Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

ho paura...

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

ho paura...

Messaggiodi afterlife_taste » 01/05/2014, 21:01

Vi scrivo perchè ho bisogno di confidarmi. Ho paura di non farcela più. Ho paura del mio futuro. non sono felice della vita, della mia personalità che mi fa vivere male qualsiasi momento della mia vita, ho conflitti interiori che mi fanno vivere malissimo. Mi sento male, ho una forte brutta sensazione dentro, come una nausea che non riesco a vomitare. Mi sento uno sfigato, ed è bruttissimo.
La mia famiglia è stato un disastro.... ora ho 26 anni, (mi sono iscritto a questo forum a 23) non ho lavorato quasi mai, ho pochissimi soldi da parte, nessun divertimento tranne la bici il fine settimana ma che non mi diverte neanche, nessuna amicizia, ragazza mai avuta, non riesco a stare con gli altri senza stare poi sempre male.
Mia madre è andata in mobilità e tra 1 anno non prenderà più lo stipendio, fino al 2021 quando prenderà 500€ di pensione, mio padre è pensionato a 800€ ma indebitato per un prestito. Ho paura perchè non stanno lucidi, parlano di voler fare un altro prestito per farci non so bene cosa, hanno voluto avere due macchine, di cui una ora in vendita ma che non compra ancora nessuno, hanno speso e spendono tutti i pochi soldi senza aver pensato di mettere da parte negli anni per una piccola sicurezza. Anche mia sorella più grande non lavora, sta molto male psicologicamente, è aggressiva da morire e vederla mi fa quasi disgusto e fa del male anche ai miei perchè peggiora il clima dentro casa.
Se avessi un lavoro, forse, sarei un po' più tranquillo, sarei anche disposto a non andarmene di casa (anche se dovrei per la mia salute) pur di portare pochi soldi a casa e evitare di far peggiorare la situazione.
faccio brutti pensieri, sono stato in depressione, non ne sono mai uscito anche con i farmaci, vado in psicoterapia da qualche mese, pochissimi miglioramenti perchè senza lavoro o un ambiente sano in cui vivere non potrò uscirne.
Credo alla morte come la fine di tutto, e quando ci penso mi dico che la vita essendo una sola tanto vale viverla, ma per come sto dentro, mi dico che almeno smetterei di vivere così male.
Ho paura, se la situazione non cambierà, non so come reagirò.
scusate lo sfogo e grazie
afterlife_taste
Nuovo Utente
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 06/09/2011, 18:46

Messaggiodi Malcico71 » 01/05/2014, 21:20

Caro amico forista non ci conosciamo, ma posso dirti che di momenti "bui" la vita ne può presentare molti!
Anche io ho passato momenti tristi e difficili, posso dirti però che bene o male le cose con il tempo possono prendere anche pieghe positive e magari inaspettate!
Non demordere, qua nel forum ci sono altre persone che hanno vissuto momenti molto tristi e difficili! Da parte nostra quando riusciamo cerchiamo di avere una parola di conforto per chi se la stà passando male. Non vergognamoci mai di chiedere aiuto!

Un abbraccio

Malcico
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1337
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Messaggiodi Ray » 01/05/2014, 21:34

Quando si arriva in fondo al pozzo,più giù non si può andare e l'unica cosa che si può fare è risalire.
Hai 26 anni,cercati anche un piccolo lavoro tipo garzone ,aiutante,l'importante e tenere duro, la vita è una cosa preziosa,è pensa che ci sono molte persone che non hanno nemmeno quella. Fatti coraggio,e domani vai in cerca di lavoro. :ciao:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11531
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Cogitabonda » 01/05/2014, 21:44

Caro Stefano, mi piacerebbe avere la possibilità di offrirti un lavoro da qualche parte, e farti andare via da quella casa perché tu possa iniziare finalmente a vivere una vita tua. Ma questa possibilità purtroppo non ce l'ho.
Ricordi? Io sono quella che un paio di anni fa ti aveva suggerito di arruolarti in marina. Non temere, non voglio insistere su quel consiglio (non potrei nemmeno, visto che hai superato i 25 anni) perché anche allora in realtà volevo solo farti capire che avevi bisogno di un cambiamento radicale, e soprattutto di staccarti dal tuo ambiente attuale.
Purtroppo per te le cose non sono migliorate in questo frattempo, e di quel cambiamento tu hai bisogno più che mai. Tu non hai una "personalità sbagliata", il tuo star male ha delle ragioni oggettive. Che tipo di persona sei, riuscirai a scoprirlo solo quando potrai vivere senza sentirti in balìa delle circostanze.
Non ti dico certo di rinnegare la tua famiglia, ma credo che se tu potessi smettere di vivere sotto lo stesso tetto, smettere di respirare quell'atmosfera, riusciresti anche a voler bene ai tuoi più di oggi. Riusciresti a voler bene a te stesso più di oggi.
Che ti preoccupi dei problemi economici della famiglia torna a tuo merito, perché dimostra che hai un senso di responsabilità, e un senso della realtà, che a loro manca. Seriamente: cerca un lavoro altrove, e manda un po' di soldi a casa.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8468
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Angelo 35 » 01/05/2014, 22:10

conosco in parte la tua situazione perchè la stò vivendo io stesso dà 45 anni sù 45 di vita.
siamo in tanti .

però a mè mi resta almeno la fede, solo quella,
mà mi dà una forte speranza che le cose miglioreranno per tutti.

ti voglio dare questi consigli,
prova a conoscere una ragazza sola come tè con i siti per incontri ed amicizie.
fai del volontariato e vedrai come lo spirito santo ti innonderà di gioia ed amicizie ,conoscenze e perchè nò anche un lavoro.
mettilo alla prova.
anche senza fede.

non ci conosciamo mà ti voglio bene e prego per tè
Per la nostra guarigione ci ha parlato mediante le sue stesse sofferenze e ha preferito nascondersi nel silenzio per un pò di tempo e lasciarci in mezzo ad un mare di apostasia e di verità parzialmente comprese affinchè dà parte nostra non smettiamo mai di cercare e ricercarlo affinchè siamo sufficentemente pronti quando ritorna.
Avatar utente
Angelo 35
Nuovo Utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 26/09/2009, 13:12
Località: Monza

Messaggiodi Barfedio » 01/05/2014, 22:14

Vado direttamente sul pratico:
Bricoman - lavora con noi
Puoi provare, ci sono due punti vendita anche nel sud-Italia (Lecce e Catania) e due anche in Sardegna.
Nel sito che ho indicato sopra c'è la possibilità di inviare il CV.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Tiziano » 01/05/2014, 22:42

Non darla vinta a tutto ciò che ti rema contro...tu sei molto di più

http://www.la7.it/la-gabbia/articolo/le-imprese-che-assumono-30-04-2014-130999
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Utente Senior
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi gianfi1965 » 01/05/2014, 23:21

Comprendo come ti puoi sentire. Momenti veramente bui ne ho avuti anche io come altri anche in questo forum, ma in fondo al tunnel c'è sempre la luce.
E tu sei giovane e puoi fare tantissime cose. Guardati attorno e vedrai che un lavoretto si trova (lavapiatti a un ristorante, consegne pizze a domicilio, mi rendo conto che non sono il massimo, ma per avere un minimo di autosufficienza e guardare oltre con più tranquillità possono essere un inizio).
Se ti può essere utile, per me è stato un vero toccasana fare volontariato. Vedi cosa ti può interessare o piacere nel sociale, nel sanitario, nella protezione civile e tanti altri campi ancora e iscriviti ad una associazione di volontariato. Non solo ne trarranno beneficio le persone che aiuti, ma anche tu. E' un modo per sentirsi utili e non pensare ai propri problemi. Inoltre ti farai molti amici e non ti sentirai mai solo.

A presto e con buone notizie! :strettamano:
Avatar utente
gianfi1965
Nuovo Utente
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 14/11/2010, 23:49
Località: L'Aquila

Messaggiodi Victor67 » 01/05/2014, 23:58

Caro afterlife, non devi mai smettere di avere speranza nel tuo futuro, sono convinto tu possa riuscire a migliorare la tua condizione, ma ti serve un aiuto concreto, qualcuno che si faccia carico dei tuoi problemi, aiutandoti a risolverli. Per questo ti suggerisco di contattare il tuo parroco, o direttamente istituzioni di assistenza come la Caritas o altre associazioni che si occupano seriamente di problemi familiari. Non vergognarti mai di chiedere aiuto, bussa a tutte le porte, senza scoraggiarti. Se non trovi subito quello che cerchi, rivolgiti ad altri, non perderti d'animo, esistono persone meravigliose in grado di aiutarti concretamente facendoti ritrovare la voglia di proseguire il tuo cammino. Vedrai che anche quando tutto sembra impossibile, arriva inaspettatamente qualcuno che ci viene incontro per portarci fuori dal buio, dobbiamo solo avere fiducia e continuare a cercarlo.
Non so se tu abbia una fede, ma io credo che esista una Persona che ci salva sempre, anche quando ogni cosa sembra perduta, e continua ad essere vicino a noi, proprio nei momenti più difficili. Sono convinto che questa Persona sia vicino a te in questo momento, e non ti abbandonerà mai.
Continua a scrivere qui, e facci sapere come vanno le cose.

Un saluto
Vittorio
Victor67
 

Messaggiodi Gocciazzurra » 02/05/2014, 0:11

afterlife_taste ha scritto: vado in psicoterapia da qualche mese, pochissimi miglioramenti perchè senza lavoro o un ambiente sano in cui vivere non potrò uscirne.

Ciao Stefano, mi dispiace davvero molto che i tuoi disagi interiori siano continuati da quando ti presentasti...
Come già ti hanno detto è nobile da parte tua preoccuparti della tua famiglia, ma in primis devi usare del sano egoismo e prenderti cura di te stesso perchè solo una volta ristabilito il tuo equilibrio interiore potrai affrontare gradualmente i vari problemi con più forza e determinazione.
Dici che dalla psicoterapia da poco iniziata i miglioramenti sono stati pochissimi, ma comunque ci sono stati!! Non ti abbattere perchè il percorso della psicoterapia è necessariamente lungo e se non ti demoralizzi vedrai che nel tempo ne seguiranno altri ancora e sempre più importanti!
Oltre alla ricerca di un lavoro semplice per il momento, come già ti hanno suggerito, io opterei anche di iscriverti in una palestra (penso che ve ne siano di comunali a costi molto ridotti) per fare esercizio fisico dato che è stato riscontrato scientificamente che il movimento fisico eseguito con regolarità e costanza è un potente antidepressivo. Inoltre ti aiuterebbe a socializzare con altre persone e... guarda faccio prima a postarti uno stralcio di un articolo che penso faccia al caso tuo (il neretto è mio).

Perché l’esercizio fisico combatte la depressione?
— Lo fa in svariati modi. Promuovendo innanzitutto il rilascio di due importanti tipi di neuromediatori: l’acetilcolina e le endorfine. Queste ultime sono le molecole che producono le sensazioni di analgesia e benessere, proprietà che hanno portato a definirle gli ormoni della felicità; agendo su sostanze del sistema immunitario che possono peggiorare i sintomi depressivi; contrastando gli effetti fisiologici dannosi prodotti dallo stress che, se accumulato e protratto nel tempo, stimola la produzione di cortisolo; prolungando la vita dei neuroni, stimolando l’emissione di fattori neurotrofici; aumentando la temperatura corporea, con effetti calmanti sull’individuo. Ma le conseguenze benefiche sono anche emotive e psicologiche. Spesso quando si è depressi si ha la sensazione di non potersi prendere cura né di se stessi, né degli altri. Ebbene, lo sport aiuta a riacquistare fiducia e autostima nel momento in cui riesce a fare raggiungere un obiettivo anche minimo. Aiuta a distrarsi e a liberare la mente da preoccupazioni e pensieri negativi; la depressione tende a isolare, mentre lo sport favorisce la socializzazione e stimola il contatto positivo con la natura, il verde, la luce.

http://www.gazzetta.it/Fitness/19-10-20 ... 9019.shtml

Insomma se riesci a proseguire con la psicoterapia e a fare allenamento fisico ti sentirai più forte dentro e positivo e magari ti sarà anche più facile trovare un lavoro perchè sarai più solare e questo, credimi, conta molto per chi deve assumere.
Poi che ci sia scarsità di lavoro è un discorso oggettivo, ma ciò non toglie che il "come" ci si presenti sia molto importante e possa fare la differenza fra i vari candidati.

:non mollare: :carezza:
Immagine

Uh Signur, se te ghe see, ma varda giò un cicinin!
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5729
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi mr-shadow » 02/05/2014, 4:41

Angelo 35 ha scritto:conosco in parte la tua situazione perchè la stò vivendo io stesso dà 45 anni sù 45 di vita.
siamo in tanti .


Più di quanto non crediamo... :triste:

Immagine
mr-shadow
 

Messaggiodi otello44 » 02/05/2014, 6:28

Carissimo amico, anche se non ti conosco mi permetto di dirti: fatti forza reagisci sei giovane
guarda con fiducia al futuro vedrai che in qualche modo ne uscirai da questa tua situazione.
Io ho 70 anni e ho una situazione diciamo triste per non dire di più a causa di problemi di salute di mia moglie
ma cerco di resistere e di darmi forza, perchè vedo ancora qualcosa di bello in questi pochi anni di vita che mi rimangono
Dai!! Forza!! un abbraccio
Otello44
Avatar utente
otello44
Utente Senior
 
Messaggi: 1468
Iscritto il: 16/07/2009, 22:09
Località: bagno a ripoli (fi)

Messaggiodi caribu70 » 02/05/2014, 8:05

Caro Stefano, in questo momento di sofferenza terribile in cui tutto sembra non avere senso non credere mai che la morte possa essere un sollievo, perchè non può esserlo.....continua a scrivere qui....a confrontarti e vedrai che qualcosa cambierà.....poco per volta ma cambierà.......
Allora Gesù gli disse: «Che vuoi che io ti faccia?». E il cieco a lui: «Rabbunì, che io riabbia la vista!» (Mc10,51)
Presentazione
Avatar utente
caribu70
Utente Junior
 
Messaggi: 563
Iscritto il: 04/01/2011, 22:32
Località: Cesena

Messaggiodi Zaffiro » 02/05/2014, 9:01

Carissimo afterlife,
innanzitutto ti ammiro per la tua umiltà,perchè non tutti riescono a chiedere aiuto,inoltre si vede che sei una persona estremamente sensibile.
Detto ciò ti consiglio anche io come gli altri amici del forum innanzitutto di non abbatterti perchè a 26 anni si ha ancora una vita davanti e che hai tanti doni dentro di te!
Ti comprendo benissimo perchè anch'io provengo da una situazione familiare difficilissima e quindi mi sentivo esattamente come ti senti tu ora,adesso io sono sposata e vivo
a casa mia,ma ti posso dire cosa ho fatto io quando avevo circa 22-23 anni...
un bel giorno mi procurai un elenco di tutte le località turistiche più rinomate e cominciai a chiamare sia al mare che in montagna,
premetto che non avevo nessuna referenza al riguardo,nè conoscenze,ma solo tanta volontà,
alla fine mi ha assunta una signora di una rinomata località di montagna perchè fu colpita dalla mia tenacia
(anche se dentro di te stai male non darlo mai a vedere ad un ipotetico datore di lavoro)
nel contratto avevo anche il vitto e l'alloggio e quindi è l'ideale anche per te,inoltre ho fatto un sacco di conoscenze,
avevo finalmente il mio stipendio e da casa mancavo tre o quattro mesi per poi rientrare a casa e ripartire per la stagione successiva...
dai che ce la puoi fare anche tu,te lo auguro con tutto il cuore,fammi sapere ok?
Zaffiro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 180
Iscritto il: 06/09/2013, 11:52

Messaggiodi Cogitabonda » 02/05/2014, 9:08

Il consiglio di cercare un lavoro stagionale mi sembra ottimo. Trattandosi di una cosa temporanea ti sarà più facile far accettare alla tua famiglia il fatto che tu vada via da casa.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8468
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Verdemare » 02/05/2014, 9:12

caribu70 ha scritto:Caro Stefano, in questo momento di sofferenza terribile in cui tutto sembra non avere senso non credere mai che la morte possa essere un sollievo, perchè non può esserlo.....continua a scrivere qui....a confrontarti e vedrai che qualcosa cambierà.....poco per volta ma cambierà.......


Si, Stefano, continua a scrivere, sfogarsi fa bene, io stesso ne ho tratto beneficio, tre anni fa, ero in crisi, ho riempito due quaderni di quello che provavo ( ogni tanto vado a rileggere) . In questo momento l' ideale sarebbe anche venir via dalla tua famiglia , per trovare lavoro altrove, non hai parenti che vivono da qualche altra parte d' Italia?
Non mollare mai, pensa solo che nella tua situazione vivono tantissimi giovani, non e' una consolazione, lo so, ma il 40 per cento di voi non ha un lavoro , io mi ritengo una madre fortunata perche' i miei figli, per ora, lavorano , ma so che la situazione potrebbe cambiare da un giorno all' altro . Ma a parte il lavoro, sei un ragazzo molto solo ,a quanto ho capito, e' la conseguenza dell' essere stati TG, o inattivi, come me e te e tanti altri , che fuori dalla " gabbia" non hanno nessuno. Rimani con noi, ti sentirai meno solo e non cadere nella disperazione e dacci tue notizie , ok? . :carezza:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Calel » 02/05/2014, 9:48

Ciao afterlife_taste,
la vita è dura. E lo è ancora di più quando si deve partire da zero.
Se vuoi posso considerarti in un progetto che farò partire il prima possibile. Cerco rappresentanti per la vendita di siti internet low-cost ad attività. Non importa dove vivi.
Il guadagno tuo per ogni sito venduto è di 100 euro nette (120+ iva, l'va la pago io e tu puoi fartela rimborsare se non superi le 2500 euro lorde annue - l'iva ti viene rimborsata dopo 4-5 anni, ma arriva!). Non c'è bisogno di partita iva, nessuna spesa iniziale, ti invio per posta il materiale io. Se ti può interessare contattami in privato.
Per il resto non posso aiutarti, se non scrivendoti: "lotta per riprenderti quello che è tuo".
Cerca di guardare la vita e quel che ti circonda con occhi diversi.
Forse, se cercherai di vedere gli altri non come vorresti che fossero, ma semplicemente come sono, non ti sentiresti male dopo aver passato tempo con gli amici.
Ci si aspetta sempre in più di ciò che si ha.
La fidanzata?
Bhè, cosa abbiamo io, tu e gli altri uomini da offrire a una donna? Soldi? Auto? Case? Naaaaaaaaaa
Abbiamo solo noi stessi. Se tu non hai te stesso, allora non puoi offrire niente a una donna.
Trova te stesso nella semplicità della sincerità. Confidati con le persone e non avere paura di restare deluso o essere tradito. Se succede non scoraggiarti e riprova.
Gli amici qui sono sinceri e tutti faranno quello che possono per aiutarti, ma devi confidarti anche con qualcuno/a che vedi negli occhi.
Avatar utente
Calel
Utente Junior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 10/11/2011, 19:28

Messaggiodi Socrate69 » 02/05/2014, 10:43

Carissimo,
Certo che la tua situazione non è affatto facile.
Comunque, c'è sempre speranza, e i foristi che si sono già espressi dimostrano che sono pronti a sostenerti moralmente ma anche in modo pratico, e molte buone idee sono state espresse.
Giusto chi ha detto che quando ci si sente come te sia bene prima pensare a ricostruirsi, cioè a fare in modo che nella vita si trovi una certa stabilità. Solo poi sarà più facile aiutare gli altri.
Questo non significa abbandonare i tuoi, no, ma date le tue circostanze, privileggiare te e la voglia di riemergere.
Quando si è caduti nelle sabbie mobili, l'unico modo per uscirsene è chiedere aiuto a chi è fuori pericolo, e uscirne in modo da allontanarsi da zone di pericolo.
Perché non pensare a trovare qualche lavoro, ma spostandoti per esempio in Svizzera ?
Conosco un ragazzo che dal Suditalia ha trovato lavoro in Svizzera, perché la situazione in Italia è precaria per molti.
Forse cambiando ambiente e trovando lavoro ti possa aiutare a vedere la vita in modo diverso.
Un abbraccio.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4271
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Vittorino » 02/05/2014, 16:43

Mi congratulo con te per la forza d'animo che hai dimostrata nell'aprire il tuo cuore a tutti noi.
Sono certo che quella stessa forza d'animo ti permetterà di superare questo brutto periodo della tua vita e che, presto, potrai farci avere notizie migliori.
A volte mi è capitato di pensare che il ciclo naturale dei giorni e delle notti, stia anche a significare che ci attende sempre un "nuovo domani", anche quando le notti sembrano più buie.
Un caro e affettuoso saluto
:strettamano:
Avatar utente
Vittorino
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi Tranqui » 02/05/2014, 18:57

ho quasi 40 anni inoccupata invalida single con pochi amici,vivo solo con pensione di papa'.tdg poco convinta,capita qualcosa ai miei son messa male,non son messa bene ,problemi emotivi,ha volte ho terrore ma vado avanti sperando in un cambiamento migliore :sorriso:
Presentazione

Immagine


"In ogni crisi è nascosta un'opportunità"
Proverbio cinese
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5533
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi sasa'74 » 03/05/2014, 21:36

carissimo stefano,saro'' breve perche' i discorsi lunghi non fanno per me e se lo facessi per un argomento cosi' delicato mi muoverei come un elefante in una cristalleria!
ma perche' ti rispondo?
perche' anche se rispetto a me tu vivi una situazione diversa credo mi sono rispecchiato lo stesso in te perche' ci attanaglia la stessa sensaione di angoscia.
non ho gravi problemi di lavoro,ma vivo gli alti e i bassi,e sto sempre con l'ansia che i periodi "bassi" possano intensificarsi.
ho due figli di cui il piu' grande e' in eta' adolescenziale il solo pensiero di non poter provvedere loro il necessario (anche se fino ad ora non e' mai capitato)mi fa soffrire di crisi di panico!
come vedi nessuno o quasi e immune dai momenti di sconforto,ma se posso darti un consiglio cerca di non vedere il male in ogni situazione,mettiti in un angolazione diversa e vedrai che cambiando punto di vista potrai vedere che in ogni cosa c'e' un lato positivo,allenati a pensare positivo e scaccia la negativita' se possibile stringendo amicizia con chi pensa positivo,a me questa attitudine mi ha aiutato e le mie crisi di panico si sono diradate,spero nel mio piccolo di esserti stato di aiuto!
che ne dici di cominciare dalla musica che ascoltiamo?
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Verdemare » 06/05/2014, 9:51

Stefano, che fine hai fatto? Hai letto i nostri messaggi? Stai un po' meglio? Facci sapere qualcosa, adesso siamo noi, in ansia per te... :carezza:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici