Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La reale posizione della donna nella società

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

La reale posizione della donna nella società

Messaggiodi nelly24 » 21/08/2018, 10:14

Ultimamente la RAI ripropone vecchi episodi di una fiction. Durante una scena ho sentito queste parole che mi hanno fatto pensare molto:

In America un negro é diventato presidente prima di un ebreo e prima di una donna.

Si vede che il mondo non é razzista – e sessista!
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/08/2018, 10:29

nelly24 ha scritto:Ultimamente la RAI ripropone vecchi episodi di una fiction. Durante una scena ho sentito queste parole che mi hanno fatto pensare molto:

In America un negro é diventato presidente prima di un ebreo e prima di una donna.

Si vede che il mondo non é razzista – e sessista!


Mentre se fosse diventata presidente prima una donna di un NEGRO o un EBREO (orrore!) sarebbe stato razzista ma non sessista...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1512
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi nelly24 » 21/08/2018, 10:33

L'unica cosa che sai dire?
VictorVonDoom ha scritto:Mentre se fosse diventata presidente prima una donna di un NEGRO o un EBREO (orrore!) sarebbe stato razzista ma non sessista...
Non é successo.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/08/2018, 11:13

Sono a prescindere contro tali ultrasemplificazioni dell'argomento discriminazione. Ad argomentazione debole ho risposto con altrettanta debole argomentazione.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1512
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi nelly24 » 21/08/2018, 11:25

Ho buttato l'osso. Qualcuno potrebbe anche sviluppare l'argomento.
Per esempio che probabilmente in tutte le societá la donna viene sottopagata, le donne sono vittime di abusi sesssuali (piú degli uomini), in India spesso fanno una brutta fine subito dopo la nascita, uccise, sfregiate, bruciate - sempre di piú anche in Europa. Nella cultura africana, mutilate sessualmente etc.....
Nelle religioni messe al secondo (o terzo posto)....
E non serve dire che se oggi in Europa si parli tanto di pericolo razzismo, il vero problema é il SESSISMO! Dato che anche nei gruppi di immigrati la peggior sorte tocca alla popolazione femminile.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/08/2018, 11:40

Inizia con questo allora. Ma dire che il mondo è sessista perché non c'è stato un presidente USA donna (omettendo di elencare le senatrici o le donne in alte posizioni politiche o economiche di prestigio), secondo me, non è un'argomentazione solida. Poi ognuno...

P.S. Quella delle donne sottopagati è un argomento che mi ha sempre incuriosito. Nel senso... Ovviamente le statistiche di fanno sui contratti regolari, giusto? Ma i contratti, prendendo ad esempio l'Italia, sono uguali per tutti. A parità di mansione e inquadramento contrattuale, in che senso le donne sono pagate meno? È una domanda sincera...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1512
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi nelly24 » 21/08/2018, 11:58

«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/08/2018, 13:18

I dati li conosco. Mi chiedo... Ma a fronte di un contatto e parità di mansione come fa una donna ad essere pagata meno? Se il contratto prevede 1000 lo stipendio è 1000, non si può fare di meno solo perché sei donna, non esiste un contratto a parte. A meno che si stanno paragonando tipologie di assunzioni diverse... Tipo part time Vs full time o entrano nelle statistiche i periodi di assenza da lavoro dovute alla maternità & simili.
Per dire... Io lavoro in un'azienda informatica, uomini e donne a parità di contratto abbiamo tutti lo stesso stipendio.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1512
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Opinione personale....

Messaggiodi Vieri » 21/08/2018, 13:30

Io ritengo che sul tema occorra fare un po' di chiarezza.

Religione cattolica. Fino a pochi anni fa è vero che secondo la Bibbia, presa letteralmente, la donna doveva essere ritenuta "secondaria" rispetto all'uomo, ed ancora in alcuni paesi, specie del sud italia, tale mentalità persiste ancora. Ritengo però che in genere in tutta Europa non esistano più tali pregiudizi di carattere religioso.
Quello che disturba ancora è l'assistere a certi comportamenti di "possesso" dell'uomo che per una sua deformazione psicologica non può ammettere di non essere più amato, "delitto"questo che spesso si conclude tragicamente dove anche i figli innocenti fanno parte, pagando sempre con la morte, di questo contesto...

Religione islamica e Indu, .....nell'Islam ed in India è indubbio che la donna conti meno di niente o quasi....ed anche se con tiepidi tentativi di riconoscimento della figura femminile, ritengo che sul tema occorra molto ma molto da fare...

Lavoro. In genere è indubbio non ammettere che in ambito lavorativo possano esistere delle disuguaglianze di carattere economico.
Non penso però che si possa generalizzare in assoluto specie nelle categorie di maggiore professionalità.

Appunto personale. Quello che mi disturba un po' è certe volte notare ( come da esperienza personale.....) l'assoluto carrierismo di certe dirigenti aziendali femmine che per puro femminismo, per comandare e fare cattiera, alla fine non guardano in faccia nessuno lasciando perdere umanità, famiglia, figli, amici....con orari impossibili......
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5644
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi nelly24 » 21/08/2018, 13:37

Vieri ha scritto:
Appunto personale. Quello che mi disturba un po' è certe volte notare ( come da esperienza personale.....) l'assoluto carrierismo di certe dirigenti aziendali femmine che per puro femminismo, per comandare e fare cattiera, alla fine non guardano in faccia nessuno lasciando perdere umanità, famiglia, figli, amici....con orari impossibili......

L'uomo puó farlo, la donna no?
(personalmente sono contraria a ogni forma di fanatismo - anche quello lavorativo dove si sacrificano tutti i rapporti e sentimenti)
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

In tutto occorre avere "equilibrio".....

Messaggiodi Vieri » 21/08/2018, 19:42

nelly24 ha scritto:
Vieri ha scritto:
Appunto personale. Quello che mi disturba un po' è certe volte notare ( come da esperienza personale.....) l'assoluto carrierismo di certe dirigenti aziendali femmine che per puro femminismo, per comandare e fare cattiera, alla fine non guardano in faccia nessuno lasciando perdere umanità, famiglia, figli, amici....con orari impossibili......

L'uomo puó farlo, la donna no?
(personalmente sono contraria a ogni forma di fanatismo - anche quello lavorativo dove si sacrificano tutti i rapporti e sentimenti)

Ritengo decisamente disdicevole il carrierismo a tutti i costi sia per l'uomo che per la donna poichè la famiglia e l'educazione dei figli debba essere considerata al primo posto.
Per dire la verità, pur non essendo un "carrierista" ho sempre considerato il lavoro per l'uomo come una realizzazione di sè stessi ma non a sacrificio della famiglia.

Se, specie per una donna, si sacrifica invece tutto, ma proprio tutto per la semplice volontà di essere qualcuno che conta specie di comandare il sesso maschile, allora per dire la verità non la vedo bene, ed una che mi aveva "fatto fuori" a 40 anni perchè voleva dei "dipendenti" e non dei "collaboratori", era una di quelle che se non facevi le 20 la sera in ufficio anche nicchiando il giorno, non eri nessuno.....

PS. nella mia aziendina informatica ci sono molte donne che sicuramente per professionalità prendono anche molto di più di altri ragazzi...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5644
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Neca » 21/08/2018, 22:53

Nel corso degli anni, nel mondo occidentale, la donna ha acquisito sempre più diritti, ad esempio il diritto al voto, il diritto nel frequentare le scuole ed anche le università! In Italia ci sono sempre più donne con spiccate doti manageriali, spesso ricoprono cariche importanti anche a livello politico (Debora Serracchiani è stata governatrice del Friuli Venezia Giulia e vice presidente del PD)! In Inghilterra c'è la signora May a capo del governo, in Germania è stata rieletta la Merkel! Il sessismo esiste solo in quelle culture dove da sempre viene insegnato che la donna deve essere succube dell'uomo! Ma esiste anche il sessismo al contrario poichè spesso molte donne, quando raggiungono una posizione importante, guardano gli uomini dall'alto in basso! E' vero che molte donne subiscono violenze di ogni tipo dagli uomini, ma i dati indicano che a morire di morte violenta sono più gli uomini che le donne! A Trieste, qualche tempo fa, una donna ha ammazzato il proprio marito, la notizia venne letta come semplice cronaca nera, ma quando il signor Mazzega uccise la sua fidanzata le emittenti locali ne parlarono per giorni! La società dunque non è sessista è semplicemente violenta!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2937
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi Francesca Galvani » 22/08/2018, 6:57

"Neca"
aE' vero che molte donne subiscono violenze di ogni tipo dagli uomini, ma i dati indicano che a morire di morte violenta sono più gli uomini che le donne!

quali dati?
Avatar utente
Francesca Galvani
Nuovo Utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 20/09/2013, 11:08

Messaggiodi Neca » 22/08/2018, 7:35

Francesca Galvani ha scritto:
"Neca"
aE' vero che molte donne subiscono violenze di ogni tipo dagli uomini, ma i dati indicano che a morire di morte violenta sono più gli uomini che le donne!

quali dati?

https://www.movimentolibertario.com/... ... si-ammazza.
https://dilei.it › Video
www.lanuovabq.it/it/femminicidio-ma-gli ... ono-di-piu
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2937
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi Neca » 22/08/2018, 7:47

https://it.quora.com/Perch%C3%A9-se-in- ... -familiare

Per le donne convinte che esiste solo il sessismo maschile leggetevi l'esperienza di Oscar Fausto Pelosi! Come ho già detto in precedenza siamo una società fatta anche di violenza e che esistono anche donne violente ed assassine! Il primo terrorista a farsi saltare in aria fu una donna cecena!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2937
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi play » 22/08/2018, 7:55

I dati parlano chiaro. Le donne subiscono violenza da parte degli uomini in percentuale molto piu’ alta rispetto alla violenza ai danni degli uomini. Alla violenza di tipo sessuale andrebbe aggiunto il mobbing ed altre discriminazioni lavorative. Il fatto che una persona abusi di una posizione di potere, sia essa uomo o donna, è un terreno scivoloso da prendere con le pinze.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1440
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Francesca Galvani » 22/08/2018, 8:08

Neca ha scritto:https://it.quora.com/Perch%C3%A9-se-in-percentuale-le-donne-uccidono-pi%C3%B9-uomini-che-donne-e-gli-uomini-uccidono-in-percentuale-meno-donne-che-uomini-il-femminicidio-crea-pi%C3%B9-clamore-rispetto-ad-una-donna-che-uccide-il-partner-familiare

Per le donne convinte che esiste solo il sessismo maschile leggetevi l'esperienza di Oscar Fausto Pelosi! Come ho già detto in precedenza siamo una società fatta anche di violenza e che esistono anche donne violente ed assassine! Il primo terrorista a farsi saltare in aria fu una donna cecena!


Certo che non esiste solo la violenza maschile, ma è fortemente superiore a quella femminile.
Se muoiono in percentuale più uomini è perché vengono uccisi da altri uomini per motivi diversi, spesso per criminalità organizzata. Le donne, invece, vengono uccise in quanto donne, mogli, fidanzate o ex compagne.
Avatar utente
Francesca Galvani
Nuovo Utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 20/09/2013, 11:08

Messaggiodi Luciano » 22/08/2018, 8:19

Ricerche criminologiche indicano che il numero di donne assassine è sottostimato in quanto le donne hanno maggiore tendenza a commissionare omicidi e ad uccidere avvelenando. Nessuno parla del ‘maschicidio’. In Italia il tasso di suicidio di uomini separati è di 284 per milione all’anno [Dati EURES 2009].

Nessuno ne parla, sebbene si tratti di una vera strage di stato: il tasso di suicidi si quadruplica con la separazione, anche a causa delle sentenze che privano i papà dei loro figli, della loro casa, del loro reddito.

estratto da uno dei link di Neca


ho come l'impressione che le donne abbiano sistemi più subdoli e sottili degli uomini ma che siano altrettanto violente degli uomini..
Avatar utente
Luciano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3379
Iscritto il: 25/08/2009, 16:59

Messaggiodi nelly24 » 22/08/2018, 8:40

Sessismo:
Orientamento ideologico o semplice tendenza culturale che porta a discriminare un sesso rispetto all'altro, in genere decretando la superiorità di quello maschile, e a valutare le capacità intrinseche delle persone sulla base dei loro ruoli sessuali

Il mondo é violento, ogni tanto mi sembra che il genere umano su questo pianeta sia superfluo. Peró il tema dell'argomento é la tendenza culturale che porta a discriminare un sesso rispetto all'altro!
Voi, maschietti , non potete immaginare quante volte sono stata giudicata incapace perché donna. Problemi con la vecchia macchina: Ma tu lo sai, che prima di cambiare la marcia, devi premere la fizione? Problemi col computer: Ma voi sapete come si accende il pc? Sabato scorso in un negozio sportivo dove avevo comprato un aggeggio sportivo + l'assicurazione che dopo svariati tentativi il programma non mi permetteva di attivare. Tornata al negozio il commesso mi guarda con un sorrisetto sarcastico e mi dice: Signora, lei é la prima che é tornata, nessun altro si era lamentato (dopo 20 minuti il ragazzo tutto sudato mi consiglia di rivolgermi all'azienda tramite e-mail)…..
Mai sentito: Donna al volante, pericolo costante?
Il maschio fa una manovra strampalata con l'auto e tutti aspettano in silenzio, la stessa manovra fatta da una donna viene condita con parolacce.
Voglio scendere dall'aereo, perché il pilota é una donna!
Farai carriera solo, se sarai »gentile« con me…..cara futura attrice…
Inaudito, ha lasciato i figli per andare con un altro (il primo pero e prima misura) – Ha lasciato la famiglia per andare con l'amante (ssecondo perso e seconda misura)
Pur di non sembrare razzisti ha fatto piú scalpore un uovo in faccia che una ragazza a pezzi in una valigia. Parlate di altre culture e altri paesi. Mi spaice farvi notare che quelle culture stanno bussando alla porte dei nostri paesi. E mi spiace farvi notare che stiamo ritornando nel Medioevo piú buio, basta vedere i cambiamenti che ha subito l'Iran negli ultimi 40 anni….. Ma tanto non sarete voi ad essere costretti a portare il velo oppure il burqa.
Forse nessuno si rende conto quale messaggio lasciano alcune donne politiche che durante le visite e colloqui con rappresentati di stato di un'altra religione si coprono il capo. Semplice: LE DONNE SIAMO SOTTOMESSE AGLI UOMINI.
Probabilmente troppe persone dimenticano che né gli uomini né le donne sono migliori o peggiori l'uno dall'altra – SIAMO SEMPLICEMENTE DIVERSI.
In una »democrazia« come sono gli USA non hanno ancora avuto una presidente donna. In Europa la piovra del sessismo é molto piú subdola .Oggi le bambine sono ancora libere, non ci giurerei che tra 15 anni per queste stesse bambine ormai donne, sará lo stesso.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi play » 22/08/2018, 9:16

Se la mettiamo su questo piano allora, per cio’ che riguarda le attrici, non si capisce come mai abbiano accettato simili compromessi pur di fare carriera e poi si siano rivolte alla magistratura per denunciare certi registi. Spesso anche le donne chiedono agli uomini di essere carine con loro in quell’ambiente. Io comunque resto del parere che siano situazioni da trattare con molta cautela. :blu:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1440
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Giovanni64 » 22/08/2018, 10:38

Non è che sono a priori contrario a fare statistiche basate sul sesso o sulla religione ma non mi convince la generalizzazione che da queste statistiche spesso si trae. Spesso questa semplificazione, anche linguistica, che tende dare la colpa al musulmano, al cattolico, al maschio, all'ebreo, crea più problemi di quelli che, giustamente, cerca di risolvere.

Conosco personalmente una situazione nella quale il marito subisce violenze (non fisiche) e ricatti inauditi da parte della moglie e per di più questo marito si deve sorbire la moglie che appoggiandosi alle notizie che continuamente si sentono alla TV gli punta il dito contro in quanto di sesso maschile. Ma questo povero cristo deve pagare per quello che in passato hanno fatto e ancora fanno altri del suo stesso sesso? Ma è proprio necessaria questa distorsione?

Ma ripeto, con questo non voglio assolutamente negare il fatto che molto più spesso la vittima è donna, anche perché anche questo lo vedo spesso personalmente.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Neca » 22/08/2018, 14:08

Io sono contrario alla violenza! Sarei disposto ad organizzare una giornata contro il femminicidio e il sessismo! Contro il femminicidio vi ho già partecipato, se ne organizzassero una contro il sessismo maschile farei altrettanto, le donne, siano esse venute per evoluzione o creazione, sono solo sessualmente diverse! Se una donna fosse donatrice di sangue, e di donne donatrici di sangue ve ne sono molte, il suo sangue se compatibile con quello di un maschio contribuirebbe a salvargli la vita, e qui siamo uguali! Conclusione del mio discorso è che per me le donne non sono inferiori all'uomo se non per forza fisica, sono fatte per essere compagne dell'uomo!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2937
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi Cogitabonda » 22/08/2018, 23:01

VictorVonDoom ha scritto:I dati li conosco. Mi chiedo... Ma a fronte di un contatto e parità di mansione come fa una donna ad essere pagata meno? Se il contratto prevede 1000 lo stipendio è 1000, non si può fare di meno solo perché sei donna, non esiste un contratto a parte.
In Italia e più generalmente in Europa esiste per legge la parità salariale per pari mansioni, ma la disparità avviene in vari modi. Uno è la maggiore difficoltà per le donne di ottenere promozioni, sono ancora molte le aziende in cui le donne non possono aspirare a fare carriera e rimangono bloccate per anni a livelli base. Un altro è il fatto che molte donne non possono fare straordinari, accettare trasferte ben retribuite o simili perché pesa solo su di loro la cura dei figli, degli anziani, dei familiari malati o disabili. Le differenze infatti sono poche o nulle all'inizio della vita lavorativa, ma aumentano con gli anni.
Negli USA la situazione è diversa, là i contratti sono individuali e spesso è addirittura proibito ai dipendenti discutere coi colleghi i propri stipendi, le situazioni di sfacciata discriminazione abbondano, con il risultato che molte donne, soprattutto dagli anni '90 in poi, hanno preferito mettersi in proprio, spesso con ottimi risultati.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8393
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Cogitabonda » 22/08/2018, 23:18

play ha scritto:Se la mettiamo su questo piano allora, per cio’ che riguarda le attrici, non si capisce come mai abbiano accettato simili compromessi pur di fare carriera e poi si siano rivolte alla magistratura per denunciare certi registi. Spesso anche le donne chiedono agli uomini di essere carine con loro in quell’ambiente. Io comunque resto del parere che siano situazioni da trattare con molta cautela. :blu:
I ricatti sessuali non riguardano solo il mondo del cinema, a qualsiasi ragazza in cerca di lavoro è capitato di sentirsi fare certe offerte, a una mia amica è successo persino quando cercava un appartamento in affitto. Ovviamente a certe proposte basta dire di no, come ho fatto io a suo tempo e tante mie amiche, però ricevere certe proposte suscita una notevole rabbia e indignazione. Non fraintendere: non mi indignavo perché pensavo "mi crede una prostituta?" ma perché schifata da quell'evidente intenzione di abusare di una posizione di potere.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8393
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi play » 23/08/2018, 5:34

In qualunque ambiente si abusi di una posizione di potere, da un punto di vista deontologico, non sarebbe in ogni caso corretto concedere un lavoro per “meriti” di questo tipo. Quel che disturba non è solo l’abuso di potere, ma anche il fatto che qualcuno possa ottenere un lavoro per una questione che ha poco a che vedere con le capacità di una persona.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1440
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Francesca Galvani » 23/08/2018, 6:37

Se una donna fosse donatrice di sangue, e di donne donatrici di sangue ve ne sono molte, il suo sangue se compatibile con quello di un maschio contribuirebbe a salvargli la vita, e qui siamo uguali! Conclusione del mio discorso è che per me le donne non sono inferiori all'uomo se non per forza fisica, sono fatte per essere compagne dell'uomo![


forse volevi scrivere una cosa carina, ma non suona così bene.
Le donne sono state fatte per essere persone, poi se vorranno diventeranno anche compagne di qualcuno, oppure no.
Avatar utente
Francesca Galvani
Nuovo Utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 20/09/2013, 11:08

Messaggiodi mario » 23/08/2018, 7:43

Il prossimo presidente quindi nero, donna, ebrea.
Così sono contenti tutti.
È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una falsità.
A. Einstein
La falsità è la verità degli altri.
O. Wilde
La religione è vera per la plebe, falsa per il saggio e redditizia per quelli che ne fanno un mestiere.Seneca


Presentazione
Avatar utente
mario
Utente Junior
 
Messaggi: 839
Iscritto il: 11/01/2011, 17:00


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici