Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

nel 1931 ?

Sezione in cui si analizzano le vicende storiche dell'organizzazione

Moderatore: Achille

nel 1931 ?

Messaggiodi Amore e Psiche » 22/08/2011, 10:29

secondo me i TDG sono "nati" nel 1931 quando Rutheford cambio il nome ,da studenti biblici a TDG,la nuova religione non ha piu' niente di quella fondata da Russel
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi emet » 22/08/2011, 16:06

secondo me i TDG sono "nati" nel 1931 quando Rutheford cambio il nome ,da studenti biblici a TDG,la nuova religione non ha piu' niente di quella fondata da Russel .

Pensi bene "amore&psiche" dato che J.F.Rutherford, quando prese il governo dell'organizzazione della wt, smantello a poco a poco tutto l apparato dottrinale Russelliano e quei pochi brandelli che restarono di dottrina di Russell fu snaturata dal terreno in cui era nata.
Tant è che lo stesso movimento prese ad identificarsi come tu stesso osservi con un altro nome, quindi fu allora che cambiarono rotta, il Russellismo era destinato per le sue peculiari dottrine profetiche ad estinguersi nell imediataezza del suo tempo, in quanto impegnato sulla profetizzazione della fine del mondo in quei precisi anni.
Il Russelismo fu una dottrina del suo tempo, frutto di un fermento storico,economico e sociale, l impasse si ebbe con J.F. Rutherford, il quale smantellando le dottrine di Russell, prese a riformare in brevissimo tempo l'ideologia del gruppo nascente.
Inoltre osservazione curiosa è che nel periodo di Russell il gruppo si chiamava "studenti biblici"in quanto Russell che allora dirigeva il tutto, fondava la sua idea di salvezza sulla conoscenza e lo studio per tornare alle origini, con non poche novità dottrinali, questo perchè egli stesso era un amante dei misteri e del sapere, Russell al di fuori del contesto in cui si espresse, preso singolarmente può esser bene identificato come un "mistico".
Mentre J.F.Rutherford, diede all'organizzazione uno stampo rigido e dittatoriale, quale stampo migliore della sua personalità formata come avvocato, dunque leggi da dover applicare ed osservare pena la distruzione eterna, inoltre il testo biblico stesso fu preso ad essere interpretato letteralmente, come un codice civile,
ed è degno di osservazione che come essi stessi raccontano, in una specie di ispirazione notturna Rutherford ebbe l idea del nuovo nome, ma c è da dire che "nulla di nuovo sotto il sole" un avvocato quale era Ruthrerford non poteva che identificare il suo gruppo quali "TESTIMONI".
Il nome con il quale essi si identificano, li rende ancora oggi figli di Rutherford,e Russell non resta che un proto-nonno degli odierni TESTIMONI DI GEOVA.

EMET
" Hoc volo, sic iubeo; sit pro ratione voluntas. Frangar, non flecta"
Avatar utente
emet
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 07/02/2010, 23:09
Località: ROMA (ETERNAL CITY)

Messaggiodi Dnick » 22/08/2011, 16:24

emet ha scritto: quindi fu allora che cambiarono rotta, il Russellismo era destinato per le sue peculiari dottrine profetiche ad estinguersi nell imediataezza del suo tempo, in quanto impegnato sulla profetizzazione della fine del mondo in quei precisi anni.
Il Russelismo fu una dottrina del suo tempo, frutto di un fermento storico,economico e sociale, l impasse si ebbe con J.F. Rutherford, il quale smantellando le dottrine di Russell, prese a riformare in brevissimo tempo l'ideologia del gruppo nascente.


Pur cambiando l'ordine degli addendi XXXXXXXXXXXXX non cambiano.


Mia correzione.
Franco/mod
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Amore e Psiche » 22/08/2011, 16:53

rutherord era un giudice
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi Cogitabonda » 22/08/2011, 17:36

Quello di giudice fu un incarico abbastanza breve di giudice supplente, come sostituto quando un giudice "titolare" non era disponibile. La sua carriera fu principalmente quella di avvocato e pubblico ministero. L'abitudine di chiamarlo Giudice era dettata da un'usanza: per motivi di cortesia una persona che aveva coperto anche solo temporaneamente un certo incarico importante veniva chiamata con quell'appellativo anche quando la carica era cessata. Per esempio il "Generale" Custer era un colonnello, come altri aveva avuto temporaneamente il grado di generale durante la guerra di secessione, poi a guerra finita aveva ripreso la sua carriera militare col grado che aveva prima della guerra, ma la gente lo chiamava Generale per cortesia.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Amore e Psiche » 22/08/2011, 18:18

Cogitabonda ha scritto:Quello di giudice fu un incarico abbastanza breve di giudice supplente, come sostituto quando un giudice "titolare" non era disponibile. La sua carriera fu principalmente quella di avvocato e pubblico ministero. L'abitudine di chiamarlo Giudice era dettata da un'usanza: per motivi di cortesia una persona che aveva coperto anche solo temporaneamente un certo incarico importante veniva chiamata con quell'appellativo anche quando la carica era cessata. Per esempio il "Generale" Custer era un colonnello, come altri aveva avuto temporaneamente il grado di generale durante la guerra di secessione, poi a guerra finita aveva ripreso la sua carriera militare col grado che aveva prima della guerra, ma la gente lo chiamava Generale per cortesia.


Dopo aver completato gli studi accademici, e un periodo di due anni come assistente del giudice E. L. Edwards, all’età di 22 anni cominciò ad esercitare la professione di avvocato. In seguito prestò servizio per quattro anni come pubblico ministero a Boonville nel Missouri. Successivamente divenne giudice speciale, incarico per il quale in seguito divenne noto come il “giudice” Rutherford

.http://it.wikipedia.org/wiki/Joseph_Franklin_Rutherford :grazie: :bravo:
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi Dnick » 22/08/2011, 19:37

Amore e Psiche ha scritto: Successivamente divenne giudice speciale, incarico per il quale in seguito divenne noto come il “giudice” Rutherford


Infatti era un giudice abbastanza speciale,

ha emesso giudizio favorevole per il tennessee Jack Daniel's,
per ul suo caro Johnnie Walker, per il vecchio Glen Gran,
per non parlare del Jim Beam, Four Roses, Ballantine's e moltissimi altri :mrgreen:
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Mario70 » 22/08/2011, 22:08

Dnick ha scritto:
Amore e Psiche ha scritto: Successivamente divenne giudice speciale, incarico per il quale in seguito divenne noto come il “giudice” Rutherford


Infatti era un giudice abbastanza speciale,

ha emesso giudizio favorevole per il tennessee Jack Daniel's,
per ul suo caro Johnnie Walker, per il vecchio Glen Gran,
per non parlare del Jim Beam, Four Roses, Ballantine's e moltissimi altri :mrgreen:

Sicuramente aveva un grande spirito di-vino che lo guidava nei suoi numerosi nuovi intendimenti!
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6048
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Dnick » 23/08/2011, 10:39

Mario70 ha scritto:Sicuramente aveva un grande spirito di-vino che lo guidava nei suoi numerosi nuovi intendimenti


Infatti grazie a questo spirito di-vino,
è riuscito ad intendere prograssivamente
il metodo per produrre Spirytus, puro spirito al 95 %.Immagine

Essendo che per accogliere i patriarchi dell'antichità , nella casa dei principi,
bisognava essere abbastanza spirituali, niente era di più adaguato a Spirytus,
limpido come l'acqua e forte come il fuoco unendo i due battesimi del vecchio e del nuovo testamento,
per un felice nuovo mondo.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 23/08/2011, 10:56

Il fatto che il giudice fosse un etilista, non depone certo a suo favore, tuttavia, avesse tramandato un'esegesi accettabile non sarebbe da incolpare di questa sua debolezza, ma di fatto, conoscendo i pericoli a cui ha sottoposto i suoi seguaci c'è da domandarsi cosa avrebbe fatto, in meglio o in peggio, non fosse stato sottomesso allo spirito alcoolico.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi arwen » 23/08/2011, 12:48

Mario70 ha scritto:
Dnick ha scritto:
Amore e Psiche ha scritto: Successivamente divenne giudice speciale, incarico per il quale in seguito divenne noto come il “giudice” Rutherford


Infatti era un giudice abbastanza speciale,

ha emesso giudizio favorevole per il tennessee Jack Daniel's,
per ul suo caro Johnnie Walker, per il vecchio Glen Gran,
per non parlare del Jim Beam, Four Roses, Ballantine's e moltissimi altri :mrgreen:

Sicuramente aveva un grande spirito di-vino che lo guidava nei suoi numerosi nuovi intendimenti!

Evvai Mario for president ! :quoto100:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48


Torna a La storia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici