Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Film "La ragazza del mondo"

Spazio dove discutere dei problemi relativi ai rapporti tra i TdG e il mondo che li circonda

Moderatore: Gocciazzurra

Messaggiodi Mario70 » 11/09/2016, 9:54

mr-shadow ha scritto:Il Premio Brian, alla sua undicesima edizione, viene quest’anno assegnato al film “La ragazza del mondo” del regista Marco Danieli. La premiazione avverrà venerdì 9 settembre alle ore 18.30 presso la Casa degli Autori.
Il film è una storia d’amore ben narrata e interpretata. Giulia, la protagonista, appartiene con la famiglia alla comunità dei Testimoni di Geova. La fede, e questo tipo di fede in particolare, si rivela a Giulia, e agli spettatori, come prigione che separa l’individuo dal mondo, cioè dalla possibilità di esprimere se stesso e le proprie potenzialità, il proprio giudizio e il proprio desiderio. Un paradiso artificiale fondato sulla repressione. Conoscendo Libero, giovane ex-recluso per spaccio di droga, Giulia trova la forza di uscire dalla prigione e di incamminarsi verso la propria realizzazione, verso l’emancipazione, verso la libertà. La giuria ha apprezzato l’efficace e ben documentata rappresentazione e l’approccio critico al problema particolare — e raramente trattato — delle sette, nonché a quello più generale del condizionamento esercitato dalla religione.
La giuria: Michele Cangiani, Paolo Ferrarini, Paolo Ghiretti, Maria Giacometti, Maria Chiara Levorato, Marcello Rinaldi, Maria Turchetto.

https://blog.uaar.it/2016/09/09/mostra- ... del-mondo/


La cosa che fa piacere è il vedere come malgrado il film non sia una denuncia verso questo culto, la gente con un minimo di cervello riesca a percepire la realtà settaria dei testimoni di Geova, questa per noi è la soddisfazione maggiore, il fatto che stia vincendo premi farà disperare sempre di più i nostri amici tdg che si stanno sforzando di avvisare i loro fratelli tramite Facebook e WhatsApp di non andare a vederlo, questo la dice lunga sulla considerazione che hanno l'uno dell'altro se arrivano a tanto per paura che possano deviare dalla loro fede per così poco.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5747
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

L’ impossibilita’ della narrazione oggettiva.

Messaggiodi play » 11/09/2016, 9:56

Proprio in questi giorni mi è capitato fra le mani un libro che contiene una raccolta di racconti di J. L. Borges. Mi ha colpito la particolarita’ dell’ apparente stile lineare di questo scrittore, il quale sembra che risponda in modo diretto alle cinque W. Ciononostante le domande rimangono sospese, in quanto gli interrogativi vengono portati all’ estremo. Cosi facendo questa “prosa”, infatti, non risulta pesante come un articolo giornalistico di cronaca. La capacita’ di Borges di creare una tensione grazie agli artifici retorici è palese, per cui la linearita’ solo apparente della sua prosa si sposta in direzione della verticalita’ poetica.

Ora…..
Chi non ha mai letto a caratteri cubitali un titolo come questo sulla prima pagina di un giornale? “ La polizia è costretta a caricare gli operai”. Cosa lascia intendere un titolo simile? Che gli operai, nel corso di una manifestazione, essendo facinorosi e ribelli hanno costretto i poliziotti a caricarli. Mentre se avessi letto un titolo come questo avrei inteso una cosa ben diversa: “ La polizia carica gli operai”. Semplice, no? I pacifici manifestanti, gli operai, sono stati caricati dalla polizia che abusa di questo suo potere. In sostanza sono convinto che i fatti rimangono nel campo dell’ oggettivita’ se non vengono raccontati o recensiti o filtrati da chicchesia. I racconti oggettivi dei fatti secondo me non esistono. I filmetti della WTS, cosi come i filmetti che vengono prodotti in Italia, non li andro’ mai a vedere. I piu’ bei film che ho visto li ho letti. D’ altra parte se la tanto amata–odiata ambiguita’ scaturisce da convenienze politico-economiche,cosa ci si puo’ aspettare dal racconto di un’ altra storiella d’ amore?
Gerry Rouge
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi emidiopicariello » 12/09/2016, 10:06

Ci tengo a precisare una cosa: non ho contribuito alla sceneggiatura nel senso artistico dell'espressione, la mia funzione è stata esclusivamente quella di scrivere una relazione puntuale nella quale, passaggio per passaggio, ho verificato che non ci fosse una rappresentazione sbagliata dei testimoni di geova, ho sempre avallato le mie indicazioni con le pubblicazioni che si trovano su jw.org e sul libro degli anziani che mi sono procurato tramite wikileaks. Sulla questione università: l'avversione dei testimoni per l'università era già nota agli sceneggiatori, ricordate che sono partiti da una storia vera di una ragazza loro amica. Vi prego di non cadere nella stessa e contraria trappola in cui cadono i testimoni: non criticate il film senza averlo visto. Ci saranno delle inesattezze (si sono presi qualche licenza, mi hanno chiesto una consulenza non l'autorizzazione, ovviamente) ma non crediate che il film lasci il sapore di "si va nel mondo per peccare". L'immagine che ne esce è articolata e complessa. Se il film dovesse uscire nei cinema, se le persone lo dovessero davvero vedere e non rimanesse un film di nicchia - è un rischio che corre - io sono sicuro che ci sarebbe molta più chiarezza su cosa i testimoni di geova sono, soprattutto sul tema dell'ostracismo. Io sono dell'idea che se uno si vuole infilare in quella religione, liberissimo di farlo. Dopodiché sono contento se ha chiaro bene a che cosa va incontro. Questo film, almeno leggendo la sceneggiatura, vi ripeto non l'ho visto, aiuta a fare chiarezza.
emidiopicariello
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/01/2010, 23:55

il film la ragazza del mondo

Messaggiodi pierangelo » 12/09/2016, 18:14

ciao a tutti

e' stato presentato un film a venezia con il titolo " la ragazza del mondo" ho visto il trailer e ho letto la trama... qualcuno e' riuscito a vedere il film?

si sembra molto simile al film danese che molti abbiamo gia' visto... in entrambi i film una ragazza tdg si innamora di un ragazzo del mondo e viene disassociata

con tutte le conseguenze che conosciamo... si tratta semplicemente di una "copia" in versione italiana del film danese e presenta delle diversita'?

grazie a tutti
pierangelo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 20/08/2010, 14:29

Messaggiodi Achille » 12/09/2016, 18:17

Ne abbiamo parlato qui: viewtopic.php?f=19&t=22371
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 13/09/2016, 11:29

Una recensione di "Famiglia Cristiana":

http://www.famigliacristiana.it/articol ... geova.aspx
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Ancientofdays » 13/09/2016, 15:06

Achille ha scritto:Una recensione di "Famiglia Cristiana":

http://www.famigliacristiana.it/articol ... geova.aspx


Chi sarà l'ex testimone amica del regista, che l'ha ispirato al film ?
Ancientofdays
Nuovo Utente
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 11/06/2009, 16:44

Messaggiodi Achille » 13/09/2016, 17:31

Molto interessante anche questa recensione:

http://www.ultimavoce.it/la-ragazza-del-mondo/
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 14/09/2016, 11:37

Il film uscirà nelle sale cinematografiche il 3 novembre:

http://www.movietele.it/post/la-ragazza ... ilm-cinema
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

ai tdg viene sconsigliato di vederlo

Messaggiodi marcos » 14/09/2016, 18:01

anche se non frequento più da molti anni, ma tra i tdg si dice già di non vederlo in quando il film presenta l'org. in cattiva luce.
Avatar utente
marcos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 25/09/2009, 7:29

Messaggiodi Socrate69 » 14/09/2016, 18:12

marcos ha scritto:anche se non frequento più da molti anni, ma tra i tdg si dice già di non vederlo in quando il film presenta l'org. in cattiva luce.

Eccerto, quando viene messo sotto i riflettori il lato oscuro-ma realistico-dei Testimoni di Geova, non fà mai comodo...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3716
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Achille » 14/09/2016, 18:17

marcos ha scritto:anche se non frequento più da molti anni, ma tra i tdg si dice già di non vederlo in quando il film presenta l'org. in cattiva luce.
Già, li fa vedere come sono, non come vogliono far credere di essere...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

c'è il buono il brutto è il cattivo...

Messaggiodi Ray » 14/09/2016, 18:21

Achille ha scritto:
marcos ha scritto:anche se non frequento più da molti anni, ma tra i tdg si dice già di non vederlo in quando il film presenta l'org. in cattiva luce.
Già, li fa vedere come sono, non come vogliono far credere di essere...


Sicuramente cade quell'aureola che hanno costruito negli anni di perfetti cristiani,invece sono della
normalissima gente peccatori nel senso cristiano come tutte le persone di questo mondo.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11086
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

'La ragazza del mondo' è un caso

Messaggiodi Achille » 17/09/2016, 10:50

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura ... 08291.html

(ANSA) - VENEZIA, 10 SET - Gli interpreti Sara Serraiocco e Michele Riondino hanno avuto il premio Pasinetti del Sindacato giornalisti cinematografici SNGCI, il film è già stato prenotato dai festival di Londra, Rekjavik, Busan in Sud Corea e in varie altre rassegne: La ragazza del mondo diventa insomma un piccolo 'caso' alla Mostra di Venezia. E' una sorta di opera simbolo delle Giornate degli Autori perché è stato realizzato da artisti e troupe che sono giovani laureati del Centro sperimentale di cinematografia. Dice Giorgio Gosetti, direttore delle Giornate degli Autori: "E' un film su cui abbiamo fortemente scommesso insieme a Csc production e Rai Cinema ed è la dimostrazione che produttori istituzionali sanno oggi restituire al cinema italiano una sua identità internazionale capita e amata dal pubblico qui a Venezia, in particolare dal pubblico giovane".

Un film che avrà un'ampia diffusione quindi :ok:
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mario70 » 17/09/2016, 11:05

Su world apart ne hanno dette di tutti i colori: Film visto da 4 gatti, attori e regista sconosciuti, e chi più ne ha ne metta, in questo caso devono inventarsi altre storie e più premi prenderà e più il fegato gli roderá ahah

Si possono unire i due post per favore?

FATTO!
Cogitabonda/mod
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5747
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi emidiopicariello » 20/09/2016, 7:22

pierangelo ha scritto:ciao a tutti

e' stato presentato un film a venezia con il titolo " la ragazza del mondo" ho visto il trailer e ho letto la trama... qualcuno e' riuscito a vedere il film?

si sembra molto simile al film danese che molti abbiamo gia' visto... in entrambi i film una ragazza tdg si innamora di un ragazzo del mondo e viene disassociata

con tutte le conseguenze che conosciamo... si tratta semplicemente di una "copia" in versione italiana del film danese e presenta delle diversita'?

grazie a tutti


In pochissimi hanno visto il film, per ora è stato proiettato in solo due occasioni: a venezia e a roma. Dovrebbe uscire nelle sale a breve. Gli sceneggiatori non conoscevano l'esistenza del film danese, gliene parlai io, se non ricordo male, ma giustamente non vollero vederlo per evitare che questo li influenzasse: aveva in testa un soggetto preciso che volevano svolgere. Comunque ci sono delle somiglianze, ma assolutamente non è un remake.
emidiopicariello
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/01/2010, 23:55

Messaggiodi Lucio » 21/09/2016, 20:29

emidiopicariello ha scritto:In pochissimi hanno visto il film, per ora è stato proiettato in solo due occasioni: a venezia e a roma. Dovrebbe uscire nelle sale a breve. Gli sceneggiatori non conoscevano l'esistenza del film danese, gliene parlai io, se non ricordo male, ma giustamente non vollero vederlo per evitare che questo li influenzasse: aveva in testa un soggetto preciso che volevano svolgere. Comunque ci sono delle somiglianze, ma assolutamente non è un remake.


Mi fa piacere che la produzione abbia voluto avere un parere sulla sceneggiatura, così come le licenze cinematografiche non dovrebbero stupirci: avete mai visto Fast and Furious?
Se poi i TDG criticano ancora prima di vedere non fanno altro che confermare quello che sono: persone che preferiscono una dolce ignoranza a una sana conoscenza.
Lo attendo con curiosità e piacere, se se ne parla fuori dai circoli degli ex é sempre una buona cosa.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Achille » 29/09/2016, 19:00

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Film presentato fuori Italia

Messaggiodi Socrate69 » 29/09/2016, 23:02

Articolo in un grande quotidiano svizzero francese

https://www.letemps.ch/culture/2016/09/ ... lien-peine
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3716
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi emidiopicariello » 28/10/2016, 16:37

ho finalmente visto il film, se lo andate a vedere portatevi i fazzoletti perché è un nodo nella gola dalla prima all'ultima scena. Secondo me è molto bello e tecnicamente ci sono delle imperfezioni ma sono cose legate più a fatti di produzione (per girare una assemblea ci vorrebbero migliaia di comparse) che a difetti sostanziali. Comunque, la produzione mi ha invitato l'8 novembre a partecipare alla conferenza stampa, nel caso qualcuno chiedesse conto degli aspetti legati strettamente ai testimoni di Geova, e non ho davvero nessuna difficoltà a difendere la sceneggiatura, perché è davvero inattaccabile, secondo me: tutto quello che si vede l'ho in qualche modo vissuto in prima persona.

La forza del film è che non è un film di denuncia, non è un documentario, ma ha la capacità - credo, chiederò a qualche non testimone che lo vedrà - di farti sentire esattamente come ci si sentiva quando si stava lì dentro. Qualcuno potrebbe anche uscire dalla sala e dire che va bene così, che è giusto. D'altronde i testimoni e quelli che lo diventano pensano proprio che sia giusto così.

Secondo me è anche ben recitato, ma non mi intendo di cinema abbastanza da poter giudicarlo completamente da questo punto di vista.
emidiopicariello
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/01/2010, 23:55

Messaggiodi Achille » 02/11/2016, 6:23

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mario70 » 03/11/2016, 16:11

Locandine a castel Sant' Angelo a Roma

locandina.jpg
locandina.jpg (140.25 KiB) Osservato 4763 volte
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5747
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

La ragazza del mondo. Incontro con Marco Danieli e il cast

Messaggiodi Achille » 09/11/2016, 20:51

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 09/11/2016, 20:55

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 13/11/2016, 20:02

Articolo su Vanity Fair:

http://www.vanityfair.it/news/storie/16 ... a-x-factor

Ho visto il film ieri sera: davvero molto bello, accurato anche nei dettagli.
Ero insieme ad una persona che non è mai stata TdG che ha fatto dei commenti molto significativi. Per esempio ha detto: "Penso che quelli che vedranno questo film capiranno meglio in che mondo vivono i TdG e saranno ancora più decisi a NON ascoltarli"...

Ribadisco che il film si limita a riportare e descrivere in maniera molto precisa vari aspetti della vita dei TdG.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi anima » 14/11/2016, 13:51

parlato anche a costume e societa' rubrica del tg2
Mi presento

E’ nei nostri momenti più bui che dobbiamo concentrarci per vedere la luce.
(Antonio Giordano)

Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4283
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Mario70 » 14/11/2016, 16:58

LIALA ha scritto:parlato anche a costume e societa' rubrica del tg2


http://www.raiplay.it/video/2016/11/TG- ... b0769.html

Dal minuto 8:30 bella pubblicità con milioni di spettatori.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5747
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi sasa'74 » 17/11/2016, 12:51

Achille ha scritto:Articolo su Vanity Fair:

http://www.vanityfair.it/news/storie/16 ... a-x-factor

Ho visto il film ieri sera: davvero molto bello, accurato anche nei dettagli.
Ero insieme ad una persona che non è mai stata TdG che ha fatto dei commenti molto significativi. Per esempio ha detto: "Penso che quelli che vedranno questo film capiranno meglio in che mondo vivono i TdG e saranno ancora più decisi a NON ascoltarli"...

Ribadisco che il film si limita a riportare e descrivere in maniera molto precisa vari aspetti della vita dei TdG.


Anche io l'ho visto ieri sera all'unico cinema che lo ha proiettato a Napoli l happy mai cinema di Afragola,e sono pienamente d'accordo col giudizio di Achille non aggiungendo altro.
Ho portato mio figlio di 17 anni con me,che tra l'altro è un proclamatore non battezzato,ovviamente previo accordo di non rivelarlo a nessuno possibilmente.
era lui il motivo principale per cui sono andato a vedere questo film,al termine lo ho invitato a darmi un giudizio sul film,in sintesi ha detto che non ha notato pregiudizi nei confrontidei testimoni,e che era molto realistico e che gli attori sembravano proprio dei testimoni :sorriso:
Poi ha aggiunto che il motivo per cui la ragazza si è cacciata nei guai il motivo non è stato il fatto che è uscita dal contesto dei tdg,ma che ci è nata,e ha fatto il paragone di un uccellino che è stato sempre rinchiuso in una gabbia e tutto d'un tratto si è ritrovato a dover affrontare un ambiente esterno ostile.
Che dire? Mi ritengo molto soddisfatto. :ok:
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Achille » 18/11/2016, 14:25

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12373
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Cinzia » 20/11/2016, 23:06

Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

PrecedenteProssimo

Torna a Costume e società

Chi c’è in linea

Visitano il forum: cattivo esempio e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici