Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Papa e famiglia allargata

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Papa e famiglia allargata

Messaggiodi Hushai » 27/09/2009, 11:26

Non so se avete seguito la notizia sulle dichiarazioni del Papa sulla famiglia allargata e divorzio di qualche giorno fa.

Linko la pagina google dove viene riportata da vari giornali e poi commentata in vari ambiti:

http://news.google.it/news/search?aq=f& ... +allargata

Francamente a me ha un po' disturbato. Sarà perchè va a toccare esperienze che ho vissuto in prima persona ( e veramente con tutto il rispetto possibile dico Lui no!) e in queste sue affermazioni proprio non mi ci ritrovo. E guarda caso non le condividono neppure moltissimi psicologi ed esperti delle dinamiche familiari moderne.

Sono più che altro dispiaciuto che quella che è considerata da molti un'autorità quasi indiscutibile faccia dichiarazioni così categoriche, che per inciso fanno a pugni con la realtà. Sinceramente mi aspetterei maggior delicatezza e comprensione nel trattare tematiche così importanti che coinvolgono la vita di milioni di persone. Invece percepisco rigidità, chiusura e radicalismo. Non può che farmi piacere che moltissimi cattolici abbiamo non solo a livello teorico ma anche nella pratica posizioni ben più moderate e aperte. Posizioni che spero col tempo possano scalfire questo muro ti tabù e luoghi comuni.

Scusate lo sfogo. Spero di non aver offeso nessuno.

Buona domenica a tutti.

Hushai
Avatar utente
Hushai
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 24/09/2009, 17:51

Messaggiodi polymetis » 27/09/2009, 12:17

A me sembra che il papa dica qualcosa di semplicissimo: divorzi e famiglie dove i genitori si moltiplicano minano la stabilità psichica dei bambini, che dovrebbero stare al centro dell'attenzione, e dunque sarebbe meglio se non ci fossero; Questo può avvenire solo se si educa un nuovo tipo di coppia, dove la gente ritorni c ad avere la forza di superare le difficoltà e non si separi per un nonnulla. Il matrimonio non è invece avvertito come una cosa seria. Il fatto che le famiglie allargate esistano, non implica che siano il bene o che siano il meglio. E' indiscutibile che per il bambino sarebbe meglio avere una madre e un padre sotto uno stesso tetto, che lo educhino assieme, a formare un unico focolare domestico. Invece la società moderna spesso, gonfiando gli animi di egoismo e presentando in maniera negativa il concetto di sacrificio, ha creato una società di immaturi non in grado di prendersi le proprie responsabilità, con un mucchio di famiglie che si separano perché erano costruite sull'argilla.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4610
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Hushai » 27/09/2009, 12:39

Ciao Poly,

sono pienamente d'accordo che il fatto che le famiglie allargate esistano non sia di per sè una dimostrazione del fatto che siano il modello migliore.

Permettimi però di dissentire sul tuo dire che "è indiscutibile che il modello di famiglia classica sia il migliore" (ho parafrasato tuo concetto). Dal mio punto di vista anzi quello che tu definisci tra le righe un regresso della società aprendosi a questi concetti "nuovi" di famiglia è al contarrio un progresso, con tutti i se e i ma del caso. Anzi direi che siamo ancora molto indietro.

Direi che come minimo l'argomento è pieno di sfumature e non c'è posizione che sia assolutamente migliore.

Ciao ciao.

Hushai
Avatar utente
Hushai
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 24/09/2009, 17:51

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/09/2009, 13:54

Le opinioni dipendono dal contesto in cui vengono espresse:
mi spiego:
dal Papa non si può pretendere diversamente da quanto ha espresso, poichè ci rammenta quanto la religione cattolica insegna,
Parla a persone che, si suppone, siano cattolici e, si spera, che in coscienza ne ascoltino il messaggio e ponderino i concetti.
Personalmente non so se la famiglia allargata sia un'evoluzione o un'involuzione, credo che molto dipenda da ciò che sottolinea Polymetis; cioè la capacità o meno di considerare il matrimonio un sacramento e la maturità di cercare di superare gli ostacoli anche, spesso, a scapito del proprio ego.
Detto ciò, vi sono società in cui il concetto di famiglia allargata è indipendente dal vincolo matrimoniale perchè i bambini sono considerati patrimonio della collettività che, tutta, si impegna nel loro processo di crescita.
Questo indipendentemente, credo, dalla religione, ma perchè radicato profondamente in quella cultura.
Ora, senza demonizzarlo, il concetto di famiglia allargata, nella nostra cultura europea, ha sapore di ripiego, di tentativo di porre rimedio ad errori commessi, ed anzichè solidarietà collettiva, sembra una panacea per nascondere un egoismo di base.
Questo in generale, poi vi sono sicuramente singoli casi in cui, onestamente, non si sono presentate altre soluzioni.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici