Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Morris e il the world magazine

Sezione in cui si analizzano le vicende storiche dell'organizzazione

Moderatore: Achille

Morris e il the world magazine

Messaggiodi Romagnolo » 04/02/2019, 21:38

Avete visto tutti il discorso di Anthony Morris all' adunanza annuale in cui ha presentato l' identità del re del Nord?
Tra le cose che ha detto mi ha piuttosto colpito quando tirato fuori una ( credo) riproduzione di un vecchio giornale uscito il 30 Agosto del 1914, in cui veniva riconosciuto agli allora Auroristi del Millennio , ovvero gli studenti biblici di Russell, di aver predetto il 1914 come un anno segnato dalle Scritture.
Interessante perchè introduce quel giornale dicendo "che anche il mondo ha riconosciuto il 1914 come un anno particolare".
Ora non sò se la sua sia stata una frase generalizzata...è certo che il mondo dà al 1914 una valenza particolare,...ma rifacendosi immediatamente all' articolo di giornale sembra quasi voler sostenere che il Mondo ne riconobbe la valenza secondo i criteri e le aspettative dei seguaci di Russell!
In questo link potete vedere il video in questione...a cui evidentemente già qualche ex ha provveduto a farvi delle osservazioni: https://m.youtube.com/watch?v=E4uMHk8ZR9Q
Ma tornando al ragionamento...se veramente Morris ha voluto sostenere che il Mondo avesse finalmente riconosciuto la valenza dei pronostici degli Auroristi...mi preme far notare come mai Anthony si limita a quel giornale e non ad altre testate magari Russe, Giapponesi, Argentine, Brasiliane, Francesi,.ecc...? Forse forse...perchè in nessun' altra nazione se ne parlò?
Gli altri quotidiani che lo fecero ( senza specificare quali) ripresero solo quanto riportato da quel giornale "The World" tenuto in mano da Morriss...quindi per come l' ho capita io...copiarono la notizia...della serie...se The World non l' avesse data...nessun altro giornale se li sarebbe filati.
Ma che giornale era quello?
Ci risponde un trafiletto dell' annuario 1976 ( 1975 in inglese) pag.73: Una tipica reazione della stampa si ebbe a quel tempo in The World, allora noto giornale della città di New York. La sezione della sua rivista domenicale del 30 agosto 1914 conteneva l’articolo: “Fine di tutti i regni nel 1914”.
Insomma si trattava di un giornale di New York...neppure un giornale di livello nazionale a quanto sembra.
E sapendo ciò...sarebbe quindi strano o così senzazionale che un giornale Newyorkese renda nota questa previsione di Russell quando lui stesso aveva la sua sede,..pardon Tabernacolo così si chiamava allora proprio a Brooklyn?
Dato che Russel era solito far riportare i suoi sermoni sui giornali,..mi domando chissà quante volte ne avrà fatti pubblicare proprio sù quello?
Insomma,...caro Morriss...l' attenzione del mondo sul 1914 in modo da dare ragione agli allora studenti biblici ..mi viene da pensare che sia una tua personale fantasia...all' atto pratico presenti un giornale locale che parla della apparente adempiuta previsione di un movimento religioso...che ha la sua sede centrale nella stessa località; c' è poi così tanto da meravigliarsi di ciò?
Ma poi continua citando proprio un pezzo di quell' annuario del 1976 ( 75 in inglese) Ma le delusioni in quanto ad andare in cielo nel 1914 furono realmente assai limitate in paragone con le grandi speranze che si realizzarono in quanto a quell’anno. Nei primi sei mesi del 1914 non accadde nulla alle nazioni gentili, benché gli studenti biblici avessero da tempo additato che i Tempi dei Gentili sarebbero scaduti quell’anno...
Si parla di grandi speranze....Morriss non specifica quali...ad ascoltarlo pare che tutte le previsioni fatte da Russell e compagni avessero trovato adempimento...o almeno questa è l' impressione che ho avuto ascoltandolo,..ma andiamo un attimo a vedere cosa dice per intero quel pezzo di annuario citato da Morriss:
Ma le delusioni in quanto ad andare in cielo nel 1914 furono realmente assai limitate in paragone con le grandi speranze che si realizzarono in quanto a quell’anno. Nei primi sei mesi del 1914 non accadde nulla alle nazioni gentili, benché gli studenti biblici avessero da tempo additato che i Tempi dei Gentili sarebbero scaduti quell’anno. Quindi, i capi religiosi e altri schernirono C. T. Russell e la Società Torre di Guardia. Tuttavia, Geova non aveva per certo abbandonato il suo popolo o non gli aveva permesso d’essere sviato. Sospinti dal suo spirito santo, compirono la loro opera di testimonianza, non aspettando la fine dei Tempi dei Gentili che per l’autunno di quell’anno. Mentre trascorrevano i mesi, in tutta l’Europa cresceva la tensione, e ancora aumentavano gli scherni contro il messaggio del Regno. Quando nazione dopo nazione entrarono nella prima guerra mondiale, le cose furono comunque diverse. L’opera dei cristiani testimoni di Geova venne preminentemente in vista.
Una tipica reazione della stampa si ebbe a quel tempo in The World, allora noto giornale della città di New York. La sezione della sua rivista domenicale del 30 agosto 1914 conteneva l’articolo: “Fine di tutti i regni nel 1914”. In parte, vi si diceva:
“Il terrificante scoppio della guerra in Europa ha adempiuto una straordinaria profezia. Nel trascorso quarto di secolo, per mezzo di predicatori e per mezzo della stampa, gli ‘Studenti biblici internazionali’, meglio conosciuti come ‘Auroristi millenniali’, hanno proclamato al mondo che il Giorno dell’Ira profetizzato nella Bibbia sarebbe sorto nel 1914. ‘Badate al 1914!’ è stato il grido delle centinaia di evangelisti viaggianti che, rappresentando questo strano credo, sono andati da una parte all’altra del paese enunciando la dottrina che ‘il Regno di Dio è vicino’. . . .
“Il rev. Charles T. Russell è l’uomo che ha proposto questa interpretazione delle Scritture dal 1874. . . . ‘In vista di questa forte evidenza biblica’, scrisse il rev. Russell nel 1889, ‘consideriamo una verità stabilita che la fine ultima dei regni di questo mondo e la piena istituzione del Regno di Dio si compiranno per la fine del 1914 d.C.’. . . .
Ma dire che le difficoltà dovessero giungere al culmine nel 1914, questo era singolare. Per qualche strana ragione, forse perché il rev. Russell ha un modo di scrivere assai calmo, da matematica superiore, invece della maniera teatrale, reboante, il mondo in genere lo ha scarsamente preso in considerazione. Nel suo ‘Tabernacolo di Brooklyn’ gli studenti dicono che c’era da aspettarselo, perché il mondo non ha mai prestato ascolto agli avvertimenti divini e mai lo farà, finché il giorno della difficoltà non sia passato. . . .
“E nel 1914 viene la guerra, la guerra che tutti paventavano ma che tutti pensavano non potesse realmente accadere. Il rev. Russell non dice: ‘Ve l’avevo detto’; ed egli non rivede le profezie per adattarle alla storia corrente. Egli e i suoi studenti sono contenti di attendere, di attendere fino a ottobre, che calcolano sia la vera fine del 1914”.

Quali erano secondo l' annuario le grandi speranze che ci si aspettava si realizzassero per quell' anno?
Ve le ho sottolineate,..peccato che nessuna di esse si adempì!
Se avete ascoltato il video Morris leggendo il giornale dichiara che gli allora studenti biblici si attendevano il Giorno dell' Ira di Geova.
Quello non era visto come un periodo come altri in cui Dio se la sarebbe presa in particolare con qualcuno, quello sarebbe stato il giorno dello scontro finale! Basta andare a controllare all' esponente Giono sul Perspicacia.
Eppure però è innegabile che il 1914 sia stato azzeccato come anno estrememente particolare per la storia umana,...non dovrebbe questo essere comunque un segno che rimette tutto a favore della bontà degli insegnamenti dei Testimoni di Geova?
A quel risultato ci si arrivò del resto interpretando la bibbia.
Per molti anni quello fù per me uno zoccolo duro difficilmente sormontabile...finchè non lessi il libro Crisi di Coscienza di Raymond Franz, in esso a Pag. 210 riporta una interessante notizia,...sempre interpretando i giorni profetici di Daniele, un certo George Bell previde quanto vi riporto in allegato...previsione che rivelò un grado di accuratezza inaspettato...ma che da tutti..e dalla stessa Organizzazione odierna ritenuta poi essere un falso adempimento.
In altre parole...anche il 1914 un giorno potrebbe fare la stessa fine!
A dimenticavo...per chi volesse cimentarsi a tradurlo...( glie ne sarei grato) qui vi è una copia dell' articolo letto da Morris.
http://wtarchiv.bplaced.net/en/other/19 ... ngdoms.pdf
Allegati
1799 erroneo.JPG
1799 erroneo.JPG (19.75 KiB) Osservato 611 volte
Presenza nel 1799 pag 218.JPG
Presenza nel 1799 pag 218.JPG (39.21 KiB) Osservato 611 volte
Bell predice caduta anticristo pag 210.JPG
Bell predice caduta anticristo pag 210.JPG (124.83 KiB) Osservato 611 volte
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5258
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Veramente?

Messaggiodi Drago Alato » 08/02/2019, 15:20

Ricordo di aver letto da un documento che Russell oltre che avere un contato con uno spirito che lo invitò ad andare a Gizza per misurare i cunicoli della piramide che avrebbero dato per l'appunto la data del 1914, era in contatto con altri massoni che gli avevano avvisato che sarebbe scoppiata la guerra in europa perchè dovevano (sperimentare ed usare) i nuovi armamenti appena costruiti e venduti e per questo serviva un pretesto per accendere la fiamma della guerra e il luogo più suscettibile a questo erano i balcani così successe e Russel lo sapeva poi con i calcoli dell'avventista Giorg Stors si prese la paternità dei sette tempi collocando appunto la data dell'ottobre del 1914
Avatar utente
Drago Alato
Nuovo Utente
 
Messaggi: 268
Iscritto il: 21/05/2015, 16:57

Messaggiodi Achille » 08/02/2019, 18:23

Drago Alato ha scritto:Ricordo di aver letto da un documento...
Potresti essere più specifico? Di che documento si tratta?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Drago Alato » 09/02/2019, 11:04

Devo ritrovarlo ne ho lette così tanti che non ricordo quale documento o dove l'ho letto, si è vero dovrei postare il documento, appena lo riesco a trovare lo faccio
Avatar utente
Drago Alato
Nuovo Utente
 
Messaggi: 268
Iscritto il: 21/05/2015, 16:57

Messaggiodi Giovanni64 » 09/02/2019, 12:33

Drago Alato ha scritto:Ricordo di aver letto da un documento che Russell oltre che avere un contato con uno spirito che lo invitò ad andare a Gizza per misurare i cunicoli della piramide che avrebbero dato per l'appunto la data del 1914, era in contatto con altri massoni che gli avevano avvisato che sarebbe scoppiata la guerra in europa perchè dovevano (sperimentare ed usare) i nuovi armamenti appena costruiti e venduti e per questo serviva un pretesto per accendere la fiamma della guerra e il luogo più suscettibile a questo erano i balcani così successe e Russel lo sapeva poi con i calcoli dell'avventista Giorg Stors si prese la paternità dei sette tempi collocando appunto la data dell'ottobre del 1914


Mi pare che nessuno metta in discussione il fatto che Russell usò anche alcune misurazioni della piramide per effettuare le sue predizioni (profezie, vaticini, elucubrazioni, non so come dire).
Tuttavia Russell predisse cose molto grandi e precise che poi non accaddero ma non fece alcuna predizione sulla "guerra nel 1914". Se avesse avuto informazioni attendibili su una cosa del genere non credo che se la sarebbe fatta sfuggire.
Nel momento in cui le enormità che aveva profetizzato (alla Palego maniera) non si realizzarono, invece di spostare solo l'anno, così come si era già fatto e si farà in seguito, sfrutta l'evento della guerra per dire che comunque "qualcosa" era successo.

Tutto qui. Non penso che ci sia bisogno di complicare cose che sono molto evidenti.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3001
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Testimone di Cristo » 09/02/2019, 12:48

Resta per loro ,che questi signori che li hanno guidati e li guidano, , sono veri """"""unti""""", perchè anche se non nè hanno azzeccata una di enunciazione ....,non hanno mai detto il Signore tarda.., e questo è evidente che a loro basta,,, :triste:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 978
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Breve considerazione...

Messaggiodi Vieri » 09/02/2019, 16:52

Una tipica reazione della stampa si ebbe a quel tempo in The World, allora noto giornale della città di New York. La sezione della sua rivista domenicale del 30 agosto 1914 conteneva l’articolo: “Fine di tutti i regni nel 1914”.

Ragazzi, io che sono "vecchiotto" mi ha fatto ricordare una celebre battuta di re Faruk ( dell'Egitto) che nel 1950 aveva detto:

"da qui e nei prossimi anni rimarranno solo 5 re.
"4 delle carte napoletane ed il re d'Inghilterra.....

Per un po' aveva visto giusto ma nel frattempo come in Spagna "sono rinati" a parte altri minori che sono sempre li per figura....

PS. seriamente parlando posso ora comprendere la vs. decisa avversione verso i vs. ex...per le inusitate stupidaggini ascoltate da fratello Morris.... :piange:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6266
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a La storia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici