Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Date abbandonate

Sezione in cui si analizzano le vicende storiche dell'organizzazione

Moderatore: Achille

Date abbandonate

Messaggiodi Achille » 02/09/2010, 18:33

Immagine

Immagine tratta dal libro di Russell "Thy Kingdom Come", p.121.

Noate quante date ormai del tutto abbandonate: 1874, 1878, 2875 e 2914 (!).
Il tutto "sostenuto" dalle misure della Piramide, come si legge nell'ultima colonna.

Si veda anche http://translate.google.com/translate?h ... .google.it (traduzione automatica)

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14681
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 02/09/2010, 18:45

Caspita che accuratezza, mancano solo i mesi. :mrgreen:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Ely » 02/09/2010, 19:26

E' la religione dei numeri! tutto è basato sui numeri (anche quelli che metaforicamente danno :lingua: )

Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

ciao

Messaggiodi emet » 24/09/2010, 13:16

]E' la religione dei numeri! tutto è basato sui numeri (anche quelli che metaforicamente danno :lingua: )




Ciao a tutti, prendo spunto dal commento di ely, per porre a tutti i partecipanti del forum un quesito, premetto che in questi giorni, per un lavoro di ricerca bibbliografica, per scrivere un articolo sul "Misticismo storico e l avvento dell 'industrializzazione,e relativa connessione con il pensiero capitalista"
Mi sono imbattuto nella lettura di un piccolo libricino, scritto da ELIFAS LEVI,(I MISTERI DELLA CABALà, l' armonia occulta dei due testamenti contenuti nella profezia di Ezechiele e nell' apocalisse di San Giovanni) scritto intorno al 1861. Questo saggio da un interpretazione dei due libri in maniera molto particolare, facendo allusione a siboli quali la croce, la piramide, il nome JHEOVA, le sette età della Chiesa, i sette tempi, il servo FEDELE E VERACE, l ultima età della Chiesa quale simbolicamente rappresentata da quella di Laodicea, Il messaggero con il calamaio ed il corno da scrivano,che appone il sacro sigillo della salvezza.ED ancora molti altri particolari.Ora io mi trovavo a leggerlo per puro caso, dovendo fare un analisi storica del pensiero di metà/fine ottocento, per un analisi critica del contesto culturale storico,inserendolo nella bibliografia.

Ma non ho potuto fare a meno di, con mia sorpresa, fare delle analogie, con il pensiero di CHARLS TAZE RUSSELL, è interessante e degno di nota, come sotto certi aspetti, la cronologia, e la numerologia che ha caraterizzato l'esegesi teologica Russelliana si rispecchiano in questa interpretazione cabalistica dei due libri profetici.
Ed ancora se non erro, Russel fu molto impegnato nel discernere il libro di Ezechiele connesso all' Apocalisse di Giovanni.
Da qualche annuario, forse quello del 1975, dove è riportata una sintetica storia della nascita degli allora studenti biblici, Russell stesso era identificato come il messaggero con il calamaio che apponeva il sigillo di salvezza, ed ancora, con il servo fedele e verace, ed infine mi balena alla mente l epitaffio riportato sulla pietra commemorativa nel cimitero di roosemoont , in memoria dello stesso RUSSELL, dove a grandi lettere, vi è scritto "PASTOR C.T.RUSSELL THE LAODICEAN MESSAGER"
Questo mi porta a fare una supposizione, che non è detto che possa riscontrarsi veritierà,
Ma è notevole di attenzione il fatto che la filosofia ed il pensiero cabalistico dell epoca, che portava ad una lettura misterica, rivelativa,e quantomai di un nuovo evangelo per la salvezza,attraverso una lettura legata ad una simbologia che solo a pochi iniziati potesse arrivare,siano poi simili a quell' impianto dottrinario a cui diede vita RUSSELL
in particolar modo alla simbologia della piramide, la carta delle età, la questione ebraica, il simbolo della croce con la corona.

Altre note interessanti li ho riscontrate nell' accostare la descrizione che Ezechiele fa della caduta di babilonia, con il capitolo 18 verso 20 dell apocalisse, dove viene interpretato in modo del tutto singolare, il regno del Messsia sta per apparire sulla terra, BAbilonia è caduta, grazie al fatto che il verbo di verità,che è stato raffigurato sotto forma di agnello solare, viene rappresentato come novello sposo,cosi si da inizio all età dello spirito,( che Russel poneva come ultima età , nella sua mappa delle età)dando inizio ad una ultima rivelazione di questo Dio che sarà adorato non piu nei templi ma in spirito e verità, ove la verità puo essere ravvisata e riunita non nell idea di un solo filone di pensiero, ma di piu filoni di pensiero (che sono in armonia con un certa veduta dell' insieme cabalistico )nell' arco della storia, formando così la vera dottrina di salvezza e di verità per l' imminente manifestazione del regno di DIO in terra, ricollegandosi ad Ezechiele ove profetizza l ascesi della teocrazia, simboleggiata, dalla forma del tempio, ove ci sono i numeri 4 quadrangolare,e tre il ternario, dunque formando una piramide, ove 4 e tre danno il sette, e dunque tutto si ricollega alla simbologia del sette, ove poi il 3 moltiplicato il 4 da il 12, ed il dodici elevato in potenza di 12 da il 144.."



Il mio quesito si pone in questi termini alla luce di cio: vero è che C.T.RUSSELL , ricevette rudimentali insegnamenti presbiteriani, per poi passare al congregazionalismo, e visto il periodo storico, si interessò a filosofie orientali, quali il thaoismo ect,per poi approdare alle varie opinioni dei movimenti dei secondi avventisti, ferventi millenaristi, (per un impasse storico culturale, quale l avvento della crescete industrializzazione, dunque una reazione storica al veloce cambiamento e stili di vita.)

Dunque la dottrina e figura di Russell non è che un intricato conglomerato di pensieri,difficile da districare, in quanto di fondo a mio avviso, c è una logica esoterica , di per se portante del periodo storico che egli viveva, in piu , si stratificano sempre secondo quella logica, diversi pensieri ed opinioni formatesi in 1800 anni circa di cristianesimo, dunque è alquanto complesso oggi avere un quadro chiaro di cosa realmente sia questo movimento a cui lui ha dato origine,(premettendo che egli stesso non voleva creare nè una chiesa, ne un organizzazione, in quanto la sua attività era incentrata sull informazione di questa sua verità, convinto che essendo nel settimo periodo della chiesa ormai il tempo sarebbe finito, e la salvezza e l avvento del regno di Dio in terra davvero prossimo.)

Dunque alla luce di cio, si puo quasi affermare che il movimento di Russell sia finito con lui,e la w/t, non è nientaltro che una rielaborazione di Rutherford, tennendo in piedi solo una certa struttura portante, in quanto Rutherford stesso , pochi anni dopo la morte di Russel, abbattè e sconfesso tutto il credo dottrinale di Russell, per rielaborarne uno improntato su una differenza sostonziale, e per far cio , e dunque mandare Russel nel dimenticatoio, dovette per necessità , censurare tutto quello che poteva essere rappresentazione delle sue dottrine, così vediamo sconfessare la teologia della piramide, della croce alla quale Russel attribuiva un significato esoterico-cabalistico oltre che essere il simbolo cristiano per eccellenza, e via via tutto cio che poteva essere di memoria RUSSELLITA. Non a caso ci furono all epoca molti scisma dal movimento proprio per questo distacco della teologia russellita da parte di chi si diceva il prosieguo stesso di C.T.Z RUSSELL.
Ma allora chi è la W/T? è giusto menzionare Russell quale fondatore di questa organizzazione? se si ,può essere che l' interpretazione ed esegesi di fondo sia quella del pensiero russelliano di fondo?...in quale categoria religiosa va collocata? movimento? setta? o cosaltro?
ciao a tutti da emet :strettamano:
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)


Torna a La storia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici