Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

cio che il culto geovista a volte provoca come aberrazione

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

cio che il culto geovista a volte provoca come aberrazione

Messaggiodi emet » 12/09/2011, 23:47

Girando su internet per svariati ricerche, sono incappato in una singolare esperienza di una ex testimone la quale afferma di sentirsi una vampira, qui di seguito riporto:
DAL SITO (http://www.paranormale.net).

“Piacere, mi chiamo [...] e ho un figlio che è la mia ragione di vita.
Da che mi ricordi ho iniziato ad avere[...] la necessità di sangue[...] da quasi un anno.
Provengo da una famiglia credente, Testimoni di Geova: anche io prima di accorgermi di questa necessità, praticavo e osservavo, con mio marito e mio figlio.
L'unico che mi resta vicino è mio figlio, invece mio marito non concepisce questa mia natura, mi crede pazza, mi crede una stupida malata fissata con i vampiri, mi deride, arrivando anche alle vere e proprie offese, nemmeno gli dò peso, capisco che per lui è impossibile comprendermi per ora, formulo mille volte la frase: "non appena mio figlio riuscirà ad essere totalmente indipendente, farò un favore all'umanità distruggendomi".
Amo curiosare nel web e mi sono imbattuta in questa intervista (http://www.paranormale.net/colvampiro.htm).
Ho forti emicranie se mi espongo troppo, arrossamenti cutanei, e anche nausea che varia di intensità alla durata dell'esposizione, i miei occhi tendono a bruciare e lacrimare durante le giornate di sole.
E la costante voglia di sangue, quella è sempre più forte… Ho paura della solitudine quale mi ero rassegnata a contemplare, fino a che (se non erro) ho letto che persone come me ce ne sono anche in questo paese”.

La riflessione che ne viene fuori da studioso dell'agire sociale, è che da questa singolare esperienza è evidente il grado di socializzazione e l imprinting che talvolta su alcuni individui, dati insegnamenti lasciano, se non semplicemente espedienti che l inconscio escogita per sottrarsi ad un pensiero omologante, quando internamente nasce una dissonanza cognitiva, tra cio che si crede e, cio che si DEVE manifestare come credenza per il sentire l appartenenza e non subire le conseguenze di una eventuale defaiance.
Sta difatti che talvolta tali scorciatoie mentali, se non supportate da un ADEGUATA disintossicazione mentale da talune credenze, esse continuano ad agire in maniera silente e subdola.Come un microcip ad orologeria gia autoprogrammato , una volta abbandonata l organizzazione, esso si attiva.

Ovvero un individuo che abbandona non abbandonando ideologicamente del tutto le credenze PORTA CON SE IL SENSO DI COLPA inculcato per anni accopiato all''ostracismo, si manifesta o con il rientro all'ovile,oppure attivandosi come microspia attua un attegiamento autodistruttivo, il quale se non adeguatamente elaborato finisce per tramutarsi nella famosa "distruzione "che tanto la wt auspica per gli apostati e i fuorisciti.

In pratica viene gia anticipatamente inculcato l attegiamento autodistruttivo in caso di un eventuale abbandono.
Ritornando al caso menzionato, cè da dire che il rifiuto per tale sistema di credenze si è concretizzato in un parametro di attegiamento psichico di ripugnanza e di sfida.
Ossia cio che per la wt è il massimo dei tabù, cioè IL SANGUE; in un attegiamento di ribellione ad un tale sistema di credenza e in date condizioni psichiche diviene il massimo dell'espressione per affrancarsi da esso ;infrangendo il tabù ripetutamente si afferma il proprio essere individuale e d il proprio potere a dispetto di una data colletività.
Ma non tutto fila liscio, in quanto latente vi è il senso di colpa per l'aver infranto il Tabù così nel caso menzionato ,la pulsione si dirige verso la pulsione del tanatos di freudiana memoria e dunque verso l autodistruzione.

CIAO A TUTTI DA " EMET" :conf:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)

Messaggiodi arwen » 13/09/2011, 7:59

Si è fatta delle analisi del sangue, magari è solo anemica!!!!. :risatina: Scherzo ( ma magari è cosi, quando io lo sono ho sempre voglia di carne rossa e possibilmente un pò al sangue, è il ns corpo che ci dice di cosa avremmo bisogno ), o magari ha solo bisogno di un buono psichiatra, non c'è da vergognarsi. :ciao:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Oppure

Messaggiodi deep-blue-sea » 13/09/2011, 17:07

ha guardato un po troppo le fiction televisve sui 'vampiri' :risatina:

ANche io son dell'aviso che qualche seduta dallo psichiatra non farebbe male, quando si lascia l'org si é così scombussolati.... :blu:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Aquarivs » 13/09/2011, 20:40

Anch'io ho lo stesso problema ma su un altro versante.. XD
Me so nnamorato di emet e delle sue spiegazioni.. mo ne sento il disperato bisogno..
Aquarivs
 

Messaggiodi robyro » 14/09/2011, 20:03

cara elmet ci si può sentire tante cose......c è l uomo gatto,l uomo serpente etcc etcc,nell tuo caso un po donna pipistrello,nn vuole essere la mia una mancanza di rispetto ma dato che c è un figlio di mezzo sarebbe il caso di capire un attimino la matrice dell problema dove nasce!!!!e cercare di debbellarlo......sono perfettamente d accordo con te che nn è semplice uscire da una setta ma bisogna arrivatre a un equilibrio dopo un po...nn autodistruggersi ma cercare di vivere piu sereni possibile la vita è piena di altre cose... :ciao:
robyro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 07/09/2011, 20:14

ma non sono io

Messaggiodi emet » 17/09/2011, 21:31

roby, scusa l osservazione, punto primo, io SONO EMET e non sono una donna,....il mio nik-avatar è una forma ebraica per SPIRITO DI VERITà.
punto secondo : non è mia la lettera ma semplicemente riportavo da un altro sito e commentavo :sor: :conf: :fronte: :risatina: :triste: :piange: :blu: :boh: :boh: :boh: :cer: :gossip: :fronte:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)

Messaggiodi ..Anna.. » 17/09/2011, 22:49

Sembra soffrire di una forma di fotosensibilità, quanto invece al desiderio di sangue preferisco non commentare. :blu:

Non penso proprio si tratti di una aberrazione provocata dal culto geovista.
Anche il culto di topolino potrebbe provocare turbe in persone già predisposte.

Non diamo ai tdg colpe che non hanno.
..Anna..
 

Messaggiodi emet » 18/09/2011, 23:39

Sembra soffrire di una forma di fotosensibilità, quanto invece al desiderio di sangue preferisco non commentare.

Non penso proprio si tratti di una aberrazione provocata dal culto geovista.
Anche il culto di topolino potrebbe provocare turbe in persone già predisposte.

Non diamo ai tdg colpe che non hanno.

Scusami Anna , ma questo è il mio lavoro, e ti posso assicurare che non è ne fotosensibilità ne altro, questo è stato un comportamento messo in atto dalla psiche della signora , in piena dissonanza cognitiva, per le problematiche che la signora aveva sia con se stessa che con la religione a cui apparteneva, in secondo luogo, la spinta suicidica le è stata data proprio per il senso di colpa indotto dalla sua religione.Esso è un caso dove si sono espresse persone competenti con dovute conclusioni, e con i dovuti consigli di risarcimento per la signora,auguro solo ad essa che ora con il giusto percorso che sta facendo ne venga fuori.
MI CHIEDO SOLO COME SI POSSA QUI FARE INFORMAZIONE QUANDO SIAMO PRONTI A AD AFFERMARE "Non diamo ai tdg colpe che non hanno", con una semplicità e superficialità di approccio degna delle conclusioni di un articolo de "LATORRE DI GUARDIA|".pPurtroppo se alcuni individui hanno una predisposizione sensibile, non fa questo di loro dei soggetti a cui non tributare un degno rispetto, perchè se in taluni dati insegnamenti e comportamenti provocano date reazioni, allora in una società civile per amore della sensibilità di taluni si è pronti a mettere in discussione il proprio agire.Ma noto con mia sorpresa che qui anche lontani dai valori geoviti, anche nelle file dei "non piu" vengono prese le difese di un ordine costituito che per antitesi viene messo in discussione.Sta di fatti che per mia sfortuna mi è capitato di assistere differenti individui "con un terreno mentale sensibile" che hanno abbandonato oppure non hanno mai abbandonato la wt, ma data la loro sensibilità hanno scelto di non essere piu, ma in modo poco piacevole cara Anna sai come? suicidandosi. NO NON DIAMO AI TESTIMONI DI GEOVA COLPE CHE NON MERITANO.....
SONO AMAREGGIATO

IN MEMORIA DI
ALBERTO;
GIOVANNA,
MICHELA,
ELEONORA;
FABIOLA;
EDOARDO:
SIMONE;
ALEHANDRA;
VALERIA;
SAAAHA;
E DI TUTTI COLORO CHE HANNO PROTESTATO interiormente;
possa la buona pace di qualche animo sensibile ricordare la vostra sensibilità ed onorare la vostra memoria
da emet :cer: :test:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici