Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

RAYMOND FRANZ SUI PIMO

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

RAYMOND FRANZ SUI PIMO

Messaggiodi Metallo Pesante » 04/09/2020, 20:26

Il commento di Raymond Franz sui PIMO (quando ancora non si chiamavano così):


«Vi sono delle persone che - scrive Raymond Franz -, sebbene si rendano conto degli errori dottrinali e dell'esagerata importanza che si attribuisce a tutto ciò che dice l'organizzazione, hanno timore di dire apertamente ciò che pensano per paura di rompere con la religione per le ripercussioni negative che ciò avrebbe sulle loro relazioni familiari. So di alcuni che hanno un genitore in età avanzata e che è appartenuto a questa religione per tutta la sua vita. Essi sanno che se fossero scomunicate dall'organizzazione lo shock sarebbe tanto grave da mettere persino in pericolo la vita del loro genitore, o precludergli l'aiuto e l'assistenza che essi adesso potrebbero prestargli personalmente. Altri stanno attenti a non provocare rotture nel campo religioso perché sanno che ciò porterebbe inevitabilmente alla rottura del loro matrimonio. Forse pensano che perseverare in condizioni così difficili e infelici, sia un sacrificio necessario se lo fanno per amore degli altri. Un atteggiamento del genere deve, naturalmente, avere dei limiti. Non si può, nel nome delle relazioni familiari, farsi parte attiva e promuovere insegnamenti e direttive che costituiscono un'errata rappresentazione del cristianesimo.» (Raymond Franz, In Search of Christian Freedom, 1991).
Metallo Pesante
Nuovo Utente
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Come ai tempi dell'inquisizione

Messaggiodi sandrosolustri » 05/09/2020, 10:55

Franz sostiene che molti hanno timore di dire ciò che pensano. Non c'è nulla di nuovo dai tempi dell'inquisizione....ma son passati 600 anni dal <Manuale dell' Inquisizione> scritto da Nicolas Eymerich. In quei tempi "si aveva timore di dire ciò che si pensava" per non cadere nel reato di ERESIA "APOSTASIA" per i T.d.G e di conseguenza subire la tortura "materiale" o "psicologica" da parte T.d.G. Oppure la decapitazione come quella di Don Bastiano ne Il marchese del Grillo.
Tra i Testimoni sono pochi i coraggiosi ad esprimersi come lui: <Massa di pecoroni invigliacchiti, sempre pronti a inginocchiarvi e a chinare la testa davanti ai potenti... inginocchiatevi davanti a chi la testa non l'ha inchinata mai.> Buona visione. https://www.youtube.com/watch?v=gy0SN47s7tM.
sandrosolustri
Utente Senior
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi MatrixRevolution » 05/09/2020, 11:18

Questo è quello che sperano di ottenere i movimenti abusanti con la tecnica dell'ostracismo. Ma è arrivato Internet a rompergli le uova nel paniere! :b-o-b:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1767
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi Tranqui » 05/09/2020, 13:05

Importante e svegliarsi meglio di niente
PRESENTAZIONE


La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione.

Mark Twain


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5665
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici