Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Verona, in consiglio comunale sì a una mozione contro l'aborto

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Verona, in consiglio comunale sì a una mozione contro l'aborto

Messaggiodi Vieri » 05/10/2018, 15:40

Dalla Repubblica di oggi:
https://www.repubblica.it/cronaca/2018/ ... P1-S1.8-T1
Approvata nella notte con 21 favorevoli e 6 contrari: vota sì anche la capogruppo Pd. Finanziamenti ad associazioni pro-vita e appoggio al progetto regionale "Culla segreta"

Verona è ufficialmente contro l'aborto. Il consiglio comunale ha infatti approvato nella notte, con 21 voti a favore e sei contrari, una mozione della Lega sottoscritta dal sindaco Federico Sboarina, che dichiara Verona "città a favore della vita" e sostiene associazioni cattoliche che mettono in campo iniziative contro l'aborto. A votare a favore anche consiglieri del Partito democratico.

Il testo prevede, tra l'altro, di inserire nell'assestamento di bilancio finanziamenti ad associazioni e progetti che operano nel territorio, e promuovere il progetto regionale "Culla Segreta". Respinta invece la proposta per la sepoltura automatica dei feti abortiti.

Da mesi si discute a Verona, città in cui l'attuale ministro della Famiglia Lorenzo Fontana è stato vicesindaco, di diritto all'aborto. Come in una seduta precedente, al consiglio hanno assistito attiviste del movimento femminista "Non una di meno" vestite da ancelle come i costumi della serie Tv "Handmaid's Tale": dopo l'approvazione della mozione sono state fatte allontanare dall'aula. "Facciamo presente - afferma una nota del movimento - che la capogruppo del Pd Carla Padovani ha votato a favore della mozione". "L'approvazione della mozione da parte del Consiglio comunale di Verona rappresenta un simbolico e concreto grave passo indietro rispetto a una legge seria e importante come la 194. Purtroppo a favore della proposta leghista si è espressa anche la capogruppo del Pd: io penso che dovrebbe chiedere scusa. Evidentemente non ha la consapevolezza del proprio ruolo di rappresentante del Partito Democratico". Lo afferma Barbara Pollastrini, vicepresidente del Partito Democratico, commentando la mozione approvata dal Consiglio comunale scaligero che dichiara Verona "città a favore della vita" e finanzia associazioni cattoliche per iniziative contro l'aborto.

E' indubbio che un aborto rappresenti sempre un omicidio e la "disgraziata mamma" che per motivi diversi è costretta a farlo, se non è una irresponsabile, rappresenta sempre un avvenimento estremamente traumatico.

Qui non si tratta di "contrastare" l'aborto in modo da farlo rientrare nella pericolosa clandestinità ma di provvedere come comune di Verona ad incrementare i servizi e le associazioni che aiutino queste mamme ad accettare la gravidanza a costo di lasciare poi i loro piccoli in adozione.

Qui, scusate, ma non si tratta di "togliersi un pacco indesiderato" ma di uccidere una vita umana con un cuore che batte già dopo poche settimane ma di assistere queste donne al fine di limitare tali eventi senza ovviamente forzarne la volontà.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Le polemiche continuano...

Messaggiodi Vieri » 06/10/2018, 11:19

Da "La repubblica" di oggi:
https://www.repubblica.it/politica/2018/10/06/news/verona_la_lega_difende_la_mozione_anti-aborto_un_modello_per_tutte_le_citta_-208305066/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S1.8-T2

VERONA - Quaranta anni di diritti cancellati da una mozione. Ma per la Lega di Matteo Salvini si tratta addirittura di un modello da diffondere in tutte le città. La mozione anti-aborto approvata dal consiglio comunale di Verona - e votata anche dalla capogruppo dem al comune Carla Padovani - suscita ancora polemiche. Dai leghisti una difesa d'ufficio di una mozione che riporta il paese indietro di 40 anni: "Dopo aver letto la delibera posso dire che non capisco davvero perchè indignarsi se il comune scaligero, nel pieno rispetto della legge, decide di aiutare le donne in difficoltà a proseguire la gravidanza". Così il senatore leghista, Simone Pillon. "A norma di legge dovrebbero farlo tutti i Comuni. Sbaglio? A me pare chiaro l'articolo 1 della 194/1978 in cui si sancisce che 'lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternita' tutela la vita umana dal suo iniziò".

E non mancano gli attacchi delle opposizioni. "Verona è il laboratorio dei legami tra Salvini e la destra più estrema (anche più di lui), del suo vice ultraconservatore (ora ministro), dell'attacco ai diritti e alle donne". Così Pippo Civati, fondatore di Possibile, commentando il voto della mozione contro l'aborto. "Se la sinistra vuole 'ripartire' - aggiunge Civati - riparta da lì. Dai diritti delle donne. Evitando di votare le mozioni di destra e ultraconseratrici, se possibile"

.
Mozione antiabortista a Verona, Giannini: ''Fermare i profeti del nuovo Medioevo''

Non vorrei acuire le polemiche ma tale espressione appare particolarmente esagerata, settaria e inammissibile.

Qui non si tratta di ritornare al medioevo ma di fornire dei servizi più efficienti poichè sappiamo in molti come funzionano oggi in Italia molti dei consultori, SERT. ed altri strumenti pubblici di aiuto psicologico a persone in difficoltà. :boh:

Mi sembra particolarmente ovvio che se una donna che si trovi in quelle condizioni nell'idea di prendere una decisione così tragica ( lei sa benissimo che ucciderebbe suo figlio se non è una irresponsabile..) e quindi in particolari condizioni emotive ed alla ricerca di un aiuto pubblico, se trova una porta più o meno chiusa per l'inefficienza del servizio od il menefreghismo delle persone che rappresentano solo non degli "umani", ma dei semplici funzionari messi li solo per dare indicazioni su come abortire, capite benissimo che "la vita umana" alla fine non conterebbe più niente.

Realizzare pertanto dei servizi con una professionalità di carattere psicologico maggiore che possa aiutare VERAMENTE queste donne a proseguire la maternità anche senza riconoscere il figlio e quindi darlo successivamente in adozione ritengo che possa rappresentare una azione meritevole.

Del resto se guardiamo il trend degli aborti in Italia:
In particolare, nel 2016 le regioni hanno riferito un numero totale di 84.926 interruzioni di gravidanza, il 3,1% in meno rispetto all’anno precedente, quando si era registrato invece un calo più consistente (-9,3%). Complessivamente, considerando solo gli aborti effettuati da cittadine italiane, per la prima volta il numero è sceso al di sotto di 60mila, il che rappresenta una riduzione del 74,7% rispetto ai dati del 1982.

risulta decisamente in calo negli ultimi anni

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali

Quindi se dovessimo dare ascolto a questi "modernisti" siamo da tempo nel medioevo.... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 06/10/2018, 11:43

Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1484
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Valentino...

Messaggiodi Vieri » 06/10/2018, 12:01

Ben tornato....
ma su un argomento serio sarebbe gradita una tua opinione e non i soliti interventi dei "soliti"....che ormai con la sinistra allo sbando non fanno ridere più nessuno...
:grazie:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Cogitabonda » 06/10/2018, 12:56

In teoria sarebbe da accogliere con entusiasmo ogni iniziativa che liberi le donne da situazioni che le portano a vedere l'aborto come unica scelta. In pratica, purtroppo, nel corso degli anni ho visto da parte delle organizzazioni "pro-vita" solo azioni di dissuasione dall'aborto invece che di aiuto alla maternità. Questa iniziativa del comune di Verona sarà diversa? Sperarci richiede qualche sforzo, vista l'abitudine dei politici di fare proclami a vuoto solo per catturare voti.
A quei soggetti impegnati nell'iniziativa che realmente faranno qualcosa per aiutare le donne auguro buona fortuna. Però devo anche ricordare che la principale forma di prevenzione dell'aborto è la contraccezione. Nessun papa fino ad oggi ha ammesso la liceità della contraccezione, quindi le organizzazioni cattoliche non la promuovono, anche se molti cattolici che conosco non condividono questo divieto della Chiesa.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame


Immagine
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8413
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Cogitabonda » 06/10/2018, 13:03

Vieri ha scritto: "soliti"....che ormai con la sinistra allo sbando non fanno ridere più nessuno...
Dissento! Corrado Guzzanti continua ad essere il mio beniamino, e non c'è cambiamento politico che possa renderlo meno divertente.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame


Immagine
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8413
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Valentino » 06/10/2018, 13:38

Vieri ha scritto:Ben tornato....
ma su un argomento serio sarebbe gradita una tua opinione e non i soliti interventi dei "soliti"....che ormai con la sinistra allo sbando non fanno ridere più nessuno...
:grazie:


Premesso che considero la pratica dell'aborto alla stessa stregua di un infanticidio (e dunque sono ovviamente anti-abortista), ritengo comunque del tutto fuori luogo che un consiglio comunale decida di finanziare organizzazioni ed associazioni confessionali con soldi pubblici. Le associazioni cattoliche hanno tutto il diritto di esistere, di fare le proprie "campagne" e perseguire i propri scopi a patto che lo facciano autofinanziandosi e non utilizzando soldi pubblici.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1484
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Valentino » 06/10/2018, 13:38

Vieri ha scritto:Ben tornato....
ma su un argomento serio sarebbe gradita una tua opinione e non i soliti interventi dei "soliti"....che ormai con la sinistra allo sbando non fanno ridere più nessuno...
:grazie:


Premesso che considero la pratica dell'aborto alla stessa stregua di un infanticidio (e dunque sono ovviamente anti-abortista), ritengo comunque del tutto fuori luogo che un consiglio comunale decida di finanziare organizzazioni ed associazioni confessionali con soldi pubblici. Le associazioni cattoliche hanno tutto il diritto di esistere, di fare le proprie "campagne" e perseguire i propri scopi a patto che lo facciano autofinanziandosi e non utilizzando soldi pubblici.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1484
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

L'Italia è piena di ONLUS

Messaggiodi Vieri » 06/10/2018, 13:55

Cogitabonda:
Nessun papa fino ad oggi ha ammesso la liceità della contraccezione, quindi le organizzazioni cattoliche non la promuovono, anche se molti cattolici che conosco non condividono questo divieto della Chiesa.

Per dire la verità non penso proprio che tali ragazze rimangano in cinta per aver "seguito gli insegnamenti della chiesa" in fatto di contraccettivi dato che se dovessimo fare una statistica ritengo che oggi in Italia il 99 % sia affida sicuramente a tali metodi ma solo che a volte la "passione" lascia da una parte le precauzioni....

Per le critiche di Valentino, l'Italia è piena di ONLUS che si dedicano a varie attività, ai migranti, ai drogati, all'aiuto nel fornire pasti e alloggio, ecc. e non vedo in questo niente di male anche l'attività di fornire assistenza anche alle ragazze madri come già ne esistono molte.
Se poi sono le associazioni cattoliche quelle più motivate ed impegnate alle necessità del prossimo mi sembra poi sempre una buona cosa e non penso che si debbano aiutare solo ed esclusivamente le coop rosse....per motivi politici..
Aiutare il prossimo, scusate ma non ha colore.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 06/10/2018, 19:32

Vieri ha scritto:... l'Italia è piena di ONLUS che si dedicano a varie attività, ai migranti, ai drogati, all'aiuto nel fornire pasti e alloggio, ecc. e non vedo in questo niente di male anche l'attività di fornire assistenza anche alle ragazze madri come già ne esistono molte.
Se poi sono le associazioni cattoliche quelle più motivate ed impegnate alle necessità del prossimo mi sembra poi sempre una buona cosa e non penso che si debbano aiutare solo ed esclusivamente le coop rosse....per motivi politici..
Aiutare il prossimo, scusate ma non ha colore.....


Non c’è giorno che passa che non spunti fuori una nuova associazione etichettata “no profit” che ci chiede soldi “impietosendoci”. Allora è giusto chiedermi: perché proprio a me? Perché proprio a noi tutti? Perché tanto interesse a raccogliere soldi? C’è così tanta gente che realmente ha interesse a salvare il mondo? O c’è dell’altro. E, poi, dove vanno a finire i nostri soldi?
E’ legittimo fidarsi?
https://silvanodonofrio.wordpress.com/2 ... -le-onlus/

Onlus, la giungla dei furbetti che vogliono evadere il fisco
Centri sportivi d'élite. Locali per scambisti. Agriturismi con pista per gli elicotteri. Dietro la dicitura 'senza scopo di lucro' si nasconde di tutto: arricchimenti personali, conflitti di interesse, elusione fiscale. A danno di chi nel no profit lavora onestamente. Come racconta un nuovo libro-indagine. E come illustrano le inchieste della finanza
http://espresso.repubblica.it/attualita ... i-1.162244
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

la costante del dubbio è uguale all'indifferenza.

Messaggiodi Vieri » 06/10/2018, 19:54

mr-shadow ha scritto:
Vieri ha scritto:... l'Italia è piena di ONLUS che si dedicano a varie attività, ai migranti, ai drogati, all'aiuto nel fornire pasti e alloggio, ecc. e non vedo in questo niente di male anche l'attività di fornire assistenza anche alle ragazze madri come già ne esistono molte.
Se poi sono le associazioni cattoliche quelle più motivate ed impegnate alle necessità del prossimo mi sembra poi sempre una buona cosa e non penso che si debbano aiutare solo ed esclusivamente le coop rosse....per motivi politici..
Aiutare il prossimo, scusate ma non ha colore.....


Non c’è giorno che passa che non spunti fuori una nuova associazione etichettata “no profit” che ci chiede soldi “impietosendoci”. Allora è giusto chiedermi: perché proprio a me? Perché proprio a noi tutti? Perché tanto interesse a raccogliere soldi? C’è così tanta gente che realmente ha interesse a salvare il mondo? O c’è dell’altro. E, poi, dove vanno a finire i nostri soldi?
E’ legittimo fidarsi?
https://silvanodonofrio.wordpress.com/2 ... -le-onlus/

Onlus, la giungla dei furbetti che vogliono evadere il fisco

Premesso che di ONLUS
Centri sportivi d'élite. Locali per scambisti. Agriturismi con pista per gli elicotteri. Dietro la dicitura 'senza scopo di lucro' si nasconde di tutto: arricchimenti personali, conflitti di interesse, elusione fiscale. A danno di chi nel no profit lavora onestamente. Come racconta un nuovo libro-indagine. E come illustrano le inchieste della finanza
http://espresso.repubblica.it/attualita ... i-1.162244

Premesso che di ONLUS sospette nate recentemente come i funghi per "aiutare" i profughi dando loro servizi scadenti e fare i soldi....ne è ormai piena l'Italia ma non per questo bisogna fare di tutta l'erba un fascio per farci trovare un alibi a non aiutare nessuno.

Ci sono numerose attività assistenziali: dalla Fondazione ARCA, al SERMIG di Torino, alla Fondazione Francesca Rava, Action Aid, ALATHA, Banco Alimentare, ecc.ecc. che hanno bilanci pubblici e dove specificano esattamente dove sono stati indirizzati i loro interventi.

In breve è comodo dire: "io non do niente a nessuno poichè sono tutti una branca di ladri".....ma ricordarsi sempre:
"sarai giudicato non solo per quello che hai fatto ma anche per quello che non hai fatto ma che avresti dovuto fare"....
e chi vuole intendere intenda.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 07/10/2018, 0:53

Vieri ha scritto:In breve è comodo dire: "io non do niente a nessuno poichè sono tutti una branca di ladri".....


Meglio dare direttamente, mio caro, senza intermediari. Venerdi ho comprato 40 euro di gelati per i ragazzi ma io li ho comprati e io glieli ho dati personalmente, perché non mi fido di nessuno.
E io di onlus tra i piedi me ne ritrovo due... :bleah:
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Opera meritevole ma...

Messaggiodi Vieri » 07/10/2018, 14:53

mr-shadow ha scritto:
Vieri ha scritto:In breve è comodo dire: "io non do niente a nessuno poichè sono tutti una branca di ladri".....


Meglio dare direttamente, mio caro, senza intermediari. Venerdi ho comprato 40 euro di gelati per i ragazzi ma io li ho comprati e io glieli ho dati personalmente, perché non mi fido di nessuno.
E io di onlus tra i piedi me ne ritrovo due... :bleah:

Opera meritoria ma i gelati alla fine non bastano......e se per esempio noti l'opera della fondazione ARCA, NPH - Francesca Rava, Banco Alimentare, SERMIG, ed altre,.... queste non danno "gelati" ma fanno mangiare, dormire e dare assistenza medica a migliaia di senzatetto di ogni razza e colore ed i loro risultati li vedi quando operano nelle strade .

In particolare ad esempio la Fondazione Rava ha un grande ospedale ( Saint Damien) ad Haiti e durante il terremoto prima (unico ospedale rimasto in piedi) ed il colera poi, aveva salvato migliaia di vite e dall'Italia sono presenti molti volontari dei quali ne ho anche conosciuti alcuni.
https://www.nph-italia.org/gallery/vide ... alva-80-0/

Mr. Shadow, non vivi solo in un mondo di lupi e di approfittatori e la speranza nella vita è data anche dalla presenza di tanti volontari che operano gratuitamente e segretamente anche in queste ONLUS.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 07/10/2018, 22:48

IO ne vedo tanti di questi volontari, ma hanno tutti uno scopo, un interesse...
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Scusa l'osservazione....

Messaggiodi Vieri » 07/10/2018, 23:00

mr-shadow ha scritto:IO ne vedo tanti di questi volontari, ma hanno tutti uno scopo, un interesse...

Ma con questo stesso ragionamento quale interesse avresti allora nello spendere 40 euro in gelati a dei ragazzi?
Saresti allora l'unico "volontario" in Italia che opererebbe gratuitamente e senza trarne un profitto ?
Oppure sei decisamente pessimista.....
ma se tu lo fossi veramente non cercheresti di far sorridere di speranza delle persone....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 08/10/2018, 10:36

Io ho solo detto che FINORA ho visto soltanto persone che hanno un interesse: alcuni pecuniario, altri devono far punti ai corsi A PAGAMENTO organizzati da certe onlus, altri ancora credono di doverlo fare per far contento il loro dio...
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Beh, è già qualcosa....

Messaggiodi Vieri » 08/10/2018, 10:54

mr-shadow ha scritto:..... altri ancora credono di doverlo fare per far contento il loro dio...

Qui non si tratta di far contento "Qualcuno" ma di credere ed operare nel rispetto del Vangelo che senza ripetere la parabola del buon samaritano, sai come va a finire...e poi c'è anche Matteo 25 che ritengo parli charo...
5Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.

Caro Mr.Shadow, qui come te, non si tratta di fare contento nessuno ma SOLO NOI STESSI poichè non c'è cosa più bella che agire gratuitamente nei confronti degli altri.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 08/10/2018, 12:20

Ma perché vuoi far sempre la parte dello scemo che non capisce? E' chiaro che mi riferisco a chi è religioso solo quando deve farlo vedere ad altri.
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Mr. Shdow....

Messaggiodi Vieri » 08/10/2018, 14:11

mr-shadow ha scritto:Ma perché vuoi far sempre la parte dello scemo che non capisce? E' chiaro che mi riferisco a chi è religioso solo quando deve farlo vedere ad altri.

Perchè allora tu non vuoi capire ed ammettere che esistono anche delle persone a questo mondo che operano nel silenzio e senza gratificazione alcuna da altri se non spesso un solo sorriso da parte di chi aiutano...e sai benissimo anche a chi mi riferisco in particolar modo ....a religiosi ed atei..... poichè l'amore vero non ha etichette di sorta.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 09/10/2018, 11:59

Vieri ha scritto:
Cogitabonda:
Nessun papa fino ad oggi ha ammesso la liceità della contraccezione, quindi le organizzazioni cattoliche non la promuovono, anche se molti cattolici che conosco non condividono questo divieto della Chiesa.

Per dire la verità non penso proprio che tali ragazze rimangano in cinta per aver "seguito gli insegnamenti della chiesa" in fatto di contraccettivi dato che se dovessimo fare una statistica ritengo che oggi in Italia il 99 % sia affida sicuramente a tali metodi ma solo che a volte la "passione" lascia da una parte le precauzioni....

Per le critiche di Valentino, l'Italia è piena di ONLUS che si dedicano a varie attività, ai migranti, ai drogati, all'aiuto nel fornire pasti e alloggio, ecc. e non vedo in questo niente di male anche l'attività di fornire assistenza anche alle ragazze madri come già ne esistono molte.
Se poi sono le associazioni cattoliche quelle più motivate ed impegnate alle necessità del prossimo mi sembra poi sempre una buona cosa e non penso che si debbano aiutare solo ed esclusivamente le coop rosse....per motivi politici..
Aiutare il prossimo, scusate ma non ha colore.....


Cosa c'entra con quel che ho scritto? Dall'articolo non si evince e non è specificato quali sono le attività di queste associazioni confessionali cattoliche anti-abortiste finanziate dal comune. Precisiamo in primo luogo che le associazioni ONLUS di norma si autofinanziano e gli unici "vantaggi" di cui le ONLUS godono sono vantaggi fiscali. Detto questo ripeto che è quantomeno singolare che vengano dati soldi pubblici ad associazioni confessionali. La domanda è: per fare cosa? Come operano queste associazioni? Cosa fanno esattamente nel dettaglio? Nell'articolo linkato non è specificato. Fanno propaganda anti-abortista? Dove? Più nel dettaglio mi chiedo: è possibile ritrovarsi qualche rappresentante di queste associazioni nei consultori pubblici statali a fare propaganda anti-abortista?
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1484
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Valentino ...

Messaggiodi Vieri » 09/10/2018, 13:24

Cosa c'entra con quel che ho scritto? Dall'articolo non si evince e non è specificato quali sono le attività di queste associazioni confessionali cattoliche anti-abortiste finanziate dal comune. Precisiamo in primo luogo che le associazioni ONLUS di norma si autofinanziano e gli unici "vantaggi" di cui le ONLUS godono sono vantaggi fiscali. Detto questo ripeto che è quantomeno singolare che vengano dati soldi pubblici ad associazioni confessionali. La domanda è: per fare cosa? Come operano queste associazioni? Cosa fanno esattamente nel dettaglio? Nell'articolo linkato non è specificato. Fanno propaganda anti-abortista? Dove? Più nel dettaglio mi chiedo: è possibile ritrovarsi qualche rappresentante di queste associazioni nei consultori pubblici statali a fare propaganda anti-abortista?

Perchè sei sempre così polemico.. :ironico: .e poi per "associazioni anti abortiste" il termine ritengo che sia generico, molto generico poichè non mi sembra che queste associazioni, salvo forse casi estremi di ultracattolici, (pochi) ritengo che siano indirizzate ad aiutare queste donne in questi momenti psicologicamente molto difficili cercando ovviamente di far comprendere loro la gravità del loro possibile gesto indicando anche la possibilità di non riconoscere il bambino e lasciarlo in adozione.

Tra l'altro, anche altre confessioni religiose come l'ebraica riconoscono l'aborto come un omicidio specie dopo alcune settimane di gestazione.

Da Identità ebraica
http://www.morasha.it/zehut/sb01_aborto.html
L'uomo non è padrone del suo corpo: quindi "Io sono mia" non è un'affermazione compatibile con il pensiero e la legge ebraica. Da qui la necessità per la donna di interpellare un'autorità rabbinica competente che, dopo averla ascoltata ed essersi consultata con un medico, deciderà caso per caso. L'autorità interpellata ha il dovere di salvaguardare la vita del feto, ma compatibilmente con la salute psicofisica della madre.

Che poi tutte le ONLUS si autofinanzino non è assolutamente vero poichè pochissime di loro possono disporre di introiti derivati da attività proprie ( eccetto forse San Patrignano) e vivono grazie al 5 per mille ed a donazioni private oltre a contributi regionali o comunali.
Qui non penso che si faccia in queste onlus "propaganda" ma direi "aiuto psicologico" e materiale e questo la ritengo un'opera sempre meritevole.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 09/10/2018, 20:21

Vieri ha scritto:al 5 per mille ed a donazioni private


sono entrambe considerate autofinanziamento
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Non vorrei essere pignolo ma...

Messaggiodi Vieri » 09/10/2018, 21:22

mr-shadow ha scritto:
Vieri ha scritto:al 5 per mille ed a donazioni private


sono entrambe considerate autofinanziamento

Non concordo

autofinanziamento
Capacità dell’impresa di soddisfare il fabbisogno finanziario generato dalle esigenze della gestione, e in particolar modo dalle necessità di effettuare investimenti a sostegno della crescita aziendale, grazie alle risorse liberate dalla gestione stessa, senza ricorrere, o ricorrendo solo in parte, a finanziamenti esterni, sotto forma sia di crediti sia di capitale di rischio. Tecnicamente, è generato dalla somma di utili non distribuiti, di ammortamenti in eccesso rispetto a nuovi investimenti, di accantonamenti a fondi rischi e oneri.

PS dal dizionario di economia e finanza.
http://www.treccani.it/enciclopedia/aut ... inanza%29/
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 10/10/2018, 11:55

Vieri ha scritto:autofinanziamento
Capacità dell’impresa di soddisfare il fabbisogno finanziario generato dalle esigenze della gestione, e in particolar modo dalle necessità di effettuare investimenti a sostegno della crescita aziendale, grazie alle risorse liberate dalla gestione stessa, senza ricorrere, o ricorrendo solo in parte, a finanziamenti esterni, sotto forma sia di crediti sia di capitale di rischio. Tecnicamente, è generato dalla somma di utili non distribuiti, di ammortamenti in eccesso rispetto a nuovi investimenti, di accantonamenti a fondi rischi e oneri.


Cinque per mille e donazioni sono atti di prodigalità spontanea delle persone, frutto della capacità della ONLUS di attirarne l'attenzione. L'associazione che ne fruisce guadagna in proprio tali contribuzioni. (riassunto a parole mie di una sentenza di cassazione che ora non ho il tempo di cercare)
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2598
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Il papa oggi sull'aborto

Messaggiodi Vieri » 10/10/2018, 13:25

Il papa oggi sull'aborto:
Il Papa contro l’aborto: “Non è giusto, è come affittare un sicario per risolvere un problema”
http://www.lastampa.it/2018/10/10/vatic ... agina.html

Un approccio contraddittorio – ha proseguito – consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma come può essere terapeutico, civile, o semplicemente umano un atto che sopprime la vita innocente e inerme nel suo sbocciare? È giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema? È giusto affittare un sicario per risolvere un problema? Non si può non è giusto, è piccolo per risolvere un problema, è come affittare un sicario. Da dove viene tutto ciò? Da dove viene tutto ciò? La violenza e il rifiuto della vita nascono in fondo dalla paura».

«L’accoglienza dell’altro, infatti, è una sfida all’individualismo. Pensiamo, ad esempio, a quando si scopre che una vita nascente è portatrice di disabilità, anche grave», ha detto ancora il Papa. «I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure. Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza. Un bimbo malato è come ogni bisognoso della terra, come un anziano che necessita di assistenza, come tanti poveri che stentano a tirare avanti: colui, colei che si presenta come un problema, in realtà è un dono di Dio che può tirarmi fuori dall’egocentrismo e farmi crescere nell’amore. La vita vulnerabile ci indica la via di uscita, la via per salvarci da un’esistenza ripiegata su sé stessa e scoprire la gioia dell’amore».

«Che cosa conduce l’uomo a rifiutare la vita?», ha domandato ancora Papa Francesco. «Sono gli idoli di questo mondo: il denaro, il potere, il successo. Questi sono parametri errati per valutare la vita. L’unica misura autentica della vita è l’amore, l’amore con cui Dio la ama!» e «il segreto della vita ci è svelato da come l’ha trattata il Figlio di Dio che si è fatto uomo fino ad assumere, sulla croce, il rifiuto, la debolezza, la povertà e il dolore.

In ogni bambino malato, in ogni anziano debole, in ogni migrante disperato, in ogni vita fragile e minacciata, Cristo ci sta cercando, sta cercando il nostro cuore, per dischiuderci la gioia dell’amore. Vale la pena di accogliere ogni vita perché ogni uomo vale il sangue di Cristo stesso. Non si può disprezzare ciò che Dio ha tanto amato!».

Per Bergoglio, infine, «dobbiamo dire agli uomini e alle donne del mondo: non disprezzate la vita! La vita altrui, ma anche la propria, perché anche per essa vale il comando: “Non uccidere”. A tanti giovani va detto: non disprezzare la tua esistenza! Smetti di rifiutare l’opera di Dio! Tu sei un’opera di Dio! Nessuno misuri la vita secondo gli inganni di questo mondo, ma ognuno accolga sé stesso e gli altri in nome del Padre che ci ha creati. Lui è “amante della vita” e noi tutti gli siamo così cari, che ha inviato il suo Figlio per noi».

In breve si tratta alla fine di dare maggiore e reale assistenza a queste donne nell'aiutarle a non compiere un traumatico omicidio.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici