Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Oltre l'infamia.......

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Oltre l'infamia.......

Messaggiodi Vieri » 23/08/2018, 11:23

I soliti dissacranti francesi....

Immagine

Se questa è "satira" io sono mussulmano......

PS. Ma c'erano anche delle vittime francesi ?
Crollo Genova Ponte Morandi A10 | Chi sono le vittime
„I TRE RAGAZZI FRANCESI - Almeno tre giovani francesi sono tra le vittime del crollo del ponte Morandi. Si tratta di Nathan Gusman, 20 anni, Melissa Artus e Axelle Nèmati Alizèe Plaze, entrambe 21enni. Il ministero francese degli Esteri ha espresso le sue condoglianze ai familiari delle vittime. "Restiamo in contatto con le autorità italiane al fine di determinare la presenza eventuale di altri francesi fra le vittime", si legge in un comunicato.“

Con questi,.....che credono di guadagnarsi lo stipendio sputando sulle vittime,...comincerei alla fine a ragionare come quei mussulmani che..... :cer:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi deliverance1979 » 23/08/2018, 11:29

La risposta potrebbe essere un disegno con la macchina dei francesi che cadendo dal ponte italiano grida: "Vive la France..."
Presa per il culo con presa per il culo...

Comunque il crollo del ponte raffigura appieno la nostra situazione economica.
Peggio dovrà venire negli anni futuri.
Con la sanità, le pensioni....
Il calo del valore degli immobili (bene rifugio dell'italiano medio fino ad ora....)

Ma con un debito di 2300 miliardi di euro, cosa vogliamo inventarci o frignare?
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4986
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 23/08/2018, 11:34

la verità fa male
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Romagnolo » 23/08/2018, 11:42

Caro Vieri, la satira è satira. Io L' ho sempre pensata così.
Può far male vedere dissacrare o sminuire eventi tristi e spiacevoli,...ma fa parte della realtà ...se la Satira si mette a tenere conto della sensibilità di ogni individuo e di ogni cultura...non scriverebbe più nulla.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5027
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 11:46

Romagnolo ha scritto:...non scriverebbe più nulla.
E non ci strapperemmo i capelli dalla disperazione...
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

NO, assolutamente NO,....

Messaggiodi Vieri » 23/08/2018, 11:46

Romagnolo ha scritto:Caro Vieri, la satira è satira. Io L' ho sempre pensata così.
Può far male vedere dissacrare o sminuire eventi tristi e spiacevoli,...ma fa parte della realtà ...se la Satira si mette a tenere conto della sensibilità di ogni individuo e di ogni cultura...non scriverebbe più nulla.

Potremmo allora fare della satira su chi ha subito angherie e terribili umiliazioni da chi è uscito dai TdG ?
Io dico che in tutto c'è un limite e questo si chiama "decenza"....
Ma non si vergogna mai nessuno ?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi cattivo esempio » 23/08/2018, 12:07

Vieri ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Caro Vieri, la satira è satira. Io L' ho sempre pensata così.
Può far male vedere dissacrare o sminuire eventi tristi e spiacevoli,...ma fa parte della realtà ...se la Satira si mette a tenere conto della sensibilità di ogni individuo e di ogni cultura...non scriverebbe più nulla.

Potremmo allora fare della satira su chi ha subito angherie e terribili umiliazioni da chi è uscito dai TdG ?
Io dico che in tutto c'è un limite e questo si chiama "decenza"....
Ma non si vergogna mai nessuno ?


cosa c'è di indecente dire a che lo abbiamo costruito e manutenuto noi
ed è venuto giù

siamo noi italiani tutti che ci dobbiamo vergognare
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 23/08/2018, 13:07

La satira è satira!!!
Mi sta bene, però, perché non ri-fanno la satira su Maometto e islamici vari ISIS compresa? Paura!!!!!
Ma siccome quelli sono dei conigli, è più facile sparare su chi lascia passare tutto.
La satira ha un limite e quelli è un bel pezzo che l'hanno superata, ed è sempre valido un adagio che recita "chi si causa il proprio male pianga se stesso".
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3723
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi cattivo esempio » 23/08/2018, 13:18

Francesco Franco Coladarci ha scritto:La satira è satira!!!
Mi sta bene, però, perché non ri-fanno la satira su Maometto e islamici vari ISIS compresa? Paura!!!!!
Ma siccome quelli sono dei conigli, è più facile sparare su chi lascia passare tutto.
La satira ha un limite e quelli è un bel pezzo che l'hanno superata, ed è sempre valido un adagio che recita "chi si causa il proprio male pianga se stesso".

per capire:
quella vignetta è oltre i limiti della satira?
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 13:27

cattivo esempio ha scritto:
Francesco Franco Coladarci ha scritto:La satira è satira!!!
Mi sta bene, però, perché non ri-fanno la satira su Maometto e islamici vari ISIS compresa? Paura!!!!!
Ma siccome quelli sono dei conigli, è più facile sparare su chi lascia passare tutto.
La satira ha un limite e quelli è un bel pezzo che l'hanno superata, ed è sempre valido un adagio che recita "chi si causa il proprio male pianga se stesso".

per capire:
quella vignetta è oltre i limiti della satira?

Quando di scherza su un fatto che ha fatto perdere la vita a diverse persone il limite è superato.
E come ben dice Franco Coladarci perchè non continuano con la satira su Maometto & C.? Se la fanno sotto, eh?
Ma con gli altri popoli se ne sbattono perchè non corrono rischi CONCRETI.
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi deliverance1979 » 23/08/2018, 13:44

Francesco Franco Coladarci ha scritto:è più facile sparare su chi lascia passare tutto.


E' vero, noi italiani, un pò fantozziani ci prendiamo di tutto, ma poi, siamo anche come la pentola a pressione che accumula energia non sfogata.
Quando poi esplodiamo facciamo scontare tutto gli interessi...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4986
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi cattivo esempio » 23/08/2018, 13:54

Gocciazzurra ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:
Francesco Franco Coladarci ha scritto:La satira è satira!!!
Mi sta bene, però, perché non ri-fanno la satira su Maometto e islamici vari ISIS compresa? Paura!!!!!
Ma siccome quelli sono dei conigli, è più facile sparare su chi lascia passare tutto.
La satira ha un limite e quelli è un bel pezzo che l'hanno superata, ed è sempre valido un adagio che recita "chi si causa il proprio male pianga se stesso".

per capire:
quella vignetta è oltre i limiti della satira?

Quando di scherza su un fatto che ha fatto perdere la vita a diverse persone il limite è superato.
E come ben dice Franco Coladarci perchè non continuano con la satira su Maometto & C.? Se la fanno sotto, eh?
Ma con gli altri popoli se ne sbattono perchè non corrono rischi CONCRETI.


nessuno scherzava sui morti, vuoi vedere quello che non c'è

si insulta(a ragione) il popolo italiano non in grado di darsi degli organismi tecnici
che garantiscano di poter percorrere le strade in sicurezza

adesso dopo la tragedia si sono chiusi decine di ponti perché necessitavano di
verifiche, ma se non fosse successo niente andava tutto bene

siamo un popolo di fatalisti inginocchiati davanti a statue di gesso
e ce la prendiamo con chi indica il problema

la satira indica la luna e noi ce la prendiamo con il dito
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Cattivo esempio

Messaggiodi Vieri » 23/08/2018, 14:19

nessuno scherzava sui morti, vuoi vedere quello che non c'è

si insulta(a ragione) il popolo italiano non in grado di darsi degli organismi tecnici
che garantiscano di poter percorrere le strade in sicurezza

adesso dopo la tragedia si sono chiusi decine di ponti perché necessitavano di
verifiche, ma se non fosse successo niente andava tutto bene

siamo un popolo di fatalisti inginocchiati davanti a statue di gesso
e ce la prendiamo con chi indica il problema

la satira indica la luna e noi ce la prendiamo con il dito

A volte penso che ti sia trovato un nick name molto azzeccato quando fai queste considerazioni......e la critica se la vogliamo fare deve essere costruttiva e non irridere sulle vittime ( anche francesi...)

Poi se per "par condicio" dovessimo andare a vedere anche i "panni sporchi" dei nostri "cuginetti" non troveremmo certo delle lezioni di integrazione, efficienza e civiltà:
Rivolte nelle Banlieu francesi...
https://it.wikipedia.org/wiki/Rivolte_d ... e_francesi

Le rivolte delle Banlieue, con la loro incontenibile forza, hanno infranto il muro mediatico che da svariati anni nascondeva al mondo intero la realtà delle aree suburbane francesi.

In prima istanza, per poter comprendere le cause remote che sono alla base di questi scontri, bisogna focalizzare l'attenzione attorno al concetto cardine di periferia. Con questo termine si designa l'area suburbana che segna il confine tra il mondo provinciale e quello propriamente cittadino. La periferia è pertanto il baluardo invalicabile che preclude qualunque possibilità di emancipazione sociale (mancano infatti infrastrutture, scuole, centri sociali) e che impedisce ai suoi stessi abitanti l'accesso diretto al cuore pulsante della vera città, sede delle principali attività socio-economiche.

Un'ulteriore tematica di grande rilevanza riguarda l'applicazione del modello di integrazione francese; per alcuni è mancato completamente, a livello politico, un progetto concreto di integrazione degli stranieri nella comunità nazionale; diversamente dai modelli anglosassoni (in particolare gli USA), ove le generazioni successive discendenti dagli immigrati vedono migliorata la loro posizione culturale ed economica, in Francia si è operata una compartimentazione derivata dall'assenza di miglioramenti da una generazione all'altra, compartimentazione la quale ha portato ad una scissione della società in cittadini di serie A (ovvero i borghesi bianchi abitanti dei ricchi quartieri centrali) e cittadini di serie B (vale a dire gli stranieri abitanti delle Banlieue).
Il comportamento della Polizia
Gli agenti di polizia che lavorano nelle zone dove si svolsero le violenze sono frequentemente accusati di avere un atteggiamento di molestia e provocazione. I controlli d'identità sono estremamente frequenti, e spesso sono visti come "battute di caccia" che prendono di mira le minoranze. Il comportamento degli ufficiali è spesso descritto come violento e privo di rispetto, conducendo a sospetti e odio da parte dei molti abitanti di queste aree. [29]. Il comportamento di Sarkozy è percepito come un assenso al comportamento della polizia coprendo i suoi abusi, il che ha portato la richiesta di presentare le sue dimissioni.

Immagine


TOTALE nelle 19 notti sono stati bruciati 8.720 veicoli con 2.599 arresti.....

Ed ognuno, prima di fare "vignette scherzose ... :cer: " si lavi prima i panni in casa propria......
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 15:33

cattivo esempio ha scritto: nessuno scherzava sui morti, vuoi vedere quello che non c'è
Ormai abbiamo capito che il tuo compito qui nel forum è essere polemico a tutti i costi.
Se fossero morti dei tuoi cari in quel disastro "forse" un tantinello fastidio lo darebbe anche a te l' irriverenza, il cinismo e la canzonatura della satira che punta il dito sulla inefficienza italiana dimenticandosi della luna che è l'essenza della tragedia, ovvero la MORTE.
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Mauro1971 » 23/08/2018, 15:39

Ringraziate i vostri dei, o voi che li avete, per la fortuna di vivere in una società che permette questa libertà.
In altre anche le vostre bocche sarebbero tappate e le teste mozzate.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9053
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 15:58

Uff! Sempre la solita tiritera di andare agli estremi.
Un pizzico di sana etica permetterebbe cmq la libertà di parola e invece alè... giù tutti i paletti: come sempre o bianco o nero, le sfumature abbattiamole.
Che 2 BIP...
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Cogitabonda » 23/08/2018, 16:02

La satira è offensiva, è maleducata, punge sul vivo, ignora il rispetto, spesso non fa nemmeno ridere. La satira è tutto questo, ma spesso lo dimentichiamo perché troppo abituati a chiamare satira certe parodie e battute umoristiche che solleticano più che graffiare.
Quella di Charlie Hebdo è satira (Vieri sta pur tranquillo che nessuno pretenderà di farti cambiare religione). Se non vi piace avete tutto il diritto di dirlo, avete anche il diritto di scrivere che se la satira smettesse di esistere non ne rimpiangereste la mancanza. Io invece faccio parte di quelli che preferiscono vivere in una società in cui la satira c'è, è libera di pungere e graffiare senza venire imbavagliata o peggio ancora cancellata con l'eliminazione fisica di chi la pratica.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame


Immagine
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8413
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi cattivo esempio » 23/08/2018, 16:18

Gocciazzurra ha scritto:
cattivo esempio ha scritto: nessuno scherzava sui morti, vuoi vedere quello che non c'è
Ormai abbiamo capito che il tuo compito qui nel forum è essere polemico a tutti i costi.
Se fossero morti dei tuoi cari in quel disastro "forse" un tantinello fastidio lo darebbe anche a te l' irriverenza, il cinismo e la canzonatura della satira che punta il dito sulla inefficienza italiana dimenticandosi della luna che è l'essenza della tragedia, ovvero la MORTE.


se avessi dei cari coinvolti,
taglierei la testa a quegli ingegneri del ministero dei trasporti, pagati profumatamente, con i soldi nostri, avendo rilevato che il ponte era marcio non lo hanno chiuso, chissà per quali motivi
questa indignazione, non la vedo
siamo il paese di capitan schettino (16 anni x 30 morti fra 5 anni libero)
dell'hotel rigopiano costruito sulla via di corsa di una valanga
di piccoli terremoti che fanno centinaia di morti
mentre in giappone al massimo si romperebbero i vetri

l'indignazione usiamola verso i colpevoli e
la vera contro-satira saranno i morti che non dovremo piangere

perché loro hanno scritto quello che il mondo ha pensato
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi deliverance1979 » 23/08/2018, 16:24

cattivo esempio ha scritto:se avessi dei cari coinvolti,
taglierei la testa a quegli ingegneri del ministero dei trasporti, pagati profumatamente, con i soldi nostri, avendo rilevato che il ponte era marcio non lo hanno chiuso, chissà per quali motivi


questa è una bella idea....

io comunque dalla Francia chiamerei questi giudici.... con i loro vecchi metodi.....

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali

comunque tanto per allietarvi la giornata, un vecchio servizio della Gabanelli per chi non l'avesse visto....



------------------------------

Ho ridimensionato le immagini che cliccandole si vedranno in originale.
Gocciazzurra
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4986
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Cogitabonda » 23/08/2018, 16:28

Aggiungo che è molto ingiusto chiamare "conigli" gli autori di Charlie Hebdo. La satira contro gli islamici avevano continuato a farla dopo la bomba del 2011 nella loro sede, alcuni di loro hanno pagato con la vita per questo, nel 2015, ma nonostante tutto hanno continuato a fare satira anche contro gli islamici. Chiamateli pure sconsiderati o quello che volete, ma vigliacchi no.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame


Immagine
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8413
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Quixote » 23/08/2018, 17:12

E brava Cogi: coniglio sarei io, che ho preferito soprassedere, anche perché non mi ritrovavo il tempo per rispondere, causa scadenze urgenti. La “dissacranza” di certe vignette fa sol che bene, soprattutto ai “puritani” che ritengono il nostro il migliore dei mondi possibili, specie quando, privi di capacità satirica, pretendano irridere i francesi facendo di tutta l’erba un fascio. E a chi non sa distinguere il cattivo gusto fine a se stesso, da quello orientato, non ho che da aggiungere che la vignetta è aspra, e proprio per questo ne apprezzo il retrogusto.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4002
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 18:04

cattivo esempio ha scritto:l'indignazione usiamola verso i colpevoli e
la vera contro-satira saranno i morti che non dovremo piangere perché loro hanno scritto quello che il mondo ha pensato

Ma è scontato che la vera indignazione e rabbia è rivolta a quei tecnici che non hanno ottemperato al loro dovere della messa in sicurezza!
E' solo che il modo in cui, in questo caso i francesi, irridono il fatto che mi urta.
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 18:09

Cogitabonda ha scritto:La satira è offensiva, è maleducata, punge sul vivo, ignora il rispetto, spesso non fa nemmeno ridere. La satira è tutto questo, ma spesso lo dimentichiamo perché troppo abituati a chiamare satira certe parodie e battute umoristiche che solleticano più che graffiare.
Quella di Charlie Hebdo è satira (Vieri sta pur tranquillo che nessuno pretenderà di farti cambiare religione). Se non vi piace avete tutto il diritto di dirlo, avete anche il diritto di scrivere che se la satira smettesse di esistere non ne rimpiangereste la mancanza. Io invece faccio parte di quelli che preferiscono vivere in una società in cui la satira c'è, è libera di pungere e graffiare senza venire imbavagliata o peggio ancora cancellata con l'eliminazione fisica di chi la pratica.

Questo è un autentico commento democratico e mi piace. Non siamo obbligati ad uniformarci al pensiero comune: a molti la satira in tutte le sue forme piace ed ad altri no. Punto.
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 18:13

Quixote ha scritto:E brava Cogi: coniglio sarei io, che ho preferito soprassedere, anche perché non mi ritrovavo il tempo per rispondere, causa scadenze urgenti. La “dissacranza” di certe vignette fa sol che bene, soprattutto ai “puritani” che ritengono il nostro il migliore dei mondi possibili, specie quando, privi di capacità satirica, pretendano irridere i francesi facendo di tutta l’erba un fascio. E a chi non sa distinguere il cattivo gusto fine a se stesso, da quello orientato, non ho che da aggiungere che la vignetta è aspra, e proprio per questo ne apprezzo il retrogusto.

Per amor di precisione io non mi ritengo una puritana e priva di capacità satirica: solo la vorrei condita con un filo di etica.
Inoltre, a mio parere, anche se il cattivo gusto è studiato a tavolino, sempre di cattivo gusto si tratta.
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Giovanni64 » 23/08/2018, 18:22

Confermo quello che ho detto in passato: in un mondo nel quale la satira è asservita alla cultura guida corrente e, anzi, ne cerca il plauso e l'approvazione, Charlie Hebdo ha rappresentato una eccezione, tanto che la cultura guida ha avuto qualche difficoltà a mantenerla nell'ambito del satirically correct. E' ben noto poi il prezzo di sangue che Charlie Hebdo ha pagato per non avere avuto soggezione neanche di altre culture. Però, non si può pensare che questo prezzo debba essere infinito, sarebbe veramente troppo.

La vignetta specifica non mi piace molto perché, invece di metterli alla berlina, asseconda sia i luoghi comuni popolari che i luoghi comuni mediatico-culturali.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2905
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Quixote » 23/08/2018, 18:23

Gocciazzurra ha scritto:
E' solo che il modo in cui, in questo caso i francesi, irridono il fatto che mi urta.


Tutti i Francesi?
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4002
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Risposta sintetica. Boh !

Messaggiodi Vieri » 23/08/2018, 18:33

.....specie quando, privi di capacità satirica, pretendano irridere i francesi facendo di tutta l’erba un fascio. E a chi non sa distinguere il cattivo gusto fine a se stesso, da quello orientato, non ho che da aggiungere che la vignetta è aspra, e proprio per questo ne apprezzo il retrogusto.

Qualcuno mi deve allora spiegare che differenze ci siano fra:
- Satira politica
- Giusta indignazione
- Offesa ingiustificata ad una nazione "amica" con "negretti inesistenti " ( a scavare nelle macerie non ne ho visto uno...) e che loro invece cacciano a pedate dai loro confini....
- Critica giustificata....
- Completa anarchia nei comportamenti umani

PS. Ieri sera a Colonia, dove c'era mio figlio, avevano illuminato il ponte sul Reno con i colori della bandiera italiana.....
:grazie:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/08/2018, 19:48

Quixote ha scritto:
Gocciazzurra ha scritto:
E' solo che il modo in cui, in questo caso i francesi, irridono il fatto che mi urta.


Tutti i Francesi?

Stiamo parlando della vignetta di Charlie Hebdo e quindi mi sembrava chiaro il riferimento a quest'ultimo...
Immagine

Mi sa che Natale fa concorrenza a Carnevale per le maschere indossate da molti...
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5390
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Quixote » 23/08/2018, 20:26

Mah, sai, ricordavo una lezione del prof. Roveri (cui devo tanto), a Storia Greca. Si parlava di Pentecontaetia (dopo la prima guerra persiana), e di un atteggiamento opportunista spartano. A una sua domanda, io ingenuamente risposi: gli Spartani avevano cambiato opinione. E lui rispose: tutti gli Spartani? o non era che una lotta cittadina fra fazioni, fra cui quella vincente nascondeva la dialettica delle rispettive posizioni? Ma questo va oltre alle approssimazioni che ho letto, ove si confonde la parte per il tutto. Sottende un abito critico che vieta le generalizzazioni, come quella geovista di considerare l’apostata comunque dannato da Dio-Geova, a prescindere che sia uscito dal culto perché peccatore o oppositore. Non importa che sia esente da peccato, importa solo che sia ex, e in quanto tale, che abbia rinnegato i fratelli di fede. Nulla di piú lontano dal mio modo di pensare, alieno a connotare un popolo in base a un suo esponente. Ma, per tornare in tema, la vignetta che sottolinea? La nostra incompetenza edificatrice (si può negarla?) e il nostro beneplacito ad attività di “nettezza urbana” per i migranti, innegabile anch’essa. Forse che la verità vi fa male? Negatela se potete, invece di irridere chi vi irride.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4002
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi mr-shadow » 23/08/2018, 21:06

cattivo esempio ha scritto:la verità fa male


Parole sante. Da una parte non c'è volonta politica di controllo e manutenzione delle grandi opere, dall'altra (almeno qui a Roma: non so altrove) la nettezza urbana fa pena ed oltre a pagare le tasse per non averla dovremmo dare soldi ai migranti che fanno gli spazzini abusivi.
Quella copertina dice la verità. Se mi da il voltastomaco è per questo, e questo è il compito della satira.

Fanno bene a percularci, siamo un Paese di m***** qualunque colalizione vinca le elezioni.

Immagine

https://www.radiocolonna.it/stranieri-a ... rade-roma/
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Prossimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici