Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Lettera aperta a Piergiorgio Odiffredi

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Lettera aperta a Piergiorgio Odiffredi

Messaggiodi Vieri » 07/08/2020, 22:31

Perché non possiamo essere cristiani, I Vangeli e la storicità di Gesù
Dalla sua intervista


Premesso che questa persona , presidente onorario della UAAR ( Unione atei e agnostici razionalisti), dotata di notevole esperienza e conoscenze oltre ad essere un ottimo professore di matematica ed ottimo conferenziere, sempre con il sorriso sulle labbra che trasuda le sue "sicurezze" è ormai noto per il suo sviscerato ateismo.

Noi "poveri ed ignoranti credenti" ci siamo permessi nella nostra umiltà di "non illuminati dalla saggezza" di fare alcune contestazioni già alle sue prime parole del dibattito :
" se qualcuno mi dicesse se dovessi sconvertire qualcuno gli risponderei: "leggi la Bibbia"...
Secondo me se letta veramente, dagli inizi, alla fine un libro fino alla quarta di copertina, ho detto: "come si può immaginare che questo sia un libro veramente e divinamente ispirato quando è pieno di assurdità, di falsità, di cose contro la scienza, contro l'etica, ed anche contro la ragione, e questo in generale....

Il primo commento è che il suo ragionamento iniziale sembra, pari pari, a quello di un ex tdG che sia diventato completamente ateo accorgendosi dopo anni che tutto quello che il Consiglio Direttivo gli aveva propinato ed indottrinato negli anni nel credere INTEGRALMENTE a tutti i fatti e le leggende descritte nella Bibbia (V.T .) (dalla nascita di Adamo ed Eva del 4.200 A. C. al diluvio veramente universale, agli animali che prima fossero stati tutti vegetariani, alla creazione del mondo in poche decine di migliaia di anni...) fossero stati veri fatti storici e realmente accaduti.

Credo che questo forzato indottrinamento si poteva capire inculcando tali "storie" in menti spesso plagiate dalla famiglia e dalla collettività chiusa nel quale erano costretti a vivere senza o con pochi riscontri esterni, ma da un emerito professore mi è sembrato decisamente fazioso fare tali osservazioni con un commento decisamente molto ma molto superficiale tale da abbassare notevolmente le mie considerazioni sulla sua obiettività.

Sarà anche un emerito professore di matematica ma direi poco preparato in storia ed in "comunicazione" dove non era difficile capire a quel tempo, del resto anche come oggi...in TV, che per tramandare oralmente e far memorizzare un messaggio importante ( quello della presenza di un Dio unico che amava il popolo ebraico) occorreva necessariamente esagerare nei numeri delle età (Noè, Matusalemme, ecc), 600.000 ebrei maschi più donne e bambini al seguito di Mosè, spopolando letteralmente l'Egitto,.....ecc. ecc.

Avete mai visto anche oggi una pubblicità di auto che non faccia vedere delle cose "strane" paesaggi meravigliosi o giravolte da urlo...?
Suvvia siamo seri....Il V.T. NON è un libro di storia anche se contiene in alcuni libri dei riferimenti storici spesso anche non verificabili....ma contiene altri valori e contenuti ....

Bastava per questo informarsi meglio e leggere "l'interpretazione della Bibbia" della Pontificia Commissione Biblica
http://www.vatican.va/roman_curia/congr ... ne_it.html
per chiarirsi un po' meglio le idee....

Andiamo avanti e Odiffredi dice:
.....Lo stesso San Paolo nella prima lettera ai corinzi dice che la fede nel cristianesimo è una fede paradossale perchè si rivolge in particolare a quelli che Gesù chiamava i poveri di spirito, non si rivolge ai greci che cercano la sapienza, quindi io non credo che sia una cosa in contrapposizione addirittura con lo spirito e forse anche con la lettera del cristianesimo dire che uno scienziato che si ispira naturalmente più ai greci che ai pensatori medio orientali........

Pensatori medio orientali ?
Ma stiamo scherzando sulle parole di Gesù ?

Ma questo "signore"lo ha letto cosa dice il Vangelo
Dal Vangelo secondo Matteo 11,25-30
In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo. Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero»

Ma lui avrebbe voluto che Gesù volendo trasmettere a tutti un messaggio di umiltà contro i "sapienti del tempo" avrebbe voluto che si contraddicesse?
Ma lo ha letto quanto c'è scritto nel discorso della Montagna?
(Matteo, 5-7)
5 1Vedendo le folle, Gesù salì sulla montagna e, messosi a
sedere, gli si avvicinarono i suoi discepoli. 2
Prendendo allora la parola, li ammaestrava dicendo:
3«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
4 Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
5 Beati i miti, perché erediteranno la terra.
6 Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
7 Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
8 Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
9 Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
10Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
11Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
12Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.
13Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null’altro serve che ad
essere gettato via e calpestato dagli uomini

Non mi sembra che dica "beati voi prof di matematica e sapienti della terra che sarete gli eletti.... :ironico:

Odiffredi dice ancora:
.....Leggere il Vangelo è un atto di fede e questo si trova anche in Giovanni poichè aveva scritto: abbiamo scritto queste cose perchè voi crediate"...Quindi in effetti (il Vangelo) era apologetico...e per la gente di quell'epoca e che in realtà doveva recepire questi testi, questo possa essere un modo convincente ma non credo oggi per uomini tecnologici,razionali e scientifici,...

Ma anche qui deve prendere il Vangelo come un libro di storia o di insegnamenti e principi morali e di vita ?
E' certo che il Vangelo rappresenti un significativo e reale atto di fede nei confronti della figura, delle opere e degli insegnamenti di Gesù dove oltre alla materia sia bello anche "credere" , "sperare" "vivere" anche non sempre con gli occhi rivolti a fare 2 + 2 quando l'uomo non è solo una macchina calcolatrice ma immagina, sogna, ama, spera, crede........?
Quale miseria nella sola "ragione"......
Leggere Giovanni 20:
24 Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. 25 Gli dissero allora gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò».
26 Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». 27 Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!». 28 Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». 29 Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!».

Per concludere dice:
Poi afferma che in matematica solo una parte delle verità si possa conoscere e mai l'intera verità ma poi non "pretendere"che poichè noi non possiamo conoscere che là fuori c'è "qualcun altro", questo non possiamo accettarlo......

Questo signore alla fine se la cava alla grande dicendo che non si potrà mai conoscere l'intera verità e non poter accettare "altre verità"ma almeno da scienziato e matematico per me non dovrebbe fregandosene le mani lasciando il problema in sospeso e scientificamente e con la superbia dell'intelletto fornire soluzioni o teorie non solo "COME'" certi processi fisici, chimici e biologici avvengono secondo precise formule matematiche ma anche "PERCHE''" e da "che cosa" siano state impostate tali complesse formule matematiche così precise ed immutabili nel tempo. Evoluzione o teoria del caos?

Io la mia soluzione l'ho trovata e rimango in attesa della sua......
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 7605
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi nardo » 08/08/2020, 7:18

Vieri ha scritto: "PERCHE''" e da "che cosa" siano state impostate tali complesse formule matematiche così precise ed immutabili nel tempo. Evoluzione o teoria del caos?


Sicuramente non evoluzione, che nulla ha da dire sull'origine della vita o delle leggi logiche e matematiche.

Di Oddifreddi ho letto soltanto Perchè non possiamo essere cristiani. Quando lo lessi ero ancora ateo e comunque lo trovai piuttosto banale e mi era sembrato più un attacco alla religione cattolica che a Dio.
Oddifreddi ha semplicemente cavalcato l'onda del nuovo ateismo anglosassone di Dawking e Hitchens.
Presentazione: http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=7&t=21742#p328531

Solo 4 anni scrivevo questo:https://i.imgur.com/tR1YliF.jpg
Come si cambia in solo 4 anni.
nardo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 20/02/2016, 21:09

Messaggiodi VictorVonDoom » 08/08/2020, 10:44

Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2817
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Jeff » 08/08/2020, 13:37

Non credo in Dio. Prima ci credevo perché da bambino me lo hanno insegnato al catechismo. Credevo che la Bibbia era la sua parola perché me lo avevano insegnato al catechismo.Che Gesù faceva miracoli,perché me lo avevano insegnato al catechismo. Che Dio ascolta le nostre preghiere,perché me lo avevano insegnato al catechismo. Che dopo la morte i buoni vanno in paradiso perché me lo avevano insegnato al catechismo. Ora però la mia ragione mi porta a credere che tutto è fantasia. Non ci credo perché non è vero. Fosse vero ci crederei. Odifreddi può essere antipatico perché è schietto. Io lo stimo e condivido ciò che pensa.
Avatar utente
Jeff
Nuovo Utente
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 24/04/2018, 6:42

Messaggiodi Gocciazzurra » 08/08/2020, 13:45

Spostato in Fuori Tema
Immagine

Uh Signur, se te ghe see, ma varda giò un cicinin!
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Morpheus » 12/08/2020, 8:34

Ecco,
ora ho visto pure Vieri che tenta di rispondere a Odifreddi senza neanche aver letto i suoi libri o capito i suoi riferimenti a noti teoremi.

Grazie Signore, grazie.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Senior
 
Messaggi: 1331
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici