Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Per i cattolici

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Per i cattolici

Messaggiodi LacrimadiLuna » 04/02/2018, 20:47

Cari cattolici che scrivete nel forum.
Ho una domanda per voi. Ultimamente sto leggendo la "Divina commedia " e Dante afferma che dopo il Giudizio universale, le anime riprenderanno il corpo, sia che esse siano all'inferno, purgatorio o paradiso. In questo senso quindi ci sarebbe una risurrezione.
Quindi vi chiedo, é proprio questo quello che afferma anche oggigiorno la Chiesa Cattolica?
LacrimadiLuna
 

Ciao Lacrimadiluna....

Messaggiodi Vieri » 04/02/2018, 21:16

LacrimadiLuna ha scritto:Cari cattolici che scrivete nel forum.
Ho una domanda per voi. Ultimamente sto leggendo la "Divina commedia " e Dante afferma che dopo il Giudizio universale, le anime riprenderanno il corpo, sia che esse siano all'inferno, purgatorio o paradiso. In questo senso quindi ci sarebbe una risurrezione.
Quindi vi chiedo, é proprio questo quello che afferma anche oggigiorno la Chiesa Cattolica?

Carissima dato che le mie aspettative sono quelle di prenotarmi uno strapuntino dietro la porta (chiusa alle mie spalle ) del paradiso .....onestamente non m sono mai preoccupato della fine di quelli che sono dietro la porta......ma per accontentarti subito e chiudere il thread in maniera decisamente esaustiva sono andato sul sito:

http://www.vatican.va/archive/catechism ... a11_it.htm
del catechismo della Chiesa cattolica nella quale leggo :
ARTICOLO 11
«CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE»

988 Il Credo cristiano – professione della nostra fede in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, e nella sua azione creatrice, salvifica e santificante – culmina nella proclamazione della risurrezione dei morti alla fine dei tempi, e nella vita eterna.

989 Noi fermamente crediamo e fermamente speriamo che, come Cristo è veramente risorto dai morti e vive per sempre, così pure i giusti, dopo la loro morte, vivranno per sempre con Cristo risorto, e che egli li risusciterà nell'ultimo giorno. 556 Come la sua, anche la nostra risurrezione sarà opera della Santissima Trinità:

994 Ma c'è di più. Gesù lega la fede nella risurrezione alla sua stessa persona: « Io sono la risurrezione e la vita » (Gv 11,25).Sarà lo stesso Gesù a risuscitare nell'ultimo giorno coloro che avranno creduto in lui 563 e che avranno mangiato il suo Corpo e bevuto il suo Sangue.

Quindi la cosa è chiara ed allora se volete datevi da fare........finchè siete in tempo....... :santo: :risata: :risata:
Buona serata....
PS. con il mio concittadino non lo sento da tempo e non so alla fine cosa pensasse veramente.... :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi LacrimadiLuna » 04/02/2018, 22:57

Vieri non sapevo fossi fiorentino!
Bene allora da quanto ho capito la Chiesa odierna non smentisce Dante.
LacrimadiLuna
 

Messaggiodi pasqualebucca » 04/02/2018, 23:46

Vieri ha scritto:
LacrimadiLuna ha scritto:Cari cattolici che scrivete nel forum.
Ho una domanda per voi. Ultimamente sto leggendo la "Divina commedia " e Dante afferma che dopo il Giudizio universale, le anime riprenderanno il corpo, sia che esse siano all'inferno, purgatorio o paradiso. In questo senso quindi ci sarebbe una risurrezione.
Quindi vi chiedo, é proprio questo quello che afferma anche oggigiorno la Chiesa Cattolica?

Carissima dato che le mie aspettative sono quelle di prenotarmi uno strapuntino dietro la porta (chiusa alle mie spalle ) del paradiso .....onestamente non m sono mai preoccupato della fine di quelli che sono dietro la porta......ma per accontentarti subito e chiudere il thread in maniera decisamente esaustiva sono andato sul sito:

http://www.vatican.va/archive/catechism ... a11_it.htm
del catechismo della Chiesa cattolica nella quale leggo :
ARTICOLO 11
«CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE»

988 Il Credo cristiano – professione della nostra fede in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, e nella sua azione creatrice, salvifica e santificante – culmina nella proclamazione della risurrezione dei morti alla fine dei tempi, e nella vita eterna.

989 Noi fermamente crediamo e fermamente speriamo che, come Cristo è veramente risorto dai morti e vive per sempre, così pure i giusti, dopo la loro morte, vivranno per sempre con Cristo risorto, e che egli li risusciterà nell'ultimo giorno. 556 Come la sua, anche la nostra risurrezione sarà opera della Santissima Trinità:

994 Ma c'è di più. Gesù lega la fede nella risurrezione alla sua stessa persona: « Io sono la risurrezione e la vita » (Gv 11,25).Sarà lo stesso Gesù a risuscitare nell'ultimo giorno coloro che avranno creduto in lui 563 e che avranno mangiato il suo Corpo e bevuto il suo Sangue.

Quindi la cosa è chiara ed allora se volete datevi da fare........finchè siete in tempo....... :santo: :risata: :risata:
Buona serata....
PS. con il mio concittadino non lo sento da tempo e non so alla fine cosa pensasse veramente.... :risata: :risata:


Condivido.
Il pentimento e' semlre possibile nella speranza della resurrezione.
Amen
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 827
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi Romagnolo » 05/02/2018, 0:15

Dunque , io da ex cattolico so che le anime si reincarneranno nei loro corpi " glorificati" così come glorificato è quello del Cristo dopo la sua Resurrezione.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4923
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Lacrimadiluna bongiorno....

Messaggiodi Vieri » 05/02/2018, 10:22

LacrimadiLuna ha scritto:Vieri non sapevo fossi fiorentino!
Bene allora da quanto ho capito la Chiesa odierna non smentisce Dante.


No forse non hai letto bene....


Avevi scritto prima:
Dante afferma che dopo il Giudizio universale, le anime riprenderanno il corpo, sia che esse siano all'inferno, purgatorio o paradiso. In questo senso quindi ci sarebbe una risurrezione.


NON TUTTI RISORGERANNO
MA SOLO I GIUSTI E CHI HA AVUTO FEDE IN DIO....

Vangelo: Mt 10,28-42
In quel tempo. Il Signore Gesù disse: «Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. 31Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri!
Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli.


PS. nella Divina commedia è citato nel Purgatorio il mio omonimo ...un certo Vieri de' Cerchi e visto il tempo che è passato penso che ormai sia in Paradiso .... :risata:
"Vieri" è il mio nome e sono fiorentino da almeno 7 generazioni conosciute ( tutte di poveri Cristi... :sorriso: ) ma ormai imbastardito da 50 anni al nord....
Buona giornata....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Franci94 » 05/02/2018, 12:44

Sì cara.
Partecipando alla messa di domenica, se puoi farlo, ascolta con attenzione le preghiere. In molte di esse, soprattutto nell'omelia del prete Si dice che verremo condotti alla vita eterna; e che siamo in attesa della resurrezione

Non a caso, all'incontro prematrimoniale di sabato, il prete ci ha parlato di come spirito e carne siano mescolati, e di quanto sia bello il fatto che Dio ci resusciterà nella carne!
Franci94
Nuovo Utente
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/12/2017, 9:31

Messaggiodi Quixote » 05/02/2018, 15:29

Vieri ha scritto:
LacrimadiLuna ha scritto:Vieri non sapevo fossi fiorentino!
Bene allora da quanto ho capito la Chiesa odierna non smentisce Dante.


No forse non hai letto bene....


Avevi scritto prima:
Dante afferma che dopo il Giudizio universale, le anime riprenderanno il corpo, sia che esse siano all'inferno, purgatorio o paradiso. In questo senso quindi ci sarebbe una risurrezione.


NON TUTTI RISORGERANNO
MA SOLO I GIUSTI E CHI HA AVUTO FEDE IN DIO....

....


Vieri, Dante a volte era eterodosso, ma non eretico. Eretico sei tu , se stiamo al tuo Catechismo:

998 Chi risusciterà? Tutti gli uomini che sono morti: «Usciranno [dai sepolcri], quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna » (Gv 5,29) [Cf Dn 12,2]


Dante lo sapeva bene (il cenno di LacrimadiLuna è in Inf. VI), come conosceva bene Ap. 20, ove si parla anche di «seconda morte» (ovviamente degli ingiusti e che Dante menziona piú volte); e del resto seguiva la Summa teologica di Tommaso d’Aquino (Quest. 86, sulla condizione di corpi dei dannati dopo la resurrezione). Concetto variamente ripreso anche da cattolici odierni. Quanto alla condizione del corpo dei beati Dante la illustra con un immagine poetica, in Par. XIV, per bocca di Salomone: ne paragona l’aspetto a un tizzone ardente, ove il corpo si intravvede fra la luce emessa, piú o meno viva a seconda della vicinanza a Dio.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Ciao Quixote....

Messaggiodi Vieri » 05/02/2018, 16:05

Vieri, Dante a volte era eterodosso, ma non eretico. Eretico sei tu , se stiamo al tuo Catechismo:

Carissimo, non sapevo che esistesse anche un catechismo eretico della chiesa cattolica ... :ironico:
e fra Dante e la C.C.
http://www.vatican.va/archive/catechism ... a11_it.htm
onestamente fra dare torto al mio beneamato concittadino preferisco dare ragione "all'altra campana".. :ironico:
Del resto poi come citato i due articoli:
ARTICOLO 11
«CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE»
paragrafi 988 e 994 parlano chiaro.....
Con ovvie interpretazioni diverse e se alla fine ci prenderà tutti o meno separando poi le pecore dai capri.....

Se riesco poi ad arrivarci alla fine non so, ma dubito di potertelo raccontare, .....se trovo "tutti tutti" o solo "alcuni"... :risata: :risata:

Buona giornata.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Per Quixote errata corrige, con scuse...

Messaggiodi Vieri » 05/02/2018, 17:19

Hai citato:
998 Chi risusciterà? Tutti gli uomini che sono morti: «Usciranno [dai sepolcri], quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna » (Gv 5,29) [Cf Dn 12,2]

ed in effetti, ero di corsa per andare a prendere la nipotina a scuola e la mia osservazione iniziale era riferita a quello che aveva detto Dante e fermandomi poi solo ai primi due paragrafi 988 e 989 e non andando oltre come poi tu giustamente mi hai rammentato....

Tra l'altro devo riconoscere che non ci sia un "catechismo eretico" ma sicuramente possano esserci delle differenze fra i vari capitoli che alla fine andando a fondo e studiare bene la questione non penso che ci possano essere delle contraddizioni.

Grazie per le precisazioni ma onestamente dato che tengo a raggiungere solo la "categoria principale"... per gli altri prego solo che si convertano in tempo.... :risata: :risata:
Buona serata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 05/02/2018, 18:10

Vieri, ti sei risparmiato una “dura” replica. :ironico: La resurrezione della carne, beninteso di tutti gli uomini, buoni o cattivi, belli e brutti, sapienti o asini, è un dogma, e se lo neghi sei eretico. La teologia cattolica da Agostino a Tommaso a De Liguori ecc. ha sempre parlato di «corpo dei dannati», e il Catechismo ovviamente non smentisce nulla, perché il concetto vi è implicito, perché al Catechismo preme oggi sottolineare il corpo dei beati, e comunque il 998 parla chiaro: tutti risorgeranno, che risorgano con la sola anima lo pensavi forse (ereticamente) tu, perché il Cattolicesimo, proprio in polemica con tesi platoniche o neoplatoniche, valorizza il valore del corpo nei confronti dell’anima. Il problema è se mai se questo risorgerà deforme, o non deforme, o lo diverrà in séguito (magari subito dopo, ma tant’è) perché a contatto con l’anima malata e depravata. Problema variamente interpretato e risolto, di cui a me non importava, restava che dire che la Chiesa smentisca Dante era scorretto, se oltretutto è vero che i parroci, nelle loro omelie, parlano a tutt’oggi di «corpo dei dannati» (es. https://www.youtube.com/watch?v=SfOeNQC07Ok ove è citato e descritto il dogma in specifico), a tacere che se fai una banale ricerca in rete, a partire da Wikipedia (s. v. Resurrezione della carne) e a seguire con quella di tutti i siti cattolici o pseudo-tali che parlano in oggetto non troverai nessuno che neghi il corpo dei dannati.

PS – Vieri è ipocoristico di Olivieri ( o Oliviero), l’amico proverbiale di Orlando. La Chanson de Roland dice: Rollant est proz et Oliver est sage (Orlando è prode e Olivieri è saggio). Non so quanto ti si addica…
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Ciao Quix, grazie per lo scampato pericolo.....

Messaggiodi Vieri » 05/02/2018, 18:31

Come sai benissimo sono un "tecnologo" e non un "teologo" ovvero un "cristianuccio ruspante" al quale per essere contento bastano spesso a volte le poche parole del vangelo di Giovanni 15 per stare molto sereno.....ed onestamente come ti avevo già accennato il mio interesse alla resurrezione ( specie di questi tempi... :ironico: ) è principalmente rivolto solo a quelli "benvoluti dal Signore" anche se le mie ambizioni si fermano alla classica poltrona di "Fantozzi in paradiso" in terza fila e con la colonna davanti..... :risata:

Quindi alla fine fa anche piacere saperne di più anche per gli "altri" che anche se risorti, per quel poco che conosco del Principale, non mi vedo da parte sua alla fine tante simpatie per loro.

L'idea poi di altre confessioni che alla "resurrezione " ci sia un altro girone di ritorno" per vedere di fare una ulteriore "cernita" onestamente non mi convince perchè a questo punto la parabola degli operai dell'ultim'ora andrebbe a farsi benedire..... :ironico:

Quindi "cattivoni" di tutto il mondo ...pentitevi finché siete in tempo.... :ironico: ma questa invocazione non è certamente rivolta a te viste le tue notevoli conoscenze della Bibbia e del Vangelo che segretamente leggi spesso e non tanto per sola cultura ed informazione..... :ironico: :ironico:

So che sei una persona di spirito e che sicuramente prenderai queste parole con allegria poichè alla fine ognuno di noi rimane sempre padrone di sé stesso nel pensiero e nelle proprie decisioni ....

PS. Vieri de Cerchi:
Vieri de' Cerchi (Firenze, metà del XIII secolo – inizi del XIV secolo) è stato un politico e banchiere italiano, protagonista dell'ascesa e del tracollo della famiglia dei Cerchi, capifila del partito dei guelfi bianchi a Firenze.

Contemporaneo di Dante Alighieri, fu un ricchissimo cittadino, tra i protagonisti della Battaglia di Campaldino, combattuta dai guelfi fiorentini contro gli aretini e i ghibellini esiliati pochi anni prima dalla città.

Quando in città si riaprirono le rivalità con la spaccatura in seno al partito guelfo, Vieri fu a capo della fazione dei guelfi bianchi, moderati, contrapposta ai guelfi neri, aristocratici e autoritari, strettamente filopapali, capitanati da Corso Donati. La rivalità nacque da semplici problemi di vicinato, quando i Cerchi, di recente ricchezza, acquistarono le case già dei Conti Guidi adiacenti a quelle dei fieri e nobili Donati.

Osteggiato da Bonifacio VIII, che parteggiava per i guelfi neri, più radicalmente alleati suoi, venne convocato a Roma verso il 1300, dove gli venne richiesto di riappacificarsi con i Donati rinunciando al suo fare "ghibellino", al che rispose ribadendo la sua fede guelfa.

Citato da Dino Compagni, fu esiliato dalla città nel 1302 assieme a tutta la sua fazione. La sua fazione infatti, sebbene avesse avuti dei momenti decisamente favorevoli, non seppe mai per villaneria decidere le sorti della situazione fiorentina, dando sempre ai Neri l'occasione per riorganizzarsi, e in questi Vieri e la sua famiglia sono molto biasimati sia da Dante, che li vide come responsabili del proprio esilio, sia dal Compagni.

Grazie di nuovo per la tua "benevolenza" e un cordialissimo saluto.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 06/02/2018, 23:29

Vieri fattene una Regionen. Sei und ereticaccio. Altro che cristiano riskante. ...
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Vera icona....

Messaggiodi Vieri » 06/02/2018, 23:40

Vera Icona ha scritto:Vieri fattene una Regionen. Sei und ereticaccio. Altro che cristiano riskante. ...

Non voglio fare come i bambini replicando con l'idea di avere il crocefisso più grande del tuo.... :risata:

ma ringrazio per il complimento poichè se tu ritieni le tue idee "cattoliche", sono allora contentissimo di essere considerato da te un "ereticaccio" :diablo:
Del resto, se ci pensi a me dei "cattivoni" che risorgano o meno e che poi Dio li castighi dopo risorti, non riveste tale importanza da cambiare di una virgola la mia fede....Spero solo di non essere fra questi anche se frequentando questo forum sono spesso "indotto in tentazione..... :risata:

PS. poi si dice "ruspante" come i polli nell'aia e non riskante ...
Buona notte... :addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi LacrimadiLuna » 07/02/2018, 11:41

Grazie Quixi per le tue dotte delucidazioni.
LacrimadiLuna
 

Messaggiodi Vera Icona » 07/02/2018, 13:17

Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannata puoi dichiararsi ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: .

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertono a loro pian pianino? :ironico: :diablo:
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Mai hai letto bene......o come al solito?

Messaggiodi Vieri » 07/02/2018, 14:06

Vera Icona ha scritto:Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannata puoi dichiararsi ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: .

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertono a loro pian pianino? :ironico: :diablo:

Avevo scritto:
Quindi alla fine fa anche piacere saperne di più anche per gli "altri" che anche se risorti, per quel poco che conosco del Principale, non mi vedo da parte sua alla fine tante simpatie per loro.

L'idea poi di altre confessioni che alla "resurrezione " ci sia un altro girone di ritorno" per vedere di fare una ulteriore "cernita" onestamente non mi convince perchè a questo punto la parabola degli operai dell'ultim'ora andrebbe a farsi benedire..... :ironico:

Morale, l'idea non è strampalata poichè era ripresa sempre dal Catechismo della Chiesa cattolica.
ARTICOLO 11
«CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE»

988 Il Credo cristiano – professione della nostra fede in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, e nella sua azione creatrice, salvifica e santificante – culmina nella proclamazione della risurrezione dei morti alla fine dei tempi, e nella vita eterna.

989 Noi fermamente crediamo e fermamente speriamo che, come Cristo è veramente risorto dai morti e vive per sempre, così pure i giusti, dopo la loro morte, vivranno per sempre con Cristo risorto, e che egli li risusciterà nell'ultimo giorno. 556 Come la sua, anche la nostra risurrezione sarà opera della Santissima Trinità:

994 Ma c'è di più. Gesù lega la fede nella risurrezione alla sua stessa persona: « Io sono la risurrezione e la vita » (Gv 11,25).Sarà lo stesso Gesù a risuscitare nell'ultimo giorno coloro che avranno creduto in lui 563 e che avranno mangiato il suo Corpo e bevuto il suo Sangue.

Poi non avevo letto dopo quando specifica che tutti saranno risorti ma alla fine a me interessa solo questa parte poichè gli altri "cattivoni" dovranno sempre pentirsi prima di morire poichè anche se saranno risorti non penso che Dio abbia possibilità di ripensarci....( sempre per la stessa parabola degli operai dell'ultim'ora...)
Per quelli che sono tdG, se fanno anche un girone di ritorno" non penso che mi riguardi ....e preferisco giocare senza "tempi supplementari" :risata: :risata:
Buon tutto .....dal tuo "affettuoso eretico ".... :diablo:
:ilovejesus:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 07/02/2018, 14:10

Vera Icona ha scritto:Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannata puoi dichiararsi ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: .

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertono a loro pian pianino? :ironico: :diablo:



Sorry il tablet fa delle volte ciò che vuole,

Versione corretta :


Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannati, puoi dichiararti ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: . , ma ti puoi sempre pentire... :sorriso:

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertendo a loro pian pianino? :ironico: :diablo:[/quote]
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Vera Icona ma ancota sta'storia......

Messaggiodi Vieri » 07/02/2018, 19:05

Vera Icona ha scritto:
Vera Icona ha scritto:Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannata puoi dichiararsi ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: .

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertono a loro pian pianino? :ironico: :diablo:



Sorry il tablet fa delle volte ciò che vuole,

Versione corretta :


Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannati, puoi dichiararti ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: . , ma ti puoi sempre pentire... :sorriso:

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertendo a loro pian pianino? :ironico: :diablo:

Ma se te l'ho spiegato almeno tre o 4 volte in due thread diversi ma cosa devo fare con te... :risata: :risata:
RILEGGI,RILEGGI, RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI, :balla:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 07/02/2018, 20:37

Vieri ha scritto:
Vera Icona ha scritto:
Vera Icona ha scritto:Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannata puoi dichiararsi ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: .

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertono a loro pian pianino? :ironico: :diablo:



Sorry il tablet fa delle volte ciò che vuole,

Versione corretta :


Vieri non sono io che ti dichiaro eretico, ma la cc. Se neghi la resurrezione dei dannati, puoi dichiararti ruspante quanto vuoi, sei altamente a riskio ( dunque riskante) :risata: . , ma ti puoi sempre pentire... :sorriso:

E con quest'idea strampalata sei in buona compagnia con i geovi,.... loro credono esattamente ciò, i dannati non risorgeranno.
Non ti stai mica convertendo a loro pian pianino? :ironico: :diablo:

Ma se te l'ho spiegato almeno tre o 4 volte in due thread diversi ma cosa devo fare con te... :risata: :risata:
RILEGGI,RILEGGI, RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI,RILEGGI, :balla:



Rileggiti tu piuttosto :ironico:


NON TUTTI RISORGERANNO
MA SOLO I GIUSTI E CHI HA AVUTO FEDE IN DIO....
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Oh, ma allora insisti......

Messaggiodi Vieri » 07/02/2018, 20:45

Senti cara se non leggi le ampie precisazioni ulteriori e ripetute anche prima più volte e vuoi avere ragione per forza, guarda che per liberarmi del pensiero ti do ragione e sono un miscredente :diablo: , .....per farti finalmente contenta :ironico:
Buona notte......
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 07/02/2018, 20:47

Vieri ha scritto:Senti cara se non leggi le ampie precisazioni ulteriori e ripetute anche prima più volte e vuoi avere ragione per forza, guarda che per liberarmi del pensiero ti do ragione e sono un miscredente :diablo: , .....per farti finalmente contenta :ironico:
Buona notte......
:addio:


Non miscredente, Eretico


:risata: :risata: :risata: :risata:
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Bruciami!

Messaggiodi Vieri » 07/02/2018, 23:24

:diablo: Allora bruciami !

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali


:risata: :risata: :risata: :risata:
Del resto lo hanno già fatto con il mio amico Savonarola una volta in piazza della Signoria a Firenze....ma alia fine è diventato beato... :santo: :santo: .

Girolamo Maria Francesco Matteo Savonarola (Ferrara, 21 settembre 1452 – Firenze, 23 maggio 1498) è stato un religioso, politico e predicatore italiano.

Appartenente all'ordine dei frati domenicani O.P., profetizzò sciagure per Firenze e per l'Italia propugnando un modello teocratico per la Repubblica fiorentina instauratasi dopo la cacciata dei Medici.

Nel 1497 apparentemente fu scomunicato da papa Alessandro VI, l'anno dopo fu impiccato e bruciato sul rogo come «eretico, scismatico e per aver predicato cose nuove»[1], e le sue opere furono inserite nel 1559 nell'Indice dei libri proibiti. Gli scritti del Savonarola sono stati riabilitati dalla Chiesa nei secoli seguenti fino a essere presi in considerazione in importanti trattati di teologia[2]. Ora è servo di Dio. La causa della sua beatificazione è stata avviata il 30 maggio 1997 dall'arcidiocesi di Firenze.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Bruciami!

Messaggiodi Vieri » 07/02/2018, 23:40

:diablo: Allora bruciami !

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali


:risata: :risata: :risata: :risata:
Del resto lo hanno già fatto con il mio amico Savonarola una volta in piazza della Signoria a Firenze....ma alia fine è diventato beato... :santo: :santo: .

Girolamo Maria Francesco Matteo Savonarola (Ferrara, 21 settembre 1452 – Firenze, 23 maggio 1498) è stato un religioso, politico e predicatore italiano.

Appartenente all'ordine dei frati domenicani O.P., profetizzò sciagure per Firenze e per l'Italia propugnando un modello teocratico per la Repubblica fiorentina instauratasi dopo la cacciata dei Medici.

Nel 1497 apparentemente fu scomunicato da papa Alessandro VI, l'anno dopo fu impiccato e bruciato sul rogo come «eretico, scismatico e per aver predicato cose nuove»[1], e le sue opere furono inserite nel 1559 nell'Indice dei libri proibiti. Gli scritti del Savonarola sono stati riabilitati dalla Chiesa nei secoli seguenti fino a essere presi in considerazione in importanti trattati di teologia[2]. Ora è servo di Dio. La causa della sua beatificazione è stata avviata il 30 maggio 1997 dall'arcidiocesi di Firenze.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 08/02/2018, 0:26

Vieri ha scritto::diablo: Allora bruciami !

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali


:risata: :risata: :risata: :risata:
Del resto lo hanno già fatto con il mio amico Savonarola una volta in piazza della Signoria a Firenze....ma alia fine è diventato beato... :santo: :santo: .

Girolamo Maria Francesco Matteo Savonarola (Ferrara, 21 settembre 1452 – Firenze, 23 maggio 1498) è stato un religioso, politico e predicatore italiano.

Appartenente all'ordine dei frati domenicani O.P., profetizzò sciagure per Firenze e per l'Italia propugnando un modello teocratico per la Repubblica fiorentina instauratasi dopo la cacciata dei Medici.

Nel 1497 apparentemente fu scomunicato da papa Alessandro VI, l'anno dopo fu impiccato e bruciato sul rogo come «eretico, scismatico e per aver predicato cose nuove»[1], e le sue opere furono inserite nel 1559 nell'Indice dei libri proibiti. Gli scritti del Savonarola sono stati riabilitati dalla Chiesa nei secoli seguenti fino a essere presi in considerazione in importanti trattati di teologia[2]. Ora è servo di Dio. La causa della sua beatificazione è stata avviata il 30 maggio 1997 dall'arcidiocesi di Firenze.



Sic,... e vedi caro Vieri, secondo me a quei tempi ci avrebbero bruciati già entrambi
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Iconavera cara....

Messaggiodi Vieri » 08/02/2018, 1:11

Sic,... e vedi caro Vieri, secondo me a quei tempi ci avrebbero bruciati già entrambi

Si ma al limite mi sarei visto più nelle vesti del Savonarola che poi alla fine anche MOLTO DOPO lo hanno riabilitato...... :santo: ed è per te che invece che non saprei...... :risata: :risata: :risata:

PS. certo se sono così "perfido" non ho molte speranze alla fine anch'io.... :risata:
Buona serata....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi LacrimadiLuna » 08/02/2018, 10:24

Vera Icona faccio una precisazione. I tdg credono che saranno risuscitati sia i giusti che gli ingiusti. Perché molti ingiusti non hanno nemmeno avuto la possibilità di conoscere le verità bibliche mentre erano in vita.
Poi se durante i mille anni dopo il Giudizio universale non cambiano idea allora verranno distrutti per sempre
LacrimadiLuna
 

Girone di ritorno ?

Messaggiodi Vieri » 08/02/2018, 12:41

LacrimadiLuna ha scritto:Vera Icona faccio una precisazione. I tdg credono che saranno risuscitati sia i giusti che gli ingiusti. Perché molti ingiusti non hanno nemmeno avuto la possibilità di conoscere le verità bibliche mentre erano in vita.
Poi se durante i mille anni dopo il Giudizio universale non cambiano idea allora verranno distrutti per sempre

Alla fine, scusate, ma dopo tutte questo rimpallo di accuse di eresia rivolte al sottoscritto poiché non si era curato di sapere che fine facessero alla fine i "cattivoni" dato che il mio interesse era ben altro,......rileggendo alla fine bene tutto
l'ARTICOLO 11
«CREDO LA RISURREZIONE DELLA CARNE»
http://www.vatican.va/archive/catechism ... a11_it.htm
in maniera più approfondita, ed in relazione alle precisazioni di Lacrimadiluna finalmente ho capito dove qualcuno "inorridito" voleva "andare a parare"..... :ironico:

Dato che non sono ovviamente un esperto di cultura geovista non mi ricordavo di questo secondo aspetto dove in pratica noto che il loro paradiso risulti un po' più complicato.
In breve da quanto allora ho capito:

- Solo 144.000 vanno in paradiso in cielo mentre tutti gli altri poveri sfigati il paradiso ce lo avranno sulla terra.(ma dove non si sa...poichè siamo ormai qui già in troppi.... :ironico: )

- Poi resuscitano tutti indistintamente dove però c'è un "girone di ritorno" e quelli che non conoscevano Geova fanno un corso di catechismo e se passano rimangono vivi e se no vanno nel "calderone" ...
Di quelli "cattivoni" poi non si sa.....

Ora per fare chiarezza andiamo a vedere cosa pensano invece i cattolici:

- Primo è accertato che resuscitiamo tutti: buoni e cattivi
998 Chi risusciterà? Tutti gli uomini che sono morti: « Usciranno [dai sepolcri], quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna » (Gv 5,29)

In pratica già da subito c'è una selezione accertata già da tempo poichè:
1013 La morte è la fine del pellegrinaggio terreno dell'uomo, è la fine del tempo della grazia e della misericordia che Dio gli offre per realizzare la sua vita terrena secondo il disegno divino e per decidere il suo destino ultimo. Quando è « finito l'unico corso della nostra vita terrena », 597 noi non ritorneremo più a vivere altre vite terrene. « È stabilito per gli uomini che muoiano una sola volta » (Eb 9,27). Non c'è « reincarnazione » dopo la morte.

Quindi se ne deduce che non è specificato chi non avesse conosciuto Dio che fine faranno ma ne desumo, conoscendo "il Principale" per quel poco che conosco avrà sicuramente misericordia di loro in relazione al loro animo ed alla loro condotta morale.

Per quanto riguarda invece "i cattivoni" anche se resuscitati non c'è nessun girone di ritorno e quindi chi non si era pentito in vita anche all'ultimo momento ( parabola degli operai dell'ultim'ora....) la vedo proprio brutta per loro e saranno subito "buttati via".....(una resurrezione di condanna). :diablo:

Questo spiega anche il fatto che ne Credo nella resurrezione della carne art 11
si parli maggiormente di quelli giusti che saranno trattati:
989 Noi fermamente crediamo e fermamente speriamo che, come Cristo è veramente risorto dai morti e vive per sempre, così pure i giusti, dopo la loro morte, vivranno per sempre con Cristo risorto, e che egli li risusciterà nell'ultimo giorno. 556 Come la sua, anche la nostra risurrezione sarà opera della Santissima Trinità:

Se volete poi altre "precisazioni".......
994 Ma c'è di più. Gesù lega la fede nella risurrezione alla sua stessa persona: « Io sono la risurrezione e la vita » (Gv 11,25).Sarà lo stesso Gesù a risuscitare nell'ultimo giorno coloro che avranno creduto in lui 563 e che avranno mangiato il suo Corpo e bevuto il suo Sangue.

1016 Con la morte l'anima viene separata dal corpo, ma nella risurrezione Dio tornerà a dare la vita incorruttibile al nostro corpo trasformato, riunendolo alla nostra anima. Come Cristo è risorto e vive per sempre, così tutti noi risusciteremo nell'ultimo giorno.

« Se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi » (Rm 8,11). 55

1013 La morte è la fine del pellegrinaggio terreno dell'uomo, è la fine del tempo della grazia e della misericordia che Dio gli offre per realizzare la sua vita terrena secondo il disegno divino e per decidere il suo destino ultimo. Quando è « finito l'unico corso della nostra vita terrena », 597 noi non ritorneremo più a vivere altre vite terrene. « È stabilito per gli uomini che muoiano una sola volta » (Eb 9,27). Non c'è « reincarnazione » dopo la morte.

Spero allora salvo errori ed omissioni di essermi redento..... :santo:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5632
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 09/02/2018, 23:20

La Chiesa Cattolica ha come dottrina "in divenire" la bolla di papa Benedetto XII " Benedictus Deus", la quale è tutt'ora in vigore, in sostanza tale bolla afferma che.
Alla morte l'anima si separa dal corpo, si presenta dinanzi a Dio per il giudizio particolare, destinazione, Inferno o Paradiso, il Purgatorio non rientra in quanto chi ci stà prima o poi andrà in Paradiso, nel giudizio universale, si confermerà quello particolare con la risurrezione dei corpi, quindi, beatitudine eterna o dannazione eterna.

Non argomento sul perché di questa bolla, anche se sarebbe interessante.
Con l'approfondimento della teologia escatologica tutto questo è superato, oggi si ha una concezione della escatologia più consona al Kerygma gesuano, vero quello che ha scritto Quixote, sul superamento del dualismo platonico, anche se come ebbe a dire Benedetto XVI " sembra che in qualche modo si sia scivolato sul dualismo platonico".

Spiegare quale sia oggi l'approccio sulla escatologia sarebbe abbastanza lungo ma interessante, possiamo però dire che in nessuna parte della scrittura vetero e neotestamentaria esiste il concetto di "Anima Immortale", in modo particolare l'insegnamento cristiano si fondava sulla "Risurrezione", la cosa cominciò a prendere una certa piega con l'annuncio evangelico alla cultura ellenica, nella quale predominava il dualismo platonico, sul principio la Chiesa accettò "l'anima immortale" in quanto non contraria alla scrittura, con il tempo pur mantenendo tale insegnamento recuperava le radici giudeo-cristiane sulla risurrezione, non passò molto tempo che la questione dell'anima disincarnata cominciò ha creare qualche problema, cosa avrebbe fatto prima della risurrezione dei corpi, come si relazionava con Dio, che dire se in vita era un peccatore o un santo e altro ancora, si cominciarono a produrre varie ipotesi, ma nessuna di questa soddisfaceva, papa Giovanni XXII propose una sua ipotesi la quale fu aspramente contestata, solo con Benedetto XII ci fu un pronunciamento il quale è ancora dottrina cattolica, ma che dal Concilio Vaticano II è stata dai teologi superata, anche se rimane ancora in vigore la Benedictus Deus, ma si sa, che certi pronunciamenti hanno i tempi..........biblici.
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3698
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Vera Icona » 10/02/2018, 0:41

Francesco Franco Coladarci ha scritto:La Chiesa Cattolica ha come dottrina "in divenire" la bolla di papa Benedetto XII " Benedictus Deus", la quale è tutt'ora in vigore, in sostanza tale bolla afferma che.
Alla morte l'anima si separa dal corpo, si presenta dinanzi a Dio per il giudizio particolare, destinazione, Inferno o Paradiso, il Purgatorio non rientra in quanto chi ci stà prima o poi andrà in Paradiso, nel giudizio universale, si confermerà quello particolare con la risurrezione dei corpi, quindi, beatitudine eterna o dannazione eterna.

Non argomento sul perché di questa bolla, anche se sarebbe interessante.
Con l'approfondimento della teologia escatologica tutto questo è superato, oggi si ha una concezione della escatologia più consona al Kerygma gesuano, vero quello che ha scritto Quixote, sul superamento del dualismo platonico, anche se come ebbe a dire Benedetto XVI " sembra che in qualche modo si sia scivolato sul dualismo platonico".

Spiegare quale sia oggi l'approccio sulla escatologia sarebbe abbastanza lungo ma interessante, possiamo però dire che in nessuna parte della scrittura vetero e neotestamentaria esiste il concetto di "Anima Immortale", in modo particolare l'insegnamento cristiano si fondava sulla "Risurrezione", la cosa cominciò a prendere una certa piega con l'annuncio evangelico alla cultura ellenica, nella quale predominava il dualismo platonico, sul principio la Chiesa accettò "l'anima immortale" in quanto non contraria alla scrittura, con il tempo pur mantenendo tale insegnamento recuperava le radici giudeo-cristiane sulla risurrezione, non passò molto tempo che la questione dell'anima disincarnata cominciò ha creare qualche problema, cosa avrebbe fatto prima della risurrezione dei corpi, come si relazionava con Dio, che dire se in vita era un peccatore o un santo e altro ancora, si cominciarono a produrre varie ipotesi, ma nessuna di questa soddisfaceva, papa Giovanni XXII propose una sua ipotesi la quale fu aspramente contestata, solo con Benedetto XII ci fu un pronunciamento il quale è ancora dottrina cattolica, ma che dal Concilio Vaticano II è stata dai teologi superata, anche se rimane ancora in vigore la Benedictus Deus, ma si sa, che certi pronunciamenti hanno i tempi..........biblici.



Tu invece cosa credi?
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Prossimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici