Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Cambia il "padre nostro", "non abbandonarci alla tentazione"

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Cambia il "padre nostro", "non abbandonarci alla tentazione"

Messaggiodi anima » 15/11/2018, 14:06

https://www.prealpina.it/pages/cambia-i ... 80605.html

Andrà in vigore anche la nuova versione del Padre nostro ("non abbandonarci alla tentazione" e non più "non indurci in tentazione").



:prega:
Mi presento


Neve di Umberto Saba

Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
Neve che cadi dall'alto e noi copri
coprici ancora,all'infinito: imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati.....


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Panacca » 15/11/2018, 14:35

Su quale traduzione!?!?!

Poi se ne sono accorti adesso che non quadrava!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1475
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

In effetti era un controsenso....

Messaggiodi Vieri » 15/11/2018, 15:07

Io preferibilmente ho sempre detto: "e fa di non esser indotti in tentazione"......
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5716
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi anima » 16/11/2018, 14:23

http://www.nostreradici.it/Pater-ebr-aram-grec-vulg.htm

secondo la pagina sopra il Pater originale :prega:
Mi presento


Neve di Umberto Saba

Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
Neve che cadi dall'alto e noi copri
coprici ancora,all'infinito: imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati.....


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4318
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Precisazioni...

Messaggiodi Vieri » 16/11/2018, 18:21

Molto interessante e:
Immagine

dove": "non indurci nella mano del nemico"...per me era stato tradotto malamente dove per "nemico" si è tradotto in tentazione" falsando completamente il concetto.

Per me infatti dire "non indurci nella mano del nemico" vorrebbe dire di salvarci o di non farci buttare ..."nella mano del nemico.....che sarebbe poi la tentazione...

PS. a Gerusalemme dovranno però correggere alla chiesa del "Pater Noster" tutte le 100 traduzioni in tutte le lingue e non sarà un lavoro facile.... :risata:
Ma papa Francesco lo sapeva?

Immagine

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5716
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 16/11/2018, 21:35

Much ado about nothing: il Padre Nostro non lo cambi. Il greco ha:

καὶ μὴ εἰσενέγκῃς ἡμᾶς εἰς πειρασμόν.

il latino:

ne nos inducas in tentationem.

Entrambi i verbi denotano e connotano semanticamente il ‘guidare, condurre, portare’, verso qualcosa spesso ostile.

Puoi mutare la traduzione italiana come e quanto vuoi, a illudere cristianucci illetterati: il senso rimane quello: un Dio che ti mette alla prova, quello di Giobbe, che permette al suo gran visir Satana di “tentarti”. Hai voglia a dimostrare il contrario con sofismi traduttivi.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4005
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Risposta pertinente.....

Messaggiodi Vieri » 18/11/2018, 10:43

Puoi mutare la traduzione italiana come e quanto vuoi, a illudere cristianucci illetterati: il senso rimane quello: un Dio che ti mette alla prova, quello di Giobbe, che permette al suo gran visir Satana di “tentarti”. Hai voglia a dimostrare il contrario con sofismi traduttivi.

"Nessuno, quando è tentato, dica: «Sono tentato da Dio»; perché Dio non può essere tentato dal male e non tenta nessuno al male. Ciascuno piuttosto è tentato dalla propria concupiscenza che lo attrae e lo seduce; poi la concupiscenza concepisce e genera il peccato, e il peccato, quand'è consumato, produce la morte. [Giacomo 1,13-15]"

.................................................

Commento sui salmi di S. Agostino ( Sal 60 2,3 CCL 39,766)
"Infatti la nostra vita in questo pellegrinaggio non può essere esente da prove ed il nostro progresso si compie attraverso la tentazione.
Nessuno può conoscere sé stesso se non è tentato, né può essere coronato senza aver vinto.né può vincere senza combattere; ma il combattimento suppone un nemico : la prova.

Pertanto si trova in angoscia colui che grida dai confini della terra, ma tuttavia non viene abbandonato. Poichè il signore volle prefigurare noi, che siamo il suo corpo mistico, nelle vicende del suo corpo reale, nel quale egli morì, risuscitò e salì al cielo.

In tal modo anche le membra possono sperare di giungere là dove il Capo le ha precedute."
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5716
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici