Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Problemi di educazione o di criminalità...?

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Problemi di educazione o di criminalità...?

Messaggiodi Vieri » 24/08/2018, 15:13

Oggi leggevo questo titolo apparso su Rebubblica:
Jesolo, ragazza di 15 anni violentata in spiaggia. È caccia a uno straniero
https://www.repubblica.it/cronaca/2018/ ... P5-S1.8-T1

ed i soliti sporchi "leghisti cattivi" avranno subito pensato: "dagli al solito stupratore staniero "..... :ironico:

Poi leggendo meglio tra le righe, apprendo:
VENEZIA. Lo ha incontrato durante la sua vacanza al mare, ne è rimasta affascinata e lo ha seguito fuori dal locale, allontanandosi dagli amici e finendo così tra le braccia di uno stupratore. La romantica serata estiva di una quindicenne di Trieste, in uscita libera mercoledì con gli amici a Jesolo, affollata località balneare sul litorale veneto, si è trasformata in un incubo: sedotta e violentata sulla spiaggia da uno sconosciuto nordafricano, che da quella drammatica notte la polizia sta cercando di identificare e rintracciare,
con l’accusa di violenza sessuale su minorenne senza "farci caso"....

Pochi gli elementi in grado di risalire alla sua identità. Il gruppetto che era con la giovane, in un club della centralissima piazza Mazzini, lo avrebbe notato appena. Giusto il tempo di vedere l’amica seguirlo e niente più. Di lei e delle condizioni in cui è stata trovata, invece, si ricordano tutti. Non avendo più sue notizie, a fine serata hanno cominciato a cercarla dentro e fuori dal locale.
.....
L’attenzione, intanto, in quello che da sempre rappresenta anche un crocevia per l’attività di spaccio della droga, specie nei mesi più caldi dell’anno, resta alta.

Domanda:
ma chi era quell'incosciente di padre ( o madre) da lasciare andare in giro la notte a ballare sola, fino a tardi, una figlia appena quindicenne ( come mia nipote) senza avere degli amici seri a cui affidarla?
Tra l'altro devo dire: "begli amici" a fregarsene completamente di lei nel vederla uscire in compagnia di uno sconosciuto nordafricano......

Ma chi era quel fesso o incosciente di padre o madre che ad una ragazza di 15 anni non avessero insegnato niente ad essere più intelligente nella vita e sapersi almeno destreggiare in situazioni possibilmente compromettenti ?

Io onestamente, non per "credo" ma per "sfortuna".. :ironico: non ho mai avuto la possibilità di fare o avere "inviti" del genere a fare una passeggiata "romantica" sulla spiaggia se non sapere in anticipo come sarebbe andata a finire..... :diablo: e questa "sprovveduta" da uno prestante e "desideroso" nord africano in decisa astinenza...cosa si sarebbe dovuta aspettare: una passeggiatina romantica alla luce delle stelle con due innocenti e teneri bacetti sulla guancia ?

Ma ragazzi, non prendetemi per un "bacchettone" che non sono mica nato ieri.... :risata: :risata:
Cretina era e cretina rimane.

Io contrariamente a quelli che pensino che sia razzista, ma un nordafricano abituato spesso a vedere nel suo paese le donne magari non dico con il burqa ma certamente non "libere" come in italia e direi anche un po' provocanti", e nota che una ragazzina alla fine rimane "consenziente" agli inviti e lo segue volentieri fuori dal locale al mare, cosa questo povero disgraziato potrebbe alla fine pensare se non dire: "questa ci sta e me la scopo".....?

Fosse stato per un italiano, meno disinibito, probabilmente sarebbe andata alla stessa maniera magari forse con meno "violenza" ma chi alla fine potrebbe dirlo se una ragazzina ( cretina) ci stia o meno o si penta magari all'ultimo minuto ?

Quindi per me cretini la figlia ma cretini i genitori che in fatto di educazione sono stati meno di zero.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 24/08/2018, 16:04

Ma non sei tu che hai scritto or ora non giudicare se non vuoi essere giudicato? Ti risparmio il resto solo perché stasera ho cena coi miei, e devo cucinare una paella… :fronte:
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Mizzega....

Messaggiodi Vieri » 24/08/2018, 16:19

Quixote ha scritto:Ma non sei tu che hai scritto or ora non giudicare se non vuoi essere giudicato? Ti risparmio il resto solo perché stasera ho cena coi miei, e devo cucinare una paella… :fronte:

Va bene essere sempre contro ma scusami l'osservazione ..... un conto è "giudicare" ed un conto è "esprimere una opinione personale" da padre o nonno di una nipote della stessa età.... e non penso che se tu avessi avuto una figlia di 15 anni l'avresti lasciata in compagnia di amici menefreghisti senza insegnargli niente delle regole basilari della vita?
In caso contrario lasciagli una scatola di profilattici dicendole di "spassarsela con chiunque".....e chiudiamola li :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 24/08/2018, 17:10

un nordafricano abituato spesso a vedere nel suo paese le donne magari non dico con il burqa ma certamente non "libere" come in italia e direi anche un po' provocanti", e nota che una ragazzina alla fine rimane "consenziente" agli inviti e lo segue volentieri fuori dal locale al mare, cosa questo povero disgraziato potrebbe alla fine pensare se non dire: "questa ci sta e me la scopo".....?

Fosse stato per un italiano, meno disinibito, probabilmente sarebbe andata alla stessa maniera magari forse con meno "violenza"


Immagine
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2587
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Quixote » 24/08/2018, 23:07

Ove ti sia sfuggito, Vieri, questo è un forum di discussione, e la discussione si esercita contro, o a favore; piú raramente in maniera neutrale, limitandosi a qualche osservazione intelligente, quando la si abbia. Che io sia generalmente contro a te, o per meglio dire contro alle tue idee, è solo una variabile priva per me di contenuto emotivo, che naturalmente può essere presente, ma diversamente da altri, non fondo i miei raziocinii, buoni o cattvi che siano, su di esso. Se poi tu lo avverta come fatto personale, è irrilevante, e va addebitato unicamente alla tua manifesta tendenza al vittimismo. Viceversa, per me, hai tutto il diritto di esprimere le tue “opinioni personali”, come io ho il diritto di dire che sono prive di logica e di senso; specie se mi vieni fuori con un perfetto parasillogismo in istile WTS: “sei voi aveste una figlia di 15 anni l’avreste lasciata in compagnia di amici menefreghisti?”. Domanda retorica che merita di essere demistificata: poiché sei anche tu “datato”, è dello stesso tipo dell’obsoleto, e che speravo abbandonato, “portava la minigonna, è normale che l’abbiano stuprata”: vale a dire che ha la sua parte di colpa, come se fosse anche colpa mia, se vado in ferie e lascio la casa abbandonata, il fatto che un ladro mi derubi.

Infine risolvi ipocritamente e incoscientemente il tutto con una scatola di profilattici: praticamente non sai nulla del fatto, tutto ancora da indagare, ma ti lasci andare a zotici giudizi d’altri tempi che credevo retaggio di vecchi beghini, ma che evidentemente sono ancora vergognosamente presenti in questo paese zeppo di ignoranti, insipienti, e quel che peggio di individui intellettualmente inutili che non sono ancora in grado, nel terzo millennio, di distinguere le responsabilità personali dalle circostanze, e tornano ai tempi pre-omerici quando la freccia che ti uccideva non era colpa dell’arciere, ma della freccia stessa. Peggio ancora, tu affermi che la vittima si è piazzata sulla traiettoria. Mi complimento con la tua lucida analisi.

PS – Sorry, il tempo di paella è terminato.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Osservazioni personali....

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 13:14

Quixote:.....va addebitato unicamente alla tua manifesta tendenza al vittimismo..

Sono una persona manifestamente ottimista ( come è ormai noto) e non ho complessi di "persecuzione" o "vittimismo" nel confrontarmi con altri anche se certe volte mi sono lamentato della "caccia al piccione" come se avessi sbagliato indirizzo e "perdutomi" in un consesso di "sapienti"....che se non si citano, ogni piè sospinto, i nomi di filosofi e pensatori vari come su JW.org citano ogni tre parole un passo biblico,... :ironico: alla fine non si è nessuno....

Bene, ed a me fa molto piacere e sono fiero allora di essere "un signor "nessuno".... :ironico:
....."Un perfetto parasillogismo in istile WTS"

Non capisco che cosa c'entri questo paragone quando ritengo normale chiedere ad altri come si sarebbero dovuti comportare in certi frangenti.
Tra l'altro più che le solite critiche (ed accuse) non ho sentito mentre avrei ascoltato volentieri le opinioni personali di altri su un fatto del genere..dove criticavo in particolar modo il comportamento e l'educazione che i genitori hanno dato a questa ragazza.
Sicuramente mio figlio non avrebbe lasciato sua figlia di 15 anni in giro al mare fino alle 4 de mattino con "amici" improvvisati ......oltre ad avergli dato sicure indicazioni di "non farsi fregare" nè dal bere troppo, spinelli o sconosciuti vari....
E' pur vero che poi le ragazzine alla fine non le puoi controllare ma se "dentro" sono "istruite a dovere", quasi certamente sarebbero più difficili a "farsi fregare"....
...non sai nulla del fatto, tutto ancora da indagare, ma ti lasci andare a zotici giudizi d’altri tempi che credevo retaggio di vecchi beghini, ma che evidentemente sono ancora vergognosamente presenti in questo paese zeppo di ignoranti, insipienti, e quel che peggio di individui intellettualmente inutili che non sono ancora in grado, nel terzo millennio, di distinguere le responsabilità personali dalle circostanze,

Non condivido ovviamente le tue opinioni personali ed in base a questi "zodici giudizi e retaggio di altri tempi"....ritengo di aver raggiunto in vita mia dei risultati molto positivi in termini familiari e di vere amicizie, tali da ritenermi molto soddisfatto e da augurare sicuramente anche ad altri....
poiché sei anche tu “datato”, è dello stesso tipo dell’obsoleto, e che speravo abbandonato, “portava la minigonna, è normale che l’abbiano stuprata”:

Se avessi letto bene, non sono di quei bacchettoni obsoleti che giudicano una ragazzina a portare la minigonna come "invito" ad essere stuprata ...Assolutamente ridicolo.

Ho detto che una persona di colore del nord'africa per lo più mussulmano ( si chiama Mohamed Gueye, ...) "abituato nel suo paese a vedere le donne magari non dico con il burqa ma certamente non "libere" come in italia e direi anche un po' provocanti" (specie d'estate..), e nota che una ragazzina alla fine rimane "consenziente" agli inviti e lo segue volentieri fuori dal locale sulla spiaggia al mare, cosa questo disgraziato potrebbe alla fine aver pensato secondo la sua cultura, se non dire: "questa ci sta e me la scopo".....?

Che fosse un disgraziato questo è indubbio poichè a 25 anni non si va con una ragazzina di 15 ma per la loro mentalità mussulmana una ragazzina di 15 è già "matura" e poi la loro considerazione per le donne la conosciamo bene.....

Se quindi questa "stupidella" non fosse andata al mare sulla spiaggia con uno senegalese senza sapere niente chi fosse o era "fatta" (probabile) o era cretina.

Oggi sull'avvenimento sappiamo che è stato arrestato:
Jesolo, fermato senegalese per lo stupro di una ragazza di 15 anni
https://www.repubblica.it/cronaca/2018/ ... P1-S1.8-T1

JESOLO - Agenti della polizia di Venezia hanno fermato un 25enne senegalese per lo stupro della ragazza di quindici anni sulla spiaggia di Jesolo. Il giovane è stato fermato a Mestre.

La Polizia ha eseguito il provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Venezia. Il 25enne senegalese è gravemente indiziato della violenza sessuale commessa a Jesolo lo scorso 23 agosto.

Le indagini, coordinate dalla locale procura e condotte dalla Mobile di Venezia, hanno permesso di rintracciare a Mestre il giovane che aveva trovato rifugio all'interno di una struttura ricettiva. Bloccato dagli agenti, è stato condotto nella casa circondariale di Venezia Santa Maria Maggiore.

Non è poi per dare ragione a Salvini ma "persone del genere" già conosciute dalla polizia per le loro "tendenze" fossero ancora in giro a circolare in Italia è sempre uno schifo della troppo tollerante "giustizia" italiana.
Certo, e questa volta, lo dico apposta a fare il solito "benpensante"... :ironico: : Se avessero stuprato la figlia di uno di quei giudici..."forse" a quest'ora sarebbe già nel suo paese.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 25/08/2018, 14:02

Gli stupri avvengono (ahimè) in tutto il mondo e gli stupratori esistono (sempre ahimè) in tutto il mondo. E' un fenomeno trasversale, transnazionale e transculturale.
Puntualizzare certi particolari irrilevanti come l'origine etnica e l'orientamento religioso del (presunto) colpevole serve solo ad esternare volgari pregiudizi.
Laddove questa persona venisse trovata colpevole e condannata ci troveremmo al cospetto di una VITTIMA (la ragazza) e di un CARNEFICE (lo stupratore).
Educazione o criminalità? C'è bisogno di domandarlo? Criminalità ovviamente. Stuprare una quindicenne è un crimine terribile, e chi compie uno stupro ai danni di una quindicenne è un criminale che va assicurato alla giustizia. Lapalissiano. Come è lapalissiano che è di una estrema volgarità e superficialità colpevolizzare una vittima di stupro.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Quixote » 25/08/2018, 15:38

Valentino ha scritto:
Stuprare una quindicenne è un crimine terribile, e chi compie uno stupro ai danni di una quindicenne è un criminale che va assicurato alla giustizia. Lapalissiano. Come è lapalissiano che è di una estrema volgarità e superficialità colpevolizzare una vittima di stupro.


Ma che follie dici mai, Valentino? Un mio “amico interiore”, che di donne stuprate ne ha amate due, molto tempo fa mi raccontava che avrebbe preferito essere un apatico idiota privo di sentimenti, che succube della sua maledetta ragione e della sua (relativa) cultura. Per fortuna c’è Vieri a riproporci l’ennesimo elogio dell’ignoranza; e ne ha tutte le ragioni, come ha ragione di essere fiero della sua.

Infatti l’ignoranza paga: ne so ben qualcosa, quando negli anni fra l’Ottanta e il Novanta (e fino al 2.000) mi ritrovavo ad essere uno smanettone del Mac, e avevo solo la scelta se farla fruttare con un buon impiego in un negozio Apple, o continuare con la musica, con quasi un milione al mese di sola SIAE – serate escluse – magari fondando un complesso (bi-)folk, che in Romagna hanno arricchito i piú ignoranti che ignoranti non si può.

E ne avevo tutte le chanche: anche come “dipendente” ero pagato la metà piú degli altri, per le mie competenze sui software musicali (ho persino tradotto Encore e Cubase in italiano…), in grado quindi di gestire e produrre basi musicali ecc.: due delle peggiori le trovate anche sul mio sito; ma pecunia non olet, mi hanno regalato milioni.

A un certo punto, però, mi sono ritrovato davanti al bivio di Ercole: rimanere, come musicista, una mezza schiappa, per altro bella grassa e tornita, o rinunciare a questo e dedicarmi a qualcosa per cui la mia vita terrena non fosse ricordata solo per essere, come diceva Leonardo, “transito di cibo”. Ho scelto la seconda, dimenticando lauti guadagni, e vivendo di magra rendita (alla mia età carriere ad hoc erano precluse). Magari sarò ricordato solo come “colui che ha risolto il mistero di Israello”, e poco altro, un leopardista non minore, minimo. Cosí ho continuato ad acculturarmi e, come Don Quijote, a combattere i mulini a vento. Perché sia chiaro, già allora prevedevo che nel 2011 mi sarei iscritto a Infotdgeova, a raccontar balle sulla cultura, a manifestare la mia intolleranza per i puritani fieri di esserlo, e la mia idiosincrasia per l’ignoranza.

Sono molto lieto che questa abbia procurato a molti una decente posizione economica: bravi nel seguire l’onda dei nostri politici, che piú ignoranti sono, piú in alto salgono. A loro, specie se credenti, non si addirebbe l’accusa che Giuda muove a Cristo in JCSuperstar: too much Heaven on their minds. Si direbbe piuttosto “troppa terra, troppo secolo, too much body”. Che strano, credevo di essere io il materialista di turno. Fa bene Vieri a eccepirmi la contraddizione; ha sol che ragione nel sostenere che quel che conta, al mondo, non è lo spirito. Fa bene a dire che le mie citazioni posso ficcarmele in quel posto: quel che conta, nella vita, è un sano ottimismo, il giudizio “benpensante”, l’ossequio al conformismo, la rispettabilità economica, e una crassa ignoranza eletta a principio di vita. Leonardus docet.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Gocciazzurra » 25/08/2018, 16:50

Il titolo: “Problemi di educazione o di criminalità?” è già di per sé, a mio parere, mal formulato poiché il problema, quello vero, è ovviamente la criminalità.

Però in tutti i papiri scritti da Vieri io ci ho letto fra le righe un invito alla prudenza. Ovviamente, aggiungo io, a prescindere dalla razza e dall’essere maschi o femmine.

Ordunque, assodato che la criminalità è illegale e non dovrebbe esistere, siamo tuttavia consapevoli che è purtroppo una realtà oggettiva.
Ebbene, tenendo presente quanto sopra, chi di noi legittimamente agghindato con costosi gioielli e/o con un portafogli rigonfio di denaro, passeggerebbe con tutta nonchalance in un rione malfamato dove furti e aggressioni sono all’ordine del giorno?
Pertanto anche se abbiamo la libertà di agghindarci come ci pare dobbiamo fare i conti con l'oggettività del problema criminalità e il succo del discorso di Vieri penso sia un invito a tenerlo in grande considerazione usando la massima prudenza evitando di cacciarci nei guai.
E se la mia interpretazione è esatta mi sembra sensato il porre l'accento su detta prudenza.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5377
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Quix.....

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 17:54

Fa bene Vieri a eccepirmi la contraddizione; ha sol che ragione nel sostenere che quel che conta, al mondo, non è lo spirito. Fa bene a dire che le mie citazioni posso ficcarmele in quel posto: quel che conta, nella vita, è un sano ottimismo, il giudizio “benpensante”, l’ossequio al conformismo, la rispettabilità economica, e una crassa ignoranza eletta a principio di vita. Leonardus docet.

Veramente avrei sempre espresso il contrario e quel che conta per me sono sempre i sentimenti e lo "spirito" che precede sempre la ragione....poichè prima di essere "elementi razionali" siamo pur sempre uomini....!

Senza alcuna polemica, forse l'ho già detto che per me una persona nella vita ed indipendentemente dal "credere o non credere" debba realizzare sé stesso.

Tu hai scelto una strada (onorevole) ed impostata sulla musica e la letteratura magari anche indirizzato alla contestazione come "anima ribelle".....ed io un'altra ( la tecnologia dei mezzi di produzione, l'amore per l'informatica ma senza tralasciare la famiglia...) assecondando ovviamente ognuno di noi la nostra intelligenza e la nostra indole.

L'importante è rimanere alla fine felici di quello che siamo e di ciò che abbiamo realizzato e non per questo se uno non ha fatto il 68' nelle piazze debba essere considerato "un conformista benpensante"..... :ironico:

Se ho studiato, trovato un lavoro (più di una volta), sposato, avuto due figli, comprato casa, cambiato lavoro, fatto studiare due figli all'università, inventato poi qualche cosa di originale con una certa soddisfazione e tale da consentire di dare un lavoro ai miei due figli e mia nuora ampliando negli anni l'attività e dando poi lavoro ad altre persone, tu lo chiami:
....sano ottimismo, il giudizio “benpensante”, l’ossequio al conformismo, la rispettabilità economica, e una crassa ignoranza eletta a principio di vita

Posso sorridere senza tanti emoticon ?....

"Felicità", ovviamente non significa rimanere ignoranti ma avere altri interessi ed altri studi nella vita, mica tutti (per fortuna) sono uguali ?
Del resto, ritengo che nella vita siano utili tutti e con i solo "letterati" in automobile non ci vai....che mi pare vengano progettate e costruite da tanti "ignoranti"...

Sai quanti "ignoranti" felici ho trovato ma certamente non stupidi?
Avranno anche "studiato poco"ma sono stati anche quelli che con la loro umiltà e la loro "semplicità di cuore" mi hanno insegnato nella vita molto di più di tanti professoroni.

PS. non prendermi poi per essere così cattivo da pensare "di ficcartele..... :cer: perchè nutro sempre grande rispetto per le persone di cultura anche se non condivido spesso le loro "aperte dimostrazioni di sapienza" tali e fatte apposta per mettere sempre a disagio il loro interlocutore che onestamente non posso dire che non rimanga spesso infastidito...

Da tempo abbiamo discusso sul tema dell'"ignoranza" e della "semplicità di pensiero" scambiando spesso per "ignoranza" il vedere le cose in maniera più semplice e genuina....

Per mentalità cerco sempre di andare sempre all'origine dei problemi e se "l'origine", per me la ritengo errata, uno potrà alla fine "infiocchettare" il discorso nella maniera più "dotta" possibile completa di citazioni diverse che per me, in conclusione non sarà mai convincente.

PS. In fatto di Macintosh ho cominciato nel 1984 con il primo Mac 512 K senza hard disk e con floppy da 450 k dove si caricava il sistema operativo, il software ( page maker) e poi con altro dischetto si salvavano i dati...poi poi sono passato al Plus (1 Mb) e via via al Mac II e MAc LC....fino poi a passare ai 386, 486, Pentium.....ecc.ecc......molti dei quali ancora nella bacheca del mio ufficio.....

Qix, non me ne volere se sono tra i pochi che dicono quello che pensano.....e chiedo pertanto venia anticipatamente....
Poi detto tra di noi cosa pensi che sia meglio essere "benpensanti" o "malpensanti".... :risata:

Buona domenica
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Gocciazzurra

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 18:14

... in tutti i papiri scritti da Vieri io ci ho letto fra le righe un invito alla prudenza. Ovviamente, aggiungo io, a prescindere dalla razza e dall’essere maschi o femmine.

:ok: Noto con piacere che le donne hanno (quasi) sempre una marcia in più sugli uomini, poichè "leggendo tra le righe" ed eliminando stupide polemiche hanno capito subito il vero senso del discorso che è "LA PRUDENZA".

I genitori di una quindicenne non possono lasciare al mare a ballare con gli "amici" fino alle 4 del mattino una ragazzina ...che "cade" come una pera sul primo venuto.....senza avere un minimo di esperienza.

Faccio un 'altro esempio:
Se vi ricordate a Milano un'altra ragazza che tornava a tarda sera dal lavoro era stata avvicinata da un extracomunitario con evidenti intenzioni.....La ragazza, pareva "interessata".. . :ironico: per divincolarsi e poi gli aveva subito spruzzato del peperoncino che aveva in borsa e facendo poi arrestare quel criminale.

Due persone a confronto: "una sprovveduta" ed una "che sapeva il fatto suo" sapendo dei pericoli che poteva correre di dover tornare tardi la sera da sola.......

Morale: la PRUDENZA E L'INTELLIGENZA RIPAGANO SEMPRE.....

Ovviamente, non fraintendetemi sempre che criminale era e criminale rimane senza scusanti anzi direi con le aggravanti di aver circuito con le belle maniere una povera ragazzina senza esperienze di vita.

Buona domenica
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 25/08/2018, 18:19

D’accordissimo: :fronte: senza minimamente conoscere i fatti, ma stando all’infarinatura che gli deriva da un giornale (piú o meno scritto nello stesso tenore, riscontrato circa 30 anni fa, all’ennesimo incidente stradale mortale, del Resto del Carlino che recitava: “nonostante il solerte intervento dei mezzi di soccorso”… che io, che ero presente, ho riscontrato tardare di mezz’ora, malgrado l’ospedale di Forlimpopoli fosse a due passi) costui ti appioppa ai genitori le qualifiche di «fesso e incosciente», mentre la stessa disgraziata è definita «cretina era e cretina rimane», ribadito poi nel séguito: «cretini la figlia ma cretini i genitori che in fatto di educazione sono stati meno di zero.». Ebbene, per me chi ha scritto queste righe, non merita di far parte del consorzio civile, e se Deo gratias gli è concessa la libertà di scrivere cazzate, a me è concesso affermare che le stesse ammorbano il forum: altro che prudenza, io a quindici anni uscivo da solo e facevo le ore piccole, frequentando ambienti malfamati, e se mi venite a dire che una ragazza non può fare lo stesso, l’uguaglianza sessuale la sbandierate solo a parole, perché non riuscite proprio a cogliere il becero e insolente maschilismo (e lasciamo pur perdere il qualunquismo) sotteso nell’ignobile post d’introduzione.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Cogitabonda » 25/08/2018, 18:33

Alla domanda "educazione o criminalità?" io rispondo: entrambe. Quel brutto fatto è risultato dall'incontro fra la criminalità di chi ha abusato di una ragazzina come se fosse una cosa, e l'ingenuità di una ragazzina a cui non è stato insegnato, o non abbastanza bene, a vivere in una società in cui esistono i criminali.
E' chiaro al legislatore, come a tutti noi, dove sta la colpa, infatti lo stupro è un reato punito dalla legge, dar confidenza a uno sconosciuto giustamente no. Purtroppo però, nei fatti, una brutale punizione la ragazzina l'ha ricevuta, per una colpa non sua. So che accusare i genitori risveglierà le ire di chi ha, oppure ha avuto, figli adolescenti. Hanno ragione, perché soltanto loro sanno quanto sia difficile trattare con una quindicenne, ma io sto notando da anni dei pericolosi vuoti nell'educazione che le famiglie impartiscono ai loro figli già nell'infanzia. Il mondo è sempre stato un posto pieno di pericoli, e gli adulti hanno sempre insegnato ai loro figli, nipoti, fratelli minori e cuginetti, come cavarsela. In qualche momento della nostra storia, non saprei dire quando e soprattutto non saprei dire il perché, hanno smesso di farlo. Non dico tutti, ma sicuramente troppi. L'educazione alla sopravvivenza dovrebbe essere la prima ad essere insegnata, e invece è proprio quella che manca. Sembra che le famiglie pretendano un mondo protetto, imbottito e senza spigoli per i loro figli, ma questo non è possibile, e non sarebbe neppure desiderabile. E così nessuno ha saputo raccomandare in maniera abbastanza convincente a una ragazzina di non lasciare la (relativa) protezione del gruppo degli amici per allontanarsi con un ragazzo appena conosciuto.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8405
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Quix ma te le cerchi...

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 18:36

Ebbene, per me chi ha scritto queste righe, non merita di far parte del consorzio civile, e se Deo gratias gli è concessa la libertà di scrivere cazzate, a me è concesso affermare che le stesse ammorbano il forum: altro che prudenza, io a quindici anni uscivo da solo e facevo le ore piccole, frequentando ambienti malfamati, e se mi venite a dire che una ragazza non può fare lo stesso, l’uguaglianza sessuale la sbandierate solo a parole, perché non riuscite proprio a cogliere il becero e insolente maschilismo sotteso nell’ignobile post d’introduzione.

Ma è possibile che tu non possa ancora capire che non sia questione di "maschilismo" ma di prudenza esprimendoti poi in una maniera che ritengo decisamente non adeguata alla tua persona.....e poi mi dici che l'emotività non superi la ragione .... :risata: :risata:

Ma che discorsi fai ? Tu eri un maschio ed in genere guarda caso stuprano le donne...e poi parli di non so quante decine di anni fa quando, se permetti esisteva un'altra concezione del pericolo.
Se poi i tuoi ti lasciavano andare per locali malfamati a quella età o erano incoscienti o tu eri già " esperto e vaccinato"....tanto che non mi pare che tu abbia avuto in proposito esperienze traumatizzanti....

Quindi evitiamo per favore queste esternazioni che non ti fanno onore e guarda invece meglio alla risposta che ho dato a Gocciazzurra dove il problema principale è l'EDUCAZIONE E LA PRUDENZA-

Se vai in auto ti metti la cintura ed in moto il casco e cerchi di andare piano sapendo che se sbatti, ti ammazzi....e questi sono accorgimenti normali come conoscere il codice della strada ed avere PRUDENZA.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 25/08/2018, 18:43

Sorry. Non accetto lezioni dall’ignoranza e dall’incompetenza. Men che mai dall’insolenza di chi si permette giudizi arroganti e insultanti su cose o su persone di cui ignora motivazioni, circostanze, tutto e, nonostante ciò, pontifica dall’alto della sua insipiente saggezza nutrita ed educata dal nulla.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Concordo

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 19:41

Cogitabonda ha scritto:Alla domanda "educazione o criminalità?" io rispondo: entrambe. Quel brutto fatto è risultato dall'incontro fra la criminalità di chi ha abusato di una ragazzina come se fosse una cosa, e l'ingenuità di una ragazzina a cui non è stato insegnato, o non abbastanza bene, a vivere in una società in cui esistono i criminali.
.......
So che accusare i genitori risveglierà le ire di chi ha, oppure ha avuto, figli adolescenti. Hanno ragione, perché soltanto loro sanno quanto sia difficile trattare con una quindicenne, ma io sto notando da anni dei pericolosi vuoti nell'educazione che le famiglie impartiscono ai loro figli già nell'infanzia. Il mondo è sempre stato un posto pieno di pericoli, e gli adulti hanno sempre insegnato ai loro figli, nipoti, fratelli minori e cuginetti, come cavarsela. In qualche momento della nostra storia, non saprei dire quando e soprattutto non saprei dire il perché, hanno smesso di farlo.

Non dico tutti, ma sicuramente troppi. L'educazione alla sopravvivenza dovrebbe essere la prima ad essere insegnata, e invece è proprio quella che manca. Sembra che le famiglie pretendano un mondo protetto, imbottito e senza spigoli per i loro figli, ma questo non è possibile, e non sarebbe neppure desiderabile. E così nessuno ha saputo raccomandare in maniera abbastanza convincente a una ragazzina di non lasciare la (relativa) protezione del gruppo degli amici per allontanarsi con un ragazzo appena conosciuto.

:quoto100:
Il mio post desiderava porre in evidenza proprio il problema educativo ed il compito dei genitori che spesso sono assenti senza preoccuparsi di dare ai figli una educazione adeguata sia in termini di valori morali sia di metterli in guardia da eventuali pericoli attualmente esistenti specie in termini di droga e sesso.

Per molti invece "pare" che "questi giovani o "imparino sempre tutto da soli " accontentandoli con i soliti 50 o 100 euro e lasciarli poi andare senza preoccuparsene troppo o al contrario diventano iperprotettivi.
Talmente "iperprotettivi" che appena una scappa un po' per assoluta inesperienza "si fa fregare" dal primo che passa.

Anche la mia nipotina di 15 anni con la quale ho un ottimo rapporto ha definito anche lei con il termine di "cretina" questa ragazzotta....

Sarà poi stata anche "cretina" ma la responsabilità ricade SEMPRE sui genitori....e se devo dire la mia, anche sulla famiglia intera, nonni compresi....che anche se "matusa" e "benpensanti" sono sempre in grado di dare loro utili consigli..

PS. a parte i due figli maschi che ho avuto, uno di loro come del resto molti, hanno avuto il loro momento di "sbandamento"....La soluzione al dialogo ?
Portare uno di loro in macchina e fare un paio di giri sulla "tangenzialina" della mia città ovviamente con i "pipponi" dei quali sono noto.....non poteva "scappare".... :ironico: ed a lui alla fine ( visti i risultati...) sono poi serviti moltissimo ......
Buona domenica
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Quix....

Messaggiodi Vieri » 25/08/2018, 19:45

Quixote ha scritto:Sorry. Non accetto lezioni dall’ignoranza e dall’incompetenza. Men che mai dall’insolenza di chi si permette giudizi arroganti e insultanti su cose o su persone di cui ignora motivazioni, circostanze, tutto e, nonostante ciò, pontifica dall’alto della sua insipiente saggezza nutrita ed educata dal nulla.

Posso ridere.....:risata: :risata:
E scusa per l'insolenza ma "pare" che qualcuno abbia capito CHIARAMENTE il senso del mio post.. :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 25/08/2018, 20:22

Qualcuno che non ha ben meditato che due donne amate, stuprate, le ho avute. Stuprate, beninteso, a oltre vent’anni, e non inesperte della vita, e relativamente prudenti e “previdenti”. Mentre tu stai irriguardosamente a dar della “cretina” a una ragazzina. Sono solito lasciar perdere le insipienze, ma se tocchi nei sentimenti, sorry, non ti risparmio nulla, non risparmio la tua assoluta incapacità di argomentare, non risparmio la tua arrogante presunzione, il tuo irriguardoso sarcasmo condito da emoticon da due bajocchi, non risparmio la nullità intellettuale dei tuoi pseudo-ragionamenti, che credono di trovar conforto altrove, quasi che l’opinione altrui, perché cortese e moderata, giustificasse il modo irriguardoso con cui hai presentato questa notizia, con lo stomaco poi, di ribadirne i giudizi, e la beffarda ipocrisia di non incolparne il solito marrocchino di turno, perché lo sappiamo bene (e chi piú di me?), l’italiano non è esente da queste “frivolezze”, solo che ora dobbiamo mettere doppio chiavistello per via dei beduini, che beninteso sono uomini, ma si sa, creano problemi al nostro perbenismo e alla nostra rispettabilità, salva la pulizia delle latrine. Sai dove puoi metterlo il tuo «CHIARAMENTE»? Adagiati in questa ennesima illusione, appaga il tuo ego, mi sta benissimo; ma se ti azzardi a ripetere giudizi ingiuriosi su una bambina, e sui suoi parenti che non conosci, non aspettarti complimenti, da parte mia, perché il tuo pressappochismo è un insulto all’intelligenza.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Gocciazzurra » 25/08/2018, 20:42

Parte dell'articolo recita: "Quel che è certo, è che nel bel mezzo della serata, la studentessa si è allontanata dal locale della centralissima piazza Mazzini, dove i genitori l'avevano autorizzata a recarsi con un gruppo di amici, per seguire una persona: uno straniero, come confermerebbe uno dei filmati che, verso le 3, la inquadra a braccetto con un ragazzo di colore."
Pur condividendo il post di Cogitabonda nel quale menziona, in linea generale, la latitanza educativa della famiglia mi sento di aggiungere un altro aspetto.
Ci sono comunque molti genitori che mettono in guardia i propri figli, soprattutto figlie in quanto più a rischio, ma come si suol dire "da qui entra e da qui esce" dato che questi/e ultimi/e giurano e spergiurano di obbedire e poi fanno i cavoli loro.
Invece secondo me i genitori dovrebbero essere più restrittivi: le prediche spesso non sono sufficienti, quindi tu figlia, fuori di notte sino alle 3 del mattino NON ci stai. Certo, lo stupro poteva avvenire anche a mezzanotte, alle 23, alle 22. Ma mica si può vietarle un'uscita serale. Solo che ci vuole un paletto di un orario decente del ritorno perchè più il tempo passa e più c'è il rischio che tra alcool e impasticcamenti vari certe pulsioni rischiano di diventare incontrollabili.
Quindi spesso un bel NO è quel che ci vuole. Ripeto, lo stupro potrebbe avvenire in qualsiasi ora, ma non per nulla nell'articolo il Prefetto scrive che riguardo alle Forze della Polizia: "Avevamo allungato i servizi fino alle 2-3 di notte e illuminato a giorno la passeggiata del lungomare. Dopo questo episodio, espanderemo ulteriormente la durata dei controlli".
Notato l'orario? Significa che in quel lasso di tempo i pericoli si intensificano!

Pertanto mi sento di dire che se anche più difficile per i genitori, talvolta è meglio un NO (con relative spiegazioni) piuttosto di tante raccomandazioni che non verranno ascoltate poichè si sa che è nella natura delle adolescenti (e anche oltre).
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5377
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi cattivo esempio » 25/08/2018, 21:14

Si sa che la gente dà buoni consigli
Sentendosi come Gesù nel tempio
Si sa che la gente dà buoni consigli
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi Gocciazzurra » 25/08/2018, 22:12

Si sa che la gente spara sentenze
Sentendosi come un Giudice in cattedra
Si sa che la gente spara sentenze
:risatina:
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5377
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Ma ancora?...

Messaggiodi Vieri » 29/08/2018, 15:46

Milano, minorenne vittima di violenza sessuale sulla ciclabile del Naviglio Martesana
La ragazzina, 14 anni appena, era scappata dalla comunità presso cui era affidata: arrestato un 40enne

https://milano.repubblica.it/cronaca/20 ... P7-S2.4-T1

Era scappata dalla comunità di Milano in cui viveva in affidamento, come aveva già fatto in passato. Questa volta, però, per una 14enne di origini congolesi la fuga si è trasformata in un incubo. E' stata violentata.
Secondo quanto accertato dalla polizia, dopo la denuncia dei familiari, la ragazzina ha abbandonato di nascosto il centro prendendo un autobus e arrivando in via Padova.
Qui ha conosciuto un gruppo di cittadini cingalesi, con cui ha raccontato di aver comprato delle pizze e delle birre. Con uno di questi, un 40enne, si è poi allontanata verso il Naviglio Martesana. L'uomo, residente in zona, prima avrebbe abusato di lei lungo la ciclabile della zona e poi sarebbe passato da casa, come se nulla fosse accaduto, a portare una delle pizze comprate poco prima alla moglie.

La giovane è riuscita a scappare e, su un autobus di linea, è arrivata a casa della famiglia a cui è in affidamento (sebbene, a causa dei suoi problemi, viva per il momento nella comunità). Il padre, allertato dagli assistenti sociali, la stava già cercando: proprio a lui la ragazza ha confessato la violenza subita. Portata alla clinica Mangiagalli, l'episodio è stato confermato. Grazie alla denuncia e ai dettagliati particolari che la ragazza ha dato alla polizia in mattinata, lo stupratore è stato identificato e arrestato: a incastrarlo è stato anche il numero di cellulare che lei aveva salvato e poi ha dato agli investigatori.
La violenza, in base alla ricostruzione fatta dagli agenti, è avvenuta intorno all'1 di notte, in un parchetto lungo il naviglio Martesana. L'uomo, interrogato, ha negato di averla compiuta, parlando di "semplici effusioni"

Anche qui, la storia si ripete ma con delle notevoli aggravanti.
La ragazzina aveva (14 anni ed un anno di differenza conta) era di colore e con evidenti problemi familiari visto che era in una comunità di affido...
Ha trovato l'orco di 40 anni di colore anche lui come se fosse un padre e si è fidata anche troppo.....ed è andata come al solito....

Questa poverina, non andava a "fare una passeggiatina romantica sulla spiaggia alle 4 del mattino con uno sconociuto,...ma cercava sicuramente affetto, probabilmente quello che non ha mai avuto ed è rimasta fregata dalla solita cattiveria umana, ancora peggiore poichè in questo caso "falsamente protettiva".... :piange:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 29/08/2018, 16:48

Gocciazzurra ha scritto:... secondo me i genitori dovrebbero essere più restrittivi: le prediche spesso non sono sufficienti, quindi tu figlia, fuori di notte sino alle 3 del mattino NON ci stai. Certo, lo stupro poteva avvenire anche a mezzanotte, alle 23, alle 22. Ma mica si può vietarle un'uscita serale. Solo che ci vuole un paletto di un orario decente del ritorno perchè più il tempo passa e più c'è il rischio che tra alcool e impasticcamenti vari certe pulsioni rischiano di diventare incontrollabili.


Mia cara, io rientro spesso a casa tra le 23 e le 2. Da qualche anno a questa parte gli autobus (i diurni alle ultime corse e i notturni) sono pieni zeppi di ragazzini che vanno da tutte le parti. E quando dico ragazzini intendo dire che si vedono anche undici-dodicenni, ovviamente d'ambo i sessi. Spippettano canne, bevono alcoolici, e tutto alla luce del...la Luna. E non è che vanno a nascondersi. Fanno tranquillamente comitiva sui muretti, ad esempio. C'è stato un tempo in cui un minorenne in giro di sera veniva riaccompagnato a casa, ora questo non avviene più. Sono i tempi, le idee e la cultura che cambiano. In meglio o in peggio giudicheranno i posteri.
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2587
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Mr Shadow...

Messaggiodi Vieri » 29/08/2018, 17:37

Scusa la battuta ma se questi "posteri" saranno formati da questa generazione di disgraziati ci sarà da stare allegri... :ironico:

Io abito in una piccola cittadina e mia nipote di 15 anni non si è mai sognata di uscire la sera da sola "con amici" senza sapere alla fine dove fosse e tornare alle 4 del mattino,... e qui dipende dall'educazione e dalla famiglia e certamente non è una monachella di clausura....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Gocciazzurra » 29/08/2018, 19:03

mr-shadow ha scritto:Mia cara, io rientro spesso a casa tra le 23 e le 2. Da qualche anno a questa parte gli autobus (i diurni alle ultime corse e i notturni) sono pieni zeppi di ragazzini che vanno da tutte le parti. E quando dico ragazzini intendo dire che si vedono anche undici-dodicenni, ovviamente d'ambo i sessi. Spippettano canne, bevono alcoolici, e tutto alla luce del...la Luna. E non è che vanno a nascondersi. Fanno tranquillamente comitiva sui muretti, ad esempio. C'è stato un tempo in cui un minorenne in giro di sera veniva riaccompagnato a casa, ora questo non avviene più. Sono i tempi, le idee e la cultura che cambiano. In meglio o in peggio giudicheranno i posteri.
Che i tempi siano cambiati è evidente, ma ciò non significa che per "modernizzarci" si debba uniformarsi obbligatoriamente alle nuove tendenze. Certi valori del passato, se di buon senso, dovrebbero essere seguiti comunque senza il timore di venire etichettati di arretratezza.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5377
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Gocciazzurra...condivido...

Messaggiodi Vieri » 29/08/2018, 19:39

Che i tempi siano cambiati è evidente, ma ciò non significa che per "modernizzarci" si debba uniformarsi obbligatoriamente alle nuove tendenze. Certi valori del passato, se di buon senso, dovrebbero essere seguiti comunque senza il timore di venire etichettati di arretratezza.

:quoto100:
Fra la mia famiglia e le famiglie dei mie figli e relativi cugini non siamo certamente degli arretrati "bacchettoni" ed i miei nipoti escono anche con gli amici il giorno e soggiornano anche all'estero da soli ma sanno, o almeno gli abbiamo insegnato, dei pericoli esistenti oggi specie di quelli che dicono: " dai prova anche tu non vorrai fare mica il bambino"....ed a San Patrignano in visita alcune volte, i miei figli sanno bene come ci si possa perdere facilmente....

Alcuni dubitano oggi sulla parola "matrimonio" come giuramento nell'amore reciproco, pensando che possa essere una "istituzione obsoleta" dove sia bello crearla "allargata" senza vincoli o impedimenti....ed i risultati di questa idea scellerata si vedono nel lasciare alla fine questi ragazzotti allo sbando senza insegnamenti e senza veri valori di vita.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Ultime della giustizia......

Messaggiodi Vieri » 30/08/2018, 17:17

Vieri ha scritto:
Milano, minorenne vittima di violenza sessuale sulla ciclabile del Naviglio Martesana
La ragazzina, 14 anni appena, era scappata dalla comunità presso cui era affidata: arrestato un 40enne

https://milano.repubblica.it/cronaca/20 ... P7-S2.4-T1

Era scappata dalla comunità di Milano in cui viveva in affidamento, come aveva già fatto in passato. Questa volta, però, per una 14enne di origini congolesi la fuga si è trasformata in un incubo. E' stata violentata.
Secondo quanto accertato dalla polizia, dopo la denuncia dei familiari, la ragazzina ha abbandonato di nascosto il centro prendendo un autobus e arrivando in via Padova.
Qui ha conosciuto un gruppo di cittadini cingalesi, con cui ha raccontato di aver comprato delle pizze e delle birre. Con uno di questi, un 40enne, si è poi allontanata verso il Naviglio Martesana. L'uomo, residente in zona, prima avrebbe abusato di lei lungo la ciclabile della zona e poi sarebbe passato da casa, come se nulla fosse accaduto, a portare una delle pizze comprate poco prima alla moglie.

La giovane è riuscita a scappare e, su un autobus di linea, è arrivata a casa della famiglia a cui è in affidamento (sebbene, a causa dei suoi problemi, viva per il momento nella comunità). Il padre, allertato dagli assistenti sociali, la stava già cercando: proprio a lui la ragazza ha confessato la violenza subita. Portata alla clinica Mangiagalli, l'episodio è stato confermato. Grazie alla denuncia e ai dettagliati particolari che la ragazza ha dato alla polizia in mattinata, lo stupratore è stato identificato e arrestato: a incastrarlo è stato anche il numero di cellulare che lei aveva salvato e poi ha dato agli investigatori.
La violenza, in base alla ricostruzione fatta dagli agenti, è avvenuta intorno all'1 di notte, in un parchetto lungo il naviglio Martesana. L'uomo, interrogato, ha negato di averla compiuta, parlando di "semplici effusioni"

Anche qui, la storia si ripete ma con delle notevoli aggravanti.
La ragazzina aveva (14 anni ed un anno di differenza conta) era di colore e con evidenti problemi familiari visto che era in una comunità di affido...
Ha trovato l'orco di 40 anni di colore anche lui come se fosse un padre e si è fidata anche troppo.....ed è andata come al solito....

Questa poverina, non andava a "fare una passeggiatina romantica sulla spiaggia alle 4 del mattino con uno sconociuto,...ma cercava sicuramente affetto, probabilmente quello che non ha mai avuto ed è rimasta fregata dalla solita cattiveria umana, ancora peggiore poichè in questo caso "falsamente protettiva".... :piange:

Per tenere aggiornati i "buonisti dell'e pensioni che ci pagano...." circa l'attuale situazione della giustizia italiana della quale mi astengo dal fare commenti per non essere inquisito anch'io, riporto:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 69737.html
Cingalese accusato di abusi, il pm: "Rapporto consensuale"
Un uomo di 40 anni dello Sri Lanka è stato scarcerato dopo essere stato arrestato per abusi su 14enne, secondo il pm il rapporto sarebbe stato consensuale e dunque non perseguibile

Un 40enne cingalese è stato scarcerato dopo essere stato accusato di abusi su una 14enne ma per il pm "l'atto è avvenuto fuori dai casi previsti dalla legge".

Il pm di Milano Francesco Cajani ha giustificato così la scarcerazione dell'uomo, originario dello Sri Lanka, che era stato arrestato con l'accusa di aver abusato di una 14enne la settimana scorsa. Per il pm "l'atto è avvenuto fuori dai casi previsti dalla legge", dunque l'uomo non è perseguibile.

Il fatto sarebbe avvenuto la settimana scorsa. La ragazzina, una 14enne congolese, era stata affidata tempo fa ad una comunità dalla quale era fuggita e si era ritrovata sulla ciclabile del Naviglio. Qui aveva incontrato un gruppo di cingalesi i quali hanno invitato la ragazzina mangiare una pizza in loro compagnia. Successivamente, a fine cena, la ragazzina si sarebbe allontanata col 40enne accusato di abuso. Il rapporto sessuale sarebbe stato consenziente e non perseguibile come violenza sessuale visto che la ragazzina ha 14 anni.

La clinica Mangiagalli che ha disposto l'analisi e le visite sulla ragazzina non ha riscontrato segni di violenza sessuale o lesioni, questa sarebbe stata un'ulteriore prova che avrebbe dimostrato al pm l'innocenza dell'uomo. Era stata la ragazzina a denunciarlo e in un'audizione privata con il pm avrebbe dichiarato di essere stata assalita dal 40enne. Storia confutata dalle analisi mediche della clinica Mangiagalli.

Io mi domando se uno di 40 anni va con una ragazzina di 14 anni e che potrebbe essere tranquillamente suo padre non sappia quello che fa VERGOGNANDOSENE ?

Ripeto che questa "ragazzina" non l'ha trovata con le gonne corte, la scollatura vertiginosa ed una sigaretta in bocca appoggiata ad un lampione come Lili Marlene....ma aveva evidenti problemi affettivi ed anche probabilmente di integrazione ( essendo di colore) stando in una comunità protetta.

Non è possibile ed è difficile capire che questo PORCO si sia approfittato di lei prendendole non solo il suo corpo ma anche il suo desiderio di amore ma sicuramente NON FISICO ?
Mi domando se per accertare lo stupro occorra necessariamente riscontrare segni di violenza sessuale o lesioni, oppure pensare che la ragazzina fosse talmente piccola ed indifesa con uno di 40 anni che non abbia potuto o voluto opporre resistenza ?

Ma i "rapporti" con i minori sono diventati legali ?
Io mi leggo su Wikipedia alla voce "rapporti sessuali con minori:
Nel diritto penale italiano, il reato a sfondo sessuale è una figura giuridica in cui rientrano lo stupro, la pedofilia, la pedopornografia e lo sfruttamento della prostituzione minorile.

Per la legge italiana si configura il reato di atti sessuali con minorenni, anche con il consenso del minore, quando si hanno rapporti sessuali:
con minori di 13 anni, in qualsiasi caso, anche tra partner entrambi minorenni;
con minori di 14 anni, quando il fatto è compiuto da persona maggiorenne (ovvero, che ha compiuto gli anni 18);

Io da "bacchettone benpensante" sono SCHIFATO e voi ?
Ps. se andate sul sito di questo magistrato è un esperto di criminalità in ambito INFORMATICO e cosa c'entra con gli stupri ?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 30/08/2018, 18:42

Vieri ha scritto:http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 69737.html
Cingalese accusato di abusi, il pm: "Rapporto consensuale"
Un uomo di 40 anni dello Sri Lanka è stato scarcerato dopo essere stato arrestato per abusi su 14enne, secondo il pm il rapporto sarebbe stato consensuale e dunque non perseguibile

Un 40enne cingalese è stato scarcerato dopo essere stato accusato di abusi su una 14enne ma per il pm "l'atto è avvenuto fuori dai casi previsti dalla legge".

Il pm di Milano Francesco Cajani ha giustificato così la scarcerazione dell'uomo, originario dello Sri Lanka, che era stato arrestato con l'accusa di aver abusato di una 14enne la settimana scorsa. Per il pm "l'atto è avvenuto fuori dai casi previsti dalla legge", dunque l'uomo non è perseguibile.

Il fatto sarebbe avvenuto la settimana scorsa. La ragazzina, una 14enne congolese, era stata affidata tempo fa ad una comunità dalla quale era fuggita e si era ritrovata sulla ciclabile del Naviglio. Qui aveva incontrato un gruppo di cingalesi i quali hanno invitato la ragazzina mangiare una pizza in loro compagnia. Successivamente, a fine cena, la ragazzina si sarebbe allontanata col 40enne accusato di abuso. Il rapporto sessuale sarebbe stato consenziente e non perseguibile come violenza sessuale visto che la ragazzina ha 14 anni.

La clinica Mangiagalli che ha disposto l'analisi e le visite sulla ragazzina non ha riscontrato segni di violenza sessuale o lesioni, questa sarebbe stata un'ulteriore prova che avrebbe dimostrato al pm l'innocenza dell'uomo. Era stata la ragazzina a denunciarlo e in un'audizione privata con il pm avrebbe dichiarato di essere stata assalita dal 40enne. Storia confutata dalle analisi mediche della clinica Mangiagalli.

Io mi domando se uno di 40 anni va con una ragazzina di 14 anni e che potrebbe essere tranquillamente suo padre non sappia quello che fa VERGOGNANDOSENE ?


Dove sta il problema? Se due persone fanno sesso in pieno accordo vuol dire che si piacciono. Dovrebbe vergognarsi chi l'ha costretta a denunciare una violenza che non c'è stata.

Ps. se andate sul sito di questo magistrato è un esperto di criminalità in ambito INFORMATICO e cosa c'entra con gli stupri ?


Un magistrato esperto di stupri infatti nemmeno avrebbe proceduto.

Io da "bacchettone benpensante" sono SCHIFATO e voi ?


Tu ti schifi perché sei la tipica cariatide di un epoca in cui si insegnava a schifare perfino la donna incinta, perchè dietro l'evento c'era un aberrante rapporto sessuale.
Ultima modifica di mr-shadow il 30/08/2018, 18:47, modificato 1 volta in totale.
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2587
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Mr.Shadow..

Messaggiodi Vieri » 30/08/2018, 19:39

Un magistrato esperto di stupri infatti nemmeno avrebbe proceduto.

Io da "bacchettone benpensante" sono SCHIFATO e voi ?


Tu ti schifi perché sei la tipica cariatide di un epoca in cui si insegnava a schifare perfino la donna incinta, perchè dietro l'evento c'era un aberrante rapporto sessuale.

Non voglio entrare nei "particolari" che hai raccontato ma mi sembra che la tua "morale" sia leggermente diversa dal sottoscritto e da molti altri

Cosa fai allora ?
Se un "ragazzino" o un ragazzina "pare" "consenziente" allora tutti i pedofili che li convincono con i soliti "regalini" debbano essere assolti.. :boh: :piange:

Nel diritto penale italiano, il reato a sfondo sessuale è una figura giuridica in cui rientrano lo stupro, la pedofilia, la pedopornografia e lo sfruttamento della prostituzione minorile.

Per la legge italiana si configura il reato di atti sessuali con minorenni, anche con il consenso del minore, quando si hanno rapporti sessuali:
con minori di 13 anni, in qualsiasi caso, anche tra partner entrambi minorenni;
con minori di 14 anni, quando il fatto è compiuto da persona maggiorenne (ovvero, che ha compiuto gli anni 18)
;

Non ho parole..... :cer:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5677
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 30/08/2018, 19:53

Mr-Shadow, il tuo commento ad personam è ai limiti del Regolamento, poco rispettoso verso altri foristi. Ma poco rispettosi verso il forum e i suoi fini mi pare lo siate in molti, con tutti questi thread a ripetizione, nella sezione Fuori tema, che nulla hanno a che fare con la critica al geovismo, obiettivo principale del forum. Vi prego tenerne conto, o la moderazione sarà costretta a intervenire: lo spazio Fuori tema si configura come un’eccezione, non come regola: se vi va di discutere su società, politica, costume, leggi ecc. esistono spazi piú cofacenti, nella rete.

Angelo/mod
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3996
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Prossimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici