedi, e domenica, sedevamo sempre in terza fila. Ancora oggi per me la religione è al primo posto, la fede mi da equilibrio e prospettive”. La sua fede l’ ha aiutata anche in alcuni momenti bui della sua carriera, come quella volta che è stata fischiata e offesa da una folla di 14. 000 spettatori durante la finale di Indian Wells nel 2001, quando era ancora una adolescente, perche sua sorella Venus si era ritirata in semifinale proprio contro di lei a causa di un infortunio, che fu annunciato con ampio ritardo facendo “inferocire” i presenti. Serena giocò la finale, ma il pubblico non aveva perdonato la famiglia Williams. “ ho ancora difficoltà a credere a quello che è accaduto” spiega Serena, “ero solo una ragazzina, ed andare a giocare una partita (contro Kim Clijsters ) con la gente che gridava cose del tipo”vai a casa” , solo perche mia sorella si era ritirata, non è stato facile, ho pianto nel mio asciugamano durante un cambio di campo nel secondo set. Ho chiesto a Dio di darmi la forza di finire la partita, non mi importava di vincere o perdere”.
C’ era una componente razzista in tutto ciò? “ c’ era sicuramente, se pensi alle cose che mi gridavano, era tutto cosi ingiusto” dice lei, “ma poi ho pensato, tieni duro, sii forte, non lasciarti distruggere, e improvvisamente ho avuto la sensazione che Dio mi proteggesse, che fosse li con me, per tutto il resto della partita. Nonostante tutto Serena vinse in tre set quella partita. Ma è quello che è successo dopo la partita che ci da l’ idea di quanto sia forte, coraggiosa, e straordinaria questa ragazza. Intervistata sul campo, ha prima ringraziato la sua famiglia e i pochi che l’ hanno applaudita, poi disse: “e per tutti quelli che oggi non mi hanno sostenuta, “i love you anyway” non male per una 19 enne che aveva appena pianto per i fischi e le offese ricevute. La Williams si è trasferita da piccola nella zona di Compton a Los Angeles, uno dei quartieri più violenti degli Stati Uniti, insieme alla quattro sorelle, di cui due nate dal precedente rapporto di sua madre. Ha condiviso una camera singola con loro, ma con solo due letti nella stanza. Isha e Yetunde (le due sorelle più grandi) qvevano i due letti in alto, e Lyn e Venere quelli in basso. “Ho dovuto dormire con una sorella diversa ogni sera, ma io mi sento fortunata per questo, perche cosi ho avuto la possibilità di potermi avvicinare, e poter conoscere realmente ognuna di loro. Serena iniziò a giocare a tennis insieme alle sue sorelle all’ età di tre anni. Hanno giocato nei posti e nelle situazioni più difficili “ a volte si sentivano le sparatorie nel quartiere, ma noi non ci curavamo di ciò che ci succedeva intorno, pensavamo solo a giocare”.
Quanto era difficile giocare cosi tanto a tennis a quella tenera età?: “a volte è stata una faticaccia, ma soprattutto è stato divertente” dice Serena, “papà era cosi abile ad infiammare gli allenamenti, introducendo elementi di concorrenza e roba simile. Ci ha aiutato anche a capire che per il successo non ci sono scorciatoie, ma ci si arriva solo con il duro lavoro”. Una figura molto importante per la mia crescita tennistica, è stata mia sorella maggiore Venus. L’ ho sempre vista come un modello da seguire, un punto di riferimento, volevo quello che aveva lei, ma senza portarglielo via. Volevo solo lavorare sodo per raggiungerla.”
Il momento spartiacque nella vita di Serena, si è verificato il 14 Settembre 2003, quando Yetunde, la sorella maggiore, fu assassinata a Los Angeles. L’ evento fu cosi impressionante e catastrofico che la fece crollare oltre la 140 esima posizione mondiale.
“ Ho ancora oggi difficoltà a parlare di mia sorella tunde e di quello che è successo” dice lei “aveva nove anni più di me, ed era come una seconda madre. Anche dopo che ci siamo trasferiti in Florida, ci sentivamo spesso, lei è stata la mia assistente personale per un periodo”. Yetunde stava uscendo da un locale con il suo fidanzato, membro di una banda di quartiere, quando qualcuno da una macchina ha iniziato a sparare, i proiettili erano destinati a lui, ma uccisero lei, Yetunde aveva solo 31 anni. “Ero in camera con mia sorella Lyn a Toronto quando l’ ho saputo” spiega la Williams. “Non riuscivo a crederci, avevo parlato con lei il giorno prima, era cosi felice di quello che stava accadendo nella sua vita, non riuscivo a farmene una ragione”. “ Mi sono allontanata dal tennis per un periodo, ma poi mi ci sono rituffata nuovamente. Era anche un modo per distrarmi, per non pensare a tutto quello che era successo, per tenere impegnata la mia mente.
Dopo un periodo buio e negativo, sentivo di aver trovato di nuovo l’ energia e la passione giusta di giocare, dio mi ha aiutato in questo….”.
Con più energia di prima la Williams si presentò allo slam australiano nel 2007 da numero 81 del mondo. Vinse quel torneo in finale contro Maria Sharapova per 6/1 6/2. da allora Serena ha vinto altri tre tornei dello
La sua unica seria battuta d’ arresto recente si è verificata agli Us Open di quest’ anno quando, dopo aver commeso un fallo di piede su una seconda di servizio a due punti dalla sconfitta contro la Clijsters, Serena si è scagliata contro la giudice di linea imprecando contro di lei, consegnando poi la partita all’ avversaria.
Volete sapere qual’ è il messaggio che voglio dare alla gente? Dice Serena, “se si vuole realizzare un sogno, si deve lavorare duro, non esiste un biglietto della lotteria per il successo”.
Poi riprendendo una frase di Muhammad Ali: un campione vero non si vede quando è al suo apice, ma si vede da come riesce a reagire quando è a terra.
FONTE: http://www.ubitennis.com//sport/tennis/ ... ella.shtml


LEGGERE ANCHE:
Il coraggio di Serena Williams "Il tennis e l'omicidio di mia sorella"
La tennista confessa al Times il dramma del delitto della sorella, uccisa a Los Angeles, vittima di uno scontro tra bande. La depressione, il disinteresse verso il tennis, il crollo verticale. Poi il viaggio in Africa e la rinascita
di GIOVANNI MARINO

http://www.repubblica.it/2009/05/rubric ... liams.html

Due anni fa, Serena Williams è stata ad un passo dalla morte: un taglio al piede che in seguito ha portato una conseguenza spesso fatale, un'embolia polmonare. Da allora, cioè nel giro di due anni, è ritornata a vincere molte volte. Ieri ha coronato il suo sogno coltivato da tempo, l'olimpica medaglia d'oro.
Niente male per una donna nata in una famiglia poverissima e in un ambiente malavitoso.
Serena Williams è una grande atleta. Venuta dal nulla, grazie alla "visone" e la testardaggine di suo padre.
La sua fede?
Magari tutti i Testimoni di Geova fossero come lei e vivessero la loro fede con lo stesso distacco e lo stesso realismo.
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Junior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

Messaggiodi deliverance1979 » 05/08/2012, 7:57

Oddio...veramente la williams non ha fatto parlare delle sue grazie solo per gli abiti succinti del tennis....

In un'altro tread avevamo parlato delle foto di nudo che veva fatto e del concetto che lei ha potuto continuare il suo sport mentre per moltissi altri giovani in barba alle libertà dell'individuo è stato tutto negato grazie a questa bellissima religione...

Il concetto è semplice, se sei ricco la WTS non ha presa su di te perchè i soldi fanno la felicità.......(provate a smentirmi se ci riuscite ma io la vedo ardua)

Mentre su tutti gli altri le rinunce sono uno il mezzo per avere questa ipotetica salvezza futura e due un sistema di ricatto potente perchè ti stronca le aspirazioni e prospettive future....

La verità dei TDG deve vivere nel sacrificio e nella mediocrità, poichè la speranza per la soluzione dei problemi di essere un perenne sfigato te li risolve il regno di Dio.

Se uno sta bene economicamente, è apprezzato e via dicendo....cosa gli dovrebbe dare il regno di Dio che non ha già, la vita eterna?????? :help: :conf: :boh:

Quindi nel frattempo che la fine non viene e che tutti crepano come tutti, il suddetto blasonato intanto si gode le anticipazioni del regno di Dio qui sulla terra.....e come si dice dalle mie parti......chi vuole il santo che se lo preghi.... :ok: :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5560
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi agabo » 05/08/2012, 8:20

deliverance1979 ha scritto:Oddio...veramente la williams non ha fatto parlare delle sue grazie solo per gli abiti succinti del tennis....

In un'altro tread avevamo parlato delle foto di nudo che veva fatto e del concetto che lei ha potuto continuare il suo sport mentre per moltissi altri giovani in barba alle libertà dell'individuo è stato tutto negato grazie a questa bellissima religione...

Il concetto è semplice, se sei ricco la WTS non ha presa su di te perchè i soldi fanno la felicità.......(provate a smentirmi se ci riuscite ma io la vedo ardua)

Mentre su tutti gli altri le rinunce sono uno il mezzo per avere questa ipotetica salvezza futura e due un sistema di ricatto potente perchè ti stronca le aspirazioni e prospettive future....

La verità dei TDG deve vivere nel sacrificio e nella mediocrità, poichè la speranza per la soluzione dei problemi di essere un perenne sfigato te li risolve il regno di Dio.

Se uno sta bene economicamente, è apprezzato e via dicendo....cosa gli dovrebbe dare il regno di Dio che non ha già, la vita eterna?????? :help: :conf: :boh:

Quindi nel frattempo che la fine non viene e che tutti crepano come tutti, il suddetto blasonato intanto si gode le anticipazioni del regno di Dio qui sulla terra.....e come si dice dalle mie parti......chi vuole il santo che se lo preghi.... :ok: :strettamano:

Le stesse domande sono valide per altre denominazioni religiose. Non dimenticare che una cosa è la WTS altra cosa sono i suoi aderenti. Molti atleti famosi hanno onorato il regime fascista, per esempio. Solo formalità?
Di fronte a imprese sportive spettacolari e a un innegabile talento, non bisognerebbe guardare SOLO alla religione che un atleta professa. Serena Williams non è una fanatica geovista è stata ed è tuttora un simbolo, quello del riscatto dal razzismo e dalla povertà attraverso l'impegno sportivo. Gli USA oggi non possono vantare molti tennisti di valore, hanno solo le sorelle Williams e pochissimi altri che sono la "bandiera" del Tennis americano nel mondo.
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Junior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

Messaggiodi nelly24 » 05/08/2012, 8:23

Scusate, ragazzi, ma c´é qualcuno che le fa i complimenti per la medaglia d´oro che ha vinto? :uffa:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 05/08/2012, 10:34

agabo ha scritto:Le stesse domande sono valide per altre denominazioni religiose. Non dimenticare che una cosa è la WTS altra cosa sono i suoi aderenti. Molti atleti famosi hanno onorato il regime fascista, per esempio. Solo formalità?
Di fronte a imprese sportive spettacolari e a un innegabile talento, non bisognerebbe guardare SOLO alla religione che un atleta professa. Serena Williams non è una fanatica geovista è stata ed è tuttora un simbolo, quello del riscatto dal razzismo e dalla povertà attraverso l'impegno sportivo. Gli USA oggi non possono vantare molti tennisti di valore, hanno solo le sorelle Williams e pochissimi altri che sono la "bandiera" del Tennis americano nel mondo.

Onore all'atleta e al suo riscatto, ma qui non è messa sotto la lente lei come persona e atleta, nè ciò che il professare una fede religosa o politica può o meno avere influenza sulla carriera, ma il fatto che ciò che a lei il culto professato concede, ai suoi fratelli sempre in fede, viene negato.
E non si può che concludere che ciò sia dovuto a quanto, con le sue imprese, riesca a fare per il proselitismo.
Liberi tutti di credere in ciò che aggradano e massimo rispetto, ma che non si usino specchietti per le allodole, allora.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi papà61 » 05/08/2012, 11:02

Qui non si discute della Williams. ma di un credo che impedisce. fisicamente e psicologicamente, ai suoi adepti il praticare qualsiasi sport a livello agonistico. E le riviste che pubblica sta gente sono pieni di esempi "incoraggianti e lodevoli" di fratelli e sorelle che hanno buttato la carriera per servire il Dio Denaro della wts. Onore alla williams come atleta e come donna e disonore alla wts che utilizza due pesi e due misure.
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi nelly24 » 05/08/2012, 11:10

papà61 ha scritto: Onore alla williams come atleta e come donna e disonore alla wts che utilizza due pesi e due misure.
:quoto100:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 05/08/2012, 11:42

Agabo
Le stesse domande sono valide per altre denominazioni religiose. Non dimenticare che una cosa è la WTS altra cosa sono i suoi aderenti. Molti atleti famosi hanno onorato il regime fascista, per esempio. Solo formalità?
Di fronte a imprese sportive spettacolari e a un innegabile talento, non bisognerebbe guardare SOLO alla religione che un atleta professa. Serena Williams non è una fanatica geovista è stata ed è tuttora un simbolo, quello del riscatto dal razzismo e dalla povertà attraverso l'impegno sportivo. Gli USA oggi non possono vantare molti tennisti di valore, hanno solo le sorelle Williams e pochissimi altri che sono la "bandiera" del Tennis americano nel mondo.


Quello che affermi è vero, solo che le altre organizzazioni religiose non mi pare che vietino le gare agonistiche come invece fa la WTS, alla luce di ciò concordo con quello che ha scritto papà61
Qui non si discute della Williams. ma di un credo che impedisce. fisicamente e psicologicamente, ai suoi adepti il praticare qualsiasi sport a livello agonistico. E le riviste che pubblica sta gente sono pieni di esempi "incoraggianti e lodevoli" di fratelli e sorelle che hanno buttato la carriera per servire il Dio Denaro della wts. Onore alla williams come atleta e come donna e disonore alla wts che utilizza due pesi e due misure.

Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3792
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

MA VUOI METTERE LE CONTRIBUZIONI IPERGALATTICHE...

Messaggiodi Lidia » 05/08/2012, 16:04

Amalia ha scritto:Estratto da un altro articolo:
RELIGIONE — “Per noi la fede è sempre stata al primo posto, perfino più importante del tennis – racconta Serena da Doha, dove è impegnata nel torneo che chiude la stagione - . La fede mi dà equilibrio e prospettiva. Mia madre è una Testimone di Geova, mio padre si assicurava che andassimo in chiesa tre volte alla settimana. Ci sedevamo sempre in terza fila e non ci perdevamo mai una funzione. Anche adesso per me è la cosa più importante, tanto che quando viaggio porto sempre con me una Bibbia e parlo agli altri di fede: per noi Testimoni di Geova è importante condividere la parola di Dio”.


http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Tennis/27-10-2009/regina-serena-si-racconta-601762935951.shtml

Comincio ad essere confusa davvero...ma allora ad alcuni TDG è concesso l'agonismo sportivo??? :sor:


...E LA VISIBILITà PLANETARIA? Per la WT$ tutto fa brodo. Inoltre vallo a spiegare in giro adesso che loro proibiscono lo sport agonistico.
Avatar utente
Lidia
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi agabo » 05/08/2012, 16:24

nelly24 ha scritto:Scusate, ragazzi, ma c´é qualcuno che le fa i complimenti per la medaglia d´oro che ha vinto? :uffa:

Infatti è soprattutto QUESTO che intendevo.
Come donne e come persone sensibili alle problematiche del razzismo e dell'emarginazione, sarebbe molto sensato esprimere simpatia per questa impresa sportiva.

Il resto è stato già altre volte ampiamente dibattuto.
Sì, esistono altre denominazioni, cristiane e non, che scoraggiano la partecipazione attiva allo sport. Impedimenti? Non oggi, non più a certi livelli e nemmeno a livello amatoriale: le cose sono cambiate e di questo dovremmo tutti rallegrarcene. A meno che ci dispiaccia che ci vengano sottratti dei buoni argomenti di critica!

E' vero che la WTS non ha preso misure disciplinari nei confronti delle sorelle Williams, ma è altrettanto vero che non se ne fa un vanto ad averle tra i suoi aderenti, non mi risulta.

Soldi? Offerte? Che cosa ci sarebbe di strano? E quale chiesa ci sputa sopra?

Immagine
Congratulazioni Serena!
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Junior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 05/08/2012, 16:40

agabo ha scritto:Infatti è soprattutto QUESTO che intendevo.
Come donne e come persone sensibili alle problematiche del razzismo e dell'emarginazione, sarebbe molto sensato esprimere simpatia per questa impresa sportiva.

Se intendevi solo questo, perchè hai titolato il 3D "Testimone di Geova eccetera"? Non bastava scrivere "Serena Williams medagia d'oro alle Olimpiadi"?
Gia' che postavi in fuori tema, mi sembrava più ovvio, o no?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi agabo » 05/08/2012, 18:38

Gabriella Prosperi ha scritto:
agabo ha scritto:Infatti è soprattutto QUESTO che intendevo.
Come donne e come persone sensibili alle problematiche del razzismo e dell'emarginazione, sarebbe molto sensato esprimere simpatia per questa impresa sportiva.

Se intendevi solo questo, perchè hai titolato il 3D "Testimone di Geova eccetera"? Non bastava scrivere "Serena Williams medagia d'oro alle Olimpiadi"?
Gia' che postavi in fuori tema, mi sembrava più ovvio, o no?
Gabriella

Mi è difficile risponderti. Non ho ancora capito, nella mia vita, che cosa uno o l'altro intenda per "ovvio" :sorriso:

ULTIMA ORA: LE SORELLE WILLIAMS VINCONO IN COPPIA UN'ALTRA MEDAGLIA D'ORO!:

http://it.eurosport.yahoo.com/notizie/v ... a-vincono-è-tris-olimpico-130524194.html

Immagine
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Junior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 05/08/2012, 19:20

agabo ha scritto:Mi è difficile risponderti. Non ho ancora capito, nella mia vita, che cosa uno o l'altro intenda per "ovvio" :sorriso:

L'avevo capito :sorriso: .
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Quixote » 05/08/2012, 19:28

agabo ha scritto:E' vero che la WTS non ha preso misure disciplinari nei confronti delle sorelle Williams, ma è altrettanto vero che non se ne fa un vanto ad averle tra i suoi aderenti, non mi risulta.


Già, è proprio questo il punto. Sono personaggi “scomodi”, difficile da gestire. Fanno propaganda? Certo, potranno portare nuovi aderenti al culto, ma a che prezzo? e non parlo di quei poveracci che abboccheranno all’amo, per poi rendersi conto che la WTS usa due pesi e due misure. La WTS non può certo ostracizzare una Williams, pena una ricaduta dell’immagine incalcolabile, ma intanto nella «Torre di guardia» di luglio troviamo un karateka australiano che ha dovuto, a un certo punto, fare la scelta fra il suo sport e Geova. Quindi da un lato la WTS deve mantenere la sua rigidità, perché non può permettere alcun lassismo negli adepti, dall’altro si trova di fronte a un qualcosa che potrebbe diventare un boomerang in qualsiasi momento. I giovani TdG si faranno pure delle domande: perché loro sì e io no? E ancora: se la Williams, mutasse le sue convinzioni religiose? Inverosimile? Ricordate il grande Johnatan Edwards campione mondiale e olimpico di salto triplo che, figlio di un pastore anglicano, nei primi anni ’90 non gareggiava la domenica per osservare il precetto del riposo? Hanno scritto fiumi di retorica sulla sua fede sincera sulla sua sensibilità sulla sua bella persona, ma cosa dice Edwards oggi?: «Sono diventato evoluzionista. Darwinista. Credo che la vita progredisca. Come potevo credere all'esistenza di un essere superiore che ha creato l'universo? Non c'è prova. Sono stupito dalla mia ingenuità, anzi dalla mia fesseria». Cito da:

http://www.repubblica.it/rubriche/la-st ... o-6314865/

A Broccolino queste cose le sanno. Hanno la scelta se amplificare il fenomeno, con annessa una inevitabile secolarizzazione che accelererebbe la loro fine, o tacere, limitando il danno e confortandosi con la pubblicità ingannevolmente “democratica” che a loro, indirettamente, ne deriva. Sia come sia, penso che ne avrebbero fatto volentieri a meno, e che alla fin fine essa potrebbe ritorcersi pesantemente contro di loro, perché accettare l’idea di un TdG campione sportivo va contro tutto quello che hanno sempre predicato.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4172
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi phoenix74 » 05/08/2012, 20:02

Quixote ha scritto:
Sono personaggi “scomodi”, difficile da gestire.
. . .
La WTS non può certo ostracizzare una Williams, pena una ricaduta dell’immagine incalcolabile, ma intanto nella «Torre di guardia» di luglio troviamo un karateka australiano che ha dovuto, a un certo punto, fare la scelta fra il suo sport e Geova. Quindi

da un lato la WTS deve mantenere la sua rigidità, perché non può permettere alcun lassismo negli adepti, dall’altro si trova di fronte a un qualcosa che potrebbe diventare un boomerang in qualsiasi momento.. . .
. . .
se la Williams, mutasse le sue convinzioni religiose? Inverosimile? R
. . .
Sia come sia, penso che ne avrebbero fatto volentieri a meno, e che alla fin fine essa potrebbe ritorcersi pesantemente contro di loro, perché accettare l’idea di un TdG campione sportivo va contro tutto quello che hanno sempre predicato.


:quoto100:

basti pensare al recente caso di Tom Cruise il cui travagliato divorzio e la battaglia legale per l'affidamenteo della figlia (che la madre voleva togliere dall'influenza della setta Scientology) hanno calamitato l'attenzione sulle pratiche discutibili e sulle pesanti ripercussioni, specie affettive e familiari del gruppo.

Per la Williams concordo con Quixote... anche per me la WTS avrebbe preferito che questa piuttosto si ritirasse dallo sport ed annunciasse che lo avesse fatto per i TDG. Una ottima campagna mediatica per la WT...

In quel caso sarebbe stata sulle copertine di Svegliati e le due TG per diverso tempo, acclamata come eroina teocratica :blu: in ogni Assemblea.

Ovviamente lei e altri VIP, battezzati Tdg o semplici interessati, verranno presto dimenticati nei discorsi e nelle riviste se "abbandonano la retta via"...
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Junior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

Messaggiodi Citocromo » 05/08/2012, 21:32

Riporto l'esperienza ricordata da Quixote, che traggo dalla wp12 07/01-I a pag. 14:
Sapevo che quella di rinunciare al karate sarebbe stata la decisione più difficile che avessi mai preso.Ma sapevo anche che avrebbe fatto piacere a Geova, ed ero convinto che valeva la pena di fare qualsiasi sacrificio per servirlo. Direi che la svolta ci fu quando lessi le parole di Gesù riportate in Matteo 6:24: “Nessuno può essere schiavo di due signori”. Capii che sarebbe stato impossibile servire Geova al meglio e continuare a praticare il karate, perchè mi sarei ritrovato inevitabilmente a dare la priorità a quest’ultimo. Era venuto il momento di scegliere. [...] Non ebbi il coraggio di spiegare almio maestro perchè lasciavo il karate. Semplicemente non mi feci più vedere, tagliando i ponti sia con lui che con i miei compagni. Sapevo di aver fatto la cosa giusta rinunciando al karate, ma mi sentivo anche in colpa per non aver spiegato le mie nuove credenze: avevo perso un’occasione di parlare ad altri della mia fede. Mi pareva di aver deluso Geova ancor prima di iniziare a servirlo. Tutto questo mi faceva soffrire.Molte volte cercavo di pregare Geova,
ma per quanto stavomale finivo per piangere. Geova deve aver visto qualcosa di buono in me, dal momento che spinse i fratelli e le sorelle della congregazione a starmi vicino. L’amore, il conforto e l’amicizia su cui potei contare furono straordinari.


Non riesco a capire il perchè della sua decisione, anche se l'ha scritto chiaro e tondo (vedere il mio sottolineato). Eppure il karate è una disciplina che viene usata per trasmettere ai giovani il valore del sacrificio, dell'onestà, del rispetto dell'avversario, ecc..., valori importanti che non vanno di certo contro le loro "alte norme morali bibliche". E il karateka di questa wp lo spiega bene nell'ultimo capoverso di pag. 13. La vera motivazione è che il karate fa perdere tempo, tempo che va impiegato per il servizio di campo, le adunanze e lo studio, soprattutto ora che il tempo rimasto è pochissimo. Chissà perchè Geova non rivela la stessa cosa anche alla Williams... Comunque, meglio così; è la sua passione e niente e nessuno deve dirle di abbandonarla.
Le verità della fede sono una collana di perle preziose, tenute insieme da un filo che è la divinità di Cristo. Tagliato il filo perdete tutta la collana. (padre A. Gasparino)
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=78
Citocromo
Utente Junior
 
Messaggi: 635
Iscritto il: 18/07/2009, 9:36

Messaggiodi papà61 » 05/08/2012, 22:18

Citocromo ha scritto: Chissà perchè Geova non rivela la stessa cosa anche alla Williams... Comunque, meglio così; è la sua passione e niente e nessuno deve dirle di abbandonarla.

Perché non ci credono nemmeno loro, sanno che è tutto un inganno per fare soldi e si comportano di conseguenza.. l importante è che TU pecora di congregazioni, non vada nemmeno a lavorare per i tuoi figli...tdg di passaggio: il lavoro viene scoraggiato a meno che non sia un lavoretto part time. E stato ribadito anche all adunanza di stamani... discorso pubblico.
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Prossimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici