Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Film "La ragazza del mondo"

Spazio dove discutere dei problemi relativi ai rapporti tra i TdG e il mondo che li circonda

Moderatore: Gocciazzurra

Film "La ragazza del mondo"

Messaggiodi Mario70 » 27/07/2016, 16:13

http://news.cinecitta.com/IT/it-it/news ... uncia.aspx

"Il cineasta ha voluto anche ''smitizzare alcuni elementi negativi che vengono attribuiti ai Testimoni di Geova. E' vero però che ci sono aspetti controversi, come l'ostracismo verso i fuoriusciti. Una chiusura che arriva a toglierti il saluto da un giorno all'altro e che può rappresentare una forma di violenza psicologica''. Danieli e il cosceneggiatore Antonio Manca, inizialmente volevano fare, prima del film, anche un documentario ''e per questo abbiamo frequentato per un po' una sala del Regno (i loro luoghi di culto, ndr) avvertendoli di questa nostra intenzione. Ci avevano accolto in maniera assolutamente calorosa, con curiosità ma nessuna chiusura o timore''. Sono al corrente ora del film? ''Le notizie sul progetto circolano da due anni, ma finora non ci sono state reazioni... vedremo dopo il debutto'', dice Danieli. Comunque, ricorda ''i Testimoni di Geova non c'entrano niente con il fondamentalismo. Sarebbe più giusto accostarli alle correnti ortodosse e non violente di altre religioni. Loro si oppongono a certi valori occidentali come l'edonismo, ma lo fanno sempre pacificamente''. La protagonista, aggiunge Antonio Manca ''esce dalla comunità, e entra nel mondo vero e proprio, dove si può sbagliare, ci si può far male, le risposte non ci sono più e la voce di Dio sembra essersi volatilizzata; ma dove lei ha modo di crescere''. 

A proposito della protagonista è una attrice di tutto rispetto:
Da wikipedia:
"protagonista nel film rivelazione Salvo(2013), dove interpreta il ruolo della non vedente Rita, che le fa conquistare laplatea di Cannes e un bel numero di premi; due anni dopo è la protagonista del film Cloro, diretto da Lamberto Sanfelice, presentato in concorso ufficiale alSundance Film Festival di Robert Redford e alla 65esima Berlinale, sezione Generation: e per questo ruolo candidata in cinquina come migliore attrice protagonista al premio Globo d’oro 2015. Terzo film in carriera: co-protagonista femminile in Accabadora (regia di Enrico Paci)."

Da Repubblica:
http://www.repubblica.it/spettacoli/cin ... 144833663/

"Gli attori, Sara Serraiocco e Michele Riondino, sono straordinari."

Staremo a vedere, ma le premesse sono più che interessanti.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Achille » 28/07/2016, 5:27

Se ne parla anche qui:

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura ... 395a6.html

Un film che mi ricorda un po' la trama di World Apart

Un altro film che servirà a far conoscere meglio la realtà esistente nel geovismo.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12215
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi play » 28/07/2016, 8:20

Peccato, o per fortuna, (naturalmente questo dipende da quale punto di vista uno vede la cosa), che il soggetto abbia tutte le caratteristiche per essere considerato dai produttori e distributori cinematografici un film di nicchia, e cioè un film che difficilmente potra’ trovare un circuito di distribuzione valido. Ciononostante il regista non avra’ vincoli dall’ alto rispetto alla storia che intende raccontare. I film indipendenti a basso badget a volte riservano delle belle sorprese. Stiamo un po’ a vedere, anche se ho dei serissimi dubbi sul successo della pellicola in termini di numero e di risultati.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi polymetis » 28/07/2016, 9:17

Ma c'è il giovane Montalbano... Con la barba è veramente bello. Puntiamo sull'estetica per attrarre il pubblico... :risata:
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi play » 28/07/2016, 9:40

eh si. I nomi dello star system fanno cassetta! :risata: Bah!Ma il cinema italiano non è in crisi?
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi play » 28/07/2016, 10:40

Ho reperito qualche info sul film.
Attualmente è in post-produzione.
Con ogni probabilita' lo manderanno in onda su telecapodistria il 15 d' agosto all' una di notte....... :risatina:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Cogitabonda » 28/07/2016, 11:43

Il film verrà presentato alla Mostra del cinema di Venezia in settembre, nell'ambito delleGiornate degli autori.
Nei cinema dovrebbe uscire subito dopo. Speriamo che abbia una distribuzione decente.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8382
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi JohnC » 06/09/2016, 19:28

esce domani

a breve aprirò anche le discussioni sul blog: http://testimonidigeovachiedono.blogspot.it/2016/09/la-ragazza-del-mondo.html

ma sinceramente, cosa vi aspettate da un film in cui la protagonista sembra scegliere l'amore "sbagliato"?

Da un film del genere, non mi aspetto nulla, in ogni senso !
JohnC
Nuovo Utente
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 21/11/2015, 21:24
Località: roma

Messaggiodi la.via » 07/09/2016, 12:37

Cogitabonda ha scritto:Il film verrà presentato alla Mostra del cinema di Venezia in settembre, nell'ambito delleGiornate degli autori.
Nei cinema dovrebbe uscire subito dopo. Speriamo che abbia una distribuzione decente.

lo hanno citato poco fa su tg2 :blu:
Mi presento


Arriva la bella stagione così possiamo smettere di piangere per freddo e maltempo e iniziare finalmente a lamentarci per caldo afa e zanzare. (Vladinho77, Twitter)


Immagine
Avatar utente
la.via
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4186
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Cogitabonda » 07/09/2016, 15:51

Il film è in proiezione oggi alle 17:00 alla Mostra del Cinema di Venezia.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8382
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Mario70 » 07/09/2016, 16:24

Sembra interessante, università, comitati, disassociazione, peccato per il ragazzo, classico stereotipo del drogato mondano.








https://youtu.be/aMr5NGeuwtI

https://youtu.be/_a02RTonglA
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mario70 » 07/09/2016, 18:20

«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Cogitabonda » 07/09/2016, 22:37

Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8382
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi play » 08/09/2016, 10:03

Credo che gli ideatori del film, per una facile ed immediata presa sul pubblico, abbiano confezionato delle maschere che si ispirano a certi modelli stereotipati, ad es. "il ragazzo del mondo drogato". Inoltre pur di rispettare i tempi e gli attuali modi di produzione cinematografica hanno evitato la "via difficile".
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Io.....

Messaggiodi JohnC » 08/09/2016, 10:58

Cogitabonda ha scritto:Il film è in proiezione oggi alle 17:00 alla Mostra del Cinema di Venezia.

Io faccio fatica a guardare il trailer, non riuscirei a guardare il film. Mi proietterebbe in un mondo che ho supportato per decenni... e mi dispiace anche che per il film abbiano scelto un personaggio negativo. Ci sono molti che al di fuori si sono costruiti un esistenza serena senza consegnare il proprio cervello ad altri
JohnC
Nuovo Utente
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 21/11/2015, 21:24
Località: roma

Messaggiodi JohnC » 08/09/2016, 10:59

JohnC ha scritto:
Cogitabonda ha scritto:Il film è in proiezione oggi alle 17:00 alla Mostra del Cinema di Venezia.

Io faccio fatica a guardare il trailer, non riuscirei a guardare il film. Mi proietterebbe in un mondo che ho supportato per decenni... e mi dispiace anche che per il film abbiano scelto un personaggio negativo. Ci sono molti che al di fuori si sono costruiti un esistenza serena senza consegnare il proprio cervello ad altri


Ho letto anche commenti disgustosi degli apologisti online... Solo disgusto per quel modo di pensare che poi ho abbandonato...
JohnC
Nuovo Utente
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 21/11/2015, 21:24
Località: roma

Messaggiodi Romagnolo » 08/09/2016, 11:58

Un film analogo lo fece qualche anno fa una casa cinematografica Danese, giro per diverso tempo anche su YouTube sottotitolato in italiano prima che venisse rimosso.
Fortuna che arrivai a scaricarmelo per tempo. :ironico:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi play » 08/09/2016, 12:14

L' esigenza primaria di chi racconta una storia con la macchina da presa è sempre stata, ed è ancora, quella di utilizzare lo scipt e le location per rappresentare e rappresentarsi, per SIMULARE (imitare) la natura. La simulazione, infatti, non fa altro che riprodurre, duplicare il reale, e, cosi facendo, creare quella divisione in ruoli, parti, personaggi.
A proposito di verosimiglianza.
Il fatto che il coprotagonista interrompa l' adunanza nella sala dei testimoni è un particolare irrilevante. Se tale particolare evolvesse in dettaglio e diventasse il nocciolo stesso della storia, potrebbero al limite anche essere giustificate le critiche a questa scena da parte degli apologisti on line.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi emidiopicariello » 08/09/2016, 15:09

Ciao a tutti. Non tutti voi mi conoscete, ho scritto un libro sulla mia esperienza di fuoriuscito, e tenuto un blog sull'argomento. Volevo solo dirvi che il regista e lo sceneggiatore mi hanno chiesto di controllare che non ci fossero errori nella stesura della sceneggiatura e spero di essere stato accurato. Il film non parla dei testimoni di Geova in senso stretto, non è un film di denuncia, è una storia che nasce dentro i testimoni di geova. Non sono riuscito ad andare a Venezia a vederlo ma mi dicono che è fatto molto bene. Per quel che mi riguarda posso garantire che in sceneggiatura non c'erano errori marchiani (qualche licenza, soprattutto in merito alle comparse c'è, non c'erano i soldi per riempire di comparse una assemblea e neanche una sala del regno, a dire il vero). Per certi versi ricorda quel film danese ma gli sceneggiatori non l'hanno mai visto per evitare di esserne influenzati.
emidiopicariello
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/01/2010, 23:55

Messaggiodi Romagnolo » 08/09/2016, 16:04

Grazie mille per il tuo intervento e le spiegazioni. :sorriso:
Dato che hai avuto la parte di consulente....come giudichi le critiche da parte dei tdg internettiani?
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4794
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi play » 08/09/2016, 17:09

Grazie Emidio. Dunque il film La ragazza del mondo non è orientato verso una prospettiva di denuncia sociale sull’ ostracismo dei testimoni di Geova. Credo che se avessero realizzato un documentario si sarebbero avvicinati di piu' alla realta' di questo movimento.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Achille » 08/09/2016, 17:33

emidiopicariello ha scritto:Ciao a tutti. Non tutti voi mi conoscete, ho scritto un libro sulla mia esperienza di fuoriuscito, e tenuto un blog sull'argomento. Volevo solo dirvi che il regista e lo sceneggiatore mi hanno chiesto di controllare che non ci fossero errori nella stesura della sceneggiatura e spero di essere stato accurato. Il film non parla dei testimoni di Geova in senso stretto, non è un film di denuncia, è una storia che nasce dentro i testimoni di geova. Non sono riuscito ad andare a Venezia a vederlo ma mi dicono che è fatto molto bene. Per quel che mi riguarda posso garantire che in sceneggiatura non c'erano errori marchiani (qualche licenza, soprattutto in merito alle comparse c'è, non c'erano i soldi per riempire di comparse una assemblea e neanche una sala del regno, a dire il vero). Per certi versi ricorda quel film danese ma gli sceneggiatori non l'hanno mai visto per evitare di esserne influenzati.
Per chi non conosce Emidio: http://www.infotdgeova.it/sanzioni/emidio.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12215
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Ray » 08/09/2016, 17:37

emidiopicariello ha scritto:Il film non parla dei testimoni di Geova in senso stretto, non è un film di denuncia, è una storia che nasce dentro i testimoni di geova.


Grazie Emidio ,in pratica è un film d'amore ,che ha come spaccato la storia
di una testimone di Geova.

Ora le critiche degli apologeti del web ,non serviranno ad un cavolo ,non potranno fare come
al solito la loro predicazione virtual-internettiana ,che peccato. :ironico:

Quindi da quello che si percepisce dal trailer e quello prospettato da Emidio
non è messo sotto la lente d'ingrandimento questo culto ,ma le vicissitudini di una ragazza
tdg innamorata? :boh:

Vabbè...
:ciao: ...apologisti del nulla forse per questa volta ...niente ore supplementari da aggiungere.

:sorriso:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10995
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Achille » 08/09/2016, 18:38

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12215
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi emidiopicariello » 08/09/2016, 21:25

Tranne i giornalisti e chi era a Venezia ieri, nessuno ha visto il film, quindi direi che gli incredibili commenti che ho letto sul sito di coomingsoon, per dirne una, sono assolutamente pregiudiziali. Ma non ne sono sorpreso. Se uno dice "parliamo della disassociazione", il testimone di geova che sa cosa è la disassociazione nella realtà non può che aspettarsi di essere criticato, perché sa che la disassociazione è socialmente inaccettabile. Dalla lettura della sceneggiatura vi posso dire che il film non è una critica ai testimoni di Geova, come non è una critica agli spacciatori, ma nessuna delle due categorie ne esce bene, ovviamente. Appunto non è un documentario, non lo è mai stato, non era l'intenzione degli autori. Però c'è una scena di un comitato giudiziario, che ho aiutato a ricostruire, ci sono le conseguenze della disassociazione, c'è una parte sul rapporto con l'istruzione, insomma, ci sono tanti elementi che non sono di accusa esplicita, ma sono veritieri. Insomma, non è un documentario, appunto, però è accurato e credo che questa sia la cosa più importante. Confido che esca nelle sale perché sono davvero curioso di vederlo.
emidiopicariello
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/01/2010, 23:55

Messaggiodi Alcesti80 » 09/09/2016, 21:23

Sono contenta che Picariello abbia partecipato...ho letto il tuo libro quando uscì e certamente avrai dato molto al film. Purtroppo, dal trailer si evince, come dite, una storia d'amore etc... etc... solita solfa che non fa che avvalorare l'idea che si esce per peccare. Ritengo cmq il film inesatto per quanto attiene la questione università. Le cose sono molto cambiate dagli anni '90, scusate la presunzione, grazie a gente come me che ha fatto da testa d'ariete.
Urlano alla falsità i tg che commentano il trailer...
Sarebbe stato meglio un film sulla questione trasfusionale...allora si che ci divertiamo veramente...
Torni a sentire
gli spigoli di quel coraggio mancato
che rendono in un attimo
il tuo sguardo più basso
e i tuoi pensieri invisibili
torni a contare i giorni
che sapevi non ti sanno aspettare
hai chiuso troppe porte
per poterle riaprire
devi abbracciare
ciò che non hai più


http://freeforumzone.leonardo.it/d/6937 ... sione.aspx
Avatar utente
Alcesti80
Nuovo Utente
 
Messaggi: 317
Iscritto il: 22/09/2009, 17:25

Messaggiodi Achille » 10/09/2016, 6:51

Alcesti80 ha scritto:Sono contenta che Picariello abbia partecipato...ho letto il tuo libro quando uscì e certamente avrai dato molto al film. Purtroppo, dal trailer si evince, come dite, una storia d'amore etc... etc... solita solfa che non fa che avvalorare l'idea che si esce per peccare. Ritengo cmq il film inesatto per quanto attiene la questione università. Le cose sono molto cambiate dagli anni '90, scusate la presunzione, grazie a gente come me che ha fatto da testa d'ariete.
Urlano alla falsità i tg che commentano il trailer...
I TdG riterrebbero "vero" il film solo se fosse stato girato dalla WTS e fosse unicamente propagandistico. Un film che mette invece in luce certe loro realtà interne - come la disassociazione e il conseguente ostracismo - può avere un impatto negativo sull'opinione pubblica, per cui si affannano a definire tutto falso... Nulla di nuovo sotto il sole: una caratteristica che accomuna molti gruppi settari è l'incapacità di accettare le critiche. Se chiedete ad un membro "convinto" di questi gruppi di indicare almeno un aspetto della loro ideologia che ritengono sbagliato o che non condividono del tutto, quasi sicuramente vi diranno che non ce ne sono. La loro mente è stata piegata in maniera tale che non esiste quasi più lo spirito critico.

Per quanto rigurada l'università, io non so cosa sia cambiato negli ultimi anni. A giudicare da quello che dicono o scrivono i dirigenti della WTS, permane la veduta a dir poco negativa sull'intraprendere questo genere di studi, considerati come un inciampo od ostacoli nella "via della verità".
Assai significativa è questa recente immagine:

Immagine

Si veda http://www.infotdgeova.it/varie/losch.php

Altra recensione del film, dove si parla anche di università

http://m.famigliacristiana.it/articolo/ ... -geova.htm
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12215
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mario70 » 10/09/2016, 9:23

Alcesti80 ha scritto:Sono contenta che Picariello abbia partecipato...ho letto il tuo libro quando uscì e certamente avrai dato molto al film. Purtroppo, dal trailer si evince, come dite, una storia d'amore etc... etc... solita solfa che non fa che avvalorare l'idea che si esce per peccare. Ritengo cmq il film inesatto per quanto attiene la questione università. Le cose sono molto cambiate dagli anni '90, scusate la presunzione, grazie a gente come me che ha fatto da testa d'ariete.
Urlano alla falsità i tg che commentano il trailer...
Sarebbe stato meglio un film sulla questione trasfusionale...allora si che ci divertiamo veramente...

Ciao Alcesti, tu sei dell'80, io sono nato 10 anni prima, all'epoca mia, era addirittura sconsigliato fare le superiori, l'università era proprio inconcepibile, poi le cose sono cambiate, per le superiori hanno chiuso un occhio e l'Università è sconsigliata fortemente e le pubblicazioni e i discorsi vanno in questa direzione, poi è vero che se te ne freghi dei consigli e la fai lo stesso, non vieni mica disassociato ma non sei visto come un fratello o sorella esemplari e quello che fanno e dicono quei genitori visti nel trailer è più che verosimile. .
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5715
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Achille » 11/09/2016, 7:48

Altra recensione:
«Senza nessuna demonizzazione a prescindere del culto, almeno nella volontà iniziale del regista e del suo co-sceneggiatore Antonio Manca, La ragazza del mondo dipinge comunque un quadro poco rassicurante: il controllo morboso degli Anziani sulla congregazione incide sia sul pensiero, e la limitazione dello stesso, che sul corpo, sulla sessualità. Giulia (Sara Serraiocco, che si conferma una delle giovani attrici più promettenti del panorama italiano) è l'emblema fisico di questa castrazione: sempre struccata, abiti fuori moda, devota alla famiglia, al lavoro e alla preghiera; ma Giulia è anche un talento in matematica, a cui viene negata l'università, e soprattutto Giulia è innamorata. Così Libero (Michele Riondino) rappresenta l'intrusione dell'altro "mondo", il tramite per cui verrà richiamata e accolta dall'esterno. Ma la pena sarà la "disassociazione" dal Reame, il completo silenzio della famiglia e della comunità, la solitudine».

https://farefilm.it/recensioni/recensio ... amore-6815
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12215
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi mr-shadow » 11/09/2016, 9:12

Il Premio Brian, alla sua undicesima edizione, viene quest’anno assegnato al film “La ragazza del mondo” del regista Marco Danieli. La premiazione avverrà venerdì 9 settembre alle ore 18.30 presso la Casa degli Autori.
Il film è una storia d’amore ben narrata e interpretata. Giulia, la protagonista, appartiene con la famiglia alla comunità dei Testimoni di Geova. La fede, e questo tipo di fede in particolare, si rivela a Giulia, e agli spettatori, come prigione che separa l’individuo dal mondo, cioè dalla possibilità di esprimere se stesso e le proprie potenzialità, il proprio giudizio e il proprio desiderio. Un paradiso artificiale fondato sulla repressione. Conoscendo Libero, giovane ex-recluso per spaccio di droga, Giulia trova la forza di uscire dalla prigione e di incamminarsi verso la propria realizzazione, verso l’emancipazione, verso la libertà. La giuria ha apprezzato l’efficace e ben documentata rappresentazione e l’approccio critico al problema particolare — e raramente trattato — delle sette, nonché a quello più generale del condizionamento esercitato dalla religione.
La giuria: Michele Cangiani, Paolo Ferrarini, Paolo Ghiretti, Maria Giacometti, Maria Chiara Levorato, Marcello Rinaldi, Maria Turchetto.

https://blog.uaar.it/2016/09/09/mostra- ... del-mondo/
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2540
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Prossimo

Torna a Costume e società

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici