Pagina 1 di 1

Inquinamenti scritturali

MessaggioInviato: 16/05/2020, 13:37
di sandrosolustri
La storia dei Testimoni di Geova è costellata da inquinamenti scritturali spacciati sempre come "cibo spirituale a suo tempo". Ma si sa; il cibo inquinato alla lunga fa male. Nei miei primi contatti con i T.G., molte erano le incongruenze che incontravo e puntualmente abbandonavo per proseguire "lo studio" fino al battesimo. Non l'avessi mai fatto, ma come dice il proverbio: chi è causa dei propri mali, pianga se stesso. E di mali ne sono venuti assai. Le mie prime obbiezioni riguardarono il secondo vv del cap. 1 di Genesi: Forza attiva o Spirito di Dio? Mi convinsero (quasi). Un giorno trattai l'argomento con la moglie ebrea di una visita ulteriore: < Ruach nel contesto biblico si può e si deve tradurre esclusivamente in Spirito e non in Forza attiva> Perché? < Esempio Biblico: <Ruach haQodesh=Spirito Santo e non Forza attiva Santa>; <Ruach kadsh'cha "tuo santo spirito" Salmo 51: 11,13 e non "tua santa forza attiva">
<Ruach kadsho "suo spirito santo" Isaia 63: 10,11 e non sua forza attiva santa> E siamo al secondo versetto di Genesi! Da li fino a Rivelazione una miriadi di madornali e fallaci inquinamenti scritturali. Per disintossicarmi e riprendere una salute spirituale ho dovuto gettare nel cassonetto dei rifiuti cartacei chili su chili di pubblicazioni W.T. e poi ho continuato a leggere la Bibbia per conto mio su bibbie molto più affidabili, così facendo, se dovessi incorrere in errori, gli errori sarebbero i miei; e non dei contraffattori della Parola di Dio che con essa hanno sempre detto tutto e il contrario di tutto.

MessaggioInviato: 16/05/2020, 18:05
di Tranqui
consiglia qualche edizione biblica se vuoi :lovebibbia:

MessaggioInviato: 16/05/2020, 18:54
di sandrosolustri
Tranqui ha scritto:consiglia qualche edizione biblica se vuoi :lovebibbia:

Per il Vecchio Testamento la Bibbia ebraica di Rav Disegni in ebraico con traduzione in italiano fronte pagina. Per il Nuovo Testamento la Bibbia di A. Merk e G. Barbaglio in greco antico con traduzione fronte pagina in italiano. Per fortuna ho qualche nozione di greco . Per traduzione T.d.G. ti assicuro che l' hanno tradotta a proprio uso e consumo; e purtroppo 8 milioni di Testimoni :ciuccio: :prega:

MessaggioInviato: 17/05/2020, 13:56
di Tranqui
sandrosolustri ha scritto:
Tranqui ha scritto:consiglia qualche edizione biblica se vuoi :lovebibbia:

Per il Vecchio Testamento la Bibbia ebraica di Rav Disegni in ebraico con traduzione in italiano fronte pagina. Per il Nuovo Testamento la Bibbia di A. Merk e G. Barbaglio in greco antico con traduzione fronte pagina in italiano. Per fortuna ho qualche nozione di greco . Per traduzione T.d.G. ti assicuro che l' hanno tradotta a proprio uso e consumo; e purtroppo 8 milioni di Testimoni :ciuccio: :prega:

:grazie:

Stregoneria e spiritismo nella traduzione W.T.

MessaggioInviato: 17/05/2020, 14:42
di sandrosolustri
Comunque Tranqui non dimenticare che ogni qualvolta apri la Traduzione del Nuovo Mondo trovi aspetti derivanti da tradizioni della stregoneria quando traduce "posto di osservazione" in "torre di guardia" poiché la "torre di guardia" rappresenta la "crescita spirituale delle streghe". Mentre il Nuovo Testamento W.T. è stato formulato secondo l'interpretazione dello spiritista tedesco Johannes Greger.

MessaggioInviato: 17/05/2020, 17:42
di Tranqui
sandrosolustri ha scritto:Comunque Tranqui non dimenticare che ogni qualvolta apri la Traduzione del Nuovo Mondo trovi aspetti derivanti da tradizioni della stregoneria quando traduce "posto di osservazione" in "torre di guardia" poiché la "torre di guardia" rappresenta la "crescita spirituale delle streghe". Mentre il Nuovo Testamento W.T. è stato formulato secondo l'interpretazione dello spiritista tedesco Johannes Greger.

Lo so Sandro feci un post al riguardo. ma quello della torre di guardia mi giunge nuova :help:

MessaggioInviato: 17/05/2020, 21:26
di Quixote
A fine Ottocento e inizio Novecento, certo spiritismo era assai diffuso, faceva quasi da contrappeso all’imperante positivismo. Anche in letteratura troviamo casi eclatanti come Fogazzaro, che è solo il primo a venirmi in mente. Non c’è dubbio che sotto sotto abbia influenzato diverse religioni, o cult. Non mi fa specie che la WTS abbia talvolta seguito Greber, o Parsons, parapsicologo dilettante, di cui mi sono occupato quando mi interessavo della croce vs palo, o un fanatico come Bullinger, fra le cui amenità risulta anche quella del terrapiattismo. Ma da questo deduco solo che la WTS – e come potrebbe essere diversamente, stante il livello culturale dei suoi adepti? – non sa distinguere le fonti che possano suffragare le sue fantasiose teorie. Ma altrettanto ridicolo sarebbe accusarli di essere acquiescenti alla stregoneria, non perché da loro detestata, ma perché da loro assolutamente non compresa. Torre di guardia non è che il concreto di ‘posto di osservazione’, term. tecn del linguaggio militare, quindi non stupisce ritrovare nel linguaggio immaginoso di Isaia una tale metafora, per altro comunissima nel mondo antico, in vari popoli, in varie etnie. Le sue connotazioni specifiche sono la visuale dall’alto, che allarga la visione stessa, e il ruolo di sentinella, capace di osservare, da un punto privilegiato, i vizi degli uomini, nella loro bassezza. In particolare è metafora propria, col term. tecn. latino di specula, della corrente stoico-cinica: me ne sono occupato a fondo, quando frequentavo l’Università, studiando le Menippee di Varrone. E in quanto tale, perché troppo comune e corrente in antico, non vedo proprio che abbia a che fare con la stregoneria, di millenni posteriore, nel senso in cui la intendiamo oggi. Certo potremmo trovare nessi occasionali, ma nessuno di essi spiegherebbe il Geovismo. Meglio rimanere sul concreto, perché il rischio è quello di mostrare a un esterno il volto dell’ex più fanatico e delirante (in senso proprio: ‘uscire dal solco’) di quello del geovista osservante.