Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Vendesi "verginità".....

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Messaggiodi Mauro1971 » 19/01/2018, 14:20

VictorVonDoom ha scritto:E quello della "società consumistica di oggi" sinceramente mi sembra un clichè: è sempre stato così,.


Ri-quoto al 100%.

D'altronde lo "sposarsi uno perchè è un buon partito" è cosa praticata da sempre, ed alla fine non è per una donna "darsi" in cambio di un vantaggio economico? Solo che lo è in modo continuato.
Però è nel matrimonio... Non è forse anche peggio di una che la da via una volta?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi renato-c » 19/01/2018, 14:58

Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:E quello della "società consumistica di oggi" sinceramente mi sembra un clichè: è sempre stato così,.


Ri-quoto al 100%.

D'altronde lo "sposarsi uno perchè è un buon partito" è cosa praticata da sempre, ed alla fine non è per una donna "darsi" in cambio di un vantaggio economico? Solo che lo è in modo continuato.
Però è nel matrimonio... Non è forse anche peggio di una che la da via una volta?

salve
è verissimo . quanta ipocrisia . i sacerdoti in generale ,senza alcun riferimento a specifica religione ..... hanno avuto amanti ,fatto sesso ,scandali ,pedofilia ecc....
i re o governanti :-) .... ogni pochino lo sapete anche voi i vari scandali .
corruzioni ..... bustarelle ........
Quello che però non volete capire è che per farvi un'esempio .... Roma sin che era fiera dei valori è stata ed è diventata Roma ,quando Roma è entrata la corruzione ,i piaceri, e non è stata più virtuosa ,Roma è caduta .
Una società che premia chi la dà ..che società è ? Io faccio carriera e studio perché la dò e te invece grattatela .
io allora dico : alla faccia di tante brave ragazze .
Certo ...la società ha il compito di rimuovere ogni ostacolo che impedisce il progresso e altro ......
tutti dovrebbero studiare gratis e i meritevoli essere premiati ,ma non è così e allora ognuno si arrangia come può .
Questa signorina si è arrangiata ....
ma poi la sua carriera come sarà ? Voi la prenderete a lavorare nella vostra azienda ?
o la voterete per metterete al governo ?
L'amore per i soldi facili senza scrupoli crea molti pregiudizi ,ecco perché queste cose si è cercato da sempre tenerle nascoste .
qui invece addirittura se ne fa pubblica pubblicità .
Insomma ogni medaglia ha due facce .non è tutto facile come sembra sia dal punto di vista personale che sociale
questo fatto fa pensare in che società ora si vive . tutto qui . io non giudico ne la signorina ,ne chi la compra ,ma questa società ,
ma dove siamo arrivati ?
è sempre stato dice . si è sempre stato ,ma a questo livello io non ricordo.
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi Mauro1971 » 19/01/2018, 15:30

renato-c ha scritto: Roma sin che era fiera dei valori è stata ed è diventata Roma ,quando Roma è entrata la corruzione ,i piaceri, e non è stata più virtuosa ,Roma è caduta .


Roma è caduta con l'avvento del Cristianesimo.

I valori morali Romani, che nella Repubblica includevano ovviamente lo schiavismo ed il diritto di vita e di morte di un marito sulla moglie; che prevedeva il maciullare gli infanti delle città conquistate su massi e pietre; dove una prostituta in un lupanare costava quanto un bicchiere di Falerno, dove si sposavano bambine di 12 anni, se mestruate, le quali la prima notte di nozze per non essere praticamente violentate si sverginavano col fallo della statua di Priapo presente nelle camere da letto... quelle di Roma ha retto benissimo ed ha conquistato il mondo conosciuto di allora.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi play » 19/01/2018, 16:12

Mi stavo chiedendo se in termini di valuta non sia uno sproposito pagare 3 milioni di euro per copulare con una vergine. Sicuramente se lo puo’ permettere solo un magnate. Infatti qui non siamo di fronte ad un feticcio od un oggetto che rientra nella categoria delle collezioni di tappi, o di lattine di coca cola e di tanti altri oggetti di nessun valore. Qui ci troviamo di fronte ad una donna illibata che mette all’asta la sua verginità. C’è poi chi la svende a 1.620 euro, guarda caso in quei paesi dove c’è un P.I.L. molto basso. Il “valore d’uso” di un bene, inteso in senso marxista, la cosa cosi com’è, non presenta nessun problema. Il “valore di scambio” presenta invece qualche problema di ordine del tutto estraneo rispetto al “valore d’uso” in sé e per sé . Difatti un bene viene valutato in termini di valore. Questa perciò non è una domanda moralistica, semmai è una domanda che coglie in parte il senso morale della questione: che valore danno queste donne alla loro verginità? Per me queste ragazze hanno scelto di prostituirsi in un modo alternativo. Tutto qui. E’ triste il fatto che diano la priorità al denaro e che forse avranno una facile carriera grazie alle fellatio a qualche grande capo di turno, scavalcando così tante altre ragazze che si guadagnano una posizione ed un prestigio sociale per ben altre abilità. Ma questa è un’altra storia, vecchia comunque come il mondo.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi VictorVonDoom » 19/01/2018, 16:25

renato-c ha scritto:Roma sin che era fiera dei valori è stata ed è diventata Roma ,quando Roma è entrata la corruzione ,i piaceri, e non è stata più virtuosa ,Roma è caduta


Questa mi sembra una baggianata, con tutto il rispetto, degna della propaganda delle riviste WT :ironico: :ironico:

Quindi prima della caduta Roma era un impero di chierichetti? E l'impero romano si espandeva predicando l'amore, non con la guerra. Si parla sempre e solo di sesso... ma perchè ce l'avete tanto con il sesso? :boh:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1547
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 19/01/2018, 16:49

play ha scritto:Mi stavo chiedendo se in termini di valuta non sia uno sproposito pagare 3 milioni di euro per copulare con una vergine. Sicuramente se lo puo’ permettere solo un magnate. Infatti qui non siamo di fronte ad un feticcio od un oggetto che rientra nella categoria delle collezioni di tappi, o di lattine di coca cola e di tanti altri oggetti di nessun valore. Qui ci troviamo di fronte ad una donna illibata che mette all’asta la sua verginità. C’è poi chi la svende a 1.620 euro, guarda caso in quei paesi dove c’è un P.I.L. molto basso. Il “valore d’uso” di un bene, inteso in senso marxista, la cosa cosi com’è, non presenta nessun problema. Il “valore di scambio” presenta invece qualche problema di ordine del tutto estraneo rispetto al “valore d’uso” in sé e per sé . Difatti un bene viene valutato in termini di valore. Questa perciò non è una domanda moralistica, semmai è una domanda che coglie in parte il senso morale della questione: che valore danno queste donne alla loro verginità? Per me queste ragazze hanno scelto di prostituirsi in un modo alternativo. Tutto qui. E’ triste il fatto che diano la priorità al denaro e che forse avranno una facile carriera grazie alle fellatio a qualche grande capo di turno, scavalcando così tante altre ragazze che si guadagnano una posizione ed un prestigio sociale per ben altre abilità. Ma questa è un’altra storia, vecchia comunque come il mondo.


Come dice Sgarbi è "il merito della bellezza". :ironico:

https://www.youtube.com/watch?v=Xt16ccdc-YY
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1547
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 19/01/2018, 16:56

VictorVonDoom ha scritto: ma perchè ce l'avete tanto con il sesso? :boh:


Secondo me perché sono rimasti Cristiani inside. Al Cristianesimo non piace il sesso.
Se invece di tante fesserie il buon Paolo avesse scritto "E Gesù si trombava la Maddalena che i cori Angelici innalzavano inni almeno 7 volte a notte, ed alla fine della settima notte del settimo mese del Sacro Congiungimento disse: fate questo in memoria di me", vivremmo in un mondo molto migliore.
Invece no, a scritto altre boiate e niente, mo questi fanno le sentinelle in piedi ed altre castronerie simili.... tristezza.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Boiate ascoltate....e perdonate.....

Messaggiodi Vieri » 19/01/2018, 17:05

Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto: ma perchè ce l'avete tanto con il sesso? :boh:


Secondo me perché sono rimasti Cristiani inside. Al Cristianesimo non piace il sesso.
Se invece di tante fesserie il buon Paolo avesse scritto "E Gesù si trombava la Maddalena che i cori Angelici innalzavano inni almeno 7 volte a notte, ed alla fine della settima notte del settimo mese del Sacro Congiungimento disse: fate questo in memoria di me", vivremmo in un mondo molto migliore.
Invece no, a scritto altre boiate e niente, mo questi fanno le sentinelle in piedi ed altre castronerie simili.... tristezza.

Signore perdona loro che non sanno quello che fanno e "quello che dicono"....
Ma che in che caz...di mondo penseresti di vivere bene con questi alti valori morali..... :ironico:
PS. Perdonami il piccolo sfogo da "cristianuccio"" ma ormai mi conosci... :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5683
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 19/01/2018, 17:09

Vieri ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto: ma perchè ce l'avete tanto con il sesso? :boh:


Secondo me perché sono rimasti Cristiani inside. Al Cristianesimo non piace il sesso.
Se invece di tante fesserie il buon Paolo avesse scritto "E Gesù si trombava la Maddalena che i cori Angelici innalzavano inni almeno 7 volte a notte, ed alla fine della settima notte del settimo mese del Sacro Congiungimento disse: fate questo in memoria di me", vivremmo in un mondo molto migliore.
Invece no, a scritto altre boiate e niente, mo questi fanno le sentinelle in piedi ed altre castronerie simili.... tristezza.

Signore perdona loro che non sanno quello che fanno e "quello che dicono"....
Ma che in che caz...di mondo penseresti di vivere bene con questi alti valori morali..... :ironico:
PS. Perdonami il piccolo sfogo da "cristianuccio"" ma ormai mi conosci... :risata: :risata:


In un mondo così: :risata: :risata: :risata:

Immagine
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Non male. non male.....

Messaggiodi Vieri » 19/01/2018, 17:12

Dovrei avere però mezzo secolo di meno.....ed avere la voglia di farmi frate...... :risata: :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5683
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi play » 19/01/2018, 18:18

VictorVonDoom ha scritto:Come dice Sgarbi è "il merito della bellezza".
Sgarbi confonde i piani comunque. Sofia Loren, Edwige Fenech, erano attrici che affittavano il loro corpo per finalità artistiche, in questo caso specifico cinematografiche. Il grande capo è solo il titolo di un film di Von Trier che ho citato per fare una provocazione. Ad ogni buon conto pensavo a quelle ragazze meno fortunate e un po’ bruttine, verso le quali forse la pietas potrebbe suscitare un ancor piu’ forte indignazione. :addio:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi renato-c » 19/01/2018, 20:43

Salve
mi si accusa di avere ancora una mentalità Geovista anche se ormai è quasi 30 anni che ne sono uscito .
In verità io non sono più religioso nel termine di credente a una religione ,ma ritengo di avere una religiosità laica e io credo fermamente nei valori umani che purtroppo oggi sono molto disprezzati .
Intanto per cominciare riguardo all'esempio di Roma l'ho preso da un certo San Agostino " La città di Dio (latino: De Civitate Dei, o anche De Civitate Dei contra Paganos) " ove Agostino nei primi libri di questa opera composta di 10 libri
i primi hanno la finalità di difendere il cristianesimo dalle accuse dei pagani ed analizza questioni sociali-politiche dell'epoca che hanno portato alla caduta di Roma .
Roma pertanto non è caduta per colpa dei cristiani ,ma per la corruzione e il degrado morale vigente del popolo romano specie di chi era al potere .
Io quello che contesto è l'uso improprio del sesso . Oggi giorno con il sesso anche se non si ha capacità si fa carriera lo stesso.
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi play » 20/01/2018, 6:25

Comunque io a Vittorio Sgarbi vorrei vederlo seduto su una poltroncina in platea di un teatro di provincia mentre Manuela Arcuri e Francesca Gregoraci recitano sul palcoscenico Medea. E poi alla fine dello spettacolo lo inviterei ad andare a parlare di bellezza, di valore e di valuta con Anna Mazzamauro in camerino. :ironico:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

una satira politica

Messaggiodi renato-c » 20/01/2018, 8:02

L'attore Albanese , fa la satira a Berlusconi in un comizio .
Praticamente con il sesso lui risolve tutti i problemi .


Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi Mauro1971 » 20/01/2018, 8:29

renato-c ha scritto:Salve
mi si accusa di avere ancora una mentalità Geovista anche se ormai è quasi 30 anni che ne sono uscito .
In verità io non sono più religioso nel termine di credente a una religione ,ma ritengo di avere una religiosità laica e io credo fermamente nei valori umani che purtroppo oggi sono molto disprezzati .
Intanto per cominciare riguardo all'esempio di Roma l'ho preso da un certo San Agostino " La città di Dio (latino: De Civitate Dei, o anche De Civitate Dei contra Paganos) " ove Agostino nei primi libri di questa opera composta di 10 libri
i primi hanno la finalità di difendere il cristianesimo dalle accuse dei pagani ed analizza questioni sociali-politiche dell'epoca che hanno portato alla caduta di Roma .
Roma pertanto non è caduta per colpa dei cristiani ,ma per la corruzione e il degrado morale vigente del popolo romano specie di chi era al potere .
Io quello che contesto è l'uso improprio del sesso . Oggi giorno con il sesso anche se non si ha capacità si fa carriera lo stesso.


Buongiorno Renato.

Per quanto Agostino sia una fonte storica non è di per se autorevole nel valutare le motivazioni della caduta dell'Impero Romano d'Occidente, vista anche l'ottica prettamente religiosa applicata.
La storia e le motivazioni della caduta sono invero varie e di natura molto complessa ed ancora oggi molti aspetti sono in aperta discussione pure tra gli accademici moderni.
Per cui perdonami, ma il fatto che lo abbia detto Agostino non significa poi molto. Questa è la realtà fattuale.

Invece è storia che Roma è nata ed è fiorita pagana, è decaduta ed è morta Cristiana.
Ovviamente non sto affermando con questo che il Cristianesimo sia LA causa della caduta dell'Impero, sarebbe cosa assurda e stupida, ma che i mutamenti portati da questa religione possano aver contribuito in varia misura è ipotesi che ha le sue fondamenta.
Di nuovo, dato di fatto è quando Roma ha smesso di essere "Romana" anche nella sua religiosità e morale, ha iniziato a decadere.

Come ben sappiamo però la morale Romana era molto distante da quella Cristiana soprattutto moderna ed è errato pensare che le cause della caduta di Roma siano da attribuire ad una mancata moralità cristiana da parte dei governanti. Questa rientra nella mentalità Cristiana del premio/castigo Divino che però non ha alcuna attinenza con ciò che è accaduto realmente.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi renato-c » 20/01/2018, 9:56

Mauro1971 ha scritto:
renato-c ha scritto:Salve
mi si accusa di avere ancora una mentalità Geovista anche se ormai è quasi 30 anni che ne sono uscito .
In verità io non sono più religioso nel termine di credente a una religione ,ma ritengo di avere una religiosità laica e io credo fermamente nei valori umani che purtroppo oggi sono molto disprezzati .
Intanto per cominciare riguardo all'esempio di Roma l'ho preso da un certo San Agostino " La città di Dio (latino: De Civitate Dei, o anche De Civitate Dei contra Paganos) " ove Agostino nei primi libri di questa opera composta di 10 libri
i primi hanno la finalità di difendere il cristianesimo dalle accuse dei pagani ed analizza questioni sociali-politiche dell'epoca che hanno portato alla caduta di Roma .
Roma pertanto non è caduta per colpa dei cristiani ,ma per la corruzione e il degrado morale vigente del popolo romano specie di chi era al potere .
Io quello che contesto è l'uso improprio del sesso . Oggi giorno con il sesso anche se non si ha capacità si fa carriera lo stesso.


Buongiorno Renato.

Per quanto Agostino sia una fonte storica non è di per se autorevole nel valutare le motivazioni della caduta dell'Impero Romano d'Occidente, vista anche l'ottica prettamente religiosa applicata.
La storia e le motivazioni della caduta sono invero varie e di natura molto complessa ed ancora oggi molti aspetti sono in aperta discussione pure tra gli accademici moderni.
Per cui perdonami, ma il fatto che lo abbia detto Agostino non significa poi molto. Questa è la realtà fattuale.

Invece è storia che Roma è nata ed è fiorita pagana, è decaduta ed è morta Cristiana.
Ovviamente non sto affermando con questo che il Cristianesimo sia LA causa della caduta dell'Impero, sarebbe cosa assurda e stupida, ma che i mutamenti portati da questa religione possano aver contribuito in varia misura è ipotesi che ha le sue fondamenta.
Di nuovo, dato di fatto è quando Roma ha smesso di essere "Romana" anche nella sua religiosità e morale, ha iniziato a decadere.

Come ben sappiamo però la morale Romana era molto distante da quella Cristiana soprattutto moderna ed è errato pensare che le cause della caduta di Roma siano da attribuire ad una mancata moralità cristiana da parte dei governanti. Questa rientra nella mentalità Cristiana del premio/castigo Divino che però non ha alcuna attinenza con ciò che è accaduto realmente.


Buon Giorno :-)
grazie per la risposta .
Comunque la caduta dell'impero romano è da attribuirsi a vari fattori e non di certo al solo motivo morale e religioso ,come per esempio le invasioni barbariche fra l'altro capeggiate da ex generali o patrizi romani che erano barbari alleati ,poiché l'esercito romano era formato per metà da barbari alleati e metà romani .Famoso il patrizio Odoacre e ti linko vari generali barbari https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria ... _barbarica
Poi vari problemi economici e sociali che si erano creati e molta gente aveva abbandonato le città ed era ritornata nei boschi .
Insomma è vero che non è solo per motivo morale ,ma volevo evidenziare che molto ha contribuito alla sua caduta .
Anche il cristianesimo ha avuto uno scisma famoso dovuto alla corruzione e Lutero ne fu l'artefice.
Gli scandali sessuali nelle varie chiese hanno creato molti problemi e scosso le fondamenta .
Scandali sessuali anche nella politica vari paesi come America e Francia ,ecc...
Qui in Italia abbiamo avuto anche una onorevole pornostar . nulla contro la persona ..percarità .... ma ha fatto carriera con il sesso .
Insomma ..quello che volevo dire che siamo un paese molto corrotto e l'uso del sesso improprio ne fa parte .
Con il sesso praticamente si ottiene tutto e questo per me non va bene .
Desideravo evidenziare che la colpa è anche della nostra società che non rimuove gli ostacoli che spingono a questo comportamento .
Per quanto riguarda la discussione in corso ,se l'università era libera nel senso gratuito a tutti ,credo ..,penso.. ,non so.. ma sono propenso a credere che non metteva in vendita la verginità.
Molta miseria spinge alla prostituzione ,ma è anche vero che c'è chi lo fa per amore di un guadagno disonesto ,per un prestigio non meritato ecc...
Io conosco persone ,ma conoscerai anche tu , persone che sono in posti pubblici e sappiamo bene come ci sono arrivate o arrivati ... :-)
una società che non aiuta i meritevoli e li costringe ad emigrare ,ma va avanti i raccomandati e chi è disposto a vendersi
Buona giornata
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi Cogitabonda » 20/01/2018, 11:02

play ha scritto:Comunque io a Vittorio Sgarbi vorrei vederlo seduto su una poltroncina in platea di un teatro di provincia mentre Manuela Arcuri e Francesca Gregoraci recitano sul palcoscenico Medea. E poi alla fine dello spettacolo lo inviterei ad andare a parlare di bellezza, di valore e di valuta con Anna Mazzamauro in camerino. :ironico:
:appl: Condivido!
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8405
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

72 vergini gratis per martiri musulmani.

Messaggiodi renato-c » 20/01/2018, 14:42

Salve .
i martiri musulmani hanno a disposizione 72 vergini :-)
ecco perché non si trovano a giro vergini .. sono tutte in paradiso e quelle rimaste essendo rare allora costano care .
uno dei tanti articoli https://wikiislam.net/wiki/Le_72_vergini
Infatti mi c hiedevo : come mai queste vergini costano così tanto ?
ho trovato la risposta : per soddisfare tutti i martiri ben 72 a testa ,sono state portate in paradiso e allora quelle rimaste sono poche
la legge del commercio è chiara :tanta richiesta e poco materiale ,il materiale allora costa .
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi play » 20/01/2018, 16:25

Cogitabonda ha scritto:
play ha scritto:Comunque io a Vittorio Sgarbi vorrei vederlo seduto su una poltroncina in una platea di un teatro di provincia mentre Manuela Arcuri e Elisabetta Gregoraci recitano sul palcoscenico Medea. E poi alla fine dello spettacolo lo inviterei ad andare a parlare di bellezza di valore e di valuta con Anna Mazzamauro in camerino. :ironico:
:appl: Condivido!
Grazie per la condivisione.
A teatro venivano chiamati “les cocottes” quegli attori che oltre alla bellezza non avevano altro da offrire. Mi auguro che Anna Mazzamauro non incontri mai Sgarbi, il quale ha raccolto il testimone da chi l’ha preceduto, e cioè da Federico Zeri e per certi versi anche da Carmelo Bene, l’ideatore del teleturpiloquio. Mi dispiace ricordare il peggio che questi personaggi del mondo dello spettacolo hanno detto, ma questo è cio’ che offrono i media. Scusate per questa breve parentesi fuori tema.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi renato-c » 20/01/2018, 20:37

nessuna risposta .
insomma ..anche il padreterno di altra religione offre verginità in cambio di martiri.
,ma le donne martire ? avranno 72 giovanotti vergini ?
ho anche messo un post satira politico che offre sesso per avere voti
Stando a come ragionate voi ,tutto è legale . nulla di male
siete proprio bravi .
complimenti .

]
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

lettera di una mamma a Nicole

Messaggiodi renato-c » 21/01/2018, 8:22

Buon giorno :-)
sarebbe interessante analizzare il perché agli uomini piace il sesso a pagamento e quali sono i motivi che spingono le donne a vendersi .
Comunque mi risulta che ultimamente vi è una controtendenza ,oggi diverse donne cercano uomini a pagamento .
propongo una lettera di una mamma a Nicole
http://www.puntofamiglia.net/puntofamig ... verginita/

Cara Nicole, sei sicura di mettere in vendita solo la tua verginità?
Nicole, nome di fantasia, una ragazza di 18 anni, modella, decide di mettere all’asta la sua verginità, venderla al migliore offerente. Da donna so che questo viaggio spegnerà per sempre la luce che ha nel cuore. Da madre ho bisogno di parlarle.

di Giovanna Abbagnara

19 gennaio 2018

Cara Nicole,
hai l’età di mio figlio, permettimi di parlarti come una madre. Da qualche giorno sei nei miei pensieri. Sei davvero una ragazza molto bella. I tuoi occhi grandi e spaventati mi rincorrono senza sosta. Da quando ho visto il video in cui hai messo all’asta la tua prima notte d’amore su un sito internazionale di escort di lusso per pagarti gli studi a Cambridge, mi interrogo dove e come abbiamo sbagliato come adulti per consegnarti un presente così triste e un futuro con queste prospettive.

Lo so è difficile parlarti senza passare per bacchettona e moralista. Tu sei maggiorenne e puoi disporre del tuo corpo come vuoi ma quelle tue parole rilasciate in un’intervista all’Huffpost in cui spieghi la tua scelta, mi rattristano tantissimo: “Avevo 16 anni quando l’ho deciso e stavo con un ragazzo che aveva qualche anno più di me. Gli dissi che consideravo la mia verginità molto importante e che la volevo perdere con qualcuno che per me fosse speciale. Lui mi rispose che desiderava vivere con me, fare una famiglia insieme: mi spaventai, del resto avevo solo 16 anni. Per lui, che era più grande, era normale pensare a sistemarsi, ad avere dei bambini, ma per me no. L’ho lasciato. Ho poi deciso di vendere all’asta la mia verginità trovando su internet storie simili: io cercavo dei modi per finanziare la mia formazione e mi sono imbattuta nelle storie di ragazze che vendevano se stesse per delle cifre enormi. Quindi ho scelto di provare anche io una volta compiuti i 18 anni”.

E sospinta dal giornalista che ti chiede qual è il tuo obiettivo, aggiungi: “Innanzitutto vorrei comprare una casa ai miei genitori, perché viviamo in un appartamento in affitto: penso al loro futuro, a quando invecchieranno, e desidero che possano trascorrere la loro vecchiaia in serenità. Poi mi piacerebbe aiutare mia sorella a studiare, a frequentare un’università prestigiosa all’estero. Io invece spero di poter prendere lezioni di business a Cambridge”. Quanta tenerezza mi fai cara Nicole. Non ti ascolto con il cinismo di chi snobba le motivazioni che esponi. Troppo facile per noi adulti liquidare i nostri giovani con frasi del tipo: “I tempi sono cambiati!”. Ti guardo come in questi mesi sto guardando mio figlio. Anche lui frequenta come te l’ultimo anno del Liceo e nella bisaccia ha tanti sogni che vorrebbe realizzare: andare a studiare fuori, lavorare per rendere più pulito il nostro pianeta, avere una famiglia. Proprio come te quando dici: “Spero però di avere un buon lavoro, di poter costruirmi una famiglia e di riuscire a mantenerla, di far studiare i miei figli in buone università”.

In fondo i vostri sogni non sono affatto diversi, grandi e forti come solo un cuore giovane può avere. Questi progetti sono buoni e sei chiamata a lottare per realizzarli ma i mezzi che hai scelto per arrivare alla tua felicità, figlia mia, ti daranno una grande tristezza e ti consegneranno una immensa amarezza. Perché nel momento in cui ti concederai ad un perfetto sconosciuto che non conosce ciò che ti porti nel cuore, che non conosce le tue abitudini, il tuo modo di sorridere o di toccarti i capelli quando sei nervosa, che non se ne frega nulla di quello che farai l’indomani mattina, decidi di slegare la tua anima e il tuo cuore dal tuo corpo. E questa frattura di una notte, ti accompagnerà per tutta la vita.

All’asta non hai scelto di mettere solo la tua verginità fisica come un gioco all’ultima offerta, hai messo in vendita il candore e l’ardore dei tuoi anni. Sul patibolo non stai sacrificando solo il tuo imene ma mercanteggi un cuore esposto alle brame del piacere del riccone di turno. Difficile pensare che non ricadrai più in questa spirale nonostante oggi pensi il contrario.

C’ è una armonia che siamo chiamati a custodire, un’unità fatta di carne e di cuore, una pienezza che si raggiunge solo tentando di tenere unite queste due parti di noi. Quelle ragazze che tu guardi con ammirazione e che l’hanno fatto prima di te, sono felici? Sì, forse apparentemente riuscirai anche a pagarti gli studi e a comprare una casa per i tuoi genitori ma a quale prezzo? Sei sicura di mettere in vendita solo la tua verginità?

Hai paura Nicole. Lo so. Ad una madre puoi dirlo. Questo gioco ti sfuggirà di mano, tu lo sai e ti consegnerà ad un futuro privo di luce. Il rapporto sessuale che consumerai con un perfetto sconosciuto che godrà più del piacere di averti vinta all’asta che per la notte che trascorrerà con te, spegnerà per sempre la luce che ti porti dentro. Quella luce un giorno Dio te l’ha donata. A noi la responsabilità di custodirla. Che ne dici allora se per un attimo chiudi gli occhi e riprendi il filo di quel discorso che il tuo cuore, quando avevi solo 16 anni, ha deciso di mettere da parte per paura? Perché non sognare, come quel ragazzo che ti amava e voleva con te costruire un futuro, una famiglia, avere dei bambini? Sì, perché non sognare la gioia di affidarti cuore e mente, anima e corpo a chi ti ama e non solo ti guarda per averti, perché non pensare che l’amore, quello vero non dura una notte, ma una vita intera? In nome di questo amore che è pienezza, siamo chiamati anche fare sacrifici immensi ma salvando la nostra dignità.

Perdonami, cara Nicole. Queste parole non le vorrei affidare uno schermo ma te le vorrei dire guardandoti nei tuoi grandi occhi blu e stringendo le tue mani tra le mie come faccio con mio figlio, quando vuole decidere da grande della sua vita, ma poi, riscopre quanto sia importante condividere e confrontarsi con i propri genitori prima di una scelta importante.

Un giorno, una ragazza del mio gruppo giovani venne da me e tra le lacrime mi confessò di aver avuto il suo primo rapporto sessuale in un auto di sera, in un posto isolato. Aveva sentito dolore, e subito dopo invece di essere felice aveva sentito una profonda amarezza. Le lacrime e l’affetto sincero hanno con gli anni lenito quella ferita. Un nuovo amore, la castità nel fidanzamento, la pienezza esplosa nel matrimonio, hanno fatto di lei oggi una donna felice. Le sue lacrime le ho raccolte nell’otre del mio cuore. Le conservo come perle preziose. Mi ricordano la sacralità del nostro corpo, di un corpo che nessun sogno e nessun compratore può e deve deturpare
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi Mauro1971 » 21/01/2018, 11:06

Ummarò Renato, ste ciance emotive piene di preconcetti ed affermazioni date per certe ma del tutto non provabili e generalizzazioni senza alcun fondamento.

Capisco che cìè chi vuol far leva sull'aspetto emotivo delle persone, soprattuto verso quelle che non hanno altro cui far riferimento, ma il risultato finale è piuttosto triste.
Credo che questa ragazza, ingenua o inteligente, consapevole o inconsapevole che sia meriterebbe di essere trattata in modo diverso, con un po' più di rispetto.
Anche questa, seppur camuffata da "buoni sentimenti" alla fina è una pietra lanciata da chi senza peccato non è.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Un mondo (triste) dove tutto si monetizza, si vende e si compra.....

Messaggiodi Vieri » 21/01/2018, 12:45

Non voglio fare come al solito la parte del"parruccone moralista" del forum ma a tutti quelli che pensano di monetizzare tutto lasciando alle ortiche sentimenti e "dignità personale" sapete cosa disse uno: "il sudario non ha tasche"......

E cosa "involterete" allora alla fine se non la vostra "dignità"..... :piange: .
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5683
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi renato-c » 21/01/2018, 12:48

Mauro1971 ha scritto:Ummarò Renato, ste ciance emotive piene di preconcetti ed affermazioni date per certe ma del tutto non provabili e generalizzazioni senza alcun fondamento.

Capisco che cìè chi vuol far leva sull'aspetto emotivo delle persone, soprattuto verso quelle che non hanno altro cui far riferimento, ma il risultato finale è piuttosto triste.
Credo che questa ragazza, ingenua o inteligente, consapevole o inconsapevole che sia meriterebbe di essere trattata in modo diverso, con un po' più di rispetto.
Anche questa, seppur camuffata da "buoni sentimenti" alla fina è una pietra lanciata da chi senza peccato non è.

Buon giorno Mauro :-)
purtroppo siamo su due piani diversi e giustamente ognuno deve pensarla come crede .Io non sono detentore di nessuna verità ,semplicemente espongo una mia concezione della vita .
Sono uscito dai tdG circa 30 anni fa e da allora mi sono sempre occupato del sociale e riguardo al sesso credo sinceramente sia una cosa molto bella ,ma da vivere serenamente senza alcuna costrizione.
E bello vedere due giovani che si amano .Io credo nell'amore . Anche gli animali fanno sesso ,ma trovo sia cosa molta diversa dall'uomo . L'uomo primitivo era molto bestiale e tutto era imposto con la forza .
La donna è sempre stata oggetto di proprietà ,di possesso e questo anche nelle dottrine della religione e solo recentemente sono cambiate tante cose e sinceramente penso che ne cambieranno ancora delle altre .
Te dici che è libera ....ma ti contraddici ,perché è costretta dalla miseria e si vuol riscattare ,perché se era ricca non la vendeva non la metteva all'asta .
Non trovo sia libera scelta ,ma costrizione di povertà.
Purtroppo viviamo in un mondo molto ingiusto ed è per questo che dobbiamo lottare per un cambiamento , affinché certe cose non debbano più succedere .
Nessuno deve essere spinto dalla miseria a vendersi .

Buona giornata .Grazie
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1346
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi play » 21/01/2018, 12:55

"Sul patibolo non stai sacrificando solo il tuo imene ma mercanteggi un cuore esposto alle brame del piacere del riccone di turno", scrive l'autrice della lettera pubblicata da Renato. La ragazza a messo all'asta la verginità si o no? Non sarà il riccone di turno a comprarla? E a questa modalità di mercato, domanda offerta, la ragazza non risponde semplicemente offrendo il suo imene? A me il contenuto della lettera è parso persuasivo e non falsamente retorico. Non mi sembra affatto che l'intento di chi ha scritto la lettera fosse quello di far sentire gravemente in colpa la ragazza. Se sarà necessario mi spiegherò meglio, tempo permettendo.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/01/2018, 13:19

play ha scritto:"Sul patibolo non stai sacrificando solo il tuo imene ma mercanteggi un cuore esposto alle brame del piacere del riccone di turno", scrive l'autrice della lettera pubblicata da Renato. La ragazza a messo all'asta la verginità si o no? Non sarà il riccone di turno a comprarla? E a questa modalità di mercato, domanda offerta, la ragazza non risponde semplicemente offrendo il suo imene? A me il contenuto della lettera è parso persuasivo e non falsamente retorico. Non mi sembra affatto che l'intento di chi ha scritto la lettera fosse quello di far sentire gravemente in colpa la ragazza. Se sarà necessario mi spiegherò meglio, tempo permettendo.


Si ma... e quindi?
Qui si sta dando per scontato che la ragazza non sappia quello che fa e tutto il mondo è li pronto a farle la morale con il ditino alzato, salvo poi nella loro vita privata molti di questi moralisti probabilmente, anzi sicuramente, fare altrettanto se non di peggio e sarebbero i primi a vendersi avendone l'opportunità.
A nessuno è venuto in mente la possibilità che la ragazza sia consapevole di quello che sta facendo?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1547
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/01/2018, 13:27

play ha scritto:
Cogitabonda ha scritto:
play ha scritto:Comunque io a Vittorio Sgarbi vorrei vederlo seduto su una poltroncina in una platea di un teatro di provincia mentre Manuela Arcuri e Elisabetta Gregoraci recitano sul palcoscenico Medea. E poi alla fine dello spettacolo lo inviterei ad andare a parlare di bellezza di valore e di valuta con Anna Mazzamauro in camerino. :ironico:
:appl: Condivido!
Grazie per la condivisione.
A teatro venivano chiamati “les cocottes” quegli attori che oltre alla bellezza non avevano altro da offrire. Mi auguro che Anna Mazzamauro non incontri mai Sgarbi, il quale ha raccolto il testimone da chi l’ha preceduto, e cioè da Federico Zeri e per certi versi anche da Carmelo Bene, l’ideatore del teleturpiloquio. Mi dispiace ricordare il peggio che questi personaggi del mondo dello spettacolo hanno detto, ma questo è cio’ che offrono i media. Scusate per questa breve parentesi fuori tema.


Scusami ma evidentemente non hai colto il senso di quello che voleva dire Sgarbi.
Prima di tutto è riduttivo dire che chi usa il proprio corpo per raggiungere certi fini "oltre alla bellezza non ha altro da offrire". Qui si fa l'equazione "bello"= "stupido", "brutto"= "intelligente". Chi ha questo dono può usarlo per raggiungere i propri obiettivi nella vita, come chi ha avuto l'opportunità di studiare più di altri o è nato in una famiglia facoltosa o ha innate predisposizioni userà i suoi "doni" naturali per raggiungere i suoi.
Qui sembra che si voglia sminuire a tutti i costi chi usa, anche, il suo "fisico" per farsi strada, come se fosse una "scorciatoia". NO! E' un'arma in più. Che non toglie niente a quello che una persona ha da offrire oltre alla sua bellezza.
Pare, comunque, che stiamo scoprendo l'acqua calda eh... mi stupisco dello stupore!
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1547
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Perdenti in partenza.....

Messaggiodi Vieri » 21/01/2018, 14:02

Se incontri una ragazza molto bella, cominci subito a balbettare ......e se poi questa è anche più intelligente di te...non hai allora nessuna speranza. Devi solo sottometterti ! :ironico:

Il guaio è allora che"alcune" (e meno male) di queste "belle ed intelligenti", ma con una moralità discutibile, coscienti delle loro "doti", le desiderano allora sfruttare al meglio sapendo benissimo che nel mondo qualche imbecille che paghi....lo trovano sempre..

Se notate però ho parlato di "bellezza ed intelligenza" doti e caratteristiche fisiche ma che non prevedono però di donare anche l'anima, la propria dignità e questa ragazza si affermerà poi nella vita anche onestamente ma alla fine per me rimarrà sempre una puttana.

Il fine non giustifica mai "i mezzi".....

Pace e bene a tutti..... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5683
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

@Victor

Messaggiodi play » 21/01/2018, 15:24

Scusami ma evidentemente non hai colto il senso di quello che voleva dire Sgarbi.
Prima di tutto è riduttivo dire che chi usa il proprio corpo per raggiungere certi fini "oltre alla bellezza non ha altro da offrire". Qui si fa l'equazione "bello"= "stupido", "brutto"= "intelligente". Chi ha questo dono può usarlo per raggiungere i propri obiettivi nella vita, come chi ha avuto l'opportunità di studiare più di altri o è nato in una famiglia facoltosa o ha innate predisposizioni userà i suoi "doni" naturali per raggiungere i suoi.
Qui sembra che si voglia sminuire a tutti i costi chi usa, anche, il suo "fisico" per farsi strada, come se fosse una "scorciatoia". NO! E' un'arma in più. Che non toglie niente a quello che una persona ha da offrire oltre alla sua bellezza.
Pare, comunque, che stiamo scoprendo l'acqua calda eh... mi stupisco dello stupore!

Quelli che ben pensano sanno, un po' in buona e un po' in mala fede, che l’irrazionale passione per il denaro fa dell’economia l’espressione meno alta della razionalità. Siamo ancora nell’umanesimo? Dite sempre di si. Non ho fatto nessun equazione tra quelle che mi attribuisci. Stavo bensì alludendo al fatto che la "via facile" è in antitesi con ogni “principio che ritorna” a livello artistico, percio’, il corpo di un attore, se è veramente tale, non è sufficiente che abbia le qualità dell’asino e non basta nemmeno metterlo in vetrina come fanno tanti tra coloro che partecipano, ad esempio, a trasmissioni televisive terrificanti come Il Grande Fratello, spettacolo ancor piu’ pornografico di una bimbetta che vende la passerina, dove l’equazione mediocre=coglione-globale non sarebbe del tutto inadatta. Sgarbi non potrebbe nemmeno mettere sullo stesso piano ad allo stesso livello Lina Wertmüller e Lory del Santo, e questo lo sa molto bene dato che sa stimare il valore soprattutto della sua mercanzia. :occhiol: Spero di aver concentrato in questo post tutto quello che avevo da dire ancora su questa faccenda che mi ha fatto quasi addormentare.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Gocciazzurra » 21/01/2018, 16:10

renato-c ha scritto:Nessuno deve essere spinto dalla miseria a vendersi .
Uhm... stiamo vivendo in una società dove il materialismo regna sovrano e non è detto che solo la miseria sia responsabile di bypassare i valori morali.
Da bravi materialisti la grande maggioranza è spinta a possedere sempre di più, anche il superfluo, per essere al passo con i tempi e comunque escludo che sia il caso della ragazza in questione, ma ritengo non si possa parlare di miseria: lo definirei un tenore medio-basso.
Inoltre, in aggiunta al materialismo, c'è stato un forte regresso/annullamento di quasi la totalità dei valori morali di qualche decennio fa. E a mio parere, per alcuni aspetti è stato positivo, anche se non si può pretendere di eliminarli tutti, ma qui entriamo nel soggettivo.
Ecco che parlare appunto dei "vecchi" valori morali per taluni non ha senso, perchè ormai desueti.
Ciao
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5379
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici