Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Si possono misurare le energie sottili? (P.S. si parla anche di medicine alternative. Gocciazzurra)

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Messaggiodi Gocciazzurra » 20/10/2018, 20:14

Jeff ha scritto:@gocciazzurra ti devo contraddire. Un parente doveva essere sottoposto ad un intervento molto serio per l'asportazione di un organo dell'apparato digerente per la presenza di un tumore. Una settimana prima dell'intervento ha voluto per scrupolo sottoporsi ad una visita proprio da un iridologo. Sai che gli ha detto? Tutto a posto! Seee tutto a posto! Lui non ha visto niente di niente!Comunque l'intervento è andato bene e grazie all'operazione si è salvato la vita. Ho visto purtroppo morire una donna per non essersi curata un tumore al seno ed essersi fidata di questo iridologo omeopata.Entrambe queste due esperienze non sono per sentito dire sia chiaro.
Mi spiace davvero di quelle brutte esperienze! Cmq va da sè che quell'iridologo è fasullo e per nulla preparato e andava denunciato (magari lo hanno fatto?).
Io credo ad un iridologo solo se mi diagnostica le malattie pregresse che mi garantiscono la sua preparazione.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 20/10/2018, 20:32

Jeff ha scritto:Volevo aggiungere che non ho mai pagato un centesimo per curarmi . L'assistenza sanitaria finora mi ha garantito le cure migliori senza sborsare quattrini. Perché dovrei iniziare ora a curarmi con metodi non scientifici? Stiamo scherzando? Sono uscito da una setta di creduloni proprio perché non lo sono.
Chi decide di approcciarsi a rimedi alternativi, tipo la fitoterapia, è per evitare gli obbligati effetti collaterali dei medicinali allopatici.
Certo è che se la patologia è grave mi rivolgerei senza ombra di dubbio a medici tradizionali.
Per quanto riguarda la creduloneria ne sono distante anni luce, tant'è che anche se un medico/specialista tradizionale mi diagnostica una patologia importante/grave io chiedo sempre un duplice consulto ad un altro medico.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Mauro1971 » 21/10/2018, 8:58

Gocciazzurra ha scritto:
Jeff ha scritto:Volevo aggiungere che non ho mai pagato un centesimo per curarmi . L'assistenza sanitaria finora mi ha garantito le cure migliori senza sborsare quattrini. Perché dovrei iniziare ora a curarmi con metodi non scientifici? Stiamo scherzando? Sono uscito da una setta di creduloni proprio perché non lo sono.
Chi decide di approcciarsi a rimedi alternativi, tipo la fitoterapia, è per evitare gli obbligati effetti collaterali dei medicinali allopatici.
Certo è che se la patologia è grave mi rivolgerei senza ombra di dubbio a medici tradizionali.
Per quanto riguarda la creduloneria ne sono distante anni luce, tant'è che anche se un medico/specialista tradizionale mi diagnostica una patologia importante/grave io chiedo sempre un duplice consulto ad un altro medico.

Credo sia utile fare una precisazione su ciò che si intende per "medicina alternativa". La Fitoterapia per ciò che ho letto utilizza estratti di piante che hanno principi attivi che agiscono, hanno un effetto comprovato, su specfiche patologie.
Segue principi scientifici e non fantasie metafisiche.

Questa è una differenza essenziale rispetto all'omeopatia o altre "medicine alternative" che non hanno alcuna base.

Purtroppo in quest'ultima branca si rilevano con una certa frequenza i casi riportati da Jeff o dall'amico Morphrus.
Mengtre da un lato una terapia basata su estratti di piante può essere di supporto a terapie allopatiche, oppure essere utilizzata come supporto al fisico per patologie minori, avendo in questo un effetto almeno sino ad un certo punto, i "guru" di pratiche che nulla hanno di medico e basate su fuffa, si rilevano spesso dei parassiti sociali che campano sulle disgrazie altrui, con ben poco interesse per il reale benessere del paziente.

Personalmente credo che queste pratiche non dovrebbero essere permesse.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi deliverance1979 » 21/10/2018, 10:35

Mauro1971 ha scritto:Credo sia utile fare una precisazione su ciò che si intende per "medicina alternativa". La Fitoterapia per ciò che ho letto utilizza estratti di piante che hanno principi attivi che agiscono, hanno un effetto comprovato, su specfiche patologie.


Infatti, l'utilizzo di piante mediche, può avere delle controindicazioni molto gravi, oltre che infusi, decotti e concentrati, possono causare avvelenamenti, allergie e via dicendo.
Molti rimedi fitoterapici o erboristici, potrebbero interferire con altri medicinali.
Ad esempio, è risaputo che alcuni medicine a base di erbe, hanno interagito (nella donna) con la pillola del giorno dopo, annullando gli effetti del farmaco e quindi consentendo la gravidanza.

La differenza tra una pianta ed il suo equivalente chimico sta nel fatto che l'estratto "medicinale" o principio attivo della pianta può variare in base alla stagione, o se la pianta ha ricevuto nutrienti necessari, o è stata indebolita da eventi climatici, quindi, proprio come per il vino, una stessa pianta di cura, potrebbe di anno in anno avere più o meno capacità.

Mentre la stessa molecola chimica, usata ad esempio nell'aspirina, avrà gli stessi effetti in maniera molto più efficace ed ad ampio spettro, con un dosaggio perfetto o quasi.

Ci sono moltissimi altri aspetti, da dire, ed io non sono cosi preparato, tuttavia, la facoltà di erboristeria, se non erro, da qualche anno fa parte delle lauree triennali di medicina.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4965
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Gocciazzurra » 21/10/2018, 16:14

Mauro1971 ha scritto:Questa è una differenza essenziale rispetto all'omeopatia o altre "medicine alternative" che non hanno alcuna base.

Purtroppo in quest'ultima branca si rilevano con una certa frequenza i casi riportati da Jeff o dall'amico Morphrus.
Pur approvando il concetto di base, bisogna anche necessariamente prendere in considerazione la serietà dell'operatore che è fondamentale. Ma ciò si estende purtroppo anche per la medicina allopatica ed io ne ho fatto esperienza sulla mia pelle proprio in questo periodo quando, dopo aver fatto un'ecografia, quest'ultima ha fatto una diagnosi totalmente errata, confermata in seguito da altri specialisti tradizionali. Roba da denuncia penale!
Pertanto anche se l'iridologia non è riconosciuta dalla Medicina Ufficiale, se, ripeto, l'operatore è serio e preparato, nulla di male ti apporta, perchè solitamente prescrive cure fitoterapiche (anche omeopatiche sulle quali non concordo).
Le dolorose fregature di Morheus e Jeff vanno imputate a operatori incompetenti e delinquenti. Quindi direi di non fare di un filo d'erba un fascio, altrimenti è come se io, sulla base di quella ecografia errata, dovessi arrivare alla conclusione che TUTTI i medici specialisti in ecografia sono inaffidabili.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 21/10/2018, 16:27

deliverance1979 ha scritto: Infatti, l'utilizzo di piante mediche, può avere delle controindicazioni molto gravi, oltre che infusi, decotti e concentrati, possono causare avvelenamenti, allergie e via dicendo.
Molti rimedi fitoterapici o erboristici, potrebbero interferire con altri medicinali.
Ad esempio, è risaputo che alcuni medicine a base di erbe, hanno interagito (nella donna) con la pillola del giorno dopo, annullando gli effetti del farmaco e quindi consentendo la gravidanza.
Anche a te rispondo con lo stesso concetto del mio post in risposta a Mauro.
Se l'erborista è serio e preparato dovrà assolutamente tener conto dei medicinali allopatici assunti dal paziente e affidarsi ad Aziende accreditate per l'acquisto dei prodotti fitoterapici: cosa che fa scrupolosamente l'erborista al quale mi rivolgo.
Mentre la stessa molecola chimica, usata ad esempio nell'aspirina, avrà gli stessi effetti in maniera molto più efficace ed ad ampio spettro, con un dosaggio perfetto o quasi.
Certo che è così! Ma gli effetti collaterali dove li mettiamo? E' proprio per questo motivo che molti si rivolgono a medicine naturali, mica per il masochismo di sborsare denaro...
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Mauro1971 » 21/10/2018, 17:18

Gocciazzurra ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Questa è una differenza essenziale rispetto all'omeopatia o altre "medicine alternative" che non hanno alcuna base.

Purtroppo in quest'ultima branca si rilevano con una certa frequenza i casi riportati da Jeff o dall'amico Morphrus.
Pur approvando il concetto di base, bisogna anche necessariamente prendere in considerazione la serietà dell'operatore che è fondamentale. Ma ciò si estende purtroppo anche per la medicina allopatica ed io ne ho fatto esperienza sulla mia pelle proprio in questo periodo quando, dopo aver fatto un'ecografia, quest'ultima ha fatto una diagnosi totalmente errata, confermata in seguito da altri specialisti tradizionali. Roba da denuncia penale!
Pertanto anche se l'iridologia non è riconosciuta dalla Medicina Ufficiale, se, ripeto, l'operatore è serio e preparato, nulla di male ti apporta, perchè solitamente prescrive cure fitoterapiche (anche omeopatiche sulle quali non concordo).
Le dolorose fregature di Morheus e Jeff vanno imputate a operatori incompetenti e delinquenti. Quindi direi di non fare di un filo d'erba un fascio, altrimenti è come se io, sulla base di quella ecografia errata, dovessi arrivare alla conclusione che TUTTI i medici specialisti in ecografia sono inaffidabili.


Il livello di preparazione e le capacità soprattutto in campo diagnostico dei medici è un discorso a parte, credo il punto principale qui sia invece i principi su cui si basano le Scenze mediche e le cosidette "Medicine Alternative".

Un Iridologo, per quanto preparatissimo in iridologia, sarà sempre preparato su della "fuffa".
Insomma, "preparato" in COSA?
Non può essere preparato perchè è preparato in nulla.

Altro punto è che la maggioranza di questi "-ologi" di vari campi non sono medici, per cui "CHI" sono, con quale preparazione "curano" qualcuno?
E sino a che affibiano delle cure omeopatiche sono solo soldi buttati, anche nel caso di un operatore "onesto" che faccia curare in primis il paziente da un dottore vero con medicine vere, ma nel caso questo prescriva cure fitoterapiche, che hanno principi attivi effettivi, possono creare dei danni soprattutto se in congiunzione con terapie mediche "vere", dove questi principi attivi potrebbero anche andare in conflitto coi principi delle medicine, alterandone l'efficacia o nel peggiore dei casi creando problemi anche seri alla salute del paziente, come già scritto da Deliverance.

Un medico che abbia fatto un master post laurea sulla fitoterapia sarebbe in questo caso dorse preferibile in quanto dovrebbe, almeno in teoria, sapere meglio di personaggi auto-inventatesi delle sorte di pseudo-medici senza averne il percorso di studi necessario formatesi invece sul banco di "fregnacce" belle e buone.
Per quanto possa essere "seria" questa persona, ovvero onesta e con a cuore il benessere del paziente, gli mancherà sempra la preparazioone necessaria per poterlo fare se non fondamentalmente come supporto psicologico per alcuni aspetti.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi play » 21/10/2018, 19:13

C' è la possibilità che alcune pratiche non convenzionali (per non definirle "alternative") siano efficaci. Tutti i primi farmaci sono stati estratti da piante e poi eventualmente modificati in seguito per migliorarne l'efficacia, la tollerabilità e la cinetica.
Esattamente per questo motivo se vi è un'efficacia, vuol dire che il principio attivo fitoterapico va ad agire su qualche recettore nel nostro organismo e viene anche metabolizzato e poi eliminato.
A tutti questi livelli ci possono essere interferenze che possono portare ad una minore efficacia del farmaco principale o anche alla formazione di metaboliti tossici per l'organismo.
Tutto ciò può accadere ogni qual volta si somministrano più farmaci insieme e quindi anche se si prescrive un principio attivo fitoterapico (o comunque un qualcosa di non convenzionale ma efficace).
Per cui a quel punto il problema non è il principio attivo in sé, ma chi lo prescrive deve sapere come questo interagisce con gli altri farmaci cosomministrati e c'è una buona possibilità che chi consiglia la fitoterapia non abbia conoscenze in questo senso.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Gocciazzurra » 21/10/2018, 20:06

Mauro1971 ha scritto:Il livello di preparazione e le capacità soprattutto in campo diagnostico dei medici è un discorso a parte, credo il punto principale qui sia invece i principi su cui si basano le Scenze mediche e le cosidette "Medicine Alternative".
E invece è intrinsecamente collegato perchè è inevitabile fare il confronto tra le due.
Un Iridologo, per quanto preparatissimo in iridologia, sarà sempre preparato su della "fuffa".
Insomma, "preparato" in COSA?
Non può essere preparato perchè è preparato in nulla.
Non è corretto: un iridologo serio - e quindi non improvvisato - deve prima formarsi come naturopata con studi di 3/4 anni e poi fare dei corsi/master specifici per l'iridologia. E quindi che fanno? Studiano fuffa per 3/4 anni, oltre ai corsi?
anche nel caso di un operatore "onesto" che faccia curare in primis il paziente da un dottore vero con medicine vere, ma nel caso questo prescriva cure fitoterapiche, che hanno principi attivi effettivi, possono creare dei danni soprattutto se in congiunzione con terapie mediche "vere", dove questi principi attivi potrebbero anche andare in conflitto coi principi delle medicine, alterandone l'efficacia o nel peggiore dei casi creando problemi anche seri alla salute del paziente, come già scritto da Deliverance.
Ma ho già risposto a questa domanda! L'operatore serio DEVE informarsi sugli altri tipi di medicinali assunti dal paziente per evitare conflitti pericolosi.

Cmq voglio precisare che non sto sostenendo l'iridologia a scapito della medicina allopatica: sto solo affermando che alcune pratiche alternative non necessariamente devono essere messe al rogo. Detto questo, io sono la prima, in caso di patologie serie, a rivolgermi alla medicina tradizionale.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/10/2018, 20:25

Su quali basi scientifiche si basa l'iridologia? Avevo già chiesto lumi in tal senso qualche post fa...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi deliverance1979 » 21/10/2018, 20:42

Gocciazzurra ha scritto:Ma gli effetti collaterali dove li mettiamo? E' proprio per questo motivo che molti si rivolgono a medicine naturali, mica per il masochismo di sborsare denaro...


Vero, infatti, nel famoso bugiardino, le case farmaceutiche ci mettono di tutto e di più, in termini di effetti collaterali.
La cosa che mi preoccupa è che quando si parla di cure alternative, sembra non esserci degli effetti collaterali, ed è per questo motivo, che personalmente penso, che molti siano attratti da molte cialtronate.
Poi però, come unico effetto collaterale ci potrebbe essere una morte prematura, ma nessuno sembra dirlo chiaramente.

Ma torniamo ad una questione di causa ed effetto.

Fin dall'inizio, io ho sostenuto che una certa branca delle cure alternative alla chimica medica, se cosi vogliamo definirla, posso anche accettarla.
Massaggi, saune, erboristeria e via dicendo.
Ma, torno a ribadire nel dettaglio, posso consigliare queste cure nel campo della stitichezza, del relax, per una piccola febbricciola, per un raffreddore, per una contrattura, o per altre patologie più o meno sopportabili che, male che vada, in caso tale cura non faccia effetto, si dovrà sopportare il malanno qualche giorno per di più.

Ma se hai una patologia seria, penso che, le controindicazioni del farmaco chimico, siano di secondaria importanza.
Poi, personalmente, penso che un pò di sofferenza e di vecchia e sana disciplina nel non prendere per ogni minimo malanno o sintomo di debolezza o spossatezza un farmaco o integratore, sia una cosa utile da perseguire, a differenza di molti, che quando si trovano in tali circostanze, poi abusano della medicina chimica prendendo quintali di medicine per ogni minimo dolore o acciacco sopportabilissimo...

Il problema è che quando si stava peggio, 100 anni fà, i nostri nonni, dalla medicina "rurale" o fai da te, si affidavano alla scienza medica.
Oggi, 100 anni dopo, visto che abbiamo la pancia piena, forse per noia, forse per ingenuità, facciamo il contrario.
Da una medicina che sta arrivando ad essere genetica, andiamo a riscoprire quei rimedi dei tempi andati, dove per una polmonite si moriva.

Ahh, dimenticavo.
Forse molti si scordano un piccolo particolare.
I nostri nonni, o bisononni, quindi da 100 anni fa indietro, erano selezionati alla nazista maniera, ovvero dalla natura.
Chi non era meritevole o debole moriva.
Per contro, si accoppiavano uomini e donne che avevano un sistema immunitario molto forte, con tutti i limiti derivanti dall'igiene, dalla mancanza di medicinali moderni e dalle malattie dell'epoca.
Quindi, figuriamoci uno con un fisico ed una saluta di 200 anni fa, con le medicine e lo stile di vita di oggi.
In realtà è un paradosso, poichè, il benessere moderno non contempla tale selezione naturale e viceversa.
Penso quindi che, oggi, nel XX° e XXI° secolo, stiamo vivendo un apice tra genetica vecchia maniera e cure moderne.
Non so se l'aspettativa di vita tra 50 o 100 anni cresca, oppure, se la genetica, ormai inflaccidita da oltre 100 anni di comodità e senza selezione naturale possa tornare leggermente indietro.
Chi vivrà vedrà.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4965
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Mauro1971 » 21/10/2018, 20:49

Gocciazzurra ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Un Iridologo, per quanto preparatissimo in iridologia, sarà sempre preparato su della "fuffa".
Insomma, "preparato" in COSA?
Non può essere preparato perchè è preparato in nulla.
Non è corretto: un iridologo serio - e quindi non improvvisato - deve prima formarsi come naturopata con studi di 3/4 anni e poi fare dei corsi/master specifici per l'iridologia. E quindi che fanno? Studiano fuffa per 3/4 anni, oltre ai corsi?

Purtroppo si.
Sono per la maggior parte discipline senza fondamento. E' un po' come una religione, loro ci credono e magari ci spendono anni, ma ciò che studiano resta per la maggior parte fuffa.
Chi fa questi corsi invece ci guadagna su, magari anche bene e qualcuno ci scrive pure dei libri.

Cmq voglio precisare che non sto sostenendo l'iridologia a scapito della medicina allopatica: sto solo affermando che alcune pratiche alternative non necessariamente devono essere messe al rogo. Detto questo, io sono la prima, in caso di patologie serie, a rivolgermi alla medicina tradizionale.

Non sto parlando di te, il mio discorso è generale ed improntato sui pricipi alla base di molte di queste cosidette medicine alternative.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Mauro1971 » 21/10/2018, 20:53

VictorVonDoom ha scritto:Su quali basi scientifiche si basa l'iridologia? Avevo già chiesto lumi in tal senso qualche post fa...


Da quello che ho letto, nessuna.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Valentino » 21/10/2018, 21:48

Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Su quali basi scientifiche si basa l'iridologia? Avevo già chiesto lumi in tal senso qualche post fa...


Da quello che ho letto, nessuna.


Iridology - Not Useful and Potentially Harmful (Iridologia - Non utile e potenzialmente dannosa)

https://jamanetwork.com/journals/jamaop ... cle/412789
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Mauro1971 » 21/10/2018, 22:08

Valentino ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Su quali basi scientifiche si basa l'iridologia? Avevo già chiesto lumi in tal senso qualche post fa...


Da quello che ho letto, nessuna.


Iridology - Not Useful and Potentially Harmful (Iridologia - Non utile e potenzialmente dannosa)

https://jamanetwork.com/journals/jamaop ... cle/412789

Grazie Vale. ottimo. :ok: :strettamano:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/10/2018, 22:09

VictorVonDoom ha scritto:
Gocciazzurra ha scritto:secondo questa pratica le nostre iridi sono frazionate simbolicamente in modo tale che ciascuna frazione corrisponda ad un specifico organo del nostro corpo.


Secondo questa pratica ok. Ma secondo chi studia il corpo umano? Che relazione c'è? Studi, dati? Qual è il processo, durante la nostra evoluzione e nella formazione dei nostri organi nel grembo materno per cui si crea una tale "mappa"?


Infatti avevo chiesto questo... Volevo capire da chi si avvale di tale pratica o ci crede fermamente su cosa si basi la propria fiducia...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi play » 22/10/2018, 6:00

A puro titolo informativo volevo solo aggiungere che la formazione universitaria non comprende affatto lo studio delle "medicine alternative".
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Achille » 22/10/2018, 8:32

Sull'iridologia: https://www.cicap.org/n/articolo.php?id=100287

Io ebbi un esperienza con un TdG iridologo, che mi fece una visita iridologica (che pagai piuttosto cara) e poi mi prescrisse un rimedio omeopatico.
Mi sentii preso in giro e ricordo che pensai (pur essendo costui un "fratello") che si trattava di un ciarlatano.
Il "rimedio omeopatico" (= acqua molto costosa) non servì a nulla.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12333
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi deliverance1979 » 22/10/2018, 9:18

Achille ha scritto:Io ebbi un esperienza con un TdG iridologo, che mi fece una visita iridologica (che pagai piuttosto cara) e poi mi prescrisse un rimedio omeopatico.


Si, anche dalle mie parti era molto in voga un TDG iridologo, forse era lo stesso.
Per caso il suo cognome inizia per "F" e finisce con "I"....? :ironico:

Comunque correva la decade 1990, ed anche questo qui, dopo aver visto non so cosa, e blaterato i classici acciacchi comuni al 90% della popolazione umana, ovvero stress, stanchezza, spossatezza, e via dicendo, mi prescrisse qualche pasticca a base di polifenoli.

Comunque, ho notato che all'interno dei TDG, quando esplodono queste mode, soprattutto di cure alternative, in molti seguono la massa.

Tendenzialmente, il livello culturale tra i TDG è molto basso e la propensione alla credulità è molto altra, inoltre, essendo bombardati continuamente che il mondo giace sotto il potere del malvagio, molti sono sospetti nei confronti del sistema.
Per di più, essendo la religione dei TDG un movimento alternativo alle grandi religioni massificate, penso che, ci sia una sorta di similarità nel cercare rimedi e cure alternative alla medicina classica, un pò come se fosse quasi come fraternizzare con un altro movimento alternativo, quello delle cure.

Mah....

Tuttavia, ho notato che spesso, le cure alternative si circondano di movimenti religiosi orientali, filosofici e culturali anch'essi alternativi, slegati alla massa.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4965
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/10/2018, 9:31

deliverance1979 ha scritto:Tendenzialmente, il livello culturale tra i TDG è molto basso e la propensione alla credulità è molto altra.


Aggiungi che si viene indottrinati a credere che il "fratello" è onesto e buono a prescindere, "il peggiore dei TdG è sempre meglio del migliore del mondo"... quindi vai e ti fidi ad occhi chiusi. Ovviamente per chi vuole piazzare la truffa le congregazioni dei TdG sono una manna dal cielo, l'ambiente perfetto.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi deliverance1979 » 22/10/2018, 11:30

VictorVonDoom ha scritto:Aggiungi che si viene indottrinati a credere che il "fratello" è onesto e buono a prescindere, "il peggiore dei TdG è sempre meglio del migliore del mondo"... quindi vai e ti fidi ad occhi chiusi. Ovviamente per chi vuole piazzare la truffa le congregazioni dei TdG sono una manna dal cielo, l'ambiente perfetto.


Esattamente, in una sorta di loop giustificativo nel quale:

Affermazione TDG Borderline: Conosco molti del mondo che sono meglio dei fratelli, per questo li frequento...

Affermazione TDG Spirituale: Questo può essere vero, ma comunque non amano Geova, e quindi non sono paragonabili alla fratellanza....

Risposta TDG Borderline: Si, ma questo o quel fratello si comportano in maniera poco esemplare o comunque fanno questo o quello....

Risposta TDG Spirituale: Non tutti i fratelli sono compagnie edificanti, e poi, finchè Geova ce li tiene li dentro....

Con questo ragionamento circolare e grottesco capiamo che:

1 - Ma se poi non tutti i fratelli sono compagnie edificanti, allora che differenza c'è nel frequentarsi con quelli del mondo.
2 - L'affermazione "Finchè Geova ce li tiene", sembra il voler dare addito ad una sorta di "sorveglianza spirituale ultraterrena" presente all'interno dei TDG di tutto il mondo, come una sorta grande fratello presieduto dallo spirito santo o da chissà quale altra forza angelica, secondo la quale, un peccatore impenitente, prima o poi verrà scoperto e cacciato (e parliamo anche di anni o decenni), da tale apparato protettivo supremo.
3 - Alla fine però, stando a questo ragionamento, durante la permanenza nell'organizzazione di un fratello, anche nominato, e fino alla sua eventuale rimozione o disassociazione, non si capisce quando egli goda dei requisiti da TDG esemplare, dove con il suo comportamento risulti essere una buona compagnia, oppure, il lungo periodo nel quale, essendo diventato un "ribelle, peccatore o apostata", pur rimanendo un TDG addirittura nominato, abbia la capacità di avvelenare la congregazione facendo spiritualmente (ed in altri casi anche fisicamente) del male ai membri della congregazione.
4 - Dinanzi a tale analisi, entra in gioco l'ultima penosa carta, ovvero quella della spiritualità individuale, dove, un TDG maturo dovrebbe saper scegliere le compagnie adeguate.... Ma allora, con la stessa maturità, posso frequentare anche quelli del mondo e scegliermi delle compagnie anche fuori dalla congregazione, se queste hanno degli standard morali forse più elevati del "fratello" che invece è in pieno periodo di ribellione contro Geova o vive una doppia vita, ma nessuno lo sa......

mah, i misteri della fede.... :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4965
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/10/2018, 13:19

Vabbè questa è facile... :ironico:
A meno che non frequenti il TdG "cattiva compagnia" da solo, in gruppo tale TdG farà finta di essere bravo e buono, perchè deve mostrare quella facciata se non vuole essere denunciato agli anziani.
Quindi, paradossalmente, ci si potrebbe trovare in una compagnia di TdG di cui: uno che fuma spinelli, uno che tradisce la moglie, un pedofilo, un bestemmiatore seriale, un ubriacone, uno che va a prostitute... ma fin quando state assieme e nessuno sa dell'altro farete i TdG provetti: alcol quanto basta, preghierina prima di mangiare, "tu come hai conosciuto la verità? che mete hai? cosa farai nel nuovo mondo?" e via di serata edificante (AKA CHE DDU PALLE!)
Poi dice che la Verità non migliora la persone, vedi? :ironico:
Ma stiamo andando OT vedo... :risata:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Gocciazzurra » 22/10/2018, 13:47

Achille ha scritto:Sull'iridologia: https://www.cicap.org/n/articolo.php?id=100287

Io ebbi un esperienza con un TdG iridologo, che mi fece una visita iridologica (che pagai piuttosto cara) e poi mi prescrisse un rimedio omeopatico.
Mi sentii preso in giro e ricordo che pensai (pur essendo costui un "fratello") che si trattava di un ciarlatano.
Il "rimedio omeopatico" (= acqua molto costosa) non servì a nulla.

Avevo anch'io scritto di aver consultato il Cicap dove diceva peste e corna dell'iridologia.
L'omeopatia non mi ha mai convinto e pertanto ho sempre scelto terapie fitoterapiche.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 22/10/2018, 14:06

VictorVonDoom ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Gocciazzurra ha scritto:secondo questa pratica le nostre iridi sono frazionate simbolicamente in modo tale che ciascuna frazione corrisponda ad un specifico organo del nostro corpo.


Secondo questa pratica ok. Ma secondo chi studia il corpo umano? Che relazione c'è? Studi, dati? Qual è il processo, durante la nostra evoluzione e nella formazione dei nostri organi nel grembo materno per cui si crea una tale "mappa"?


Infatti avevo chiesto questo... Volevo capire da chi si avvale di tale pratica o ci crede fermamente su cosa si basi la propria fiducia...

Ti avevo infatti risposto che occorreva fare ricerche approfondite per la "mappatura": cmq basta googlare per trovare informazioni.

Per quanto riguarda il riconoscimento ufficiale è scontato che non ci sia, però una domandina me la farei: non è che "per caso" la Medicina Ufficiale non abbia alcuna convenienza ad avallare "alcune" medicine alternative per evitare un conflitto di interesse monetario?

Per quanto riguarda l'altra tua domanda: "Volevo capire da chi si avvale di tale pratica o ci crede fermamente su cosa si basi la propria fiducia" avevo già risposto nel corso del thread. Lo ripeto: se un iridologo guardandomi le iridi è in grado di dirmi le malattie pregresse, ma non in linea generale ma specificamente, è degno della mia fiducia. Infatti avevo anche scritto che durante la prima visita da un iridologo quest'ultimo mi diagnosticò (tra le altre cose) un disturbo al seno sx (quindi non disse al seno genericamente, ma specificò quale!), ovviamente senza che io glielo avessi detto in precedenza. Ed infatti la cosa mi sorprese moltissimo perchè erano mesi che avevo una sorta di brufolo che mi dava fastidio. E lui, da operatore serio, non mi appioppò alcun medicinale ma m'invito a fare accertamenti diagnostici tradizionali.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gocciazzurra » 22/10/2018, 14:17

Mauro1971 ha scritto:Sono per la maggior parte discipline senza fondamento. E' un po' come una religione, loro ci credono e magari ci spendono anni, ma ciò che studiano resta per la maggior parte fuffa.
Vabbè tu sei convinto di ciò. Ma poniamo un esempio del tutto ipotetico. Tu hai avuto nel passato una frattura ad un braccio dx e attualmente hai dei dolori al ginocchio sx. A questo punto vai da un buon iridologo che, senza sapere nulla, ti dice che hai avuto frattura al braccio dx e che ora vede che c'è in corso un disturbo al ginocchio sx. Non ti dà alcun farmaco per il ginocchio ma tìinvita a fare accertamenti diagnostici tradizionali.
Tu, sinceramente, lo definiresti un cialtrone?
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Mauro1971 » 22/10/2018, 14:32

Più che convinto è che vi sono diversi studi ad affermarlo. La non presenza di altri validi ad affermare il contrario è poi indicativo.

Sull'esperienza da te descritta, che suppongo possa essere personale, non ho una base dati adatta per fare affermazioni sul metodo diagnostico. Sicuramente è aporezzabilissimo l'invito ad una diagnosi medica, almeno dovrebbe essere persona che non vuole far danni e certo non è poco.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/10/2018, 14:44

Gocciazzurra ha scritto:Ti avevo infatti risposto che occorreva fare ricerche approfondite per la "mappatura": cmq basta googlare per trovare informazioni.


Scusami ma come fai a trovare informazioni se NON ESISTE ALCUNA MAPPATURA delle parti del corpo nella nostra iride? Non c'è, semplicissimo. Quindi chi, guardando il tuo occhio, dice di vederci la milza ti sta semplicemente prendendo in giro.

http://medbunker.blogspot.com/2010/11/i ... furbi.html

"Esistono delle testimonianze di persone che affermano di aver ricevuto una corretta diagnosi della propria malattia in seguito a controllo iridologico. È possibile. Esattamente come esiste gente che afferma che gli oroscopi indovinano spesso il destino. Il meccanismo è assolutamente normale. Su 100 diagnosi tramite iridologia se 99 persone ne ricevono una sbagliata tenderanno a dimenticare presto l'episodio mentre l'unica che riceve la diagnosi giusta tenderà a ricordarlo benissimo ed a parlare in maniera entusiastica di quanto accaduto. È un fenomeno comunissimo che si ripete in molti ambiti (anche nella superstizione)."
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/10/2018, 14:46

Gocciazzurra ha scritto:Per quanto riguarda il riconoscimento ufficiale è scontato che non ci sia, però una domandina me la farei: non è che "per caso" la Medicina Ufficiale non abbia alcuna convenienza ad avallare "alcune" medicine alternative per evitare un conflitto di interesse monetario?


Non è che i "medici alternativi" hanno tutto l'interesse a screditare la medicina tradizionale per evitare di andare a raccogliere rape? Suppongo l'iridologo si faccia pagare pure lui va...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Gocciazzurra » 22/10/2018, 15:33

Mauro1971 ha scritto:Più che convinto è che vi sono diversi studi ad affermarlo. La non presenza di altri validi ad affermare il contrario è poi indicativo.

Cmq rendiamoci conto di un dato oggettivo: il non sdoganare almeno qualche pratica naturale è dovuto anche alle Case Farmaceutiche che si oppongono a causa di non pochi conflitti d'interesse!
Cmq volevo precisare una cosa circa i corsi per divenire naturopata: tutto dipende dalla serietà di questi ultimi; ci sono quelli di 6 mesi che, obiettivamente, saranno fuffa, ma anche quelli di 3/4 anni nei quali si studiano materie quali biologia, anatomia, patologia, fisiologia, psicologia, chiropratica, iridologia e quant'altro. E se in questi corsi i docenti sono dei luminari in materia, il gioco è fatto.
Sull'esperienza da te descritta, che suppongo possa essere personale
Che significa che "supponi?" Dubiti che racconti balle?? Sto parlando con cognizione di causa proprio perchè le ho vissute sulla mia pelle!

Inoltre: perchè hai glissato alla mia domanda circa la tua esperienza ipotetica da me prospettata??
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/10/2018, 15:37

Gocciazzurra ha scritto:ma anche quelli di 3/4 anni nei quali si studiano materie quali biologia, anatomia, patologia, fisiologia, psicologia, chiropratica, iridologia e quant'altro. E se in questi corsi i docenti sono dei luminari in materia, il gioco è fatto.


Ma capisci che l'iridologia NON E' sostenuta da biologia, anatomia... ecc.ecc? Non c'è correlazione tra un organo e l'iride? Quindi di che luminari stiamo parlando?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici